Comunicati.net - Comunicati pubblicati - digitalpress Comunicati.net - Comunicati pubblicati - digitalpress Fri, 22 Jan 2021 14:23:25 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/utenti/4547/1 Finanza: le reti tengono e cercano nuovi promotori finanziari junior Mon, 04 Jun 2012 15:08:04 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/225465.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/225465.html digitalpress digitalpress Normal 0 14 false false false IT JA X-NONE

Nonostante la crisi del mercato, le reti di consulenza finanziaria hanno aumentato la raccolta e inserito nuovi professionisti.  Nel 2011 le reti di promotori finanziari hanno registrato una raccolta netta complessiva di 10,7 miliardi di euro, in leggero calo rispetto all’anno precedente (12,2 miliardi di euro). Ciò nonostante,  proseguono le attività di recruitment nei principali gruppi così come nelle sim. Anche COPERNICO SIM, la società di intermediazione mobiliare diretta da Saverio Scelzo ha proseguito nella sua attività di selezione di promotori finanziari junior e senior, rafforzando la propria presenza in Liguria, Lombardia, Puglia e Lazio.

In questi ultimi anni la società ha intensificato i programmi per l’inserimento di giovani neolaureati da avviare alla figura di promotore finanziario junior. “Ci crediamo fermamente e abbiamo molte soddisfazioni da questo impegno, spiega il dr. Franco Benini, responsabile dell’Ufficio Studi di Copernico Sim - è un’attività per noi molto impegnativa, che ci consente di offrire ai giovani motivati un’opportunità formativa e professionale di notevole livello. Ai neo consulenti fissiamo obiettivi di sostenibilità, con un compenso fisso iniziale e un supporto sia tecnico che gestionale senza fissare budget.

Uno dei punti di forza, infatti, dei consulenti di Copernico Sim è costituito dalla loro competenza tecnica, frutto della sinergia tra esperienza e costante attenzione per la formazione e l’aggiornamento professionale. Il consulente è costantemente a contatto con i gestori e il management delle società-partner di COPERNICO SIM per conoscerne le strategie, capirne l’approccio e valutare i consigli da proporre al proprio cliente, ricevendo tutto il supporto necessario dall’Ufficio Studi della SIM.

La struttura societaria è a supporto del promotore finanziario junior senza filtri o figure manageriali intermedie che non fanno parte della struttura organizzativa della SIM. L’assenza di budget e di pressioni commerciali infine completa lo scenario all’interno del quale il consulente trova l’ambiente ideale per sviluppare la propria professionalità.

Il profilo del promotore finanziario junior è presto tratteggiato: “ Cerchiamo sempre - spiega Benini - Giovani laureati in discipline economiche e giuridiche. Persone con la passione per la materia finanziaria e buone doti relazionali; persone di spessore umano che condividano la nostra filosofia e i nostri valori; persone determinate, con umiltà e voglia di imparare e motivate a costruirsi un futuro professionale indipendente”.

 

 


]]>
PRONTO PER L'ESAME DI PROMOTORE FINANZIARIO JUNIOR? Thu, 19 Apr 2012 16:18:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/216048.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/216048.html digitalpress digitalpress Ogni anno centinaia di giovani partecipano alle tre sessioni di esame per accedere all'albo dei promotori finanziari 

L'attività di promotore finanziario risulta attualmetne tra le professioni più ricercate nel settore economico - bancario. Ogni anno centinaia di aspiranti promotori finanziari junior partecipano alle tre sessioni d'esame.

Per diventare promotori finanziari junior è necessario essere iscritti all’Albo dei Promotori Finanziari che dal 1° gennaio 1999 non è più tenuto da CONSOB ma dall'apposito Organismo per la tenuta dell'Albo dei Promotori Finanziari. Tutte le informazioni sull'accesso all'Albo dei promotori finanziari, compreso il modulo per la domanda di ammissione all'esame, sono disponibili sul sito www.albopf.it tenuto dall'Organismo medesimo. Per accedere alla professione di promotore finanziario è necessario:

a) essere in possesso di specifici requisiti di onorabilità (non aver subito condanne);
b) essere in possesso di un diploma di istruzione secondaria superiore che consenta l'iscrizione all'università;
c) aver superato l'esame di idoneità che viene indetto dalla CONSOB tre volte l'anno.

L'esame consta di una prova scritta della durata di 85 minuti eseguita con strumenti informatici e con assegnazione a ciascun candidato di un questionario composto di 60 quesiti a risposta multipla di cui 40 quesiti da 2 punti, in cui rientrano 12 quesiti pratici e 20 da 1 punto.

Il peso maggiore nelle prove valutative è assegnato ai quesiti inerenti il Diritto dei Mercati Finanziari e degli Intermediari e la Disciplina del Promotore Finanziario. Come accennato molte risorse online consentono all'aspirante promotore finanziario junior di confrontarsi con i quesiti e di simulare la prova scritta, attingendo dall'archivio storico dei quesiti online.

]]>
Dieta bambini: cibi più semplici per evitare l'obesità Fri, 25 Nov 2011 16:38:12 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/189543.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/189543.html digitalpress digitalpress A mangiare bene s’inizia sin da piccoli. Un’alimentazione troppo ricca di grassi e zuccheri è infatti il primo passo verso il sovrappeso e l’obesità infantile, vere e proprie minacce per la salute fisica e psichica dei nostri figli. Merendine, budini e gelati, primi e secondi piatti elaborati e grassi nella dieta bambini sono spesso non solo semplici tentazioni alimentari ma vere e proprie “mine” per l’organismo, soprattutto se assunti a discapito di frutta e verdura. Secondo recenti indagini epidemiologiche ufficialii bambini obesi in Italia in Italia sono circa il 4% mentre il 20% è in sovrappeso: percentuali che stanno aumentando sempre più di anno in anno tanto che il fenomeno obesità è arrivato a interessare iul 15 per cento dei bambini.

Importanti fattori di rischio per l’obesità conseguente ad errori alimentari nella dieta bambini sono rappresentati dalla familiarità - sono più a rischio i figli di genitori obesi - e dalla sedentarietà: poco sport, poco movimento, troppo tempo trascorso davanti a tv e videogiochi.

Ma le cattive abitudini alimentari non si fermano qui. Alle diete troppo ricche di zuccheri, proteine, grassi totali e saturi, selenio, sodio, tiamina e colesterolo si accompagna spesso anche una pericolosa carenza delle vitamine fondamentali per la crescita del bambino, come la vitamina A, la vitamine D e la vitamina E, oltre a dosi troppo basse di magnesio, potassio, fibre, ferro e fosforo.

