Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Ufficio stampa Abito in Scena Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Ufficio stampa Abito in Scena Sat, 20 Jul 2019 13:41:06 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/utenti/2951/1 SotTeatro- concerto di natale Thu, 18 Dec 2008 22:16:58 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/69651.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/69651.html Ufficio stampa Abito in Scena Ufficio stampa Abito in Scena

SotTeatro 08-09

www.abitoinscena.it

 

Concerto di Natale

22 dicembre

doppia replica ore 20.30 e 21.30

Marco Smiles Quintet

 Marco Lopomo - sax tenore
Francesco Giambersio - pianoforte
 Gianfranco Menzella - sax tenore e soprano
Pepi Romaniello - sax tenore e soprano
 Camillo Salerno - contrabbasso
Giovanni Scasciamacchia - batteria

Il gruppo Marco Smiles nasce dall’incontro di Marco Lopomo e Francesco Giambersio, e dalla loro volontà, nel dicembre dello scorso anno, di realizzare un disco con brani originali. L’adesione al progetto e il contributo fondamentale di Pepi Romaniello, Ivano Reale e Raffaele Amato, ha reso possibile la registrazione del disco nel dicembre 2007 e febbraio 2008. E' in queste due sessioni di registrazione che la magia nasce e si sviluppa in un linguaggio comune a tratti scarno, a volte pungente, ma sempre molto trascinante. Progetto del quintetto è di esplorare maggiormente quegli spazi creativi e improvvisativi che vanno dal jazz al latin-jazz, dalla musica contemporanea al free-jazz, passando con disinvoltura dallo swing più dinamico e trascinante ad atmosfere impregnate di un caldo intimismo. Il disco “Marco Smiles” viene autoprodotto e presentato presso il Teatro Stabile di Potenza il 16/06/2008, con il ricavato devoluto in beneficenza per l’AISM. Il quintetto jazz si propone dunque con un repertorio di brani originali, per la maggior parte composti da Marco Lopomo, nati dalla ricerca individuale e dalla volontà di sperimentare un linguaggio stilistico innovativo, senza però tralasciare la tradizione classica. Questi brani sono affiancati a standard della tradizione afro-americana, rielaborati in una chiave jazz classica, ma allo stesso tempo modernissima.

 

Info e prenotazioni:

0971/410017 – 340/3073530 -  info@abitoinscena.it

 


No virus found in this outgoing message.
Checked by AVG.
Version: 7.5.552 / Virus Database: 270.9.19/1854 - Release Date: 17/12/2008 19.21

]]>
Abito in Scena - Tim Burton Mania - Proiezione del film "Beetlejuice, spiritello porcello" Thu, 27 Sep 2007 17:49:00 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/44426.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/44426.html Ufficio stampa Abito in Scena Ufficio stampa Abito in Scena

Rassegna TIMBURTON MANIA

 

28 settembre

ore 21.00

 

proiezione del film

Beetlejuice, spiritello porcello

 

___________________________________________________________________

 

Ingresso con tessera

 

Contributo:

3,00 euro    tesserati Abito in Scena

5,00 euro    tesserandi Abito in Scena

 

I tesserati Abito in Scena sono pregati di portare la tessera

 

In allegato la locandinadell’iniziativa

 

 

Saluti dal SotTeatro

 

]]>
Segnalazione Evento - SotTeatro, 07 maggio, Reading di Mauro Savino Sat, 05 May 2007 14:00:00 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/38497.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/38497.html Ufficio stampa Abito in Scena Ufficio stampa Abito in Scena

COMUNICATO STAMPA

 

 

Riaprelunedì 7 maggio il cantiere teatrale in vico Corrado 17.

IlSotTeatro, atto primo dell’anteprima del Festival PotenzaTeatro, continuala sua programmazione dopo l’innegabile successo dei precedentiappuntamenti.

Questavolta toccherà a Mauro Savino evidenziare la differenza tra le diverse formeteatrali .

LunedìOff nasce con l’intento di proporre diversità, ogni appuntamento develasciare allo spettatore uno stralcio di teatro, che può essere o menoaccettato o apprezzato, ma che esiste a prescindere.

