Comunicati.net - Comunicati pubblicati - VideoCasa Comunicati.net - Comunicati pubblicati - VideoCasa Mon, 22 Apr 2019 08:44:05 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/utenti/6785/1 LoveMaps: se hai un messaggio importante urlalo al mondo intero e rendilo eterno. Mon, 03 Dec 2018 13:57:24 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/506981.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/506981.html VideoCasa VideoCasa E’ tradizione, anche se in ogni zona d’Italia in modo diverso, omaggiare i futuri sposi, annunciando l’imminente matrimonio nel modo più originale possibile. L’intento rimane sempre quello di rendere più visibile possibile il grande evento, anche se a volte la ricerca della visibilità a tutti i costi ha creato spiacevoli inconvenienti agli sposi (ignari dei fatti), solitamente per affissioni abusive per strada.

Si tratta comunque di un gesto affettuoso, comprensibile, vista l’importanza dell’evento per gli sposi, ma poco apprezzato da chi amministra le strade, infatti gli episodi di contravvenzioni elevate agli sposi sono sempre più frequenti (cerca su Google: “affissioni abusive multati gli sposi”).

Ed ecco che proprio facendo ricerche su Google scatta la scintilla che ha creato LoveMaps. Oggi Google è il motore di ricerca più usato al mondo, allo stesso modo Google Maps è il servizio cartografico più usato, ci permette, oltre che consultare una cartina geografica, di “vedere” i luoghi con Street View, anche a 360°, come se fossimo lì sul posto, da computer o da smartphone.

L’intento di chi affigge il manifesto di un matrimonio è proprio quello di mostrarlo a più passanti possibili, quindi perché non renderlo visibile al mondo intero utilizzando le mappe di Google? Verrà visualizzato da centinaia di utenti ogni giorno… per anni. Al mondo non esiste un augurio più moderno, visibile e duraturo di LoveMaps.

Con LoveMaps, gli scatti fotografici da inserire nelle mappe si Google vengono realizzati ad altissima definizione (99 megapixel) e solitamente da droni che sorvolano un punto geografico importante per gli sposi, con un’elaborazione fotografica che annuncia il matrimonio. Il risultato è una vista fotografica mozzafiato che attrae migliaia di visitatori.

Non solo… la fotografia ad altissima definizione che viene pubblicata su Google Maps, si presta bene ad essere stampata sotto forma di grande poster fotografico d’arredo, da donare agli sposi.

Inoltre vengono generati dei Codici QR che possono essere stampati e magari lasciati sui tavoli del ricevimento. Parenti ed amici, facendo la scansione del codice con il proprio smartphone, potranno vedere la foto a 360° su Google Maps.

Maggiori informazioni sul sito www.lovemaps.it

]]>
ReteNoleggio.it porta il noleggio (anche virtuale) in tutte le province. Fri, 13 Jul 2018 09:26:11 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/internet/486084.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/internet/486084.html VideoCasa VideoCasa  

E’ operativo da oggi il primo modulo della ReteNoleggio, servirà la provincia di Bari.

Com’è facilmente intuibile dal nome, ReteNoleggio è un servizio on-line che si occupa di noleggio, non solo rivolto alle aziende ma soprattutto ai privati. La vera differenza sta nella gestione autonoma provinciale. In cosa consiste?

Negli scorsi anni sono nati alcuni grandi progetti che riguardavano il noleggio. Il problema che hanno avuto tutti è stata l’idea di voler lavorare sull’intero territorio nazionale.

Il noleggio di un bene è molto diverso dalla vendita, ogni oggetto deve fare almeno due viaggi (andata e ritorno) dal proprietario al conduttore, oltre al fatto che è preferibile che entrambe le parti risiedano vicine e che possano incontrarsi. Per questo, un noleggio a centinaia di km è praticamente impossibile. Infatti, tutte le grandi aziende specializzate in noleggio, cercano di aprire sedi su tutto il territorio nazionale, per portare l’offerta più vicino possibile alla domanda.

Oggi, un sito internet di noleggio, per creare molta domanda ed offerta nella stessa zona, ha necessità di grossi investimenti pubblicitari per coprire l’intero territorio nazionale. Pubblicità che deve essere ripetuta costantemente nel tempo. Questo si traduce in tariffe d’inserzione molto elevate per ammortizzare i costi pubblicitari, per un servizio che in realtà non permette grossi margini di guadagno.

Solitamente nel noleggio, specialmente fra privati, si tratta di piccole somme.

Per questi motivi abbiamo pensato di creare una rete, presente comunque sull’intero territorio nazionale, ma gestita in ogni provincia da enti/aziende differenti, in un unico progetto comune.

L’investimento informatico iniziale è ridotto al minimo ed in ogni provincia, ogni ente è libero di pubblicizzare il servizio a seconda delle proprie possibilità, senza il rischio di concorrenza reciproca, anzi, creando un unico gruppo collaborante.

Auspichiamo, in questo modo, di mettere in contatto domanda ed offerta molto vicine fra loro, mantenendo tariffe di inserzione basse.

Le novità di ReteNoleggio non finiscono qui. Per la prima volta si sfruttano i video, sia quelli tradizionali che gli innovativi a 360 gradi, per incentivare il noleggio. Provare per credere.

 

Per maggiori informazioni www.retenoleggio.it

 

 

]]>
ReteNoleggio.it porta il noleggio (anche virtuale) in tutte le province. Fri, 13 Jul 2018 09:25:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/internet/486083.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/internet/486083.html VideoCasa VideoCasa E’ operativo da oggi il primo modulo della ReteNoleggio, servirà la provincia di Bari.

Com’è facilmente intuibile dal nome, ReteNoleggio è un servizio on-line che si occupa di noleggio, non solo rivolto alle aziende ma soprattutto ai privati. La vera differenza sta nella gestione autonoma provinciale. In cosa consiste?

Negli scorsi anni sono nati alcuni grandi progetti che riguardavano il noleggio. Il problema che hanno avuto tutti è stata l’idea di voler lavorare sull’intero territorio nazionale.

Il noleggio di un bene è molto diverso dalla vendita, ogni oggetto deve fare almeno due viaggi (andata e ritorno) dal proprietario al conduttore, oltre al fatto che è preferibile che entrambe le parti risiedano vicine e che possano incontrarsi. Per questo, un noleggio a centinaia di km è praticamente impossibile. Infatti, tutte le grandi aziende specializzate in noleggio, cercano di aprire sedi su tutto il territorio nazionale, per portare l’offerta più vicino possibile alla domanda.

