Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Andrej Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Andrej Wed, 20 Mar 2019 10:19:52 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/utenti/773/1 TEATRO: GLI AMICI DEL ROSPO DI G. FRANCIONE REGIA DI A. DE ANGELIS Mon, 06 Mar 2017 16:23:57 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/424055.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/424055.html Andrej Andrej

ASSOCIAZIONE RINASCIMENTO 2000 E ADRAMELEK THEATER

presentano

                                             La Compagnia dei Bufonidi

                                                               In

GLI AMICI DEL ROSPO (Processo e cattività di Paul Verlaine per l'attentato  ad Arthur Rimbaud)  di G. Francione regia Antonella De Angelis

Il dramma in due atti descrive il processo e la prigionia di Verlaine che il 10 luglio 1873, in una stanza d'hotel di Bruxelles, spara due colpi di pistola all'amante Rimbaud deciso a lasciarlo.

L'8 agosto del medesimo anno viene condannato a due anni di carcere confermati in appello il 27 agosto. E' un processo umiliante che trasmoda dall'attentato a una causa contro la pederastia, col climax della visita corporale medica rilevante tracce d'abitudine pederastica attiva e passiva.

Dopo la causa l'azione scenica racconta la cattività che si trasforma da spazio serrato a sogno di un universo sconfinato dove, nel ricordo, il poeta solitario viene rivisitato dal suo amante fantasma. Oltre alla funzione consolatoria, insieme rivivono la stagione del loro amore coi due cuori maschili che, amanti del pigro rospo, trovano il trionfo nella poesia dell'eros platonico. Là dove anche i gesti  e  i simboli più osceni vengono trasfigurati e resi sublimi dalla versificazione metafisica.

 

Note di regia:  Verlaine e Rimbaud la storia di due amanti vissuta in un’epoca dove l’amore aveva dei canoni prestabiliti, presenti ancor oggi in una società solo apparentemente aperta ma in molte frange ipocrita e codina. La razionalità non ha nulla a che fare con l’amore che travalica i generi.  I due “rospi” vivono istintivamente la loro passione  che contrasta giuridicamente  i magistrati benpensanti:  con il loro poetico bel parlare e verseggiare, rivoluzioneranno il senso della giustizia forcaiola. Gli attori si muovono dentro una scenografia essenziale e simbolista con costumi d’epoca. Il mood dei due atti è contrastante per stile e forma, a ritmo sostenuto nel primo atto, svolgentesi nell’aula di giustizia; più pacato e surreale nel secondo con Verlaine  nella prigione alle prese coi fantasmi che l’hanno portato alla  perdita  della libertà e alla distruzione di un sogno.

 

CAST

 

Manuel Amadasi, Tina Angrisani, Matteo Cianci, Gianluca Gugliandolo, Nicolò Matricardi, Vincenzo Morra, Principe Valeri

Scene musicali, costumi e scenografia di Antonella De Angelis

Grafica: Veronica Crocetti -  Giorgia Gallinelli

 

DOVE:  Teatro Agorà (Vicolo della Penitenza 33-37) di Roma  Sala A

QUANDO: dal 21 al 25 marzo ore 21 e il 26 marzo ore 18

Info e prenotazioni 328-9393138 -333-3863248

Evento su fb: https://www.facebook.com/events/756742344489883/

@@@

ADRAMELEK THEATER:  http://www.antiarte.it/adramelekteatro

SU FACE BOOK: http://www.facebook.com/group.php?gid=106617610104&ref=ts

 

 

]]>
CALL PER CASTING MULTIARTE PER “IL SOGNO DI CLIO” OPERA TEATRALE DI CARMEN MORELLO SCRITTA DA GENNARO FRANCIONE Wed, 08 Feb 2017 09:31:44 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/420647.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/420647.html Andrej Andrej

CALL PER CASTING MULTIARTE PER “IL SOGNO DI CLIO” OPERA TEATRALE DI CARMEN MORELLO SCRITTA DA GENNARO FRANCIONE

 

Di  Sara Lauricella

 

Aperti i casting per cantanti, attori, ballerini e musicisti che formeranno la compagnia teatrale che porterà in tournee in tutta Italia l’opera teatrale  “IL SOGNO DI CLIO”, ideata da Carmen Morello e scritta da Gennaro Francione.  L’opera, ampiamente elogiata dalla critica,  ha un suo illustre passato teatrale ma si ripropone con una rielaborazione rinnovata ed arricchita. Un sogno (quello di Clio) di arte e di artisti, di elementi onirici e di realtà, un’opera piena di poesia e di canto e di musica e di recitazione e di suspence. Clio, portavoce delle Muse in scena, è chiamata a svolgere un’opera di redenzione estetica con un artista ciabattino che dopo un fatale uxoricidio  cerca l’espiazione morale e artistica per ritrovare l’ispirazione perduta. Un filo che tiene sospeso lo spettatore in una dimensione del “c’è e non c’è” del “sogno o son desto”. Clio è un’artista ma potrebbe essere ognuno di noi … quel lato artistico che è serbato in maniera più o meno nascosta dentro i nostri animi … che aspetta un sogno, o una piccola realtà, per liberarsi da pene piccole  o tragiche e uscire dal bozzolo della vita quotidiana. Il casting, che comprenderà anche un colloquio conoscitivo, si terrà venerdì 17 febbraio alle ore 16.00 presso il noto locale romano “Caffè Letterario” in via Ostiense n. 95.    Tanti i ruoli che sono disponibili:  una cantante, una ballerina di danza classica, una coppia di ballerini di tango, un violinista, un gruppo di hip- hop, un cantante rap, un'acrobata di tessuti aerei, un attore eta' scenica 40 anni protagonista, un'attrice eta' scenica 30 anni ruolo moglie, un attore eta' scenica 35 anni ruolo amante. La tournee partirà da Roma presumibilmente nel mese di aprile. Per avere gli aggiornamenti potete seguirci su Facebook nell'evento  https://www.facebook.com/events/1884095958495493/?ti=cl  , inviate foto e CV a karmen.morello@tiscali.it

 

]]>
"LA REPUBBLICA DELLE MARIONETTE" DI G. FRANCIONE REGIA DI S. M. PALMITESSA AL TEATRO DAFNE DI OSTIA Sat, 07 Jan 2017 20:17:48 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/417242.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/417242.html Andrej Andrej

                                                                     “LA REPUBBLICA DELLE MARIONETTE”

 

Testo di G. Francione, Ad.to F. e N. Barreca

Regia di S. M. Palmitessa

con: A.Torre, A. Laureti, A. Melone, E. Diamanti, G. Anghelone, M. Fotia, S. Meuti.

Costumi M. Fotia,

Musiche di S. Scramoncin,

Coreografia M. Palmitessa,

Ass. regia M. G. Messina,

Trucco: Accademia di Trucco Professionale, Locandina Ivo Bevilacqua.

 

Pulceq è un uomo anonimo, gettato sul lastrico da un licenziamento, dalle tasse esose, dai debiti, dalle banche,  dal tradimento della moglie col suo miglior amico. L'unica cosa che gli rimane è un baule con le maschere della Commedia dell'Arte, eredità di un suo avo.

Assaltato,tartassato,oppresso proverà a sottrarsi alla sua misera sorte, con le maschere  che rappresentano per lui la bellezza dell'arte. Maschere che nascondono, rivelano, rivendicano, preludono alla trasformazione dei personaggi per una possibile sollevazione.

