Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Stefano Asaro Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Stefano Asaro Tue, 14 Jul 2020 18:36:25 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/utenti/7735/1 Invio materiale per pubblicazione Thu, 25 Nov 2010 13:23:58 +0100 http://comunicati.net/comunicati/varie/141597.html http://comunicati.net/comunicati/varie/141597.html Stefano Asaro Stefano Asaro vi inoltro in allegato il testo da pubblicare presso il Vostro sito, sotto la categoria enogastronomia o simili.
Vi invito gentilmente a mandarmi una comunicazione dell'avvenuta pubblicazione o eventualmente di eventuali problemi riscontrati.
Grazie

Laura Ciminelli
The Wine & Food Project


N.B. Per rispondere a questa mail occorre digitare nuovamente il seguente indirizzo web:
l.ciminelli@winefoodproject.com


]]>
TAVERNA FRA' DIAVOLO Thu, 25 Nov 2010 12:13:36 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/141566.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/141566.html Stefano Asaro Stefano Asaro Itri, paese dell’olio e dell’oliva, è anche paese di briganti o meglio il luogo prediletto da uno dei più famosi avventurieri nostrani: Frà Diavolo. Ecco spiegato il nome di questo accogliente e tipico locale, situato proprio nel centro cittadino, all’ombra della cinta muraria dell’antico castello, nel punto di passaggio più vivo e frequentato.

Patron e attento conduttore, da più di vent’anni, è Massimo Saccoccio, che prese a curare con grande passione l’attività avviata nel lontano1967 dai genitori, Fausto e Teresa.

Massimo non risparmia energie e attenzioni nella ricerca dei prodotti di qualità indispensabili a declinare la filosofia gastronomica del suo ristorante: sapori autentici, ricette tipiche e familiari,  forte richiamo alle produzioni del territorio, servizio confortevole e puntuale.

La cucina resta l’anima del locale, dove la brava cuoca Anna Maria Pecchia prosegue nel solco degli insegnamenti ricevuti dalla sig.ra Teresa, riuscendo a coniugare le vecchie tradizioni culinarie locali con nuove ispirazioni e proposte accattivanti, grazie anche all’ utilizzo dei prodotti stagionali e sempre freschissimi.

Ne sono degna prova le paste fatta in casa ( tirate o ripiene ), Pasta e fagioli, le Lumache, il Coniglio alla cacciatora, lo Stinco di maiale al forno con patate; l’approvvigionamento giornaliero di pesce fresco, proveniente dal golfo di Napoli, consente la proposta di classici Spaghetti ai frutti di mare, Calamarata con pesce spada melanzane e pachino, Ravioli ripieni di pesce con zucchine e tartufi di mare, Risotto con asparagi e scampi.

Particolare attenzione viene riservata anche alla selezione di salumi e insaccati, in particolare la famosa ‘Salsiccia al coriandolo’ di Scherzerino La Rocca, notissimo norcino e macellaio itrano che ha la responsabilità di fornire anche carni bovine pregiate, provenienti da allevamenti scelti e curati, come la Chianina DOP e l’eccellente Marchigiana.

Nell’offerta dei desserts ritorna l’artigianalità familiare e il legame con il territorio, come per il Gelato di crema con le more calde, le Crostate di frutta fresca e marmellate varie, il Babà con la crema.

La Cantina presenta una vasta selezione di vini regionali e nazionali, con un forte connubio tra territorio e ristorazione, evidenziato dalla presenza di eccellenti cantine pontine, nel pieno rispetto e tutela delle identità e produzioni locali, fino alla proposta di una neonata azienda vinicola itrana.

Chiudiamo da dove eravamo partiti, per ricordare che qui si cucina esclusivamente con olio extavergine da monocultivar Itrana.

 

 

C.So Appio Claudio Lato Roma 1/5

Itri (Lt)

Tel. 0771 727141

Fax 0771721307

Mail: ristfradiavolo@libero.it

Orario: pranzo e cena aperti

Chiusura: Martedì tutto il giorno

Coperti: 80 interni, 100 esterni

Bancomat/carte di credito: si

]]>
GUSTO GIUSTO La nuova occasione d'incontro tra produttori e operatori. Mon, 08 Nov 2010 11:37:09 +0100 http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/139267.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/139267.html Stefano Asaro Stefano Asaro

Lunedì 15 Novembre, dalle ore 10.00 alle 22.00, si terrà la prima edizione di 'GUSTO  GIUSTO', wine-tasting e presentazione di specialità alimentari, nei prestigiosi locali del Grand Hotel 'HELIO CABALA' a Marino (Rm).