Oggi, un sito internet di noleggio, per creare molta domanda ed offerta nella stessa zona, ha necessità di grossi investimenti pubblicitari per coprire l’intero territorio nazionale. Pubblicità che deve essere ripetuta costantemente nel tempo. Questo si traduce in tariffe d’inserzione molto elevate per ammortizzare i costi pubblicitari, per un servizio che in realtà non permette grossi margini di guadagno.

Solitamente nel noleggio, specialmente fra privati, si tratta di piccole somme.

Per questi motivi abbiamo pensato di creare una rete, presente comunque sull’intero territorio nazionale, ma gestita in ogni provincia da enti/aziende differenti, in un unico progetto comune.

L’investimento informatico iniziale è ridotto al minimo ed in ogni provincia, ogni ente è libero di pubblicizzare il servizio a seconda delle proprie possibilità, senza il rischio di concorrenza reciproca, anzi, creando un unico gruppo collaborante.

Auspichiamo, in questo modo, di mettere in contatto domanda ed offerta molto vicine fra loro, mantenendo tariffe di inserzione basse.

Le novità di ReteNoleggio non finiscono qui. Per la prima volta si sfruttano i video, sia quelli tradizionali che gli innovativi a 360 gradi, per incentivare il noleggio. Provare per credere.

 

Per maggiori informazioni www.retenoleggio.it

]]>
ANDRIA (BAT): con la Realtà Virtuale le case si vendono prima Thu, 12 Apr 2018 11:24:54 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/476022.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/476022.html VideoCasa VideoCasa Perché limitarsi a proporre il proprio immobile in vendita ad un bacino di utenza di 50.000 persone se lo si può proporre a 50 milioni di persone?

Perché fare decine di inutili appuntamenti per mostrare casa quando se ne possono fare centinaia, stando comodamente seduti alla poltrona di casa e senza disturbare nessuno?

Negli ultimi 24 mesi la “Realtà Virtuale” sta vivendo un vero e proprio boom di crescita, non più relegata ai soli videogiochi ma oramai applicata a tutti i settori immaginabili, da quello medico ai produttori di auto, yacht e aerei, dal commercio al mercato immobiliare, dalla scuola al giornalismo, dall’horror alla musica, dallo sport al porno. Si calcola che nel 2018 possa produrre un giro d’affari di migliaia di milioni di dollari.

Ma come viene sfruttata la Realtà Virtuale nella compravendita immobiliare?

Un video a 360° ci permette di fare una passeggiata virtuale negli ambienti, avendo la possibilità di guardare dove vogliamo. Per avere l’impressione di essere fisicamente nella casa è possibile indossare un visore in plastica con all’interno il nostro smartphone, ma volendo è possibile anche utilizzare un semplice computer, tablet ecc. Se veniamo colpiti da un particolare immobile possiamo contattare il venditore per una visita di persona. In questo modo il potenziale acquirente può visitare centinaia di immobili, 24 ore su 24, stando comodamente a casa. Il venditore farà entrare in casa solo chi è realmente interessato all’acquisto.

E i vantaggi non terminano qui: il bacino di utenza dei potenziali acquirenti si amplia notevolmente. I residenti nei paesi limitrofi potrebbero essere interessati ad acquistare nella nostra città. I tanti emigrati che vivono in altre zone d’Italia o all’estero potrebbero essere interessati ad acquistare nella città natale. Senza dimenticare che sono sempre più gli stranieri che comprano la seconda casa nel “bel paese”, magari per utilizzarla solo per le vacanze.

Tutte queste persone avrebbero difficoltà o sarebbero completamente impossibilitate a ricercare casa a distanza. Con i video 360 gradi il problema è risolto… un potenziale acquirente può visitare centinaia di proposte immobiliari anche vivendo distante migliaia di km.

Com’è fatto un video immobiliare a 360°?

E’ una fusione fra scatti fotografici e una passeggiata vera e propria nell’immobile, con sottofondo musicale e voce fuori campo che ne descrive le peculiarità. Guarda questo dimostrativo: https://www.youtube.com/watch?v=W9lpEK5J2g8

Se vuoi approfondire l’argomento leggi questo articolo: http://gadaletamassimiliano.blogspot.it/2018/03/innovazione-realta-virtuale-e-video-360.html

Da oggi è possibile nel nord barese, a partire dalla città di Andria, usufruire di un video immobiliare professionale, diffuso attraverso vari canali promozionali.

Vendi un immobile? Riesci a fare 3 visite al giorno al tuo immobile? Sicuramente NO. Con un video immobiliare 360° SI! Prova la comodità reale della Realtà Virtuale.

]]>
"Bacheca Condominiale Virtuale": benefici per economia locale, ambiente e molto altro. Thu, 14 Sep 2017 19:34:16 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/451827.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/451827.html VideoCasa VideoCasa Parte dalla città di Andria (BT) la nuova iniziativa "Bacheca Condominiale Virtuale".

Con una vocazione fortemente “green”, si prefigge vari scopi, fra cui offrire utili servizi informativi alla cittadinanza, sostenere l'economia locale dando più visibilità alle piccole attività commerciali cittadine, ridurre drasticamente la distruzione di alberi per la produzione di carta per i volantini commerciali, donare un aspetto più pulito ed ordinato alle città, con meno spazzatura in giro.

Ogni condominio può avere gratuitamente una propria "Bacheca Condominiale Virtuale" dove poter condividere documenti provenienti dai condòmini, dall'amministratore condominiale, dalle attività commerciali cittadine ecc.

I volantini commerciali diventano digitali, distribuiti automaticamente in tutte le bacheche cittadine. Niente più alberi distrutti per la realizzazione di volantini cartacei, strade e portoni più ordinati e puliti senza cartacce disseminate ovunque. Meno spese per la raccolta, trasporto e stoccaggio della carta da riciclare.

Soprattutto, i piccoli negozi in città possono permettersi di fare pubblicità, attraverso i volantini digitali, non essendoci più le spese di stampa e distribuzione dei volantini tradizionali.