Come fare dunque per proteggere i nostri figli dagli effetti negativi di una dieta scorretta? Portare in tavola cibi semplici e genuini, possibilmente non industriali, tanta frutta, verdura e alimenti integrali. E, in condizioni particolari di stress fisico e mentale, consultare il pediatra per ricorrere a un integratore alimentare specifico che sopperisca all’eventuale carenza di vitamine molto comune soprattutto al termine degli impegni scolastici.

Gli integratori alimentari più efficaci in questi casi per la dieta bambini sono principalmente a base di Vitamina A, Vitamina B, Vitamina C e Vitamina D: un mix di sicura efficacia contro gli stati di affaticamento fisico e mentale. Haliborange Fosfoenergy di Eurospital, reperibile in farmacia, è un integratore alimentare ideale in grado di aiutare i più piccoli nella vita di ogni giorno e di superare l’affaticamento fisico e la carenza di vitamine nelle condizioni di particolare impegno fisico. Oltre alle vitamine D3,A, C, B1, B2, B5, B6, B9, B12, Haliborange Fosfoenergy contiene Carnitina, Fosfoserina e Glutammina: tutti elementi che aiutano a migliorare le prestazioni e la resistenza fisica.




]]>
Meningite, nuovi casi in Sud Italia Fri, 25 Nov 2011 16:36:31 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/189542.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/189542.html digitalpress digitalpress La meningite torna ancora alla ribalta delle cronache con due recenti casi registrati nel Sud Italia, rispettivamente a Modica, in provincia di Ragusa, e a Cosenza. Il primo ha colpito una piccola di soli 4 anni ed ha purtroppo avuto esito fatale, mentre il secondo ha interessato un ragazzino di 9 anni che è stato prontamene soccorso all’ospedale del capoluogo calabro per gli accertamenti e le cure necessarie. La malattia dunque torna a colpire soggetti estremamente giovani, come spesso accade per la meningite, malattia che può avere sia origine virale che batterica ed è anche estremamente contagiosa. Per questo, nel caso registrato a Cosenza, si è reso necessario chiudere la scuola elementare frequentata dal piccolo per poter eseguire le adeguate disinfezioni dei locali e avviare le operazioni di profilassi sui compagni.

Rimane ancora piuttosto alto il tasso di mortalità da meningite - pari a circa il 10 per cento dei casi registrati - a causa spesso di una inadeguata e intempestiva diagnosi della malattia. Ma sul fronte della diagnosi un decisivo passo in avanti è stato fatto grazie alla messa a punto di un nuovo tipo di test da parte di Eurospital Spa, società con sede a Trieste attiva, con le sue tre divisioni, nel settore ospedaliero, diagnostico e farmaceutixo.

Il test, denominato Eusepscreen, individua rapidamente malattie molto pericolose come meningite, polmonite e sepsi, e si basa sulla biologia molecolare e non più sull’esame colturale di campioni biologici. Con il metodo della diagnosi colturale è possibile diagnosticare la malattia solo dopo 36 ore e non possono escludersi risultati falsamente negativi. Con il test Eusepscreen, invece, è possibile individuare le patologie in tempi breviissii e senza il rischio di falsi negativi.

Eusepscreen si esegue su campioni biologici come sangue, liquor, liquido pleurico, tampone faringeo, espettorato, lavaggio bronco alveolare o altro liquido o materiale biologico umano sterile. risultati ottenuti hanno permesso di dimostrare una specificità del 100% su tutti i liquidi biologici umani. La sensibilità del metodo nei confronti della metodica colturale è apparsa doppia (sensibilità del 200%) nel caso delle meningiti e circa 10 volte più elevata (sensibilità del 1000%) per quanto riguarda lo pneumococco. Il test è in grado di rinoscere il DNA batterico appartenente a tutti i sierogruppi di Neisseria meningitidis (A,B,C,X,Y,W135,H,Z,29 E,NT), tutti i 92 sierotipi di Streptococcus pneumoniae, i sierotipi b, c di Haemophilus influenzae e tutti i sierotipi di Adenovirus.




]]>
CIELO E TERRA, E' ARRIVATO IL NOVELLO Fri, 25 Nov 2011 16:34:35 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/189541.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/189541.html digitalpress digitalpress Con l’arrivo di novembre ci si prepara a stappare anche il primo vino dell’anno: si tratta naturalmente del Novello, il vino rosso “nuovo” ottenuto appunto dall’uva appena vendemmiata. Per l’occasione Cielo e Terra - gruppo Cantine Colli Berici propone sugli scaffali dei migliori supermercati italiani le sue due referenze di Novello - linee Freschello e Casa Defrà - prodotte con uve rosse Merlot e Cabernet.
Il vino rosso Novello di Cielo e Terra è ricavato come vuole tradizione da uve vinificate con il metodo di macerazione carbonica: i grappoli, ancora interi, vengono introdotti in speciali serbatoi saturati con anidride carbonica dove ha inizio una particolare trasformazione e fermentazione dell’uva. Dopo alcuni giorni le uve vengono estratte e pigiate. Il mosto così ottenuto termina quindi la fermentazione a contatto con le bucce che gli conferiscono gli aromi e il colore caratteristici. Al termine di questo processo e dopo un brevissimo affinamento in serbatoi di acciaio, il vino rosso Novello viene imbottigliato. “Si tratta di un vino particolare di cui produciamo circa 300 mila bottiglie - spiega Pierpaolo Cielo, direttore marketing della Cielo e Terra - destinate soprattutto al mercato italiano e ad alcuni paesi esteri dove in genere questo prodotto è maggiormente apprezzato”. Il Novello di Cielo e Terra ha un profumo fruttato e fragrante che ricorda il lampone e la fragola e un sapore fresco, rotondo e avvolgente. Ideale da consumarsi con le castagne, si accosta perfettamente anche ai piatti autunnali a base di funghi, carni rosse e formaggio di media stagionatura.



]]>
AIPEM LANCIA LO SKIN JEWEL STROILI ORO FASHION TOUR CON PIANO B Fri, 25 Nov 2011 16:33:32 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/189540.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/189540.html digitalpress digitalpress E’ ai blocchi di partenza la nuova iniziativa promozionale per Stroili Oro firmata dall’agenzia di comunicazione integrata Aipem con il supporto Piano B. Questa volta si tratta di un’intrigante operazione di engagement che pone al centro gli Skin Jewels, l’ultima innovativa creazione di Stroili Oro: i favolosi gioielli in oro 24 k o argento 999 che si tatuano sulla pelle aderendo perfettamente alle forme del corpo.

