Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Comune di Ferrara Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Comune di Ferrara Sun, 21 Apr 2019 12:36:02 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/utenti/3567/1 CARNEVALE RINASCIMENTALE â€" Ampia partecipazione di pubblico alla prima edizione che ha coinvolto l’intera cit tà Mon, 11 Feb 2013 14:04:13 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/265650.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/265650.html Comune di Ferrara Comune di Ferrara
mainpic

11-02-2013

CARNEVALE RINASCIMENTALE �“ Oltre tremila spettatori in centro storico. Tutto esaurito anche per spettacoli e visite guidate

Ampia partecipazione di pubblico alla prima edizione che ha coinvolto l’intera città

 

Debutto positivo per il Carnevale Rinascimentale a Ferrara promosso dal Comune, in collaborazione con la Provincia. Soddisfazione è stata infatti espressa dagli enti e dalle tante associazioni coinvolte per l’ampia partecipazione di pubblico a tutte le iniziative offerte dal ricco programma.

Dai primi dati raccolti risultano più di tremila gli spettatori che nel pomeriggio di sabato 9 febbraio hanno assistito in centro storico ai cortei e agli spettacoli organizzati dalle diverse contrade cittadine con la regia dell’Ente Palio. Oltre ai tanti ferraresi, erano presenti anche molti visitatori in arrivo da altre città, tra cui Padova, Modena e Milano e non sono mancati alcuni gruppi di stranieri.

Numerosi anche i bambini, circa centocinquanta con le relative famiglie, che nello stesso pomeriggio di sabato hanno preso parte nelle sale dell’Imbarcadero del Castello Estense alle feste e ai laboratori organizzati dal Centro Idea del Comune in collaborazione con APS Awalè.

La sera, poi, alla sala Estense alcune centinaia di persone, tra cui molte in piedi, hanno assistito e  applaudito la Compagnia del Vado che ha messo in scena l’Aulularia di Plauto.

Tutto esaurito anche alla Sala degli Stemmi del Castello per il concerto di musica rinascimentale che si è svolto nella mattinata di domenica, a cura di Bald’anza, Fidapa e Ferrariae Decus. Decine di ferraresi e soprattutto di turisti, sempre nella mattinata di ieri hanno inoltre partecipato alle visite guidate in centro storico curate dall'Università e coordinate dal professor Daniele Seragnoli alla scoperta dei luoghi del teatro estense.

Ampia partecipazione di visitatori anche per la due giorni di ingressi gratuiti al Castello estense, con percorsi guidati a pagamento curati da Itinerando, organizzata insieme dalla Provincia e dalla società ferrarese di servizi turistici nata nel 1995. Fra sabato 9 e domenica 10 febbraio si sono contati 2.626 ingressi al percorso di visita del monumento più visitato di Ferrara e più di 400 visite guidate, fra adulti e bambini. In dettaglio sono stati 946 gli ingressi nella giornata di sabato e 1.680 domenica. Il tutto nel normale orario di ingresso al monumento, dalle 9,30 alle 17,30 con ultima visita alle 16,45, in entrambi i giorni.

Grande soddisfazione, infine, anche da parte della direzione del Museo Archeologico Nazionale, che ha visto la presenza di oltre 300 persone nelle quattro visite guidate organizzate sabato e domenica.

Immagini scaricabili:

Danze rinascimentali in piazza municipale Aulularia sala Estense Concerto nella sala degli Stemmi del Castello Estense
Cronaca Comune

Cronaca Comune - Reg. Tribunale di Ferrara n. 4/2006
REDAZIONE: Alessandro Zangara (direttore responsabile), Elena Frighi, Lucia Mattioli
SITO: www.cronacacomune.fe.it E-MAIL: cronacacomune@comune.fe.it


Modifica le tue impostazioni di iscrizione

]]>
FERRARA EVENTI â€" Carnevale rinascimentala e Ferrara: il 9 e 10 febbraio spettacoli, feste e iniziative per tutte le età in centro storico Thu, 07 Feb 2013 12:28:44 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/265198.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/265198.html Comune di Ferrara Comune di Ferrara
mainpic

07-02-2013

FERRARA EVENTI - Il 9 e 10 febbraio spettacoli, feste e iniziative per tutte le età

A Ferrara il carnevale indossa il costume rinascimentale

Uno squillo di trombe e un editto ufficiale. E' così che alla fine del '400 il duca Ercole I d'Este amava dar inizio ai divertimenti del carnevale a Ferrara, autorizzando il popolo a mascherarsi e far festa. E così sarà anche in questo 2013, quando proprio un suono di trombe e la lettura di un editto ducale daranno il via, sabato 9 febbraio, agli eventi clou del 'Carnevale Rinascimentale', con Ercole I e i suoi cortigiani, impersonati dai figuranti del Palio, impegnati a festeggiare in centro storico assieme ai ferraresi e ai visitatori.

I divertimenti, in pieno stile quattrocentesco, si prolungheranno per tutto il week end con un ricco calendario di eventi, coinvolgendo bambini, giovani e adulti, tra laboratori, feste, spettacoli e visite guidate nel centro storico e nei palazzi della città.

A curare la regia dell'evento è il Comune di Ferrara che, con il supporto dell'Unesco, ha coinvolto nell'organizzazione altri enti e istituzioni, tra cui la Provincia, l'Università, la Camera di Commercio, l'Ente Palio, la Pro Loco e l'istituto scolastico Ipsia, oltre a numerose associazioni culturali e di categoria.

"Abbiamo scelto di incardinare la manifestazione sui binari della cultura", ha spiegato il responsabile dell'Ufficio Ricerche storiche del Comune Francesco Scafuri, che cura il coordinamento della manifestazione assieme a Ilaria Franciosi. "Il richiamo sarà in particolare alla figura di Ercole I, divenuta famosa non solo per l'Addizione erculea e le numerose altre imprese, ma anche per i festeggiamenti del carnevale che amava organizzare in città e per la serie di spettacoli promossi a partire dal 1473, alla riscoperta del teatro classico, con cui ha contribuito a fare di Ferrara una capitale rinascimentale della cultura europea". Tanti infatti sono i riferimenti alla tradizione teatrale estense inseriti nel programma del Carnevale ferrarese, che vivrà il suo momento clou con la grande festa organizzata dall'Ente Palio, assieme a tutte le Contrade, per  sabato 9 febbraio, con l'invito a tutti i ferraresi e i visitatori a partecipare in maschera.

 

Carnevale Rinascimentale a Ferrara

Il programma di sabato 9 e domenica 10 febbraio 2013

 

Il pomeriggio di sabato 9 febbraio, a cura dell'Ente Palio città di Ferrara, sarà dedicato alla rievocazione dei festeggiamenti del carnevale presso la corte di Ercole I d'Este. Il programma prevede dalle 16 caratteristici cortei delle Contrade del Palio e della Corte Ducale, che sfileranno per le vie del centro storico, fino a piazza Cattedrale.

Alle 16.30 i cortei confluiranno in piazza Municipio per dar vita a esibizioni collettive di duelli armati, di spettacoli di fuoco, di danze e di giochi di bandiere.

Alle 17, il duca Ercole e la sua corte di dignitari, preceduti dallo squillo di chiarine, scenderanno lo scalone monumentale e, udito l'editto d'apertura del carnevale declamato dall'araldo, si muoveranno lungo corso Martiri della Libertà. Attraversato il mercato storico allestito in piazza Savonarola, il corteo raggiungerà piazza Castello, salutato con tiri di cannone e allietato da ulteriori attività e danze popolari.

Alle 17.30 i festeggiamenti proseguiranno nel cortile del Castello Estense, dove andrà in scena la rievocazione dell'episodio storico legato al carnevale del 1483, che vedrà come protagonisti lo stesso duca Ercole, la figlia Lucrezia, la duchessa Eleonora e altri personaggi cortigiani; intermezzi danzati e una singolare disfida di facezie letterarie animeranno ulteriormente lo spettacolo, che si concluderà nel turbinio di un ballo circolare attorno al falò in piazza Castello.

L'invito per tutti è a partecipare alla festa in maschera.

 

Non poteva mancare un'iniziativa ad hoc per i bambini, che oltre a seguire gli spettacoli delle contrade nelle vie e piazze della città, sabato dalle 15 alle 17 avranno uno spazio tutto per loro nelle Sale Imbarcadero del Castello Estense. Grazie all'iniziativa ScARTI per Carnevale "Le fate, i cavalier, l'arme e i maghi io creo", sono infatti previsti laboratori creativi gratuiti per la realizzazione di maschere e costumi con materiali di recupero (a cura di CEAS Centro Idea, Assessorato Ambiente del Comune di Ferrara, in collaborazione con APS Awalè).

 

Sempre sabato 9 febbraio alle 21 alla Sala Estense (piazza Municipale, 14), la Compagnia del Vado metterà in scena l'"Aulularia", divertente commedia di Tito Maccio Plauto, con intermezzi di allegre danze rinascimentali. Introdurrà Francesco Scafuri, responsabile dell'Ufficio Ricerche Storiche del Comune di Ferrara (ingresso gratuito).

L' "Aulularia", scritta da Tito Maccio Plauto tra il III e il II a.C., è chiamata anche la "Commedia della Pentola" o "La Pentola d'oro".  L'opera è particolarmente significativa, in quanto ci ricorda la passione che gli Estensi avevano per le commedie plautine, rappresentate proprio in occasione del Carnevale nel palazzo Ducale e in altri luoghi di Ferrara. Nella storia del Rinascimento italiano riveste infatti particolare importanza la ripresa del teatro classico per opera proprio di Ercole I d'Este (duca di Ferrara dal 1471 al 1505), che promosse la messa in scena delle più belle commedie di Plauto e Terenzio, tradotte in volgare dagli umanisti ferraresi e proposte a un vasto pubblico. Nel tempo l'"Aulularia" fu molto apprezzata, tanto che nel Seicento Molière si ispirò ad essa per "L'Avaro". La celebre commedia di Plauto è tutta giocata su equivoci, accentuati dalla tipica comicità che il commediografo latino riesce ad alimentare nel corso della rappresentazione.

 

Ed inoltre, sabato 9 febbraio alle 20 a Palazzo Roverella si terrà "Banchetto a corte": grande cena rinascimentale accompagnata da spettacoli dell'epoca, come da tradizione dei grandi banchetti voluti dalla Corte Estense. La serata verrà allietata da danze, musica e racconti e da uno spettacolo a metà serata (costo per partecipante euro 65, è necessaria la prenotazione: 340 2833970 / 347 8920279).

 

Sabato e domenica sarà possibile visitare il caratteristico mercatino storico in piazza Savonarola, a cura delle Contrade del Palio Città di Ferrara e della Corte Ducale, dove si potranno acquistare maschere, opere d'ingegno e oggettistica. Nei due giorni, inoltre, alcune vetrine del centro saranno addobbate a tema carnevalesco con maschere e abiti a tema; il Palio di Ferrara e l'Istituto IPSIA di Ferrara collaborano all'allestimento delle vetrine con abiti rinascimentali confezionati dalle studentesse del corso del settore moda.

 

Sabato 9 e domenica 10 inoltre i musei comunali, provinciali e statali, grazie anche alla collaborazione del MIBAC e della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna, saranno aperti a ingresso gratuito.

La Pinacoteca Nazionale di Ferrara rimarrà aperta dalle 9 alle 14; Casa Romei sabato 9 febbraio dalle 14 alle 19,30 e domenica 10 febbraio dalle 8,30 alle 19,30; il Castello Estense dalle 9.30 alle  17.30 (chiusura biglietteria alle 16.45), con possibilità di visite guidate al costo di 5 euro. E' prevista l'apertura straordinaria del Palazzo Municipale dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19, con la possibilità per il pubblico di ammirare le sale più prestigiose.

Visite guidate gratuite (alle 10 e alle 15) sono in programma al Museo Archeologico Nazionale di via XX Settembre 122, a cura della Direzione del Museo. Un'occasione unica per scoprire le splendide ceramiche attiche e gli altri tesori provenienti dalla città etrusca di Spina.

 

Menù rinascimentali saranno proposti da diversi ristoranti, panifici e pasticcerie: un'occasione per conoscere i gustosi prodotti enogastronomici della città, tra cui il pasticcio ferrarese e la tipica ciambella, detta "brazadela", offerta in epoca estense anche nei banchetti nuziali.

 

Non mancheranno interventi "a sorpresa", in pieno spirito Carnevalesco, dei goliardi dell'Associazione studentesca universitaria "AFU de li 4S", che accompagneranno con ironia e un pizzico di satira il week end del Carnevale Rinascimentale a Ferrara.

 

Domenica 10 febbraio

Alle 9.30 e dalle 15 sono previste, con ritrovo in piazza del Municipio, visite guidate gratuite ai luoghi teatrali del Rinascimento ferrarese con letture di cronache del periodo, a cura dell'Università degli Studi di Ferrara, con Daniele Seragnoli, Matteo Provasi e Domenico Giuseppe Lipani. Sarà un'occasione unica per scoprire i luoghi dove venivano allestiti i famosi spettacoli estensi.

Alle 11 nella Sala degli Stemmi del Castello Estense si terrà un concerto di musica rinascimentale estense dal titolo "O triumphale diamante". Negli intermezzi alcune curiose ed interessanti danze rinascimentali. L'iniziativa, a  cura di Bal'danza, Ferrariae Decus e Fidapa, offrirà l'occasione di rivivere una festa all'insegna della musica così come era tradizione presso la corte di Ercole I d'Este.