 

DOVE: Al Teatro Dafne via Mar Rosso 327 Ostia Lido

QUANDO:  il 27 - 28 gennaio 2017 alle ore 21:00 e il 29 gennaio 2017 alle ore 18:00

 

Biglietto unico 12 euro

Info/prenotazioni: 065667824 – mail: teatrodafne1@libero.it

Evento in FB:

 

https://www.facebook.com/events/171191223360796/

 

ADRAMELEK THEATER:  Il TEATRO MAGICO E  UROBORICO DI   

GENNARO FRANCIONE:                

              http://www.antiarte.it/adramelekteatro

 

SU FACE BOOK:

 

http://www.facebook.com/group.php?gid=106617610104&ref=ts

 

]]>
CONVEGNO: “IL NUOVO ORDINE MONDIALE : NUOVA OCCASIONE PER L'UMANITA'?" Tue, 13 Dec 2016 11:13:14 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/415100.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/415100.html Andrej Andrej

CONVEGNO: “IL NUOVO ORDINE MONDIALE : NUOVA OCCASIONE PER L'UMANITA'?"

 

Presiede: Isabella Pilenga, presidentessa Faciviltà “ il N.W.O. nella consapevolezza dell’UNO “ –
Partecipano: Luciano Visco, Economista, Dottore Commercialista - Stefano Rossano, vaticanista, “Il ruolo della Chiesa cattolica all'interno del nuovo Ordine geopolitico internazionale” -
Danilo Campanella, filosofo, “Entriamo in un nuovo periodo assiale”, -
Stefano Fratini, ufologo e saggista “Il Cover-Up su Nibiru da parte del NWO” –
Eliseo Palazzo, filosofo e politico, “Il nuovo ordine mondiale c’è e si vede” –
Massimo Lanzaro, già Primario e Lecturer al Royal Free Hospital, Londra, Medico, Psichiatra, Psicoterapeuta, “M
edicina, psichiatria e mass media nel nuovo millennio: informazione, disinformazione e pseudoinformazione scientifica” -
Antonella Vilasi Colonna, autrice, analista, docente universitaria “Intelligence e democrazia” –
Mahat Cerasuolo, presidente del PMT, –
Simone Caminada, blogger, esperto in mass media, - L’illusione del reale in un mondo virtuale -
Gennaro Francione, giudice, drammaturgo “Il nuovo disordine mondiale. La Cyberanarchia e la Democrazia liquida: le vie gandhiane di Malatesta e Chomsky per la costruzione dei nuovi stati senza potere”.

Nino Galloni, economista, “Dopo la fine dell’ordine mondiale proposto da Kissinger cosa?” -
Francesco Passeretti, presidente CIR centro italiano ricerche, “Gli antagonisti negativi del terzo millennio”.
Interverranno inoltre: Giovanni Fabiano, Editore della David and Matthaus, Daniele Monteleone, Informatico e ispettore della Philomates Association, Stefania Schipani, Presidentessa di Rifare l’Europa, Vincenzo Paolo Longo, Economista e Pastore evangelico. Previsto Rinfresco finale e momento per le pubbliche relazioni.

programma in aggiornamento:

https://www.facebook.com/events/2426398367501608/?active_tab=discussion

 


Organizzatori: Isabella Pilenga, Francesco Ciocci, Danilo Campanella


La presenza all'evento è su invito.
E' richiesta giacca e cravatta per i Signori e puntualità

QUANDO:

 

Sabato 17 dicembre dalle ore 15:00 alle ore 21:00

 

DOVE:

        

Worldhotel Ripa Roma Via degli Orti di Trastevere, 3, 00153 Roma

Sala Marinetti

Per accediti e informazioni
faciviltaroma@gmail.com +39 328 284 6818

 

http://facivilta.it/

 

]]>
“LA REPUBBLICA DELLE MARIONETTE” di G. Francione - Regia di S.M. Palmitessa Sun, 27 Nov 2016 11:14:13 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/413317.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/413317.html Andrej Andrej

 

 

                         IL TEATRO DELLA RIVOLUZIONE

                                         presenta

“LA REPUBBLICA DELLE MARIONETTE”

Testo di G. Francione, Ad.to F. e N. Barreca

Regia di S. M. Palmitessa

con: A.Torre, A. Laureti, A. Azzarone, A. Melone, E. Diamanti, G. Anghelone,

M. Fotia, S. Meuti. Costumi M. Fotia, Musiche di S. Scramoncin, Coreografia M. Palmitessa, Ass. regia M. G. Messina, Trucco: Accademia di Trucco Professionale, Locandina Ivo Bevilacqua.

Al Teatro dei Conciatori (via dei Conciatori 5 zona Piramide) il 14 - 15 - 16 - 17 dicembre 2016 alle ore 21.00, il 18 dicembre alle 18.00.

Info/prenotazioni: 347 4222594

Pulceq è un uomo anonimo, gettato sul lastrico da un licenziamento, dalle tasse esose, dai debiti, dalle banche, dal tradimento della moglie col suo miglior amico. L'unica cosa che gli rimane è un baule con le maschere della Commedia dell'Arte, eredità di un suo avo.

Assaltato,tartassato,oppresso proverà a sottrarsi alla sua misera sorte, con le maschere che rappresentano per lui la bellezza dell'arte. Maschere che nascondono, rivelano, rivendicano, preludono alla trasformazione dei personaggi per una possibile sollevazione.

TI ASPETTO MASCHERE, MASCHERE, MASCHERE! RIVOLUZIONE E AVANGUARDIA AL TEATRO DEI CONCIATORI!

 

                   EVENTO su      https://www.facebook.com/events/1693604587617151/ 

@@@@

ADRAMELEK THEATER:     http://www.antiarte.it/adramelekteatro

SU FACE BOOK:  http://www.facebook.com/group.php?gid=106617610104&ref=ts

 

 

 

 

]]>
Processo e cattività di Paul Verlaine per l'attentato ad Arthur Rimbaud Sun, 06 Nov 2016 13:10:32 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/410999.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/410999.html Andrej Andrej GLI AMICI DEL ROSPO (Processo e cattività di Paul Verlaine per l'attentato ad Arthur Rimbaud) di Gennaro Francione per la regia di Antonella De Angelis. Per questo spettacolo teatrale che si terrà alla fine di marzo a Roma cerchiamo tre attori maschi: due di età 25/30 anni e un attore di 40 anni. Due un po’ robusti e l'altro 25/30 anni di corporatura fine. Prego scrivere a antonelladea12@gmail.com e p.c. ad adramelek44@libero.it

]]>
LA CRICCA DELLA BANCA... ROMANA” di Adramelek e Di Majo che cura la regia Wed, 13 Jul 2016 19:42:15 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/399075.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/399075.html Andrej Andrej

GIOVEDÌ 21 LUGLIO 2016

ore 21.30

 

L’ASSOCIAZIONE CULTURALE CENTRARTE MEDITERRANEA in collaborazione con il TEATRO 91

presenta Le Toghe in Giallo

 

in

 

“LA CRICCA DELLA BANCA... ROMANA”

 

di Luigi di Majo e Andrej Adramelek, tratto da “Bankster’s circus” (Herald Editore, Roma), di Gennaro Francione e Luigi di Majo

 

cid:image001.jpg@01D1D941.5A187930

 

PERSONAGGI E INTERPRETI:

 

On. Giovanni Giolitti: Filippo Chiricozzi

On. Francesco Crispi: Giulio Eccher

Donna Lina Crispi: Elisabetta Magrini

Comm. Bernardo Tanlongo: Paolo Gattini

On. Napoleone Colajanni: Ferdinando Abbate

Presidente della Corte Suprema: Antonio Buttazzo

Pubblica Accusa: Luigi di Majo

Barone Cesare Lazzaroni: Pier Francesco Russo

Augusto, macellaio: Fabio Risi

Sen. Giacomo Alvisi: Valter Tulli

Comm. Gustavo Biagini: Dario Andrea Chiricozzi

Ferdinando Montalto, funzionario di polizia: Fabio Risi

Dr. Giovanni Crescenzi: Pier Francesco Russo

 

con la partecipazione di Beatrice Palme nella parte del narratore coordinamento generale: Lucilla Tamburrino

 

regia: Luigi di Majo

 

Una frenesia edilizia nel 1870 investe Roma, diventata capitale d’Italia.

