Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Cia Alessandria Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Cia Alessandria Tue, 02 Mar 2021 12:40:44 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/utenti/23361/1 cs - Giornata mondiale Fauna selvatica, Cia: "Da modificare la legge 157/92" Mon, 01 Mar 2021 16:03:56 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/692580.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/692580.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

il 3 marzo ricorre la Giornata mondiale della Fauna selvatica. Cia ribadisce la posizione a tutela dell’agricoltura e della sicurezza pubblica.

Dettagli in allegato.

In foto, il presidente provinciale Cia Alessandria Gian Piero Ameglio.

Grazie,

Genny Notarianni

 

 

Giornata mondiale Fauna selvatica, Cia: “Da modificare la legge 157/92”

Danni all’agricoltura, ma anche sicurezza pubblica e il rischio peste suina

 

Il 3 marzo ricorre la Giornata mondiale della Fauna selvatica e Cia Alessandria torna sul tema insistendo sulla necessità di intervenire sulla legge del 1992 (la 157), ormai obsoleta considerata la popolazione di capi delle specie, più che raddoppiata negli ultimi dieci anni in Italia.

Spiega il presidente provinciale Gian Piero Ameglio: “Le aziende agricole subiscono enormi danni da parte di cinghiali e caprioli in cerca di cibo, spinti sempre più a valle, arrivati anche nei pieni centri urbani nel periodo di lockdown, diventando un grosso rischio anche per la sicurezza stradale e l’incolumità pubblica. A tutto ciò si aggiunge il rischio peste suina, che in Asia ha già compromesso un terzo della produzione cinese di carni suine, creando tensioni sui prezzi con effetti negativi per tutte le nostre aziende zootecniche, che rischierebbero il tracollo nella malaugurata ipotesi di focolai anche in Italia. Abbiamo depositato a livello nazionale, con incontri nelle prefetture di ogni provincia, la proposta di modifica alla legge, che suggerisce di passare dal concetto di protezione a quello di gestione della fauna selvatica”.

Nel documento proposto anche da Cia Alessandria, sono necessarie le seguenti azioni: ricostituire il Comitato tecnico faunistico venatorio, presso la Presidenza del Consiglio dei ministri; distinguere le attività di gestione della fauna selvatica da quelle dell’attività; le attività di controllo della fauna selvatica non possono essere delegate all’attività venatoria; deve essere rafforzata l’autotutela degli agricoltori; risarcimento totale del danno; tracciabilità della filiera venatoria.

L’Organizzazione auspica che il nuovo governo prenda in seria considerazione il problema agricolo e auspica la collaborazione dei nuovi ministri Stefano Patuanelli (Agricoltura) e Roberto Cingolani (Ambiente).

 

 

http://comunicati.net/allegati/225850/cs11_giornata-fauna.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://comunicati.net/allegati/225850/cs11_giornata-fauna.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/225850/cs11_giornata-fauna.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/225850/cs11_giornata-fauna.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/225850/cs11_giornata-fauna.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/05b201d70eac%241aaba7e0%245002f7a0%24%40cia.it.
]]>
cs - Fauna selvatica, Cia: "Fiducia in Cingolani per risolvere il problema" Wed, 17 Feb 2021 11:39:25 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/689918.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/689918.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

in allegato un commento Cia Alessandria sulla nomina del nuovo ministro all’Ambiente Roberto Cingolani, che potrebbe segnare il cambio di passo in Italia per la risoluzione del problema della fauna selvatica in agricoltura.

Nel comunicato ci sono anche i dati dei 4 ATC (Ambiti Territoriali di Caccia) degli ultimi due anni in provincia di Alessandria (abbattimenti programmati e danni agricoli).

In foto, da sinistra: Gian Piero Ameglio e Paolo Viarenghi.