Non solo… è possibile creare brochure promozionali più corpose, interessanti o contenenti informazioni utili, senza il timore di avere una spesa maggiore per la stampa e la distribuzione. E’ possibile anche utilizzare veri e propri video al posto di un documento testuale.

La “Bacheca Condominiale Virtuale” è interfacciata con il sito LoRegaloMaNonLoButto.it che permette a tutti i condòmini di assumere la buona abitudine di scambiare/donare gli oggetti in disuso, facendoli diventare spazzatura più tardi possibile.

Anche cercare e vendere casa diventa molto più facile e comodo. Chi cerca casa, semplicemente consultando la propria bacheca virtuale può visionare decine di video immobiliari, uscendo di casa per una visita di persona solo quando avrà trovato un immobile di proprio gradimento.

Le novità non finiscono qui, sono in programma gruppi di acquisto, sistemi di sorveglianza condominiale e tanti altri utili servizi per i condòmini.

A breve il progetto “Bacheca Condominiale Virtuale” verrà attivato anche in altre cittadine del nord barese, ma è allo studio la creazione di un gruppo di lavoro nazionale per replicare l’iniziativa anche in altre città italiane.

Il sito “Bacheca Condominiale Virtuale” per la città di Andria è raggiungibile all’indirizzo www.bcvandria.it , invece la lista dei siti italiani che aderiscono all’iniziativa è presente qui: www.bcvnetwork.it

]]>
BioPass... il modulo per la gestione delle password personali attraverso le impronte digitali... l'unico! Mon, 26 Jun 2017 11:50:56 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/437926.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/437926.html VideoCasa VideoCasa Nasce BioPass, il primo modulo per la gestione delle password personali attraverso le impronte digitali.
In un mondo telematico, dove per usufruire di servizi digitali è obbligatorio farsi riconoscere attraverso una password, è di vitale importanza scegliere queste "parole d'accesso" in modo che non possano essere facilmente scoperte da malintenzionati.
Purtroppo, moltissimi utenti telematici non prendono seriamente l'argomento, adottando  cattive abitudini come usare la stessa password ovunque o sceglierne di molto semplici, facili da ricordare (la classica data di nascita è la più gettonata), oppure di tenerle "in bella vista" sul pc, sullo smartphone ecc.
E proprio grazie a queste cattive abitudini, dettate soprattutto dalla pigrizia, che il numero di criminali informatici cresce sempre più, a partire da ragazzini "ultratecnologici" in cerca di qualche soldo facile, ad arrivare ad organizzazioni criminali specializzate.
I malcapitati si rendono conto di quanto sia reale e grave il problema troppo tardi, solo quando diventano vittima di qualche crimine informatico.
I crimini possono spaziare dal furto di dati personali, all'estorsione, ad acquisti non autorizzati su siti internet, fino al furto di denaro. Naturalmente, con sempre più sistemi video connessi ad internet nelle nostre case, non sono da escludere anche potenziali accessi da parte di voyer.
Alcune istituzioni non accettano nemmeno più denunce per tali reati, motivando con la difficoltà di risalire al malfattore e soprattutto alla mancata adozione delle minime precauzioni di sicurezza da parte del derubato; sarebbe come dire… “se lasci la porta di casa sempre aperta non puoi lamentarti se qualcuno è entrato ed ha rubato”.
Ecco perchè diventa fondamentale creare password complesse, usare password sempre diverse per ogni account e memorizzarle sui nostri dispositivi in una modalità criptata.
BioPass nasce proprio con l'intento di rendere più facile la vita degli utenti pc, potendo memorizzare password complicate ma senza perdere tempo per cercarle, decriptarle e scriverle dove servono. Tutto avviene in maniera automatica, poggiando semplicemente un dito sul modulo biometrico che, se riconoscerà l'impronta digitale, scriverà la password associata dove serve, tutto in meno di un secondo.
BioPass è portatile, il modulo biometrico misura pochi centimetri ed il software gestionale può essere usato in modalità "portable", su una chiavetta USB, quindi il tutto facilmente spostabile da un PC all'altro.
E' ideale anche per l'ufficio, è multiutente, può gestire le impronte e le password di massimo 10 utenti contemporaneamente.
Per vedere BioPass in azione guarda i video presenti qui: http://gadaletamassimiliano.blogspot.it/2017/06/biopass-il-modulo-per-la-gestione-delle.html


]]>
NELL'ERA DELLE RECENSIONI ONLINE... ECCO LE REALI RECENSIONI SU DI TE! Wed, 05 Apr 2017 11:39:18 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/427784.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/427784.html VideoCasa VideoCasa In una società sempre più stressata ed insicura capita spesso di chiedersi "cosa pensano gli altri di me?".
Sui social network ci si sforza per far trasparire la parte migliore di se stessi, ma cosa ne deducono i nostri amici e conoscenti dai nostri sforzi?
Sempre più frequentemente, su Facebook, si condividono link che ci invitano ad esprimere i nostri pensieri/sentimenti verso un'altra persona, ma veramente in pochi rispondono a questi inviti, soprattutto perchè si tratta di argomenti troppo personali per essere esposti su una bacheca pubblica. O magari vorremmo poter suggerire un comportamento leggermente differente ad un nostro amico/a, ma temiamo di poterlo/a ferire o incrinare il nostro rapporto.
Alcuni di noi hanno la fortuna di avere amici sinceri, capaci anche di fare critiche costruttive, non tutti però siamo capaci di accettarle e magari farne tesoro per migliorare.
Se sei abbastanza maturo e curioso, da voler conoscere cosa pensano gli altri di te, puoi sfruttare questa iniziativa... il risultato di stupirà.