Lo Skin Jewel Stroili Oro Fashion Tour è partito il 5 novembre e interesserà per i prossimi 4 week end i 40 maggiori punti vendita Stroili Oro presenti all’interno dei più importanti shopping mall italiani. Lasciarsi coinvolgere è molto semplice, basta trovarsi nei pressi delle insegne Stroili Oro al momento giusto e il gioco è fatto: due splendide modelle offriranno la possibilità di farsi tatuare gratuitamente sulla pelle il più fashion dei gioielli. Facilissimo anche conoscere le date e l’elenco dettagliato dei centri commerciali interessati dall’iniziativa: oltre all’apposito volantino che sarà distribuito con anticipo nelle diverse tappe del tour, infatti, tutte le informazioni sull’iniziativa saranno consultabili sul sito o sulla pagina Facebook di Stroili Oro.

Lo Skin Jewel Stroili Oro Fashion Tour è stato realizzato da Aipem, agenzia di comunicazione integrata muticanale che ne ha ideato anche il concept creativo, e da Piano B, che ne ha gestito produzione e aspetti organizzativi. Nata a supporto della nuova campagna di comunicazione di Stroili Oro, che vede Ilary Blasi splendida testimonial e affascinante protagonista di annunci stampa e di spot tv, l’iniziativa si colloca all’interno della grande operazione di espansione del brand, che nel 2011 ha portato il gruppo al consolidamento del proprio core business - rappresentato dai punti vendita all’interno dei centri commerciali - a nuove prestigiose aperture nei centri storici e alla sua progressiva internazionalizzazione.

Lo skin Jewels Stroili oro Fashion Tour rappresenta un nuovo importante step della collaborazione fra l’Agenzia di comunicazione integrata Aipem e la più grande catena italiana di retail nel settore gioielleria, presente con i suoi attuali 350 punti vendita in tutta Italia. Per il brand infatti la sigla di Paolo Sandro Molinaro ha realizzato anche l’iniziativa multicanale “Acquista un gioiello e parti in Ducati”, progetto pensato e realizzato da Aipem in ogni sua parte: dalla strategia alla consulenza di marketing alla creatività, dai minisiti dedicati alle pr online ai social networking.




]]>
Piaceri Mediterranei, presto nelle farmacie, le nuove degustazioni di prodotti senza glutine Fri, 25 Nov 2011 16:31:46 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/189539.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/189539.html digitalpress digitalpress Continuano con successo nelle migliori farmacie italiane la degustazioni dei prodotti senza glutine della Linea Piaceri Mediterranei. La nuova serie di appuntamenti gluten free partirà il prossimo 15 novembre e si protrarrà fino ai primi giorni di dicembre, toccando alcune delle più importanti città della nostra penisola: un’occasione imperdibile per tutti coloro che devono rinunciare ai prodotti alimenatri contenenti glutine ma che non intendono però rinunciare al gusto e alla tradizione mediterranea. I prodotti senza glutine che si potranno degustare saranno salati e dolci, dalle bruschette alle torte, ma si potrà assaggiare in anterpima anche una nuova gustosissimia novità: la nuova pasta Piaceri Mediterranei che sarà disponibile sugli scaffali entro il mese di dicembre. Ma non è tutto: a coloro che parteciperanno verranno offerti anche alcuni campioni della linea Piaceri Mediterranei per continuare le degustazioni anche a casa propria, con gli ingredienti che più si preferiscono. Il calendario delle iniziative sarà scaricabile dal sito www.piacerimediterranei.it oppure dalla fanpage ufficiale Piaceri Mediterranei su Facebook. E a proposito di social media, la pagina di Piaceri Mediterranei sul social media più gettonato del momento ha già superato quota 4000 fan: un grande successo di pubblico per questa vetrina virtuale gluten free che offre a tutti i suoi fan tante informazioni, consigli e ricette per vivere la vita con gusto anche senza glutine.

prodotti senza glutine della linea Piaceri Mediterranei rappresentano una soluzione sicura e certificata per tutto coloro che soffrono di intolleranza alimentare al glutine. Preparati con ingredienti selezionati e naturali, uniscono la genunità delle materie prime al gusto della migliore tradizione mediterranea. Nata dall’esperienza di Eurospital, la linea Piaceri Mediterranei offre una gamma di prodotti dolci e salati preparati con ingredienti selezionati e naturali, certificati per l’assenza di glutine dall’AIC con il marchio della spiga barrata. Le varianti proposte sono tantissime e perfette per soddisfare qualsiasi necessità, dal pasto allo spuntino allo snack.




]]>
CONTAMINAZIONE DA FARMACI CHEMIOTERAPICI ANTIBLASTICI, COME EVITARE I PERICOLI DI ESPOSIZIONE Thu, 24 Nov 2011 09:12:34 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/189228.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/189228.html digitalpress digitalpress La normativa sulla manipolazione dei chemioterapici antiblastici prevede che tutte le attività connesse vengano centralizzare così che siano il più possibile ridotte le sedi di esposizione per gli operatori.

Le fasi di manipolazione dei farmaci antiblastici in cui può verificarsi l’esposizione sono quelle della

preparazione e della somministrazione. E’ però possibile che si verifichino contaminazioni anche durante le attività di trasporto e nelle fasi di smaltimento dei farmaci stessi, o degli escreti dei pazienti. Il personale addetto può essere contaminato attraverso differenti vie: frequenti (inalazione o contatto cutaneo) o inusuali (contatto con mucose e congiuntive, via digestiva).

L’esposizione agli antiblastici nei lavoratori professionalmente addetti alla manipolazione dei chemioterapici antiblastici può verificarsi durante l’espletamento delle seguenti fasi lavorative: immagazzinamento, preparazione, somministrazione, trasporto e smaltimento.

Immagazzinamento: la manipolazione di confezioni non integre può determinare esposizione per l’operatore.

Preparazione: durante le procedure di preparazione e manipolazione dei chemiterapici antiblastici si possono determinare vapori e aerosol, così come spandimenti e formazione di gocce.

Somministrazione: le manovre più rischiose sono rappresentate da espulsione dell’aria dalla siringa prima della somministrazione del farmaco o perdite del farmaco dai raccordi della siringa o del deflussore, per stravasi e nel trattamento delle extravasazioni.