 

Carnevale rinascimentale a Ferrara: evento realizzato dal Comune di Ferrara con il Patrocinio di Provincia di Ferrara, Università degli Studi di Ferrara e Camera di Commercio di Ferrara.

In collaborazione con: Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna - UNESCO - Università degli Studi di Ferrara - Provincia di Ferrara - Ente Palio - Pro loco Ferrara - CNA - Confartigianato - Confesercenti - Federalberghi - Ascom - Consorzio Arte e Natura - Ospitalità Estense - Asshotel - FIPE - Comitato Commercianti Centro Storico - Soroptimist International - Ospitalità Estense - Garden Arcobaleno - Telestense - TeleFerrara Live - IPSIA Ferrara.

 

 

Immagini scaricabili:

Depliant carnevale rinascimentale - 1a parte Depliant carnevale rinascimentale - 2a parte immagine logo carn rin

Allegati scaricabili:

Cronaca Comune

Cronaca Comune - Reg. Tribunale di Ferrara n. 4/2006
REDAZIONE: Alessandro Zangara (direttore responsabile), Elena Frighi, Lucia Mattioli
SITO: www.cronacacomune.fe.it E-MAIL: cronacacomune@comune.fe.it


Modifica le tue impostazioni di iscrizione

]]>
ASSESSORATO ALLA CULTURA - Da febbraio a maggio incontri a ingresso libero alle biblioteche Ariostea e Bassani e al Ridotto del teatro - Alla 'Scuola dell'ascolto' spiegato l'abc della musica colta Thu, 07 Feb 2013 10:24:56 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/265158.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/265158.html Comune di Ferrara Comune di Ferrara
mainpic

08-02-2013

ASSESSORATO ALLA CULTURA - Da febbraio a maggio incontri a ingresso libero alle biblioteche Ariostea e Bassani e al Ridotto del teatro

Alla 'Scuola dell'ascolto' spiegato l'abc della musica colta

Biblioteche civiche e Teatro comunale assieme per divulgare la musica. Lunedì 11 febbraio alle 17 inizierà in Ariostea la prima edizione de "La scuola dell'ascolto", un abc della musica colta riservato al pubblico adulto cittadino, con interventi che si occuperanno dei concetti-chiave del sapere musicale, affrontando interi periodi dell'Opera lirica, sviluppando temi specifici della storia della musica, infine, aprendosi ai giovani in forma di laboratorio. Un programma che cerca di contribuire a colmare una lacuna tutta italiana, la mancanza dell'abitudine alla musica come quotidianità, fornendo qualche strumento in più a un'utenza di solito "disarmata" di fronte a un linguaggio che in Europa si rivela invece di solito molto più accessibile che da noi.
Sarà il compositore e musicologo Fabrizio Festa a occuparsi in Ariostea i lunedì 11 febbraio, 11 marzo, 8 aprile e 13 maggio delle "Parole della musica", affrontandone i grandi temi Mito, Silenzio, Ritmo e Armonia, termini che costituiscono altrettante vie d'accesso al fenomeno dell'ascolto attivo.
Lo storico e musicista Valentino Sani si occuperà assieme al musicologo e critico d'arte Franchino Falsetti di Verdi e Wagner; l'Anniversario per antonomasia del 2013 visto come percorso storico e stilistico parallelo, con quattro incontri al Ridotto del Teatro alle 18 (13 e 27 febbraio, 13 e 27 marzo) e uno in Ariostea il 20 marzo alle 17. Appuntamenti che si intersecheranno con la programmazione musicale del Teatro, mantenendo comunque caratteristiche di approfondimento autonome e assolute.
Al giovane musicologo e pianista cittadino Nicola Badolato, toccherà infine il compito di coordinare due lezioni-concerto sull'Ottocento europeo venerdì 12 aprile alle 17 in Ariostea ("Un Salotto letterario e musicale") e sabato 20 aprile alle 10.30 alla Biblioteca Bassani ("Favole d'avorio e d'ebano"), dedicata quest'ultima alla letteratura pianistica d'infanzia. Proprio la Biblioteca del Barco ospiterà tra marzo e maggio, il laboratorio di drammatizzazione e di musica di insieme "Un re in ascolto", a cura di Elisa Campanari, Lorenzo Rubboli e dello stesso Nicola Badolato.
Tutti gli incontri e le iniziative de "La scuola dell'ascolto" sono a ingresso libero.

 

IL PROGRAMMA:

La Scuola dell'Ascolto. I edizione - Biblioteca Ariostea, Biblioteca Bassani, Ridotto del Teatro Comunale - febbraio-maggio 2013:

- Biblioteca Ariostea, il lunedì alle 17
Le parole della musica a cura di Fabrizio Festa
con la collaborazione di Valentina De Ieso

· 11 febbraio Mito
· 11 marzo Silenzio
· 8 aprile Ritmo
· 13 maggio Armonia

 

- Ridotto del Teatro, il mercoledì alle 18
Accordi discordi: il teatro musicale di Verdi e Wagner nell'Europa dell'Ottocento
quattro incontri con ascolti guidati a cura di Valentino Sani
· 13 febbraio Gli anni della formazione e degli esordi musicali (1813-1843)
· 27 febbraio Cuori nella tormenta: Verdi e Wagner negli anni delle rivoluzioni democratiche
· 13 marzo Il tormento e l'estasi: L'anello dei Nibelunghi e la Trilogia popolare (1850-1853)
· 27 marzo Avanguardia e sperimentazione: Verdi e Wagner nel crepuscolo dell'età romantica (1854-1893)

 

- Biblioteca Ariostea, mercoledì 20 marzo ore 17
· Verdi incontra Wagner: dalla teatralità delle passioni umane alla semiotica delle visibilità sonore a cura di Franchino Falsetti

 

- Biblioteca Bassani, il martedì alle 15
Un re in ascolto, laboratorio di drammatizzazione e musica di insieme
a cura di Nicola Badolato, Elisa Campanari, Lorenzo Rubboli e Anna Scalfaro
· 26 marzo Presentazione
· 16 aprile Laboratorio prima fase
· 30 aprile Laboratorio lavori di gruppo
· 14 maggio Prova generale
· 28 maggio Allestimento conclusivo

 

- Biblioteca Ariostea, Biblioteca Bassani

Le forme dell'ascolto due lezioni concerto a cura di Nicola Badolato

·  Ariostea, venerdì 12 aprile ore 17 Un Salotto letterario e musicale musiche di Bellini, Tosti e Respighi. Alessandra Morelli soprano - Paolo Rosini chitarra - Nicola Badolato pianoforte
·   Bassani, sabato 20 aprile ore 10.30 Favole d'avorio e d'ebano musiche di Schumann, Ravele e Debussy.

Immagini scaricabili:

verdi
Cronaca Comune

Cronaca Comune - Reg. Tribunale di Ferrara n. 4/2006
REDAZIONE: Alessandro Zangara (direttore responsabile), Elena Frighi, Lucia Mattioli
SITO: www.cronacacomune.fe.it E-MAIL: cronacacomune@comune.fe.it


Modifica le tue impostazioni di iscrizione

]]>
CARNEVALE RINASCIMENTALE A FERRARA â€" Una festa tra dive rtimento e cultura per rivivere i fasti della corte di Ercole I d’Este - Intervento del responsabile dell’Uffi cio Ricerche storiche del Comune Francesco Scafuri Fri, 01 Feb 2013 10:51:21 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/264386.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/264386.html Comune di Ferrara Comune di Ferrara
mainpic

01-02-2013

CARNEVALE RINASCIMENTALE A FERRARA �“ Intervento del responsabile dell’Ufficio Ricerche storiche del Comune Francesco Scafuri

Una festa all’insegna del divertimento e della cultura per rivivere i fasti della corte di Ercole I d’Este

Il carnevale, dall'espressione latina carnem levare Â«toglier la carne», nel calendario liturgico cattolico-romano si colloca tra l'Epifania e il mercoledì delle ceneri (primo giorno di Quaresima).

Di questa festa, sinonimo di divertimento e di baldoria, si trovano testimonianze documentarie fin dal Medioevo, ma occorre ricordare che alcune usanze del carnevale sono considerate addirittura sopravvivenze di antichi riti pagani, come i saturnali, festività in onore di Saturno importate dalla Grecia che venivano celebrate tra il 17 e il 23 dicembre nella Roma tardo repubblicana e imperiale. A quei tempi, il primo giorno era riservato agli obblighi religiosi e nell'ultimo ci si scambiavano doni di varia natura e consistenza, ma per il resto della settimana si organizzavano interminabili banchetti, giochi d'azzardo altrimenti proibiti, feste private e divertimenti di varia natura. Ciò che differenziava i saturnali dalle altre festività era lo stravolgimento delle regole sociali, usanza che Orazio (Venosa, 65 a.C. - Roma, 8 a.C.), uno dei maggiori poeti dell'età antica, definì in una sua famosa satira la "libertà di dicembre"; in quei giorni poteva accadere, per esempio, che i padroni servissero a tavola i loro schiavi, ai quali veniva concessa persino la libertà di critica senza essere puniti.

Nel tempo i festeggiamenti legati al carnevale sono sempre stati intesi come metafora di allegra e beffarda trasgressione, di sospensione transitoria dei ruoli sociali ricoperti da ciascuno, durante i quali si dava sfogo alle insoddisfazioni e al malcontento, in una sorta di realtà effimera dove era concessa, entro certi limiti, la soppressione temporanea di alcune norme e dell'ordine costituito. Negli ultimi secoli, poi, il travestimento ha rivestito un ruolo fondamentale e la maschera, che rende tutti irriconoscibili, è diventata lo strumento che ha consentito a ciascuno momenti di libertà altrimenti censurati. Oggi il carnevale, oltre ad essere diventato un momento di festa soprattutto per i bambini, è legato a città come Venezia, Viareggio e Cento (per non parlare di Rio de Janeiro), che per tradizione organizzano feste in maschera, cortei e spettacoli per "grandi e piccini".

 

Il carnevale 2013 a Ferrara sotto il segno di Ercole I d'Este

Il carnevale di Ferrara, che si terrà dal 7 al 10 febbraio 2013, rappresenta però un unicum perché, oltre agli aspetti consueti della festa, forse più di altri lega il divertimento ai fasti del Rinascimento, periodo in cui la città, sede della corte estense, divenne una delle più importanti capitali europee della cultura. Il personaggio chiave, su cui si incardinano molte delle manifestazioni e degli spettacoli previsti durante il carnevale ferrarese, è il duca Ercole I d'Este (al potere dal 1471 al 1505), autore insieme all'architetto Biagio Rossetti dell'Addizione Erculea, il celebre piano regolatore ante litteram che fece di Ferrara "la prima città moderna d'Europa".

Il duca a partire dal 1473 diede nuova linfa al carnevale, poiché sotto la sua guida si organizzarono feste da ballo, rappresentazioni teatrali, giostre, giochi di abilità e tornei da far invidia alle corti più importanti dell'epoca. Ercole stabiliva anno per anno la libertà di andare in maschera, di solito dall'Epifania (ma a volte anche qualche giorno prima) fino al martedì grasso, perciò anche a Ferrara ognuno poteva permettersi alcune licenze vietate in altri periodi dell'anno. Tuttavia, a parte alcuni casi di scherzi di cattivo gusto o addirittura di violenza consumati grazie alla garanzia dell'anonimato offerto dalla maschera, peraltro severamente puniti, il carnevale era una grande festa che coinvolgeva tutta la città, ma ancora di più i gruppi sociali più abbienti e soprattutto la cerchia di gentildonne e gentiluomini vicini al duca. Egli stesso, mascherato, partecipava attivamente a balli, scherzi ed altri divertimenti, percorrendo come consuetudine le vie del centro con la sua "carretta" cercando "ventura" (ossia doni in natura) dal popolo.

Oltre alle feste rinascimentali e ai banchetti organizzati dalla Pro Loco Ferrara a partire dal 7 febbraio in alcuni palazzi storici della città, sabato 9 febbraio saranno le contrade del Palio di Ferrara che dalle 16 rievocheranno i fasti e le atmosfere di quel periodo, animando le vie del centro storico con spettacoli rinascimentali in maschera, esibizioni di sbandieratori, giochi d'armi e di fuoco. Poco dopo, alle 16,30, seguiranno altri spettacoli in piazza Municipale, dove alle 17 si terrà l'apertura ufficiale del carnevale con la lettura della grida ducale. I nobili, le contrade, la corte ducale ed Ercole I d'Este, insieme a musici e sbandieratori (tutti rigorosamente in abiti d'epoca), si dirigeranno poi in corteo fino a piazza Castello, salutati da tiri di cannoni, danze popolari ed altre esibizioni, che proseguiranno alle 17,30 nel cortile del castello Estense. Qui sarà rappresentato uno spettacolo che rievocherà una delle più famose feste carnascialesche, voluta dal celebre signore di Ferrara nel 1483.