COME FUNZIONA:
Molto semplice. Crea un account gratuito, inserendo i toui dati. Poi crea una lista di amici e conoscenti (di almeno 20 elementi) di cui ti farebbe piacere sapere il parere.
Per ognuno devi solo indicare nome, cognome, paese ed indirizzo email.
Questi verranno contattati automaticamente dal sistema e potranno esprimere il proprio parere su di te, in maniera costruttiva, indicando eventuali pregi e difetti, tutto in maniera anonima.
Tu potrai consultare le "recensioni" su di te, ma senza sapere chi è l'autore.

www.cosapensidime.info

]]>
InfoCityBrowser ad Andria: nuove tecnologie a sostegno delle piccole attività commerciali Sat, 22 Oct 2016 11:48:44 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/409501.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/409501.html VideoCasa VideoCasa Parte ad Andria il progetto InfoCityBrowser. Nasce con l’intento di sfruttare moderne tecnologie per dare maggiore visibilità alle piccole attività commerciali in città, sempre più oppresse dai colossi commerciali e dagli acquisti on-line.
L’adesione al progetto è gratuita e permette alle attività commerciali di collaborare, creando reti informative nella propria città e nei paesi limitrofi, che permettono di pubblicizzare le attività ed i prodotti, senza perdere tempo e senza utilizzare attrezzature speciali , offrendo a clienti e passanti un utile servizio informativo sulle attività cittadine.
Il progetto permette di convogliare informazioni di vario genere, prelevate da siti internet differenti, e trasmetterle per strada, in città, utilizzando il “Bluetooth Proximity Marketing”. Questo permette la diffusione virale di una sorta di giornale digitale quotidiano, che viene trasmesso ai telefoni di clienti e passanti, tutto in maniera automatica e gratuita.
L’utente non deve installare APP e nemmeno avere una connessione ad internet per ricevere il giornale.
InfoCityBrowser, oltre a trasmettere informazione per strada, è anche l’unico browser internet (per computer con sistema Windows) geolocalizzato, che permette di avere automaticamente tutte le informazioni sulla propria città a “portata d’occhio” senza andarle a cercare ogni volta.
Questo sistema, unico in Italia, permette di veicolare milioni di informazioni, quotidianamente, senza perdita di tempo e senza consumo di carta.
Per conoscere i dettagli del sistema è possibile visitare i siti internet www.infocitybrowser.eu e www.italiaaffari.com o cercare le pagine dedicate su Facebook.

]]>
InfoCityBrowser a Bisceglie: la tecnologia a sostegno delle piccole attività commerciali. Fri, 20 May 2016 11:42:35 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/finanza/393160.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/finanza/393160.html VideoCasa VideoCasa

Parte a Bisceglie il progetto InfoCityBrowser. Nasce con l’intento di sfruttare moderne tecnologie per dare maggiore visibilità alle piccole attività commerciali in città, sempre più oppresse dai colossi commerciali e dagli acquisti on-line.

L’adesione al progetto è gratuita e permette alle attività commerciali di collaborare, creando reti informative nella propria città e nei paesi limitrofi, che permettono di pubblicizzare le attività ed i prodotti, senza perdere tempo e senza utilizzare attrezzature speciali , offrendo a clienti e passanti un utile servizio informativo sulle attività cittadine.

Il progetto permette di convogliare informazioni di vario genere, prelevate da siti internet differenti, e trasmetterle per strada, in città, utilizzando il “Bluetooth Proximity Marketing”. Questo permette la diffusione virale di una sorta di giornale digitale quotidiano, che viene trasmesso ai telefoni di clienti e passanti, tutto in maniera automatica e gratuita.

L’utente non deve installare APP e nemmeno avere una connessione ad internet per ricevere il giornale.

InfoCityBrowser, oltre a trasmettere informazione per strada, è anche l’unico browser internet (per computer con sistema Windows) geolocalizzato, che permette di avere automaticamente tutte le informazioni sulla propria città a “portata d’occhio” senza andarle a cercare ogni volta.

Questo sistema, unico in Italia, permette di veicolare milioni di informazioni, quotidianamente, senza perdita di tempo e senza consumo di carta.

Per conoscere i dettagli del sistema è possibile visitare i siti internet www.infocitybrowser.eu e www.italiaaffari.com o cercare le pagine dedicate su Facebook.

]]>
Nasce InfoCityBrowser... il primo browser che ti informa su quello che succede nella tua città. Thu, 22 Oct 2015 16:07:01 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/372383.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/372383.html VideoCasa VideoCasa A pensarci bene, il browser internet è uno dei software più usati dagli utenti, quindi perchè non evolverlo facendolo diventare ancora più utile nella vita di tutti i giorni?
E' quello che tenta di fare InfoCityBrowser, che oltre a permettere la tradizionale navigazione su internet mette subito a portata di mano le informazioni e gli strumenti che l'utente utilizza di più.
Senza navigare o fare ricerche, ogni giorno informa sulle offerte e novità commerciali dei negozi della città, visualizza le notizie locali, segnala i videoannunci immobiliari, gli annunci di adozione degli animali trovatelli, elenca gli oggetti in disuso donati dagli utenti della zona, mostra gli annunci di lavoro, è un utile planner personale per appuntamenti e note che si possono condividere automaticamente con altri computer, smartphone, tablet ecc, permette l'ascolto della radio preferita in background, permette la creazione di una sorta di "giornale virtuale" che contiene tutte le informazioni locali raccolte dal browser e lo trasmette a tutti i nostri dispositivi sincronizzati attraverso il cloud, dispone di un sistema "Antibufale" che segnala se andiamo a finire su siti internet non affidabili per evitare di condividere notizie fasulle ecc.
InfoCityBrowser è gratuito, non viene distribuito direttamente all'utente finale, ma attraverso utenti che gestiscono blog, siti internet o gruppi Facebook collegati al territorio di residenza.
Questo per premiare ed incentivare chi fornisce servizi di qualità volti ad informare la cittadinanza, che è lo scopo principale di InfoCityBrowser. Questi possono contare su un sistema di sponsorizzazione che permette di crearsi un introito supplementare, una motivazione in più per continuare e migliorare il servizio informativo svolto.
Per conoscere tutti i dettagli di InfoCityBrowser visita www.infocitybrowser.eu