Trasporto: può essere causa di esposizione per gli addetti in seguito alla rottura dei contenitori o

spandimento accidentale. Si possono determinare contaminazione diretta o formazione di vapori e aerosol.

Smaltimento: le operazioni di eliminazione che presentano più elevato fattore di rischio riguardano mezzi di protezione individuale, materiali residui usati nella preparazione o somministrazione, pulizia delle cappe, sostituzione dei filtri delle cappe, bonifica dei versamenti accidentali, effetti letterecci o biancheria contaminati, escreti dei pazienti, in particolare le urine, risciacquo dei servizi igienici.




]]>
"Investire nei momenti di crisi" un convegn o sulla consulenza finanziaria spiega come Thu, 03 Nov 2011 17:22:42 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/186048.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/186048.html digitalpress digitalpress Iniziativa promossa dalla Copernico Sim in una tavola rotonda a Policoro

“Investire nei momenti di crisi: tra certezze che cadono e opportunità che crescono” è il titolo della tavola rotonda organizzato da Copernico Sim a Policoro in provincia di Matera.

Il convegno si è svolto lo scorso 20 ottobre e ha visto al partecipazione di esperti del settore della consulenza finanziaria tra cui Giuseppe Rubolino, Marcello Agnello, Ivan Zanuttini e Saverio Scelzo, presidente e amministratore delegato della Sim.

La crisi che da diversi anni colpisce l'economia mondiale sta mettendo in ginocchio molti paesi, anche tra il mondo più industrializzato.

Il caso della Grecia è il più eclatante in Europa ma esistono altre realtà come la Spagna, Portogallo e Italia che stanno attraversando una congiuntura economica sfavorevole, con livelli di crescita bassissimi se non quasi nulli. Comuni denominatori di questi paesi sono l’elevatissimo debito pubblico e la contrazione dei consumi.

In un simile scenario, in cui prevale lo scetticismo e la scarsa propensione al rischio, il convegno ha voluto offrire un punto di vista tecnico sulla possibilità, attraverso una corretta consulenza finanziaria, di creare percorsi alternativi di investimento che non erodano il risparmio dei cittadini e il potere di acquisto del loro denaro.






]]>
Promotore finanziario: nuovi ingressi in Copernico Sim Thu, 03 Nov 2011 14:27:29 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/186004.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/186004.html digitalpress digitalpress La società di intermediazione mobiliare amplia le proprie sedi nel Nord Italia. Nuova apertura a Genova con Sergio Mari.

Copernico Sim aumenta la presenza nel Nord Italia con una nuova sede a Genova, diretta da Sergio Mari. Dopo una lunga esperienza in diversi istituti di credito, Mari opera come promotore finanziario dal 1998.

La Società di Intermediazione Mobiliare indipendente diretta da Saverio Scelzo, prosegue dunque nel progetto di potenziamento della propria rete di consulenti finanziari.

Oltre all'apertura di un nuovo ufficio di consulenza finanziaria nella capitale ligure, Copernico ha recentemente acquisito due nuovi professionisti nel Nordest.

Si tratta di Gilberto Bassi e di Gianluca Benedetti, che opereranno rispettivamente a Udine e a Verona. Anche nella città scaligera, la Società di intermediazione finanziaria sta aprendo un nuovo ufficio potenziando la penetrazione nell'area più occidentale del Veneto.

Gilberto Bassi, nato a Udine nel 1972, inizia la sua carriera nel mondo bancario presso Unicredit Banca arrivando a rivestire nel tempo il ruolo di direttore di filiale. Bassi, dopo essere passato nel 2007 in Mediolanum in qualità di promotore finanziario, ha scelto la libera professione approdando in Copernico SIM come promotore finanziario indipendente.

“Ho scelto di entrare a far parte di Copernico SIM - dichiara Gilberto Bassi - perché ritengo che solo la libera professione consenta al consulente finanziario di lavorare nel solo ed esclusivo interesse del cliente. In Copernico ho trovato perfetta rispondenza alla mia idea di consulenza, dato che la SIM ha fatto dell’advisory indipendente in questi anni la propria mission distintiva”.

Gianluca Benedetti, classe 1967 veneto di nascita, vanta una lunga esperienza nella consulenza finanziaria avendo lavorato per 10 anni in Allianz Bank.

“Anch’io ho scelto Copernico SIM - afferma Gianluca Benedetti - per la sua struttura indipendente e dinamica, ma soprattutto per la sua offerta multibrand. Sono orgoglioso di questo incarico anche perchè andrò a operare nel nuovo ufficio che la SIM aprirà a Verona”.

Il promotore finanziario indipendente è per Copernico Sim un ruolo chiave nel modo della consulenza finanziaria, soprattutto in un momento di sfiducia nei confronti del mercato e di disorientamento per gli investitori che chiedono soprattutto di avere informazioni corrette e oggettive rispetto ai propri obiettivi di investimento.





]]>
Porte interne per separare spazi o crearne di nuovi Wed, 13 Jul 2011 13:44:22 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/171059.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/171059.html digitalpress digitalpress porte interne vivono una nuova identità. Da semplici divisori, passaggi da una stanza ad un'altra o da un ambiente all'altro, oggi stanno conquistando un ruolo di primo piano nella elaborazione degli spazi.

Gli interior designer così come gli arredatori scelgono di utilizzare le porte interne come vere e proprie quinte teatrali che definiscono gli spazi e a volte li amplificano e li dilatano, fino a realizzare, grazie a giochi di luce e di vuoto/pieno, un nuovo ruolo per il concetto stesso di “porta”.

Un ruolo che si fa ancor più evidente nel caso delle porte interne in vetro.
Il vetro, infatti, materiale nobile per eccellenza, si presta perfettamente a giochi d'arredamento sia per la possibilità di utilizzarlo in trasparenza totale sia, al contrario, in copertura nel caso di tinte laccate.

Nel primo caso le porte interne possono servire a dare più luce agli ambienti o ad ampliare l'effetto dello spazio disponibile, di fatto rendendo gli interni di un'abitazione più ampi e comodi.
Questo soprattutto nel caso di grandi pareti vetrate con porte interne scorrevoli collocate al posto di pareti tradizionali.
Questo sistema è utilizzato anche nella divisione degli ambienti di lavoro, in particolare dei grandi uffici dove è necessario sia un effetto di “trasparenza” non solo metaforica dell'ambiente di lavoro, sia un'esigenza ergonomica di diffusione della luminosità.