 

Il teatro rinascimentale estense come filo conduttore della festa

La figura di Ercole I d'Este riveste particolare importanza per la storia del Rinascimento italiano, anche perché, in particolare durante il carnevale, egli promosse a Ferrara la ripresa del teatro classico attraverso la messa in scena delle più belle commedie di Plauto e Terenzio, tradotte in volgare dagli umanisti ferraresi e proposte ad un pubblico vasto, non limitato al solo ambito della corte. Si è ormai concordi nel riconoscere in queste manifestazioni artistiche le prime esperienze di teatro moderno, che influenzeranno le successive rappresentazioni in Italia e in Europa.

A tal proposito, gli storici ci ricordano che la commedia plautina dei Menaechmi venne apprestata il 25 gennaio 1486 nel "Cortile" del palazzo Ducale di Ferrara, alla presenza di alcune migliaia di persone. Nell'occasione si realizzò ad hoc un singolare allestimento scenografico in cui si muovevano attori in costume che recitavano in lingua volgare, con un'accurata e rigorosa traduzione dal latino.

Tale evento segnò l'inizio della straordinaria tradizione teatrale estense, che si arricchirà di nuove rappresentazioni promosse da Ercole anche negli anni e nei decenni successivi; basti pensare a quelle organizzate nel febbraio 1502 per celebrare i festeggiamenti delle nozze di Alfonso I d'Este con Lucrezia Borgia, quando furono recitate ben cinque commedie di Plauto articolate in cinque giorni, oppure alle altre tre opere plautine e una terenziana messe in scena in occasione del carnevale del 1503. Fu proprio il 19 febbraio di quell'anno che venne recitata l'Aulularia di Plauto  nella Sala Grande del palazzo Ducale (ora palazzo Municipale) e ad assistere alla rappresentazione vi erano anche il duca Ercole I d'Este con la nuora Lucrezia Borgia, oltre ad un numeroso pubblico di cortigiani e gentildonne. Questa divertentissima commedia, che ispirò anche Molière (Parigi 1622 - ivi 1673) per il suo avaro, verrà riproposta dalla Compagnia del Vado ad ingresso gratuito il 9 febbraio prossimo alle 21 alla Sala Estense, con l'intento di ricostruire, anche grazie ad alcuni intermezzi con danze rinascimentali, l'atmosfera nella quale si svolgevano tali spettacoli al tempo del duca. Non essendo possibile utilizzare gli ambienti che videro più di cinque secoli fa la messa in scena dell'Aulularia nella Sala Grande (distrutta da un incendio nel 1532), si è pensato, come luogo maggiormente rappresentativo, all'antica Cappella di Corte (oggi Sala Estense), costruita a partire dal 1476 per volere dello stesso Ercole. Lo storico edificio, non solo venne utilizzato anche per sacre rappresentazioni al tempo del duca, ma nella seconda metà del Seicento fu destinato ad accogliere un prestigioso teatro.

Un'occasione unica per scoprire i luoghi teatrali estensi sarà offerta a cittadini e turisti la prossima domenica 10 febbraio dall'Università degli Studi di Ferrara, che in piazza Municipale alle 9,30 e dalle 15 organizzerà visite guidate gratuite, con l'apertura straordinaria del palazzo Ducale e delle sue sale più prestigiose nel piano nobile. Sempre domenica, nella Sala degli Stemmi del Castello Estense alle 11, verrà proposta ad ingresso gratuito "Una festa alla corte di Ercole I d'Este", che prevede un interessante programma, comprendente un concerto di musica rinascimentale estense e danze dell'epoca, a cura delle associazioni Bal'danza, Ferrariae Decus e Fidapa.

C'è chi ha visto nel periodo carnascialesco il vecchio che muore, portandosi via le negatività del passato, perciò, se ritorniamo con la memoria al terremoto che nel maggio scorso ha colpito anche Ferrara, ci piace pensare che questo carnevale possa offrire un contributo a dimenticare quei momenti tristi e a vivere il futuro con rinnovato e positivo impegno.

 

Per conoscere il programma completo del Carnevale Rinascimentale a Ferrara, fortemente voluto da Comune, Provincia, enti ed associazioni cittadine: www.carnevaleferrara.it

 

(Testo a cura di Francesco Scafuri, responsabile dell'Ufficio Ricerche Storiche del Comune di Ferrara)

 

Immagini scaricabili:

Carnevale rinascimentale sputafuoco Carnevale rinascimentale 2 carnevale rinascimentale coppia
Cronaca Comune

Cronaca Comune - Reg. Tribunale di Ferrara n. 4/2006
REDAZIONE: Alessandro Zangara (direttore responsabile), Elena Frighi, Lucia Mattioli
SITO: www.cronacacomune.fe.it E-MAIL: cronacacomune@comune.fe.it


Modifica le tue impostazioni di iscrizione

]]>
MOBILITA’ E SERVIZI INFORMATIVI â€" ‘Ferrara Mobile’: in un’app gratuita tutte le info rmazioni sulla mobilità in città Thu, 31 Jan 2013 13:55:39 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/264258.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/264258.html Comune di Ferrara Comune di Ferrara
mainpic

31-01-2013

MOBILITA’ E SERVIZI INFORMATIVI �“ Nuovo strumento scaricabile gratuitamente da iTunes

‘Ferrara Mobile’: in un’app tutte le informazioni sulla mobilità in città

Provvedimenti di viabilità, cantieri in corso e mappe con i parcheggi, gli accessi alla ztl e i punti di bike sharing. Tutte le informazioni sulla mobilità in città sono ora a portata di mano anche su iPhone. La prima ‘app' lanciata dal Comune di Ferrara, già scaricabile gratuitamente dall'iTunes Store Apple, punta infatti a offrire a cittadini e turisti un'ampia serie di notizie aggiornate e dati utili per muoversi e parcheggiare in città.
Il nuovo servizio, chiamato ‘Ferrara Mobile', è stato presentato stamani alla stampa dagli assessori comunali alla Mobilità e ai Sistemi informativi, assieme a Lucio Catozzo direttore della società di gestione della sosta in città, Ferrara Tua, che ha contribuito al finanziamento del prodotto, e a Paolo Bevilacqua della società realizzatrice, Kuwa srl.
Grazie alla nuova applicazione sarà tra l'altro possibile reperire notizie, costantemente aggiornate, sui provvedimenti di viabilità in vigore nelle strade cittadine e sulle opere pubbliche in corso nel territorio comunale, con tanto di mappa dei principali cantieri. Saranno inoltre disponibili mappe georeferenziate in base alla posizione dell'utente, contenenti indicazioni sui punti di bike sharing e di noleggio bici, sui varchi elettronici di accesso alla ztl e sulle aree di sosta gestite da Ferrara Tua. Per queste ultime, oltre alle informazioni su orari e tariffe, sarà garantito anche l'aggiornamento in tempo reale circa il numero di posti liberi, per permettere agli automobilisti di scegliere a colpo sicuro il parcheggio verso cui dirigersi.
Ulteriore opportunità offerta ai ferraresi dalla nuova app è quella di far pervenire al Comune segnalazioni, corredate di foto, relative a eventuali criticità o esigenze in tema di strade, cantieri e viabilità. Le comunicazioni saranno poi smistate dall'Ufficio Relazioni con il pubblico ai servizi comunali competenti, che se ne interesseranno nel più breve tempo possibile.
Altri servizi per ampliare le potenzialità dello strumento sono già allo studio da parte sia dei promotori che dei realizzatori, con particolare riguardo per i percorsi turistici e la mobilità ciclabile.

 

Per scaricare l'app occorre cercare ‘Ferrara Mobile' su iTunes.

 

LA SCHEDA a cura dei realizzatori
Il menù principale dell'app ‘Ferrara Mobile' è composto da:
- VIABILITA': Notizie e comunicati sulla mobilità e la situazione delle strade da www.cronacacomune.it e su Ferrara Città delle Biciclette, per i pendolari o per i turisti: bike sharing e noleggi, georeferenziati su una mappa sempre disponibile.
- MUSA: Le zone a traffico limitato e le zone pedonali del Comune di Ferrara sono sorvegliate da MUSA, un sistema di varchi elettronici (attivo 24 ore su 24) che rileva e sanziona i veicoli privi della necessaria autorizzazione a circolare in tali aree. La App presenterà info aggiornate, elenco dei varchi georeferenziato in base alla posizione dell'utente e contatti.
- CANTIERI: Notizie e comunicati sulle opere pubbliche e i cantieri in corso da www.cronacacomune.it e la Mappa Opere realizzata e sempre aggiornata dall'Ufficio Tecnico del Comune di Ferrara su piattaforma Google Maps.
- PARCHEGGI: Tutte le zone di sosta gestite da FerraraT.U.A., sono georeferenziate e presentano informazioni su orari di sosta, pedaggi, specifiche particolarità. Inoltre è presente l'elenco dei posti liberi in tempo reale, sui parcheggi Centro Storico, Rampari, Diamanti, S.Guglielmo, Via del Lavoro e Sacrati, per garantire un servizio efficace e capillare per l'utente.aMobile
- SEGNALAZIONI: La App offre la possibilità, attraverso la fotocamera dello smartphone, di scattare una foto, compilare una serie di semplici campi e inviare, direttamente agli Uffici competenti in materia del Comune di Ferrara, segnalazioni profilate relative ad eventuali criticità o necessità dell'asse viario, della mobilità in auto o in bicicletta, della cantieristica, in tempo reale. In questo modo il rapporto cittadino - Amministrazione si fa più stretto e l'intervento può essere tempestivo e capillare.

 

Immagini scaricabili:

app_ferraramobile_1
Cronaca Comune

Cronaca Comune - Reg. Tribunale di Ferrara n. 4/2006
REDAZIONE: Alessandro Zangara (direttore responsabile), Elena Frighi, Lucia Mattioli
SITO: www.cronacacomune.fe.it E-MAIL: cronacacomune@comune.fe.it


Modifica le tue impostazioni di iscrizione

]]>
MOBILITA' E AMBIENTE - Domenica ecologica: il 3 febbraio stop alle auto dalle 9 alle 14 e iniziative sulla sicurezza degli impianti di riscaldamento Thu, 31 Jan 2013 10:19:18 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/264201.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/264201.html Comune di Ferrara Comune di Ferrara

31-01-2013

MOBILITA' E AMBIENTE - Il 3 febbraio stop alle auto dalle 9 alle 14 e iniziative in centro

Domenica ecologica: auto in garage e riflettori sulla sicurezza degli impianti di riscaldamento

Sarà dedicata al tema della sicurezza degli impianti di riscaldamento la prossima domenica ecologica ferrarese fissata per il 3 febbraio. Oltre allo stop alle auto in vigore dalle 9 alle 14 all'interno del centro abitato, il programma della giornata prevede, infatti, in piazza del Municipio, un’iniziativa curata da Cna, in collaborazione con Delphi International, per favorire la diffusione di informazioni sulla corretta manutenzione degli impianti di riscaldamento domestici. Il tema sarà in particolare approfondito dai rappresentanti di aziende specializzate, che illustreranno i vantaggi, in termini di sicurezza, risparmio e pulizia dell’aria, che un efficace controllo delle caldaie può offrire.

Quella del 3 febbraio è la seconda delle cinque domeniche ecologiche che il Comune di Ferrara ha programmato per i primi mesi del 2013, sulla base delle direttive dell'Accordo di programma regionale per la Tutela della Qualità dell'aria. In ciascuna delle cinque giornate (le prossime sono il 3 e il 24 marzo e il 7 aprile) il centro storico di Ferrara ospiterà iniziative di animazione e divulgazione organizzate in collaborazione con le associazioni di categoria cittadine, per sensibilizzare bambini e adulti sui temi della sostenibilità ambientale.

 

Consulta i programmi delle domeniche ecologiche 2013

 

Tutti i dettagli dei provvedimenti di viabilità

E' prevista per il prossimo 3 febbraio la seconda delle cinque domeniche ecologiche 2013 in calendario a Ferrara, nell'ambito dell'Accordo di programma regionale per la Tutela della Qualità dell'aria. Dalle 9 alle 14 sarà infatti in vigore il divieto di transito per tutti i veicoli, esclusi gli autorizzati, all'interno del perimetro cittadino già previsto per i Giovedì senz'auto.