E’ il boom delle Banche; il valore dei terreni sale alle stelle. La speculazione urbanistica sprofonda presto nella voragine del fallimento. L’ingordigia dei politici, con i loro affiliati, né è la maggiore causa. La Banca Romana è sull’orlo della bancarotta, ha messo in circolazione circa 50 milioni (svariati miliardi di oggi) falsi, stampati clandestinamente a Londra con la stessa numerazione di serie di quelle originali. Protagonista è il comm. Bernardo Tanlongo, governatore della Banca, in collusione con ministri, politici, giornalisti, liberi professionisti, proposto senatore dal Presidente del Consiglio Giovanni Giolitti. La Banca Romana si è presto trasformata in una piovra i cui tentacoli si sono proiettati, fuori e dentro il tempo, coinvolgendo anche l’attualità! E’ uno spettacolo che riunisce in unico processo simbolico le inchieste giudiziarie e parlamentari sulla Banca Romana.

In questo immaginario scenario teatrale, specchio di una società cinica e corrotta, ho pensato, con un salto temporale al Dr. Mabuse di Fritz Lang, film muto di ‘22, mentre le camice nere marciavano su Roma, dopo una tragica guerra.

 

Luigi di Majo

 

I Solisti del Teatro - Giardini della Filarmonica

 

Via Flaminia, 118 (Ministero della Marina) - Info: 06 4746390 - 06 47883133

 

Mail: teatronovantuno@gmail.com

 

 

Evento in Face Book: https://www.facebook.com/events/1761676534114013/

 

@@@@@@@@

 

ADRAMELEK THEATER:  Il TEATRO MAGICO E  UROBORICO DI   

GENNARO FRANCIONE:                 

              http://www.antiarte.it/adramelekteatro 

 

SU FACE BOOK:

 

http://www.facebook.com/group.php?gid=106617610104&ref=ts 

 

 

]]>
FRANCIONE A FACIVILTA' RACCONTA LA RIVOLUZIONE DEL SETTIMO POTERE. IL CYBERSPAZIO X LA DEMOSFERA VS DEMOPIRAMIDE Mon, 06 Jun 2016 19:27:36 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/394897.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/394897.html Andrej Andrej

FACIVILTA’ torna

con Simona Zampetti e Accademia CHIRON

DOVE:   Accademia CHIRON  via L. Schiavonetti, 282
QUANDO: venerdì 17 giugno h 18/22.00

"ECONOMIA O FINANZA ?"
percorso di conoscenza ed informazione corretta
alla base del processo di scelta.

in questo appuntamento Simona Zampetti affronterà il tema:
"LABORATORIO ATTIVO SULL'USO DEGLI STRUMENTI"

Sarà con noi per un breve e intenso intervento anche Gennaro Francione
sul tema:


SETTIMO POTERE, LA RIVOLUZIONE DEL CYBERSPAZIO. E-DEMOCRACY E SFERIZZAZIONE DEI SEI SISTEMI PIRAMIDALI (PARLAMENTO, GOVERNO, MAGISTRATURA, GIORNALI, TV, BANCHE-FINANZA).

Gennaro Francione, magistrato in pensione da giovane, oggi svolge attività di artista, romanziere, saggista e hactivist socio-culturale. Soprattutto è drammaturgo, continuando la tradizione di Ugo Betti (anch’egli giudice), di cui è definito dal Centro Ugo Betti il “naturale erede”. Fondatore dell'EUGIUS(Unione Europea dei Giudici Scrittori), di cui è Presidente, ha ideato il Movimento Utopista-Antiarte 2000, basato sulla Fratellanza del Libero Spirito Artistico. Ci illustrerà l’Ouroboros del Nuovo Stato Est-etico in cui, per rivoluzionare il sistema politico-sociale in chiave di Fraternité, bisogna agire in simultanea a sui sei gangli ovvero stra-poteri dell’attuale fallimentare Stato Etico.

https://www.facebook.com/groups/206253302808258/

Simona Zampetti
esperienza trentennale in Finanza Internazionale,
analisi e pianificazione,
nell'ultima decina d'anni si è dedicata particolarmante alla promozione di un approccio etico alla materia economica finanziaria
allieva di Vicky Noble
sostenitrice della visione di Vandana Shiva e
divulgatrice dell'economia ghandiana
Studiosa delle società gilaniche

contributo di partecipazione 30.00 incluso piccolo buffet
(facilitazioni per necessità)
prenotazioni: Isabella Pilenga +39 328. 2846818
faciviltaroma@gmail.com
Informazioni: Simona Zampetti +39 345.3230213
economiaofinanza@gmail.com.

 

https://www.facebook.com/events/711983552275444/?notif_t=plan_admin_added&notif_id=1465204664704208

]]>
“FRATI, MAFIE DELITTI” DI FRANCIONE, NARDI, DI MAJO VINCE LA 3a EDIZIONE DEL FESTIVAL DEL TEATRO FORENSE Thu, 02 Jun 2016 09:33:34 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/394549.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/394549.html Andrej Andrej

FESTIVAL DEL TEATRO FORENSE 2016 – III edizione

 

E’ tornato anche quest’anno al Teatro Golden il Festival del Teatro Forense. La rassegna si è svolta dal 19 al 23 maggio 2016, al Teatro Golden, vedendo impegnate quattro compagnie formate da avvocati che hanno dato vita alla 3a edizione del Festival. Le linee guida sono rimaste invariate, in quanto le opere in gara hanno avuto tutte ad oggetto il tema della giustizia. L’originalità è data dal fatto che gli interpreti sono quei giudici e quegli avvocati che ogni mattina amministrano la giustizia.

L'opera è risultata la vincitrice è “Frati, Mafie Delitti” di Francione, Nardi, Di Majo. Regia di Luigi di Majo. Con Roberta Ruta Paolo De Sanctis Mangelli Giulio Eccher Filippo Chiricozzi Luigi di Majo Giuseppe Chiaravalloti Antonio Buttazzo Ferdinando Abbate Valter Tulli Lucilla Tamburrino Maria Teresa Condoluci Massimo Caroli Fabio Risi Erika Sideri Pier Francesco Russo con la partecipazione di Beatrice Palme Coordinamento Generale di Lucilla Tamburrino

 

ELENCO PREMI:

 

Attrice e Attore non protagonista

1) Titti Cocomello per “L’omicidio” di Nicola Calipari

2) Carlo Sanvitale per “Gandhi avvocato”

3) Valentina Bonelli per “Bocca di Rosa”

PREMI SPECIALI

 

4) Premio speciale della giuria a Giuseppe Amelio per la sua interpretazione nello spettacolo “L’omicidio” di Nicola Calipari

5) A Ferdinando Abbate per la sua interpretazione nello spettacolo “Frati, Mafia e Delitti”

6) Ad Antonio Buttazzo per “Frati, Mafia e Delitti”

7) Massimo Cecchini per “Bocca di Rosa”

 

Premi speciali per i due libri presentati durante il festival

 

1. “I colori esclusi dall’Arcobaleno” di Giorgio Orano

2. “La giudice” di Paola Di Nicola

 

Miglior attrice protagonista e miglior attore protagonista.

 

1) Magda Giannavola per “Gandhi avvocato”

2) Daniele Fabrizi per “Gandhi avvocato”.