Grazie,

Genny Notarianni

 

 

Fauna selvatica, Cia: “Fiducia in Cingolani per risolvere il problema”

Il nuovo Ministro all’Ambiente per un approccio pragmatico al nodo irrisolto dell’agricoltura

 

Promuovere politiche e soluzioni per attuare su tutto il territorio nazionale nuovi e più incisivi modelli di gestione della fauna selvatica. È l’appello di Cia al neoministro dell'Ambiente e della Transizione ecologica Roberto Cingolani.

Spiega il presidente Cia Alessandria Gian Piero Ameglio: “La scelta di uno scienziato dal profilo così alto e il suo prestigioso curriculum scientifico, sono di buon auspicio per un approccio finalmente pragmatico alle politiche di contrasto di uno dei grandi nodi irrisolti dell'agricoltura italiana. Una problematica che necessita un intervento immediato da parte delle Istituzioni, finalizzato a contenere il proliferare indiscriminato degli ungulati sul territorio nazionale, passati da una popolazione di 900mila capi nel 2010 a quasi 2 milioni, oggi”.

Cia è da tempo impegnata sul tema ed è pronta a collaborare col nuovo ministro per arrivare al più presto a nuovi strumenti di gestione della fauna selvatica, mettendo a disposizione la sua proposta di revisione della legge 157/1992, insufficiente a regolare un fenomeno ormai fuori controllo. “I danni – commenta Paolo Viarenghi, direttore provinciale Cia - sono sempre maggiori per le aziende agricole alessandrine arrivate all’esasperazione, ma sono in costante in aumento anche i rischi per l'incolumità dei cittadini, non solo nelle aree rurali. È, infatti, sempre più alta la frequenza di incidenti provocati da cinghiali e animali selvatici, stimati dalla Polizia Stradale in oltre 10.000 l'anno. A tutto ciò si aggiunge il rischio peste suina, con il rischio di focolai anche in Italia”.

I danni alle colture ed alle superfici boschive arrecati da cinghiali e cervidi, in special modo i caprioli, sono in aumento esponenziale.

I dati provinciali sugli abbattimenti e l’ammontare dei danni indicano:

 

 

 

Abbattimenti cinghiali 2019

Danni 2019 euro

Abbattimenti cinghiali 2020

(provvisorio)

Danni 2020 euro

(provvisorio)

PROVINCIA

582

129.000

650

200.000

ATC AL 1

870

79.184

540

90.000

ATC AL 2

74

58.000

76

70.000

ATC AL 3

984

77.953

589

90.000

ATC AL 4

1.600

270.000

960

240.000

 

 

Nota:        ATC AL1 – Valcerrina e Casalese

                   ATC AL2 – Pianura alessandrina

                   ATC AL3 – Valli Curone Grue Borbera

                   ATC AL4 – Ovadese e Acquese

 

 

http://comunicati.net/allegati/225496/cs10_cingolani-fauna.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://comunicati.net/allegati/225496/cs10_cingolani-fauna.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/225496/cs10_cingolani-fauna.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/225496/cs10_cingolani-fauna.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/225496/cs10_cingolani-fauna.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/008d01d70519%2429fae9f0%247df0bdd0%24%40cia.it.
]]>
cs - Carne di Razza Piemontese, Cia: "Servono politiche di rilancio" Tue, 09 Feb 2021 11:58:33 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/688324.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/688324.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

si è svolto un incontro sulla crisi della Razza bovina Piemontese. Al Tavolo, il nostro presidente provinciale Gian Piero Ameglio, anche allevatore di razza. Dettagli in allegato. In foto, Gian Piero Ameglio primo a destra al tavolo relatori.

Grazie

Genny Notarianni

 

Carne di Razza Piemontese, Cia: “Servono politiche di rilancio”

L’incontro a Torino a seguito delle richieste degli allevatori del territorio

 

Si è svolto ieri un primo incontro organizzato da Cia Torino, nella sede regionale dell’Organizzazione, a seguito delle richieste giunte dai soci Cia allevatori della Razza Piemontese iscritti ai sistemi di selezione (Anaborapi) e di promozione (Coalvi).