Sempre analogamente a quanto previsto per i pomeriggi del giovedì saranno consentite deroghe per alcune tipologie di veicoli, tra cui quelli elettrici, a metano, gpl o ibridi, e quelli a benzina o diesel conformi alle direttive Euro 4 o Euro 5, nonché i diesel dotati di filtro antiparticolato (del quale risulti annotazione sulla carta di circolazione). Ulteriori deroghe riguardano inoltre le vetture con almeno tre persone a bordo se omologate per quattro o più posti e con almeno due persone se omologate per due posti, oltre ai veicoli condivisi (car sharing).
Nelle giornate delle domeniche ecologiche (le prossime sono previste per il 3 e il 24 marzo e il 7 aprile, sempre dalle 9 alle 14) sarà consentita la circolazione alle ulteriori seguenti categorie di veicoli:
- veicoli commerciali leggeri (fino a 35 q.li) Euro 3 conformi alla direttiva 98/69 CE e seguenti o comunque immatricolati dopo il 1 gennaio 2001 ovvero che dalla carta di circolazione risultino dotati di sistema di riduzione della massa di particolato (FAP) con marchio di omologazione e inquadrabili ai fini dell'inquinamento da massa di particolato, quali euro 3 o categoria superiore;
- veicoli commerciali pesanti (oltre i 35 q.li) Euro 3 conformi alla direttiva 98/69 CE e seguenti o comunque immatricolati dopo il 1 gennaio 2001 ovvero che dalla carta di circolazione risultino dotati di sistema di riduzione della massa di particolato (FAP) con marchio di omologazione e inquadrabili ai fini dell'inquinamento da massa di particolato , quali euro 3 o
categoria superiore;
- veicoli di lavoratori in servizio presso aziende o presso enti pubblici o di lavoratori autonomi in cui l'orario di servizio abbia inizio o fine in periodo non coperti dal trasporto pubblico - limitatamente ai percorsi casa-lavoro, veicoli di insegnanti che operano su più sedi scolastiche nello stesso giorno , o che svolgono il proprio lavoro fuori dal territorio comunale o che
insegnano nei corsi serali, muniti di certificazione rilasciata dalla Direzione Didattica;
- veicoli degli operatori dell'informazione con certificazione del datore di lavoro o muniti del tesserino di riconoscimento;

>> Il divieto di transito non si applica inoltre:

- Limitatamente a coloro in possesso dell'abbonamento (in corso di validità e almeno di durata mensile) per il parcheggio Rampari di San Paolo e Ex Brunelli lungo il percorso (in andata e ritorno) costituito dalle vie:

Via Darsena tratto compreso tra via Ippolito I Este e Corso Isonzo;
Corso Isonzo tratto compreso tra via Darsena e Rampari di San Paolo
Rampari di San Paolo

- E lungo il percorso costituito dalle vie:

Via Azzo Novello
Via Orlando Furioso (tratto compreso tra via A. Novello e via Leopardi )
Via Leopardi
Via Parini
Via Arianuova (tratto compreso tra via Parini e l'ingresso del Parcheggio Diamanti)

- Parcheggio Ex MOF (Rampari di San Paolo 1)

 - Parcheggio Centro Storico


>> Il divieto non si applica inoltre in : via Ravenna, via Wagner, nell'area Rivana, via Beethoven, via della Fiera, via Pomposa (tratto da segnale INIZIO Centro abitato Ferrara a via Pontegradella ), via Caretti, via Pontegradella (da segnale INIZIO Centro abitato Ferrara a via Caretti), via Comacchio, via Modena (tratto da segnale INIZIO Centro abitato Ferrara a via del Lavoro), via Schiavoni, via Arginone (da via Schiavoni a rotatoria via Trenti), via Trenti, via Bonzagni, via Del Lavoro (area di parcheggio), via Marconi, via Michelini, via Levi, via Eridano (tratto da segnale INIZIO centro abitato Ferrara a via Modena), via Roiti, nell'area di parcheggio "Ex Montedison", via Baruchello, (tratto da via Padova agli ingressi Centro Grossisti Diamante), nell'area di parcheggio Centro Grossisti IL DIAMANTE, via Copparo, via Carli, via dei Calzolai, via Pannonio, via Bacchelli, via Canapa, via F.lli Rosselli, via Bentivoglio (tratto compreso da via F.lli Rosselli e via Maragno), via Maragno (tratto da via Bentivoglio a via Padova).

I parcheggi di seguito elencati sono liberamente accessibili e raggiungibili mediante viabilità ordinaria dalle direttrici viarie corrispondenti ad ogni quadrante geografico del territorio e più precisamente:

 - per chi proviene da Ferrara Mare, Ravenna e da Bologna :

AREA EX MOF - parcheggio gratuito - con possibilità di utilizzo delle linee di trasporto pubblico per il centro storico;
PARCHEGGIO CENTRO STORICO - parcheggio a pagamento

 - per chi proviene da Copparo e da Rovigo:

PARCHEGGIO DIAMANTI - parcheggio a pagamento

 - per chi proviene da Padova, Rovigo, Modena, Cento:

PARCHEGGIO VIA DEL LAVORO - parcheggio gratuito - con possibilità di usufruire delle linee di trasporto pubblico per il centro storico , attraverso l'utilizzo del sottopasso ferroviario, e delle linee extraurbane con direzione Rovigo - Castelmassa - Bondeno - Cento

 

Allegati scaricabili:

Cronaca Comune

Cronaca Comune - Reg. Tribunale di Ferrara n. 4/2006
REDAZIONE: Alessandro Zangara (direttore responsabile), Elena Frighi, Lucia Mattioli
SITO: www.cronacacomune.fe.it E-MAIL: cronacacomune@comune.fe.it


Modifica le tue impostazioni di iscrizione

]]>
FERRARA EVENTI â€" Carnevale rinascimentala e Ferrara: dal 7 al 10 febbraio 2013 spettacoli, feste e iniziative per tutte le età in centro storico Fri, 25 Jan 2013 16:48:53 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/263547.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/263547.html Comune di Ferrara Comune di Ferrara
mainpic

25-01-2013

FERRARA EVENTI �“ Dal 7 al 10 febbraio 2013 spettacoli, feste e iniziative per tutte le età

A Ferrara il carnevale indossa il costume rinascimentale

Uno squillo di trombe e un editto ufficiale. E' così che alla fine del '400 il duca Ercole I d'Este amava dar inizio ai divertimenti del carnevale a Ferrara, autorizzando il popolo a mascherarsi e far festa. E così sarà anche in questo 2013, quando proprio un suono di trombe e la lettura di un editto ducale daranno il via, sabato 9 febbraio, agli eventi clou del 'Carnevale Rinascimentale', con Ercole I e i suoi cortigiani, impersonati dai figuranti del Palio, impegnati a festeggiare in centro storico assieme ai ferraresi e ai visitatori.

I divertimenti, in pieno stile quattrocentesco, inizieranno però ad animare la città già dal 7 febbraio, con le feste del 'Giovedì grasso' in abiti d'epoca, tra banchetti, giochi e danze in alcuni dei palazzi storici della città, e proseguiranno fino a domenica 10 dando vita a un ricco calendario di eventi che coinvolgerà bambini, giovani e adulti.

A curare la regia dell'evento è il Comune di Ferrara che, con il supporto dell'Unesco, ha coinvolto nell'organizzazione altri enti e istituzioni, tra cui la Provincia, l'Università, la Camera di Commercio, l'Ente Palio, la Pro Loco e l'istituto scolastico Ipsia, oltre a numerose associazioni culturali e di categoria.

"Un lavoro corale - ha sottolineato stamani in conferenza stampa il vice sindaco Massimo Maisto - che ha permesso di dar vita a un nuovo appuntamento da inserire nel calendario annuale dei grandi eventi di Ferrara. Il nostro impegno è infatti quello di farne una manifestazione da ripetere ogni anno con l'obiettivo di richiamare in città sempre più presenze, anche in un periodo, come quello che segue il Natale e precede la primavera, solitamente povero di iniziative".

"Abbiamo scelto di incardinare la manifestazione sui binari della cultura", ha spiegato il responsabile dell'Ufficio Ricerche storiche del Comune Francesco Scafuri, che cura il coordinamento della manifestazione assieme a Ilaria Franciosi. "Il richiamo sarà in particolare alla figura di Ercole I, divenuta famosa non solo per l'Addizione erculea e le numerose altre imprese, ma anche per i festeggiamenti del carnevale che amava organizzare in città e per la serie di spettacoli promossi a partire dal 1473, alla riscoperta del teatro classico, con cui ha contribuito a fare di Ferrara una capitale rinascimentale della cultura europea". Tanti infatti sono i riferimenti alla tradizione teatrale estense inseriti nel programma del Carnevale ferrarese, che vivrà il suo momento clou con la grande festa organizzata dall'Ente Palio, assieme a tutte le Contrade, per  sabato 9 febbraio. "Per l'intero pomeriggio - hanno preannunciato Valentina Modugno e Giambaldo Perugini dell'Ente Palio - il centro storico di Ferrara sarà completamente immerso in un'atmosfera rinascimentale con l'arrivo di diversi cortei di figuranti delle Contrade e della Corte che dalle 16.30 confluiranno in piazza del Municipio per dar vita a spettacoli, duelli, danze e giochi di bandiere". Alle 17, preceduto dal fatidico squillo di trombe e dall'enunciazione dell'editto di apertura del Carnevale, Ercole I e la sua corte scenderanno lo scalone monumentale del Palazzo ducale per dirigersi verso il Castello estense, attraversando corso Martiri e poi piazza Savonarola dove sarà allestito il mercatino storico di banchi artigianali. Giunto in piazza Castello il corteo ducale sarà salutato con tiri di cannone e altri giochi e danze presentati dai figuranti delle Contrade. Dopodiché i festeggiamenti proseguiranno nel cortile del Castello, dove, dalle 17.30, andrà in scena una breve pièce teatrale a rievocazione dei festeggiamenti del carnevale del 1483 voluti dal duca Ercole nonostante la guerra in corso con Venezia. Sarà infine nuovamente piazza Castello a fare da scenario per la danza conclusiva di tutti i figuranti attorno a un falò.

La giornata di sabato si concluderà quindi alla Sala Estense con la rappresentazione della commedia 'Aulularia' di Tito Maccio Plauto, portata in scena, dalle 21, dalla 'Compagnia del Vado', con intermezzi di danze rinascimentali e un'introduzione storica a cura di Francesco Scafuri.

Grande attenzione al teatro rinascimentale ferrarese sarà dedicata anche nella giornata di domenica 10, con le visite guidate gratuite ai luoghi delle rappresentazioni di corte, organizzate dall'Università alle 9.30 e dalle 15 (ritrovo in piazza Municipio) e concluse da letture di cronache del periodo. "Speriamo con questa iniziativa - ha dichiarato il docente di Storia del teatro Daniele Seragnoli - di contribuire a diffondere e conservare la memoria di Ferrara come capitale rinascimentale della cultura e del teatro, convinti dell'importanza di mantenere i piedi nel presente, ma con un occhio verso il passato e uno verso il futuro".

La musica amata dalla corte estense sarà invece protagonista del concerto dal titolo 'O triumphale diamante' che l'Ensemble Bal'Danza proporrà domenica 10 alle 11 nella sala degli Stemmi del Castello estense, con il sostegno delle associazioni Ferrariae Decus e Fidapa.

Mentre per i più piccoli, nel pomeriggio di sabato, dalle 15, nelle Sale dell'Imbarcadero del Castello ci saranno dei laboratori creativi gratuiti per imparare a realizzare maschere e costumi con materiali di recupero.

Ad arricchire il programma delle giornate del Carnevale a Ferrara sarà poi la possibilità di visitare gratuitamente (il 9 e 10 febbraio) tutti i musei comunali e statali e il castello estense, oltre agli ambienti storici del palazzo ducale, oggi palazzo municipale, straordinariamente aperti per l'occasione. Sono tra l'altro previste visite guidate gratuite (alle 10 e alle 15) al Museo Archeologico Nazionale di via XX Settembre 122.

Le vetrine del centro storico saranno addobbate con maschere e costumi grazie agli allestimenti curati dal Palio e alle creazioni delle studentesse del corso di Storia della moda dell'Istituto Ipsia di Ferrara; mentre in piazza Savonarola il mercatino promosso dalle Contrade del Palio offrirà oggetti artigianali di ispirazione storica. E anche sul versante enogastronomico non mancheranno le proposte in chiave rinascimentale da parte di ristoranti, panifici e pasticcerie della città che coglieranno l'occasione per presentare alcune delle specialità  ferraresi, come il pasticcio di maccheroni e la tipica ciambella offerta anche nei banchetti di epoca estense. Ad animare ulteriormente l'atmosfera di festa in centro saranno poi gli interventi "a sorpresa" dei goliardi dell'Associazione studentesca universitaria "AFU de li 4S", mentre per i turisti che vorranno trascorrere il week end in città sono già previsti pacchetti turistici negli alberghi di Ferrara, con possibilità di visite guidate nel centro storico, a cura delle Associazioni di categoria.

"La ricchezza delle proposte di questa manifestazione - ha commentato l'assessore ai Beni monumentali e al Palio Aldo Modonesi - dimostra che l'appello a fare rete da tempo lanciato dall'Amministrazione comunale ai soggetti della città è stato accolto nella maniera migliore, alimentando la vocazione di Ferrara a ideare iniziative, di rilievo turistico, legate alla sua storia".

"In pochi mesi - ha confermato l'assessore alla Attività produttive Deanna Marescotti - siamo riusciti a convogliare su questa idea un gran numero di soggetti pubblici e privati della città che in un clima di armonia reale e con grande disponibilità e molto lavoro volontario hanno permesso di costruire un programma ricchissimo, per il quale l'Amministrazione comunale a messo disposizione solo 4-5mila euro di fondi regionali".

 

Info e programma aggiornato su www.carnevaleferrara.it

 

IL PROGRAMMA:

 

Dal 7 e 9 febbraio
Feste Rinascimentali a Palazzo
Banchetti, musica, danze, giochi e giullarate in abiti d'epoca presso alcuni palazzi storici della città.
A cura di Associazione Pro Loco Ferrara

 

Giovedì "grasso" 7 febbraio Palazzo PENDAGLIA 
DOLCE MASCHERATA Un pomeriggio all'insegna della musica e del gioco, il tutto accompagnato da dolci della tradizione carnevalesca. (Costo per partecipante euro 25,00 adulti e euro 10,00 per i bambini fino ai 12 anni).