]]>
Punto di passaggio? Sfruttalo, creati subito un introito supplementare... Wed, 16 Sep 2015 16:43:52 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/368128.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/368128.html VideoCasa VideoCasa Nasce una nuova opportunità per tutte quelle attività commerciali posizionate in punti strategici del paese, dove c'è molto passaggio, indipendentemente dalla tipologia di attività, dimensioni del locale, presenza o meno di vetrine.
Grazie alle nuove tecnologie oggi è possibile sfruttare forme di comunicazione che abbattono i vincoli dei tradizionali strumenti promozionali.
Una delle più efficaci tecniche emerse negli ultimi anni è sicuramente il "Bluetooth Proximity Marketing". Lo schema di funzionamento è molto semplice, c'è un computer con un software che trasmette dei contenuti multimediali (possono essere immagini, video, testo ecc) e chi vuole ricevere i contenuti, attivando il bluetooth del proprio dispositivo (telefono, tablet ecc.) per pochi istanti.
Quali sono i motivi dell'affermazione di questo standard?
1) Non comporta investimenti particolari, per funzionare necessità di un normale computer, anche se non recente, e di una qualsiasi connessione ad internet, strumenti presenti già in molte attività commerciali
2) E' una forma di comunicazione potentissima, i contenuti vengono trasmessi gratuitamente ai telefoni cellulari di clienti e passanti, attraverso il bluetooth. Oggi il telefono cellulare è l'oggetto da cui un utente non si separa mai, quindi porterà con se tutti i contenuti memorizzati, consultabili 24 ore su 24.
3) E' l'unica forma di comunicazione che permette una diffusione virale. Ogni utente che ha ricevuto un contenuto sul proprio cellulare può trasmetterlo, sempre gratuitamente tramite bluetooth, a telefoni di amici e colleghi. In pochi giorni il messaggio iniziale, trasmesso a poche persone, può essere diffuso a centinaia o migliaia di utenti.
4) Il sistema bluetooth proximity marketing non necessita di spazio per essere usato, basandosi su software presenti in un computer
5) Non comporta perdite di tempo perchè tutti i processi sono automatici. Possono essere trasmesse migliaia di informazioni ogni giorno senza l'intervento di un operatore.
6) E' semplicissimo da utilizzare. Chi vuole ricevere un contenuto multimediale, trasmesso attraverso il bluetooth proximity marketing, deve semplicemente attivare per qualche istante il bluetooth del proprio cellulare, senza installare applicazioni (APP) e senza connessioni ad internet. I contenuti ricevuti e memorizzati sul proprio cellulare sono sempre consultabili, trasferibili su altri dispositivi o cancellabili.
7) La trasmissione bluetooth è gratuita.
Utilizzando il bluetooth proximity marketing, ItaliaAffari.com e NonSoloQuiz.it permettono di creare reti che prelevano informazioni da varie fonti, compongono una sorta di giornale digitale che viene trasmesso tramite bluetooth. Questo giornale contiene anche 20 spazi espositivi (da 100 articoli ognuno) per attività commerciali, dove è possibile inserire offerte commerciali e novità. Ogni attività che aderisce al servizio può utilizzare questi 20 spazi in due modi. Se ha delle proposte commerciali da pubblicizzare può decidere di scambiare gli spazi con altre attività commerciali non concorrenti, in modo che i propri prodotti vengano pubblicizzati anche sui giornali trasmessi dalle altre attività della rete, oppure può decidere di vendere questi spazi a 20 attività commerciali del proprio o di altri paesi limitrofi.
Facciamo un esempio pratico. Un bar, posizionato in un punto di passaggio, normalmente non ha propri articoli da pubblicizzare, così decide di vendere i 20 spazi del giornale che viene trasmesso a clienti e passanti. Decide di chiedere, ad ogni attività commerciale inserita nel giornale, 30 euro al mese (la cifra è a discrezione dell'esercente, in base al numero di persone potenzialmente raggiungibili) che moltiplicato per i 20 spazi fa 600 euro al mese.
In questo modo il gestore del bar avrà offerto un servizio informativo alla propria clientela, crendosi un introito in più, lasciando solo acceso un computer che trasmette il giornale; ogni attività commerciale avrà fatto pubblicità per un mese, trasmettendo 100 articoli sempre diversi, spendendo solo 30 euro.
Nessun altro strumento promozionale tradizionale è così efficace ed economico.
Per maggiori informazioni consulta i siti www.italiaaffari.com e www.nonsoloquiz.it  

]]>
Pubblicità 2.0: la collaborazione fra attività commerciali è l'arma vincente. Mon, 14 Sep 2015 10:21:49 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/367711.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/367711.html VideoCasa VideoCasa In tutte le forme di pubblicità c'è sempre un unico vettore che "trasporta" il messaggio promozionale dall'attività commerciale all'utente finale (consumatore).
Il costo della pubblicità dipende principalmente da tre fattori, da quanto è "voluminoso" il messaggio promozionale, da quanti utenti finali vogliamo raggiungere attraverso il vettore e per quanto tempo vogliamo che il messaggio sia visibile agli utenti.
Per la prima volta nasce una rete di diffusione delle informazioni che non adotta questo schema, rivelandosi uno strumento veramente innovativo, democratico, potente ed economico.
La prima nuova caratteristica è che tutte le attività commerciali (negozi o aziende) che vogliono promuovere prodotti e servizi possono diventare anche vettori delle informazioni, proprie ed altrui. I clienti di ognuno o i semplici passanti, nei pressi delle attività commerciali, diventano potenziali consumatori anche delle altre attività presenti nella rete; una sorta di passaparola digitale automatico.
E' il primo sistema che permette la diffusione contemporanea delle informazioni sia su internet che per strada, in città, non escludendo nessuno; tutto automaticamente e senza perdite di tempo.
La mole di informazioni che si trasmettono ai potenziali clienti è impressionante, ogni attività può presentare fino a 100 articoli o servizi, promozioni o novità, presentandoli dettagliatamente con fotografie allegate. In piena era multimediale sappiamo bene quanto sia fondamentale riuscire a presentare al meglio i propri prodotti e servizi, col fine di invogliare l'utente a diventare cliente, non a caso una delle frasi celebri di Steve Jobs, fondatore del colosso Apple, è "La gente non sa quello che vuole finché non glielo si mostra".
Attraverso le reti non vengono veicolate solo informazioni commerciali, ma viene trasmesso una sorta di giornale virtuale in continua evoluzione, contenente anche notizie locali, videoannunci immobiliari, annunci di adozione animali trovatelli ed altro. Quindi ogni attività commerciale che aderisce alla rete diventa un punto di riferimento per la diffusione di informazioni.
Le reti promozionali ItaliaAffari polverizzano anche il parametro "tempo" nel quale gli utenti vengono a contatto con le informazioni, riuscendole a trasferire sui telefoni cellulari degli utenti, gratuitamente, semplicemente e senza l'utilizzo di APP da scaricare, basta solo attivare il bluetooth del telefono per pochi istanti. Oggi il cellulare è l'oggetto più usato e che ogni utente porta sempre con se, ovunque, quindi non esiste metodo promozionale più potente che memorizzare le informazioni automaticamente sul dispositivo.
Non solo. Questo sistema è l'unico che permette una diffusione virale delle informazioni, perchè tutto quello che si riceve sul telefono è possibile trasmetterlo, sempre gratuitamente tramite bluetooth, ad altri dispositivi. In pratica, una persona che ha ricevuto il giornale digitale, può trasmetterlo ad amici e colleghi, in pochi istanti, sempre tramite bluetooth, innescando un passaparola digitale dell'intero pacchetto di informazioni; cosa che nessun'altra forma di trasmissione promozionale può permettere.
Tutte le informazioni possono essere aggiornate in qualsiasi momento e tutta la rete immediatamente trasmetterà la versione aggiornata del giornale digitale.
Questa forma di diffusione delle informazioni offre alle attività aderenti, fra l'altro, gli stessi vantaggi di stare in un moderno ipermercato (dove la gente interessata anche ad un solo prodotto dovrà comunque passare davanti a decine di vetrine e prodotti differenti, con buona probabilità di acquistare anche altro) ma senza le onerose spese necessarie, senza vincoli e soprattutto con la possibilità di cambiare partner commerciali in qualsiasi momento creando reti sempre differenti, quindi nuovi potenziali clienti.
Altra caratteristica di queste reti è l'ampliamento geografico del bacino di utenza alla quale ci si rivolge, ogni attività commerciale può fare accordi anche con attività di paesi limitrofi.
Milioni di informazioni veicolate ogni giorno, anche in città per strada, ma senza sprecare carta ed inchiostri... come si fa a non definirla una piccola rivoluzione?
Per maggiori informazioni è possibile consultare i siti internet www.italiaaffari.com e www.nonsoloquiz.it

