Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Reed Exhibitions Italia Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Reed Exhibitions Italia Fri, 27 Nov 2020 18:42:25 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/utenti/5857/1 Mce - Mostra Convegno Expocomfort lancia: mce live+digital 2021, the on-life experience Tue, 27 Oct 2020 16:20:10 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/fiere/668477.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/fiere/668477.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia

Un evento speciale in digitale e dal vivo che si svolgerà dall’8 al 9 aprile 2021 al MICO, Centro Congressi di Fiera Milano e proseguirà online fino al 16 aprile 2021.

Milano, 23 ottobre 2020 – Presentato oggi via Webinar il nuovo evento MCE LIVE+DIGITAL targato MCE - MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, la fiera biennale leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili posticipata a marzo 2022.

MCE LIVE+DIGITAL, che coniuga evento in digitale e in presenza, si svolgerà dall’8 al 9 aprile 2021 preso il MICO, Centro Congressi di Fiera Milano, dove il momento fisico sarà supportato da una ricca piattaforma web per una nuova modalità integrata di incontro, in cui la parte online rappresenterà un valore aggiunto per facilitare la connessione e consentire ad espositori e visitatori di vivere l’esperienza nel modo più completo possibile.

MCE LIVE+DIGITAL si avvale di una speciale piattaforma digitale – selezionata a livello mondiale dal Gruppo Reed Exhibitions organizzatore di MCE - MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT – semplice e intuitiva, basata su una tecnologia di Artificial Intelligence, che si modula perfettamente con le nuove esigenze del business fieristico e degli eventi.

MCE LIVE+DIGITAL sarà un evento che unirà digitale e fisico dichiara Massimiliano Pierini – Managing Director di Reed Exhibitions Italia – abbiamo scelto questo tipo di format per continuare ad offrire opportunità di business a tutta la nostra filiera di riferimento, mondo della produzione, della distribuzione e naturalmente alla catena di operatori professionali qualificati che ancor di più, in questa nuova normalità, hanno bisogno di incontrarsi, di confrontarsi e interagire. Un format misto dove la componente digitale ha la funzione di integrare e amplificare l’incontro di persona che rimane e rimarrà sempre insostituibile, la socializzazione è intrinseca nella natura umana. I servizi digitali ci accompagneranno anche in futuro, per questo abbiamo messo a punto un percorso di supporto per le aziende espositrici per illustrare le tante modalità di comunicazione a disposizione, così che possano preparare al meglio la loro presenza e sfruttare questa occasione, che mi auguro possa dare un respiro di energia a tutto il settore.”

Per quanto riguarda le aziende espositrici, sono state studiate numerose formule di partecipazione che offrono un’ampia possibilità di scelta: dallo stand fisico, con opzioni di metratura ed allestimento “chiavi in mano” oppure di aree libere, insieme, naturalmente, alle opportunità di visibilità digitale, alla sola presenza virtuale, in particolare per le aziende estere che potrebbero essere impossibilitate ad intervenire, fino alla scelta ideale di entrambe le soluzioni.

Entrando nel dettaglio, infatti, sono tantissimi gli strumenti di visibilità e networking disponibili nella suite virtuale di MCE LIVE+DIGITAL: dalla possibilità di arricchire il profilo aziendale, alle gallerie fotografiche e video dei prodotti, dalle funzionalità di matchmaking e recomendation alle chat e alla lead generation, dal networking agli incontri one to one a quelli con tutti, dal catalogo digitale dettagliato con inclusi gli eventi aziendali, alla partecipazione in live streaming al ricco calendario di incontri.

Tutto questo sarà reso estremamente efficace tramite le potenzialità dell’Intelligenza Artificiale capace di analizzare i dati di comportamento di espositori e visitatori e permettere ulteriori suggerimenti di incontro business. Inoltre, ad ogni espositore viene garantito un controllo in tempo reale dei dati, sull’andamento della propria partecipazione, sull’attività dei team coinvolti e sul ritorno di investimento. In più, la piattaforma digitale di MCE LIVE+DIGITAL rimarrà attiva fino al 16 aprile 2021 offrendo quindi ulteriori possibilità di contatto.

Dal punto di vista degli operatori professionali - che avranno accesso gratuito all’evento - la piattaforma virtuale di MCE LIVE+DIGITAL permetterà di usufruire di un’ampia gamma di servizi, dal contatto con le aziende partecipanti, all’iscrizione ai Webinar aziendali, ai convegni e seminari in loco – organizzati in collaborazione con le Associazioni di settore da sempre partner di MCE. Punto di forza sarà la possibilità di programmare in anticipo la propria agenda sia virtuale che fisica, e naturalmente, la possibilità di visitare la manifestazione in piena sicurezza e rispettando il distanziamento sociale per mezzo di tutti i protocolli adottati dal MICO in conformità alle normative vigenti.

MCE LIVE+DIGITAL sarà supportato da una campagna di comunicazione mirata, attraverso tutti i canali di MCE e dei numerosi Partner, per coinvolgere un target di operatori qualificati, italiani e internazionali, per i quali, in particolare, in partnership con PROMOS e Agenzia ICE saranno selezionati delegati esteri che prenderanno parte all’evento.

MCE LIVE+DIGITAL intende fare da ponte verso MCE - MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT riprogrammata dall’8 all’11 marzo 2022 con l’obiettivo di accelerale le opportunità di business per tutti i comparti industriali dei settori di riferimento.

 

MCE LIVE+DIGITAL è un evento targato MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT manifestazione fieristica di proprietà di Reed Exhibitions, azienda leader a livello mondiale nel settore degli eventi, capace di coniugare occasioni di incontro face to face con dati e strumenti digitali per supportare i clienti nella conoscenza dei mercati, dei singoli prodotti e nella conclusione di trattative d’affari. Reed Exhibitions gestisce oltre 500 eventi in almeno 30 paesi, al servizio di 43 settori industriali e con più di 7 milioni di partecipanti. Eventi organizzati da una rete di 35 uffici nel mondo che, attraverso le grandi competenze nel settore, la disponibilità di dati e di tecnologie, consentono ai propri clienti di generare miliardi di dollari di ricavi, utili per lo sviluppo economico dei mercati locali e delle economie nazionali di tutto il mondo. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.

Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel. +39 02/43517038, flaminia.parrini@reedexpo.it

 

 

]]>
IL SETTORE IMPIANTISTICO ITALIANO SI PREPARA A CHIUDERE IL 2020 CON UN -7,3% MA REGGE L’IMPATTO DEL LOCKDOWN ED È PRONTO A RIPARTIRE CON IL SUPERBONUS 110% CHE, SE PROLUNGATO AL 2022-23, POTREBBE PORTARE IL SETTORE A +9,1%. Fri, 18 Sep 2020 12:32:04 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/edilizia/661490.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/edilizia/661490.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia

Questi i dati emersi dalla presentazione, via streaming, del 6° Rapporto Congiunturale e Previsionale del Mercato Installazione Impianti 2020-2023 di CRESME RICERCHE per MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, ANGAISA, ASSOCLIMA, ASSOTERMICA e CNA IMPIANTI.

Milano, 17 settembre 2020 – Il lockdown, a causa della pandemia da Coronavirus-19, ha avuto un impatto negativo sul comparto delle costruzioni a livello mondiale del -4,7%, con situazioni differenti tra i vari Continenti: -11% in Sud America, -4,2% in Nord America, -9% in Europa dove, fra i 27 paesi, l’Italia registra un andamento leggermente migliore -6,7% rispetto, per esempio, alla Germania -13% e soprattutto al Regno Unito -24,9%. Un andamento che si prevede in miglioramento per il 2021 ma la vera ripresa dovrebbe arrivare solo nel 2022. Più in dettaglio, lo scenario del mercato dell’impiantistica è passato da 437 miliardi del 2019 a 401 miliardi  previsti per quest’anno, con una possibile ripresa nel 2021 del +2,9%; per quanto attiene alle dimensioni del mercato a livello europeo, l’Italia si conferma al secondo posto dopo la Germania, con una produzione di 57miliardi di Euro nel 2019 e di 54 miliardi per il 2020 (-2,9 miliardi rispetto al 2019), con un peso all’interno del mercato delle costruzioni sempre più importante, pari al 32,9%, non lontano da quello di eccellenza tedesco di un 34,5%. Un mercato che soffre anche di una caduta generalizzata a livello di export per il 2020 (Italia -6,3%, Germania -6,8%, Francia -7,6%), e di un calo anche dell’import di prodotti. Per quanto riguarda i dati degli occupati, questi valgono il 36% delle costruzioni in generale, in quanto le imprese impiantistiche sono più grandi e organizzate rispetto a quelle del settore edile. Nel contesto del mercato delle costruzioni, la componente impiantistica, grazie ad imprese più strutturate e con una componente tecnologica più sviluppata, rappresenta e andrà a giocare un ruolo sempre più significativo.

Nel nostro Paese, secondo i dati CRESME si possono aprire nuove prospettive al momento che prenderà il via, in maniera operativa, il Superbonus 110% che ha un potenziale di mercato complessivo stimato di mille miliardi di Euro.  La nuova normativa, congiuntamente con la legislazione vigente, delinea scenari differenti, e, se fosse estesa fino al 2022-2023, potrebbe portare nella migliore delle ipotesi, ad un segno positivo pari a +9,1% nel 2022. “Più in particolare, sottolinea Lorenzo Bellicini, direttore di CRESME RICERCHE, sarà il settore residenziale con le unità mono o bifamiliari, che godono di un processo decisionale più rapido, a trainare gli incentivi dopo l’attuale rallentamento. Un ruolo fondamentale sarà riservato anche alle nuove tecnologie ormai entrate a pieno in questo settore, l’importante è che le imprese impiantistiche siano capaci di attrezzarsi per rispondere alle esigenze di una domanda sempre più complessa ed integrata per contribuire a ridisegnare nuovi modelli di abitabilità dei centri urbani”.

Questi i principali dati al centro della presentazione del Rapporto Congiunturale e Previsionale del Mercato Installazione Impianti 2020-2023 di CRESME RICERCHE, organizzata da MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT via streaming, seguita da una Tavola Rotonda  con i  partner  della ricerca quali: Enrico Celin, Presidente ANGAISA, Stefano Bellò, Vice-Presidente ASSOCLIMA, Alberto Montanini, Presidente ASSOTERMICA, Carmine Battipaglia, Presidente CNA Installazione Impianti, che hanno contribuito a offrire una visione generale sullo stato del settore dal punto di vista della produzione, della distribuzione e degli addetti ai lavori. In più, gli aspetti fiscali e normativi del Superbonus sono stati presentati da Massimiliano Martino, Dottore Commercialista, che ha dato un importante supporto rispondendo alle numerose domande di carattere tecnico-normativo postate dagli oltre 340 partecipanti.

“La presentazione, anche se solo in via digitale, del Rapporto Congiunturale Mercato Installazione Impianti 2020-2023 – dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia, che ogni due anni è al centro del convegno inaugurale della nostra manifestazione, rappresenta per noi un segno di continuità e rientra a pieno nell’attività informativa e formativa della nuova identità digitale di MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, riprogrammata dall’8 all’11 marzo 2022 in Fiera Milano. Un nuovo canale di comunicazione, nato con l’obiettivo di mantenere un filo diretto di dialogo e condivisione di contenuti di alto livello con espositori, visitatori e associazioni, grazie proprio ai nuovi strumenti digitali. Un primo passo verso nuovi progetti per il 2021 con l’intento di continuare a supportare tutti gli interlocutori di riferimento nella ripresa economica post Covid-19.

 

La registrazione dell’evento è disponibile sul canale youtube di MCE: https://www.youtube.com/watch?v=ZwJYax0QZN4&feature=youtu.be

 

MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT è manifestazioni fieristiche di proprietà di Reed Exhibitions, azienda leader a livello mondiale nel settore degli eventi, capace di coniugare occasioni di incontro face to face con dati e strumenti digitali per supportare i clienti nella conoscenza dei mercati, dei singoli prodotti e nella conclusione di trattative d’affari. Reed Exhibitions gestisce oltre 500 eventi in almeno 30 paesi, al servizio di 43 settori industriali e con più di 7 milioni di partecipanti. Eventi organizzati da una rete di 35 uffici nel mondo che, attraverso le grandi competenze nel settore, la disponibilità di dati e di tecnologie, consentono ai propri clienti di generare miliardi di dollari di ricavi, utili per lo sviluppo economico dei mercati locali e delle economie nazionali di tutto il mondo. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.

 

Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel.+39 02/43517038, flaminia.parrini@reedexpo.it

 

]]>
IL SETTORE IMPIANTISTICO ITALIANO SI PREPARA A CHIUDERE IL 2020 CON UN -7,3% MA REGGE L’IMPATTO DEL LOCKDOWN ED È PRONTO A RIPARTIRE CON IL SUPERBONUS 110% CHE, SE PROLUNGATO AL 2022-23, POTREBBE PORTARE IL SETTORE A +9,1%. Fri, 18 Sep 2020 12:31:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/edilizia/661489.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/edilizia/661489.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia

Questi i dati emersi dalla presentazione, via streaming, del 6° Rapporto Congiunturale e Previsionale del Mercato Installazione Impianti 2020-2023 di CRESME RICERCHE per MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, ANGAISA, ASSOCLIMA, ASSOTERMICA e CNA IMPIANTI.