 

Sabato 9 febbraio, alle ore 20.00 Palazzo ROVERELLA 
BANCHETTO A CORTE Grande cena rinascimentale accompagnata da spettacoli dell'epoca, come da tradizione dei grandi banchetti voluti dalla Corte Estense. La serata verrà allieta da Danze, musica e racconti e da un bellissimo spettacolo a metà serata. (Costo per partecipante euro 65,00).

>> E' necessaria la prenotazione: 340 2833970 / 347 8920279

 

Sabato 9 febbraio

Rievocazione del Carnevale Rinascimentale Estense
Dalle ore 16.00 nel Centro storico - Festa in maschera con spettacoli di danze, giochi d'armi e di fuoco ed esibizioni di sbandieratori

 

Ore 17.00 Piazza Municipale - Apertura ufficiale del Carnevale con la lettura dell'editto da parte del duca Ercole I d'Este. La corte ducale, i nobili e il duca insieme a musici e sbandieratori si dirigeranno in corteo verso piazza Castello

 

Ore 17.30 Cortile del Castello  - Cannoni dell'epoca estense spareranno alcuni colpi a salve e nobili e popolani mascherati ricreeranno l'atmosfera delle tradizioni carnevalesche, mettendo in scena scherzi e danze; sarà rappresentato uno spettacolo che rievocherà una delle più famose feste di Carnevale, voluta da Ercole I d'Este nella seconda metà del XV secolo. 
A cura dell'Ente Palio Città di Ferrara con le Contrade e la Corte Ducale

 

Dalle ore 15.00 alle 17.00 Sale Imbarcadero Castello Estense
ScARTI per Carnevale "Le fate, i Cavalier, l'arme e i maghi io creo"
Laboratori creativi gratuiti per bambini dai 5 ai 99 anni realizzazioni di maschere e costumi con materiali di recupero

 

Invito al Teatro di Corte
ore 21.00 Sala Estense -Piazza Municipale, 14 - ingresso gratuito
La Compagnia del Vado mette in scena la divertentissima commedia "Aulularia" scritta da Tito Maccio Plauto. Introduce Francesco Scafuri, Responsabile dell'Ufficio Ricerche Storiche del Comune di Ferrara.

Negli intermezzi danze rinascimentali.

 

Ed inoltre:

sabato 9 e domenica 10 febbraio

-Vetrine "in costume", addobbate a tema Carnevalesco con maschere e abiti a tema

ll Palio di Ferrara e l'Istituto IPSIA di Ferrara  collaborano all'allestimento delle vetrine con abiti rinascimentali confezionati dalle studentesse del corso di Storia della MODA.


- Menù Rinascimentali nei Ristoranti, Panifici, Pasticcerie: un'occasione per conoscere i gustosi prodotti enogastronomici della città, tra cui il pasticcio ferrarese e la tipica ciambella detta "brazadela", offerta in epoca estense anche nei banchetti nuziali. >> Vedi elenco esercizi aderenti all'iniziativa


- Pacchetti turistici presso gli alberghi di Ferrara, con possibilità di visite guidate nel centro storico, a cura delle Associazioni di categoria


- Mercatino storico in piazza Savonarola a cura delle Contrade del Palio Città di Ferrara con le Contrade e la Corte Ducale.


- Musei ad ingresso gratuito


- Visite guidate gratuite (ore 10.00 e ore 15.00) al Museo Archeologico Nazionale di Ferrara - via XX Settembre, 122. A cura della Direzione del Museo.


- Interventi "a sorpresa", in pieno spirito Carnevalesco, dei goliardi dell'Associazione studentesca universitaria "AFU de li 4S", che accompagneranno con ironia e un pizzico di satira i quattro giorni del Carnevale Rinascimentale a Ferrara.


Domenica 10 febbraio

Alle ore 9.30 e dalle 15.00 Piazza Municipale Alla scoperta dei luoghi teatrali estensi

Visite guidate gratuite ai luoghi teatrali del Rinascimento ferrarese con letture di cronache del periodo.

A cura dell' Università degli Studi di Ferrara

 

Ore 11.00 Sala degli Stemmi,Castello Estense Concerto di musica rinascimentale estense

"O triumphale diamante" Una festa alla Corte di Ercole I°d'Este - Ensemble Bal'Danza

Negli intermezzi saranno eseguite danze rinascimentali. A cura di Bal'danza, Ferrariae Decus e Fidapa.

 

Evento realizzato da:
Comune di Ferrara - Ufficio Ricerche Storiche - i.franciosi@comune.fe.it
Con il Patrocinio del: Comune di Ferrara - Provincia di Ferrara - Università degli Studi di Ferrara - Camera di Commercio di Ferrara
In collaborazione con: Provincia di Ferrara - Ente Palio - Pro loco Ferrara - CNA - Confartigianato - Confesercenti - Federalberghi - Ascom - Consorzio Arte e Natura - Ospitalità Estense - Asshotel - FIPE - Comitato Commercianti Centro Storico.
Con il Contributo di: Bal'danza, Ferrariae Decus, Fidapa, Ass.ne studentesca universitaria "AFU de li 4S".

 

Immagini scaricabili:

Carnevale rinascimentale 1 Carnevale rinascimentale 2

Allegati scaricabili:

Cronaca Comune

Cronaca Comune - Reg. Tribunale di Ferrara n. 4/2006
REDAZIONE: Alessandro Zangara (direttore responsabile), Elena Frighi, Lucia Mattioli
SITO: www.cronacacomune.fe.it E-MAIL: cronacacomune@comune.fe.it


Modifica le tue impostazioni di iscrizione

]]>
2.a COMMISSIONE CONSILIARE - Giovedì 10 gennaio alle 15.30 in sala Zanotti - Le graduatorie di ammissione alle Scuole d'Infanzia e ai Nidi comunali Tue, 08 Jan 2013 09:55:07 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/261445.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/261445.html Comune di Ferrara Comune di Ferrara

08-01-2013

2.a COMMISSIONE CONSILIARE - Giovedì 10 gennaio alle 15.30 in sala Zanotti

Le graduatorie di ammissione alle Scuole d'Infanzia e ai Nidi comunali

La 2.a Commissione consiliare - presieduta dal consigliere Daniele Civolani- si riunirà giovedì 10 gennaio alle 15,30 nella sala Zanotti della residenza municipale. All'esame del gruppo di lavoro (relatore il sindaco Tiziano Tagliani) verrà posta la delibera "Criteri e punteggi per la formulazione delle graduatorie di ammissione alle Scuole d'Infanzia e ai Nidi Comunali, ai Nidi convenzionati e ai Servizi Integrativi."

Cronaca Comune

Cronaca Comune - Reg. Tribunale di Ferrara n. 4/2006
REDAZIONE: Alessandro Zangara (direttore responsabile), Elena Frighi, Lucia Mattioli
SITO: www.cronacacomune.fe.it E-MAIL: cronacacomune@comune.fe.it


Modifica le tue impostazioni di iscrizione

]]>
ASSESSORATO ALL'URBANISTICA - Firmato in residenza municipale l'Accordo di programma - Via libera ufficiale alla realizzazione a Ferrara dell'insediamento Berluti Thu, 03 Jan 2013 13:01:40 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/261133.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/261133.html Comune di Ferrara Comune di Ferrara
mainpic

03-01-2013

ASSESSORATO ALL'URBANISTICA - Firmato in residenza municipale l'Accordo di programma

Via libera ufficiale alla realizzazione a Ferrara dell'insediamento Berluti

Dopo il parere positivo della Conferenza di Servizi, svoltasi il 21 dicembre scorso in residenza comunale, con la firma avvenuta questa mattina, giovedì 3 gennaio sempre in Municipio, dell'Accordo di Programma - presenti i vertici dell'azienda e i rappresentanti istituzionali di Regione Emilia-Romagna, Comune e Provincia di Ferrara, Sipro, Manifattura Berluti e Immobiliare Gaibanella, proprietari dell'area - è ora ufficiale il via libera alla realizzazione del nuovo insediamento produttivo della Manifattura Berluti e l'avvio dei lavori nella zona di Gaibanella già nei primi mesi del 2013. L'Accordo infatti contiene l'approvazione del piano urbanistico attuativo e i titoli edilizi abilitativi inerenti le opere di urbanizzazione e l'edificio.

La scelta della Manifattura Berluti, gruppo Louis Vuitton, di costruire alle porte di Ferrara uno stabilimento per la produzione di calzature di lusso, ha già dato i primi positivi effetti occupazionali. Sono circa 70 le persone attualmente assunte di cui 48 già in formazione. Il progetto dello stabilimento prevede a regime un organico composto da 216 persone, gran parte delle quali (195) saranno operative dal 2014. Insieme al centro produttivo Berluti, che avrà un'estensione complessiva di 8mila metri quadrati, sorgerà una scuola aziendale - gestita in collaborazione con gli enti pubblici locali e regionali - per lo studio della manifattura calzaturiera, con l'obiettivo di mantenere elevata la professionalità nel settore.

Grande soddisfazione è stata espressa in particolare dai rappresentanti dell'azienda per la rapidità dell'iter burocratico del progetto - complessivamente circa 8 mesi - che già nell'agosto 2012 aveva visto la definizione dell'accordo di programma con Comune, Provincia e Regione per la variante urbanistica. Con l'atto formale di oggi e la successiva ratifica del documento nelle prime sedute utili di Giunta e Consiglio Comunale di questo mese, la Manifattura Berluti procederà alla realizzazione dello stabilimento i cui lavori dovrebbero concludersi nel 2014.

Al'incontro odierno per la firma dell'Accordo di programma hanno partecipato l'assessore comunale all'Urbanistica Roberta Fusari, l'assessore provinciale alla Pianificazione Territoriale Patrizia Bianchini, l'assessore regionale alla Scuola, Formazione professionale e Lavoro Patrizio Bianchi, il presidente Sipro Gianluca Vitarelli, J.Bapthiste Barthes rappresentante legale delle Manuifatture Berluti e Fabio Bulgarelli dell'Immobiliare Gaibanella.

 

Immagini:

foto firma accordo di programma 3gen13 - 1 foto firma accordo di programma 3gen13 - 2 foto firma accordo di programma 3gen13 - 3
Cronaca Comune

Cronaca Comune - Reg. Tribunale di Ferrara n. 4/2006
REDAZIONE: Alessandro Zangara (direttore responsabile), Elena Frighi, Lucia Mattioli
SITO: www.cronacacomune.fe.it E-MAIL: cronacacomune@comune.fe.it


Modifica le tue impostazioni di iscrizione

]]>
INCONTRO DI FINE ANNO - Oggi, venerdì 21 dicembre in residenza municipale (piazza Municipio 2 - FE), Sindaco e Giunta con i giornalisti ferraresi - L'anno del sisma: bilancio delle attività e ringraziamento ai dipendenti. Notizie positive per risarcimenti post-sisma e nuovi insediamenti produttivi Fri, 21 Dec 2012 15:02:31 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/260502.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/260502.html Comune di Ferrara Comune di Ferrara
mainpic

21-12-2012

INCONTRO DI FINE ANNO - Oggi, venerdì 21 dicembre in residenza municipale (piazza Municipio 2 - FE), Sindaco e Giunta con i giornalisti ferraresi

L'anno del sisma: bilancio delle attività e ringraziamento ai dipendenti. Notizie positive per risarcimenti post-sisma e nuovi insediamenti produttivi

Il tradizionale incontro di fine anno del sindaco Tiziano Tagliani e dei componenti della Giunta comunale con i giornalisti delle redazioni locali, svoltosi questa mattina venerdì 21 dicembre nella sala degli Arazzi della residenza municipale (piazza Municipio 2, Ferrara), è ruotato principalmente sul tema degli eventi simici che da maggio in poi hanno impegnato duramente tutti i servizi e settori dell'Amministrazione comunale, in sinergia con gli enti e le istituzioni del territorio, con tutti i cittadini. 
Oltre a mettere in luce il lavoro di tutti i soggetti coinvolti e ringraziato sia i dipendenti comunali per l'opera prestata in questi mesi difficili, sia i giornalisti per aver seguito e diffuso notizie utili alla collettività, sostenendo anche iniziative benefiche e di raccolta fondi, l'incontro è stato l'occasione per anticipare e rendere pubbliche alcune notizie positive. Fra queste la definizione della somma di 20 milioni di euro che le società assicuratrici - erano presenti in sala i rappresentanti - verseranno il prossimo mese nelle casse comunali come risarcimento dei danni causati dal terremoto (10 milioni da Assitalia, 5 da Generali e 5 da Unipol). Nel corso della conferenza stampa, oltre a toccare i temi sollecitati dalle domande dei giornalisti presenti - come l'elaborazione del Piano di Protezione civile, l'utilizzo dell'ex Ospedale S.Anna e il giudizio sul nuovo polo ospedaliero, la riapertura del nido Il Salice e l'intervento ambientale sul Quadrante Est, il ricorso sui derivati Dexia e la situazione del Palazzo degli Specchi - si è data "in diretta" la notizia della positiva conclusione della Conferenza di Servizi, svoltasi nella sala a fianco della sala Arazzi, che di fatto dà il via libera alla realizzazione del nuovo insediamento produttivo dell'azienda Berluti con avvio dei lavori nella zona di Gaibanella già nei primi mesi del 2013 (la firma ufficiale dell'accordo di programma avverrà all'inizio di gennaio). 
Il Sindaco ha concluso l'incontro in residenza municipale scambiando auguri e piccoli omaggi con i componenti della Giunta e i giornalisti (libri e magliette stampate in occasione del sisma).