]]>
BlueSocialize… fuori dalla gabbia digitale… ritorniamo a socializzare di persona Thu, 06 Aug 2015 18:42:30 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/internet/363377.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/internet/363377.html VideoCasa VideoCasa Negli ultimi tempi è sempre più frequente associare alcuni strumenti tecnologici, come gli smartphone, all’isolamento sociale, soprattutto grazie ai social network che, a dispetto del nome, hanno rivelato la parte più pigra ed insicura dell’utenza, che tende sempre più a comunicare solo attraverso questi strumenti, a discapito dei rapporti interpersonali. Questo porta ad un impoverimento dei rapporti umani e della capacità di comunicare, tanto che parecchi studiosi nel mondo hanno sottolineato gli effetti collaterali dei social network attraverso vari studi. In Giappone hanno persino coniato un nome, “Hikikomori”, per identificare le persone, soprattutto adolescenti, che preferiscono socializzare solo attraverso internet.
Con queste premesse sembrava un’utopia realizzare uno strumento altamente tecnologico, che utilizzasse proprio gli smartphone ed internet , ma che permettesse un’inversione di tendenza, che avesse lo scopo di ritornare a socializzare di persona, a parlarsi, a guardarsi in faccia. Eppure nasce BlueSocialize, un ambizioso progetto che vuole facilitare l’incontro dell’utenza negli ambienti da sempre più adatti alla socializzazione… i locali pubblici.
La rete BlueSocialize utilizza il bluetooth dei telefoni cellulari per segnalare la presenza di amici nei locali che aderiscono all’iniziativa, senza il bisogno di telefonate o inviti, solo attivando il bluetooth del proprio telefono. Il sistema BlueSocialize permette anche di conoscere facilmente nuove persone, amici degli amici o di far nascere nuove relazioni sentimentali.
E’ un sistema democratico, adatto all’utenza di tutte le età. E’ fruibile con qualsiasi telefono cellulare (non solo smartphone) basta che sia dotato di bluetooth, non necessita di connessione internet, ne di APP specifiche. E’ semplicissimo da utilizzare, alla portata di tutti.
Al locale pubblico conviene entrare nella rete BlueSocialize, può offrire un innovativo servizio alla clientela, può contare su nuovi clienti amici dei propri clienti ed il tutto può costare zero, anzi guadagnarci qualcosa attraverso il sistema di sponsorizzazione messo a disposizione.
Ideale per tutti i tipi di locali pubblici, bar, pizzerie, pub, discoteche, lidi, associazioni ecc… insomma tutti quei luoghi dove la gente va a trascorrere del tempo in spensieratezza e…  a socializzare.
Maggiori informazioni sul sito www.bluesocialize.com

]]>
NONSOLOQUIZ OFFRE LA POSSIBILITA’ DI UN NUOVO INTROITO PER I GESTORI DI BAR, PIZZERIE, PUB ECC. Thu, 02 Jul 2015 08:34:00 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/358578.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/358578.html VideoCasa VideoCasa NonSoloQuiz è un innovativo progetto ideato per i gestori di locali pubblici. Permette di offrire alla propria clientela servizi innovativi, volti ad intrattenere, divertire ed informare.
Per la prima volta, un servizio per la clientela, non solo non grava sulle finanze del locale che lo offre, ma permette un nuovo piccolo introito, che al giorno d’oggi non guasta.
Come funziona?
Ogni mese in un locale pubblico transitano e sostano centinaia o migliaia di clienti, a seconda del locale. Tutti hanno in comune la volontà di passare del tempo di svago, distanti dai problemi  quotidiani. Il cliente è libero di distrarsi dalla routine quotidiana potendosi dedicare a cose più frivole o a quello che propone il locale.
Ogni gestore, grazie a NonSoloQuiz, può decidere di offrire servizi di vario tipo, adottando media differenti, dai video mostrati su TV/monitor nel locale, a strumenti informativi che utilizzano il bluetooth dei cellulari. In tutti i servizi sono previsti spazi promozionali che possono procurare un ulteriore introito al locale stesso offrendo, al tempo stesso, un utile servizio informativo ai clienti.
Tutti i sistemi sono dotati di automatismi, per evitare di far perdere tempo al gestore del locale.
Per comprendere quanto siano efficaci questi nuovi strumenti promozionali e per capire come il gestore di un locale può sfruttarli per crearsi un nuovo introito, consulta i siti www.qualepubblicitascegliere.tk , www.nonsoloquiz.it e www.italiaaffari.com