 

Premi speciali per l’alto contenuto culturale e civile delle opere

 

Premio speciale della giuria a Erminio Amelio per “L’omicidio” di Nicola Calipari

Premio speciale a Luigi Di Majo e Gennaro Francione per “Frati Mafia e Delitti”

A Rosario Tarantola per “Gandhi avvocato”.

 

1. Miglior regista

 

Il premio va a Carlo Selmi per “Bocca di Rosa”.

 

1. E infine il premio per il migliore spettacolo.

 

Vince il premio Luigi Di Majo per “Frati, Mafia e Delitti”

 

Targhe ricordo

1. targa ricordo. A Franco Coppi che ha giocato con noi nel ricordo dell’indimenticato ed indimenticabile Luciano.

2- targa ricordo a Milena Revel.

 

ADRAMELEK THEATER:    http://www.antiarte.it/adramelekteatro

 

SU FACE BOOK:

 

http://www.facebook.com/group.php?gid=106617610104&ref=ts

]]>
FRATI, MAFIA E DELITTI di Nardi, Di Majo, Francione regia Di Majo AL III FESTIVAL DEL TEATRO FORENSE Thu, 19 May 2016 07:33:47 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/392977.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/392977.html Andrej Andrej

FESTIVAL DEL TEATRO FORENSE 2016 – III edizione

Ritorna anche quest’anno al Teatro Golden il Festival del Teatro Forense. La rassegna che si svolgerà dal 19 al 23 maggio 2016, al Teatro Golden, vede impegnate quattro compagnie formate da avvocati che daranno vita alla 3a edizione del Festival. Le linee guida rimangono invariate, in quanto le opere in gara hanno tutte ad oggetto il tema della giustizia. L’originalità è data dal fatto che gli interpreti sono quei giudici e quegli avvocati che ogni mattina amministrano la giustizia. Dove finisce la realtà? Dove inizia la finzione? Sarà questo il problema dello spettatore che si troverà proiettato all’interno di un processo, dove parole, gesti, cavilli sono gli stessi di quelli che si celebrano nelle aule dei Tribunali. La disposizione del teatro su tre lati consente a tutti gli spettatori di essere parte integrante della rappresentazione finendo per essere i veri giudici del processo. Ed allora: “La parola ai giurati”.                                                                             Per la regia dell'avv. Luigi Di Majo il 23 maggio va in scena FRATI, MAFIA E DELITTI di Francione, Nardi, Di Majo tratto dal romanzo di Francione "I delitti dei Beati Padri di Mazzarino (Novecento editore, Milano 2014) e da “La terribile istoria dei Frati di Mazzarino”di Giorgio Frasca Polara.       

       Trasposizione teatrale di un clamoroso processo ad un gruppo di frati che, negli anni 50, a Mazzarino, in Sicilia, si trovarono al centro di un giro di estorsioni, ricatti, suicidi, delitti e stupri.

       La vicenda ha dato origine ad un clamoroso processo, sul finire degli anni '50, che ha diviso l'Italia in colpevolisti e innocentisti, aprendo un aspro dibattito sul problema "Mafia e Religione".

     Non si è trattato solo di gravi episodi isolati che hanno interessato determinati religiosi ma di una più vasta ed estesa mentalità e diffuso costume, ormai secolare,  tendente ad eludere, ostacolare e violare i cardini e i principi dello stato laico e democratico. Ciò spiega in parte le ragioni storiche e culturali  della tolleranza, dell'ambiguità e a volte della connivenza di una parte del clero e del ceto altolocato nei confronti del fenomeno mafioso.

   La vicenda, tragica ma anche grottesca e con alcuni spunti inevitabilmente comici, sarà rappresentata da giudici ed avvocati a simboleggiare  un'unione artistica ed umana tra categorie contrapposte nelle aule di giustizia.

   Il 23 maggio giorno della messinscena a Roma di questa storia di antica "mafia agraria" ricorre l'anniversario della  strage di Capaci l'attentato messo in atto da Cosa Nostra in Sicilia, il 23 maggio 1992, sull'autostrada A29. Nell'attentato persero la vita il magistrato antimafia Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e tre agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro. Il teatro che racconta fatti di mafia: un modo per ricordare quel tragico evento.

Con

Roberta Ruta     Paolo De Sanctis Mangelli     Giulio Eccher   Filippo Chiricozzi Luigi di Majo                         Giuseppe Chiaravalloti   Antonio Buttazzo   Ferdinando Abbate Valter Tulli                              Lucilla Tamburrino Maria Teresa Condoluci     Massimo Caroli  Fabio Risi      Erika Sideri Pier Francesco Russo     con la partecipazione di    Beatrice Palme 

                      Coordinamento Generale di Lucilla Tamburrino

                                  Regia di Luigi di Majo

 

QUANDO: 23 maggio h.21

DOVE: Teatro Golden Indirizzo: Via Taranto, 36, Roma

 

Per info e prenotazioni:  06.70493826   dalle ore 11,00 alle19,00

                                       info@teatrogolden.it

 

@@@@@

ADRAMELEK THEATER:    http://www.antiarte.it/adramelekteatro

 

SU FACE BOOK:

 

http://www.facebook.com/group.php?gid=106617610104&ref=ts

]]>
G. FRANCIONE "IL GIUDICE DI QUARTIERE , IL GIUDICE DI QUARTIERE. LA GIUSTIZIA GIUSTA E VELOCE LA TROVI SOTTO CASA". Mon, 04 Apr 2016 11:05:20 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/388145.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/388145.html Andrej Andrej

IL GIUDICE DI QUARTIERE. LA GIUSTIZIA GIUSTA E VELOCE LA TROVI SOTTO CASA.

di Gennaro Francione, Nuova Editrice Universitaria Roma 2016

 

Il giudice drammaturgo Francione, creatore del MOVIMENTO PER IL NEORINASCIMENTO DELLA GIUSTIZIA (MOV.RIN.GIU),   ha escogitato una nuova figura: IL GIUDICE DI QUARTIERE CON ANNESSO DIFENSORE CIVICO DI QUARTIERE.

       La chiave per il successo di questo magistrato locale è il bassissimo costo, unito alla rapidità e all’efficienza. Doti rarissime nella cosiddetta Patria del Diritto, invece Macchina di Burocrazia, Costosa e Inefficiente.

  Il successo in una sana strategia di giustizia sta nell’agire e cercare la soluzione di un conflitto, prima che lo stesso insorga.

 Giustizia sociale e nello specifico giudice di quartiere sono le vie indicate da Francione  per prevenire la devianza da qualunque parte provenga, soprattutto dolorosamente presente tra le mura domestiche, i condomini e i luoghi di presunta civile convivenza. Ad adiuvandum il difensore civico di quartiere permetterà al cittadino una reale e gratuita difesa contro il prepotere dell’amministrazione statale.

 

Vedi

http://www.antiarte.it/eugius/giudice_di_quartiere1.htm

 

Sito casa editrice:

http://www.nuovaeditriceuniversitaria.it/Libro-Il-giudice-di-quartiere.html

 

-     MOVIMENTO PER IL NEORINASCIMENTO DELLA GIUSTIZIA

 

https://www.facebook.com/groups/969134863127287/

]]>
CONVEGNO LA "PROVA SCIENTIFICA" E IL SUO CORRETTO USO PROCESSUALE NAPOLI 16 APRILE H. 16 Fri, 01 Apr 2016 18:52:06 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/388048.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/388048.html Andrej Andrej

CONVEGNO LA "PROVA SCIENTIFICA" E IL SUO CORRETTO USO PROCESSUALE

 

Un giudice e due crimonologi esaminano la distinzione tra prove e indizi alla luce della moderna epistemologia. Solo le prove forti incrociate possono fondare un giusto processo essendo gl'indizi utili a creare solo congetture col pericolo, se utilizzate in absolute terms, di ricostruzioni romanzesche e antiscientifiche.