 

Immagini:

Un momento della conferenza stampa di fine anno di Sindaco e Giunta con i giornalisti (21dic12) In apertura di conferenza stampa l'annuncio dell'accordo sui risarcimenti assicurativi post terremoto - 21dic12

Allegati:

Cronaca Comune

Cronaca Comune - Reg. Tribunale di Ferrara n. 4/2006
REDAZIONE: Alessandro Zangara (direttore responsabile), Elena Frighi, Lucia Mattioli
SITO: www.cronacacomune.fe.it E-MAIL: cronacacomune@comune.fe.it


Modifica le tue impostazioni di iscrizione

]]>
ASSESSORATO SERVIZI ALLA PERSONA - Appello di Comune e associazioni di volontariato per assistere chi ha bisogno - Emergenza freddo: servono beni per l'accoglienza e le prime necessità Wed, 19 Dec 2012 14:08:35 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/260174.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/260174.html Comune di Ferrara Comune di Ferrara

19-12-2012

ASSESSORATO SERVIZI ALLA PERSONA - Appello di Comune e associazioni di volontariato per assistere chi ha bisogno

Emergenza freddo: servono beni per l'accoglienza e le prime necessità

L'inverno è solo all'inizio. In vista dell'ulteriore abbassamento delle temperature che sta già interessando anche il nostro territorio e del possibile ripetersi dell'emergenza gelo, le Associazioni e gli Enti di Ferrara coinvolti nella rete per la prima accoglienza delle persone senza dimora, insieme con Agire Sociale CSV e l'Assessorato alla Salute e Servizi alla Persona del Comune di Ferrara e l'ASP - Servizi Sociali lanciano un appello ai cittadini per fare fronte ad alcune necessità.

Servono in particolare beni per l'accoglienza (lenzuola, federe e coperte per letti singoli, asciugamani), generi per l'igiene personale e la pulizia (carta igienica, detersivi, saponi, lamette, detergenti generici) altri alimenti non deperibili (alimenti per l'infanzia e pannolini, olio, caffè, zucchero, latte, alimenti per prima colazione).

Servono anche sacchi a pelo da esterno, utili per chi rimane all'aperto.

 Un gesto semplice e aperto al bene comune per il sostegno delle organizzazioni del terzo settore, fra cui Viale K, Caritas Diocesana, Associazione Badanti Nadiya, Città del Ragazzo, La Casona, Associazione c'è Vita e Vita che, insieme ad Enti pubblici locali, gestiscono strutture di prima accoglienza e altre ne attiveranno prossimamente per far fronte ai bisogni di chi, nei giorni di gelo, rischia di trovare rifugio nei luoghi più disparati rischiando l'assideramento.

 

Chi volesse contribuire, per la donazione può recarsi nelle sedi delle seguenti associazioni:

- CARITAS DIOCESANA, via Brasavola, 19 - tel. 0532 740825 aperta tutti i giorni dal lunedì al sabato - tranne dall'1 al 6 gennaio compresi;

- ASSOCIAZIONE VIALE K - Via Mambro, 88 - 0532 975717 dal 7 gennaio dalle 14.30 alle 16.00. SOLO PER IL PERIODO FESTIVO (fino al 6 gennaio) si possono consegnare i beni presso la mensa dell'Associazione Viale k, in zona Rivana.

Si chiede ai donatori di segnalare che si tratta di "beni per l'emergenza freddo". 

Si invitano, inoltre, tutti i cittadini a segnalare eventuali persone che dormono fuori casa al numero di emergenza della Polizia Municipale Tel. 0532/418600-418601 Attivo 24 ore su 24

 

(Comunicato a cura dell'assessorato Servizi alla Persona del Comune e Centro Servizi Volontariato Agire Sociale Ferrara)

Luogo

  • Via Brasavola, 19, Ferrara, FE, Italia
  • Via Gaetano Pesci, Ferrara, FE, Italia
  • Via Mambro, 88, Ferrara, FE, Italia
Cronaca Comune

Cronaca Comune - Reg. Tribunale di Ferrara n. 4/2006
REDAZIONE: Alessandro Zangara (direttore responsabile), Elena Frighi, Lucia Mattioli
SITO: www.cronacacomune.fe.it E-MAIL: cronacacomune@comune.fe.it


Modifica le tue impostazioni di iscrizione

]]>
PREMIO CITTA' DI FERRARA - Giovedì 20 dicembre alle 17, sala Apollo (via Ragno - FE) - La riconoscenza dei ferraresi agli operatori e ai volontari dell'emergenza sisma. Presenzierà anche Gabrielli Wed, 19 Dec 2012 13:55:14 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/260172.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/260172.html Comune di Ferrara Comune di Ferrara

18-12-2012

PREMIO CITTA' DI FERRARA - Giovedì 20 dicembre alle 17, sala Apollo (via Ragno - FE)

La riconoscenza dei ferraresi agli operatori e ai volontari dell'emergenza sisma. Presenzierà anche Gabrielli

Giovedì 20 dicembre alle 17 nella sede del Cinema Apollo di Ferrara (via Ragno) si terrà la cerimonia di consegna ufficiale de "L'Ippogrifo: Premio città di Ferrara". L'iniziativa è promossa dal Comune e dalla Provincia di Ferrara per ringraziare gli Enti e le Associazioni che hanno prestato la propria opera nel corso dell'emergenza sisma del maggio 2012.

Il sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani e la presidente della Provincia di Ferrara Marcella Zappaterra insieme all'assessore Regionale Paola Gazzolo, al prefetto di Ferrara Provvidenza Raimondo e al capo Dipartimento della Protezione Civile Franco Gabrielli, consegneranno ufficialmente il Premio Città di Ferrara al Comando provinciale dei Vigili del Fuoco e al Coordinamento Associazioni di volontariato Protezione Civile di Ferrara.

 

La cerimonia è aperta alla cittadinanza e per motivi organizzativi si potrà accedere alla sala Apollo non oltre le ore 16,40.

 

L'Ippogrifo - Premio Città di Ferrara - L'Ippogrifo viene riconosciuto ai cittadini ferraresi che si sono particolarmente distinti nel mondo per motivi professionali, sociali, umanitari, dando lustro alla città. Nel corso dell'evento in programma giovedì 20 dicembre alla sala Apollo di Ferrara saranno consegnate dalle autorità presenti le attestazioni di gratitudine e riconoscenza agli Enti, agli Organi e collegi professionali, alle Associazioni di Volontariato e di Categoria che hanno dimostrato con generosità e passione una forte solidarietà verso le comunità colpite.

In apertura della cerimonia sarà proiettato anche un breve video relativo al sisma del maggio scorso, con immagini del territorio ferrarese e interviste ad alcuni dei protagonisti degli interventi nelle zone colpite.

 

 

(Comunicato a cura degli Uffici Stampa di Comune e Provincia)

 

Cronaca Comune

Cronaca Comune - Reg. Tribunale di Ferrara n. 4/2006
REDAZIONE: Alessandro Zangara (direttore responsabile), Elena Frighi, Lucia Mattioli
SITO: www.cronacacomune.fe.it E-MAIL: cronacacomune@comune.fe.it


Modifica le tue impostazioni di iscrizione

]]>
ASSESSORATO ALLA CULTURA - Calendario e informazioni per il periodo delle festività (aggiornamento del 19dic12) - Aperture e orari della mostra a Palazzo dei Diamanti e dei musei cittadini Wed, 19 Dec 2012 13:36:43 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/260169.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/260169.html Comune di Ferrara Comune di Ferrara

19-12-2012

ASSESSORATO ALLA CULTURA - Calendario e informazioni per il periodo delle festività (aggiornamento del 19dic12)

Aperture e orari della mostra a Palazzo dei Diamanti e dei musei cittadini

Rimarrà regolarmente aperta anche durante l'intero periodo delle festività di fine anno, tutti i giorni (feriali e festivi, lunedì incluso, con orario continuato 9-19) la mostra "Boldini, Previati e De Pisis. Due secoli di grande arte a Ferrara" allestita fino al 13 gennaio 2013 a Palazzo dei Diamanti, dove è tra l'altro prevista un'apertura straordinaria la sera di San Silvestro fino alle 23,30 (www.palazzodiamanti.it )

I Musei civici (Casa di Ludovico Ariosto, Museo del Risorgimento e della Resistenza, Museo Riminaldi, Museo di Storia Naturale) saranno invece chiusi nelle giornate del 24, 25, 26, 31 dicembre 2012 e 1 e 6 gennaio 2013.

Stesso calendario di chiusure è previsto anche per il Museo della Cattedrale e palazzina Marfisa, con l'eccezione della giornata del 31 dicembre durante la quale il museo nell'ex chiesa di San Romano e la palazzina di Marfisa d'Este in corso Giovecca che saranno aperti con i consueti orari. Per informazioni su orari e ingressi consultare www.artecultura.fe.it o contattare il Call center Ferrara mostre e musei : tel. 0532 244949, mail: diamanti@comune.fe.it).

Più articolato invece il programma dei musei statali presenti in città. Il museo di Casa Romei (via Savonarola) sarà chiuso il giorno di Natale e l'1 gennaio; aperto il 26 dicembre (dalle 8,30 alle 19,30), il 31 dicembre (dalle 8,30 alle 14) e il 6 gennaio (dalle 8,30 alle 14).

Il Museo Archeologico nazionale (via XX Settembre) sarà invece chiuso il 25 e il 31 dicembre e aperto il 26 dicembre (dalle 9,30 alle 17), l'1 gennaio (dalle 9 alle 19) e il 6 gennaio (dalle 9,30 alle 17). Mentre la Pinacoteca nazionale sarà chiusa il 25 e il 31 dicembre e l'1 gennaio e aperta il 26 dicembre e il 6 gennaio (dalle 9 alle 14).

Il percorso di visita del Castello Estense, infine, rimarrà chiuso il giorno di Natale e sarà invece aperto con il consueto orario il 24 e 31 dicembre e il 6 gennaio; martedì 1 gennaio l'apertura sarà ridotta con orario dalle 13,30 alle 20 (ultimo biglietto alle 19.15). Sempre l'1 gennaio aperto anche l'Ufficio Informazioni Turistiche nel cortile del Castello dalle 12,30 alle 18.

Cronaca Comune

Cronaca Comune - Reg. Tribunale di Ferrara n. 4/2006
REDAZIONE: Alessandro Zangara (direttore responsabile), Elena Frighi, Lucia Mattioli
SITO: www.cronacacomune.fe.it E-MAIL: cronacacomune@comune.fe.it


Modifica le tue impostazioni di iscrizione

]]>
UFFICI COMUNALI E MUSEI CITTADINI - aggiornamento (Castello Estense e Casa Romei) - Chiusure e variazioni d'orario durante le festività Tue, 18 Dec 2012 15:06:45 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/260015.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/260015.html Comune di Ferrara Comune di Ferrara

18-12-2012

UFFICI COMUNALI E MUSEI CITTADINI - Calendario e informazioni

Chiusure e variazioni d'orario durante le festività

>> Uffici comunali: attività sospese nelle giornate del 24 e 31 dicembre 2012

Nelle giornate di lunedì 24 e lunedì 31 dicembre gli uffici del Comune di Ferrara e delle Circoscrizioni comunali rimarranno chiusi. Saranno in ogni caso garantite le attività operative della Polizia Municipale e la reperibilità degli uffici tecnici.

Chiusi nelle stesse date saranno anche gli archivi e tutte le biblioteche comunali.

Aperto al pubblico in entrambe le giornate, con solo orario antimeridiano dalle 7,30 alle 13, sarà invece l'Ufficio relazioni col pubblico della Polizia municipale, con sede in via Bologna 534 (tel. 0532 418617 - 418621).  

Come per altre occasioni, il provvedimento di chiusura degli uffici in una giornata compresa tra due festività è stato programmato dall'Amministrazione comunale per ragioni di risparmio di risorse (energia, gestione dei servizi e del personale), in considerazione anche della ridotta affluenza di utenti che generalmente caratterizza queste particolari circostanze.

Per ulteriori informazioni consultare il sito internet www.comune.fe.it o contattare telefonicamente i singoli uffici e sportelli comunali.

 

>> Aperture e orari della mostra a Palazzo dei Diamanti e dei musei cittadini

Rimarrà regolarmente aperta anche durante l'intero periodo delle festività di fine anno, tutti i giorni (feriali e festivi, lunedì incluso, con orario continuato 9-19) la mostra "Boldini, Previati e De Pisis. Due secoli di grande arte a Ferrara" allestita fino al 13 gennaio 2013 a Palazzo dei Diamanti, dove è tra l'altro prevista un'apertura straordinaria la sera di San Silvestro fino alle 23,30 (www.palazzodiamanti.it )

I Musei civici (Casa di Ludovico Ariosto, Museo del Risorgimento e della Resistenza, Museo Riminaldi, Palazzina di Marfisa d'Este, Museo di Storia Naturale) saranno invece chiusi nelle giornate del 24, 25, 26, 31 dicembre 2012 e 1 gennaio 2013. Stesso calendario di chiusure è previsto anche per il Museo della Cattedrale, con l'eccezione della giornata del 31 dicembre durante la quale il museo nell'ex chiesa di San Romano sarà aperto con i consueti orari. Tutti i musei comunali saranno invece aperti regolarmente domenica 6 gennaio (per informazioni su orari e ingressi consultare www.artecultura.fe.it o contattare il Call center Ferrara mostre e musei : tel. 0532 244949, mail: diamanti@comune.fe.it).