Nel caso di porte interne laccate o satinate, l'effetto che si ottiene può essere di segno opposto. Queste grandi pareti fungono da schermatura, parziale o totale, di uno spazio da un altro, aiutano a definire gli spazi con un effetto di leggerezza molto più accentuato rispetto a quello che si realizza con l'utilizzo di pareti o “separè” in legno.
Anche nell'utilizzo delle porte interne come elementi singoli, a battente o scorrevoli, il vetro imprime una forte personalizzazione all'ambiente, le porte infatti, soprattutto nella versione decorata, possono rivestire il ruolo di complementi d'arredo a tutti gli effetti e caratterizzare una stanza più di quanto non contribuisca a fare la scelta di un particolare arredamento.



]]>
Freschello: parte il nuovo concorso Wed, 13 Jul 2011 13:43:45 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/171058.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/171058.html digitalpress digitalpress produttori di vino veneti, la Cielo e Terra Spa - Gruppo Cantine Colli Berici.

Si tratta del grande concorso "Stappa e Vinci" che, dal primo luglio, viene attivato nei canali della grande distribuzione organizzata sui vini delle linee Freschello (Bianco, Rosso e Rosé) e Cielo (Cabernet, Merlot, Pinot Bianco e Grigio) di Cielo e Terra Spa - Gruppo Cantine Colli Berici. In palio, fino al 27 dicembre 2011, 6 gioielli Trilogy Kiara, 6 televisori LCD 3D 46" Sony e 360 confezioni di vini pregiati veneti e friulani.

Il meccanismo di partecipazione al concorso è semplice e si basa sull’instant win: acquistando i vini Cielo e Terra che riportano sulla bottiglia l’apposito fixaform e inviando a un apposito numero telefonico un messaggio contenente il codice personale riportato all’interno del bollino adesivo, si ha la possibilità di sapere subito se si ha vinto. In caso di esito positivo, infatti, si riceve un sms di risposta con tutte le istruzioni per ottenere il premio.

L’iniziativa, promossa dai produttori di vino Cielo e Terra Spa, si concluderà il 27 dicembre 2011 ed è sostenuta anche da una campagna pubblicitaria in corso nei mesi di luglio, agosto e settembre su alcune delle più importanti testate periodiche rivolte al consumatore, nonché dalla creazione di un minisito dedicato, www.stappaevinci.it, dove si possono trovare tutte le informazioni sul regolamento del concorso.

Forte dell’apprezzamento di milioni di consumatori, il Freschello è il vino in bottiglia più venduto in Italia nella Grande Distribuzione Organizzata. Leggero, proveniente da una filiera corta e controllata, contraddistinto da un ottimo rapporto qualità - prezzo e da un packaging innovativo e accattivante, il Freschello è anche ecosolidale: Cielo e Terra infatti ha deciso di confezionare i propri prodotti leader di mercato in bottiglie di vetro leggero, più ecologiche ed economiche, che permettono di ridurre le emissioni di CO2 e i costi. Con i risparmi ottenuti l’azienda sostiene il Progetto Eco in collaborazione con Engim Internazionale ONG e ha dato il via alla costruzione di 13 pozzi d’acqua in Sierra Leone.

Attenzione all’ambiente e solidarietà non sono però i soli elementi alla base del successo della Cielo e Terra. Da oltre 10 anni l’azienda persegue infatti un progetto di filiera corta e controllata volto a garantire la migliore qualità per tutti i suoi marchi: la maggior parte dei vini commercializzati è infatti prodotta con uve coltivate in un raggio di 50 chilometri provenienti dai soci delle Cantine cooperative dei Colli Berici. Inoltre in Cielo e Terra già da qualche anno si sta applicando il metodo Kaizen, un percorso che in giapponese significa “miglioramento continuo” e che, applicato alle logiche aziendali, consente ai produttori di vino Cielo e Terra Spa - Gruppo Cantine Colli Berici di rimuovere i “Muda”, ovvero gli sprechi, e di aumentare così efficienza e flessibilità.
]]>
Tempo di vacanze: buone regole per i nostri bambini Wed, 13 Jul 2011 13:43:14 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/171057.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/171057.html digitalpress digitalpress Sensibile variazione del rapporto sonno/veglia, più occasioni di sport e svago, minore livello di stress dovuto agli impegni scolastici: insomma, con l’estate i nostri figli cambiano decisamente abitudini, ma cambiano anche alimentazione.
Che cosa consigliare dunque ai più piccoli per essere sani e in forma durante il periodo più divertente dell’anno? D’estate poi solitamente si pratica anche più sport: al mare o in montagna sono tantissime le occasioni di gioco e di socialità che, prima di tutto, rappresentano un grande dispendio di energia per i nostri figli. Ecco dunque la necessità di soddisfare appieno il loro fabbisogno di calcio e vitamine. fabbisogno che, spesso, l’alimentazione quotidiana non è in grado di coprire adeguatamente. Utile in questi casi dunque colmare questa importante mancanza con l’introduzione di un buon integratore di vitamina che può essere consigliato dal proprio pediatra di fiducia. Studi recenti infatti dimostrano che, oggi, l’alimentazione dei bambini non è sempre in grado di apportare tutto il fabbisogno giornaliero di vitamine necessario, e ciò è ancora più vero quando essi praticano una qualche disciplina sportiva.
Non dimentichiamo poi di dare ai nostri figli tutta la frutta e la verdura fresca che la buona stagione mette a disposizione delle nostre tavole: ricchissima di vitamine e acqua, aiuta anche l’organismo a non disidratarsi soprattutto nelle giornate più calde. E’ consigliabile poi evitare più che mai in questa stagione cibi grassi e troppo proteici, che appesantiscono e rendono più lenta la digestione.
Nel caso in cui comunque il bambino accusi segnali di debolezza o mancanza di energia, l’utilizzo di un integratore di vitamina Haliborange Fosfoenergy di Eurospital può rivelarsi particolarmente utile. Reperibile in farmacia, è consigliato per i bambini fra i 6 e i 14 anni di età nella vita di ogni giorno e in particolare quando si praticano attività sportive: contiene infatti le vitamine D3, A, C, B1, B2, B5, B6, B9, B12.
L’integratore di vitamina Haliborange Fosfoenergy è arricchito anche con Carnitina, un coadiuvante nella produzione di energia cellulare che riduce l’affaticamento fisico e mentale, Fosfoserina, un fosfolipide naturale che svolge un importante ruolo funzionale di trasporto a livello cerebrale, migliora la concentrazione, e Glutammina, il principale trasportatore di azoto tra i tessuti che viene utilizzato dai muscoli per la loro costante attività, aiutando a ridurre sensibilmente il senso di stanchezza.
In più, perché il gusto sia piacevole e non si debba affrontare il sapore non sempre gradito delle vitamine, Haliborange FosfoEnergy è al gusto ACE.