L'evento nasce da un progetto di THE WINE & FOOD PROJECT, che si realizza con la fondamentale partecipazione di ORTUSO RAPPRESENTANZE, con l'obiettivo di attivare il contatto tra protagonisti di  alto valore enologico ed alimentare e tutti coloro che li vorranno quotidianamente al loro fianco, nei propri locali, nella gastronomia e nell'accoglienza.

Un appuntamento nuovo perché vuole sostenere alleanze umane, prima ancora che professionali, nel segno del gusto, della competenza e dell'identità.

Un nutrito stuolo di cantine nazionali e internazionali, di esemplare identità territoriale, offriranno un panorama vinicolo di tutto rispetto, che andrà ad affiancare una esaltante gamma di proposte alimentari e gastronomiche, frutto di artigianalità sapienti.

Sarà un incontro esclusivamente riservato agli operatori di settore, a qualificati opinion-leaders, a giornalisti autorevoli.

A metà giornata e in serata, verranno realizzati per gli ospiti alcuni piacevoli intermezzi gastronomici, curati da alcuni cuochi amici.

L'ingresso sarà consentito solo a presentazione dell'invito, che sarà diffuso a centinaia di contatti su Roma e in tutta la provincia.

Per coloro che desiderano riceverlo via mail, come pure per gli accrediti della stampa, sarà sufficiente farne richiesta all'indirizzo: info@winefoodproject.com

 

Info : Maurizio Ortuso – maortuso@libero.it

          Stefano Asaro – stefano.asaro@alice.it  

]]>
UNA CENA PER TERRA MADRE all’OSTERIA DEL VELODROMO VECCHIO Mon, 04 Oct 2010 10:54:53 +0200 http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/135040.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/135040.html Stefano Asaro Stefano Asaro

Si avvicina  il “Salone del Gusto” di Torino che raggiunge quest’anno la sua ottava edizione,  e torna  anche l’appuntamento con “Terra Madre”, il più grande meeting internazionale delle Comunità del Cibo.

A Torino quindi si incontreranno, a fine mese, agricoltori, pescatori, artigiani, cuochi e semplici neofiti che avranno la possibilità di incontrarsi e confrontarsi su tematiche comuni, come l’abbandono delle culture tradizionali, la standardizzazione del cibo, insomma una”rete” di tutti coloro che vogliono agire per preservare, incoraggiare e promuovere metodi di produzione alimentare sostenibile in armonia con la natura e la tradizione.

 Per consentire la presenza di Comunità del Cibo provenienti da paesi in criticità, Slow Food cerca di  promuovere eventi finalizzati alla raccolta di fondi.

 

Matteo Ballarin dell'Osteria del Velodromo Vecchio, uno dei cuochi dell'alleanza di TERRA MADRE, organizza mercoledì 6 Ottobre una cena presso il suo ristorante, utilizzando esclusivamente prodotti dei presidi slow food.

 

 

Di seguito il menù della serata:

 

Antipasto di pane fritto susianella e canestrato di Castelmonte

(un salume e un formaggio dei presidi)

 

Zuppa di pasta e lenticchie di s. Stefano

(presidio)

 

Coniglio alla cacciatora con cipolline in agrodolce

 (mieli di alta montagna presidio)

 

Torta di ricotta e mandorle di Noto (presidio)

 

 

 

 

Per info e prenotazioni:

 

Osteria del Velodromo Vecchio

Via Genzano, 139

Roma

Tel. 06 7886793

 

info@osteriadelvelodromovecchio.it .

 

 

]]>
Una Cena per Terra Madre Fri, 03 Sep 2010 13:56:21 +0200 http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/131816.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/131816.html Stefano Asaro Stefano Asaro <!-- /* Style Definitions */ p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal {mso-style-parent:""; margin:0cm; margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; font-family:"Times New Roman"; mso-fareast-font-family:"Times New Roman";} @page Section1 {size:612.0pt 792.0pt; margin:70.85pt 2.0cm 2.0cm 2.0cm; mso-header-margin:36.0pt; mso-footer-margin:36.0pt; mso-paper-source:0;} div.Section1 {page:Section1;} -->

Terra Madre riunisce tutti coloro che fanno parte della filiera alimentare per difendere insieme agricoltura, pesca e allevamento sostenibili e per preservare il gusto e la biodiversità del cibo.