Più articolato invece il programma dei musei statali presenti in città. Il museo di Casa Romei (via Savonarola) sarà chiuso il giorno di Natale e l'1 gennaio; aperto il 26 dicembre (dalle 8,30 alle 19,30), il 31 dicembre (dalle 8,30 alle 14) e il 6 gennaio (dalle 8,30 alle 14).

Il Museo Archeologico nazionale (via XX Settembre) sarà invece chiuso il 25 e il 31 dicembre e aperto il 26 dicembre (dalle 9,30 alle 17), l'1 gennaio (dalle 9 alle 19) e il 6 gennaio (dalle 9,30 alle 17). Mentre la Pinacoteca nazionale sarà chiusa il 25 e il 31 dicembre e l'1 gennaio e aperta il 26 dicembre e il 6 gennaio (dalle 9 alle 14).

Il percorso di visita del Castello Estense, infine, rimarrà chiuso il giorno di Natale e sarà invece aperto con il consueto orario il 24 e 31 dicembre e il 6 gennaio; martedì 1 gennaio l'apertura sarà ridotta con orario dalle 13,30 alle 20 (ultimo biglietto alle 19.15). Sempre l'1 gennaio aperto anche l'Ufficio Informazioni Turistiche nel cortile del Castello dalle 12,30 alle 18.

 

 

Cronaca Comune

Cronaca Comune - Reg. Tribunale di Ferrara n. 4/2006
REDAZIONE: Alessandro Zangara (direttore responsabile), Elena Frighi, Lucia Mattioli
SITO: www.cronacacomune.fe.it E-MAIL: cronacacomune@comune.fe.it


Modifica le tue impostazioni di iscrizione

]]>
PREMIO CITTA' DI FERRARA - Giovedì 20 dicembre alle 17, sala Apollo (via Ragno - FE) - La riconoscenza dei ferraresi agli operatori e ai volontari dell'emergenza sisma Tue, 18 Dec 2012 12:22:58 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/259980.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/259980.html Comune di Ferrara Comune di Ferrara

18-12-2012

PREMIO CITTA' DI FERRARA - Giovedì 20 dicembre alle 17, sala Apollo (via Ragno - FE)

La riconoscenza dei ferraresi agli operatori e ai volontari dell'emergenza sisma

Giovedì 20 dicembre alle 17 nella sede del Cinema Apollo di Ferrara (via Ragno) si terrà la cerimonia di consegna ufficiale de "L'Ippogrifo: Premio città di Ferrara". L'iniziativa è promossa dal Comune e dalla Provincia di Ferrara per ringraziare gli Enti e le Associazioni che hanno prestato la propria opera nel corso dell'emergenza sisma del maggio 2012.

Il sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani e la presidente della Provincia di Ferrara Marcella Zappaterra consegneranno ufficialmente il Premio Città di Ferrara al Comando provinciale dei Vigili del Fuoco e al Coordinamento Associazioni di volontariato Protezione Civile di Ferrara.

 

La cerimonia è aperta alla cittadinanza e per motivi organizzativi si potrà accedere alla sala Apollo non oltre le ore 16,40.

 

L'Ippogrifo - Premio Città di Ferrara - L'Ippogrifo viene riconosciuto ai cittadini ferraresi che si sono particolarmente distinti nel mondo per motivi professionali, sociali, umanitari, dando lustro alla città. Nel corso dell'evento in programma giovedì 20 dicembre alla sala Apollo di Ferrara saranno consegnate le attestazioni di gratitudine e riconoscenza agli Enti, agli Organi e collegi professionali, alle Associazioni di Volontariato e di Categoria che hanno dimostrato con generosità e passione una forte solidarietà verso le comunità colpite.

 

(Comunicato a cura degli Uffici Stampa di Comune e Provincia)

 

Cronaca Comune

Cronaca Comune - Reg. Tribunale di Ferrara n. 4/2006
REDAZIONE: Alessandro Zangara (direttore responsabile), Elena Frighi, Lucia Mattioli
SITO: www.cronacacomune.fe.it E-MAIL: cronacacomune@comune.fe.it


Modifica le tue impostazioni di iscrizione

]]>
UFFICI COMUNALI E MUSEI CITTADINI - Integrazioni apertura Castello Estense - Chiusure e variazioni d'orario durante le festività Tue, 18 Dec 2012 11:50:37 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/259972.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/259972.html Comune di Ferrara Comune di Ferrara

18-12-2012

UFFICI COMUNALI E MUSEI CITTADINI - Calendario e informazioni

Chiusure e variazioni d'orario durante le festività

>> Uffici comunali: attività sospese nelle giornate del 24 e 31 dicembre 2012

Nelle giornate di lunedì 24 e lunedì 31 dicembre gli uffici del Comune di Ferrara e delle Circoscrizioni comunali rimarranno chiusi. Saranno in ogni caso garantite le attività operative della Polizia Municipale e la reperibilità degli uffici tecnici.

Chiusi nelle stesse date saranno anche gli archivi e tutte le biblioteche comunali.

Aperto al pubblico in entrambe le giornate, con solo orario antimeridiano dalle 7,30 alle 13, sarà invece l'Ufficio relazioni col pubblico della Polizia municipale, con sede in via Bologna 534 (tel. 0532 418617 - 418621).  

Come per altre occasioni, il provvedimento di chiusura degli uffici in una giornata compresa tra due festività è stato programmato dall'Amministrazione comunale per ragioni di risparmio di risorse (energia, gestione dei servizi e del personale), in considerazione anche della ridotta affluenza di utenti che generalmente caratterizza queste particolari circostanze.

Per ulteriori informazioni consultare il sito internet www.comune.fe.it o contattare telefonicamente i singoli uffici e sportelli comunali.

 

>> Aperture e orari della mostra a Palazzo dei Diamanti e dei musei cittadini

Rimarrà regolarmente aperta anche durante l'intero periodo delle festività di fine anno, tutti i giorni (feriali e festivi, lunedì incluso, con orario continuato 9-19) la mostra "Boldini, Previati e De Pisis. Due secoli di grande arte a Ferrara" allestita fino al 13 gennaio 2013 a Palazzo dei Diamanti, dove è tra l'altro prevista un'apertura straordinaria la sera di San Silvestro fino alle 23,30 (www.palazzodiamanti.it )

I Musei civici (Casa di Ludovico Ariosto, Museo del Risorgimento e della Resistenza, Museo Riminaldi, Palazzina di Marfisa d'Este, Museo di Storia Naturale) saranno invece chiusi nelle giornate del 24, 25, 26, 31 dicembre 2012 e 1 gennaio 2013. Stesso calendario di chiusure è previsto anche per il Museo della Cattedrale, con l'eccezione della giornata del 31 dicembre durante la quale il museo nell'ex chiesa di San Romano sarà aperto con i consueti orari. Tutti i musei comunali saranno invece aperti regolarmente domenica 6 gennaio (per informazioni su orari e ingressi consultare www.artecultura.fe.it o contattare il Call center Ferrara mostre e musei : tel. 0532 244949, mail: diamanti@comune.fe.it).

Più articolato invece il programma dei musei statali presenti in città. Il museo di Casa Romei (via Savonarola) sarà chiuso il giorno di Natale e aperto il 26 dicembre (dalle 8,30 alle 19,30), il 31 dicembre (dalle 8,30 alle 14), l'1 gennaio (dalle 13,30 alle 19,30) e il 6 gennaio (dalle 8,30 alle 14).

Il Museo Archeologico nazionale (via XX Settembre) sarà invece chiuso il 25 e il 31 dicembre e aperto il 26 dicembre (dalle 9,30 alle 17), l'1 gennaio (dalle 9 alle 19) e il 6 gennaio (dalle 9,30 alle 17). Mentre la Pinacoteca nazionale sarà chiusa il 25 e il 31 dicembre e l'1 gennaio e aperta il 26 dicembre e il 6 gennaio (dalle 9 alle 14).

Il percorso di visita del Castello Estense, infine, rimarrà chiuso il giorno di Natale e sarà invece aperto con il consueto orario il 24 e 31 dicembre e il 6 gennaio; martedì 1 gennaio l'apertura sarà ridotta con orario dalle 13,30 alle 20 (ultimo biglietto alle 19.15). Sempre l'1 gennaio aperto anche l'Ufficio Informazioni Turistiche nel cortile del Castello dalle 12,30 alle 18.

 

 

Cronaca Comune

Cronaca Comune - Reg. Tribunale di Ferrara n. 4/2006
REDAZIONE: Alessandro Zangara (direttore responsabile), Elena Frighi, Lucia Mattioli
SITO: www.cronacacomune.fe.it E-MAIL: cronacacomune@comune.fe.it


Modifica le tue impostazioni di iscrizione

]]>
UFFICI COMUNALI E MUSEI CITTADINI - Chiusure e variazioni d'orario durante le festività - Calendario e informazioni Tue, 18 Dec 2012 10:55:28 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/259957.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/259957.html Comune di Ferrara Comune di Ferrara

18-12-2012

UFFICI COMUNALI E MUSEI CITTADINI - Calendario e informazioni

Chiusure e variazioni d'orario durante le festività

>> Uffici comunali: attività sospese nelle giornate del 24 e 31 dicembre 2012

Nelle giornate di lunedì 24 e lunedì 31 dicembre gli uffici del Comune di Ferrara e delle Circoscrizioni comunali rimarranno chiusi. Saranno in ogni caso garantite le attività operative della Polizia Municipale e la reperibilità degli uffici tecnici.

Chiusi nelle stesse date saranno anche gli archivi e tutte le biblioteche comunali.

Aperto al pubblico in entrambe le giornate, con solo orario antimeridiano dalle 7,30 alle 13, sarà invece l'Ufficio relazioni col pubblico della Polizia municipale, con sede in via Bologna 534 (tel. 0532 418617 - 418621).  

Come per altre occasioni, il provvedimento di chiusura degli uffici in una giornata compresa tra due festività è stato programmato dall'Amministrazione comunale per ragioni di risparmio di risorse (energia, gestione dei servizi e del personale), in considerazione anche della ridotta affluenza di utenti che generalmente caratterizza queste particolari circostanze.

Per ulteriori informazioni consultare il sito internet www.comune.fe.it o contattare telefonicamente i singoli uffici e sportelli comunali.

 

>> Aperture e orari della mostra a Palazzo dei Diamanti e dei musei cittadini

Rimarrà regolarmente aperta anche durante l'intero periodo delle festività di fine anno, tutti i giorni (feriali e festivi, lunedì incluso, con orario continuato 9-19) la mostra "Boldini, Previati e De Pisis. Due secoli di grande arte a Ferrara" allestita fino al 13 gennaio 2013 a Palazzo dei Diamanti, dove è tra l'altro prevista un'apertura straordinaria la sera di San Silvestro fino alle 23,30 (www.palazzodiamanti.it )

I Musei civici (Casa di Ludovico Ariosto, Museo del Risorgimento e della Resistenza, Museo Riminaldi, Palazzina di Marfisa d'Este, Museo di Storia Naturale) saranno invece chiusi nelle giornate del 24, 25, 26, 31 dicembre 2012 e 1 gennaio 2013. Stesso calendario di chiusure è previsto anche per il Museo della Cattedrale, con l'eccezione della giornata del 31 dicembre durante la quale il museo nell'ex chiesa di San Romano sarà aperto con i consueti orari. Tutti i musei comunali saranno invece aperti regolarmente domenica 6 gennaio (per informazioni su orari e ingressi consultare www.artecultura.fe.it o contattare il Call center Ferrara mostre e musei : tel. 0532 244949, mail: diamanti@comune.fe.it).

Più articolato invece il programma dei musei statali presenti in città. Il museo di Casa Romei (via Savonarola) sarà chiuso il giorno di Natale e aperto il 26 dicembre (dalle 8,30 alle 19,30), il 31 dicembre (dalle 8,30 alle 14), l'1 gennaio (dalle 13,30 alle 19,30) e il 6 gennaio (dalle 8,30 alle 14).

Il Museo Archeologico nazionale (via XX Settembre) sarà invece chiuso il 25 e il 31 dicembre e aperto il 26 dicembre (dalle 9,30 alle 17), l'1 gennaio (dalle 9 alle 19) e il 6 gennaio (dalle 9,30 alle 17). Mentre la Pinacoteca nazionale sarà chiusa il 25 e il 31 dicembre e l'1 gennaio e aperta il 26 dicembre e il 6 gennaio (dalle 9 alle 14).

Il percorso di visita del Castello Estense, infine, rimarrà chiuso il giorno di Natale e sarà invece aperto con il consueto orario il 24 e 31 dicembre e il 6 gennaio; martedì 1 gennaio l'apertura sarà ridotta con orario dalle 13,30 alle 17,30. 

Cronaca Comune

Cronaca Comune - Reg. Tribunale di Ferrara n. 4/2006
REDAZIONE: Alessandro Zangara (direttore responsabile), Elena Frighi, Lucia Mattioli
SITO: www.cronacacomune.fe.it E-MAIL: cronacacomune@comune.fe.it


Modifica le tue impostazioni di iscrizione

]]>
PIANO NEVE E GHIACCIO - Il Settore Opere pubbliche e Mobilità del Comune gestisce le operazioni. - Cosa fare e a chi rivolgersi in caso di neve e ghiaccio Wed, 05 Dec 2012 15:38:07 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/258286.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/258286.html Comune di Ferrara Comune di Ferrara
mainpic

05-12-2012

PIANO NEVE E GHIACCIO - Il Settore Opere pubbliche e Mobilità del Comune gestisce le operazioni.