 

Il convegno è gratuito ed aperto a tutti, specialmente i professionisti del settore forense e delle investigazioni.

Il programma trattato nel corso dell'evento è il seguente:

Il processo scientifico e il processo indiziario a confronto

- Le necessarie caratteristiche che deve possedere una fonte di prova scientifica per poter correttamente divenire prova in contraddittorio

- L'analisi della scena criminis e la necessaria sinergia professionale tra la criminologia e la criminalistica

- Investigazioni di tipo classico e investigazioni di tipo scientifico: due facce della stessa medaglia

- Il valore aggiunto che la scienza, correttamente usata, offre alle indagini

- Aspetti giuridici legati all'ambito scientifico: la L.58/2009 e la L.155/2005

- Il lavoro dei reparti di investigazione scientifica, discovery delle peculiarità e delle problematiche che riscontrano gli operatori del settore

- La L.397/2000 : indagini difensive e corretta sinergia del legale e dell'investigatore scientifico

- Quando un DNA repertato sulla scena criminis è davvero la "prova regina", e quando invece non lo è. Il corretto uso della scienza ai fini investigativi e valutativi

 

I Relatori saranno il Dott. Francione, Magistrato di Roma, il Dott Fabio Delicato, psicologo criminologo, CTU del Tribunale di Napoli, e il Dott. Eugenio D'Orio, biologo forense e criminalista, CTU del Tribunale di Torre Annunziata.

Nel corso del convegno il giudice Francione presenterà il saggio "Temi desnuda" che ha segnato la fondazione del "Movimento per il Neorinascimento della Giustizia". https://www.facebook.com/events/1602782240047027/

Uno dei nuclei evidenziati della Giustizia Giusta è il processo non più basato su indizi (valide solo a creare congetture) ma su prove fortissime che sole incrociate possono fondare verdetti di garanzia reale ad evitare che innocenti vengano messi dentro.

 

 

DOVE : CHIESA DI SAN GIOVANNI MAGGIORE NAPOLI (LARGO SAN GIOVANNI MAGGIORE) ADIACENZE MEZZOCANNONE)

 

QUANDO 16 APRILE H. 16

 

@@@@@@

      UNIONE EUROPEA GIUDICI SCRITTORI(EUGIUS): LA NUOVA              

     UNIONE DEI GIUDICI UMANISTI D'EUROPA:                       

           http://www.antiarte.it/eugius

 

SU FACE BOOK

 

http://www.facebook.com/groups/226890657352482/

 

-     MOVIMENTO PER IL NEORINASCIMENTO DELLA GIUSTIZIA

 

https://www.facebook.com/groups/969134863127287/

 

 

-     AVANGUARDIE DEL DIRITTO

 

https://www.facebook.com/AVANGUARDIE-DEL-DIRITTO-255810574438313/

 

 

-     NEOAVANGUARDIE DEL DIRITTO: https://www.facebook.com/groups/136396273115562/

 

-     CONTO IL PROCESSO INDIZIARIO:

 

https://www.facebook.com/groups/100499187072/

 

]]>
CAMORRA SHOW DI ADRAMELEK AL TEATRO MARONE DI POMEZIA Sun, 20 Mar 2016 13:15:57 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/386718.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/386718.html Andrej Andrej
L’ASSOCIAZIONE LIBERA - L'I.I.S. "VIA COPERNICO" di POMEZIA
In collaborazione col LICEO ARTISTICO DI POMEZIA
Col TDL, con l’Associazione Rinascimento 2000 e l’Adramelek Theater,
col Patrocinio del Comune di POmezia
presentano
LA COMPAGNIA TEATRALE “ARTISTI PER CASO IN
CAMORRA SHOW
di Andrej Adramelek
Regia di Nicoletta Martuccio e Carla Tirdi
L’Istituto di Istruzione Superiore “Via Copernico” di Pomezia, in
collaborazione con l’istituto d’Arte di Pomezia presenta lo spettacolo teatrale “CAMORRA SHOW" di Andrej Adramelek , a conclusione di un percorso progettuale sull’Educazione alla legalità il cui tema specifico è quello della lotta alle mafie.
La messa in scena, nel libero adattamento degli allievi artisti, sarà realizzata in chiave grottesca da alcuni alunni dell’Istituto “Via Copernico”, mettendo in risalto soprattutto le cause dei comportamenti mafiosi: MISERIA e IGNORANZA.
Lo spettacolo sarà articolato e composito in quanto alla recitazione si alterneranno video-immagini, canzoni dal vivo e balletti. Il tutto curato e diretto dalle docenti Nicoletta Martuccio e Carla Tirdi, anche referenti del progetto.
Perché affrontare un tema così delicato e tragico? Perché la scuola nel suo insieme è LEGALITA', è il luogo dove per la prima volta ci si confronta con gli altri, dove si formano i cittadini del domani e per vivere nella legge è necessario che tutti i cittadini siano educati a rispettare le regole e a convivere nel rispetto di se stessi e degli altri. Per queste ragioni “l’Istituzione scuola” deve essere protagonista
nella diffusione della cultura della legalità e della democrazia per una migliore convivenza tra adolescenti, soprattutto nel rispetto della legge intesa non solo come insieme di regole formali ma soprattutto come VALORE INTERIORE DELLA PERSONA.
Breve sinossi:CAMORRA SHOW
In chiave pulp si rappresentano due situazioni catastrofiche di Napoli: la camorra e il Vesuvio.
La camorra attecchisce in mezzo a un popolo affamato e senza lavoro, con uno stato latitante e incapace finanche di liberarlo dall'immondizia. Qui si sviluppa la storia di quattro camorristi costruiti con le maschere fisse delle Atellane: Maccus (lo sciocco), Pappus (il vecchio avaro),
Bucco (il ghiottone vanaglorioso e maleducato) e Dossennus (il gobbo astuto). A queste maschere antropomorfe se ne aggiungeva un'altra: Kikirrus, una maschera teriomorfa a forma di gallina, con inevitabile ricordo della maschera di Pulcinella, tanto più che la fidanzata è Colombina tratta dalla Commedia dell'Arte.
Tra il drammatico e il grottesco si sviluppa la vicenda con l'esito finale tragico surclassato dall'ira del Vulcano. Ed è così che il precario piroclastico prende il sopravvento sul provvisorio del malaffare umano.
PERSONAGGI INTERPRETI
Dossennus Nicoletta Martuccio
Kikirrus Dario Millozzi
Bucco Francesco De Paolis
Maccus Valerio Gambino
Pappus Vincenzo Calafiore
1° Carabiniere Dionisie Ciobanu
2° carabiniere Francesco Gambino
1° Show man Piergiorgio Grosso
CANTANTI: Alessandra Damasi
Federica Bergamo
BALLERINE: alunne classe V A ITE
LETTRICI: alunne classe V A ITE
TECNICO VIDEO-AUDIO: Emanuele Cornacchia
MASCHERE: Allievi Liceo Artistico di Pomezia

CON LA PARTECIPAZIONE STRAORDINARIA DI GENNARO FRANCIONE NELLE VESTI DEL GIUDICE FAUSTO


DOVE: Teatro Scuola Media Marone Via della Tecnica 3

QUANDO: 2 aprile h. 21
]]>
CAFFE’ LETTERARIO PRESSO LO STUDIO LEGALE SANTINI. LE UNIONI CIVILI Sat, 20 Feb 2016 17:53:44 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/383706.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/383706.html Andrej Andrej

CAFFE’ LETTERARIO PRESSO LO STUDIO LEGALE SANTINI. LE UNIONI CIVILI

Mercoledì 24 febbraio dalle ore 18.30 alle 20.00 presso lo  studio dell’avv. Matteo Santini in via Virginio Orsini 19 si inaugura il CAFFE' LETTERARIO.