 

La quarta edizione dell’incontro mondiale della rete di Terra Madre si svolgerà a Torino dal 21 al 25 ottobre 2010, in concomitanza con il Salone Internazionale del Gusto.
L’incontro riunirà, per cinque giorni, oltre 5.000 rappresentanti di comunità del cibo, cuochi, docenti, giovani e musicisti provenienti da tutto il mondo e impegnati a promuovere una produzione alimentare locale, sostenibile, in equilibrio con il pianeta e rispettosa dei saperi tramandati di generazione in generazione.

 

Oggi la rete di Terra Madre comprende circa 2.000 comunità del cibo che rappresentano più di 300.000 piccoli produttori provenienti da 153 paesi, oltre a 1.000 cuochi, 500 accademici e 1.000 giovani, impegnati a promuovere un cibo buono, pulito e giusto accessibile a tutti. Di fatto, coinvolge e raggiunge più di un milione di persone e continua a crescere, con le sue attività e i suoi valori, di giorno in giorno.

 

 

 

Una cena per Terra Madre

 

È l’iniziativa che ci permette di promuovere l’evento e raccogliere fondi per finanziare il viaggio di una o più comunità del sud del mondo.

 

 

 

 


Programma della serata

 

La proposta gastronomica  dello chef Vincenzo D’Amato sarà completamente dedicata ai prodotti del territorio ciociaro e limitrofo, in sintonia con il sostegno alle produzioni agricole locali in un nuovo progetto di educazione alimentare, finalizzato al miglioramento della qualità della vita in uno sviluppo di economia sostenibile.

 

Il latte, di pecora e vaccino, sarà alla base di molte preparazioni.

ma non solo

 

I formaggi, i salumi, le carni, il tartufo ci porteranno, in un viaggio goloso, alla scoperta del gusto rurale del nostro territorio.

 

Il Cesanese del Piglio ci accompagnerà nel nostro percorso gastronomico per ricordarci la passione e l’impegno giornaliero di chi coltiva la terra.

 

 

Durante la serata:

 

Musica               Giochi          Premi

 

 

All’interno della Fortezza Colonna

Nel fantastico scenario della terrazza  panoramica

Venerdì 10 settembre 2010

ore 20.00

Il ricavato della serata sarà destinato a “Terra Madre”, iniziativa di Slow Food ed alle necessità degli ospiti della Casa di Reclusione di Paliano

 

Per informazioni e prenotazioni Tel 3356392155-3357375305-3384719048-3339168733-335307455

]]>
GRANDE NEW ENTRY PER "LA BUSSOLA DEL BUONGUSTAIO" Mon, 05 Jul 2010 18:34:07 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/126651.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/126651.html Stefano Asaro Stefano Asaro DOPPIO SUCCESSO PER I 'CESANESE DEL PIGLIO' DELL'AZ. COLLETONNO Fri, 04 Jun 2010 10:07:00 +0200 http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/123243.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/123243.html Stefano Asaro Stefano Asaro Comunicato stampa Fri, 28 May 2010 11:14:54 +0200 http://comunicati.net/comunicati/varie/122621.html http://comunicati.net/comunicati/varie/122621.html Stefano Asaro Stefano Asaro
 
 Salve in allegato il comunicato stampa da inserire presso il vostro sito web con relativa fotografia, aspetto una mail di conferma.
Grazie

Laura Ciminelli
The Wine & Food Project

]]>
Invio per pubblicazione Fri, 07 May 2010 20:04:45 +0200 http://comunicati.net/comunicati/varie/126665.html http://comunicati.net/comunicati/varie/126665.html Stefano Asaro Stefano Asaro
 Salve,
invio in allegato il comunicato per la pubblicazione presso il Vostro sito, ringraziandovi anticipatamente, aspetto una vostra cortese comunicazione.
 