A rappresentare il territorio alessandrino c’era il presidente Cia Alessandria e allevatore a Franchini d’Altavilla Gian Piero Ameglio, insieme al direttore Cia Paolo Viarenghi; con loro, anche il presidente regionale, di Valmacca (AL), Gabriele Carenini.

A preoccupare gli allevatori è la crisi del settore, che porta un abbassamento dei prezzi, di circa il 25%, per i bovini maschi. Le cause sono da intravvedere soprattutto ad un mercato inflazionato e alle importazioni di carne, provenienti dall’Europa ma anche da paesi extra UE.

Spiega Ameglio: “Il malcontento dovuto dal calo dei prezzi dei capi maschi unito all’aumento del prezzo dei cereali porta gli allevatori a fare molta fatica per realizzare il reddito. Gli allevatori sono preoccupati e chiedono maggiori azioni di promozione al consorzio Coalvi. Bisognerebbe rivedere anche il sistema di tracciabilità dei prodotti. Come Cia ci impegniamo a suggerire strategie di comunicazione e, appena possibile, organizzeremo un evento pubblico assembleare per un confronto tra gli allevatori e auspichiamo una migliore gestione del sistema, riconoscendone la sua importanza, sia dal punto di vista della rappresentanza, sia per le azioni intraprese per valorizzare il lavoro degli allevatori”.

In Piemonte, i capi iscritti al Libro genealogico si trovano per circa la metà in provincia di Cuneo, meno del 30% a Torino, il resto diviso tra le altre province.

 

 

http://comunicati.net/allegati/225261/cs9_carne.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://comunicati.net/allegati/225261/cs9_carne.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/225261/cs9_carne.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/225261/cs9_carne.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/225261/cs9_carne.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/028001d6fed2%2482da9a40%24888fcec0%24%40cia.it.
]]>
cs - Peperoncino: prodotti italiani stracciati dall'import cinese ed extra UE Tue, 02 Feb 2021 16:24:29 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/686925.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/686925.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi,

invio in allegato una nota Cia sul comparto “peperoncino”, con un commento di un socio vivaista, Emanuele Aime (in foto) di Altavilla Monferrato, specializzato nella produzione di peperoncini.

Grazie!

Genny Notarianni

 

 

Peperoncino: prodotti italiani stracciati dall’import cinese ed extra UE

Costo fino a cinque volte meno per un prodotto che ha bisogno di garanzie e qualità

 

Grande richiesta dei consumatori ma scarsa produzione nazionale (30% del fabbisogno) che determina la sudditanza da mercati extra-Ue (2mila tonnellate annue da Cina, Egitto, Turchia) e schiaccia il Made in Italy con un prodotto dai bassi standard qualitativi, importato a prezzi stracciati, fino 5 volte meno. È questa, secondo Cia-Agricoltori Italiani, la fotografia del mercato del peperoncino, uno dei simboli gastronomici del nostro Paese, che per svilupparsi e competere ha bisogno di una filiera di qualità superiore, innovativa e integrata.

Il problema maggiore di questa coltivazione è legato a prezzi non concorrenziali rispetto a quelli dei Paesi da cui viene importato. Se in Italia, da 10 kg di peperoncino fresco si ottiene 1 kg di prodotto essiccato, macinato in polvere pura al 100% e commerciabile a 15 euro, l’analogo prodotto dalla Cina ha un costo di soli 3 euro, ed è il risultato di tecniche di raccolta e trasformazione molto grossolane, con le quali la piantina viene interamente triturata – compresi picciolo, foglie, radici -, con pochissime garanzie di qualità e requisiti fitosanitari ben diversi da quelli conformi ai regolamenti europei. La polvere stessa è per sua natura facilmente sofisticabile (si ricordi, in passato, il caso del colorante Sudan) e anche quando il peperoncino viene importato fresco o semi-lavorato da Turchia o Egitto, la sua qualità viene compromessa dall’utilizzo di molti conservanti.