Il tema trattato sarà quello delle unioni civili.

Ci sarà un rinfresco e seguirà il dibattito cui parteciperanno  la dott.ssa Melita Cavallo, i Giudici Gennario Francione e Giuseppe Magno, il Prof. Vincenzo Mastronardi ed altri giuristi.

Nel corso del convegno verrà rappresentato il “Monologo dello psicologo Jacob Burckhardt sull’Ermafrodita di Platone per il pittore Arnold Böcklin”,  tratto da “Un ermafrodita sull'isola dei morti “ di G. Francione con Vincenzo Sartini che cura la regia.

Posti limitati. Inviare richiesta allo Studio Legale Santini [studiolegalesantiniathotmail.com] e p.c.  all’Eugius (Unione Europea Giudici Scrittori) [adramel55atlibero.it]

]]>
LE STREGHETTE DI BENEVENTO DI FRANCIONE - REGIA DI PALMITESSA IL 13-14 FEBBRAIO ALL'ACCADEMIA INTERNAZIONALE D’ARTE VIA CAVOUR 183 Tue, 09 Feb 2016 12:25:25 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/382559.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/382559.html Andrej Andrej

           L’ASSOCIAZIONE RINASCIMENTO 2000

                    E L'ADRAMELEK THEATER

       

                              presentano

 

        La compagnia teatrale "Il cerchio quadrato" in

 

LE STREGHETTE DI BENEVENTO

 

Di Gennaro Francione

 

Adattamento  di Francesca e Natale Barreca.

 

Regia di Stefano Maria Palmitessa

 

http://www.teatropalmitessa.it/

 

'700 napoletano. A Benevento viene celebrato un processo contro quattro presunte streghe: Janara, Zucculara, Uria e Manalonga. Trattasi, invece, di quattro emarginate, morse dalla fame nera e costrette a ricorrere a furtarelli, truffe, pozioni, prostituzione, elemosine per sopravvivere, al più colpevoli  di connubio orgiastico con un cafone idiota superdotato sotto l'inquietante noce di Benevento. La fantasia surriscaldata e grottesca dell'homo leguleius le trasformerà in assatanate in immondo amplesso col demonio. Da qui l'inevitabile condanna che, per vie esilaranti, verrà rispedita ai ridicoli soloni tonacati.

 

@@@@@@@@@

 

NOTE DI REGIA

 

di Stefano Maria Palmitessa

 

Nascondere per rivelare

 

Il copione “Le Streghette di Benevento” di Gennaro Francione nell’adattamento di Francesca e Natale Barreca, è stato da me affrontato tenendo presente la “storia” personale che il mio percorso artistico ha prodotto sino a questo momento.

Perché ho ritenuto importante definire fin da principio questo collegamento? Negli anni sono andato, sempre più, convincendomi che lo spazio sia un elemento decisivo nella ricerca registica che mi riguarda.

Uno spazio particolare con un boccascena ridotto, gli attori visibili quasi sempre a mezzo busto in una rappresentazione che trova evidenti precedenti nel cosiddetto “Teatro dei burattini”.

Un luogo quindi che potesse consentirmi di poter fare ricorso a interventi a sorpresa.

L’azione è, quindi, limitata a quello che da dietro un grande pannello può essere “rubato”, sbirciato dal pubblico privato della canonica visuale a tutto campo.

Esclusivamente frammenti corporei o brevi azioni compiute dagli attori sul palco, possono essere viste.

Una selezione del materiale fantastico ed espressivo/drammaturgico rigorosa affinché qualunque azione avvenga davanti agli occhi dello spettatore possa avere il risalto di un’epifania.

Si tratta in altre parole di capovolgere l’abituale visione.

La scenografia non rappresenta più l’ambiente sociale in cui prendono vita i personaggi dell’azione drammatica né un fondale decorativo della stessa.

Essa deve, con la mimica e una recitazione venata di “sense of grotesque”, interpretare il dramma, sottolinearne i significati segreti.

Una ricerca aperta al dubbio e ai problemi dell’espressione; per certi aspetti così antica e così rivoluzionaria nella sua tensione all’essenziale sia della parola sia del gesto.

 

@@@@@@@@@

 

 PERSONAGGI              INTERPRETI

 

Il giudice             Alessandro Laureti

L'inquisitore          Vincenzo Comitale              

Il cancelliere         Filippo Di Lorenzo

L'avvocato             Federico Troncarelli

Il diavolo             Sabrina Meuti                    

Uria                   Nicoletta Martuccio

Manalonga              MariaGraziaCasagrande

Janara                  Mary Fotia

Zucculara              Clara Morlino

 

Musiche: Dario Troiani

Scene di Stefano Palmitessa

Trucco: Accademia di trucco professionale

Aiuto regia: Sabrina Meuti

Regia: Stefano Palmitessa

 

Dove: ACCADEMIA  INTERNAZIONALE D’ARTE VIA CAVOUR 183

Quando: il 13  febbraio h.21 - il 14 febbraio h. 18

Informazioni e prenotazioni: 06-96521073

https://www.facebook.com/events/1684951001749651/

 

ADRAMELEK THEATER:http://www.antiarte.it/adramelekteatro

SU FACE BOOK:

http://www.facebook.com/group.php?gid=106617610104&ref=ts

 

 

]]>
LE STREGHETTE DI BENEVENTO DI FRANCIONE REGIA PALMITESSA Tue, 02 Feb 2016 09:00:22 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/381879.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/381879.html Andrej Andrej L’ASSOCIAZIONE RINASCIMENTO 2000
E L'ADRAMELEK THEATER

presentano

La compagnia teatrale "Il cerchio quadrato" in

LE STREGHETTE DI BENEVENTO

Di Gennaro Francione

Adattamento di Francesca e Natale Barreca.

Regia di Stefano Maria Palmitessa

http://www.teatropalmitessa.it/

'700 napoletano. A Benevento viene celebrato un processo contro quattro presunte streghe: Janara, Zucculara, Uria e Manalonga. Trattasi, invece, di quattro emarginate, morse dalla fame nera e costrette a ricorrere a furtarelli, truffe, pozioni, prostituzione, elemosine per sopravvivere, al più colpevoli di connubio orgiastico con un cafone idiota superdotato sotto l'inquietante noce di Benevento. La fantasia surriscaldata e grottesca dell'homo leguleius le trasformerà in assatanate in immondo amplesso col demonio. Da qui l'inevitabile condanna che, per vie esilaranti, verrà rispedita ai ridicoli soloni tonacati.

@@@@@@@@@

NOTE DI REGIA

di Stefano Maria Palmitessa

Nascondere per rivelare

Il copione “Le Streghette di Benevento” di Gennaro Francione nell’adattamento di Francesca e Natale Barreca, è stato da me affrontato tenendo presente la “storia” personale che il mio percorso artistico ha prodotto sino a questo momento.
Perché ho ritenuto importante definire fin da principio questo collegamento? Negli anni sono andato, sempre più, convincendomi che lo spazio sia un elemento decisivo nella ricerca registica che mi riguarda.
Uno spazio particolare con un boccascena ridotto, gli attori visibili quasi sempre a mezzo busto in una rappresentazione che trova evidenti precedenti nel cosiddetto “Teatro dei burattini”.
Un luogo quindi che potesse consentirmi di poter fare ricorso a interventi a sorpresa.
L’azione è, quindi, limitata a quello che da dietro un grande pannello può essere “rubato”, sbirciato dal pubblico privato della canonica visuale a tutto campo.
Esclusivamente frammenti corporei o brevi azioni compiute dagli attori sul palco, possono essere viste.
Una selezione del materiale fantastico ed espressivo/drammaturgico rigorosa affinché qualunque azione avvenga davanti agli occhi dello spettatore possa avere il risalto di un’epifania.
Si tratta in altre parole di capovolgere l’abituale visione.
La scenografia non rappresenta più l’ambiente sociale in cui prendono vita i personaggi dell’azione drammatica né un fondale decorativo della stessa.
Essa deve, con la mimica e una recitazione venata di “sense of grotesque”, interpretare il dramma, sottolinearne i significati segreti.
Una ricerca aperta al dubbio e ai problemi dell’espressione; per certi aspetti così antica e così rivoluzionaria nella sua tensione all’essenziale sia della parola sia del gesto.