]]>
ABOLIAMO I VOLANTINI DI CARTA, ADESSO CI SONO METODI PIU' GREEN PER DIFFONDERE LE PROMOZIONI. Thu, 18 Jun 2015 18:22:55 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/357172.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/357172.html VideoCasa VideoCasa Tutti vogliamo un mondo più verde e pulito, ma in pratica c'è chi fa più e chi meno per renderlo possibile. Il team NonSoloQuiz, in un solo progetto, è riuscito a proporre una soluzione in grado di risparmiare tonnellate di carta ed inchiostro per la diffusione delle offerte commerciali, non su internet ma per strada, fra la gente.
E' arrivata l'ora che anche l'Italia si dia una "svegliata tecnologica" soprattutto quando, con un solo progetto, si riescono a veicolare miliardi di informazioni nel modo più comodo possibile, si incentiva il commercio locale, il tutto senza consumare carta ed inchiostri.
Come funziona il progetto NonSoloQuiz?
Tutto è partito da una domanda: qual'è oggi l'oggetto più usato in assoluto, che viene portato sempre con se? Se fino a qualche anno fa avremmo potuto rispondere il portafoglio o l'orologio, oggi non c'è dubbio che è il telefono cellulare.
Negli ultimi anni questo è diventato talmente potente da servire non più solo per telefonare, oramai è anche un capiente dispositivo multimediale. I moderni smartphone sono in grado di navigare anche su internet, ma non tutti sanno sfruttare questa capacità, non tutti sanno districarsi fra indirizzi internet, software, virus ecc., e sono ancora in pochi che hanno un contratto telefonico con la possibilità di navigazione internet.
Quindi cosa si è pensato di fare per permettere comunque l'uso del cellulare per veicolare le informazioni, ma in maniera più semplice possibile, alla portata di tutti? La risposta è Bluetooth. E' un sistema, in uso da parecchi anni, che permette di collegare fra loro la maggior parte dei dispositivi oggi in commercio. Lo troviamo sugli smartphone, sui pc, sugli auricolari, sulle autoradio, sugli orologi, sui lettori multimediali, sulle TV ecc. Attraverso questo standard è possibile trasferire qualsiasi tipo di informazione, come un file, musica ecc.
Per ricevere un documento sul proprio cellulare è sufficiente attivare il bluetooth del dispositivo ed accettare la memorizzazione del nuovo file in ingresso quando ci viene richiesto. La trasmissione avviene gratuitamente, senza l'utilizzo di internet. Il file memorizzato può essere ritrasmesso ad altri dispositivi sempre tramite bluetooth.
Dove abbiamo deciso di trasmettere il nostro file informativo? Nei luoghi che visitiamo quotidianamente, nei quali trascorriamo qualche momento di relax o nei quali siamo costretti a sostare per brevi periodi, come un bar, una pizzeria o anche dal parrucchiere.
I locali pubblici che aderiscono a NonSoloQUiz, che vogliono offrire questo servizio informativo alla propria clientela, attraverso il software DigiVolPub, possono creare una sorta di volantino digitale, contenente le migliori proposte commerciali della zona ed i videoannunci immobiliari dei privati e trasmetterlo a clienti e passanti, tutto in maniera automatica e senza perdere un istante di tempo.
Non solo. Questo nuovo sistema di diffusione promozionale permette all'esercente del locale pubblico di crearsi un piccolo introito in più e ai negozianti della zona di poter diffondere informazioni commerciali in maniera efficace ed economica, senza perdite di tempo, tutto in maniera automatica.
L'intero meccanismo è possibile grazie all'accordo fra i portali internet www.nonsoloquiz.it , www.italiaaffari.com e www.videocasaitalia.it
Per comprenderne meglio il funzionamento è possibile visualizzare i video dimostrativi su Youtube, ad esempio: https://www.youtube.com/watch?v=wYWC63oHo1Q

]]>
My Virtual Bike... raccontiamo il mondo in bici e cam (iniziativa turistico-sportiva) Mon, 27 Apr 2015 10:42:01 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/352190.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/352190.html VideoCasa VideoCasa Nasce oggi la nuova iniziativa turistico-sportiva "My Virtual Bike". Sul sito internet www.myvirtualbike.info è possibile inserire il proprio video, registrato in bicicletta con la propria action cam.
Lo scopo dell'iniziativa è quello di promuovere sia l'uso della bicicletta che l'aspetto turistico, mostrando attraverso il video quello che c'è di bello da visitare.
Non solo. Si offre come motivazione in più, nelle giornate d'inverno, per utilizzare la nostra noiosissima cyclette. Posizionandola davanti alla TV o al PC, potremo pedalare visitando virtualmente zone sconosciute del mondo, rendendo meno faticoso il tenersi in forma.
Il progetto è gratuito, chiunque può inserire il proprio video, l'essenziale è che abbia un formato FULLHD (1920x1024 pixel), che abbia una durata minima di 10 minuti e che sia abbastanza stabile tanto da rendere piacevole la visione.
Cosa è possibile filmare? Qualsiasi cosa. Ad esempio, durante una festa in paese un giro in biciletta per mostrare quello che succede, o un giro in una zona a rilevanza storica o naturalistica ecc. Il video dovrà essere caricato su Youtube e poi inserito sul sito www.myvirtualbike.info. E' importante, durante l'inserimento,  indicare la zona geografica e la data in cui è stato registrato.
Buona pedalata a tutti.

