Comunicati.net - Comunicati pubblicati - astralys Comunicati.net - Comunicati pubblicati - astralys Fri, 24 May 2019 03:08:24 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/utenti/3198/1 Il progetto di riorganizzazione degli Uffici Giudiziari di Monza Thu, 05 Dec 2013 13:46:38 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/302393.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/302393.html astralys astralys

Un workshop di mezza giornata che illustra come la consulenza possa migliorare il rapporto cittadino/istituzioni: il progetto degli Uffici Giudiziari di Monza vincitore di numerosi premi

 

Milano, 4 dicembre 2013 APCO (Associazione Professionale Italiana dei Consulenti di Management) organizza per lunedì 9 dicembre un workshop dedicato al tema “Consulenza di qualità e PA: un caso di eccellenza”.

L’incontro ha l’obiettivo di presentare e discutere il progetto di riorganizzazione e cambiamento predisposto dagli Uffici Giudiziari di Monza. Un progetto innovativo, vincitore di numerosi premi nazionali e internazionali (come per esempio il Constantinus Award) e che ha il merito di evidenziare come la consulenza possa essere un fattore tangibile di crescita e di miglioramento per le relazioni cittadino/pubblica amministrazione.

Tra i relatori, Giuseppe Airò, Presidente della Sezione Penale del Tribunale di Monza, Federico Butera, Professore Ordinario di Scienze dell’Organizzazione Milano Bicocca e Sapienza, e Presidente della Fondazione IRSO, oltre a Marco Beltrami, Presidente APCO.

“L’evento è un’occasione importante per portare a conoscenza del pubblico i benefici che la consulenza di qualità può portare non solo a strutture amministrative, ma ai cittadini stessi. Progetti professionali, come quello della Sezione Penale del Tribunale di Monza, sono anche utili per migliorare i rapporti con la Pubblica Amministrazione e avvicinare il privato al pubblico” sottolinea Marco Beltrami.

L’agenda del workshop – che si terrà il 9 dicembre, dalle 15.30 alle 17.30, presso la Sala Colucci (Camera di Commercio), in Corso Venezia 47 a Milano – prevede:

Presentazione
Marco Beltrami , Presidente APCO

Relatori

- Prof. Federico Butera, Ordinario Scienze dell’Organizzazione Milano Bicocca e Sapienza,   Presidente Fondazione IRSO  e IRSO - Strategy, Change, Operations srl
- Dott. Giuseppe Airò, Presidente della Sezione Penale del Tribunale di Monza

D&R e conclusioni

 “Condurrà il dibattito: dott. Lionello Mancini, editorialista Il Sole 24 Ore”

 

APCO

APCO, Associazione Professionale Italiana Consulenti di Management, costituita a Milano nel 1968 è un’associazione riconosciuta ai sensi della legge 4/2013.

Riunisce e qualifica coloro che in Italia svolgono professionalmente attività di management consultant. La mission di APCO è di rappresentare e promuovere la professione del management consultant, aggregare la comunità dei consulenti e favorirne lo sviluppo professionale, definire e presidiare elevati standard qualitativi, assicurare rappresentatività a tutti gli associati sia presso le Istituzioni sia presso le associazioni di categoria imprenditoriali. APCO è membro ICMCI (International Council of Management Consulting Institutes), che riunisce le associazioni professionali nazionali e rilascia, sempre per conto di ICMCI, la qualificazione internazionale CMC (Certified Management Consultant), unica certificazione internazionale esistente sul management consulting. APCO è articolata con delegazioni territoriali e ha oltre 650 soci. APCO ha sede a Milano, in corso Venezia 49.  www.apcoitalia.it

 

 

]]>
Grenoble Graduate School of Business in partnership con APCO Tue, 15 Feb 2011 14:38:15 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/150188.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/150188.html astralys astralys Grenoble Graduate School of Business (GGSB) annuncia un’alleanza strategica con APCO - Associazione Italiana dei Consulenti di Direzione e Organizzazione - volta a
migliorare i percorsi di studio per affrontare la carriera di Consulente di Management

 

Milano, 15 febbraio 2011 - Grenoble Graduate School of Business (GGSB) e APCO (Associazione Italiana di Direzione e Organizzazione), due organizzazioni impegnate nel campo della consulenza di management, hanno avviato un rapporto di collaborazione nell’ottica di aumentare la qualità professionale dei consulenti di fronte alle sfide del mercato globale. Con questo Memorandum d’intesa, APCO ufficializza il suo apporto al Master in Consulenza di Management offerto da GGSB.

 

Il memorandum prevede diverse iniziative congiunte con l’obiettivo di migliorare la qualità dell’offerta in entrambe le direzioni: supporto qualificato da parte di APCO agli studenti di GGSB, proposte formative ai soci APCO mediante corsi per dirigenti organizzati da GGSB, introduzione dell’accreditamento CMC (Certified Management Consultant, Consulenza di Management Certificata) indirizzato agli studenti post-universitari.

Gli studenti potranno avvalersi di attività di mentoring, borse di studio e supporto per la certificazione CMC. Gli iscritti ad APCO potranno frequentare i corsi organizzati da GGSB e questa, a sua volta, sarà in grado di allineare le proposte formative alle ultime novità emergenti nel campo della consulenza di management. Nel maggio 2011 è prevista una visita conoscitiva a Milano da parte degli studenti del Master in Consulenza di Management nell’ottica generale di rafforzare i legami tra le brillanti realtà economiche di Milano e Grenoble.

 

APCO fa parte di ICMCI (The International Council of Management Consulting Institutes), ente internazionale che comprende istituti nazionali di consulenza di management distribuiti in varie parti del mondo. In Italia, APCO è l’unica associazione abilitata a rilasciare la certificazione internazionale C.M.C. (Certified Management Consultant), una qualifica riconosciuta a livello globale dai principali istituti di oltre 40 paesi affiliati a ICMCI.

 

GGSB è la prima organizzazione francese collegata a ICMCI grazie alla partnership con APCO.

 

Judith Bouvard, Preside di GGSB ha dichiarato: “La consulenza di management è molto cresciuta in popolarità negli ultimi anni. Gli studenti arriveranno a ottenere il Master con una conoscenza approfondita del settore a livello globale. Sapranno come opera, quali sono  i protagonisti principali, i fattori chiave di successo e le questioni decisive che lo influenzano. L’accordo raggiunto con APCO garantisce, inoltre, la formazione, nella nostra facoltà, di consulenti qualificati di prim’ordine e rappresenta un’ottima opportunità per gli aspiranti professionisti.”

 

Marco Beltrami, Presidente di APCO ha affermato “Credo fermamente in questo binomio vincente: GGSB contribuisce ad allargare l’opportunità di crescita offerta da APCO alla comunità dei consulenti italiani. APCO aiuterà GGSB a realizzare programmi educativi allineati alle esigenze del business. Considero questo accordo come una tappa fondamentale del processo di crescita della nostra associazione.”

 

 

Il Master in Consulenza di Management di GGSB

L’obiettivo del programma è di insegnare ai consulenti di oggi e di domani ad affrontare e risolvere complesse questioni aziendali nonché di fornire il supporto necessario per migliorare i risultati della società per cui si lavora.

I partecipanti dovranno sviluppare attivamente l’esperienza, le conoscenze e le abilità necessarie a condurre una valutazione rapida ed efficace di una determinata situazione di business, individuare il problema e presentare le soluzioni più appropriate entro i limiti imposti dall’azienda.

Il corso richiede la frequenza a tempo pieno ed è aperto alla partecipazione di professionisti qualificati così come di neolaureati.

APCO

APCO, Associazione Professionale Italiana dei Consulenti di Direzione e Organizzazione, e’ stata costituita a Milano nel 1968. Riunisce e certifica coloro che in Italia svolgono professionalmente attività di management consultant.

La sua mission è rappresentare e promuovere la professione del management consultant, aggregare la comunità dei consulenti e favorirne lo sviluppo professionale, definire e presidiare elevati standard qualitativi, assicurare rappresentatività a tutti gli associati sia presso le Istituzioni, sia presso le associazioni di categoria imprenditoriali.

 

APCO è membra dell’ICMCI, International Council of Management Consulting Institutes, che riunisce le associazioni professionali nazionali e rilascia, sempre per conto di ICMCI, la certificazione CMC (Certified Management Consultant), unica certificazione internazionale esistente sul management consulting.

L’associazione è articolata con delegazioni territoriali.

La sede di APCO è a Milano, in corso Venezia 49.
www.apcoitalia.it

 

 

Informazioni per la stampa:

astralys per APCO

Silvia Beraudo
tel. 347 2879359 

e-mail: astralys@astralys.it

www.astralys.it

 

 

]]>
A Maison & Objet 2011 Antolini racconta “la Natura” Fri, 21 Jan 2011 14:32:11 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/fiere/146330.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/fiere/146330.html astralys astralys Antolini, tra le principali aziende al mondo nella lavorazione della pietra naturale, all’annuale appuntamento internazionale con Maison&Objet presenta originali collezioni e innovative finiture di superficie.

 

Tra le novità esposte nei 110mq dello stand F125, Hall 7 risalta la Natura Collection, una linea di pietre naturali finemente intarsiate con disegni floreali e in perfetto stile animalier. L’elegante mantello della zebra, il sinuoso movimento del coccodrillo, rilievi floreali ispirati a preziosi tessuti medioevali sono incisi sulla pietra attraverso ricercate tecniche di lavorazione ammorbidite da esclusive finiture. Proposta in versione “live” come rivestimento di un elegante bagno, disegnato dall’eclettico designer Alessandro La Spada, questa collezione rappresenta un’originale soluzione per ambienti emozionali. Il nero intenso delle pareti in Croco Design Nero Assoluto fanno da contrasto al marmo bianco purissimo di un lunghissimo lavabo sovrastato da una zona relax arredata con eleganti cuscini anch’essi di un bianco splendente. Un ambiente accattivante che sembra invitare i visitatori a riposarsi e a rigenerarsi.

Disponibile in diverse trame come, ad esempio, Flora Design, Arabesco Design, Croco Design, Zebra Design, Wave Gold e Wave Silver Design impreziositi dall’utilizzo di polveri metalliche dai riflessi oro e argento, la Natura Collection è un prodotto elegante adatto a rispondere alle più diverse esigenze di progettisti e architetti, anche di quelli più estrosi.

 

Accanto alla Natura Collection, l’azienda veronese ha voluto, per l’occasione, esporre un’altra linea che proprio dalla Natura trae la sua stessa essenza: la Shellstone Collection. Realizzata con preziosi tasselli di madreperla assemblati con cura artigianale per fare esaltare la naturale bellezza della conchiglia, è disponibile in dodici colorazioni nella versione large e small brick o nella recentissima versione in “3D” in cui è proposta la dimensione della profondità, per un effetto veramente originale. La Shellstone Collection traduce la volontà di Antolini di creare rivestimenti unici, capaci di rispondere alle molteplici necessità abitative: disponibile in piccoli listelli per arredare e rifinire ambienti come le sale da bagno, è stata pensata anche nella versione “a rete” per applicazioni su mobili e per impreziosire oggetti di arredamento.