Milano, 17 settembre 2020 – Il lockdown, a causa della pandemia da Coronavirus-19, ha avuto un impatto negativo sul comparto delle costruzioni a livello mondiale del -4,7%, con situazioni differenti tra i vari Continenti: -11% in Sud America, -4,2% in Nord America, -9% in Europa dove, fra i 27 paesi, l’Italia registra un andamento leggermente migliore -6,7% rispetto, per esempio, alla Germania -13% e soprattutto al Regno Unito -24,9%. Un andamento che si prevede in miglioramento per il 2021 ma la vera ripresa dovrebbe arrivare solo nel 2022. Più in dettaglio, lo scenario del mercato dell’impiantistica è passato da 437 miliardi del 2019 a 401 miliardi  previsti per quest’anno, con una possibile ripresa nel 2021 del +2,9%; per quanto attiene alle dimensioni del mercato a livello europeo, l’Italia si conferma al secondo posto dopo la Germania, con una produzione di 57miliardi di Euro nel 2019 e di 54 miliardi per il 2020 (-2,9 miliardi rispetto al 2019), con un peso all’interno del mercato delle costruzioni sempre più importante, pari al 32,9%, non lontano da quello di eccellenza tedesco di un 34,5%. Un mercato che soffre anche di una caduta generalizzata a livello di export per il 2020 (Italia -6,3%, Germania -6,8%, Francia -7,6%), e di un calo anche dell’import di prodotti. Per quanto riguarda i dati degli occupati, questi valgono il 36% delle costruzioni in generale, in quanto le imprese impiantistiche sono più grandi e organizzate rispetto a quelle del settore edile. Nel contesto del mercato delle costruzioni, la componente impiantistica, grazie ad imprese più strutturate e con una componente tecnologica più sviluppata, rappresenta e andrà a giocare un ruolo sempre più significativo.

Nel nostro Paese, secondo i dati CRESME si possono aprire nuove prospettive al momento che prenderà il via, in maniera operativa, il Superbonus 110% che ha un potenziale di mercato complessivo stimato di mille miliardi di Euro.  La nuova normativa, congiuntamente con la legislazione vigente, delinea scenari differenti, e, se fosse estesa fino al 2022-2023, potrebbe portare nella migliore delle ipotesi, ad un segno positivo pari a +9,1% nel 2022. “Più in particolare, sottolinea Lorenzo Bellicini, direttore di CRESME RICERCHE, sarà il settore residenziale con le unità mono o bifamiliari, che godono di un processo decisionale più rapido, a trainare gli incentivi dopo l’attuale rallentamento. Un ruolo fondamentale sarà riservato anche alle nuove tecnologie ormai entrate a pieno in questo settore, l’importante è che le imprese impiantistiche siano capaci di attrezzarsi per rispondere alle esigenze di una domanda sempre più complessa ed integrata per contribuire a ridisegnare nuovi modelli di abitabilità dei centri urbani”.

Questi i principali dati al centro della presentazione del Rapporto Congiunturale e Previsionale del Mercato Installazione Impianti 2020-2023 di CRESME RICERCHE, organizzata da MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT via streaming, seguita da una Tavola Rotonda  con i  partner  della ricerca quali: Enrico Celin, Presidente ANGAISA, Stefano Bellò, Vice-Presidente ASSOCLIMA, Alberto Montanini, Presidente ASSOTERMICA, Carmine Battipaglia, Presidente CNA Installazione Impianti, che hanno contribuito a offrire una visione generale sullo stato del settore dal punto di vista della produzione, della distribuzione e degli addetti ai lavori. In più, gli aspetti fiscali e normativi del Superbonus sono stati presentati da Massimiliano Martino, Dottore Commercialista, che ha dato un importante supporto rispondendo alle numerose domande di carattere tecnico-normativo postate dagli oltre 340 partecipanti.

“La presentazione, anche se solo in via digitale, del Rapporto Congiunturale Mercato Installazione Impianti 2020-2023 – dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia, che ogni due anni è al centro del convegno inaugurale della nostra manifestazione, rappresenta per noi un segno di continuità e rientra a pieno nell’attività informativa e formativa della nuova identità digitale di MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, riprogrammata dall’8 all’11 marzo 2022 in Fiera Milano. Un nuovo canale di comunicazione, nato con l’obiettivo di mantenere un filo diretto di dialogo e condivisione di contenuti di alto livello con espositori, visitatori e associazioni, grazie proprio ai nuovi strumenti digitali. Un primo passo verso nuovi progetti per il 2021 con l’intento di continuare a supportare tutti gli interlocutori di riferimento nella ripresa economica post Covid-19.

 

La registrazione dell’evento è disponibile sul canale youtube di MCE: https://www.youtube.com/watch?v=ZwJYax0QZN4&feature=youtu.be

 

MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT è manifestazioni fieristiche di proprietà di Reed Exhibitions, azienda leader a livello mondiale nel settore degli eventi, capace di coniugare occasioni di incontro face to face con dati e strumenti digitali per supportare i clienti nella conoscenza dei mercati, dei singoli prodotti e nella conclusione di trattative d’affari. Reed Exhibitions gestisce oltre 500 eventi in almeno 30 paesi, al servizio di 43 settori industriali e con più di 7 milioni di partecipanti. Eventi organizzati da una rete di 35 uffici nel mondo che, attraverso le grandi competenze nel settore, la disponibilità di dati e di tecnologie, consentono ai propri clienti di generare miliardi di dollari di ricavi, utili per lo sviluppo economico dei mercati locali e delle economie nazionali di tutto il mondo. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.

 

Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel.+39 02/43517038, flaminia.parrini@reedexpo.it

 

]]>
IL SETTORE IMPIANTISTICO ITALIANO SI PREPARA A CHIUDERE IL 2020 CON UN -7,3% MA REGGE L’IMPATTO DEL LOCKDOWN ED È PRONTO A RIPARTIRE CON IL SUPERBONUS 110% CHE, SE PROLUNGATO AL 2022-23, POTREBBE PORTARE IL SETTORE A +9,1%. Fri, 18 Sep 2020 12:31:19 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/edilizia/661488.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/edilizia/661488.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia

Questi i dati emersi dalla presentazione, via streaming, del 6° Rapporto Congiunturale e Previsionale del Mercato Installazione Impianti 2020-2023 di CRESME RICERCHE per MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, ANGAISA, ASSOCLIMA, ASSOTERMICA e CNA IMPIANTI.

Milano, 17 settembre 2020 – Il lockdown, a causa della pandemia da Coronavirus-19, ha avuto un impatto negativo sul comparto delle costruzioni a livello mondiale del -4,7%, con situazioni differenti tra i vari Continenti: -11% in Sud America, -4,2% in Nord America, -9% in Europa dove, fra i 27 paesi, l’Italia registra un andamento leggermente migliore -6,7% rispetto, per esempio, alla Germania -13% e soprattutto al Regno Unito -24,9%. Un andamento che si prevede in miglioramento per il 2021 ma la vera ripresa dovrebbe arrivare solo nel 2022. Più in dettaglio, lo scenario del mercato dell’impiantistica è passato da 437 miliardi del 2019 a 401 miliardi  previsti per quest’anno, con una possibile ripresa nel 2021 del +2,9%; per quanto attiene alle dimensioni del mercato a livello europeo, l’Italia si conferma al secondo posto dopo la Germania, con una produzione di 57miliardi di Euro nel 2019 e di 54 miliardi per il 2020 (-2,9 miliardi rispetto al 2019), con un peso all’interno del mercato delle costruzioni sempre più importante, pari al 32,9%, non lontano da quello di eccellenza tedesco di un 34,5%. Un mercato che soffre anche di una caduta generalizzata a livello di export per il 2020 (Italia -6,3%, Germania -6,8%, Francia -7,6%), e di un calo anche dell’import di prodotti. Per quanto riguarda i dati degli occupati, questi valgono il 36% delle costruzioni in generale, in quanto le imprese impiantistiche sono più grandi e organizzate rispetto a quelle del settore edile. Nel contesto del mercato delle costruzioni, la componente impiantistica, grazie ad imprese più strutturate e con una componente tecnologica più sviluppata, rappresenta e andrà a giocare un ruolo sempre più significativo.

Nel nostro Paese, secondo i dati CRESME si possono aprire nuove prospettive al momento che prenderà il via, in maniera operativa, il Superbonus 110% che ha un potenziale di mercato complessivo stimato di mille miliardi di Euro.  La nuova normativa, congiuntamente con la legislazione vigente, delinea scenari differenti, e, se fosse estesa fino al 2022-2023, potrebbe portare nella migliore delle ipotesi, ad un segno positivo pari a +9,1% nel 2022. “Più in particolare, sottolinea Lorenzo Bellicini, direttore di CRESME RICERCHE, sarà il settore residenziale con le unità mono o bifamiliari, che godono di un processo decisionale più rapido, a trainare gli incentivi dopo l’attuale rallentamento. Un ruolo fondamentale sarà riservato anche alle nuove tecnologie ormai entrate a pieno in questo settore, l’importante è che le imprese impiantistiche siano capaci di attrezzarsi per rispondere alle esigenze di una domanda sempre più complessa ed integrata per contribuire a ridisegnare nuovi modelli di abitabilità dei centri urbani”.

Questi i principali dati al centro della presentazione del Rapporto Congiunturale e Previsionale del Mercato Installazione Impianti 2020-2023 di CRESME RICERCHE, organizzata da MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT via streaming, seguita da una Tavola Rotonda  con i  partner  della ricerca quali: Enrico Celin, Presidente ANGAISA, Stefano Bellò, Vice-Presidente ASSOCLIMA, Alberto Montanini, Presidente ASSOTERMICA, Carmine Battipaglia, Presidente CNA Installazione Impianti, che hanno contribuito a offrire una visione generale sullo stato del settore dal punto di vista della produzione, della distribuzione e degli addetti ai lavori. In più, gli aspetti fiscali e normativi del Superbonus sono stati presentati da Massimiliano Martino, Dottore Commercialista, che ha dato un importante supporto rispondendo alle numerose domande di carattere tecnico-normativo postate dagli oltre 340 partecipanti.

“La presentazione, anche se solo in via digitale, del Rapporto Congiunturale Mercato Installazione Impianti 2020-2023 – dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia, che ogni due anni è al centro del convegno inaugurale della nostra manifestazione, rappresenta per noi un segno di continuità e rientra a pieno nell’attività informativa e formativa della nuova identità digitale di MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, riprogrammata dall’8 all’11 marzo 2022 in Fiera Milano. Un nuovo canale di comunicazione, nato con l’obiettivo di mantenere un filo diretto di dialogo e condivisione di contenuti di alto livello con espositori, visitatori e associazioni, grazie proprio ai nuovi strumenti digitali. Un primo passo verso nuovi progetti per il 2021 con l’intento di continuare a supportare tutti gli interlocutori di riferimento nella ripresa economica post Covid-19.

 

La registrazione dell’evento è disponibile sul canale youtube di MCE: https://www.youtube.com/watch?v=ZwJYax0QZN4&feature=youtu.be

 

MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT è manifestazioni fieristiche di proprietà di Reed Exhibitions, azienda leader a livello mondiale nel settore degli eventi, capace di coniugare occasioni di incontro face to face con dati e strumenti digitali per supportare i clienti nella conoscenza dei mercati, dei singoli prodotti e nella conclusione di trattative d’affari. Reed Exhibitions gestisce oltre 500 eventi in almeno 30 paesi, al servizio di 43 settori industriali e con più di 7 milioni di partecipanti. Eventi organizzati da una rete di 35 uffici nel mondo che, attraverso le grandi competenze nel settore, la disponibilità di dati e di tecnologie, consentono ai propri clienti di generare miliardi di dollari di ricavi, utili per lo sviluppo economico dei mercati locali e delle economie nazionali di tutto il mondo. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.

 

Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel.+39 02/43517038, flaminia.parrini@reedexpo.it

 

]]>
IL SETTORE IMPIANTISTICO ITALIANO SI PREPARA A CHIUDERE IL 2020 CON UN -7,3% MA REGGE L’IMPATTO DEL LOCKDOWN ED È PRONTO A RIPARTIRE CON IL SUPERBONUS 110% CHE, SE PROLUNGATO AL 2022-23, POTREBBE PORTARE IL SETTORE A +9,1%. Fri, 18 Sep 2020 12:30:57 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/edilizia/661487.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/edilizia/661487.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia

Questi i dati emersi dalla presentazione, via streaming, del 6° Rapporto Congiunturale e Previsionale del Mercato Installazione Impianti 2020-2023 di CRESME RICERCHE per MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, ANGAISA, ASSOCLIMA, ASSOTERMICA e CNA IMPIANTI.