Laura Ciminelli
The Wine & Food Project
 
 
N.B. Per rispondere a questa mail occorre digitare nuovamente il seguente indirizzo web:
l.ciminelli@winefoodproject.com

]]>
"LE CENE DEL BUONGUSTAIO" presso l'HOTEL RISTORANTE di TIVOLI Thu, 18 Mar 2010 11:07:35 +0100 http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/107115.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/107115.html Stefano Asaro Stefano Asaro

Eccoci per il secondo appuntamento della rassegna “le Cene del Buongustaio”, ospiti di nuovo nell’Hotel Ristorante Adriano, il quale trova la sua splendida collocazione all’interno di un palazzo storico, con giardino e bar esterno, che affaccia proprio sulla piazza degli scavi dell’antica Villa Adriana. L’interno offre un ambiente molto elegante e ricercato, una “mise en plas” estremamente curata; il personale di sala non è da meno, è coordinato da un eccellente sommelier che dà istruzioni e si prende cura degli ospiti.

 

Per questa particolare serata, lo Chef del Ristorante Adriano ha abilmente costruito un menù ricco di elaborate proposte gastronomiche che si sono accordate perfettamente ai quattro prodotti portati in degustazione, in ordine: le Cantine San Marco che hanno proposto il Frascati Doc “Spumante”, il Frascati Doc “Meraco”, il rosso Igt “SoloShiraz” e per concludere un altro rosso Igt “Meraco”, i cui vigneti appartengono tutti alla zona collinare di Frascati, dove il terreno grazie alla sua origine vulcanica si presta a livelli ottimali per la coltivazione della vita e la relativa produzione del Frascati che da parecchi anni ha ricevuto la Denominazione di origine controllata.    

Inserita abilmente nell’antipasto la deliziosa “Salsiccia al Coriandolo” del noto produttore “Scherzerino” che lavora sul territorio di Itri in provincia di Latina, producendo tutti i suoi elaborati senza l’aggiunta di alcun tipo di additivo.

Su ogni tavola si è cercato di non far mancare il pregiato olio dell’Azienda Agricola Battaglini, situata vicino al lago di Bolsena, in modo tale che tutti gli ospiti potessero arricchire i loro piatti con un filo di puro extravergine.

Izzi liquori, con il suo Amaroerbes e la tradizionale Sambuca hanno concluso degnamente la serata, regalando sapori unici e altamente benefici per la digestione.

 

Ad allietare la serata, la presenza di due musicisti, un pianista e una cantante, che si sono esibiti  con musiche e stornelli romani, in emblematico abbinamento con la cena dedicata per lo più a preparazioni romane, come la coratella, la coda alla vaccinara, le animelle e la variegata frittura vegetale.

 

Un bancone allestito per l’occasione con il materiale promozionale dei prodotti portati in degustazione, ha creato un angolo molto frequentato dagli ospiti, che volendo fare una pausa dalla ricca cena hanno potuto soddisfare le loro curiosità attraverso le brochure, le dispense e le pubblicazioni messe a disposizione.

]]>
"LE CENE DEL BUONGUSTAIO" presso l'HOTEL RISTORANTE di TIVOLI Thu, 18 Mar 2010 11:07:27 +0100 http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/107114.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/107114.html Stefano Asaro Stefano Asaro

Eccoci per il secondo appuntamento della rassegna “le Cene del Buongustaio”, ospiti di nuovo nell’Hotel Ristorante Adriano, il quale trova la sua splendida collocazione all’interno di un palazzo storico, con giardino e bar esterno, che affaccia proprio sulla piazza degli scavi dell’antica Villa Adriana. L’interno offre un ambiente molto elegante e ricercato, una “mise en plas” estremamente curata; il personale di sala non è da meno, è coordinato da un eccellente sommelier che dà istruzioni e si prende cura degli ospiti.

 

Per questa particolare serata, lo Chef del Ristorante Adriano ha abilmente costruito un menù ricco di elaborate proposte gastronomiche che si sono accordate perfettamente ai quattro prodotti portati in degustazione, in ordine: le Cantine San Marco che hanno proposto il Frascati Doc “Spumante”, il Frascati Doc “Meraco”, il rosso Igt “SoloShiraz” e per concludere un altro rosso Igt “Meraco”, i cui vigneti appartengono tutti alla zona collinare di Frascati, dove il terreno grazie alla sua origine vulcanica si presta a livelli ottimali per la coltivazione della vita e la relativa produzione del Frascati che da parecchi anni ha ricevuto la Denominazione di origine controllata.    

Inserita abilmente nell’antipasto la deliziosa “Salsiccia al Coriandolo” del noto produttore “Scherzerino” che lavora sul territorio di Itri in provincia di Latina, producendo tutti i suoi elaborati senza l’aggiunta di alcun tipo di additivo.