 

Per completare questo viaggio-omaggio alla Natura, Antolini propone la propria Precioustone Collection: una linea che elogia la bellezza di pietre preziose - quali ametiste, quarzi, agate e calciti – rivisitate grazie allo stile artigianale del “Made in Italy” by Antolini.

 

Infine, come elegante cornice a queste esclusive collezioni, una selezione dei più pregiati graniti esotici. Un caleidoscopio di colori e una gamma di originali finiture quale sfondo a un percorso ricco di fascino al quale vi invitiamo a partecipare.

 

 

Le immagini in alta definizione e i file di testo  sono disponibili all’indirizzo:  

www.astralys.it/stampa/download
Password: M&O

 

 

 

Antolini Luigi & C.

 

Antolini Luigi & C., con i suoi oltre 1000 materiali diversi tra marmi, graniti, limestone, onici, travertini e precious stone, è tra i primi produttori mondiali nella pietra naturale e sicuramente leader per varietà, innovazione e promozione.

Fondata nel 1956 da Antolini Luigi, con sede a Sega di Cavaion vicino Verona, oggi l’azienda si estende su una superficie di oltre 200.000 mq. di cui 40.000 coperti, e vanta una distribuzione commerciale a livello mondiale. La realizzazione di sei showroom, unici nel loro genere, Stone Gallery, Stone Boutique, Antolini Lifestyle, Onix Pavillon, Shellstone Showroom e Stone Museum, testimonia la particolare cura per il dettaglio, la continua ricerca di materiali sempre nuovi e l’attenzione dell’azienda verso le esigenze di una clientela sempre più vasta e diversificata.

Per maggiori informazioni su Antolini Luigi & C. visitate il nuovo sito www.antolini.it

]]>
Esclusive pietre naturali e originali finiture firmate Antolini a IMM Colonia 2011 Thu, 20 Jan 2011 10:12:53 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/fiere/146232.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/fiere/146232.html astralys astralys Antolini, tra le principali aziende al mondo nella lavorazione della pietra naturale, si presenta a IMM Colonia con un nuovo e futuristico “luxury box”. Uno spazio studiato  per portare all’attenzione del pubblico fieristico varietà di graniti, marmi, travertini limestone e pietre preziose provenienti da ogni parte del mondo che, sapientemente trattati, possono dare a ogni ambiente un tocco di personalizzazione e di creatività.

 

La sua capacità di lavorare la pietra naturale attraverso lo sviluppo di finiture sempre nuove, competenze affinate nel corso degli oltre cinquant’anni di esperienza “Made in Italy”, l’ha portata a ideare modi diversi e originali di esporre i propri prodotti. Il visitatore, sia esso professionista del settore o interessato a dare una nuova veste alla sua abitazione, può scegliere tra l’ampia gamma di materiali messa a sua disposizione, sia in termini di pietre, sia come tipologia di finitura.

 

Ispirato dall’arte e dalla cultura, lo stand di Antolini è stato concepito come una galleria d’arte, con lunghi corridoi in cui le opere sono rappresentate da splendidi quadri di pietra naturale.

Al centro del percorso è possibile ammirare lo splendore della Shellstone Collection, una linea completamente realizzata con preziosi tasselli di madreperla assemblati con cura artigianale per fare esaltare la naturale bellezza della conchiglia. Il fascino del mare, la limpidezza di acque cristalline è racchiusa in questa linea molto elegante disponibile in dodici colorazioni nella versione large e small brick o nella recentissima versione in 3D in cui è proposta la dimensione della profondità, per un effetto veramente originale.
Per un più ampio utilizzo, Antolini ha pensato di rendere questi affascinanti elementi disponibili in piccoli listelli per arredare e rifinire ambienti come le sale da bagno oppure “a rete” per applicazioni su mobili e per impreziosire oggetti di arredamento.

 

 

Il viaggio nel mondo “Antolini” si snoda poi attraverso l’originalità dei toni della linea più recente: la Natura Collection. Una gamma di pietre naturali finemente intarsiate con disegni floreali e in perfetto stile animalier che porta il visitatore a contatto con la natura viva, quasi in movimento. Questa collezione è stata realizzata, infatti, traendo ispirazione da elementi naturali la cui profonda energia vitale, coniugata con la solidità della pietra, contribuisce a portare negli ambienti il valore di Madre Natura. Le eleganti striature bianche e nere che si possono ammirare nei disegni del modello Zebra Design, oppure l’elegante “effetto rilievo” della variante Croco Design, rappresentano ispirazioni davvero originali per realizzazioni d’interni. Disponibile in lastre per una più ampia libertà di utilizzo da parte di architetti e designer, la Natura Collection è una risposta concreta alle più diverse esigenze di progettazione.

L’esposizione “d’arte lapidea” giunge al culmine in un’area di rara preziosità: racchiusi tra bianche pareti, come custoditi in uno scrigno, è possibile ammirare alcuni esempi della linea Precioustone, una collezione originale e ricercata composta di gemme quali ametiste, quarzi, agate e diaspri accuratamente assemblate a mano. La retroilluminazione delle lastre ne esalta i colori e la brillantezza rappresentando la perfetta chiusura di un percorso che vede protagonista la pietra naturale interpretata in modo originale da Antolini, per creare fantastiche suggestioni

 

 

Le immagini in alta definizione e i file di testo  sono disponibili all’indirizzo:  

www.astralys.it/stampa/download 

 Password: IMM

 

 

 

Antolini Luigi & C.

 

Antolini Luigi & C., con i suoi oltre 1000 materiali diversi tra marmi, graniti, limestone, onici, travertini e precious stone, è tra i primi produttori mondiali nella pietra naturale e sicuramente leader per varietà, innovazione e promozione.

Fondata nel 1956 da Antolini Luigi, con sede a Sega di Cavaion vicino Verona, oggi l’azienda si estende su una superficie di oltre 200.000 mq. di cui 40.000 coperti, e vanta una distribuzione commerciale a livello mondiale. La realizzazione di sei showroom, unici nel loro genere, Stone Gallery, Stone Boutique, Antolini Lifestyle, Onix Pavillon, Shellstone Showroom e Stone Museum, testimonia la particolare cura per il dettaglio, la continua ricerca di materiali sempre nuovi e l’attenzione dell’azienda verso le esigenze di una clientela sempre più vasta e diversificata.

Per maggiori informazioni su Antolini Luigi & C. visitate il nuovo sito www.antolini.it

 

 

Per maggiori informazioni

 

Antolini Luigi & C.

Astralys per Antolini Luigi & C.

Elisa Benini

Silvia Beraudo

Marketing Office

Astralys

Tel. 045 6836694 – Fax 045 6836745

Tel. 347.2879359

e-mail: marketing@antolini.it
web site: www.antolini.it

e-mail: astralys@astralys.it

web site: www.astralys.it

 

 

 

]]>
Convegno APCO - Assoconsult - Le competenze del Consulente di Management:come acquisirle, mantenerle aggiornate e riconoscerle Tue, 23 Nov 2010 09:54:18 +0100 http://comunicati.net/comunicati/varie/141248.html http://comunicati.net/comunicati/varie/141248.html astralys astralys Milano, 23 novembre 2010 – APCO (Associazione Professionale Italiana di Direzione e Organizzazione) e Assoconsult organizzano per lunedì 29 novembre 2010 il convegno “Le competenze del Consulente di Management: come acquisirle, mantenerle aggiornate e riconoscerle” che si svolgerà presso la sede dell’Unione Commercio in C.so Venezia 49 (h.15:00 - 18:30) a Milano.

 

L’incontro, che vedrà la partecipazione di docenti della Grenoble Graduate School of Business, del Politecnico di Milano, della LIUC nonché società di consulenza ed enti di formazione di respiro internazionale, sarà l’occasione per approfondire come il consulente, nelle sue diverse fasi di vita professionale, possa rimanere aggiornato. Verrà esplorato il tema della formazione necessaria all’inizio delle carriera, così come le modalità adottate per l’aggiornamento continuo.

 

In un contesto in profonda trasformazione quale quello attuale, in cui le aziende stanno affinando le proprie capacità per essere più competitive e concorrenziali, anche la domanda di consulenza sta cambiando. I clienti sono sempre più esigenti e preparati e anche le prestazioni che vengono richieste ai consulenti devono essere sempre più specialistiche e mirate. Per intraprendere questa professione e avere successo non basta più, quindi, una solida preparazione di base.

Per essere un “consulente del ventunesimo secolo” è necessario essere proattivi, conoscere il mercato e le sue dinamiche, fare proprie le esigenze dei clienti proponendo soluzioni esaustive, ma soprattutto anticipando le loro necessità.

 

“Oggi più che mai è importante che il consulente sia aggiornato, conosca le dinamiche dei business settoriali, le opportunità offerte dalle nuove tecnologie e quanto altro richiesto dai clienti. La formazione e l’aggiornamento continuo sono una priorità assoluta per i consulenti di successo, ed è per questo che, insieme ad Assoconsult, abbiamo fortemente voluto organizzare questo convegno ” spiega Marco Beltrami, Presidente di APCO “Il consulente è costantemente sfidato dai propri clienti ad individuare opportunità di miglioramento, a risolvere complessi problemi, a guidare processi di traformazione e cambiamento. La consulenza di management è una “professione della conoscenza” ed il consulente deve costantemente investire su se stesso per restare al passo dei tempi....e magari un passo avanti”.

“La continua evoluzione qualitativa della domanda è la sfida più impegnativa per il mondo consulenziale” dichiara Ezio Lattanzio, presidente Assoconsult, “ confrontarsi su prassi e modalità per essere competenti e rimanere aggiornati potrà aiutare la consulenza italiana  crescere ulteriormente”

 

La partecipazione all’evento è gratuita.

Il programma completo e’ disponibile sul sito di APCO www.apcoitalia.it

 

 

APCO

APCO, Associazione Professionale Italiana dei Consulenti di Direzione e Organizzazione, e’ stata costituita a Milano nel 1968. Riunisce e certifica coloro che in Italia svolgono professionalmente attività di management consultant.

La sua mission è rappresentare e promuovere la professione del management consultant, definire e mantenere elevati standard qualitativi e assicurare rappresentatività a tutti gli associati sia presso le istituzioni, sia presso le associazioni di categoria imprenditoriali.

L’associazione è membro dell’ICMCI, International Council of Management Consulting Institutes, che riunisce le associazioni professionali nazionali.

Unico ente in Italia ha adottato un modello di accreditamento CMC (Certified Management Consultant) coerente con il modello ICMCI.

La sede di APCO è a Milano, in corso Venezia 49.

www.apcoitalia.it

 

Assoconsult:

Associazione Federativa delle Imprese di Consulenza Direzionale e Organizzativa.

Assoconsult, costituita all'inizio del 1997, è l'Associazione delle Società di Consulenza di Direzione, in cui sono confluite le più significative aziende del settore precedentemente appartenenti ad ASSCO e AICOD.

Assoconsult aderisce a Confindustria e a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici.