]]>
La tua prossima casa... cercala al bar (mentre prendi il caffè) Tue, 21 Apr 2015 09:03:49 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/varie/351595.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/varie/351595.html VideoCasa VideoCasa Si. Con il nuovo accordo fra VideoCasaItalia.it, sito specializzato in videoannunci immobiliari, e NonSoloQuiz.it, che offre servizi multimediali innovativi agli esercenti dei locali pubblici, nasce un'iniziativa davvero interessante... 'Real Estate Coffee'.
Grazie all'utilizzo di nuove tecnologie è possibile informarsi gratuitamente e comodamente sulle ultime proposte immobiliari del mercato senza distogliersi minimamente dagli impegni quotidiani o dalle proprie abitudini.
Ad esempio, un bar che aderisce a NonSoloQuiz può decidere di fornire alla propria clientela il servizio informativo immobiliare attraverso un software che, in maniera del tutto automatica, preleverà da internet le ultime proposte immobiliari, creerà una sorta di volantino virtuale e lo trasmetterà tramite bluetooth (gratuitamente e senza connessione internet) al cellulare dell'utente, in pochi istanti. Il cliente del bar in cerca di casa può recarsi come sempre al bar, per la colazione, una pausa caffè o per l'happy hour, attivare per un istante il bluetooth del proprio cellulare e memorizzare il volantino sul proprio cellulare. Potrà consultando quante volte vorrà e, in presenza di una connessione internet (anche wifi) potrà visualizzare i video immobiliari allegati, decidendo di contattare il proprietario dell'immobile, per una visita di persona, solo se realmente interessato. Potrà inoltre trasmettere il volantino ad amici e colleghi, sempre gratuitamente tramite bluetooth.
A breve sarà disponibile all'indirizzo internet www.realestatecoffee.it la lista dei bar che offrono il servizio. L'utile e il dilettevole non sono mai stati così bene insieme...
Qualcuno si chiederà: ma quanto costa al gestore del bar offrire ai propri clienti questo tipo di servizi? Può costare ZERO, perchè NonSoloQuiz è l'unico sistema che si autofinanzia. Per capire come vai su www.nonsoloquiz.it

]]>
Con l'accordo LoRegaloMaNonLoButto.it e NonSoloQuiz.it i bar in città diventano più Green Fri, 10 Apr 2015 12:03:37 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/350692.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/350692.html VideoCasa VideoCasa Grazie alla collaborazione fra i due siti internet www.nonsoloquiz.it, che offre servizi tecnologici ai locali pubblici, come bar, pizzerie, pub ecc. e www.loregalomanonlobutto.it che si occupa di sensibilizzazione al problema dello smaltimento dei rifiuti, nasce un'interessante iniziativa, sia dal punto di vista ambientale che da quello tecnologico.
E' possibile scambiare o donare gli oggetti che non utilizziamo più, cercando di prolungargli la vita e facendoli diventare spazzatura più tardi possibile. Piccoli gesti che oltre a salvaguardare l'ambiente permettono di donare direttamente a persone bisognose, soprattutto grazie all'ausilio dei GreenPoint che mettono in contatto chi non ha la possibilità di navigare su internet con chi dona gli oggetti in disuso.
La novità sta nel fatto che gli esercizi pubblici (ad esempio i bar) che aderiscono al circuito NonSoloQuiz, possono trasmettere ai telefoni cellulari di clienti e passanti, attraverso un software specifico, una sorta di volantino virtuale contenente gli annunci di donazione della zona ed altre informazioni utili come l'ubicazione dei GreePoint più vicini. La trasmissione avviene gratuitamente attraverso il Bluetooth verso tutti i cellulari (anche quelli più datati) nel raggio d'azione del software trasmittente. Il volantino, salvato sul cellulare, può essere consultato o trasmesso ad altri cellulari, sempre gratuitamente tramite bluetooth e senza connessione internet, innescando così una diffusione virale delle informazioni.
Se vuoi donare o scambiare oggetti che non usi più inseriscili sul sito www.loregalomanonlobutto.it

]]>
Allunga la vita degli oggetti destinati alla discarica... donali. Scopri come... Fri, 03 Apr 2015 11:18:53 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/350234.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/350234.html VideoCasa VideoCasa Il progetto LoRegaloMaNonLoButto si trasforma. Nato qualche anno fa per soddisfare la sola utenza del nord barese, nel mese di Marzo 2015, ha subito una radicale trasformazione, introducendo interessanti novità che lo rendono più fruibile ed efficace.
Il sito internet www.loregalomanonlobutto.it nasce con lo scopo di sensibilizzare la comunità sul difficile problema dello smaltimento dei rifiuti, offrendo un utile servizio di annunci gratuiti volto a donare gli oggetti che non usiamo più, allungandone la vita per farli diventare spazzatura più tardi possibile.
Il progetto è l'unico in Italia che propone la creazione dei "GreenPoint", cioè l'adesione di parrocchie, associazioni o enti che vogliano fare da tramite fra chi inserisce annunci di donazione su internet e le famiglie realmente bisognose che non hanno accesso alla rete per poter ricevere gli oggetti in dono.
Grazie ad un accordo con il portale NonSoloQuiz, che offre servizi tecnologici per esercizi pubblici, è possibile scaricare sul proprio cellulare la lista aggiornata degli oggetti donati dai concittadini, gratuitamente tramite bluetooth e senza connessione internet. Questo è possibile semplicemente entrando nel proprio bar (sempre se aderisce all'iniziativa).
Sul sito c'è anche una sezione dedicata all'adozione degli animali trovatelli, con un software specifico che presenta automaticamente a monitor gli annunci di adozione della propria zona. Ideale come totem informativo nelle sale d'aspetto dei veterinari o nei negozi di mangimi e accessori per animali.
Il sito internet è l'unico dotato di un sistema di controllo delle donazioni, questo per evitare che qualche stupido faccia commercio degli oggetti donati.
L'intera iniziativa non ha scopo di lucro. Puoi trovare maggiori informazioni direttamente sul sito www.loregalomanonlobutto.it
Aiutaci a far crescere l'iniziativa... il pianeta Terra ti ringrazia.

]]>
NonSoloQuiz e VideoCasaItalia, la cooperazione crea 100 nuovi posti di lavoro, per operatori video in tutta Italia. Wed, 11 Mar 2015 11:39:10 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/347894.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/347894.html VideoCasa VideoCasa I due siti internet NonSoloQui.it e VideoCasaItalia.it creano, insieme, una serie di innovativi servizi nell'ambito della produzione multimediale.
Questa fusione permetterà di fruire dei servizi su tutto il territorio nazionale, con una presenza capillare di personale specializzato in ogni provincia.
E' cominciata ieri la selezione di operatori video che vogliano collaborare al progetto lavorativo, gestendo l'intera propria provincia. Non è indispensabile un alto profilo professionale ma la determinazione a voler partecipare ad un progetto tecnologico, unico in Europa.

I giovani operatori video che vogliono maggiori informazioni possono usare il modulo di contatto presente sul sito www.nonsoloquiz.it

]]>