Questaè la filosofia che anima i Lunedì OFF.

Incirca 30 minuti Mauro Savino proporrà un suo personale Reading, utilizzando versidi vari autori. Egli stesso è però un poeta e performer, che sinora ha avuto già diversi riconoscimenti.

Il prossimo appuntamento è per lunedì 14 maggio, con Teatro di guerra, un film imperdibile, diretto da Mario Martone, grandemaestro di cinema, ma soprattutto storico regista teatrale.

Per la durata del film gli orari di lunedì 14 maggio saranno:21.00 - 23.00.

 

Per informazioni www.abitoinscena.it- info@abitoinscena.it - 3403073530.

n.b.  Per la limitatezza dei posti sichiede gentilmente ai giornalisti che volessero assistere agli spettacoli diaccreditarsi chiamando il 3403073530.

 

Il Secondo Atto del Festival PotenzaTeatro previsto persettembre, sarà posticipato ad ottobre, per impegni dell’artista MicheleMonetta, che per l’appunto condurrà il suo stage MascheraNovecentosabato13 ottobre 2007 presso il Museo Archeologico Nazionale della BasilicataDinu Adamesteanu.

 

]]>
Abito in Scena - COMUNICATO STAMPA Thu, 03 May 2007 19:30:00 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/38411.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/38411.html Ufficio stampa Abito in Scena Ufficio stampa Abito in Scena

COMUNICATO STAMPA

 

La compagnia Abito in Scena il 6 maggio ad Ostia ( Roma ) presenteràLa e senza accentonell’ambito della rassegna di teatro - ragazzi TEATRANDO AL PARCO.

Lo spettacolo, già proposto in diverse scuole dellaregione e presso il Teatro F. Stabile di Potenza, si confronterà con produzioniprovenienti da tutta Italia.

-Una bella soddisfazione, visto che lo spettacolo è statoscelto tra diverse proposte – dice Monica Palese, attrice della pièce –una grande soddisfazione perché amiamo questa piccola creatura e vogliamo farlavedere il più possibile.

Il teatro ragazzi è un banco di prova di notevoleimportanza, perché i bambini sono senza filtro, se sono coinvolti seguono coninteresse, in caso contrario basta molto a distrarli e lasciarli insoddisfatti.

-Credo che il teatro, quello vero – aggiungePietrafesa, regista dello spettacolo – nasca nelle cantine e il teatroragazzi a sua volta permette una sperimentazione incredibile, sottile, che devesfuggire ad inutili intellettualismi. C’è bisogno di un linguaggiosemplice, ma non per questo banale. Bisogna industriarsi per raccontare storieche possano aiutare a crescere e questa è sicuramente una grande responsabilità.

Lo spettacolo racconta di un circense, Benny, che riappareattraverso un racconto e con la sua magia riesce a ricordare ad una maestra,ormai stanca del proprio lavoro, la semplicità  e la delicatezza dell’esserebambini.

Nello spettacolo si ride, ci si sorprende e si riflette masarà questa importante prova ad Ostia a confermare se il meccanismo messo inmoto grazie alla tecnica e alle diverse repliche hanno riscontro e continuità.

La sfida è questa, il teatro è sempre una sfida, allaricerca dei propri limiti che portano in ogni caso ad un arricchimento, perchénel teatro anche l’emozione deve essere cercata con adeguatapreparazione, ma senza emozione non c’è teatro.

Lo spettacolo è interpretato oltre che da Monica Palese,da Rosario Cuzzocrea e Luca Morelli. Direttore di scena Giovanni Palese per laregia di Leonardo Pietrafesa.

 

]]>
SotTeatro '07 - Lunedì OFF - COMUNICATO STAMPA Tue, 17 Apr 2007 22:00:00 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/37715.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/37715.html Ufficio stampa Abito in Scena Ufficio stampa Abito in Scena

COMUNICATOSTAMPA

 

FESTIVAL   POTENZATEATRO        anteprima in tre atti

 

 

Il progetto èambizioso, realizzare un festival di teatro che possa essere un contenitore digeneri ed esperienze teatrali nazionali ed internazionali.