 

Informazioni per la stampa:

 

astralys per APCO

Silvia Beraudo
tel. 347 2879359 

e-mail: astralys@astralys.it - segreteria@astralys.it

www.astralys.it

]]>
Costi Design approda alla 12° Mostra Internazionale di Architettura di Venezia - con la "Casa Galleggiante" di Luigi Ferrario Thu, 16 Sep 2010 15:31:01 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/edilizia/133130.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/edilizia/133130.html astralys astralys Gallarate, 16 settembre 2010 - In occasione della Biennale di Architettura di Venezia (29 agosto – 21 novembre 2010) Costi Design, showroom di Gallarate molto attento ai progetti innovativi e in cui trovano spazio alcune delle più importanti firme del design nazionale e internazionale, rinnova la sua collaborazione con l’architetto Milanese Luigi Ferrario partecipando alla realizzazione dell’opera “La Casa Galleggiante”. Presentata a Venezia nell’ambito dell’esposizione “Culture-Nature,” attraccata nel Bacino dell'Arsenale sulla banchina dello Spazio Thetis, di fronte a quella delle Gaggiandre, questo innovativo prototipo di  abitazione galleggiante, modulare e facilmente assemblabile,  è l’espressione massima di come i materiali naturali e completamente riciclabili usati in architettura rappresentino i  più moderni concetti di housing: leggerezza, duttilità ed eco-sostenibilità per il rispetto dell’ambiente. La casa, realizzata in legno e alluminio, materiale riutilizzabile al 100% facilmente trasportabile, è completamente modulare e permette soluzioni personalizzate e rispettose dell’ambiente. Per la scelta dei materiali per la pavimentazione interna, il decking esterno e la copertura, nello specifico, l’architetto si è avvalso della consulenza di Costi Design che ha selezionato materiali ad hoc. Per la pavimentazione interna è stata suggerita la linea ecologica COSTI LAB Parquet, la nuova linea di pavimentazioni creata dallo showroom, per l’esterno e la copertura è stato consigliato, invece, il legno Greenwood, prodotto innovativo del Gruppo BiZeta, un materiale naturale composito estruso, originariamente studiato proprio per i pali di ormeggio delle imbarcazioni veneziane e che oggi trova applicazione anche in architettura.

 

“Dopo la riuscita collaborazione al Fuori Salone del Mobile dello scorso anno, abbiamo voluto rinnovare la nostra partnership con l’Architetto Ferrario partecipando al progetto “Casa Galleggiante” non solo per l’importanza e la peculiarità dell’iniziativa, ma anche perché condividiamo appieno i valori di attenzione per l’ambiente, amore per il design e ricerca di soluzioni originali che l’opera stessa rappresenta” spiega Mauro Orlandelli, fondatore insieme al fratello Enrico di Costi Design.

 

“Il modello ispiratore di quest’opera è stata la tradizione della prefabbricazione leggera italiana del secolo scorso” spiega l’architetto Ferrario. “Abbiamo realizzato un progetto classico a cui abbiamo voluto aggiungere le caratteristiche di risparmio energetico, tecnologie alternative come il fotovoltaico e l’utilizzo di materiali naturali ed ecocompatibili. Si tratta di una risposta alle necessità urbane del 21° secolo fortemente sollecitate dalla frammentazione della società e dalle immigrazioni”.

 

Al termine della Biennale, il progetto è di trasferire il prototipo nella Darsena milanese.

 

E’ possibile visitare la Casa Galleggiante:


Venezia, Arsenale, "Spazio Thetis", 29 agosto > 3 ottobre 2010
Orario: 10.00 - 18.00
Come raggiungerla:
Da lun a ven:  vaporetto:  linee 41 e 42, fermata Bacini
Sab e dom: accesso da Arsenale Nord, fermate Bacini e Celesti

Costi Design

Costi Design srl è una nuova azienda, che può vantare un’esperienza decennale. Il marchio “Costi”, presente nel mercato dei rivestimenti, nasce più di 40 anni fa ed è passato attraverso differenti gestioni prima di giungere nelle mani di Marino Orlandelli nel 1990. Nel 2006, Enrico e Mauro, figli di Marino, fondano Costi Design inaugurando una nuova era per il marchio, più vicina al mondo del design. Il primo passo di questa nuova era si concretizza con l’apertura dello show room di Gallarate dove trovano spazio nomi di fama internazionale che firmano esclusive proposte di arredamento e di interior design (pietre, resine, marmi, legni e  sassi.) Costi Design è rivenditore della gamma di rivestimenti mafi. Per maggiori informazioni www.costidesign.com

Ufficio stampa:
astralys per Costi Design

Silvia Beraudo

Tel. 347.2879359

e-mail: astralys@astralys.it; segreteria@astralys.it

 

]]>
Corso Apco- Bologna 7 luglio: Social Network: il consulente di direzione e le opportunità offerte dalla rete Fri, 02 Jul 2010 12:34:55 +0200 http://comunicati.net/comunicati/varie/126445.html http://comunicati.net/comunicati/varie/126445.html astralys astralys Un buon sistema di relazioni e la sua gestione sono alla base dell’attività di un esperto consulente di direzione. Come gestire il networking, quali strumenti utilizzare per estenderlo e ottimizzarlo? Quale il ruolo dei social network?

Questi i temi affrontati da eminenti esperti nel corso di APCO.

 

Bologna, 7  luglio 2010 - APCO (Associazione Professionale Italiana di Direzione e Organizzazione) delegazione Emilia Romagna  - Rep. San Marino - organizza il corso “ Social Network: il consulente di direzione e le opportunità offerte dalla rete” che si svolgerà a Bologna presso l’ Hotel Savoia Regency in via Del Pilastro 2, mercoledì 7 luglio.

 

La “relazione” con clienti e partner è un patrimonio inestimabile che ogni Consulente deve saper gestire, proteggere e migliorare costantemente. Avere chiara la sua estensione e mantenerne la “freschezza”  è essenziale per la stessa possibilità di rendere utili le competenze acquisite. I nuovi canali di comunicazione e di relazionalità caratteristici dell’era “digitale” in cui viviamo, possono aiutare a valorizzare e a estendere questo asset. L’attitudine verso l’innovazione tecnologica e gli strumenti che essa mette a disposizione sono nuove opportunità che il Consulente può offrire ai propri clienti. La Social Network Analisys e l’uso dei Social Networking ne sono alcuni esempi.

 

Il corso di APCO si pone come obiettivo quello di  aumentare la consapevolezza del valore e delle potenzialità che ha il networking fornendo tools e metodi per estenderlo e renderlo più efficace.

 

Nella prima parte del seminario, Fabio Perrone, consulente di direzione specializzato in analisi e sviluppo dei sistemi organizzativi, gestione delle Risorse Umane e Social Network Analysis, attraverso alcune relazioni, approfondirà il tema della Social Network Analysis, metodologia di indagine ereditata dalle scienze sociali, utile per mappare e valutare il grado di connessione e le reali relazioni presenti all’interno di una rete/network, sia essa un’organizzazione, un’azienda, un’associazione di categoria, una comunità reale e/o virtuale ecc.

 

La seconda parte del corso sarà, invece, dedicata al tema dei Blog e dei Social Network. Rita Bonucchi, Amministratore di Bonucchi e Associati, offrirà un panoramica sullo stato dell’arte  delle principali applicazioni, sul come funzionano e come si possono utilizzare quale possibile leva di marketing. Verranno, inoltre, analizzati veri e propri casi di successo ed esempi di buone pratiche.

 

Apco, particolarmente attenta alla qualificazione professionale dei propri associati, oltre a valutarne le competenze e a certificarle (C.M.C.) secondo uno standard internazionale (I.C.M.C.I.), mette gran cura nel mantenerle aggiornate, attraverso specifici programmi di formazione continua. Di cui anche questo corso fa parte.

 

La quota di partecipazione prevede per i soci APCO il costo di 150 € (+IVA) e per i non associati 180 € (+ IVA).

 

Per informazioni e iscrizioni: emiliaromagna@apcoitalia.it

 

 

 

Il programma del corso: 

 

H. 9:30 – registrazione

 

La Social Network Analysis

• Le origini della Social Network Analysis: la teoria dei 6 gradi di separazione;

la forza dei legami deboli;

• I concetti chiave della SNA: organizzazione formale; caratteristiche

e indici della rete; caratteristiche e indici dei singoli nodi

• Applicazioni della SNA in un’organizzazione: casi aziendali

-       Che cosa indagare

-       Metodologia di intervento

 

Question Time partecipanti

 

H. 14:30

 

Gli strumenti di Social Networking

• Il panorama del web 2.0 e gli scenari evolutivi

• LinkedIn et similia: opportunità e funzioni

 

La gestione della presenza sul web:

• La reputazione sul web, costruirla e mantenerla

• Tecniche di ascolto delle conversazioni sul web

• Casi di successo

 

 

 

APCO

APCO, Associazione Professionale Italiana dei Consulenti di Direzione e Organizzazione, e’ stata costituita a Milano nel 1968. Riunisce e certifica coloro che in Italia svolgono professionalmente attività di management consultant.

La sua mission è rappresentare e promuovere la professione del management consultant, definire e mantenere elevati standard qualitativi e assicurare rappresentatività a tutti gli associati sia presso le istituzioni, sia presso le associazioni di categoria imprenditoriali.

L’associazione è membro dell’ICMCI, International Council of Management Consulting Institutes, che riunisce le associazioni professionali nazionali.

Unico ente in Italia ha adottato un modello di accreditamento CMC (Certified Management Consultant) coerente con il modello ICMCI.

La sede di APCO è a Milano, in corso Venezia 49.

www.apcoitalia.it

 

 

astralys per APCO
Silvia Beraudo
tel. 347 2879359 
e-mail: astralys@astralys.it -
segreteria@astralys.it
www.astralys.it

 

Per informazioni alla stampa:

Giuseppe Bruni,

Coordinatore di APCO - Delegazione Emilia-Romagna e R.S.M.

gbruni@corporateconsulting.it

Mob. 335 228617

 

 

]]>
Apco formazione professionale- Management Consultant: la professione, il processo di consulenza, i fattori chiave, gli strumenti di gestione. Fri, 02 Jul 2010 12:26:33 +0200 http://comunicati.net/comunicati/varie/126444.html http://comunicati.net/comunicati/varie/126444.html astralys astralys L’edizione romana del corso promosso da APCO è  rivolta a manager, consulenti  e junior che intendano completare le proprie competenze e conoscenze nell’ ambito della consulenza di direzione

 

Milano, 2 luglio 2010 – APCO (Associazione Professionale Italiana dei Consulenti di Direzione e Organizzazione) organizza per i giorni 6, 12 e 13 luglio il corso di formazione professionale “Management Consultant”. Il seminario formativo si terrà presso la sala polivalente INFORAV in Piazza Barberini, 52 a Roma dalle 9.30 alle 17.30.

 

Gli obiettivi vanno dal capire le caratteristiche della professione e il contributo che il Management Consultant può dare al mercato attuale, all’acquisire gli strumenti operativi per gestire le principali fasi del processo di consulenza e i riferimenti degli standard professionali per avviarsi alla certificazione internazionale CMC (Certified Management Consultant).

I relatori sono personalità riconosciute nell’ambito della consulenza: Fabio Di Stefano – Consulente di Management e Organizzazione, Giancarlo Pifferi – Consulente di Strategia e Management, Luigi Guarise – Consulente di Management.