L’elevato costo di produzione del peperoncino in Italia, sia fresco sia trasformato in polvere, è dato, soprattutto, dall’incidenza della manodopera e da procedure di trasformazione altamente professionali, compresi macchinari per l’ozono per una perfetta essiccazione. Secondo Cia, occorre, dunque, una maggiore valorizzazione e tutela del prodotto che, grazie al microclima e alle caratteristiche orografiche del terreno, trova nel nostro Paese l’ambiente ideale per la sua coltivazione. Si verrebbe, così, incontro alla domanda sempre crescente dell’industria alimentare, che produce sughi e salami piccanti, senza dimenticare l’export, con la richiesta per salse e condimenti delle grandi aziende del food

Spiega Emanuele Aime, socio Cia e vivaista ad Altavilla Monferrato specializzato in peperoncini (circa cento varietà): “In Cina non ci sono formulari per i gli anti-parassitari come in Italia, dove abbiamo molte restrizioni, mentre lì i residui sono notevoli. Alcune varietà, come la Filippo Argenti coltivata a Sanremo che diventerà probabilmente la più piccante al mondo, sono molto apprezzate anche da chef famosi per le caratteristiche di aromi e retrogusto. Senza scordare il famoso Diavolicchio calabrese, coltivato a Diamante. La terra, il clima, l’aria fanno la differenza: con questo, i paesi esteri non possono competere con l’Italia”.

 

 

 

http://comunicati.net/allegati/225105/cs8_peperoncini.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://comunicati.net/allegati/225105/cs8_peperoncini.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/225105/cs8_peperoncini.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/225105/cs8_peperoncini.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/225105/cs8_peperoncini.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/000601d6f977%248026f6f0%248074e4d0%24%40cia.it.
]]>
cs - Fortunato e Spagarino nel Consorzio dell'Asti Wed, 27 Jan 2021 08:33:18 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/685512.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/685512.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

allego una nota stampa Cia Alessandria a seguito del rinnovo delle cariche al Consorzio per la tutela dell’Asti Spumante e del Moscato d’Asti Docg.

In foto, da sinistra: Massimo Spagarino, Daniela Ferrando, Gabriele Carenini davanti alla sede Cia Acqui Terme.

Grazie,

Genny Notarianni

 

Fortunato e Spagarino nel Consorzio dell’Asti

Gli auguri Cia di buon lavoro per il rinnovo delle cariche

 

Cia Alessandria e Cia Piemonte formulano le congratulazioni e gli auguri di buon lavoro al neo-presidente del Consorzio per la tutela dell’Asti Spumante e del Moscato d’Asti Docg Lorenzo Barbero e al suo direttivo: Stefano Ricagno in qualità di vicepresidente senior, Piergiorgio Castagnotti, Flavio Giacomo Scagliola, Massimo Marasso e Bruno Fortunato. L’Organizzazione ringrazia per il lavoro svolto anche il presidente uscente Romano Dogliotti, in carica dal 2017.

Particolare soddisfazione da parte di Cia per la presenza di Fortunato e Massimo Spagarino nel Consorzio, soci Cia Alessandria. Si è svolto ieri un incontro tra Spagarino, la vicepresidente provinciale Cia Alessandria Daniela Ferrando, il presidente Cia Piemonte Gabriele Carenini e il direttore Cia Paolo Viarenghi, nella sede Cia di Acqui Terme: “A breve organizzeremo un incontro nella sede Cia tra le tre province del Moscato – Alessandria, Asti e Cuneo – per alcuni ragionamenti e suggerimenti su questo comparto, che conferisce grande qualità e valore al nostro territorio, ma che necessita di azioni di sviluppo e rilancio”.