]]>
AIPEM, AUMENTANO FATTURATO E CLIENTI Wed, 13 Jul 2011 13:42:02 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/171055.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/171055.html digitalpress digitalpress agenzia di comunicazione Udine di Paolo Sandro Molinaro ha chiuso il 2010 con un incremento di fatturato del 6 per cento rispetto al 2009: un risultato che conferma e consolida la posizione dell’agenzia udinese leader nel nord est e fra le top ten delle agenzie italiane indipendenti che aderiscono ad AssoComunicazione.
“Secondo gli analisti il mercato della pubblicità in Italia negli ultimi tre anni ha perso mediamente fra il 40 e il 50 per cento del fatturato con drastiche riduzioni di personale - dice Paolo Sandro Molinaro, CEO di Aipem -. Per noi, quindi, è oltremodo lusinghiero essere riusciti ad andare in controtendenza, cioè ad aumentare fatturato e utili conservando l’occupazione.
Le ragioni del nostro successo sono sostanzialmente due - continua Molinaro - la prima è costituita dal forte know how acquisito dalla nostra agenzia di comunicazione di Udine e nella promozione in rete, grazie soprattutto allo sviluppo della nostra piattaforma di “Comunicazione Relazionale Multicanale”, ovvero progetti che integrano tutte le specialità della comunicazione, on e off line. La seconda è rappresentata dal potenziamento della nostra organizzazione di consulenza, con l’innesto in azienda di donne e uomini molto preparati e di grande temperamento, che operano su tutto il territorio nazionale e che ci hanno consentito l’acquisizione di importantissimi clienti quali Giovanni Rana Ristorazione, Merkur-Win, Stroili Oro, Cielo e Terra - Gruppo Cantine Colli Berici, il Gruppo Bernardi, i comuni di Grado e Cividale, Veneto Banca e molti altri. Tutte aziende retail e B2C a cui serve un evoluto supporto strategico nell’attività di sell-out ed engagement da attuare in ambienti sia on che off line.”
Tra le top activities proposte dall'agenzia di comunicazione Udine Aipem crescono le media relations tradizionali e il Social Media Marketing, ovvero strategie per la comunicazione attraverso i Social Network e di buzz verso i blogger, completate dal monitoraggio della rete e finalizzate all’engagement degli utenti on line.
Ecco perché, già da alcuni anni, l’agenzia ha unito gli strumenti dell’off e dell’on line per offrire alle aziende la “Gestione Integrata della Reputazione” con cui operare in modo proattivo e ottenere una relazione positiva tra brand e consumatori.
]]>
Celiachia e sport: se la dieta è "gluten free" Wed, 13 Jul 2011 13:41:30 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/171054.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/171054.html digitalpress digitalpress dieta celiachia può risultare gravoso: il morbo celiaco infatti porta a un ridotto assorbimento di vitamine e minerali indispensabili per il buon rendimento dell’organismo, soprattutto se sottoposto a fatica e stress. Nello sportivo celiaco inoltre possono verificarsi anche abbassamenti del rendimento intellettivo e della concentrazione che, senza dubbio, sono in grado di incidere negativamente sull’atteggiamento psicologico psicologico in gara.
Tuttavia, non sono pochi i casi di personaggi anche noti che sono riusciti ad ottenere grandi risultati sportivi pur essendo celiaci: segno che, se guidati da uno staff competente e preparato, in grado di consigliare una dieta celiachia corretta e bilanciata, anche i soggetti obbligati ai pasti gluten free possono primeggiare in molte discipline. E’ il caso ad esempio di uno dei migliori esempi del rugby internazionale, Martin Castrogiovanni, pilone dei Leicester Tigers e della Nazionale italiana, cui recentemente è stata diagnosticata la celiachia e che, ciononostante, parteciperà ai mondiali di rugby in programma in Nuova Zelanda a settembre.
Anche per gli sportivi dunque, la dieta celiachia può non rappresentare un problema insormontabile: basta tenersi sotto controllo, eseguire i consueti accertamenti secondo le prescrizioni del medico, evitare naturalmente i cibi privi di glutine e affidarsi a prodotti alimentari senza glutine certificati e gustosi di cui il mercato di oggi dispone. Come ad esempio la linea Piaceri Mediterranei, la linea completa di alimenti assolutamente privi di glutine che si rifà ai principi alimentari della dieta alimentare mediterranea, riconosciuta cone una delle migliori al mondo. Pasta, pane, grissini e bruschette, farine con cui preparare in casa i dolci preferiti o ottime pizze, torte, biscotti e i gustosi snack alla frutta: gli alimenti senza glutine della linea Piaceri Mediterranei sono garanzia di genuinità perché sono fatti con ingredienti selezionati e naturali, sono sani, assolutamente sicuri e certificati per l’assenza di glutine dall’AIC con il marchio della spiga barrata.

]]>
Porte decorate, un nuovo ruolo alla porta d'arredamento Wed, 13 Jul 2011 13:40:31 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/171052.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/171052.html digitalpress digitalpress L'arredamento di un'abitazione, così come di un ufficio o di un ambiente di lavoro richiede gusto e attenzione ai particolari al fine di creare un clima accogliente e funzionale.
Le porte decorate sono una delle ultime tendenze in fatto di allestimenti d'interni, poiché la scelta del giusto decoro e del corretto stile aiuta a definire fin dalle fasi progettuali le linee dell'arredamento d'interni che seguiranno al compimento dell'effetto finale.
Il decoro può consistere in un semplice segno grafico o in un più elaborato disegno o intarsio a seconda del materiale della porta, sia essa in vetro o in legno.

Nel campo delle porte in vetro, Henry glass, azienda veneta che fa propria la tradizione della lavorazione del vetro di Murano e dei maestri veneziani, ha elaborato da tempo un'ampia esperienza nel proporre porte decorate.
La tipologia di decori e di lavorazioni è molto vasta, tanto da aver consentito ad Henry glass di elaborare negli anni un catalogo di proposte molto ampio, che soddisfa sia le esigenze dell'arredamento di casa che quelle della fornitura contract.