La metodologia utilizzata per le tre giornate di corso, in cui si alternano lezioni classiche, analisi di casi organizzativi, lavori di gruppo, role-playing e piani di sviluppo individuali, abbina l’esperienza consulenziale diretta nel raggiungere gli obiettivi dei clienti con i metodi e le tecniche per affrontare le sfide in modo efficace.

La quota di partecipazione prevede per i soci APCO il costo di 500 euro, piu’ IVA, e per i non associati 600 euro, piu’ IVA.

Per informazioni e iscrizioni: info@apcoitalia.it, segreteria APCO 027750449.

 

Il programma del corso 

-          Prima giornata (martedì 6 luglio)

Tema. “Essere consulente: la professione e il ruolo”

I lavori del primo giorno toccano i punti del ‘fare il consulente o essere consulente’, della carriera e del ruolo. Inoltre, sono sviscerate le responsabilità, le competenze e i comportamenti per soddisfare le aspettative degli stakeholder e la strategia per lo sviluppo delle competenze chiave. Una parte significativa è dedicata al ruolo del consulente secondo gli standard professionali APCO.

-          Seconda e terza giornata (lunedì 12 luglio e martedì 13 luglio)

Il tema del “Processo di consulenza” è talmente ampio da richiedere di essere diviso in due parti. La prima è focalizzata sulle principali fasi del processo di consulenza con accenni alla Norma UNI 10771; sulla struttura e i contenuti dell’offerta e del contratto; prevede accenni alla Norma UNI 11067 per andare dal contratto alla realizzazione. Infine sono analizzati alcuni casi organizzativi.

La seconda  parte – il giorno successivo – tratta le competenze del management consultant; il piano strategico individuale del consulente di management; la matrice per la valutazione delle competenze del management consultant con il progetto di norma UNI U83.00.0470; l’analisi di casi organizzativi con intervista ad alcuni docenti e l’illustrazione di casi aziendali significativi.

Il corso si chiude con il saluto del Presidente APCO e la consegna degli attestati di frequenza.

 

 

APCO

APCO, Associazione Professionale Italiana dei Consulenti di Direzione e Organizzazione, e’ stata costituita a Milano nel 1968. Riunisce e certifica coloro che in Italia svolgono professionalmente attività di management consultant.

La sua mission è rappresentare e promuovere la professione del management consultant, definire e mantenere elevati standard qualitativi e assicurare rappresentatività a tutti gli associati sia presso le istituzioni, sia presso le associazioni di categoria imprenditoriali.

L’associazione è membro dell’ICMCI, International Council of Management Consulting Institutes, che riunisce le associazioni professionali nazionali.

Unico ente in Italia ha adottato un modello di accreditamento CMC (Certified Management Consultant) coerente con il modello ICMCI.

La sede di APCO è a Milano, in corso Venezia 49.

www.apcoitalia.it

 

Per informazioni alla stampa:

astralys per APCO

Silvia Beraudo
tel. 347 2879359 

e-mail: astralys@astralys.it - segreteria@astralys.it

www.astralys.it

 

]]>
Incontro/dibattito APCO - Harvard Business Review: Strategie per un mondo che cambia Thu, 17 Jun 2010 14:31:22 +0200 http://comunicati.net/comunicati/varie/124630.html http://comunicati.net/comunicati/varie/124630.html astralys astralys Milano, 17 giugno 2010 – APCO (Associazione Professionale Italiana di Direzione e Organizzazione) e Harvard Business Review (HBR) Italia organizzano a Milano per lunedì 28 giugno l’incontro/dibattito sul tema “Strategie per un mondo che cambia”.

Moderati da Gian Luigi Vecchi, Vice presidente APCO,  Enrico Sassoon, Direttore HBR Italia, Marco Beltrami, Presidente APCO, IBM Global Business Service, Federico Butera, Ordinario di Sociologia dell’Organizzazione presso l’Università degli Studi Milano Bicocca e Carlo Alberto Carnevale Caffè, Docente di Strategia Aziendale presso la SDA Bocconi, si confronteranno su un tema di grande interesse come quello della capacità di manager e imprenditori di affrontare il cambiamento, un aspetto particolarmente sentito soprattutto in un periodo come quello attuale,  caratterizzato da intense trasformazioni sia nel contesto sia nelle strategie aziendali.

 

Il dibattito avverrà anche prendendo spunto dalla presentazione del numero in distribuzione della rivista Harvard Business Review Italia. L’articolo di Daniel Isenberg, ad esempio, dedicato a chi vuole avviare un’iniziativa imprenditoriale, è un accorato invito a imprenditori e manager a guardare fuori dagli schemi consolidati, a Paesi con grande dinamismo imprenditoriale come Tailandia, Singapore, Cile, Israele in cui il decollo sta avvenendo, grazie alla forza dell’ imprenditoria locale nonché a un ruolo correttamente interpretato del sistema pubblico. Non uno Stato assistenziale, quindi, ma uno Stato organizzatore che crea le condizioni in base alle quali il mercato si possa realizzare in modo razionale ed efficiente.

 

Anche lo “speciale” di questo numero è rivolto a coloro che vogliono contribuire a definire le nuove strategie per un mondo in rapida trasformazione.  A questo tema sono dedicati tre articoli:

Blenko, Mankins e Rogers sostengono la tesi che al fondo di un cambiamento di successo non si trovano le ristrutturazioni organizzative, bensì la capacità di decidere con chiarezza di intenti: un altro modo per definire la capacità di essere imprenditivi in azienda. Vermeulen, Puranam e Gulati affermano la necessità di procedere a cambiamenti periodici per tonificare il tessuto aziendale e le persone che vi operano. E Schwartz ne “il paradosso della produttività” invita a rimotivare i dipendenti modificando l’approccio di forte e incessante pressione che molti top manager utilizzano, specie in questo periodo di crisi, per raggiungere i massimi risultati. Tra i molti altri articoli di questo numero va segnalato l’ultimo contributo di C. K. Prahalad, il grande esperto di strategia e leadership scomparso lo scorso 16 aprile.

 

A chiusura degli interventi si aprirà il dibattito con il pubblico, che potrà esprimere i propri commenti sugli argomenti oggetto dell’incontro e porre domande ai relatori.

La partecipazione all’evento è gratuita; è consigliata la conferma preventiva telefonando al numero 02.7750449 o accedendo al seguente link: http://www.eventbrite.com/event/729842980.

 

Il programma dell’incontro:

15.30  Registrazione

16.00  Introduzione, Gian Luigi Vecchi, vice Presidente e coordinatore territoriale della Lombardia Apco

 

Presentazione rivista, Enrico Sassoon – Direttore HBR Italia

 

          Interventi di:

 

·         Marco Beltrami, Presidente APCO, IBM Global Business Service

·         Federico Butera - Prof. Ordinario di Sociologia dell'Organizzazione e Coordinatore Corso di Laurea in Scienze dell'Organizzazione Università degli Studi Milano Bicocca, Socio APCO

·         Carlo Alberto Carnevale Maffè - Docente di Strategia Aziendale presso la SDA Bocconi


 Moderatore: Gian Luigi Vecchi

 

Seguirà   Dibattito pubblico

 

 

APCO

APCO, Associazione Professionale Italiana dei Consulenti di Direzione e Organizzazione, e’ stata costituita a Milano nel 1968. Riunisce e certifica coloro che in Italia svolgono professionalmente attività di management consultant.

La sua mission è rappresentare e promuovere la professione del management consultant, definire e mantenere elevati standard qualitativi e assicurare rappresentatività a tutti gli associati sia presso le istituzioni, sia presso le associazioni di categoria imprenditoriali.

L’associazione è membro dell’ICMCI, International Council of Management Consulting Institutes, che riunisce le associazioni professionali nazionali.

Unico ente in Italia ha adottato un modello di accreditamento CMC (Certified Management Consultant) coerente con il modello ICMCI.

La sede di APCO è a Milano, in corso Venezia 49.

www.apcoitalia.it

 

Per informazioni alla stampa:

astralys per APCO

Silvia Beraudo
tel. 347 2879359 

e-mail: astralys@astralys.it - segreteria@astralys.it

www.astralys.it

]]>
Quale leadership nei momenti di crisi? Fri, 21 May 2010 15:05:09 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/121805.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/121805.html astralys astralys Roma, 24 maggio 2010 – APCO (Associazione Professionale Italiana di Direzione e Organizzazione) e Harvard Business Review (HBR) Italia organizzano a Roma per lunedì 24 maggio il dibattito pubblico su “I leader che vorremmo: la leadership nei momenti di crisi”.

In un appuntamento in cui sono presenti rappresentanti delle tre aree: organizzazioni, aziende e università, i partecipanti avranno modo di conoscere – e discutere – i punti di vista su temi molto importanti, per il futuro della nostra realtà.

Moderati da Anna Maria Felici, Delegato Territoriale APCO Lazio, Enrico Sassoon, Direttore HBR Italia, Marco Beltrami, Presidente APCO, IBM Global Business Service, Roberto Panzarani, Docente di Psicologia delle Organizzazioni – Università dell’Aquila e Guido Di Stefano, Senior Advisor Deloitte Consulting SpA – Human Capital, disserteranno su come la consulenza può dare valore aggiunto e aiutare le imprese a superare momenti particolari. Tutto ciò avverrà anche prendendo spunto dalla presentazione del numero in distribuzione della rivista Harvard Business Review Italia.

Infatti, tra gli argomenti trattati nell’attuale fascicolo della rivista, uno spazio notevole è riservato allo “Speciale. La prossima generazione di leader”. A questo tema scottante sono dedicati tre articoli: Jean Martin e Conrad Schmidt (con commento di Guido Di Stefano) raccontano la loro visione su come trattenere i talenti migliori; Jeanne Meister e Karie Willyerd (con commento di Mario Di Loreto) scrivono su Il mentoring per i Millennial, mentre Tamara J. Erickson (con commento di Michele Angelo Verna) espone il suo pensiero sui leader di cui abbiamo bisogno.

A partire dalle 19.30 si aprirà il dibattito con il pubblico intervenuto, che potrà esprimere i propri commenti sugli argomenti oggetto dell’incontro e porre domande ai relatori.

La partecipazione all’evento è gratuita; è consigliata la conferma preventiva telefonando al numero 02.7750449 o inviando una mail a lazio@apcoitalia.it.

 

Il programma dell’incontro:

16.30  Registrazione

17.00  Presentazione rivista, Enrico Sassoon – Direttore HBR Italia

          Interventi di:

·         Marco Beltrami, Presidente APCO, IBM Global Business Service

·         Roberto Panzarani, Docente di Psicologia delle Organizzazioni – Università dell’Aquila

·         Guido Di Stefano, Senior Advisor Deloitte Consulting SpA – Human Capital


 Moderatore: Anna Maria Felici, Delegato Territoriale APCO Lazio 

 

19.30  Dibattito pubblico

 

 

APCO

APCO, Associazione Professionale Italiana dei Consulenti di Direzione e Organizzazione, e’ stata costituita a Milano nel 1968. Riunisce e certifica coloro che in Italia svolgono professionalmente attività di management consultant.

La sua mission è rappresentare e promuovere la professione del management consultant, definire e mantenere elevati standard qualitativi e assicurare rappresentatività a tutti gli associati sia presso le istituzioni, sia presso le associazioni di categoria imprenditoriali.