Milano, 17 settembre 2020 – Il lockdown, a causa della pandemia da Coronavirus-19, ha avuto un impatto negativo sul comparto delle costruzioni a livello mondiale del -4,7%, con situazioni differenti tra i vari Continenti: -11% in Sud America, -4,2% in Nord America, -9% in Europa dove, fra i 27 paesi, l’Italia registra un andamento leggermente migliore -6,7% rispetto, per esempio, alla Germania -13% e soprattutto al Regno Unito -24,9%. Un andamento che si prevede in miglioramento per il 2021 ma la vera ripresa dovrebbe arrivare solo nel 2022. Più in dettaglio, lo scenario del mercato dell’impiantistica è passato da 437 miliardi del 2019 a 401 miliardi  previsti per quest’anno, con una possibile ripresa nel 2021 del +2,9%; per quanto attiene alle dimensioni del mercato a livello europeo, l’Italia si conferma al secondo posto dopo la Germania, con una produzione di 57miliardi di Euro nel 2019 e di 54 miliardi per il 2020 (-2,9 miliardi rispetto al 2019), con un peso all’interno del mercato delle costruzioni sempre più importante, pari al 32,9%, non lontano da quello di eccellenza tedesco di un 34,5%. Un mercato che soffre anche di una caduta generalizzata a livello di export per il 2020 (Italia -6,3%, Germania -6,8%, Francia -7,6%), e di un calo anche dell’import di prodotti. Per quanto riguarda i dati degli occupati, questi valgono il 36% delle costruzioni in generale, in quanto le imprese impiantistiche sono più grandi e organizzate rispetto a quelle del settore edile. Nel contesto del mercato delle costruzioni, la componente impiantistica, grazie ad imprese più strutturate e con una componente tecnologica più sviluppata, rappresenta e andrà a giocare un ruolo sempre più significativo.

Nel nostro Paese, secondo i dati CRESME si possono aprire nuove prospettive al momento che prenderà il via, in maniera operativa, il Superbonus 110% che ha un potenziale di mercato complessivo stimato di mille miliardi di Euro.  La nuova normativa, congiuntamente con la legislazione vigente, delinea scenari differenti, e, se fosse estesa fino al 2022-2023, potrebbe portare nella migliore delle ipotesi, ad un segno positivo pari a +9,1% nel 2022. “Più in particolare, sottolinea Lorenzo Bellicini, direttore di CRESME RICERCHE, sarà il settore residenziale con le unità mono o bifamiliari, che godono di un processo decisionale più rapido, a trainare gli incentivi dopo l’attuale rallentamento. Un ruolo fondamentale sarà riservato anche alle nuove tecnologie ormai entrate a pieno in questo settore, l’importante è che le imprese impiantistiche siano capaci di attrezzarsi per rispondere alle esigenze di una domanda sempre più complessa ed integrata per contribuire a ridisegnare nuovi modelli di abitabilità dei centri urbani”.

Questi i principali dati al centro della presentazione del Rapporto Congiunturale e Previsionale del Mercato Installazione Impianti 2020-2023 di CRESME RICERCHE, organizzata da MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT via streaming, seguita da una Tavola Rotonda  con i  partner  della ricerca quali: Enrico Celin, Presidente ANGAISA, Stefano Bellò, Vice-Presidente ASSOCLIMA, Alberto Montanini, Presidente ASSOTERMICA, Carmine Battipaglia, Presidente CNA Installazione Impianti, che hanno contribuito a offrire una visione generale sullo stato del settore dal punto di vista della produzione, della distribuzione e degli addetti ai lavori. In più, gli aspetti fiscali e normativi del Superbonus sono stati presentati da Massimiliano Martino, Dottore Commercialista, che ha dato un importante supporto rispondendo alle numerose domande di carattere tecnico-normativo postate dagli oltre 340 partecipanti.

“La presentazione, anche se solo in via digitale, del Rapporto Congiunturale Mercato Installazione Impianti 2020-2023 – dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia, che ogni due anni è al centro del convegno inaugurale della nostra manifestazione, rappresenta per noi un segno di continuità e rientra a pieno nell’attività informativa e formativa della nuova identità digitale di MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, riprogrammata dall’8 all’11 marzo 2022 in Fiera Milano. Un nuovo canale di comunicazione, nato con l’obiettivo di mantenere un filo diretto di dialogo e condivisione di contenuti di alto livello con espositori, visitatori e associazioni, grazie proprio ai nuovi strumenti digitali. Un primo passo verso nuovi progetti per il 2021 con l’intento di continuare a supportare tutti gli interlocutori di riferimento nella ripresa economica post Covid-19.

 

La registrazione dell’evento è disponibile sul canale youtube di MCE: https://www.youtube.com/watch?v=ZwJYax0QZN4&feature=youtu.be

 

MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT è manifestazioni fieristiche di proprietà di Reed Exhibitions, azienda leader a livello mondiale nel settore degli eventi, capace di coniugare occasioni di incontro face to face con dati e strumenti digitali per supportare i clienti nella conoscenza dei mercati, dei singoli prodotti e nella conclusione di trattative d’affari. Reed Exhibitions gestisce oltre 500 eventi in almeno 30 paesi, al servizio di 43 settori industriali e con più di 7 milioni di partecipanti. Eventi organizzati da una rete di 35 uffici nel mondo che, attraverso le grandi competenze nel settore, la disponibilità di dati e di tecnologie, consentono ai propri clienti di generare miliardi di dollari di ricavi, utili per lo sviluppo economico dei mercati locali e delle economie nazionali di tutto il mondo. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.

 

Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel.+39 02/43517038, flaminia.parrini@reedexpo.it

 

]]>
Percorsi e proposte per una mobilità più sostenibile dagli operatori coinvolti nel settore Fri, 24 Jul 2020 14:19:38 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/trasporti/652371.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/trasporti/652371.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia

In Italia una mobilità più sostenibile è possibile, ma rimane un divario tra regioni del Nord e Sud: a partire da questa constatazione rilevata dallo Smart Mobility Report 2020, ospitato all’interno di That’s Mobility, si apre il confronto con gli operatori per individuare percorsi e proposte per il futuro della nuova mobilità nel nostro Paese.

 

Milano, 23 luglio 2020 I primi dati dello Smart Mobility Report 2020 mostrano una crescita della mobilità a emissioni zero capace di ridurre lo smog e di affrontare i cambiamenti sociali imposti dall’emergenza sanitaria, anche se le immatricolazioni di auto elettriche sono prevalentemente concentrate nel Nord Italia. Ci si interroga sulle opportunità di mercato e sulle proposte per il Legislatore nel dare voce ai principali soggetti della filiera, confrontandosi coi maggiori operatori di settore. That’s Mobility, evento all’interno del quale è presentato lo Smart Mobility Report, ha creato così un tavolo di discussione dove i suoi interlocutori hanno condiviso le tendenze in atto e alcune indicazioni per lo sviluppo futuro, anche in considerazione dei nuovi scenari post-emergenza sanitaria.

Punto di partenza della discussione sono i primi dati elaborati dall’edizione 2020 del Report, dai quali emerge come gli indicatori relativi a immatricolazioni e incentivi negli ultimi anni siano notevolmente cresciuti in particolar modo al Nord Italia. Nel 2019 sono state infatti immatricolate 17.065 auto elettriche (registrando un +78% tra il 2018 e il 2019, soprattutto grazie all’«Ecobonus» in vigore da aprile 2019 e all’ incremento dell’offerta di modelli elettrificati disponibili). Nel 2019 sono state immatricolate 10.566 auto BEV, più che raddoppiate rispetto al 2018 e 6.499 auto PHEV, +42% rispetto al 2018.

 Si tratta di una crescita confermata anche dalle case automobilistiche: “Con il 2019 conclusosi con un +113% rispetto al 2018 per le vetture BEV e del 30% per le PHEV. Trend che è continuato anche nel 2020, nonostante la contrazione delle immatricolazioni dovute al blocco da Covid-19” – sottolinea Stefano Sordelli, Future Mobility Director di Volkswagen Group Italia –. E nonostante l’Italia, rispetto ad altri paesi europei, abbia approvato incentivi all’acquisto di auto elettriche/elettrificate  molto più tardi e comunque ancora sotto forma di sperimentazione. Sono attivi solo dal 2019 mentre in altri paesi d’Europa è da qualche anno che sono in vigore”. 

 

Considerando la distribuzione delle immatricolazioni di auto elettriche registrate nel 2019 per zona geografica si nota come:

·       nel Nord Italia siano state immatricolate oltre 12.000 auto elettriche (sia BEV sia PHEV), corrispondenti a quasi il 70% delle immatricolazioni totali registrate in Italia;

·       in Centro Italia siano state immatricolate oltre 4.000 auto elettriche (sia BEV sia PHEV), corrispondenti a oltre il 24% delle immatricolazioni totali registrate in Italia;

·       nel Sud Italia e nelle isole maggiori siano state immatricolate oltre 1.000 auto elettriche (sia BEV sia PHEV), corrispondenti a meno del 6% delle immatricolazioni totali registrate in Italia.

“Spesso si rilevano difficoltà nel rilascio delle autorizzazioni nel Sud del Paese e/o una scarsa attenzione al tema. E’ compito delle amministrazioni comunali considerare la questione come prioritaria e consentire agli operatori di ricarica pubblica di poter installare le proprie infrastrutture di ricarica laddove di interesse. A seconda delle disponibilità finanziarie delle amministrazioni comunali si potrebbero sviluppare gli acquisti sfruttando misure di incentivazione light (come parcheggi e accessi in ZTL gratuiti) che non richiederebbero investimenti in denaro pubblico” – aggiunge Roberto Colicchio, Head of Business Development di Be Power.

Il Meridione nel 2019 rappresenta solo il 6% nel mercato italiano delle auto elettriche, è dunque un mercato marginale rispetto al totale del mercato italiano della mobilità elettrica. Secondo Nicola Campati, E-Mobility Manager di Edison Energia SpA “il ritardo del Sud Italia è in parte riconducibile a una minore propensione generale al ricambio delle auto: più del 50% del parco circolante nel Sud Italia ha un’anzianità maggiore di 15 anni, mentre al Nord la quota è del 30%; di conseguenza le immatricolazioni di auto elettriche seguono questo ritardo e tutto ciò determina anche un minore sviluppo infrastrutturale che solitamente segue la domanda dei veicoli. Per invertire la rotta e accelerare il processo di nuove immatricolazioni di auto elettriche uno stimolo importante potrebbe venire dalle aziende private attraverso servizi e soluzioni integrate casa-lavoro rivolte ai propri dipendenti”.

 Per Massimo Sabbioneda, Head of E-Mobility di Alpiq Energia Italia S.p.A., e-Mobility General Contractor “lo stesso dovrebbe fare la pubblica amministrazione, non solo al Sud. I Comuni e le loro società controllate potrebbero dare ai propri cittadini il buon esempio di una mobilità sostenibile introducendo veicoli elettrici nella propria flotta. Penso anche al parco auto delle forze dell’ordine locali e a quello delle strutture sanitarie che potrebbero tranquillamente “migrare all’elettrico” tenendo conto anche dei considerevoli risparmi economici e che non avrebbero bisogno di automezzi con significative autonomie di chilometraggio”.

La presenza di incentivi regionali è stata un importante driver nell’immatricolazione di auto elettriche nel 2019. Le regioni che hanno offerto incentivi all’acquisto di auto elettriche nel 2019 (solamente 8 su 20) sono fortemente polarizzate nell’area settentrionale del nostro Paese, con l’unica eccezione della Sardegna i cui incentivi, seppur molto elevati, erano diretti solamente al comparto industriale e non ai privati cittadini.

Le buone pratiche dovrebbero essere unificate in tutte le città e regioni, così da evitare un certo disallineamento che può confondere l’utente. Molto spesso capita in Italia che tra città della stessa regione siano in vigore regole differenti, per il parcheggio, per l’accesso alla ztl, che costringono il cittadino ad adeguarsi di volta in volta e a correre ai ripari per evitare sanzioni” – aggiunge Laura Andi Abati, Communication Officer di Scame Parre Spa E-Mobility, azienda di produzione di infrastrutture e soluzioni di ricarica per l’auto elettrica.

Tra gli operatori c’è anche chi chiede più coraggio e qualche azione che magari potrebbe creare qualche discontento: “Servono azioni decise per diffondere il mezzo elettrico – suggerisce Stefano Lucini, Responsabile Marketing di Orbis Italia, azienda attiva nell’ambito della mobilità elettrica con stazioni di ricarica intelligenti –. Lo possiamo fare con gli incentivi all’acquisto, ai quali aggiungere un’IVA agevolata, individuando tariffazioni ad hoc per l’energia destinata alla ricarica in ambito domestico e con una maggiore tassazione dei veicoli a combustione”.

Questi dati non vanno letti come una graduatoria tra regioni d’Italia, piuttosto si propongono come spunti di riflessione sul mercato attuale e sulle prospettive future, anche alla luce degli effetti della pandemia Covid-19” – conclude Simone Franzò, Direttore dell’Osservatorio Smart Mobility Report dell’Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano.

Se è evidente che il settore automotive è stato uno dei più colpiti dalla pandemia COVID-19, è altrettanto evidente come questa abbia impattato anche sulle immatricolazioni di auto elettriche pure. Durante il mese di marzo si è registrato un trend positivo year-on-year (+48,9%) ma un trend negativo rispetto al mese di febbraio 2020 (-63,4%). Il mese di aprile registra un trend negativo sia year-on-year (-58,1%) sia rispetto al mese di marzo 2020 (-46%). Da evidenziare come il trend negativo di immatricolazioni di auto elettriche sia più contenuto rispetto alle immatricolazioni di auto tradizionali. Infatti, nel mese di aprile 2020 le immatricolazioni di auto diesel e benzina hanno registrato un trend year-on-year rispettivamente pari a -97,5% e -98,1%.