Su ogni tavola si è cercato di non far mancare il pregiato olio dell’Azienda Agricola Battaglini, situata vicino al lago di Bolsena, in modo tale che tutti gli ospiti potessero arricchire i loro piatti con un filo di puro extravergine.

Izzi liquori, con il suo Amaroerbes e la tradizionale Sambuca hanno concluso degnamente la serata, regalando sapori unici e altamente benefici per la digestione.

 

Ad allietare la serata, la presenza di due musicisti, un pianista e una cantante, che si sono esibiti  con musiche e stornelli romani, in emblematico abbinamento con la cena dedicata per lo più a preparazioni romane, come la coratella, la coda alla vaccinara, le animelle e la variegata frittura vegetale.

 

Un bancone allestito per l’occasione con il materiale promozionale dei prodotti portati in degustazione, ha creato un angolo molto frequentato dagli ospiti, che volendo fare una pausa dalla ricca cena hanno potuto soddisfare le loro curiosità attraverso le brochure, le dispense e le pubblicazioni messe a disposizione.

]]>
Salumi pregiati lavorati come vuole la tradizione Thu, 18 Mar 2010 11:05:18 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/107113.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/107113.html Stefano Asaro Stefano Asaro

Da oltre cinquant’anni la passione per la salumeria si rinnova di padre in figlio.

 

 

Percorrendo la via Appia, a metà strada tra Roma e Napoli, tra le pendici dei monti Aurunci, oggi parco naturale, si scorge Itri, piccolo borgo medievale ricco di storia, fascino e tradizione.

È qui che la famiglia La Rocca ha cominciato la sua attività nella lavorazione dei salumi.

Negli anni ‘40 Scherzerino, capostipite della famiglia, abile commerciante ed ottimo selezionatore di capi di bestiame, diede vita all’azienda famigliare.

Il figlio Antonio ha proseguito poi l’attività, portata ai livelli attuali dal nipote Scherzerino che ha sapientemente mantenuto intatte le originarie tecniche di lavorazione dei salumi.

Affiancato da giovani, appassionati e responsabili collaboratori, continua il lavoro insegnatogli prima dal nonno e poi dal padre, sorprendendo ogni volta la clientela con prodotti naturali dal gusto spesso dimenticato.

Salumi con il carattere e la struttura di quelli che faceva il nonno, senza compromessi di alcun genere e sempre gustosi al palato.

Il segreto è nell’azienda, (www.scherzerino.it) dove si incontrano quotidianamente persone che lavorano con amore e grande passione per le cose buone.

Con la consapevolezza che la natura, se rispettata, darà sempre buoni frutti.

 

SPECIALE EVENTI

TASTE 2010 – LE VIE DEL GUSTO

 

 

]]>
Salumi pregiati lavorati come vuole la tradizione Thu, 18 Mar 2010 11:05:07 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/107112.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/107112.html Stefano Asaro Stefano Asaro

Da oltre cinquant’anni la passione per la salumeria si rinnova di padre in figlio.

 

 

Percorrendo la via Appia, a metà strada tra Roma e Napoli, tra le pendici dei monti Aurunci, oggi parco naturale, si scorge Itri, piccolo borgo medievale ricco di storia, fascino e tradizione.

È qui che la famiglia La Rocca ha cominciato la sua attività nella lavorazione dei salumi.

Negli anni ‘40 Scherzerino, capostipite della famiglia, abile commerciante ed ottimo selezionatore di capi di bestiame, diede vita all’azienda famigliare.

Il figlio Antonio ha proseguito poi l’attività, portata ai livelli attuali dal nipote Scherzerino che ha sapientemente mantenuto intatte le originarie tecniche di lavorazione dei salumi.

Affiancato da giovani, appassionati e responsabili collaboratori, continua il lavoro insegnatogli prima dal nonno e poi dal padre, sorprendendo ogni volta la clientela con prodotti naturali dal gusto spesso dimenticato.

Salumi con il carattere e la struttura di quelli che faceva il nonno, senza compromessi di alcun genere e sempre gustosi al palato.

Il segreto è nell’azienda, (www.scherzerino.it) dove si incontrano quotidianamente persone che lavorano con amore e grande passione per le cose buone.

Con la consapevolezza che la natura, se rispettata, darà sempre buoni frutti.