L’associazione è membro dell’ICMCI, International Council of Management Consulting Institutes, che riunisce le associazioni professionali nazionali.

Unico ente in Italia ha adottato un modello di accreditamento CMC (Certified Management Consultant) coerente con il modello ICMCI.

La sede di APCO è a Milano, in corso Venezia 49.

www.apcoitalia.it

 

Per informazioni alla stampa:

astralys per APCO

Silvia Beraudo
tel. 347 2879359 

e-mail: astralys@astralys.it - segreteria@astralys.it

www.astralys.it

]]>
Antolini investe nelle “cucine” Mon, 12 Apr 2010 17:57:35 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/108543.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/108543.html astralys astralys  

Il leader nella produzione di pietre naturali da vita alla campagna promozionale rivolta al “mondo delle cucine” Kitchen 2010: pubblicità, partnership, attività verso i concessionari e iniziative per il consumatore per conferire
alla pietra il giusto ruolo in questo settore.
 
 
Sega di Cavaion, 12 aprile 2010 - Antolini, tra i principali produttori mondiali nella lavorazione della pietra naturale, annuncia un piano strategico di investimenti per il 2010 che punta a rivalutare uno dei materiali che ha sempre sostenuto l’architettura italiana: la pietra naturale. Pubblicità, partnership e attività sui concessionari, centri cucine, mobilieri, negozi di arredamento e utilizzatori finali sono le attività messe in campo per riproporre l’utilizzo di questo prodotto all’interno delle cucine del “Made in Italy”.
 
E’ possibile avere un’anteprima di come le pietre Antolini valorizzano e rendono esclusiva la cucina, cuore della casa per eccellenza, durante Eurocucina 2010 (Salone Internazionale del Mobile) dove, presso gli stand d’illustri rappresentanti del settore quali Ernestomeda e IpeCavalli, saranno esposte alcune realizzazioni con piani in materiali naturali.
 
Il produttore italiano, all’interno della sua vasta offerta di oltre mille varietà di pietre, per Kitchen 2010 ha selezionato 12 qualità di granito in diverse finiture: Cabernet Brown, Bordeaux Delicato, Red Malibù, Labradorite Multicolor, Black Cosmic, Golden Crema, Costa Smeralda, Via Lattea, Golden Persa, Labradorite Blue Green, River White, Quartzite Chocolate. Pietre uniche che uniscono alla funzionalità e solidità della cucina, una varietà di colori, venature e trasparenze davvero uniche.
           
Una campagna stampa, pianificata per un anno sulle principali testate del settore arredamento-design, sottolineerà la varietà della gamma Antolini proponendo diverse cucine realizzate in pietra naturale.
 
Sul fronte retail Antolini ha coinvolto oltre 70 concessionari realizzando un completo piano di marketing a loro dedicato. Dall’invio di promoter specificamente formati, responsabili di definite aree geografiche su tutto il territorio nazionale, a kit di campionario innovativi e funzionali, a un corso di marketing a loro dedicato, fino ad arrivare a una qualificazione ad hoc: “Trasformatore Autorizzato Antolini”.  
 
In questa “catena del valore” l’azienda veronese presta particolare attenzione ai rivenditori di cucine, al consumatore finale e alle famiglie, veri protagonisti dell’iniziativa. Sono previsti, infatti, tre “Open Day” nei giorni 26 aprile, 31 maggio e 28 giugno 2010 durante i quali i clienti potranno visitare l’azienda e le sue showroom e toccare con mano e, consigliati da personale altamente specializzato, scegliere la pietra naturale per il top o i rivestimenti della propria cucina.
 
Quest’esaustivo piano è unico nel suo genere: è, infatti, la prima volta che un produttore di pietra naturale indirizza risorse e investimenti a questo specifico segmento. Questa scelta strategica è frutto di un’accurata analisi del management Antolini che da sempre studia i trend del mercato e che, fin dalla sua fondazione, oltre 50 anni fa, dedica una particolare attenzione al design.
 
Antolini è presente a Eurocucina presso Ernestomeda, PAD 15 Stand A11-B12
Ipe cavalli - Visionnaire Food Room - Hall 11 - C/13
 
Antolini Luigi & C.

Antolini Luigi & C., con i suoi oltre 1000 materiali diversi tra marmi, graniti, limestone, onici, travertini e precious stone, è tra i primi produttori mondiali nella pietra naturale e sicuramente leader per varietà, innovazione e promozione. Fondata nel 1956 da Antolini Luigi, con sede a Sega di Cavaion vicino Verona, oggi l’azienda (Antolini Italia) si estende su una superficie di oltre 200.000 mq. di cui 40.000 coperti, e vanta una distribuzione commerciale a livello mondiale. La realizzazione, in sede a Verona, di spazi espositivi e di sette showroom, unici nel loro genere, Stone Gallery, Stone Boutique, Antolini Lifestyle, Onix Pavillon, Shellstone Showroom, Stone Museum e Luxury Collection, testimonia la particolare cura per il dettaglio, la continua ricerca di materiali sempre nuovi nonché la risposta dell’azienda alle esigenze di una clientela sempre più vasta e diversificata. Per maggiori informazioni su Antolini Luigi & C. visitate il sito www.antolini.it
 
                                        
]]>
APCO - Tre giornate di formazione professionale. Management Consultant: una qualifica innovativa Mon, 08 Mar 2010 14:12:29 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/106646.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/106646.html astralys astralys  

Il corso è  rivolto a consulenti, manager e junior
che intendano aumentare le proprie competenze e conoscenze

Milano, 3 marzo 2010 – APCO (Associazione Professionale Italiana dei Consulenti di Direzione e Organizzazione) organizza per il 16, il 29 e il 30 marzo il seminario “Corso di Formazione Professionale Management Consultant”, tenuto presso la Sala Polivalente APCO, in corso Venezia 49 a Milano dalle 9.30 alle 18.30.

Gli obiettivi vanno dal capire le caratteristiche della professione e il contributo che il Management Consultant può dare al mercato attuale; all’acquisire gli strumenti operativi per gestire le principali fasi del processo di consulenza e i riferimenti degli standard professionali per avviarsi alla certificazione internazionale CMC (Certified Management Consultant).
I relatori sono personalità riconosciute nell’ambito della consulenza: Fabio Di Stefano – Consulente di Management e Organizzazione -, Giancarlo Pifferi – Consulente di Strategia e Management -, Luigi Guarise – Consulente di Management.
La metodologia utilizzata per le tre giornate di corso, in cui si alternano lezioni classiche, analisi di casi organizzativi, lavori di gruppo, role-playing e piani di sviluppo individuali, abbina l’esperienza consulenziale diretta nel raggiungere gli obiettivi dei clienti con i metodi e le tecniche per affrontare le sfide in modo efficace.
La quota di partecipazione prevede per i soci APCO il costo di 500 euro, piu’ IVA, e per i non associati 600 euro, piu’ IVA.
Per informazioni e iscrizioni: info@apcoitalia.it, segreteria APCO 027750449.
 
Il programma del corso 
-          Prima giornata (martedì 16 marzo)
Tema. “Essere consulente: la professione e il ruolo”
I lavori del primo giorno toccano i punti del ‘fare il consulente o essere consulente’, della carriera e del ruolo. Inoltre, sono sviscerate le responsabilità, le competenze e i comportamenti per soddisfare le aspettative degli stakeholder e la strategia per lo sviluppo delle competenze chiave. Una parte significativa è dedicata al ruolo del consulente secondo gli standard professionali APCO.
-          Seconda e terza giornata (lunedì 29 marzo e martedì 30 marzo)
Il tema del “Processo di consulenza” è talmente ampio da richiedere di essere diviso in due parti. La prima è focalizzata sulle principali fasi del processo di consulenza con accenni alla Norma UNI 10771; sulla struttura e i contenuti dell’offerta e del contratto; prevede accenni alla Norma UNI 11067 per andare dal contratto alla realizzazione. Infine sono analizzati alcuni casi organizzativi.
La seconda parte – il giorno successivo – tratta le competenze del management consultant; il piano strategico individuale del consulente di management; la matrice per la valutazione delle competenze del management consultant con il progetto di norma UNI U83.00.0470; l’analisi di casi organizzativi con intervista ad alcuni docenti e l’illustrazione di casi aziendali significativi.
Il corso si chiude con il saluto del Presidente APCO e la consegna degli attestati di frequenza.
 
 
APCO
APCO, Associazione Professionale Italiana dei Consulenti di Direzione e Organizzazione, e’ stata costituita a Milano nel 1968. Riunisce e certifica coloro che in Italia svolgono professionalmente attività di management consultant.
La sua mission è rappresentare e promuovere la professione del management consultant, definire e mantenere elevati standard qualitativi e assicurare rappresentatività a tutti gli associati sia presso le istituzioni, sia presso le associazioni di categoria imprenditoriali.
L’associazione è membro dell’ICMCI, International Council of Management Consulting Institutes, che riunisce le associazioni professionali nazionali.
Unico ente in Italia ha adottato un modello di accreditamento CMC (Certified Management Consultant) coerente con il modello ICMCI.
La sede di APCO è a Milano, in corso Venezia 49.
 
Per informazioni alla stampa:
astralys per APCO
Silvia Beraudo
tel. 347 2879359 
www.astralys.it
]]>
A Maison & Objet 2010 on stage la collezione Antolini Fri, 22 Jan 2010 16:39:19 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/103742.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/103742.html astralys astralys  

Incantare e stupire con la pietra naturale. Una passione italiana che Antolini esporta in tutto il mondo
 
Verona, 22 gennaio 2010 - Anche quest’anno la bellezza e il fascino della pietra naturale Antolini sono di scena a Maison&Objet, una delle più autorevoli manifestazioni internazionali dedicate al mondo della casa, dell’arredo, della creatività e del design.
Dal 22 al 26 gennaio 2010, presso il quartiere espositivo di Paris-Nord Villepinte nell’affascinante Parigi, l’azienda veronese presenta allo stand P34-Q33, ideato in collaborazione con Spadaccini, uno dei suoi più prestigiosi clienti italo/francesi, pezzi unici di straordinaria bellezza.
Materiali pregiati, intrisi di storia e leggenda, utilizzati per realizzare gioielli di inestimabile valore, sono trasformati da Antolini in lastre semipreziose per emozionare e stupire designer, amanti della bellezza e del lusso.

In uno spazio espositivo dall’inconfondibile eleganza in bianco e nero, un bancone in Smoky Quartz retroilluminato crea un allure davvero sofisticata spingendo i visitatori a varcare la soglia di questo scrigno prezioso e a toccare con mano tanta magnificenza.
Attraverso un caleidoscopico tunnel di rari materiali dai colori introvabili che si susseguono gli uni agli altri, è possibile fare un viaggio nel tempo e, immergendosi in un mondo parallelo, ascoltare la pietra naturale raccontare la sua storia, una storia di   migliaia di anni.
Marmi, graniti, onici, travertini, pietre esotiche, rare e Precioustone Collection intarsiate con cristalli originali Swarovski compongono una collezione unica al mondo per varietà e originalità. Una collezione che solo la maestria di chi lavora la pietra naturale da più di 50 anni, come Antolini, può creare. 
“L’arte lapidea è nel nostro DNA” commenta Alberto Antolini AD dell’azienda “E’ una passione che tramandiamo da generazione in generazione e che arricchiamo con linee innovative e di prestigio. Ci rivolgiamo ad una clientela d’alta gamma che oltrepassa i confini nazionali per spingersi verso tutti coloro che amano il bello e il contatto con la natura”.
 