Un festivalche trova come culla una città come Potenza, alla quale si vuole dare uncontributo culturale e un’ulteriore forma di visibilità.

Ideato dapotentini, dall’associazione potentina Abitoin Scena, che crede ancora nel senso di appartenenza, nella vogliadi crescere con le proprie passioni confrontandosi con l’esterno, perchésenza confronto è difficile crescere, capire e superare i limiti.

Dalla vogliadi affermare la propria identità, dal desiderio di creare scambio tra figureprofessionali e di proporre una manifestazione importante nasce Festival PotenzaTeatro.

 

Nasce comeidea, come proposta che può realizzarsi solo con un forte sostegno delleistituzioni, della stampa, dei privati e di chi voglia a suo modo supportarel’iniziativa.

In attesa diun riscontro, di attenzione da parte della città, dal 23 aprile 2007 vieneproposta la sua Anteprima, che sarà suddivisa in diversi momenti e, come in untesto teatrale, in Atti.

 

Il primo Atto, per scelta, viene proposto in un luogopiccolo, quel luogo che ci piace chiamare SotTeatro,nell’ottica di una cantina teatrale, luogo ove si possano proporre generiartistici diversi che proprio per le peculiarità dello spazio acquistano uncarattere sperimentale, ma che non è limitato all’avanguardia.

In unacantina off  può rientrare un testo classico, una scrittura scenica, unaproiezione di film o una narrazione storica. Il teatro è di per sésperimentazione.

Così dal 23 aprile fino al 28 maggio 2007 ogni lunedì sarà possibileassistere ad una programmazione varia, ma che segue una direzione artistica precisae distinguibile, inevitabile in un percorso teatrale appena iniziato.

 

Laconvinzione che il teatro è a tutti gli effetti un veicolo di comunicazionespinge a promuoverne il valore culturale nei contesti più disparati, in talsenso le parole del regista londinese Peter Brook risultano più chechiarificatrici: "posso scegliere uno spazio vuoto qualsiasi e decidereche è un palcoscenico spoglio. Un uomo lo attraversa e un altro osserva: èsufficiente a dare inizio a un'azione teatrale".

 

Lunedì Off aprirà con discrezione l’Anteprima del Festival, ancheperché per motivi di spazio pochi potranno assistere alle performances, maquesto non significa che lo stesso cartellone non possa essere riproposto in unluogo più grande, naturalmente mantenendo il suo carattere non convenzionale.Questo non vuol dire che il Festival non avrà bisogno del teatro comestruttura, ci sarà modo di richiederlo probabilmente per il Terzo Atto a cui l’associazione Abito in Scena sta già lavorando.

 

In dettaglio:in vico Corrado 17 , adiacente il palazzodelle Poste di via Pretoria, ogni lunedì in doppia recita alle 21.00 e alle22.00 sarà proposto il cartellone allegato.

L’ingressoè gratuito, verrà richiesta una tessera associativa di 8,00 euro che permetteràdi assistere a tutte le attività dell’associazione. A chi siainteressato, viste le numerose adesioni, si richiede al più presto di prenotarela propria tessera chiamando il numero 340/3073530o scrivendo all’indirizzo di posta elettronica info@abitoinscena.it.

 

           Il secondo atto proporrà uno stagedi e con Michele Monetta, daltitolo

           MascheraNovecento - arte e pedagogia della maschera.

           

           Chiaramente l’associazione Abito inScena comunicherà tutte le attività successive che   

           nel 2008 tesseranno la trama del FestivalPotenzaTeatro.

 

AttoPrimo             SotTeatro – Lunedì Off

 

vico Corrado 17 , adiacente il palazzo delle Poste di via Pretoria

 

Cartellone

 

23 aprile

CompagniaAbito in Scena

L’uomo dal fiore in bocca

di LuigiPirandello

con DomenicoMastroberti

unaproduzione Abito in Scena

 

30 aprile

Without Words

tra i cortidi Samuel Beckett

Kosmaro

unaperformance di Rosario S. Cuzzocrea

 

7 maggio

Reading

di MauroSavino

 