  

THAT’S MOBILITY - è una Conference&Exhibition di proprietà di Reed Exhibitions, azienda leader a livello mondiale nel settore degli eventi, capace di coniugare occasioni di incontro face to face con dati e strumenti digitali per supportare i clienti nella conoscenza dei mercati, dei singoli prodotti e nella conclusione di trattative d’affari. Reed Exhibitions gestisce oltre 500 eventi in almeno 30 paesi, al servizio di 43 settori industriali e con più di 7 milioni di partecipanti. Eventi organizzati da una rete di 35 uffici nel mondo che, attraverso le grandi competenze nel settore, la disponibilità di dati e di tecnologie, consentono ai propri clienti di generare miliardi di dollari di ricavi, utili per lo sviluppo economico dei mercati locali e delle economie nazionali di tutto il mondo. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.

 

Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel. +39 02/43517038, flaminia.parrini@reedexpo.it

]]>
Percorsi e proposte per una mobilità più sostenibile dagli operatori coinvolti nel settore Fri, 24 Jul 2020 14:19:16 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/trasporti/652369.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/trasporti/652369.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia

In Italia una mobilità più sostenibile è possibile, ma rimane un divario tra regioni del Nord e Sud: a partire da questa constatazione rilevata dallo Smart Mobility Report 2020, ospitato all’interno di That’s Mobility, si apre il confronto con gli operatori per individuare percorsi e proposte per il futuro della nuova mobilità nel nostro Paese.

 

Milano, 23 luglio 2020 I primi dati dello Smart Mobility Report 2020 mostrano una crescita della mobilità a emissioni zero capace di ridurre lo smog e di affrontare i cambiamenti sociali imposti dall’emergenza sanitaria, anche se le immatricolazioni di auto elettriche sono prevalentemente concentrate nel Nord Italia. Ci si interroga sulle opportunità di mercato e sulle proposte per il Legislatore nel dare voce ai principali soggetti della filiera, confrontandosi coi maggiori operatori di settore. That’s Mobility, evento all’interno del quale è presentato lo Smart Mobility Report, ha creato così un tavolo di discussione dove i suoi interlocutori hanno condiviso le tendenze in atto e alcune indicazioni per lo sviluppo futuro, anche in considerazione dei nuovi scenari post-emergenza sanitaria.

Punto di partenza della discussione sono i primi dati elaborati dall’edizione 2020 del Report, dai quali emerge come gli indicatori relativi a immatricolazioni e incentivi negli ultimi anni siano notevolmente cresciuti in particolar modo al Nord Italia. Nel 2019 sono state infatti immatricolate 17.065 auto elettriche (registrando un +78% tra il 2018 e il 2019, soprattutto grazie all’«Ecobonus» in vigore da aprile 2019 e all’ incremento dell’offerta di modelli elettrificati disponibili). Nel 2019 sono state immatricolate 10.566 auto BEV, più che raddoppiate rispetto al 2018 e 6.499 auto PHEV, +42% rispetto al 2018.

 Si tratta di una crescita confermata anche dalle case automobilistiche: “Con il 2019 conclusosi con un +113% rispetto al 2018 per le vetture BEV e del 30% per le PHEV. Trend che è continuato anche nel 2020, nonostante la contrazione delle immatricolazioni dovute al blocco da Covid-19” – sottolinea Stefano Sordelli, Future Mobility Director di Volkswagen Group Italia –. E nonostante l’Italia, rispetto ad altri paesi europei, abbia approvato incentivi all’acquisto di auto elettriche/elettrificate  molto più tardi e comunque ancora sotto forma di sperimentazione. Sono attivi solo dal 2019 mentre in altri paesi d’Europa è da qualche anno che sono in vigore”. 

 

Considerando la distribuzione delle immatricolazioni di auto elettriche registrate nel 2019 per zona geografica si nota come:

·       nel Nord Italia siano state immatricolate oltre 12.000 auto elettriche (sia BEV sia PHEV), corrispondenti a quasi il 70% delle immatricolazioni totali registrate in Italia;

·       in Centro Italia siano state immatricolate oltre 4.000 auto elettriche (sia BEV sia PHEV), corrispondenti a oltre il 24% delle immatricolazioni totali registrate in Italia;

·       nel Sud Italia e nelle isole maggiori siano state immatricolate oltre 1.000 auto elettriche (sia BEV sia PHEV), corrispondenti a meno del 6% delle immatricolazioni totali registrate in Italia.

“Spesso si rilevano difficoltà nel rilascio delle autorizzazioni nel Sud del Paese e/o una scarsa attenzione al tema. E’ compito delle amministrazioni comunali considerare la questione come prioritaria e consentire agli operatori di ricarica pubblica di poter installare le proprie infrastrutture di ricarica laddove di interesse. A seconda delle disponibilità finanziarie delle amministrazioni comunali si potrebbero sviluppare gli acquisti sfruttando misure di incentivazione light (come parcheggi e accessi in ZTL gratuiti) che non richiederebbero investimenti in denaro pubblico” – aggiunge Roberto Colicchio, Head of Business Development di Be Power.

Il Meridione nel 2019 rappresenta solo il 6% nel mercato italiano delle auto elettriche, è dunque un mercato marginale rispetto al totale del mercato italiano della mobilità elettrica. Secondo Nicola Campati, E-Mobility Manager di Edison Energia SpA “il ritardo del Sud Italia è in parte riconducibile a una minore propensione generale al ricambio delle auto: più del 50% del parco circolante nel Sud Italia ha un’anzianità maggiore di 15 anni, mentre al Nord la quota è del 30%; di conseguenza le immatricolazioni di auto elettriche seguono questo ritardo e tutto ciò determina anche un minore sviluppo infrastrutturale che solitamente segue la domanda dei veicoli. Per invertire la rotta e accelerare il processo di nuove immatricolazioni di auto elettriche uno stimolo importante potrebbe venire dalle aziende private attraverso servizi e soluzioni integrate casa-lavoro rivolte ai propri dipendenti”.

 Per Massimo Sabbioneda, Head of E-Mobility di Alpiq Energia Italia S.p.A., e-Mobility General Contractor “lo stesso dovrebbe fare la pubblica amministrazione, non solo al Sud. I Comuni e le loro società controllate potrebbero dare ai propri cittadini il buon esempio di una mobilità sostenibile introducendo veicoli elettrici nella propria flotta. Penso anche al parco auto delle forze dell’ordine locali e a quello delle strutture sanitarie che potrebbero tranquillamente “migrare all’elettrico” tenendo conto anche dei considerevoli risparmi economici e che non avrebbero bisogno di automezzi con significative autonomie di chilometraggio”.

La presenza di incentivi regionali è stata un importante driver nell’immatricolazione di auto elettriche nel 2019. Le regioni che hanno offerto incentivi all’acquisto di auto elettriche nel 2019 (solamente 8 su 20) sono fortemente polarizzate nell’area settentrionale del nostro Paese, con l’unica eccezione della Sardegna i cui incentivi, seppur molto elevati, erano diretti solamente al comparto industriale e non ai privati cittadini.

Le buone pratiche dovrebbero essere unificate in tutte le città e regioni, così da evitare un certo disallineamento che può confondere l’utente. Molto spesso capita in Italia che tra città della stessa regione siano in vigore regole differenti, per il parcheggio, per l’accesso alla ztl, che costringono il cittadino ad adeguarsi di volta in volta e a correre ai ripari per evitare sanzioni” – aggiunge Laura Andi Abati, Communication Officer di Scame Parre Spa E-Mobility, azienda di produzione di infrastrutture e soluzioni di ricarica per l’auto elettrica.

Tra gli operatori c’è anche chi chiede più coraggio e qualche azione che magari potrebbe creare qualche discontento: “Servono azioni decise per diffondere il mezzo elettrico – suggerisce Stefano Lucini, Responsabile Marketing di Orbis Italia, azienda attiva nell’ambito della mobilità elettrica con stazioni di ricarica intelligenti –. Lo possiamo fare con gli incentivi all’acquisto, ai quali aggiungere un’IVA agevolata, individuando tariffazioni ad hoc per l’energia destinata alla ricarica in ambito domestico e con una maggiore tassazione dei veicoli a combustione”.

Questi dati non vanno letti come una graduatoria tra regioni d’Italia, piuttosto si propongono come spunti di riflessione sul mercato attuale e sulle prospettive future, anche alla luce degli effetti della pandemia Covid-19” – conclude Simone Franzò, Direttore dell’Osservatorio Smart Mobility Report dell’Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano.

Se è evidente che il settore automotive è stato uno dei più colpiti dalla pandemia COVID-19, è altrettanto evidente come questa abbia impattato anche sulle immatricolazioni di auto elettriche pure. Durante il mese di marzo si è registrato un trend positivo year-on-year (+48,9%) ma un trend negativo rispetto al mese di febbraio 2020 (-63,4%). Il mese di aprile registra un trend negativo sia year-on-year (-58,1%) sia rispetto al mese di marzo 2020 (-46%). Da evidenziare come il trend negativo di immatricolazioni di auto elettriche sia più contenuto rispetto alle immatricolazioni di auto tradizionali. Infatti, nel mese di aprile 2020 le immatricolazioni di auto diesel e benzina hanno registrato un trend year-on-year rispettivamente pari a -97,5% e -98,1%.

  

THAT’S MOBILITY - è una Conference&Exhibition di proprietà di Reed Exhibitions, azienda leader a livello mondiale nel settore degli eventi, capace di coniugare occasioni di incontro face to face con dati e strumenti digitali per supportare i clienti nella conoscenza dei mercati, dei singoli prodotti e nella conclusione di trattative d’affari. Reed Exhibitions gestisce oltre 500 eventi in almeno 30 paesi, al servizio di 43 settori industriali e con più di 7 milioni di partecipanti. Eventi organizzati da una rete di 35 uffici nel mondo che, attraverso le grandi competenze nel settore, la disponibilità di dati e di tecnologie, consentono ai propri clienti di generare miliardi di dollari di ricavi, utili per lo sviluppo economico dei mercati locali e delle economie nazionali di tutto il mondo. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.

 

Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel. +39 02/43517038, flaminia.parrini@reedexpo.it

]]>
Come intervenire sulle termovalvole in estate per evitare problemi in inverno? Tue, 14 Jul 2020 11:12:48 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/650368.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/650368.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia Da MCE Lab i giusti consigli per evitare falsi consumi  

 Milano, 13 luglio 2020 – E’ possibile che in estate i ripartitori della contabilizzazione indiretta rilevino involontari consumi energetici, determinati dalla posizione del ripartitore stesso che, esposto a forte irraggiamento solare e con l’innalzamento della temperatura in maniera significativa, può registrare alcuni scatti del sistema ma con una influenza minima sui consumi totali.

 I consumi che possono essere registrati sono del tutto irrilevanti. La regolazione estiva della valvola è superflua, se l'impianto di riscaldamento è spento: non c'è circolazione di calore e quindi consumi rilevabili. Non è necessario quindi operare sulle valvole termostatiche, almeno per evitare i falsi consumi – assicura Egisto Canducci, coordinatore di MCE Lab, la piattaforma di MCE Mostra Convegno Expocomfort dedicata ai temi del comfort residenziale, dell’efficienza energetica e della sostenibilità ambientale per una riapertura in totale sicurezza.

 A impianto di riscaldamento spento, quindi, su quali valori devo impostare la manopola della valvola termostatica?

 “Il consiglio è quello di individuare un valore su cui impostare le valvole, mediamente sulla posizione 3 o al massimo 4, per non correre il rischio, a inizio riscaldamento, di trovare la valvola bloccata dal periodo prolungato di pressione dell'otturatore sul corpo valvole. Con una valvola sul valore zero e chiusa troppo stretta si rischia che l’otturatore (di materiale sintetico) blocchi col caldo la parte in ottone. Con la riapertura dell’impianto di riscaldamento si rischia quindi di avere il radiatore bloccato e mal funzionante”.

Periodicamente MCE Lab fornisce “I consigli per…” chiunque sia incuriosito e voglia saperne di più sui temi dell’innovazione, dell’efficienza energetica, della sostenibilità ambientale, delle energie rinnovabili, della climatizzazione e del design: https://www.mcexpocomfort.it/MCE_Lab/

 

]]>
MCE - MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT E BIE – BIOMASS INNOVATION EXPO RIPROGRAMMATE: APPUNTAMENTO DALL’8 ALL ‘11 MARZO 2022 Mon, 22 Jun 2020 12:35:37 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/fiere/646682.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/fiere/646682.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia Alla luce dell’attuale situazione normativa e di quella socio sanitaria mondiale Reed Exhibitions ha deciso di ripianificare l’edizione di settembre 2020 delle due manifestazioni che si svolgeranno dall’8 all’11 marzo 2022 in Fiera Milano.

 

Milano, 19 giugno 2020 - Lo scorso febbraio Reed Exhibitions ha deciso individualmente di posticipare da marzo a settembre l’edizione 2020 di MCE MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, fiera leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili che si svolge in concomitanza con BIE – BIOMASS INNOVATION EXPO, dedicata alle biomasse legnose.