@@@@@@@@@

PERSONAGGI INTERPRETI

Il giudice Alessandro Laureti
L'inquisitore Vincenzo Comitale
Il cancelliere Filippo Di Lorenzo
L'avvocato Federico Troncarelli
Il diavolo Sabrina Meuti
Uria Nicoletta Martuccio
Manalonga MariaGraziaCasagrande
Janara Mary Fotia
Zucculara Clara Morlino

Musiche: Dario Troiani
Scene di Stefano Palmitessa
Trucco: Accademia di trucco professionale
Aiuto regia: Sabrina Meuti
Regia: Stefano Palmitessa

3 SPETTACOLI A ROMA E IN PROVINCIA

1° SPETTACOLO
Dove: Teatro Fiorani – via della scuola materna s.c.
Quando: il 6 febbraio h.21

2° E 3° SPETTACOLO
Dove: ACCADEMIA INTERNAZIONALE D’ARTE VIA CAVOUR 183
Quando: il 13 febbraio h.21 - il 14 febbraio h. 18
Informazioni e prenotazioni: 06-96521073

ADRAMELEK THEATER:http://www.antiarte.it/adramelekteatro
SU FACE BOOK:
http://www.facebook.com/group.php?gid=106617610104&ref=ts

]]>
FRANCIONE PRESENTA "DALL'UOMO SFERICO DI PLATONE ALLO STATO SFERICO(VS DEMOPIRAMIDE)" Sun, 17 Jan 2016 19:28:54 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/380452.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/380452.html Andrej Andrej

 

ED E’ SUBITO FESTA - ASS. QUANTICA: FRANCIONE PRESENTA "DALL'UOMO SFERICO DI PLATONE ALLO STATO SFERICO(VS DEMOPIRAMIDE)"

ED E’ SUBITO FESTA

Sabato 23 e Domenica 24 Gennaio ’16

https://www.facebook.com/events/928923897184095/

Mettiamo un’intenzione di benessere fisico,gioia ed entusiasmo, chiarezza di idee.
E incontriamoci per condividere sessioni e trattamenti, per conoscere e sperimentare affascinanti tecniche energetiche e strumenti di crescita.
Una festa di due giorni tra conferenze ed esperienze, spuntini e amicizia,scaldandoci il cuore, nel cuore dell’Inverno.
Domenica 24 è possibile sperimentare e ascoltare i Suoni Puri di ARPAMASSAGGIO,
uno strumento acustico con 96 corde ideato per trattamenti di Massaggio sonoro e indirizzamento di suono.
Porte aperte dalle 10 alle 20
Sabato 23 e Domenica 24 Gennaio
in QUANTICA, associazione culturale
a ROMA, via dei Piceni, 42.

Ingresso libero, prenotazione gradita
contattando uno degli organizzatori dell'evento,
tra cui
Anna Maria DI MARIO – specializzata in Reiki, EFT, Fiori di Bach e riequilibrio energetico – titolare dell’Associazione QUANTICA

Isabella PILENGA – counsellor olistico e responsabile di FACIVILTA’, l’Associazione che unisce tutti coloro che vogliono favorire il cambiamento, e l’ingresso nella società attuale di una Nuova Civiltà.

Angela CONTESSA - 3391136697
operatrice olistica specializzata in
musicoterapia, sound-coaching e consulenza per Oli Essenziali Terapeutici.

Condividi l'invito anche da questo link:
http://angelacontessa.com/ed-e-subito-festa/                                 

@@@

ECCO IL PROGRAMMA

INTERVENTI

SABATO 23 GENNAIO

 DOTT.  GIUSEPPE ROSSI:                                                   

“Diagnosi e terapia tramite computer cerebrale”

h. 14 

NELLO MANGIAMELI:  presenta il libro

“La Sessualità”,  studi e ricerche d'avanguardia la sessualità della conoscenza

h. 15

DOTT. GENNARO FRANCIONE, giudice drammaturgo, presenta il libro:

“Dall'Uomo Sferico di Platone  allo Stato Sferico(vs Demopiramide)”

h. 15.30                                                     

CENTRO OLOS SABINA BALAK CHIARON:                                

“Scienza coscienza esperienza a confronto per innovazione olistica”

h. 16

PAMELA GAGLIARDI SARAH GERMANÀ

“Progetto GAIA tecniche mindfulness psicosomatica”    

 h. 17

PIER SABINO DI SERIO:                                                       

“Le relazioni d'amore” e  meditazione regressiva

h.  18

ROSA MURA:

“Unione corpo anima mente Terapeusi Essena”.

h.  19

                                                              @@ç

                     DOMENICA 24 GENNAIO

GIOVANNA CACCIATORE                                      ore 11.30

Cromopuntura la medicina dell'anima luce e colori

DIYA                                                                             ore 12

Om Chanting tecnica spirituale  di autoguarigione di gruppo

VALERIA VOLPE,   giornalista pubblicista                 ore 14

 Lux Terrae rivista dell'Olismo                                 

MARIA BONELLA PINZI                                           ore 15

trattamento con olio di Iperico

ANGELA CONTESSA                                                  ore 16

I suoni puri di Arpamassaggio per trattamenti di suono indirizzato                                                  

MONICA MELANI                                                            ore 17

Pittura energetica in acqua

CESARE CARBONE                                                         ore 18

Muovere il corpo per liberare la mente attraverso il Pilates con la magia della danza

ANNA MARIA DI MARIO, operatrice di tecniche energetiche Reiki EFT SET,                                                                                                    ore 19                             

ISABELLA PILENGA                                                             ore 20

“Il Risveglio della dea”    

@@@@@@@@                                         

 

                                    PROGRAMMA SPECIFICO FRANCIONE

 

GENNARO FRANCIONE (giudice drammaturgo e attivista socio-culturale) il 23 gennaio alle ore 15,30 presenta:

 

"DALL'UOMO SFERICO DI PLATONE ALLO STATO SFERICO(VS DEMOPIRAMIDE),

 

Nel corso dell’intervento Francione presenterà il libro

 

DEMOSFERA VS DEMOPIRAMIDE(Herald editore, Roma 2015)

 

In questo saggio a più mani, curato dal giudice drammaturgo Gennaro Francione con gl’interventi di Angelo Greco, Athos Gualazzi, Michele Morini, Giacinto e Riccardo Sabellotti, si descrive il fallimento delle democrazie occidentali in cui le forze politiche, sfociando nei partiti, hanno generato il falso mito della rappresentanza salvifica. Si è verificato al contrario l’avvento di oligarchie dove il potere dei Parlamenti e dei Governi si è concentrato in mano a pochi, spesso alieni dal realizzare il mandato elettorale in nome del popolo, per soddisfare, invece, solo gli interessi propri e di lobby occulte volte al dominio del mondo. In questo vademecum si indicano le vie del Settimo Potere, il Cyberspazio, per creare un popolo capace di gestire giorno dopo giorno, direttamente con un clic, la vita politica della nazione grazie alla democrazia liquida di Internet.