Cosa fare e a chi rivolgersi in caso di neve e ghiaccio

Sono state riconfermate per la stagione invernale 2012-13 dal Settore Opere pubbliche e Mobilità le modalità del "Piano Neve e Ghiaccio" attivate nel 2010 che vedono all'interno del Comune la "centrale operativa" per affrontare le criticità in caso di neve e ghiaccio nel territorio comunale. Sono diciotto i dipendenti comunali che fino al 18 marzo prossimo costituiranno il nucleo di tecnici e operatori per la gestione del Piano Neve. La Centrale operativa, gestita dal Settore Opere Pubbliche e Mobilità, coordinerà sia le attività di emergenza che quelle di routine relative alla viabilità nel periodo invernale, occupandosi principalmente delle operazioni di salatura delle strade e di sgombero della neve. In caso di precipitazioni nevose, la Centrale sarà attivata con operatività 24 ore su 24, attraverso la rotazione del personale a disposizione su tre diverse fasce orarie. I mezzi spartineve e spargisale sono forniti da un consorzio di aziende locali sulla base di un contratto di servizio.  

Già nelle prossime ore, sulla base delle previsioni meteorologiche, si provvederà ad effettuare una salatura preventiva nei punti critici della viabilità (rotatorie, cavalcavia, ecc.). L'Amministrazione comunale, per questo tipo di servizio, ha attualmente nei magazzini una scorta di sale pari a circa 450 tonnellate.

Materiale informativo relativo al Piano Neve, che contiene riferimenti telefonici utili, istruzioni e consigli da seguire in caso di precipitazioni nevose o presenza di ghiaccio, sarà distribuito nei prossimi giorni nelle sedi comunali aperte al pubblico.

 

>> LA SCHEDA (testo del pieghevole "Il Piano Neve" del Comune di Ferrara) 

IL PIANO NEVE
Il piano, predisposto dal Comune di Ferrara, prevede diversi livelli di intervento in relazione alle caratteristiche della situazione meteorologica da affrontare.
Ogni precipitazione nevosa viene valutata in base a temperatura, grado di umidità, presenza di vento e pioggia.
Il Comune di Ferrara, anche su indicazione della Protezione Civile Emilia-Romagna, valuterà ed attiverà l'azione più adeguata, tenendo monitorata la situazione meteorologica per tutto il periodo dell'evento.
Inoltre opererà - in sinergia con gli altri Enti e Istituzioni competenti - per predisporre interventi che assicurino il regolare funzionamento delle attività pubbliche della città. Il Prefetto e il Sindaco, in caso di emergenza, potranno disporre misure straordinarie per garantire la sicurezza dei cittadini.

LA RETE VIARIA DEL COMUNE
Viabilità principale > 120 km
Viabilità secondaria > 450 km 

IN CASO DI GHIACCIO
Salatura preventiva: viene effettuata in previsione di importanti abbassamenti della temperatura per evitare la formazione di ghiaccio in punti particolarmente nevralgici o pericolosi per la viabilità. In caso di temperature molto rigide il trattamento può essere esteso su tutto il tratto della viabilità principale.

IN CASO DI NEVE
Salatura in presenza di neve: viene effettuata sulla viabilità principale in caso di precipitazioni che determinino la formazione di manto nevoso.
L'intervento, se necessario, può essere esteso anche sulla viabilità secondaria.

Rimozione neve con intervento di lama spartineve: viene effettuata sulla viabilità principale in caso di forti nevicate con formazione di consistente manto nevoso.
L'intervento, se necessario, può essere esteso anche sulla viabilità secondaria.

Salatura antighiaccio: l'intervento può rendersi necessario in caso di forti abbassamenti di temperatura per evitare il formarsi di ghiaccio e viene effettuato con lame in abbinamento al servizio di rimozione neve.

INDICAZIONI PER I CITTADINI
> Massima prudenza
> Uscire di casa solo se necessario
> Mantenersi sempre informati e aggiornati sulla situazione di emergenza (mezzi di comunicazione)
> Procurarsi sale, pale e badili, come consuetudine, nei negozi di bricolage e di materiale per l'edilizia, nelle ferramenta, nei supermercati, ecc.
> Fare scorte alimentari, soprattutto per anziani e persone con difficoltà motorie
> Non camminare in stretta vicinanza ad alberi. Nella fase di disgelo fare attenzione alla neve che si stacca da tetti e cornicioni
> Utilizzare scarpe adatte
> Non utilizzare mezzi di trasporto su due ruote
> Se possibile, parcheggiare le auto in rimesse o comunque in modo corretto per non ostacolare l'intervento dei mezzi spargisale e per la rimozione neve
> Pulire il marciapiede di fronte al proprio ingresso, spostando ghiaccio e neve ai margini della strada (regolamento comunale)
> Munirsi di catene e pneumatici da neve

UTILIZZO DEL SALE
Il sale scioglie ghiaccio e neve se hanno spessore limitato, quindi se la neve è alta è necessario prima rimuoverla con la pala.
Non usare acqua per eliminare strati e cumuli di ghiaccio e neve, soprattutto se prima è stato sparso sale.

ANZIANI IN CASA. MA NON DA SOLI!
Il Comune di Ferrara propone a chi ha più di 75 anni un aiuto concreto per risolvere alcuni problemi quotidiani. In caso di neve il Progetto Giuseppina offre alcune risposte:
- accompagnamento a visite mediche, terapie e altro;
- consegna gratuita della spesa e dei farmaci a domicilio.
E' sufficiente telefonare al >NUMERO VERDE gratuito 800 072 110. E' possibile, allo stesso numero, aderire al servizio di teleassistenza per essere costantemente seguiti con telefonate periodiche che garantiscono compagnia e sicurezza. Per non essere lasciati troppo soli.

PERSONE CON DISABILITA'
Servizio di accompagnamento sociale "MUOVERSI", rivolto alle persone con disabilità del territorio comunale, al quale rivolgersi per richieste di trasporto: telefono 0532.903994 - e-mail:muoversi@centrohfe.191.it


PER ESSERE INFORMATI
Leggere i quotidiani locali, ascoltare telegiornali o radiogiornali, collegarsi al sito del Comune di Ferrara [www.comune.fe.it].

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
Polizia Municipale di Ferrara - tel. 0532-418600 oppure 418601 [attivo 24 ore su 24]
Urp - Ufficio Relazioni con il Pubblico - tel. 0532-419770 e.mail urp@comune.fe.it

e-mail: piano.neve@comune.fe.it

 

Immagini:

Cronaca Comune

Cronaca Comune - Reg. Tribunale di Ferrara n. 4/2006
REDAZIONE: Alessandro Zangara (direttore responsabile), Elena Frighi, Lucia Mattioli
SITO: www.cronacacomune.fe.it E-MAIL: cronacacomune@comune.fe.it


Modifica le tue impostazioni di iscrizione

]]>
POLITICHE PER LA PACE - Convegno giovedì 6 dicembre alle 15 a Palazzo Bonacossi - Repubblica Democratica del Congo: testimonianze sul dramma di ‘Un Paese senza Stato’ Mon, 03 Dec 2012 12:18:51 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/257845.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/257845.html Comune di Ferrara Comune di Ferrara
mainpic

03-12-2012

POLITICHE PER LA PACE - Convegno giovedì 6 dicembre alle 15 a Palazzo Bonacossi

Repubblica Democratica del Congo: testimonianze sul dramma di ‘Un Paese senza Stato’

Sarà dedicato alla drammatica situazione della Repubblica Democratica del Congo il convegno dal titolo 'Un Paese senza Stato' organizzato per giovedì 6 dicembre alle 15, a palazzo Bonacossi, dall'associazione onlus Le Case degli Angeli di Daniele, in collaborazione con il Comune e l'Università degli Studi di Ferrara.

L'incontro, aperto liberamente alle scuole, alle associazioni e a tutti gli interessati, "ha lo scopo - secondo quanto dichiarano gli organizzatori - di rompere il vergognoso e colpevole silenzio sulla drammatica situazione del Congo RD. Nella zona dei Grandi Laghi è infatti di nuovo guerra, tra l'indifferenza della comunità internazionale, la stessa comunità che ha voluto ignorare i sei milioni di morti degli ultimi quindici anni. Lo scenario di milizie e di migliaia di sfollati in fuga si ripete drammaticamente, obbedendo alle perverse logiche del profitto e del potere in un paese dove non esistono libertà, democrazia e stato di diritto".

Dopo un'introduzione a cura del vice sindaco Massimo Maisto, il convegno vedrà susseguirsi gli interventi di studiosi e operatori che analizzeranno l'attuale situazione del Paese africano e racconteranno le proprie esperienze a contatto con la popolazione locale.

 

IL PROGRAMMA:

Giovedì 6 dicembre, ore 15-18, Palazzo Bonacossi, via Cisterna del Follo 5, Ferrara

Convegno

"Repubblica Democratica del Congo, un paese senza stato.

Dal genocidio ignorato al saccheggio delle risorse in atto"

 

Saluti istituzionali a cura del vice sindaco Massimo Maisto

 

INTERVENTI

 

- P. Loris Cattani, membro e animatore di Rete Pace per il Congo: "Implicazioni internazionali e complicità interne nel conflitto dell'est della Rep. Dem. del Congo"

- Luca Jourdan, Docente al Dipartimento di Discipline Storiche, Antropologiche e Geografiche dell'Università di Bologna: "Giovani, bambini e milizie nelle guerre in Congo"

- Giulia Cavalletto, volontaria del VIS: "Nord-Kivu, capitale mondiale dello stupro"

- Azaad Alocco, logista - coordinatore di progetto di Medici senza Frontiere: "L'azione umanitaria di MSF in RD Congo"

- Suor Alba Nani, già missionaria in Congo: "Una testimonianza femminile sulla drammatica quotidianità della popolazione"

- Rosario Cultrera, medico ricercatore Malattie Infettive - Ateneo di Ferrara: "L'Università di Ferrara e la cooperazione allo sviluppo: progetti e proposte"

 

Introduce e coordina: Nedda Alberghini Po - Le Case degli Angeli di Daniele Onlus

Luogo

  • Via Cisterna del Follo, 5, Ferrara, FE, Italia

Allegati:

Cronaca Comune - Reg. Tribunale di Ferrara n° 4/2006
REDAZIONE: Alessandro Zangara (direttore responsabile), Elena Frighi, Lucia Mattioli
SITO: www.cronacacomune.it E-MAIL: ufficiostampa@comune.fe.it



Modifica le tue impostazioni di iscrizione

]]>
RELAZIONI INTERNAZIONALI - Martedì 4 dicembre alle 15 riunione in sala dell'Arengo (residenza municipale) - Prende il via l'attività del Comitato Ferrara per la Federazione Europea Mon, 03 Dec 2012 11:58:30 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/257838.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/emilia_romagna/comune_di_ferrara/257838.html Comune di Ferrara Comune di Ferrara
mainpic

03-12-2012

RELAZIONI INTERNAZIONALI - Martedì 4 dicembre alle 15 riunione in sala dell'Arengo (residenza municipale)

Prende il via l'attività del Comitato Ferrara per la Federazione Europea

Si riunisce martedì 4 dicembre 2012 alle 15, nella sala dell'Arengo (residenza municipale), il Comitato Ferrara per la Federazione Europea, recentemente costituito con lo scopo di dare attuazione e vita agli obiettivi individuati dal proprio Statuto, la cui completa definizione sarà un punto all'ordine del giorno. Il neo Comitato mira essenzialmente a portare avanti iniziative per la fondazione di una vera "Europa Federale", oggi più che mai necessaria, mettendo insieme cittadini, rappresentanti delle forze politiche, della società civile e della realtà economica e culturale del territorio.

Nel corso della riunione verrà discusso un appello da indirizzare ai governi nazionali per sbloccare il processo di integrazione europea le cui difficoltà stanno mettendo in crisi il futuro del nostro Continente, a cominciare dagli Stati più deboli. Altro punto all'ordine del giorno sarà il rilancio del Programma Erasmus, oggi minato da una politica di austerità che sta sacrificando anche la cultura. Infine si procederà alla preparazione di tutti gli atti formali richiesti dallo Statuto, nonché alla elezione degli organi del Comitato.
Sono previsti gli interventi del sindaco Tiziano Tagliani, dell'assessore Rossella Zadro, del rettore Pasquale Nappi e di Sante Granelli del Movimento Federalista Europeo.

L'auspicio degli organizzatori è quello di stimolare su questi temi ampia partecipazione dei cittadini e di tutti coloro che si riconoscono negli obiettivi di una Europa Federale.

 

(A cura dell'Assessorato Cooperazione e Relazioni Internazionali)

Cronaca Comune - Reg. Tribunale di Ferrara n° 4/2006
REDAZIONE: Alessandro Zangara (direttore responsabile), Elena Frighi, Lucia Mattioli
SITO: www.cronacacomune.it E-MAIL: ufficiostampa@comune.fe.it



Modifica le tue impostazioni di iscrizione

]]>