 

SPECIALE EVENTI

TASTE 2010 – LE VIE DEL GUSTO

 

 

]]>
Comunicato da pubblicare Wed, 09 Dec 2009 10:57:53 +0100 http://comunicati.net/comunicati/varie/100796.html http://comunicati.net/comunicati/varie/100796.html Stefano Asaro Stefano Asaro "LE CENE DEL BUONGUSTAIO" presso il RISTORANTE TAVERNA MARI

di Marino

«Se si vuole trovare un aggettivo per definire la riuscita

della serata forse il più indicato è “meravigliosa”.

I partecipanti, tutti nessuno escluso, non sono stati avari

di complimenti, infatti, numerosi sono stati i commenti che

abbiamo raccolto sia durante la serata che nei giorni

seguenti telefonicamente, tramite mail o sui social network.

I complimenti fanno sempre piacere ma questi sono da

dividere sia con la “The Wine & Food Project” per tutte

le competenze messe in gioco sia con le aziende che ci hanno

fornito i prodotti, tutti d’eccellenza.»



Queste le parole di Fabrizio Mari, proprietario e anfitrione

dell’accogliente e professionale Taverna Mari, dove lo

scorso Venerdì 13 Novembre è stata realizzata la Cena

del Buongustaio. Tante le specialità da scoprire,

realizzate e composte al meglio dalla magnifica cuoca Iole

che ha sapientemente unito la sua esperienza con le proposte

dei migliori produttori locali.



«Una piacevole sorpresa è stato scoprire i salumi di

“Scherzerino”- racconta Fabrizio - che hanno

consentito di realizzare due piatti derivanti dalla

tradizione romana, il crostino di “ramoracce” e pancetta

croccante e i cannelloni di ricotta con ragù di salsiccia

al coriandolo.

Non da meno l’olio extravergine “Il Simposio”

utilizzato in tutte le preparazioni e che è diventato il

protagonista assoluto di una “vera” insalata di campo.

Ottimi anche gli abbinamenti con i vini dell’azienda

biologica “L’Olivella”, perché se è vero che una

delle regole fondamentali è che il cibo sposi il vino in

modo che i sapori ed i profumi dell’uno esaltino quelli

dell’altro e viceversa, l’obiettivo è riuscito alla

perfezione. Tra l’altro la presenza tra i commensali del

proprietario dell’azienda vitivinicola, Danilo

Notarnicola, ha consentito ai partecipanti di scambiare

impressioni in tempo reale sui vini proposti.

Per ultima, ma non per importanza, la Distilleria Izzi, che

ha proposto una Sambuca e un amaro di erbe “Gran

Riserva” capaci di creare una piacevolissima e rilassata

conclusione della serata».



Forte curiosità è stata manifestata dagli ospiti, che

hanno avuto la possibilità di avere informazioni sulle

ricette, i vini e i prodotti utilizzati e quindi di godere a

pieno di un’ottima e gustosa occasione per capire e

conoscere a fondo il mondo di quell'artigianato alimentare

che innovandosi conserva il carattere produttivo tipico

elevandolo a qualità consolidata.



Vista la buona riuscita dell’evento è auspicabile di

poter realizzare ancora, nel prossimo futuro, manifestazioni

di questo genere dove ristoratori da una parte e produttori

dell’altra uniscono le forze per offrire una proposta

enogastronomica del territorio di qualità, grazie alla

capacità organizzativa della “The Wine & Food

Project”, promotrice di queste iniziative.





Laura Ciminelli

The Wine & Food Project





]]>
Comunicato da pubblicare Thu, 03 Dec 2009 12:00:02 +0100 http://comunicati.net/comunicati/varie/100173.html http://comunicati.net/comunicati/varie/100173.html Stefano Asaro Stefano Asaro Vostro sito,
grazie dell'attenzione.

Laura Ciminelli
The Wine & Food Project

]]>
Comunicato da pubblicare Thu, 03 Dec 2009 12:00:02 +0100 http://comunicati.net/comunicati/varie/100174.html http://comunicati.net/comunicati/varie/100174.html Stefano Asaro Stefano Asaro Vostro sito,
grazie dell'attenzione.