14 maggio

proiezionefilm

Teatri Uniti- Lucky Red

Teatro di guerra

Con AnnaBonaiuto, Toni Servillo

Iaia Forte,Andrea Renzi, Marco Baliani

Regia MarioMartone

 

21 maggio

C’erauna volta

a Potenza unteatro…

Il San Nicola

raccontato daMarco Ranaldi

 

28 Maggio

CompagniaAbito in Scena

ViSuoni

Con MonicaPalese

Luca Morelli,Giovanni Palese

regiaLeonardo Pietrafesa

 

Posti limitati – ingresso con tessera ( euro 8,00 )

doppia recita: ore 21.00 - ore 22.00

 

per prenotare la propria tessera:

340-3073530

info@abitoinscena.it

 

 

 

 

]]>
SotTeatro '07 - Lunedì OFF Tue, 17 Apr 2007 21:30:00 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/37712.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/37712.html Ufficio stampa Abito in Scena Ufficio stampa Abito in Scena

FESTIVAL   POTENZATEATRO        anteprima in tre atti

 

 

Il progetto èambizioso, realizzare un festival di teatro che possa essere un contenitore digeneri ed esperienze teatrali nazionali ed internazionali.

Un festivalche trova come culla una città come Potenza, alla quale si vuole dare uncontributo culturale e un’ulteriore forma di visibilità.

Ideato dapotentini, dall’associazione potentina Abitoin Scena, che crede ancora nel senso di appartenenza, nella vogliadi crescere con le proprie passioni confrontandosi con l’esterno, perchésenza confronto è difficile crescere, capire e superare i limiti.

Dalla vogliadi affermare la propria identità, dal desiderio di creare scambio tra figureprofessionali e di proporre una manifestazione importante nasce Festival PotenzaTeatro.

 

Nasce comeidea, come proposta che può realizzarsi solo con un forte sostegno delleistituzioni, della stampa, dei privati e di chi voglia a suo modo supportarel’iniziativa.

In attesa diun riscontro, di attenzione da parte della città, dal 23 aprile 2007 vieneproposta la sua Anteprima, che sarà suddivisa in diversi momenti e, come in untesto teatrale, in Atti.

 

Il primo Atto, per scelta, viene proposto in un luogopiccolo, quel luogo che ci piace chiamare SotTeatro,nell’ottica di una cantina teatrale, luogo ove si possano proporre generiartistici diversi che proprio per le peculiarità dello spazio acquistano uncarattere sperimentale, ma che non è limitato all’avanguardia.

In unacantina off  può rientrare un testo classico, una scrittura scenica, unaproiezione di film o una narrazione storica. Il teatro è di per sésperimentazione.

Così dal 23 aprile fino al 28 maggio 2007 ogni lunedì sarà possibileassistere ad una programmazione varia, ma che segue una direzione artisticaprecisa e distinguibile, inevitabile in un percorso teatrale appena iniziato.

 

Laconvinzione che il teatro è a tutti gli effetti un veicolo di comunicazionespinge a promuoverne il valore culturale nei contesti più disparati, in talsenso le parole del regista londinese Peter Brook risultano più chechiarificatrici: "posso scegliere uno spazio vuoto qualsiasi e decidereche è un palcoscenico spoglio. Un uomo lo attraversa e un altro osserva: èsufficiente a dare inizio a un'azione teatrale".

 

Lunedì Off aprirà con discrezione l’Anteprima del Festival, ancheperché per motivi di spazio pochi potranno assistere alle performances, maquesto non significa che lo stesso cartellone non possa essere riproposto in unluogo più grande, naturalmente mantenendo il suo carattere non convenzionale.Questo non vuol dire che il Festival non avrà bisogno del teatro comestruttura, ci sarà modo di richiederlo probabilmente per il Terzo Atto a cui l’associazione Abito in Scena sta già lavorando.

 

In dettaglio:in vico Corrado 17 , adiacente il palazzodelle Poste di via Pretoria, ogni lunedì in doppia recita alle 21.00 e alle22.00 sarà proposto il cartellone allegato.

L’ingressoè gratuito, verrà richiesta una tessera associativa di 8,00 euro che permetteràdi assistere a tutte le attività dell’associazione. A chi siainteressato, viste le numerose adesioni, si richiede al più presto di prenotarela propria tessera chiamando il numero 340/3073530o scrivendo all’indirizzo di posta elettronica info@abitoinscena.it.