 

Una decisione difficile ma necessaria e da subito condivisa a pieno dal mercato. In quella fase, settembre era sembrato il periodo migliore per riprogrammare le Manifestazioni, in quanto avrebbe permesso al mercato di ripartire in maniera forte, dopo un periodo di crisi, con tanta voglia di recuperare il tempo perduto e tornare a crescere. L’entità, la durata e l’ampiezza dell’emergenza sanitaria sono andate ben oltre quanto ci si potesse attendere a febbraio, sia in Italia sia all’estero, causando una situazione di instabilità socio-economica che ha segnato profondamente tutti noi, sia da un punto di vista professionale che personale.

 

In questi mesi, Reed Exhibitions ha continuato a mantenere un costante contatto con espositori, associazioni e visitatori, grazie a numerose iniziative digitali sotto l’insegna di #MCEMoveOnTogether lanciato a marzo 2020 e, allo stesso tempo, ha continuato a monitorare l’evolversi delle diverse disposizioni emanate dal Governo e dalle Autorità Regionali. In più, ha lavorato per mettere a punto un piano che potesse garantire l’assoluta sicurezza di tutti i partecipanti all’edizione di settembre: espositori, visitatori, allestitori e personale di supporto.

 

“Il nostro obiettivo primario - dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia, è di riuscire a mettere in scena delle manifestazioni che possano rispondere alle esigenze di business dei nostri interlocutori e alla rilevanza internazionale dei brand MCE e BIE. Il lavoro svolto sui diversi fronti, purtroppo, ci porta a ritenere che settembre non sarà ancora il contesto ideale per lo svolgimento di MCE e BIE, per come le conosciamo e vogliamo continuare a conoscerle. Le attuali disposizioni nazionali e regionali, ma anche la situazione internazionale, che continuano a non garantire tempi e modalità certe per la ripresa delle attività fieristiche, ci costringono pertanto a riprogrammare l’appuntamento con MCE e BIE dall’8 all’11 marzo 2022, sempre in Fiera Milano”.

 

Reed Exhibitions ha naturalmente già informato tutti gli espositori attivandosi con nuove procedure per definire gli aspetti economici relativi all’edizione 2020 delle manifestazioni.

 

Nel frattempo, le attività di MCE e di BIE proseguiranno, anche se solo in una nuova veste digitale, con webinar, attività di comunicazione con le aziende espositrici e partnership con le associazioni con il motto #MCEMoveOnTogether e con nuovi progetti per il 2021 per continuare a supportare tutti gli interlocutori di riferimento nella ripresa economica post Covid-19.

 

Tutti gli aggiornamenti su MCE e BIE 2022 saranno disponibili sui siti delle manifestazioni e sulle pagine Facebook, Twitter e linkeDin.

                                                                                                                         

MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT e BIE – BIOMASS INNOVATION EXPO sono manifestazioni fieristiche di proprietà di Reed Exhibitions, azienda leader a livello mondiale nel settore degli eventi, capace di coniugare occasioni di incontro face to face con dati e strumenti digitali per supportare i clienti nella conoscenza dei mercati, dei singoli prodotti e nella conclusione di trattative d’affari. Reed Exhibitions gestisce oltre 500 eventi in almeno 30 paesi, al servizio di 43 settori industriali e con più di 7 milioni di partecipanti. Eventi organizzati da una rete di 35 uffici nel mondo che, attraverso le grandi competenze nel settore, la disponibilità di dati e di tecnologie, consentono ai propri clienti di generare miliardi di dollari di ricavi, utili per lo sviluppo economico dei mercati locali e delle economie nazionali di tutto il mondo. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.

Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel.+39 02/43517038, flaminia.parrini@reedexpo.it

 

]]>
Una visione globale per l’azione locale: le proposte di Reed Exhibitions per la ripresa del settore fieristico Wed, 03 Jun 2020 15:21:01 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/fiere/642775.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/fiere/642775.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia

Nuovi modelli di business, innovazione dei servizi, nuovi sbocchi internazionali e integrazione con la smartness life: in occasione del Global Exhibitions Day 2020 #Exhibitions are Key to Rebuild Economies, Reed Exhibitions chiama a raccolta le sedi globali per un confronto concreto sul settore fieristico italiano.

Milano, 3 giugno 2020 – Il 3 giugno 2020 ricorre l’appuntamento con il Global Exhibitions day, #Exhibitions are Key to Rebuild Economies, la giornata celebrativa del mondo fieristico, che in Italia rappresenta un’importante settore industriale, capace di generare affari per 60 miliardi di euro e contribuire al 50% delle esportazioni delle imprese che vi partecipano. 

Un settore pesantemente segnato dall’emergenza da Coronavirus i cui attori stanno pianificando strategie mirate a una ripresa attenta alle esigenze della salute di espositori e visitatori che permettano lo svolgimento delle manifestazioni in piena sicurezza.

Secondo i dati UFI 2018 il comparto a livello mondiale è un vero motore di sviluppo: sono 116 i miliardi di euro di spesa di espositori e visitatori e 1,3 milioni le persone occupate nel settore che salgono a 3,2 milioni considerando l’indotto come trasporti, ricettività, ristorazione. Ogni anno, in tutto il mondo, i 32.000 eventi fieristici coinvolgono oltre 303 milioni di visitatori e 4.500.000 imprese espositrici. Uno scenario in cui l’Italia è protagonista, al secondo posto in Europa e quarta a livello mondiale: con 200.000 espositori e più di 20.000 operatori a livello globale, circa 1.000 manifestazioni a calendario nel 2019, di cui 200 internazionali, il settore ha un peso rilevante nell’economia italiana. 

 In tale prospettiva, Reed Exhibitions ha promosso un confronto che ha coinvolto tutte le principali divisioni mondiali, volto a evidenziare la portata dell’impatto che la crisi sta avendo e continuerà ad avere nei prossimi mesi sull’attività delle fiere, sia a indicare alcune strade, che già molti paesi hanno intrapreso, per adeguare le proprie strategie ai cambiamenti strutturali in atto e riprendere ad organizzare al meglio le fiere di business nella New Normal attuale e futura. 

 Un confronto che ha portato a mettere in atto una serie di  iniziative per la ripresa, a partire da una survey globale per ascoltare il sentiment dei molteplici settori industriali al centro delle manifestazioni, capirne le esigenze e fin da subito predisporre le attività più idonee a loro supporto, ad una ricca attività formativa online e nuove occasioni di visibilità digitale per le aziende espositrici ma anche definire gli interventi da prendere a modello che le istituzioni centrali e locali dovrebbero porre in essere per rimuovere le principali criticità del sistema fieristico nazionale, e per evitare un ulteriore indebolimento del settore.

 Forti del network internazionale composto da 30 uffici nei 5 continenti – sottolinea Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia – abbiamo tutti gli strumenti per confrontarci con le sedi internazionali e le aziende partner, e individuare esempi efficaci di innovazione nel settore. Abbiamo coinvolto tutta la nostra rete proprio con l’obiettivo di analizzare gli effetti della globalizzazione in un contesto di pandemia e individuare nuove soluzioni e tecnologie per far fronte alla crisi”

Reed Exhibitions Italia, che nel nostro Paese organizza MCE – Mostra Convegno Expocomfort, la fiera biennale leader mondiale sul comfort abitativo, assieme a BIE – Biomass Innovation Expo, That’s Mobility, l’evento annuale sulla smart mobility, e Viscom, la più importante fiera in Europa dedicata al mercato della comunicazione visiva, è parte del Gruppo Reed Exhibitions, l’organizzatore leader mondiale di eventi, con oltre 500 manifestazioni in 30 Paesi.

Non solo accogliamo il cambiamento bensì lo ricerchiamo, sfidando lo status quo ogni volta che possiamo – conclude Massimiliano Pierini –. Fa parte del nostro credo aziendale essere pronti a mosse e decisioni coraggiose, sempre alla ricerca di nuove idee. Sono certo che saremo in grado di organizzare le nostre manifestazioni, anche con il supporto di una nuova veste digitale che abbiamo imparato velocemente ad utilizzare in questo periodo, ma sempre come luoghi unici di incontro fisico e di relazioni di business e contribuire così al rilancio dell’economia del nostro Paese.


Reed Exhibitions
Reed Exhibitions è il leader mondiale nell'organizzazione di fiere e congressi che gestisce oltre 500 eventi in 30 Paesi che hanno registrato più di 7 milioni di partecipanti nel 2019. Reed Exhibitions conta 30 sedi in tutto il mondo a disposizione di 43 settori industriali. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.
Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel.+39 02/43517038, flaminia.parrini@reedexpo.it

 

]]>
LOCKDOWN E INQUINAMENTO DELLE CITTÀ LA MOBILITÀ ELETTRICA MOTORE DELLA NUOVA NORMALITÀ? A THAT’S MOBILITY DAL 29 AL 30 OTTOBRE IL PUNTO SUL FUTURO DEL SETTORE. Mon, 25 May 2020 10:25:52 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/trasporti/640212.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/trasporti/640212.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia THAT’S MOBILITY, la Conference&Exhibition b2b dedicata alla mobilità elettrica in calendario dal 29 al 30 ottobre 2020 metterà in scena un programma di eventi volti a scoprire le tendenze e le novità per una nuova concezione della mobilità urbana.

Milano, 22 maggio 2020 – Fervono i lavori per THAT’S MOBILITY, la Conference&Exhibition B2B dedicata alla mobilità elettrica e sostenibile, organizzata da Reed Exhibitions Italia in collaborazione con l’Energy&Strategy Group della School of Management del Politecnico di Milano, in calendario dal 29 al 30 ottobre 2020, che dedicherà ampio spazio alle nuove esigenze di mobilità urbana nate a seguito dell’emergenza covid-19 e alla necessità di una riflessione sulle nuove politiche di trasporto e modelli di spostamento di cittadini e lavoratori nelle nostre città.

Lockdown e smart working hanno contribuito a diminuire le emissioni di CO2 in molte città come dimostrano le prime analisi ed alcuni studi come “Clear evidence of reduction in urban CO2 emissions as a result of Covid-19 lockdown across Europe” avviato e promosso dall’Icos Ecosystem thematic centre (Etc), centro coordinato dalla Fondazione Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici e dall’Università della Tuscia, che ha evidenziato come in sette città europee ad alta densità di traffico e di attività commerciali, le misure restrittive ed il blocco del traffico hanno portato a emissioni di CO2 ridotte fino al 75%. Più in dettaglio, prendendo per esempio i primi dati sulla Lombardia, in pieno centro della Pianura Padana che per la sua configurazione geografica e l’intensa presenza industriale risulta fra le aree più inquinate del nostro paese, il blocco di molte attività e la riduzione degli spostamenti, soprattutto dei trasporti privati, hanno portato, a fronte di una riduzione del traffico che va oltre il 65%, ad una diminuzione media di Nox pari al 28%, di Pm10, all'11% e di CO2 attorno al 18%, dati legati sempre, in ogni caso, all’andamento dei fattori metereologici (fonte Arpa Lombardia mese di marzo).

L’impatto della diminuzione dei trasporti sulla qualità dell’aria è sicuramente importante ed apre le porte alla necessità di introdurre nuovi paradigmi di gestione della mobilità, più sensibili al rispetto dell’ambiente e attenzione alle risorse energetiche impiegate, dove la mobilità elettrica, in tutte le sue declinazioni, può svolgere un ruolo importante per riuscire a trasformare questa esperienza in misure concrete per favorire una modalità di spostamento più sostenibile nelle aree metropolitane, riducendo così l’inquinamento atmosferico e il danno alla salute dei cittadini. In questo scenario, si inseriscono anche le prime misure di incentivazione previste dal Governo rivolte a supportare la diffusione della micro mobilità anche elettrica, la realizzazione attraverso l’ecobonus, dell’installazione di colonnine di ricarica nei condomini e fonti rinnovabili, i fondi per la rottamazione dei veicoli più inquinanti e la sostituzione con veicoli elettrici, ibridi o plug-in. THAT’S MOBILITY 2020 intende dedicare ampio spazio a questi temi di grande attualità - dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitons Italia – questa crisi mondiale ha accelerato transizioni già in corso come per esempio lavorare in modo più flessibile, comprare un po' di più in rete o usare la bicicletta, il nostro intento, come manifestazione b2b, è di aiutare aziende ed operatori a cogliere a pieno le nuove opportunità, non solo per ridisegnare la logistica urbana per vivere meglio la nuova normalità ma anche per affrontare appieno le sfide del cambiamento climatico non più procrastinabili. Stiamo lavorando per offrire un importante momento di riflessione e dibattito fra tutti gli attori per una ripartenza del business per tutta la filiera legata alla mobilità elettrica e della Smart mobility”,

 

In quest’ottica, THAT’S MOBILITY intende contribuire allo sviluppo dei nuovi paradigmi di trasporto, evidenziati da questa emergenza, per una progettazione delle nuove forme che assumeranno le città del futuro. Un calendario di incontri dunque che a partire dai dati dello Smart Mobility Report, a cura dell’Energy &Strategy Group della Business School del Politenico di Milano, spazierà dai temi legati alla pianificazione di infrastrutture di ricarica pubblica e privata nel nostro paese, allo stato degli incentivi per i veicoli elettrici – che ci auguriamo possa essere ulteriormente incrementato per auto e moto, aggiunge Pierini - dai sistemi di storage e di ricarica intelligente, alle normative nazionali e regionali per lo sviluppo dell’elettrificazione nel nostro paese, alle potenzialità di sviluppo della sharing mobility privata e aziendale per venire incontro alle nuove esigenze di spostamento dei lavoratori e altri ancora in via di definizione.