Il risultato è una vasta scelta di porte decorate che combinano tecniche e lavorazioni anche molto diverse tra loro, con effetti di grande pregio artistico. Ecco alcune delle proposte più apprezzate:

  • porte decorate con formelle in mosaico firmate dal designer Ugo Nespolo, incastonate “al vivo” sul vetro della porta;
  • porte decorate con formelle legate a piombo firmate da noti artisti e designer di fama internazionale (come Alessandro Mendini, Afra e Tobia Scarpa, Emilio Tadini): attraverso un processo brevettato vengono inseriti per mezzo di una sottile cornice in alluminio all’interno dell’anta in vetro, elementi di vetro rilegati a piombo;
  • porte decorate con formelle in metallo dell'artista napoletano Riccardo Dalisi: attraverso un processo brevettato vengono incastonate all’interno della superficie della porta in vetro, bassorilievi in rame o ferro,unici ed esclusivi;
  • porte decorate con arazzi di Renata Bonfanti, che propongono trame di tessuto
  • alloggiate all’interno di un’elegante vetrocamera
  • porte decorate con murrine di Bruno Munari, gemme esclusive realizzate artigianalmente nei laboratori interni all’azienda utilizzando i materiali autentici provenienti da Murano
  • porte laccate coprenti dalla superficie lucida su ambo i lati, con la possibilità di realizzazioni di particolari decorazioni in tinta specchio argento
  • porte decorate con la tecnica dell’incisione sabbiata che consente di creare ogni genere di segno grafico sulla superficie della lastra in vetro


Tutte le porte Henry glass sono eseguite passo a passo all'interno dello stabilimento, con un controllo accurato della qualità, che si accompagna alla unicità del pezzo, tanto da fare delle porte decorate dell'azienda veneta delle vere e proprie opere d'arte.

]]>
Porte interne per separare spazi o crearne di nuovi Wed, 13 Jul 2011 00:07:51 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/170952.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/170952.html digitalpress digitalpress Le porte interne vivono una nuova identità. Da semplici divisori, passaggi da una stanza ad un'altra o da un ambiente all'altro, oggi stanno conquistando un ruolo di primo piano nella elaborazione degli spazi.

Gli interior designer così come gli arredatori scelgono di utilizzare le porte interne come vere e proprie quinte teatrali che definiscono gli spazi e a volte li amplificano e li dilatano, fino a realizzare, grazie a giochi di luce e di vuoto/pieno, un nuovo ruolo per il concetto stesso di “porta”.

Un ruolo che si fa ancor più evidente nel caso delle porte interne in vetro.
Il vetro, infatti, materiale nobile per eccellenza, si presta perfettamente a giochi d'arredamento sia per la possibilità di utilizzarlo in trasparenza totale sia, al contrario, in copertura nel caso di tinte laccate.

Nel primo caso le porte interne possono servire a dare più luce agli ambienti o ad ampliare l'effetto dello spazio disponibile, di fatto rendendo gli interni di un'abitazione più ampi e comodi.
Questo soprattutto nel caso di grandi pareti vetrate con porte interne scorrevoli collocate al posto di pareti tradizionali.
Questo sistema è utilizzato anche nella divisione degli ambienti di lavoro, in particolare dei grandi uffici dove è necessario sia un effetto di “trasparenza” non solo metaforica dell'ambiente di lavoro, sia un'esigenza ergonomica di diffusione della luminosità.

Nel caso di porte interne laccate o satinate, l'effetto che si ottiene può essere di segno opposto. Queste grandi pareti fungono da schermatura, parziale o totale, di uno spazio da un altro, aiutano a definire gli spazi con un effetto di leggerezza molto più accentuato rispetto a quello che si realizza con l'utilizzo di pareti o “separè” in legno.
Anche nell'utilizzo delle porte interne come elementi singoli, a battente o scorrevoli, il vetro imprime una forte personalizzazione all'ambiente, le porte infatti, soprattutto nella versione decorata, possono rivestire il ruolo di complementi d'arredo a tutti gli effetti e caratterizzare una stanza più di quanto non contribuisca a fare la scelta di un particolare arredamento.

  ]]>
Freschello: parte il nuovo concorso Wed, 13 Jul 2011 00:06:58 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/170951.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/170951.html digitalpress digitalpress Vicenza, 1 luglio 2011 - Nuova importante iniziativa promozionale rivolta al consumatore per il Freschello, il vino in bottiglia più venduto in Italia prodotto da uno dei maggiori produttori di vino veneti, la Cielo e Terra Spa – Gruppo Cantine Colli Berici.

Si tratta del grande concorso "Stappa e Vinci" che, dal primo luglio, viene attivato nei canali della grande distribuzione organizzata sui vini delle linee Freschello (Bianco, Rosso e Rosé) e Cielo (Cabernet, Merlot, Pinot Bianco e Grigio) di Cielo e Terra Spa - Gruppo Cantine Colli Berici. In palio, fino al 27 dicembre 2011, 6 gioielli Trilogy Kiara, 6 televisori LCD 3D 46" Sony e 360 confezioni di vini pregiati veneti e friulani.

Il meccanismo di partecipazione al concorso è semplice e si basa sull’instant win: acquistando i vini Cielo e Terra che riportano sulla bottiglia l’apposito fixaform e inviando a un apposito numero telefonico un messaggio contenente il codice personale riportato all’interno del bollino adesivo, si ha la possibilità di sapere subito se si ha vinto. In caso di esito positivo, infatti, si riceve un sms di risposta con tutte le istruzioni per ottenere il premio.

L’iniziativa, promossa dai produttori di vino Cielo e Terra Spa, si concluderà il 27 dicembre 2011 ed è sostenuta anche da una campagna pubblicitaria in corso nei mesi di luglio, agosto e settembre su alcune delle più importanti testate periodiche rivolte al consumatore, nonché dalla creazione di un minisito dedicato, www.stappaevinci.it, dove si possono trovare tutte le informazioni sul regolamento del concorso.

Forte dell’apprezzamento di milioni di consumatori, il Freschello è il vino in bottiglia più venduto in Italia nella Grande Distribuzione Organizzata. Leggero, proveniente da una filiera corta e controllata, contraddistinto da un ottimo rapporto qualità – prezzo e da un packaging innovativo e accattivante, il Freschello è anche ecosolidale: Cielo e Terra infatti ha deciso di confezionare i propri prodotti leader di mercato in bottiglie di vetro leggero, più ecologiche ed economiche, che permettono di ridurre le emissioni di CO2 e i costi. Con i risparmi ottenuti l’azienda sostiene il Progetto Eco in collaborazione con Engim Internazionale ONG e ha dato il via alla costruzione di 13 pozzi d’acqua in Sierra Leone.