Laura Ciminelli
The Wine & Food Project

]]>
"LE CENE DEL BUONGUSTAIO" all'HOTEL RISTORANTE ADRIANO di Tivoli Tue, 01 Dec 2009 10:50:05 +0100 http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/99705.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/99705.html Stefano Asaro Stefano Asaro

Ottimo successo per la prima delle “Cene del Buongustaio”, un’interessante rassegna  enogastronomica, organizzata dalla The Wine & Food Project, che si terrà fino a Marzo del prossimo anno, dove i partecipanti sono chiamati a lasciarsi guidare nel magnifico mondo del gusto, da abili cuochi e sapienti produttori vitivinicoli e alimentari della nostra regione.

 

La professionalità e l’accoglienza dell’Hotel Ristorante Adriano, hanno reso possibile la completa riuscita della serata del 22 Ottobre; personale di sala e della cucina altamente qualificato, eleganza e particolare attenzione nell’allestimento dei tavoli e dell’ambiente, dedicati alla particolare occasione, hanno coccolato i partecipanti.

 

Ricco e variegato il menù elaborato sulla base dei prodotti portati in degustazione, che ha saputo abilmente comporsi di piatti equilibrati nel sapore e perfettamente abbinati con i vini, in questa occasione proposti dall’Az. Vitiv. Colle Picchioni creata da Paola Di Mauro e oggi condotta dal figlio Armando, dalle vulcaniche colline dei Castelli Romani.

Già nell’antipasto e nel primo piatto era presente, sapientemente coniugata agli altri ingredienti, la singolare Salsiccia al coriandolo di Scherzerino, mastro macellaio e norcino di Itri (LT); mentre, ad accompagnare il cosciotto di maiale, una delicata cocotte di misticanza e noci fresche veniva impreziosita da un “filo” d’olio extravergine dell’Az. Agr. Biologica Quattrociocchi di Alatri, nel Frusinate.

Per concludere al meglio, i distillati, Amaro Herbes e Sambuca, della distilleria artigianale Izzi Liquori di Fondi (LT).

 

Attraverso un tavolo allestito con materiale informativo e prodotti in degustazione, oltre che attraverso la prova fondamentale in tavola, gli ospiti della serata hanno potuto saggiare i prodotti elaborati nel menù, conoscere direttamente la loro origine, lavorazione e tradizione, per una più concreta consapevolezza nel nutrirsi e nello scegliere quei produttori che lavorano sulla base di rigidi criteri di qualità e di rispetto ambientale.

 

Inoltre il clima di convivialità che si è venuto a creare, fra tutti i partecipanti, grazie alla calorosa organizzazione della The Wine & Food Project, ha reso particolarmente coinvolgente la serata stimolando oltre che la curiosità sensoriale anche quella culturale, con il racconto di piccole storie legate alle ricette proposte e agli ingredienti utilizzati.

 

]]>
"LE CENE DEL BUONGUSTAIO" all'HOTEL RISTORANTE ADRIANO di Tivoli Tue, 01 Dec 2009 10:50:01 +0100 http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/99704.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/99704.html Stefano Asaro Stefano Asaro

Ottimo successo per la prima delle “Cene del Buongustaio”, un’interessante rassegna  enogastronomica, organizzata dalla The Wine & Food Project, che si terrà fino a Marzo del prossimo anno, dove i partecipanti sono chiamati a lasciarsi guidare nel magnifico mondo del gusto, da abili cuochi e sapienti produttori vitivinicoli e alimentari della nostra regione.

 

La professionalità e l’accoglienza dell’Hotel Ristorante Adriano, hanno reso possibile la completa riuscita della serata del 22 Ottobre; personale di sala e della cucina altamente qualificato, eleganza e particolare attenzione nell’allestimento dei tavoli e dell’ambiente, dedicati alla particolare occasione, hanno coccolato i partecipanti.

 

Ricco e variegato il menù elaborato sulla base dei prodotti portati in degustazione, che ha saputo abilmente comporsi di piatti equilibrati nel sapore e perfettamente abbinati con i vini, in questa occasione proposti dall’Az. Vitiv. Colle Picchioni creata da Paola Di Mauro e oggi condotta dal figlio Armando, dalle vulcaniche colline dei Castelli Romani.

Già nell’antipasto e nel primo piatto era presente, sapientemente coniugata agli altri ingredienti, la singolare Salsiccia al coriandolo di Scherzerino, mastro macellaio e norcino di Itri (LT); mentre, ad accompagnare il cosciotto di maiale, una delicata cocotte di misticanza e noci fresche veniva impreziosita da un “filo” d’olio extravergine dell’Az. Agr. Biologica Quattrociocchi di Alatri, nel Frusinate.