 

Tutti gli aggiornamenti su THAT’S MOBILITY sono disponibili su www.thatsmobility.it e sul profilo Instagram, LinkedIn, e Facebook.

 

THAT’S MOBILITY - è una Conference&Exhibition di proprietà di Reed Exhibitions, il leader mondiale nell'organizzazione di fiere e congressi che gestisce oltre 500 eventi in 30 Paesi che hanno registrato più̀ di 7 milioni di partecipanti nel 2019. Reed Exhibitions conta 38 sedi in tutto il mondo a disposizione di 43 settori industriali. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.

 

Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel. +39 02/43517038, flaminia.parrini@reedexpo.it
]]>
LOCKDOWN E INQUINAMENTO DELLE CITTÀ LA MOBILITÀ ELETTRICA MOTORE DELLA NUOVA NORMALITÀ? A THAT’S MOBILITY DAL 29 AL 30 OTTOBRE IL PUNTO SUL FUTURO DEL SETTORE. Mon, 25 May 2020 10:25:30 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/trasporti/640211.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/trasporti/640211.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia THAT’S MOBILITY, la Conference&Exhibition b2b dedicata alla mobilità elettrica in calendario dal 29 al 30 ottobre 2020 metterà in scena un programma di eventi volti a scoprire le tendenze e le novità per una nuova concezione della mobilità urbana.

Milano, 22 maggio 2020 – Fervono i lavori per THAT’S MOBILITY, la Conference&Exhibition B2B dedicata alla mobilità elettrica e sostenibile, organizzata da Reed Exhibitions Italia in collaborazione con l’Energy&Strategy Group della School of Management del Politecnico di Milano, in calendario dal 29 al 30 ottobre 2020, che dedicherà ampio spazio alle nuove esigenze di mobilità urbana nate a seguito dell’emergenza covid-19 e alla necessità di una riflessione sulle nuove politiche di trasporto e modelli di spostamento di cittadini e lavoratori nelle nostre città.

Lockdown e smart working hanno contribuito a diminuire le emissioni di CO2 in molte città come dimostrano le prime analisi ed alcuni studi come “Clear evidence of reduction in urban CO2 emissions as a result of Covid-19 lockdown across Europe” avviato e promosso dall’Icos Ecosystem thematic centre (Etc), centro coordinato dalla Fondazione Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici e dall’Università della Tuscia, che ha evidenziato come in sette città europee ad alta densità di traffico e di attività commerciali, le misure restrittive ed il blocco del traffico hanno portato a emissioni di CO2 ridotte fino al 75%. Più in dettaglio, prendendo per esempio i primi dati sulla Lombardia, in pieno centro della Pianura Padana che per la sua configurazione geografica e l’intensa presenza industriale risulta fra le aree più inquinate del nostro paese, il blocco di molte attività e la riduzione degli spostamenti, soprattutto dei trasporti privati, hanno portato, a fronte di una riduzione del traffico che va oltre il 65%, ad una diminuzione media di Nox pari al 28%, di Pm10, all'11% e di CO2 attorno al 18%, dati legati sempre, in ogni caso, all’andamento dei fattori metereologici (fonte Arpa Lombardia mese di marzo).

L’impatto della diminuzione dei trasporti sulla qualità dell’aria è sicuramente importante ed apre le porte alla necessità di introdurre nuovi paradigmi di gestione della mobilità, più sensibili al rispetto dell’ambiente e attenzione alle risorse energetiche impiegate, dove la mobilità elettrica, in tutte le sue declinazioni, può svolgere un ruolo importante per riuscire a trasformare questa esperienza in misure concrete per favorire una modalità di spostamento più sostenibile nelle aree metropolitane, riducendo così l’inquinamento atmosferico e il danno alla salute dei cittadini. In questo scenario, si inseriscono anche le prime misure di incentivazione previste dal Governo rivolte a supportare la diffusione della micro mobilità anche elettrica, la realizzazione attraverso l’ecobonus, dell’installazione di colonnine di ricarica nei condomini e fonti rinnovabili, i fondi per la rottamazione dei veicoli più inquinanti e la sostituzione con veicoli elettrici, ibridi o plug-in. THAT’S MOBILITY 2020 intende dedicare ampio spazio a questi temi di grande attualità - dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitons Italia – questa crisi mondiale ha accelerato transizioni già in corso come per esempio lavorare in modo più flessibile, comprare un po' di più in rete o usare la bicicletta, il nostro intento, come manifestazione b2b, è di aiutare aziende ed operatori a cogliere a pieno le nuove opportunità, non solo per ridisegnare la logistica urbana per vivere meglio la nuova normalità ma anche per affrontare appieno le sfide del cambiamento climatico non più procrastinabili. Stiamo lavorando per offrire un importante momento di riflessione e dibattito fra tutti gli attori per una ripartenza del business per tutta la filiera legata alla mobilità elettrica e della Smart mobility”,

 

In quest’ottica, THAT’S MOBILITY intende contribuire allo sviluppo dei nuovi paradigmi di trasporto, evidenziati da questa emergenza, per una progettazione delle nuove forme che assumeranno le città del futuro. Un calendario di incontri dunque che a partire dai dati dello Smart Mobility Report, a cura dell’Energy &Strategy Group della Business School del Politenico di Milano, spazierà dai temi legati alla pianificazione di infrastrutture di ricarica pubblica e privata nel nostro paese, allo stato degli incentivi per i veicoli elettrici – che ci auguriamo possa essere ulteriormente incrementato per auto e moto, aggiunge Pierini - dai sistemi di storage e di ricarica intelligente, alle normative nazionali e regionali per lo sviluppo dell’elettrificazione nel nostro paese, alle potenzialità di sviluppo della sharing mobility privata e aziendale per venire incontro alle nuove esigenze di spostamento dei lavoratori e altri ancora in via di definizione.

 

Tutti gli aggiornamenti su THAT’S MOBILITY sono disponibili su www.thatsmobility.it e sul profilo Instagram, LinkedIn, e Facebook.

 

THAT’S MOBILITY - è una Conference&Exhibition di proprietà di Reed Exhibitions, il leader mondiale nell'organizzazione di fiere e congressi che gestisce oltre 500 eventi in 30 Paesi che hanno registrato più̀ di 7 milioni di partecipanti nel 2019. Reed Exhibitions conta 38 sedi in tutto il mondo a disposizione di 43 settori industriali. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.

 

Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel. +39 02/43517038, flaminia.parrini@reedexpo.it
]]>
LOCKDOWN E INQUINAMENTO DELLE CITTÀ LA MOBILITÀ ELETTRICA MOTORE DELLA NUOVA NORMALITÀ? A THAT’S MOBILITY DAL 29 AL 30 OTTOBRE IL PUNTO SUL FUTURO DEL SETTORE. Mon, 25 May 2020 10:25:07 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/trasporti/640209.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/trasporti/640209.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia THAT’S MOBILITY, la Conference&Exhibition b2b dedicata alla mobilità elettrica in calendario dal 29 al 30 ottobre 2020 metterà in scena un programma di eventi volti a scoprire le tendenze e le novità per una nuova concezione della mobilità urbana.

Milano, 22 maggio 2020 – Fervono i lavori per THAT’S MOBILITY, la Conference&Exhibition B2B dedicata alla mobilità elettrica e sostenibile, organizzata da Reed Exhibitions Italia in collaborazione con l’Energy&Strategy Group della School of Management del Politecnico di Milano, in calendario dal 29 al 30 ottobre 2020, che dedicherà ampio spazio alle nuove esigenze di mobilità urbana nate a seguito dell’emergenza covid-19 e alla necessità di una riflessione sulle nuove politiche di trasporto e modelli di spostamento di cittadini e lavoratori nelle nostre città.

Lockdown e smart working hanno contribuito a diminuire le emissioni di CO2 in molte città come dimostrano le prime analisi ed alcuni studi come “Clear evidence of reduction in urban CO2 emissions as a result of Covid-19 lockdown across Europe” avviato e promosso dall’Icos Ecosystem thematic centre (Etc), centro coordinato dalla Fondazione Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici e dall’Università della Tuscia, che ha evidenziato come in sette città europee ad alta densità di traffico e di attività commerciali, le misure restrittive ed il blocco del traffico hanno portato a emissioni di CO2 ridotte fino al 75%. Più in dettaglio, prendendo per esempio i primi dati sulla Lombardia, in pieno centro della Pianura Padana che per la sua configurazione geografica e l’intensa presenza industriale risulta fra le aree più inquinate del nostro paese, il blocco di molte attività e la riduzione degli spostamenti, soprattutto dei trasporti privati, hanno portato, a fronte di una riduzione del traffico che va oltre il 65%, ad una diminuzione media di Nox pari al 28%, di Pm10, all'11% e di CO2 attorno al 18%, dati legati sempre, in ogni caso, all’andamento dei fattori metereologici (fonte Arpa Lombardia mese di marzo).

L’impatto della diminuzione dei trasporti sulla qualità dell’aria è sicuramente importante ed apre le porte alla necessità di introdurre nuovi paradigmi di gestione della mobilità, più sensibili al rispetto dell’ambiente e attenzione alle risorse energetiche impiegate, dove la mobilità elettrica, in tutte le sue declinazioni, può svolgere un ruolo importante per riuscire a trasformare questa esperienza in misure concrete per favorire una modalità di spostamento più sostenibile nelle aree metropolitane, riducendo così l’inquinamento atmosferico e il danno alla salute dei cittadini. In questo scenario, si inseriscono anche le prime misure di incentivazione previste dal Governo rivolte a supportare la diffusione della micro mobilità anche elettrica, la realizzazione attraverso l’ecobonus, dell’installazione di colonnine di ricarica nei condomini e fonti rinnovabili, i fondi per la rottamazione dei veicoli più inquinanti e la sostituzione con veicoli elettrici, ibridi o plug-in. THAT’S MOBILITY 2020 intende dedicare ampio spazio a questi temi di grande attualità - dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitons Italia – questa crisi mondiale ha accelerato transizioni già in corso come per esempio lavorare in modo più flessibile, comprare un po' di più in rete o usare la bicicletta, il nostro intento, come manifestazione b2b, è di aiutare aziende ed operatori a cogliere a pieno le nuove opportunità, non solo per ridisegnare la logistica urbana per vivere meglio la nuova normalità ma anche per affrontare appieno le sfide del cambiamento climatico non più procrastinabili. Stiamo lavorando per offrire un importante momento di riflessione e dibattito fra tutti gli attori per una ripartenza del business per tutta la filiera legata alla mobilità elettrica e della Smart mobility”,

 

In quest’ottica, THAT’S MOBILITY intende contribuire allo sviluppo dei nuovi paradigmi di trasporto, evidenziati da questa emergenza, per una progettazione delle nuove forme che assumeranno le città del futuro. Un calendario di incontri dunque che a partire dai dati dello Smart Mobility Report, a cura dell’Energy &Strategy Group della Business School del Politenico di Milano, spazierà dai temi legati alla pianificazione di infrastrutture di ricarica pubblica e privata nel nostro paese, allo stato degli incentivi per i veicoli elettrici – che ci auguriamo possa essere ulteriormente incrementato per auto e moto, aggiunge Pierini - dai sistemi di storage e di ricarica intelligente, alle normative nazionali e regionali per lo sviluppo dell’elettrificazione nel nostro paese, alle potenzialità di sviluppo della sharing mobility privata e aziendale per venire incontro alle nuove esigenze di spostamento dei lavoratori e altri ancora in via di definizione.

 

Tutti gli aggiornamenti su THAT’S MOBILITY sono disponibili su www.thatsmobility.it e sul profilo Instagram, LinkedIn, e Facebook.

 

THAT’S MOBILITY - è una Conference&Exhibition di proprietà di Reed Exhibitions, il leader mondiale nell'organizzazione di fiere e congressi che gestisce oltre 500 eventi in 30 Paesi che hanno registrato più̀ di 7 milioni di partecipanti nel 2019. Reed Exhibitions conta 38 sedi in tutto il mondo a disposizione di 43 settori industriali. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.

 

Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel. +39 02/43517038, flaminia.parrini@reedexpo.it
]]>
Mce – Mostra Convegno Expocomfort 2020 lancia: il Mep Bim Webforum Mon, 11 May 2020 16:17:25 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/edilizia/636476.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/edilizia/636476.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia Al via dal 14 maggio un ciclo di Webinar gratuiti dedicati al MEP BIM, per iniziare a comprendere le innovazioni tecnologiche più importanti di un nuovo modello di progettazione degli impianti, che andrà ad anticipare i temi al centro del MEB BIM FORUM, l’area espositiva e workshop di MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, in calendario dall’8 all’11 settembre 2020 in Fiera Milano.

 

Milano, 11 maggio 2020 – MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, la fiera leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili, in calendario dall’8 all’11 settembre 2020 in Fiera Milano, che si svolgerà in concomitanza con BIE – BIOMASS INNOVATION EXPO dedicata del riscaldamento a biomassa legnosa, prosegue il suo percorso organizzativo, lanciando  nuova iniziativa online: il MEP BIM WEBFORUM, una serie di webinar gratuiti di informazione per supportare tutta la filiera di riferimento, nel comprendere le tecnologie più importanti di questo modello rivoluzionario della progettazione del sistema edificio-impianto.