Attenzione all’ambiente e solidarietà non sono però i soli elementi alla base del successo della Cielo e Terra. Da oltre 10 anni l’azienda persegue infatti un progetto di filiera corta e controllata volto a garantire la migliore qualità per tutti i suoi marchi: la maggior parte dei vini commercializzati è infatti prodotta con uve coltivate in un raggio di 50 chilometri provenienti dai soci delle Cantine cooperative dei Colli Berici. Inoltre in Cielo e Terra già da qualche anno si sta applicando il metodo Kaizen, un percorso che in giapponese significa “miglioramento continuo” e che, applicato alle logiche aziendali, consente ai produttori di vino Cielo e Terra Spa – Gruppo Cantine Colli Berici di rimuovere i “Muda”, ovvero gli sprechi, e di aumentare così efficienza e flessibilità. ]]>
Tempo di vacanze: buone regole per i nostri bambini Wed, 13 Jul 2011 00:06:03 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/170950.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/170950.html digitalpress digitalpress L’arrivo delle vacanze segna senz’altro una svolta importante nella vita quotidiana dei bambini, soprattutto per quanti frequentano la scuola.
Sensibile variazione del rapporto sonno/veglia, più occasioni di sport e svago, minore livello di stress dovuto agli impegni scolastici: insomma, con l’estate i nostri figli cambiano decisamente abitudini, ma cambiano anche alimentazione.
Che cosa consigliare dunque ai più piccoli per essere sani e in forma durante il periodo più divertente dell’anno? D’estate poi solitamente si pratica anche più sport: al mare o in montagna sono tantissime le occasioni di gioco e di socialità che, prima di tutto, rappresentano un grande dispendio di energia per i nostri figli. Ecco dunque la necessità di soddisfare appieno il loro fabbisogno di calcio e vitamine. fabbisogno che, spesso, l’alimentazione quotidiana non è in grado di coprire adeguatamente. Utile in questi casi dunque colmare questa importante mancanza con l’introduzione di un buon integratore di vitamina che può essere consigliato dal proprio pediatra di fiducia. Studi recenti infatti dimostrano che, oggi, l’alimentazione dei bambini non è sempre in grado di apportare tutto il fabbisogno giornaliero di vitamine necessario, e ciò è ancora più vero quando essi praticano una qualche disciplina sportiva.
Non dimentichiamo poi di dare ai nostri figli tutta la frutta e la verdura fresca che la buona stagione mette a disposizione delle nostre tavole: ricchissima di vitamine e acqua, aiuta anche l’organismo a non disidratarsi soprattutto nelle giornate più calde. E’ consigliabile poi evitare più che mai in questa stagione cibi grassi e troppo proteici, che appesantiscono e rendono più lenta la digestione.
Nel caso in cui comunque il bambino accusi segnali di debolezza o mancanza di energia, l’utilizzo di un integratore di vitamina Haliborange Fosfoenergy di Eurospital può rivelarsi particolarmente utile. Reperibile in farmacia, è consigliato per i bambini fra i 6 e i 14 anni di età nella vita di ogni giorno e in particolare quando si praticano attività sportive: contiene infatti le vitamine D3, A, C, B1, B2, B5, B6, B9, B12.
L’ integratore di vitamina Haliborange Fosfoenergy è arricchito anche con Carnitina, un coadiuvante nella produzione di energia cellulare che riduce l’affaticamento fisico e mentale, Fosfoserina, un fosfolipide naturale che svolge un importante ruolo funzionale di trasporto a livello cerebrale, migliora la concentrazione, e Glutammina, il principale trasportatore di azoto tra i tessuti che viene utilizzato dai muscoli per la loro costante attività, aiutando a ridurre sensibilmente il senso di stanchezza.
In più, perché il gusto sia piacevole e non si debba affrontare il sapore non sempre gradito delle vitamine, Haliborange FosfoEnergy è al gusto ACE.





  ]]>
AIPEM, AUMENTANO FATTURATO E CLIENTI Wed, 13 Jul 2011 00:05:06 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/170949.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/170949.html digitalpress digitalpress Aipem, l'agenzia di comunicazione Udine di Paolo Sandro Molinaro ha chiuso il 2010 con un incremento di fatturato del 6 per cento rispetto al 2009: un risultato che conferma e consolida la posizione dell’agenzia udinese leader nel nord est e fra le top ten delle agenzie italiane indipendenti che aderiscono ad AssoComunicazione.
“Secondo gli analisti il mercato della pubblicità in Italia negli ultimi tre anni ha perso mediamente fra il 40 e il 50 per cento del fatturato con drastiche riduzioni di personale – dice Paolo Sandro Molinaro, CEO di Aipem -. Per noi, quindi, è oltremodo lusinghiero essere riusciti ad andare in controtendenza, cioè ad aumentare fatturato e utili conservando l’occupazione.
Le ragioni del nostro successo sono sostanzialmente due - continua Molinaro - la prima è costituita dal forte know how acquisito dalla nostra agenzia di comunicazione di Udine e nella promozione in rete, grazie soprattutto allo sviluppo della nostra piattaforma di “Comunicazione Relazionale Multicanale”, ovvero progetti che integrano tutte le specialità della comunicazione, on e off line. La seconda è rappresentata dal potenziamento della nostra organizzazione di consulenza, con l’innesto in azienda di donne e uomini molto preparati e di grande temperamento, che operano su tutto il territorio nazionale e che ci hanno consentito l’acquisizione di importantissimi clienti quali Giovanni Rana Ristorazione, Merkur-Win, Stroili Oro, Cielo e Terra – Gruppo Cantine Colli Berici, il Gruppo Bernardi, i comuni di Grado e Cividale, Veneto Banca e molti altri. Tutte aziende retail e B2C a cui serve un evoluto supporto strategico nell’attività di sell-out ed engagement da attuare in ambienti sia on che off line.”
Tra le top activities proposte dall'agenzia di comunicazione Udine Aipem crescono le media relations tradizionali e il Social Media Marketing, ovvero strategie per la comunicazione attraverso i Social Network e di buzz verso i blogger, completate dal monitoraggio della rete e finalizzate all’engagement degli utenti on line.
Ecco perché, già da alcuni anni, l’agenzia ha unito gli strumenti dell’off e dell’on line per offrire alle aziende la “Gestione Integrata della Reputazione” con cui operare in modo proattivo e ottenere una relazione positiva tra brand e consumatori. ]]>