Per concludere al meglio, i distillati, Amaro Herbes e Sambuca, della distilleria artigianale Izzi Liquori di Fondi (LT).

 

Attraverso un tavolo allestito con materiale informativo e prodotti in degustazione, oltre che attraverso la prova fondamentale in tavola, gli ospiti della serata hanno potuto saggiare i prodotti elaborati nel menù, conoscere direttamente la loro origine, lavorazione e tradizione, per una più concreta consapevolezza nel nutrirsi e nello scegliere quei produttori che lavorano sulla base di rigidi criteri di qualità e di rispetto ambientale.

 

Inoltre il clima di convivialità che si è venuto a creare, fra tutti i partecipanti, grazie alla calorosa organizzazione della The Wine & Food Project, ha reso particolarmente coinvolgente la serata stimolando oltre che la curiosità sensoriale anche quella culturale, con il racconto di piccole storie legate alle ricette proposte e agli ingredienti utilizzati.

 

]]>
Comunicato da pubblicare Tue, 01 Dec 2009 09:58:29 +0100 http://comunicati.net/comunicati/varie/99863.html http://comunicati.net/comunicati/varie/99863.html Stefano Asaro Stefano Asaro Grazie

Laura Ciminelli
The Wine & Food Project

]]>
Comunicato Stampa Tue, 23 Jun 2009 12:59:53 +0200 http://comunicati.net/comunicati/varie/85273.html http://comunicati.net/comunicati/varie/85273.html Stefano Asaro Stefano Asaro presentare il vino Frascati D.O.C., in degustazione, nel
cuore della Capitale.

Il Frascati si degusta a Roma

Nelle giornate di Venerd 26 e Sabato 27 Giugno, presso
l'Enoteca Regionale 'PALATIUM' - Via Frattina, 94 -
durante l'intero orario di apertura al pubblico - dalle
10,00 alle 24,00 - saranno disponibili in degustazione
tutte le etichette del Frascati D.O.C. con materiale
divulgativo sulla produzione e l'assistenza di personale
qualificato che consentir al pubblico di assaporare e
conoscere nel modo migliore le virt di questo vino
millenario.

E' una iniziativa del Consorzio Tutela Denominazione
Frascati, realizzata con il fondamentale contributo di
ARSIAL - Regione Lazio, che vuole sostenere l'impegno di
tante cantine e viticoltori, impegnati in ogni vendemmia a
migliorare costantemente il livello del vino Frascati,
puntando alla salvaguardia del suo titolo internazionale e
allo sviluppo di un mercato pi attento e convinto.
“Stiamo infatti percorrendo rapidamente il percorso che
potr portarci alla tanto sospirata D.O.C.G.,” commenta
il presidente Mauro De Angelis “avendo posto alcuni
passaggi che accresceranno senza dubbio l'autorevolezza del
Frascati, come l'obbligo dell'imbottigliamento in zona, sul
quale stato superato un ostacolo storico e culturale”.

Altro aspetto importante dell'evento sar la possibilit
offerta, a tutta la clientela del PALATIUM, di poter
abbinare i Frascati D.O.C. alle tipiche pietanze regionali
che la cucina proporr nelle due giornate, sia a pranzo
che a cena, consentendo di realizzare quindi l'utilizzo
pi corretto e appagante, quello di riportare il vino
sulle tavole dei romani.

“Siamo certi che, con l'aiuto convinto di ARSIAL, questa
manifestazione centrer l'obiettivo di stimolare la platea
di gourmet della Capitale,” conclude Mauro De Angelis “e
sfruttando lo slancio della stagione estiva appena
cominciata, anche mettere in vetrina il Frascati, davanti
all'infinito universo turistico che attraverser una delle
strade pi belle di Roma.”

Nei giorni della manifestazione attesa la presenza di
autorevoli esponenti istituzionali regionali e provinciali,
come pure gi annunciata la visita del neo Sindaco di
Frascati, Stefano Di Tommaso, primo convinto sostenitore di
questa iniziativa in onore di uno dei vini bianchi pi
importanti d'Italia.



Ufficio Stampa
The Wine & Food Project
Via di Mola Cavona 28a - 00044 Frascati (Rm
Tel. 06.9408638
E-mail: info@winefoodproject.com

]]>