 
Antolini Luigi & C.
Antolini Luigi & C., con i suoi oltre 1000 materiali diversi tra marmi, graniti, limestone, onici, travertini e precioustone, è tra i primi produttori mondiali nella pietra naturale e sicuramente leader per varietà, innovazione e promozione. Fondata nel 1956 da Antolini Luigi, con sede a Sega di Cavaion vicino Verona, oggi l’azienda si estende su una superficie di oltre 200.000 mq. di cui 40.000 coperti, e vanta una distribuzione commerciale a livello mondiale. La realizzazione, in sede a Verona, di spazi espositivi e showroom, unici nel loro genere, Stone Gallery, Stone Boutique, Antolini Lifestyle, Onix Pavillon, Shellstone Showroom e Stone Museum, testimonia la particolare cura per il dettaglio, la continua ricerca di materiali sempre nuovi nonché l’attenzione dell’azienda verso le esigenze di una clientela sempre più vasta e diversificata.

Per maggiori informazioni su Antolini Luigi & C. visitate il nuovo sito www.antolini.it
 
Informazioni alla Stampa
Antolini Luigi & C.                                                        astralys per Antolini Luigi & C
Elisa Benini                                                                 Silvia Beraudo
Marketing Office                                                         astralys
Tel. +39 045 6836694 - Fax +39 045 6836745         Tel. +39 347 2879359 - Fax +39 039 6210037
e-mail: marketing@antolini.it                                      e-mail: astralys@astralys.it -segreteria@astralys.it
www.antolini.it                                                            www.astralys.
 
]]>
A Maison & Objet 2010 on stage la collezione Antolini Fri, 22 Jan 2010 16:39:00 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/103741.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/103741.html astralys astralys  

Incantare e stupire con la pietra naturale. Una passione italiana che Antolini esporta in tutto il mondo
 
Verona, 22 gennaio 2010 - Anche quest’anno la bellezza e il fascino della pietra naturale Antolini sono di scena a Maison&Objet, una delle più autorevoli manifestazioni internazionali dedicate al mondo della casa, dell’arredo, della creatività e del design.
Dal 22 al 26 gennaio 2010, presso il quartiere espositivo di Paris-Nord Villepinte nell’affascinante Parigi, l’azienda veronese presenta allo stand P34-Q33, ideato in collaborazione con Spadaccini, uno dei suoi più prestigiosi clienti italo/francesi, pezzi unici di straordinaria bellezza.
Materiali pregiati, intrisi di storia e leggenda, utilizzati per realizzare gioielli di inestimabile valore, sono trasformati da Antolini in lastre semipreziose per emozionare e stupire designer, amanti della bellezza e del lusso.

In uno spazio espositivo dall’inconfondibile eleganza in bianco e nero, un bancone in Smoky Quartz retroilluminato crea un allure davvero sofisticata spingendo i visitatori a varcare la soglia di questo scrigno prezioso e a toccare con mano tanta magnificenza.
Attraverso un caleidoscopico tunnel di rari materiali dai colori introvabili che si susseguono gli uni agli altri, è possibile fare un viaggio nel tempo e, immergendosi in un mondo parallelo, ascoltare la pietra naturale raccontare la sua storia, una storia di   migliaia di anni.
Marmi, graniti, onici, travertini, pietre esotiche, rare e Precioustone Collection intarsiate con cristalli originali Swarovski compongono una collezione unica al mondo per varietà e originalità. Una collezione che solo la maestria di chi lavora la pietra naturale da più di 50 anni, come Antolini, può creare. 
“L’arte lapidea è nel nostro DNA” commenta Alberto Antolini AD dell’azienda “E’ una passione che tramandiamo da generazione in generazione e che arricchiamo con linee innovative e di prestigio. Ci rivolgiamo ad una clientela d’alta gamma che oltrepassa i confini nazionali per spingersi verso tutti coloro che amano il bello e il contatto con la natura”.
 
 
Antolini Luigi & C.
Antolini Luigi & C., con i suoi oltre 1000 materiali diversi tra marmi, graniti, limestone, onici, travertini e precioustone, è tra i primi produttori mondiali nella pietra naturale e sicuramente leader per varietà, innovazione e promozione. Fondata nel 1956 da Antolini Luigi, con sede a Sega di Cavaion vicino Verona, oggi l’azienda si estende su una superficie di oltre 200.000 mq. di cui 40.000 coperti, e vanta una distribuzione commerciale a livello mondiale. La realizzazione, in sede a Verona, di spazi espositivi e showroom, unici nel loro genere, Stone Gallery, Stone Boutique, Antolini Lifestyle, Onix Pavillon, Shellstone Showroom e Stone Museum, testimonia la particolare cura per il dettaglio, la continua ricerca di materiali sempre nuovi nonché l’attenzione dell’azienda verso le esigenze di una clientela sempre più vasta e diversificata.

Per maggiori informazioni su Antolini Luigi & C. visitate il nuovo sito www.antolini.it
 
Informazioni alla Stampa
Antolini Luigi & C.                                                        astralys per Antolini Luigi & C
Elisa Benini                                                                 Silvia Beraudo
Marketing Office                                                         astralys
Tel. +39 045 6836694 - Fax +39 045 6836745         Tel. +39 347 2879359 - Fax +39 039 6210037
e-mail: marketing@antolini.it                                      e-mail: astralys@astralys.it -segreteria@astralys.it
www.antolini.it                                                            www.astralys.
 
]]>
Al via la nuova Partnership strategica tra Antolini Luigi & C. e il neo nato gruppo MM Industrie Tue, 24 Nov 2009 12:05:37 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/99491.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/99491.html astralys astralys  

MM Industrie Srl, costituenda holding di controllo di Minotti Cucine, Maistri, Giacomelli Totaliving, Italiana Cucine, Brennero Mobili, e la società Antolini Luigi & C. Spa hanno sottoscritto un accordo pluriennale per lo sviluppo congiunto di sinergie di prodotto, commerciali e di marketing per il settore dell’arredamento.
In particolare la partnership prevede tra l’altro:
-          un rapporto di fornitura delle pietre naturali e degli aggloquarzi (non oggetto di altre esclusive) da parte di Antolini al Gruppo MM;
-          la collocazione di prodotti Minotti Cucine presso gli showroom nazionali ed esteri di Antolini;
-          la visibilità congiunta in strumenti e azioni di comunicazione e marketing in Italia e all’estero;
-          lo scambio di know how ed expertise su banche dati e canali alternativi di vendita;
-          la collaborazione nella proposizione e nello sviluppo del canale del Contract
-          la partecipazione congiunta a fiere ed eventi
 
MM Industrie, primo gruppo veronese di arredamento contemporaneo, e la Antolini Luigi & C., tra i primi produttori al mondo nella pietra naturale e leader mondiale per varietà, innovazione e promozione sono due aziende storiche accomunate non solo dal luogo di origine, ossia Verona, ma anche da un riconosciuto prestigio internazionale che le ha rese un’icona del “made in Italy” nel mondo.
 
La sigla di questo accordo, anticipato negli anni da proficue collaborazioni e progetti congiunti come la recente presentazione ad Abitare il Tempo del modello Inca nella quarzite frappuccino, approfondirà l’incontro tra la preziosità dei materiali Antolini e l’elegante creatività progettuale di Minotti Cucine e dell’intero nuovo Gruppo MM.
 
“Dopo le recenti collaborazioni, siamo lieti di suggellare la vicinanza con Minotti Cucine attraverso la nuova partnership, fornendo i nostri materiali per la realizzazione di progetti innovativi e di altissimo livello, espressione di uno stile sobrio, minimalista ed essenziale nel quale la materia può esprimere al massimo la propria essenza. L’estenuante ricerca di materiali sempre nuovi che caratterizza da sempre la nostra azienda è, infatti, spinta proprio dall’amore per la natura e per la materia nella sua espressione più pura, ossia la pietra, quale massima manifestazione di eleganza e prestigio. La nuova partnership incrocia queste abilità tecniche e di prodotto con la ricerca di nuove sinergie anche commerciali ed industriali”. afferma Alberto Antolini, Amministratore Delegato dell’omonima azienda.
 
“La collaborazione con Antolini permette di realizzare progetti di grande valore dove la pietra forte e contemporanea regala energia a tutto lo spazio ambiente. Linearità e razionalità pure realizzate con materiali presi direttamente dalla natura come la pietra permettono esperienze visive e tattili di impatto, di una bellezza primordiale, quasi a realizzare assoluti spazi domestici essenziali. Studio della forma coniugato alla ricerca della materialità ideale ha trovato in Antolini Luigi & C. un partner di eccezione al servizio del nostro design“ commenta Alberto Minotti, azionista di MM Industrie e Direttore Artistico del Gruppo.
 
“Grazie alla partnership – commenta Gian Marco Furiani Business Director del Gruppo MM - ci leghiamo al migliore operatore della pietra naturale del territorio veronese per visione internazionale, capacità sinergica e costante ricerca di qualità e innovazione.”
“Siamo fieri di accostare il nostro brand ad un partner di prestigio come Antolini dando vita a iniziative congiunte di marketing e di partecipazione ad eventi e fiere nazionali ed internazionali di sicuro impatto” commenta il Direttore Marketing Andrea Padoan.
 
“Anche questa partnership rivela la focalizzazione da parte del nostro Gruppo sulla valorizzazione del nostro territorio, dei nostri materiali e, soprattutto, delle risorse umane, punto fermo del nostro operare.” afferma Giulio Fezzi, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo MM.
 