 

IL MEP (Mechanical Electrical Plumbing) rappresenta, infatti, un approccio nuovo della progettazione degli impianti meccanici che sfrutta le enormi potenzialità dell’ambiente BIM (Building Information Modelling), ma richiede nuove regole, nuove procedure e nuove conoscenze. Un cambiamento che coinvolge necessariamente l’intera filiera di riferimento di MCE: dal mondo della progettazione a quello delle aziende produttrici, dalle imprese di installazione per finire con quelle che si occupano di gestione e manutenzione degli impianti.  IL MEB BIM permette una visione di insieme in grado di garantire un’integrazione coerente e sinergica di tutti gli aspetti progettuali per il corretto funzionamento degli impianti di un edificio: dal punto di vista delle prestazioni, della dimensione e della comunicazione fra gli impianti stessi, a tutto vantaggio dei progettisti, di chi realizza l’opera, dei futuri gestori ma anche degli utenti finali.

 

L’innovazione tecnologica introdotta dalla digitalizzazione dei prodotti e dei processi al centro del MEP BIM è fondamentale per riuscire a comprenderne i vantaggi, le dinamiche ma anche le criticità, ancora da superare, per una sinergia del sistema edificio-impianto in grado di ottimizzare le prestazioni energetiche degli edifici. MEP BIM WEBFORUM di MCE, vuole essere un percorso formativo ed informativo virtuale, di alto livello, per avvicinare tutti gli interlocutori della manifestazione a tematiche che poi troveranno il loro momento di approfondimento e confronto reale durante i quattro giorni del MEP BIM FORUM a MCE 2020.

 

“In questo particolare scenario, abbiamo deciso di lanciare una nuova iniziativa digitale, di informazione e formazione, dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia, che intende offrire nuove occasioni di riflessione su alcuni dei grandi cambiamenti che sta vivendo il mondo dell’impiantistica a centro della nostra manifestazione. Il MEP BIM WEBFORUM di MCE  si avvarrà del supporto scientifico del Dipartimento ABC del Politecnico di Milano, di alcune delle nostre associazioni di riferimento, a partire da AICARR, Associazione Italiana Condizionamento dell’Aria, Riscaldamento e Refrigerazione, di aziende specializzate, come le software house che parteciperanno all’area espositiva del MEP BIM FORUM di MCE ma anche della collaborazione di studi di progettazione e professionisti così da offrire un ampio confronto fra tutti gli attori coinvolti.”

 

Il calendario del MEP BIM WEBFORUM di MCE prevede appuntamenti pomeridiani, 40 minuti, a cadenza settimanale. Si parte il prossimo 14 maggio, alle ore 17:00, con “MEP BIM: Una visione d’insieme tra Architettura e Impianti”, volto a presentare una visione di base degli elementi del MEP BIM, per proseguire, il prossimo 21 maggio, sempre alle ore 17:00, con “MEP BIM: Impianti meccanici dalla valutazione prestazionale alla gestione” e il 28 maggio, ore 17:00 con “MEP BIM: Dal componente impiantistico all’oggetto BIM, quali strategie”. Sono ancora in via di definizione gli ulteriori appuntamenti.

 

È possibile già registrarsi all’appuntamento del 14 maggio 2020 a questo link: https://www.mcexpocomfort.it/Eventi--Convegni/MEP-BIM-Web-Forum/

 

MCE– MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT e BIE – BIOMASS INNOVATION EXPO sono manifestazioni fieristiche di proprietà di Reed partecipanti nel 2019. Reed Exhibitions conta 30 sedi in tutto il mondo a disposizione di 43 settori industriali. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business. Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel.+39 02/43517038, flaminia.parrini@reedexpo.it.

]]>
Come trasformare la propria abitazione in un ufficio perfetto. Da MCE Lab 3 consigli per il miglior comfort “lavorativo” Tue, 21 Apr 2020 18:30:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/631343.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/631343.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia Milano, 20 aprile 2020 – Con l’impossibilità di recarsi al proprio ufficio, molte aziende, sia pubbliche sia private, hanno incentivato lo smart working, spingendo i propri collaboratori a organizzarsi a casa per lavorare in serenità. Certo, per lavorare al meglio è necessario un computer o tablet e un’ottima connessione Internet, ma gli spazi della propria abitazione sono quello che sono, e molto spesso non sono stati pensati per la totale condivisione di due o più persone in una normale giornata lavorativa. 

Ci si può affidare ai consigli di MCE Lab, la piattaforma di MCE Mostra Convegno Expocomfort dedicata ai temi del comfort residenziale, dell’efficienza energetica e della sostenibilità ambientale per organizzare rapidamente salotto, camera e/o cucina in postazioni di lavoro. 

Secondo Egisto Canducci, coordinatore di MCE Lab, prestando l’attenzione a tre semplici consigli si potrà ottenere il massimo dalla propria abitazione e rendere un’esperienza quasi surreale in un’ottima occasione per rivedere casa propria:

·       organizzare i vari ambienti a disposizione (soggiorno, cucina, camere da letto) e definire esattamente gli spazi che saranno adibiti ad “home office” e quali manterranno invece la consueta funzione abitativa (per i figli e per altri componenti della famiglia costretti a casa); è necessario considerare gli orari di impiego dei diversi locali, immettendo costantemente aria fresca (l’unico locale in casa regolarmente ventilato è la cucina per via dei gas presenti);

·      bisogna poi pensare alla ventilazione. Se si dispone di un sistema di ventilazione meccanica il ricambio costante dell'aria interna è garantito, altrimenti si dovrà ricorrere a sistemi più "tradizionali di ventilazione: la classica finestra socchiusa, con un ricambio lento ma più lungo, è da preferirsi a grandi aperture che riducono i tempi di ventilazione ma creano improvvisi sbalzi di temperatura: Il mattino prima di mettersi al computer e durante la pausa pranzo sono i momenti migliori per immettere aria nuova e consentire al nostro corpo l’adeguato apporto di ossigenazione;

·       e quando la giornata lavorativa termina (e nel frattempo si è anche gestito le problematiche dei figli) è importante ritagliarsi un momento di pace solo per noi; è possibile, per esempio, trasformare il proprio box doccia o la vasca da bagno (se chiusi anche in alto) in un confortevole bagno turco semplicemente regolando la temperatura dell’acqua sopra i 32°C.

Periodicamente MCE Lab fornisce 3 consigli per…” chiunque sia incuriosito e voglia saperne di più sui temi dell’innovazione, dell’efficienza energetica, della sostenibilità ambientale, delle energie rinnovabili, della climatizzazione e del design: https://www.mcexpocomfort.it/MCE_Lab/

 

]]>
MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT LANCIA: #MCEMOVEONTOGETHER, CLAIM DI UN NUOVO VIDEO Wed, 18 Mar 2020 18:41:36 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/fiere/624893.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/fiere/624893.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia La fiera leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili, non si ferma, e grazie ad un nuovo video ad hoc vuole dare un messaggio di vicinanza e di fiducia a tutti i suoi interlocutori. 

Milano,18 marzo 2020 - La fiera leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili, non si ferma, e grazie ad un nuovo video ad hoc vuole dare un messaggio di vicinanza e di fiducia a tutti i suoi interlocutori. 

marzo 2020 - Ieri avrebbe dovuto aprire i battenti la 42^ edizione di MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, in Fiera Milano. Proprio per questa occasione, la manifestazione, leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili, lancia l’#MCEMOVEONTOGETHER, con un video che intende dare un segno di vicinanza a tutte le aziende espositrici, i loro dipendenti, le associazioni e a tutti gli interlocutori di riferimento.  Allo stesso tempo vuole essere un messaggio di fiducia che auspichi un imminente ritorno alla normalità per la vita ed il business. Lo spirito del messaggio è quello di sottolineare come l’importanza di lavorare uniti e compatti sia la scelta vincente per affrontare questo momento e ripartire con determinazione verso il futuro. MCE è da sempre la manifestazione di riferimento per tutta la filiera di settore ed è certa che, grazie all’impegno comune, sarà in grado di mettere in scena dall’ 8 all’11 settembre 2020 un’edizione sempre più all’insegna del business e dell’internazionalità.

Il video, firmato da RBA DESIGN, racconta, attraverso un sapiente utilizzo combinato di effetti sonori emozionali e motion graphic design, l’immobilismo attuale, della vita quotidiana come delle aziende.  Uno scenario surreale, in cui MCE si distingue e restituisce alle aziende, agli imprenditori e ai partner la forza e il coraggio perduti, con l’obiettivo di reagire e ripartire con i propri business. Lo spot veicola in modo chiaro il messaggio chiave di andare avanti insieme e non mollare, rafforzato ulteriormente dal claim in chiusura: “Move on together”. L’appuntamento con MCE e BIE - BIOMASS INNOVATIO EXPO dall’8 all’11 di settembre diventa perciò l’occasione per ripartire e tornare alla quotidianità ancora più forti e motivati di prima.

“#MCEMOVEONTOGETHER è un’iniziativa nella quale crediamo molto - dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia e organizzatore dell’evento - e rientra a pieno titolo in tutte le attività di comunicazione che stiamo portando avanti per sottolineare il valore di un impegno comune per guardare avanti con fiducia e uniti, ripartire con la forza che da sempre caratterizza questi comparti e la storia di una manifestazione che da oltre 50 anni si è sempre saputa reinventare, restando fedele alla sua natura di punto di incontro e promozione del business”.

Il video è disponibile su: https://youtu.be/WQl1ctQEwm4il

MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT e BIE – BIOMASS INNOVATION EXPO sono manifestazioni fieristiche di proprietà di Reed Exhibitions, il leader mondiale nell'organizzazione di fiere e congressi che gestisce oltre 500 eventi in 30 Paesi che hanno registrato più di 7 milioni di partecipanti nel 2019. Reed Exhibitions conta 30 sedi in tutto il mondo a disposizione di 43 settori industriali. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.

Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel.+39 02/43517038, flaminia.parrini@reedexpo.it

]]>
MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT LANCIA: #MCEMOVEONTOGETHER, CLAIM DI UN NUOVO VIDEO Wed, 18 Mar 2020 18:41:14 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/fiere/624892.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/fiere/624892.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia La fiera leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili, non si ferma, e grazie ad un nuovo video ad hoc vuole dare un messaggio di vicinanza e di fiducia a tutti i suoi interlocutori. 

Milano,18 marzo 2020 - La fiera leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili, non si ferma, e grazie ad un nuovo video ad hoc vuole dare un messaggio di vicinanza e di fiducia a tutti i suoi interlocutori. 

marzo 2020 - Ieri avrebbe dovuto aprire i battenti la 42^ edizione di MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, in Fiera Milano. Proprio per questa occasione, la manifestazione, leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili, lancia l’#MCEMOVEONTOGETHER, con un video che intende dare un segno di vicinanza a tutte le aziende espositrici, i loro dipendenti, le associazioni e a tutti gli interlocutori di riferimento.  Allo stesso tempo vuole essere un messaggio di fiducia che auspichi un imminente ritorno alla normalità per la vita ed il business. Lo spirito del messaggio è quello di sottolineare come l’importanza di lavorare uniti e compatti sia la scelta vincente per affrontare questo momento e ripartire con determinazione verso il futuro. MCE è da sempre la manifestazione di riferimento per tutta la filiera di settore ed è certa che, grazie all’impegno comune, sarà in grado di mettere in scena dall’ 8 all’11 settembre 2020 un’edizione sempre più all’insegna del business e dell’internazionalità.

Il video, firmato da RBA DESIGN, racconta, attraverso un sapiente utilizzo combinato di effetti sonori emozionali e motion graphic design, l’immobilismo attuale, della vita quotidiana come delle aziende.  Uno scenario surreale, in cui MCE si distingue e restituisce alle aziende, agli imprenditori e ai partner la forza e il coraggio perduti, con l’obiettivo di reagire e ripartire con i propri business. Lo spot veicola in modo chiaro il messaggio chiave di andare avanti insieme e non mollare, rafforzato ulteriormente dal claim in chiusura: “Move on together”. L’appuntamento con MCE e BIE - BIOMASS INNOVATIO EXPO dall’8 all’11 di settembre diventa perciò l’occasione per ripartire e tornare alla quotidianità ancora più forti e motivati di prima.

“#MCEMOVEONTOGETHER è un’iniziativa nella quale crediamo molto - dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia e organizzatore dell’evento - e rientra a pieno titolo in tutte le attività di comunicazione che stiamo portando avanti per sottolineare il valore di un impegno comune per guardare avanti con fiducia e uniti, ripartire con la forza che da sempre caratterizza questi comparti e la storia di una manifestazione che da oltre 50 anni si è sempre saputa reinventare, restando fedele alla sua natura di punto di incontro e promozione del business”.

Il video è disponibile su: https://youtu.be/WQl1ctQEwm4il

MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT e BIE – BIOMASS INNOVATION EXPO sono manifestazioni fieristiche di proprietà di Reed Exhibitions, il leader mondiale nell'organizzazione di fiere e congressi che gestisce oltre 500 eventi in 30 Paesi che hanno registrato più di 7 milioni di partecipanti nel 2019. Reed Exhibitions conta 30 sedi in tutto il mondo a disposizione di 43 settori industriali. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.

Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel.+39 02/43517038, flaminia.parrini@reedexpo.it

]]>
MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT LANCIA: #MCEMOVEONTOGETHER, CLAIM DI UN NUOVO VIDEO Wed, 18 Mar 2020 18:40:52 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/fiere/624891.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/fiere/624891.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia La fiera leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili, non si ferma, e grazie ad un nuovo video ad hoc vuole dare un messaggio di vicinanza e di fiducia a tutti i suoi interlocutori. 

Milano,18 marzo 2020 - La fiera leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili, non si ferma, e grazie ad un nuovo video ad hoc vuole dare un messaggio di vicinanza e di fiducia a tutti i suoi interlocutori. 

marzo 2020 - Ieri avrebbe dovuto aprire i battenti la 42^ edizione di MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, in Fiera Milano. Proprio per questa occasione, la manifestazione, leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili, lancia l’#MCEMOVEONTOGETHER, con un video che intende dare un segno di vicinanza a tutte le aziende espositrici, i loro dipendenti, le associazioni e a tutti gli interlocutori di riferimento.  Allo stesso tempo vuole essere un messaggio di fiducia che auspichi un imminente ritorno alla normalità per la vita ed il business. Lo spirito del messaggio è quello di sottolineare come l’importanza di lavorare uniti e compatti sia la scelta vincente per affrontare questo momento e ripartire con determinazione verso il futuro. MCE è da sempre la manifestazione di riferimento per tutta la filiera di settore ed è certa che, grazie all’impegno comune, sarà in grado di mettere in scena dall’ 8 all’11 settembre 2020 un’edizione sempre più all’insegna del business e dell’internazionalità.

Il video, firmato da RBA DESIGN, racconta, attraverso un sapiente utilizzo combinato di effetti sonori emozionali e motion graphic design, l’immobilismo attuale, della vita quotidiana come delle aziende.  Uno scenario surreale, in cui MCE si distingue e restituisce alle aziende, agli imprenditori e ai partner la forza e il coraggio perduti, con l’obiettivo di reagire e ripartire con i propri business. Lo spot veicola in modo chiaro il messaggio chiave di andare avanti insieme e non mollare, rafforzato ulteriormente dal claim in chiusura: “Move on together”. L’appuntamento con MCE e BIE - BIOMASS INNOVATIO EXPO dall’8 all’11 di settembre diventa perciò l’occasione per ripartire e tornare alla quotidianità ancora più forti e motivati di prima.

“#MCEMOVEONTOGETHER è un’iniziativa nella quale crediamo molto - dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia e organizzatore dell’evento - e rientra a pieno titolo in tutte le attività di comunicazione che stiamo portando avanti per sottolineare il valore di un impegno comune per guardare avanti con fiducia e uniti, ripartire con la forza che da sempre caratterizza questi comparti e la storia di una manifestazione che da oltre 50 anni si è sempre saputa reinventare, restando fedele alla sua natura di punto di incontro e promozione del business”.

Il video è disponibile su: https://youtu.be/WQl1ctQEwm4il

MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT e BIE – BIOMASS INNOVATION EXPO sono manifestazioni fieristiche di proprietà di Reed Exhibitions, il leader mondiale nell'organizzazione di fiere e congressi che gestisce oltre 500 eventi in 30 Paesi che hanno registrato più di 7 milioni di partecipanti nel 2019. Reed Exhibitions conta 30 sedi in tutto il mondo a disposizione di 43 settori industriali. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.

Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel.+39 02/43517038, flaminia.parrini@reedexpo.it

]]>
MCE - MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT e BIE - BIOMASS INNOVATION EXPO posticipate dall’8 all’11 settembre 2020 in Fiera Milano Thu, 27 Feb 2020 17:41:08 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/fiere/622219.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/fiere/622219.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia Comunicato stampa

M

Milano – 25 febbraio 2020, MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, la fiera leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili e BIE - BIOMASS INNOVATION EXPO previste inizialmente dal 17 al 20 marzo sono posticipate dall’8 all’11 settembre 2020 a seguito dell’evoluzione epidemiologica del coronavirus (COVID-19) in Italia.

Dopo aver monitorato costantemente l’evoluzione della diffusione del coronavirus Covid-19 e seguito scrupolosamente tutte le direttive emanate dalle Autorità competenti, Reed Exhibitions Italia ha deciso di posticipare le due manifestazioni.

“La salute dei nostri clienti, partner e dipendenti è la nostra maggiore priorità. A seguito dei recenti sviluppi della situazione in Italia e in particolare in Lombardia, e tenendo conto dell’ordinanza emessa da Regione Lombardia e dal Ministero della Salute di sospendere “[...] manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato”, ci siamo confrontati con clienti e partner in questi ultimi giorni e abbiamo deciso di riprogrammare i nostri eventi a settembre” - dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia.

“Non è stata una decisione presa con facilità; i nostri clienti, partner e il team in Italia hanno lavorato duramente all’organizzazione delle due manifestazioni ma, per quanto ci dispiaccia dover posticipare, è essenziale per noi dare priorità massima alla salute e alla sicurezza di tutti coloro che sono coinvolti. Il nostro obiettivo rimane poter garantire il maggior valore a tutti coloro che parteciperanno a MCE e BIE a settembre ed essere sempre al servizio dell’industria nelle migliori condizioni di tranquillità e serenità. Su queste basi, nelle prossime settimane, lavoreremo affinché la nostra community resti sempre connessa, supportandola nel superare questo difficile periodo.

Tutto il team di MCE e BIE è a disposizione di clienti, stakeholder, buyer, visitatori e professionisti per ogni necessità o richiesta e per gestire la transizione al nuovo periodo di svolgimento.

 

MCE - Mostra Convegno Expocomfort

Mostra Convegno Expocomfort è la manifestazione internazionale biennale rivolta ai settori dell’impiantistica civile e industriale: riscaldamento, condizionamento dell’aria, refrigerazione, componentistica, valvolame, tecnica sanitaria, ambiente bagno, trattamento dell’acqua, attrezzeria, energie rinnovabili e servizi. Ideata nel 1960 come prima mostra specializzata in Italia, MCE è da oltre 50 anni leader di settore grazie alle comprovate capacità di seguire l’evoluzione dei mercati di riferimento creando momenti di incontro, confronto e dibattito tecnico, culturale e politico. Mostra Convegno Expocomfort è una manifestazione fieristica di proprietà di Reed Exhibitions, il leader mondiale nell'organizzazione di fiere e congressi che gestisce oltre 500 eventi in 30 Paesi che hanno registrato più di 7 milioni di partecipanti nel 2019. Reed Exhibitions conta 30 sedi in tutto il mondo a disposizione di 43 settori industriali. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.

 

www.mcexpocomfort.it

www.bie-expo.it

]]>
LA TUTELA DELL’AMBIENTE INIZIA IN CASA: QUESTO IL FILE ROUGE DI MCE IN THE CITY 2020 Wed, 05 Feb 2020 17:38:55 +0100 http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/618579.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/618579.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia  

La salvaguardia del nostro pianeta passa prima di tutto dai comportamenti quotidiani di tutti noi, a partire dall’attenzione alla nostra casa, questo è il tema al centro della terza edizione di MCE IN THE CITY, l’evento destinato al grande pubblico, organizzato da MCE - MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT in occasione della Settimana delle Energie Sostenibili del Comune di Milano. L’appuntamento con MCE IN THE CITY sarà dal 18 al 22 marzo 2020 in Piazza San Babila a Milano.

Milano, 5 febbraio 2020 - “Planet Home, from Global Environment to Indoor Home”  sarà l’evento clou di  MCE IN THE CITY 2020, organizzato da MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, fiera b2b leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili, con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico generico su come la salvaguardia dell’ambiente, passa prima di tutto dai nostri comportamenti quotidiani tra i quali l’attenzione alla nostra casa, il piccolo pianeta di cui possiamo prenderci cura. MCE IN THE CITY si svolgerà dal 18 al 22 marzo 2020, durante la Settimana delle Energie Sostenibili del Comune di Milano, in piazza San Babila, in pieno centro di Milano.

“La partita a favore della salvaguardia dell’ambiente ed il risparmio delle risorse energetiche dichiara Massimiliano Pierini – Managing Director di Reed Exhibitions Italia, non si gioca solo sul terreno delle grandi decisioni prese dai governi, ma anche su quello delle abitudini quotidiane dei singoli individui. Si tratta di una sfida che va affrontata a più livelli, promuovendo la consapevolezza dei cittadini sulle scelte che si possono fare ogni giorno, investendo, per esempio, in soluzioni che possono migliorare la qualità della vita all’interno delle pareti domestiche”. “Informazione, consapevolezza e responsabilità sono le chiavi di uno stile di vita più virtuoso e motore di nuovi paradigmi di comportamento che coinvolgono tutti gli ambiti della nostra vita quotidiana”.

È in quest’ottica che MCE - MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, fiera B2B, dove ogni due anni, si ritrova il mondo industriale dell’innovazione tecnologica in materia di efficienza e risparmio energetico degli ambienti interni, prosegue l’attività, lanciata nel 2018,  di divulgazione e comunicazione verso il cittadino, con l’intento di avvicinarlo  e supportarlo nella conoscenza delle tecnologie che possono contribuire al miglioramento della qualità degli ambienti che abita e all’attenzione alla gestione delle risorse energetiche che utilizza ogni giorno.

Entrando nel dettaglio, PLANET HOME di MCE IN THE CITY 2020 si svolgerà all’interno del San Babila Building (Corso Venezia 2), in pieno centro a Milano, un Temporary Store, ben riconoscibile grazie a 10 vetrine su strada e con numerosi ledwall, di forte impatto visivo, personalizzati con i marchi delle aziende partner del progetto. Planet Home sarà articolato in tre aree comunicanti: la prima dedicata all’accoglienza, arredata come se fosse un salotto di casa, arricchito da numerose piante verdi capaci di catturare le sostanze inquinanti e contribuire a purificare l’aria, dove i visitatori potranno leggere libri e pubblicazioni su temi ambientali o solo ritagliarsi un momento di relax. Nella seconda sarà possibile immergersi in un’area sensoriale, dove suoni e immagini stimoleranno le emozioni del visitatore trasportandolo in un’esperienza totalizzante che ripercorrerà i quattro elementi naturali – aria, acqua, terra, fuoco – visti ogni volta sia nel loro aspetto più forte e brutale che in quello più familiare ed accogliente. Un’occasione per fermarsi qualche minuto a riflettere sull’importanza della preservazione dell’ambiente e la trasformazione energetica che sta interessando la nostra vita di tutti i giorni.  Concluderà la visita a Planet Home, uno spazio allestito secondo il format di un museo, dove sarà possibile avere consigli sui prodotti e soluzioni delle aziende partner, ma anche solo avere informazioni su quanto è già disponibile sul mercato per rendere gli ambienti della casa più efficienti, risparmiare sui costi di gestione e rispettare l’ambiente. Hanno deciso - ad oggi - di condividere con MCE questo progetto informativo e di comunicazione, volto a rendere il singolo consumatore sempre più consapevole dell’importanza di adottare comportamenti virtuosi, alcune delle aziende espositrici di MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, protagoniste, a livello mondiale, nella produzione di prodotti e soluzioni all’avanguardia per l’efficienza energetica e l’ottimizzazione delle risorse, quali: Aermec Spa, Bsg caldaie a gas Spa, Clivet Spa, Grundfos Pompe Italia srl, Haier A/C Italy Trading Spa, Midea Italia srl.

L’installazione di Planet Home di MCE IN THE CITY, andrà ad aggiungersi ai numerosi eventi della Settimana delle Energie Sostenibili del Comune di Milano, molti dei quali ancora in via di definizione. Fra quelli già programmati, sempre sotto l’egida di MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT e in collaborazione con il Green Building Council Italia, ci saranno le visite ad alcuni degli edifici più sostenibili che hanno cambiato il volto urbanistico di Milano in questi anni, per vedere da vicino, con la guida di esperti, alcuni degli esempi più significativi di questo nuovo modo di costruire.

MCE IN THE CITY, andrà a raccontare al grande pubblico, anche quest’anno, gli aspetti meno tecnici dell’efficienza energetica, della riduzione dei consumi e della salvaguardia delle risorse del nostro pianeta, temi che negli stessi giorni andranno in scena a MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT che si svolgerà in concomitanza con BIE – BIOMASS INNOVATIO EXPO, dedicata alle biomasse legnose per il riscaldamento, in Fiera Milano dal 17 al 20 marzo 2020.

Il programma completo degli eventi della Settimana delle Energie Sostenibili sarà consultabile prossimamente online su www.mceinthecity.it.

MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT e BIE – BIOMASS INNOVATION EXPO sono manifestazioni fieristiche di proprietà di Reed Exhibitions, il leader mondiale nell'organizzazione di fiere e congressi che gestisce oltre 500 eventi in 30 Paesi che hanno registrato più di 7 milioni di partecipanti nel 2018. Reed Exhibitions conta 38 sedi in tutto il mondo a disposizione di 43 settori industriali. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.

Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel.+39 02/43517038, flaminia.parrini@reedexpo.it

 

 

]]>