Francione ha creato in rete "Settimo potere” ed “ Eliminiamo il Parlamento". Il suo progetto di rivoluzione pacifica e gandhiana , comporta la lotta alle sei caste col Settimo potere (il Cyberspazio) e la creazione della democrazia liquida con la quale si potrà eliminare il Parlamento. Le 5 caste rimanenti(Governo, Giustizia, Stampa, Tv, Banche-Finanza) vanno limate grazie soprattutto a gigantesche rotazioni e a previsioni di defenestrazioni ad horas.Il tutto in un progetto più ampio di creazione del cybersocialism dal volto umano che garantisca la giustizia sociale, con l'equa redistribuzione delle risorse (cibo, casa, salute, lavoro, cultura, energia etc.)in modo da garantire a ogni cittadino un minimo di esistenza dignitosa.

L’azione comune grazie a internet e al dilagare successivo nell’ulespazio (spazio materiale) porterà alla limatura della Demopiramide e alla creazione della Demosfera, regno della reale democrazia e della fratellanza tra i popoli in pace, finalmente liberi ed eguali di fatto e non più solo sulle carte costituzionali.

https://www.facebook.com/events/913985818635638/

 

 

]]>
“DRAG QUEEN SHOES” DI G. FRANCIONE REGIA DI E. PETRONI CORTI TEATRALI TEATRO LO SPAZIO DI ROMA Sat, 11 Jul 2015 20:26:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/359848.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/359848.html Andrej Andrej

Mercoledì 29 Luglio 2015 - ore 21 -

ANIME di CARTA parteciperà al Concorso di Corti Teatrali presso il Teatro LO SPAZIO di Roma,

Via Locri 42/44. (traversa di Via Sannio)

con uno spettacolo sperimentale

contro le DISCRIMINAZIONI, contro la VIOLENZA, contro l’OMOFOBIA e la TRANSFOBIA

portando all’ attenzione del pubblico il VALORE della DIVERSITA'...

sensibilizzando in tal modo sull’importanza dell’ESSENZA di ogni individuo.

 

Breve presentazione:

 

Lo spettacolo è ispirato ad un’opera di Gennaro Francione “DRAG QUEEN SHOES”.

 

Tra danze, tableau vivant, riti, canti popolari, costumi esageratamente colorati, parrucche e lustrini, scarpe e accessori, e una scenografia umana a tratti in movimento… si parla della vita di una ragazzo che si traveste da donna in teatro, per dar dignità al suo travestimento e per rendere reale la “MASCHERA”, in realtà sua VERA essenza”, che la società non riconosce tale.

Raccontando la sua vita rievoca in breve in maniera universale la storia ancestrale del TRAVESTITISMO.

 

Testo di Gennaro Francione -

 

Regia di Emanuela Petroni

 

Attrice protagonista: Drag Queen Stefania Visconti

 

Scenografia umana in movimento formata da 10 persone: danzatori, artisti body painting, pittori, modelle, figurazioni, cantati, musicisti

 

Evento su FB

 

https://www.facebook.com/events/1626117267627815/

 

 

ADRAMELEK THEATER:  Il TEATRO MAGICO E  UROBORICO DI   

GENNARO FRANCIONE:                

              http://www.antiarte.it/adramelekteatro

 

SU FACE BOOK:

 

http://www.facebook.com/group.php?gid=106617610104&ref=ts

 

 

]]>
PROCESSO ALLE BESTIE DI FRANCIONE PER LA REGIA DI CAVALLI ALL'ALTROVE DI GENOVA Sun, 14 Jun 2015 20:38:18 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/356627.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/356627.html Andrej Andrej

 

PROCESSO ALLE BESTIE DI FRANCIONE PER LA REGIA DI CAVALLI ALL'ALTROVE DI GENOVA

 

 

                  La compagnia dello "Zafferano" alla sua prima teatrale mette in scena

 

PROCESSO ALLE BESTIE DI FRANCIONE PER LA REGIA DI CAVALLI ALL'ALTROVE DI GENOVA

 

Pièce della Nuova Commedia dell'Arte del Medioevo Atomico.

In una civiltà superavanzata dove alle bestie si riconoscono(più o meno) gli stessi diritti dell'uomo, viene intentato un processo ad alcuni animali di una fattoria, rei di aver ammazzato il fattore. Una parodia animalittica su alcuni sistemi giudiziari ed etici cosiddetti umani, degni invece di essere definiti "bestiali", con un finale ad alta sorpresa.

 

                            Interpreti

 

Maurizio Bulleri

Cristina Cattoni

Enrico De Meo

Rosella Maria

Michela Melchiorre

Denise Podestà

Rosa Renzi

Serena Repetto

Con la partecipazione speciale di Stefania Maschio

 

Trucco Ambra Mereta

 

Regia Cristina Cavalli

 

Fotografo di scena: Paride Jabez

Riprese tv: Andrea Mazza Videofotoworks productions

 

Quando: 27 giugno h. 21

Dove: Altrove - Teatro della Maddalena

Piazzetta Cambiaso 1, 16123 Genova

 

Per info e prenotazioni: Cell: 349/5730544  349/1387768

 

Per donazioni  Rosella Maria e Alessandro Sorisi

c/o Farmacia San Martino Via della Libertà , 15R Genova

Donazione minima € 15,00

Il ricavato della serata sarà devoluto ai progetti del Nucleo Cinofilo da Soccorso Sansone Genova

 

Evento in FB: https://www.facebook.com/events/488493691326970/

https://www.facebook.com/events/799690173461144/

 

 

 

]]>
TEMI DESNUDA A VITERBO. CONTRO IL PROCESSO INDIZIARIO. CON FRANCIONE, FRANCESCHETTI, SOLLECITO. Sat, 30 May 2015 13:10:33 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/355405.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/355405.html Andrej Andrej

TEMI DESNUDA A VITERBO. CONTRO IL PROCESSO INDIZIARIO. CON  FRANCIONE, FRANCESCHETTI, SOLLECITO.

 

In questo periodo alcuni eclatanti casi giudiziari (Marta Russo, Meredith Kercher, Melania Rea, Elena Ceste, Loris Stival, Yara Gambirasio, Sara Scazzi, Chiara Poggi etc.) hanno portato alla ribalta degl'indiziati che continuano, pur arrestati, a proclamare la loro innocenza. La mancanza di prove certe e il fondarsi dei processi su elementi puramente indiziari hanno generato un pullulare in rete e in Face Book di gruppi contrapposti di innocentisti e colpevolisti. Un vero e proprio cult dove tutti diventano giudici, criminologi, esperti, alimentato dai media cartacei e soprattutto televisivi che dedicano, questi ultimi, il 70 % della loro programmazione alla materia noir.

Il convegno sulla TEMI DESNUDA  si terrà questa volta, dopo Roma, Crotone, Caserta  a Viterbo c/o la ETRURIA LIBRI  con gli autori Francione e Franceschetti. Due autentici antipapi rispetto a  questo diritto conservatore che innesca il 90 % dei processi su base indiziaria  col rischio altissimo di condannare innocenti. La soluzione è la messa fuori legge del processo indiziario che deve servire al più per la ricerca di prove fortissime e incrociate, le quali solo fondano un processo giusto per essere certi di mettere dentro dei sicuri colpevoli e non degl'innocenti.

Con la partecipazione degli avvocati Sabrina D’Elpidio e Rosita Ponticiello.

Modera: Dott.ssa Tiziana Agnitelli Perito Grafologo Giudiziario

Sarà presente l'ing. Raffaele Sollecito il quale farà un breve intervento sulla sua drammatica esperienza nel processo Meredith Kercher, conclusosi felicemente dopo il  ping pong tra condanne e assoluzioni. Un emblema nel balletto di verdetti contrastanti sullo stesso fatto della fallacia del processo indiziario.

https://www.facebook.com/events/9467681653545]]>