Antolini Luigi & C.
Antolini Luigi & C., con i suoi oltre 1000 materiali diversi tra marmi, graniti, limestone, onici, travertini e precious stone, è tra i primi produttori mondiali nella pietra naturale e sicuramente leader per varietà, innovazione e promozione. Fondata nel 1956 da Antolini Luigi, con sede a Sega di Cavaion vicino Verona, oggi l’azienda (Antolini Italia) si estende su una superficie di oltre 200.000 mq. di cui 40.000 coperti, e vanta una distribuzione commerciale a livello mondiale. La realizzazione, in sede a Verona, di spazi espositivi e di sette showroom, unici nel loro genere, Stone Gallery, Stone Boutique, Antolini Lifestyle, Onix Pavillon, Shellstone Showroom, Stone Museum e Luxury Collection, testimonia la particolare cura per il dettaglio, la continua ricerca di materiali sempre nuovi nonché la risposta dell’azienda alle esigenze di una clientela sempre più vasta e diversificata.
Per maggiori informazioni su Antolini Luigi & C. visitate il sito www.antolini.it
 
 
minotticucine
1949 2009
sessant’anni di minotti cucine
la storia di minotti cucine inizia nel 1949 in valpolicella, vicino a verona, in italia.
per i primi vent’anni l’attività dell’azienda fondata da adriano minotti è dedicata alla produzione di porte, serramenti e mobili. ma negli ultimi anni ’60, intuendo una grande svolta del mercato, destinato ad una crescente specializzazione settoriale, l’imprenditore decide di concentrarsi unicamente sull’ambiente cucina. per circa trent’anni vengono realizzate cucine moderne, sul modello classico della cucina americana. nel 1999 adriano passa il testimone della gestione aziendale al figlio alberto, che promuove un forte cambiamento di stile, intraprendendo un percorso progettuale evolutivo, nella fascia altissima di mercato, nell’alveo di quello che viene definito “minimalismo mediterraneo” ed “essenzialismo”
 
Informazioni alla Stampa
 
Antolini Luigi & C.                                                  astralys per Antolini Luigi & C
Elisa Benini                                                               Silvia Beraudo
Marketing Office                                                        astralys
Tel. +39 045 6836694 - Fax +39 045 6836745         Tel. +39 347 2879359 - Fax +39 039 6210037
e-mail: marketing@antolini.it                                   e-mail: astralys@astralys.it - segreteria@astralys.it     
www.antolini.it                                                          www.astralys.it            
 
 
 
 
minotticucine
società del gruppo MM Industrie
Adriana Andreis
ufficio di presidenza e comunicazione istituzionale
Tel . + 39 045 – 6835 111
e-mail: chiarmanoffice@mgcholding.it
 

 

]]>
Al via la nuova Partnership strategica tra Antolini Luigi & C. e il neo nato gruppo MM Industrie Tue, 24 Nov 2009 12:05:27 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/99490.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/99490.html astralys astralys  

MM Industrie Srl, costituenda holding di controllo di Minotti Cucine, Maistri, Giacomelli Totaliving, Italiana Cucine, Brennero Mobili, e la società Antolini Luigi & C. Spa hanno sottoscritto un accordo pluriennale per lo sviluppo congiunto di sinergie di prodotto, commerciali e di marketing per il settore dell’arredamento.
In particolare la partnership prevede tra l’altro:
-          un rapporto di fornitura delle pietre naturali e degli aggloquarzi (non oggetto di altre esclusive) da parte di Antolini al Gruppo MM;
-          la collocazione di prodotti Minotti Cucine presso gli showroom nazionali ed esteri di Antolini;
-          la visibilità congiunta in strumenti e azioni di comunicazione e marketing in Italia e all’estero;
-          lo scambio di know how ed expertise su banche dati e canali alternativi di vendita;
-          la collaborazione nella proposizione e nello sviluppo del canale del Contract
-          la partecipazione congiunta a fiere ed eventi
 
MM Industrie, primo gruppo veronese di arredamento contemporaneo, e la Antolini Luigi & C., tra i primi produttori al mondo nella pietra naturale e leader mondiale per varietà, innovazione e promozione sono due aziende storiche accomunate non solo dal luogo di origine, ossia Verona, ma anche da un riconosciuto prestigio internazionale che le ha rese un’icona del “made in Italy” nel mondo.
 
La sigla di questo accordo, anticipato negli anni da proficue collaborazioni e progetti congiunti come la recente presentazione ad Abitare il Tempo del modello Inca nella quarzite frappuccino, approfondirà l’incontro tra la preziosità dei materiali Antolini e l’elegante creatività progettuale di Minotti Cucine e dell’intero nuovo Gruppo MM.
 
“Dopo le recenti collaborazioni, siamo lieti di suggellare la vicinanza con Minotti Cucine attraverso la nuova partnership, fornendo i nostri materiali per la realizzazione di progetti innovativi e di altissimo livello, espressione di uno stile sobrio, minimalista ed essenziale nel quale la materia può esprimere al massimo la propria essenza. L’estenuante ricerca di materiali sempre nuovi che caratterizza da sempre la nostra azienda è, infatti, spinta proprio dall’amore per la natura e per la materia nella sua espressione più pura, ossia la pietra, quale massima manifestazione di eleganza e prestigio. La nuova partnership incrocia queste abilità tecniche e di prodotto con la ricerca di nuove sinergie anche commerciali ed industriali”. afferma Alberto Antolini, Amministratore Delegato dell’omonima azienda.
 
“La collaborazione con Antolini permette di realizzare progetti di grande valore dove la pietra forte e contemporanea regala energia a tutto lo spazio ambiente. Linearità e razionalità pure realizzate con materiali presi direttamente dalla natura come la pietra permettono esperienze visive e tattili di impatto, di una bellezza primordiale, quasi a realizzare assoluti spazi domestici essenziali. Studio della forma coniugato alla ricerca della materialità ideale ha trovato in Antolini Luigi & C. un partner di eccezione al servizio del nostro design“ commenta Alberto Minotti, azionista di MM Industrie e Direttore Artistico del Gruppo.
 
“Grazie alla partnership – commenta Gian Marco Furiani Business Director del Gruppo MM - ci leghiamo al migliore operatore della pietra naturale del territorio veronese per visione internazionale, capacità sinergica e costante ricerca di qualità e innovazione.”
“Siamo fieri di accostare il nostro brand ad un partner di prestigio come Antolini dando vita a iniziative congiunte di marketing e di partecipazione ad eventi e fiere nazionali ed internazionali di sicuro impatto” commenta il Direttore Marketing Andrea Padoan.
 
“Anche questa partnership rivela la focalizzazione da parte del nostro Gruppo sulla valorizzazione del nostro territorio, dei nostri materiali e, soprattutto, delle risorse umane, punto fermo del nostro operare.” afferma Giulio Fezzi, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo MM.
 
Antolini Luigi & C.
Antolini Luigi & C., con i suoi oltre 1000 materiali diversi tra marmi, graniti, limestone, onici, travertini e precious stone, è tra i primi produttori mondiali nella pietra naturale e sicuramente leader per varietà, innovazione e promozione. Fondata nel 1956 da Antolini Luigi, con sede a Sega di Cavaion vicino Verona, oggi l’azienda (Antolini Italia) si estende su una superficie di oltre 200.000 mq. di cui 40.000 coperti, e vanta una distribuzione commerciale a livello mondiale. La realizzazione, in sede a Verona, di spazi espositivi e di sette showroom, unici nel loro genere, Stone Gallery, Stone Boutique, Antolini Lifestyle, Onix Pavillon, Shellstone Showroom, Stone Museum e Luxury Collection, testimonia la particolare cura per il dettaglio, la continua ricerca di materiali sempre nuovi nonché la risposta dell’azienda alle esigenze di una clientela sempre più vasta e diversificata.
Per maggiori informazioni su Antolini Luigi & C. visitate il sito www.antolini.it
 
 
minotticucine
1949 2009
sessant’anni di minotti cucine
la storia di minotti cucine inizia nel 1949 in valpolicella, vicino a verona, in italia.
per i primi vent’anni l’attività dell’azienda fondata da adriano minotti è dedicata alla produzione di porte, serramenti e mobili. ma negli ultimi anni ’60, intuendo una grande svolta del mercato, destinato ad una crescente specializzazione settoriale, l’imprenditore decide di concentrarsi unicamente sull’ambiente cucina. per circa trent’anni vengono realizzate cucine moderne, sul modello classico della cucina americana. nel 1999 adriano passa il testimone della gestione aziendale al figlio alberto, che promuove un forte cambiamento di stile, intraprendendo un percorso progettuale evolutivo, nella fascia altissima di mercato, nell’alveo di quello che viene definito “minimalismo mediterraneo” ed “essenzialismo”
 
Informazioni alla Stampa
 
Antolini Luigi & C.                                                  astralys per Antolini Luigi & C
Elisa Benini                                                               Silvia Beraudo
Marketing Office                                                        astralys
Tel. +39 045 6836694 - Fax +39 045 6836745         Tel. +39 347 2879359 - Fax +39 039 6210037
e-mail: marketing@antolini.it                                   e-mail: astralys@astralys.it - segreteria@astralys.it     
www.antolini.it                                                          www.astralys.it            
 
 
 
 
minotticucine
società del gruppo MM Industrie
Adriana Andreis
ufficio di presidenza e comunicazione istituzionale
Tel . + 39 045 – 6835 111
e-mail: chiarmanoffice@mgcholding.it
 

 

]]>
Thermore Ecopiuma XL sbarca in Cina Thu, 22 Oct 2009 11:00:14 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/moda/95187.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/moda/95187.html astralys astralys  

A INTERTEXTILE SHANGHAI Thermore presenta l’innovativa imbottitura Ecopiuma XL:
più morbidezza in un peso “ultra light”
 
Milano, 21 ottobre 2009–Thermore, azienda leader nella produzione di imbottiture termiche per l’abbigliamento, anche quest’anno partecipa a INTERTEXTILE SHANGHAI (CHINA), l’evento di riferimento per le aziende operanti nel settore tessile e degli accessori che producono in Far East. 
 
Alla fiera, in svolgimento dal 20 al 23 ottobre, che annovera più di 2.500 espositori provenienti da tutto il mondo, Thermore presenta la novità della stagione: l’ imbottitura termica Ecopiuma nella nuovissima versione XL (Extra Loft).
 
Presentata anche a Milano Unica, l’evento italiano di riferimento, Ecopiuma XL presenta uno spessore notevolmente ridotto senza rinunciare alla consueta morbidezza e al tipo di resa, caratteristiche tipiche della linea Thermore.  Thermore Ecopiuma è, infatti, da oggi disponibile non solo nel peso di 200 gr, ma anche nei pesi 150 gr e 115 gr.
 
Grazie alla nuova versione XL di Ecopiuma, Thermore è riuscita a rendere ancora più efficace e performante le resa delle proprie imbottiture: calda, ariosa e soprattutto più leggera, per una maggiore libertà di movimento, la nuova versione XL di Ecopiuma, costituita per il 95% da fibre in poliestere e per il 5% da fibra sostenibile, mantiene la stessa sofficità e lo stesso aspetto “gonfio” sinonimo di calore e morbidezza della piuma d’oca, conservando tutti i vantaggi di un’imbottitura termica tecnologica, facile da confezionare e soprattutto molto resistente.
 
Thermore
Thermore, azienda italiana specializzata nello sviluppo, produzione e commercializzazione d’imbottiture termiche per l’abbigliamento, è una delle principali realtà al mondo nell’industria tessile. Fondata nel 1972 da Lucio Siniscalchi, con sede a Milano, l’azienda oggi vanta un network commerciale a livello mondiale e una collezione di oltre 400 tipi di imbottiture termiche. La ricerca di nuove tecnologie, nonché la volontà di comprendere le esigenze dei propri clienti, sono il fondamento del Gruppo. Obiettivo di Thermore è quello di consolidare il proprio ruolo di player fondamentale sul mercato italiano e internazionale in grado di offrire prodotti di altissima qualità e tecnologicamente innovativi, di ottimizzare i processi produttivi, di massimizzare gli investimenti e rispettare l’ambiente. Tra i principali clienti Thermore annovera: Alberto Aspesi, Bajlo, Chicco, Colmar, Fay, Fila, Max Mara, Polo Ralph Lauren, Prada, Salewa, Think Pink, Versace, Zegna.
Per maggiori informazioni su Thermore ® visitate il sito www.thermore.com
 
Per informazioni alla stampa:

Thermore                                                                    astralys per Thermore
Laura Beretta                                                                Silvia Beraudo
Thermore Headquarter Sales                                          astralys
Tel. 02.00611711– Fax 02.700554434                             Tel. 347 2879359 
laura.beretta@thermore.com                                          e-mail: astralys@astralys.it - segreteria@astralys.it
www.thermore.com                                                        www.astralys.it
]]>
Thermore Ecopiuma XL sbarca in Cina Thu, 22 Oct 2009 10:58:28 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/moda/95186.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/moda/95186.html astralys astralys  

A INTERTEXTILE SHANGHAI Thermore presenta l’innovativa imbottitura Ecopiuma XL:
più morbidezza in un peso “ultra light”
 
Milano, 21 ottobre 2009–Thermore, azienda leader nella produzione di imbottiture termiche per l’abbigliamento, anche quest’anno partecipa a INTERTEXTILE SHANGHAI (CHINA), l’evento di riferimento per le aziende operanti nel settore tessile e degli accessori che producono in Far East. 
 