 

           Il secondo atto proporrà uno stagedi e con Michele Monetta, daltitolo

           MascheraNovecento - arte e pedagogia della maschera.

           

           Chiaramente l’associazione Abito inScena comunicherà tutte le attività successive che   

           nel 2008 tesseranno la trama del FestivalPotenzaTeatro.

 

……………………………………………………………………………………………………………………

 

AttoPrimo             SotTeatro – Lunedì Off

 

vico Corrado 17 , adiacente il palazzo delle Poste di via Pretoria

 

Cartellone

 

23 aprile

CompagniaAbito in Scena

L’uomo dal fiore in bocca

di LuigiPirandello

con DomenicoMastroberti

unaproduzione Abito in Scena

 

30 aprile

Without Words

tra i cortidi Samuel Beckett

Kosmaro

unaperformance di Rosario S. Cuzzocrea

 

7 maggio

Reading

di MauroSavino

 

14 maggio

proiezionefilm

Teatri Uniti- Lucky Red

Teatro di guerra

Con AnnaBonaiuto, Toni Servillo

Iaia Forte,Andrea Renzi, Marco Baliani

Regia MarioMartone

 

21 maggio

C’erauna volta

a Potenza unteatro…

Il San Nicola

raccontato daMarco Ranaldi

 

28 Maggio

CompagniaAbito in Scena

ViSuoni

Con MonicaPalese

Luca Morelli,Giovanni Palese

regiaLeonardo Pietrafesa

 

Posti limitati – ingresso con tessera ( euro 8,00 )

doppia recita: ore 21.00 - ore 22.00

 

per prenotare la propria tessera:

340-3073530

info@abitoinscena.it

 

 

 

 

]]>
COMPAGNIA ABITO IN SCENA - AHIMSA - COMUNICATO STAMPA Thu, 12 Apr 2007 01:20:00 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/37309.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/37309.html Ufficio stampa Abito in Scena Ufficio stampa Abito in Scena

 

ComunicatoStampa

 

 

Ahimsa, la lotta nonviolenta di Gandhireplica  e dopo il Centro Teatro Studio di Caserta e il Teatrodell’Orologio di Roma va in scena al Teatro Betti di Roma.

 

ROMA - TEATRO BETTI

Stagione teatrale 2007 DAL 14 AL 15 APRILE La COMPAGNIA ABITO INSCENA presenta AHIMSA

Testo e regia Leonardo Pietrafesa

con Monica Palese, Leonardo Pietrafesa, Luca Morelli

Tecnico di scena Gianluigi Santoro

 

Ahimsa in sanscrito significa nonviolenza ovvero il principioispiratore della vita di Mohandas Gandhi.Una giornalista inglese e un nevrotico ufficiale dell’esercitobritannico si alternano nel racconto dell’esistenza del Mahatma, la primaaffascinata dalle azioni di Gandhi, il secondo suo fiero oppositore. Sullo sfondo un’India magica e sofferente,dove immagini e parole corrono lungo un filo che unisce la riflessione amomenti di sorriso. In particolare, vengono ripercorsi i moti chel’agitarono negli anni Trenta, fino alla storica marcia di protestaintrapresa dal Mahatma contro la tassa sul sale imposta dal governo britannico.Il lavoro teatrale ripercorre la storia di un popolo e del suo dolore, riscopreil fervore della libertà tra le parole e i gesti di un grande uomo, racconta laguerra e la pace in India e nel mondo.

La compagnia Abito in Scena proponeun teatro civile di onesta ricerca, ma comprensibile che crediamo sfugga a unafacile retorica.

 

Note di Regia

Nello spettacolo nessuno interpreta Gandhi, Gandhi è presente ma non èvisibile.

D’altra parte è come un insegnamento, rimane dentro di noi senzapoterlo descrivere, esiste dal momento che fa parte del nostro vissuto .

Perchè parlare di Gandhi?