Alla fiera, in svolgimento dal 20 al 23 ottobre, che annovera più di 2.500 espositori provenienti da tutto il mondo, Thermore presenta la novità della stagione: l’ imbottitura termica Ecopiuma nella nuovissima versione XL (Extra Loft).
 
Presentata anche a Milano Unica, l’evento italiano di riferimento, Ecopiuma XL presenta uno spessore notevolmente ridotto senza rinunciare alla consueta morbidezza e al tipo di resa, caratteristiche tipiche della linea Thermore.  Thermore Ecopiuma è, infatti, da oggi disponibile non solo nel peso di 200 gr, ma anche nei pesi 150 gr e 115 gr.
 
Grazie alla nuova versione XL di Ecopiuma, Thermore è riuscita a rendere ancora più efficace e performante le resa delle proprie imbottiture: calda, ariosa e soprattutto più leggera, per una maggiore libertà di movimento, la nuova versione XL di Ecopiuma, costituita per il 95% da fibre in poliestere e per il 5% da fibra sostenibile, mantiene la stessa sofficità e lo stesso aspetto “gonfio” sinonimo di calore e morbidezza della piuma d’oca, conservando tutti i vantaggi di un’imbottitura termica tecnologica, facile da confezionare e soprattutto molto resistente.
 
Thermore
Thermore, azienda italiana specializzata nello sviluppo, produzione e commercializzazione d’imbottiture termiche per l’abbigliamento, è una delle principali realtà al mondo nell’industria tessile. Fondata nel 1972 da Lucio Siniscalchi, con sede a Milano, l’azienda oggi vanta un network commerciale a livello mondiale e una collezione di oltre 400 tipi di imbottiture termiche. La ricerca di nuove tecnologie, nonché la volontà di comprendere le esigenze dei propri clienti, sono il fondamento del Gruppo. Obiettivo di Thermore è quello di consolidare il proprio ruolo di player fondamentale sul mercato italiano e internazionale in grado di offrire prodotti di altissima qualità e tecnologicamente innovativi, di ottimizzare i processi produttivi, di massimizzare gli investimenti e rispettare l’ambiente. Tra i principali clienti Thermore annovera: Alberto Aspesi, Bajlo, Chicco, Colmar, Fay, Fila, Max Mara, Polo Ralph Lauren, Prada, Salewa, Think Pink, Versace, Zegna.
Per maggiori informazioni su Thermore ® visitate il sito www.thermore.com
 
Per informazioni alla stampa:

Thermore                                                                 astralys per Thermore
Laura Beretta                                                             Silvia Beraudo
Thermore Headquarter Sales                                        astralys
Tel. 02.00611711– Fax 02.700554434                           Tel. 347 2879359 
laura.beretta@thermore.com                                        e-mail: astralys@astralys.it - segreteria@astralys.it
www.thermore.com                                                     www.astralys.it
]]>
Thermore Ecopiuma XL sbarca in Cina Thu, 22 Oct 2009 10:58:23 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/moda/95185.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/moda/95185.html astralys astralys  

A INTERTEXTILE SHANGHAI Thermore presenta l’innovativa imbottitura Ecopiuma XL:
più morbidezza in un peso “ultra light”
 
Milano, 21 ottobre 2009–Thermore, azienda leader nella produzione di imbottiture termiche per l’abbigliamento, anche quest’anno partecipa a INTERTEXTILE SHANGHAI (CHINA), l’evento di riferimento per le aziende operanti nel settore tessile e degli accessori che producono in Far East. 
 
Alla fiera, in svolgimento dal 20 al 23 ottobre, che annovera più di 2.500 espositori provenienti da tutto il mondo, Thermore presenta la novità della stagione: l’ imbottitura termica Ecopiuma nella nuovissima versione XL (Extra Loft).
 
Presentata anche a Milano Unica, l’evento italiano di riferimento, Ecopiuma XL presenta uno spessore notevolmente ridotto senza rinunciare alla consueta morbidezza e al tipo di resa, caratteristiche tipiche della linea Thermore.  Thermore Ecopiuma è, infatti, da oggi disponibile non solo nel peso di 200 gr, ma anche nei pesi 150 gr e 115 gr.
 
Grazie alla nuova versione XL di Ecopiuma, Thermore è riuscita a rendere ancora più efficace e performante le resa delle proprie imbottiture: calda, ariosa e soprattutto più leggera, per una maggiore libertà di movimento, la nuova versione XL di Ecopiuma, costituita per il 95% da fibre in poliestere e per il 5% da fibra sostenibile, mantiene la stessa sofficità e lo stesso aspetto “gonfio” sinonimo di calore e morbidezza della piuma d’oca, conservando tutti i vantaggi di un’imbottitura termica tecnologica, facile da confezionare e soprattutto molto resistente.
 
Thermore
Thermore, azienda italiana specializzata nello sviluppo, produzione e commercializzazione d’imbottiture termiche per l’abbigliamento, è una delle principali realtà al mondo nell’industria tessile. Fondata nel 1972 da Lucio Siniscalchi, con sede a Milano, l’azienda oggi vanta un network commerciale a livello mondiale e una collezione di oltre 400 tipi di imbottiture termiche. La ricerca di nuove tecnologie, nonché la volontà di comprendere le esigenze dei propri clienti, sono il fondamento del Gruppo. Obiettivo di Thermore è quello di consolidare il proprio ruolo di player fondamentale sul mercato italiano e internazionale in grado di offrire prodotti di altissima qualità e tecnologicamente innovativi, di ottimizzare i processi produttivi, di massimizzare gli investimenti e rispettare l’ambiente. Tra i principali clienti Thermore annovera: Alberto Aspesi, Bajlo, Chicco, Colmar, Fay, Fila, Max Mara, Polo Ralph Lauren, Prada, Salewa, Think Pink, Versace, Zegna.
Per maggiori informazioni su Thermore ® visitate il sito www.thermore.com
 
Per informazioni alla stampa:

Thermore                                                                 astralys per Thermore
Laura Beretta                                                             Silvia Beraudo
Thermore Headquarter Sales                                        astralys
Tel. 02.00611711– Fax 02.700554434                           Tel. 347 2879359 
laura.beretta@thermore.com                                        e-mail: astralys@astralys.it - segreteria@astralys.it
www.thermore.com                                                     www.astralys.it
]]>
Il “vernissage” Antolini a Marmomacc 2009 Fri, 02 Oct 2009 12:44:08 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/91885.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/91885.html astralys astralys L’azienda mette in “mostra” una delle sue più belle raccolte di pietre naturali e presenta in anteprima la nuova linea Shellstone in 3D

 
Verona, 2 ottobre  2009 - Anche quest’anno Antolini, azienda da più di cinquanta anni tra i leader del settore lapideo, con la propria presenza a Marmomacc 2009 vuole celebrare la bellezza e l’inconfondibile unicità di un materiale che ha accompagnato l’uomo fin dai suoi esordi sulla terra. Un tributo alla pietra naturale in un’area espositiva dove è presentata la migliore selezione di una collezione unica al mondo per varietà e innovazione.
Presso l’Area A Stand 15- 16 sarà possibile partecipare a un vero e proprio vernissage di opere naturali: lastre di pregiati marmi, graniti, onici e pietre semipreziose provenienti da ogni parte del mondo esposte con grande stile su di un ampio pavimento interamente realizzato in marmo Bianco Lasa e Brown Chocolate. Come una delle più belle raccolte d’arte, le pietre naturali di Antolini sono proposte in forma di quadri d’autore, ricercati arazzi e preziosi tappeti. Possono essere ammirate nei loro stupefacenti colori (più di 100 diverse tonalità), toccate e fruite da tutti i visitatori nella loro essenza più pura.
Un percorso tra “pezzi di eternità”, una “Stone Boutique” dove l’incanto della natura dà sfoggio di sé.
Oggetto di punta della collezione è la linea Shellstone riproposta in una nuova  “dimensione”: quella della profondità.  Interamente realizzata in madreperla la nuova versione in “3D” è frutto di un sapiente lavoro che ha permesso di trasformare questa meravigliosa produzione di Madre Natura in un oggetto fruibile all’occhio umano in un originale effetto tridimensionale. Disponibile in 11 colorazioni, dal verde all’azzurro, dal giallo al rosa, dall’oro all’argento, al nero, la linea “Antolini Shellstone 3D” è l’ennesima testimonianza dell’inarrestabile vocazione dell’azienda veronese verso la creazione di oggetti sempre diversi, unici, sorprendenti. Un’estrema valorizzazione di ciò che la natura crea da milioni di anni.
“La Natura, il più grande autore di tutti i tempi, dà vita nella pietra naturale a motivi di incredibile bellezza, accostamenti di colore, effetti e iridescenze irripetibili e uniche. Non esiste un’opera uguale all’altra. La mission di Antolini, l’azienda che rappresento, è quella di valorizzare questi capolavori esaltandone l’intrinseco splendore e rendendoli fruibili a quanti, come noi, amano il bello e l’assoluta originalità” afferma Alberto Antolini, Amministratore delegato.

Le immagini disponibili sono scaricabili all’indirizzo
: www.astralys.it/stampa/download
Password: marmomacc
 
Antolini Luigi & C.
Antolini Luigi & C., con i suoi oltre 1000 materiali diversi tra marmi, graniti, limestone, onici, travertini e precioustone, è tra i primi produttori mondiali nella pietra naturale e sicuramente leader per varietà, innovazione e promozione. Fondata nel 1956 da Antolini Luigi, con sede a Sega di Cavaion vicino Verona, oggi l’azienda si estende su una superficie di oltre 200.000 mq. di cui 40.000 coperti, e vanta una distribuzione commerciale a livello mondiale. La realizzazione, in sede a Verona, di spazi espositivi e showroom, unici nel loro genere, Stone Gallery, Stone Boutique, Antolini Lifestyle, Onix Pavillon, Shellstone Showroom e Stone Museum, testimonia la particolare cura per il dettaglio, la continua ricerca di materiali sempre nuovi nonché l’attenzione dell’azienda verso le esigenze di una clientela sempre più vasta e diversificata.

Per maggiori informazioni su Antolini Luigi & C. visitate il nuovo sito www.antolini.it
 
 
 
 
Per maggiori informazioni
 
 
 
astralys per Antolini Luigi & C.
Silvia Beraudo
astralys
Tel. 347.2879359
www.astralys.it
]]>