Semplicemente perché crediamo se ne parli troppo poco, in un periodo dicontinui conflitti ci è sembrato che ci si appellasse a tanti pseudo- idolidimenticando di citarlo.

Volevamo che lo spettacolo fosse comprensibile, semplice, pur restandouna scrittura scenica. Nell’accezione sperimentale dell’idea.

Attori , immagini, suoni dovevano coesistere in equilibrio, mantenendociascun elemento la stessa dignità. Da un certo punto di vista, sacrificandol’egocentrismo attorale, le immagini recitano e gli attori mantengono unavoluta , necessaria staticità.

E’ uno spettacolo di narrazione, ma gli attori interpretano deipersonaggi, quindi i personaggi raccontano alla stregua delle immagini.

Come proporre d’altronde scenograficamente l’India? Unpaese troppo grande, vario, ricco di monumenti che descrivono una storiamillenaria.

La guerra è descritta senza uomini, ma si staglia sullo sfondo dicannoni e torri, pietre che rotolano violentemente. Abbiamo fatto una ricercasulla musica , l’abbiamo unita alle immagini tra passato e presente,modernità e storia.

 

 

Nel 2007 hanno parlato di Ahimsa

 

Il Quotidiano della Basilicata

La Nuova del Sud

Controsenso

Il Balcone

Il Mattino

L’Unità

Il Messaggero

Il Corriere della Sera

Peacelink- telematica per la Pace

Operatoti di Pace- settore di Educazionealla Pace e alla Mondialità

InfoRoma

ChiamaRoma

EventiaRoma

RomaOne- il giornale della Capitale

Fuori le Mura

Il Corriere di Caserta

Nuova Gazzetta di Caserta

Il Quotidiano di Caserta

Il Giornale di Caserta

La Voce d’Italia ecc.

 

]]>
Comunicato evento teatrale Tue, 10 Apr 2007 11:49:00 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/37225.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/37225.html Ufficio stampa Abito in Scena Ufficio stampa Abito in Scena

 

 

Ahimsa, la lottanonviolenta di Gandhi replica e dopo il Centro Teatro Studio di Caserta e ilTeatro dell’Orologio di Roma va in scena al Teatro Betti di Roma

 

ROMA - TEATRO BETTI

Stagione teatrale 2007 DAL 14 AL 15 APRILE La COMPAGNIA ABITO INSCENA presenta AHIMSA

Testo e regia Leonardo Pietrafesa

con Monica Palese, Leonardo Pietrafesa, Luca Morelli

Tecnico di scena Gianluigi Santoro

…………………………………………………………………

Ahimsa in sanscrito significa nonviolenza ovvero il principioispiratore della vita di Mohandas Gandhi.Una giornalista inglese e un nevrotico ufficiale dell’esercitobritannico si alternano nel racconto dell’esistenza del Mahatma, la primaaffascinata dalle azioni di Gandhi, il secondo suo fiero oppositore. Sullo sfondo un’India magica e sofferente,dove immagini e parole corrono lungo un filo che unisce la riflessione amomenti di sorriso. In particolare, vengono ripercorsi i moti chel’agitarono negli anni Trenta, fino alla storica marcia di protestaintrapresa dal Mahatma contro la tassa sul sale imposta dal governo britannico.Il lavoro teatrale ripercorre la storia di un popolo e del suo dolore, riscopreil fervore della libertà tra le parole e i gesti di un grande uomo, racconta laguerra e la pace in India e nel mondo.

La compagnia Abito in Scena proponeun teatro civile di onesta ricerca, ma comprensibile che crediamo sfugga a unafacile retorica.

 

 

sabato 14 aprile ore 21.30, domenica 15aprile ore 18.00

biglietto: intero € 10.00, ridotto€ 8.00

 

Il Teatro Betti è sito nel primo palazzo sulla destra di Viale delleMura Aurelie

nel cortile-terrazzo che fronteggia piazza Porta Cavalleggeri e ilcolonnato di S.Pietro.

 

Viale delle Mura Aurelie 19 Roma                   

 Per info e prenotazioni: tel: 334.57.14.502

                           

info@abitoinscena.it 

www.abitoinscena.it 

www.teatrobetti.it

 

 

 

 

 

]]>