 

 

 

http://comunicati.net/allegati/224991/cs7_consorzio-asti.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://comunicati.net/allegati/224991/cs7_consorzio-asti.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224991/cs7_consorzio-asti.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224991/cs7_consorzio-asti.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224991/cs7_consorzio-asti.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/001801d6f47e%24af488370%240dd98a50%24%40cia.it.
]]>
cs - Cereali: aumento dei prezzi, agricoltori preoccupati per speculazione Mon, 25 Jan 2021 14:35:59 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/685320.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/685320.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

come rilevato oggi anche in Commissione Prezzi della Camera di Commercio di Alessandria e Asti, si assiste ad un forte rialzo del prezzo del frumento, che porta il mondo agricolo ad una certa preoccupazione.

Dettagli in allegato. In foto, il presidente provinciale Cia Gian Piero Ameglio.

Grazie

Genny Notarianni

 

Cereali: aumento dei prezzi, agricoltori preoccupati per speculazione

L’impennata avrà impatto negativo su vari comparti, zootecnia su tutti

 

Il prezzo del frumento tenero registra un sensibile aumento in Italia e nella nostra provincia, di circa il 15%. La Commissione Prezzi locale si è riunita anche oggi, in via telematica, in occasione della Borsa Merci settimanale in Camera di Commercio di Alessandria e Asti: il mais registra un aumento di 2 euro a tonnellata, i grani +13 (panificabile e biscottiero) e +10 (di forza), +13 per la soia, +10 per il sorgo. Lo scorso mese si registravano 236/247 euro/tonnellata per il frumento, 218/247 per il mais e 501/507 per la soia.

Sul mercato di Bologna (Borsa Merci più importante in Italia insieme a Milano, che ha un aumento ancora maggiore), è stato rilevato un rialzo di 10 euro/tonnellata per tutte le categorie. Invece in Francia, mercato molto importante, i prezzi sono in calo. Questa variazione è data dall’andamento dei mercati internazionali.

L’oscillazione del prezzo manda in crisi comparti come la zootecnia, oltre a incidere sul consumatore finale per tutti i derivati del frumento, come il pane e la pasta.

Commenta Gian Piero Ameglio, presidente Cia Alessandria: “Siamo molto preoccupati nell’assistere a questa speculazione L’impennata dei prezzi dei cerali come frumento, mais e soia, di gennaio 2021 mette in difficoltà le aziende zootecniche che utilizzano queste produzioni ai fini dell’alimentazione animale, aumentando i costi da sostenere. Tutte queste aziende, già provate dalla crisi del Covid19, senza un parallelo aumento della remunerazione, andranno presto in difficoltà. I prezzi sono rilevati correttamente dalla Commissione camerale e in linea con gli andamenti, ma dobbiamo tenere in conto che gli agricoltori non vedono sempre corrisposte le quotazioni della Borsa, quindi il riconoscimento del lavoro”.

Aggiunge Fabio Castelli, direttore Cooperativa Settevie: “Le cause degli aumenti repentini e inconsueti sono dettate da due fattori fondamentali: la soia ha prezzi altissimi, ai massimi livelli negli ultimi anni, e perciò i mangimisti aumentano le quote di mais per compensare la diminuzione di soia e mantenere alte le proteine nei mangimi. Invece, l’aumento del grano, prodotto quest’anno in quantità leggermente inferiore a livello mondiale, è dato dalle speculazioni di alcune commodities che acquistano sul mercato mondiale a prezzi più alti. Nella nostra provincia, le produzioni di frumento sono state già vendute, anche se non tutte collocate: i mulini non acquistano a questi prezzi, ma lo fanno i mangimifici, solo sul frumento di minor pregio”.

 

 

http://comunicati.net/allegati/224963/cs6_prezzi-cereali.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://comunicati.net/allegati/224963/cs6_prezzi-cereali.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224963/cs6_prezzi-cereali.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224963/cs6_prezzi-cereali.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224963/cs6_prezzi-cereali.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/005f01d6f31f%2404999c80%240dccd580%24%40cia.it.
]]>
cs - Usa: Cia, con Biden ritorno al dialogo per risolvere impasse dazi Thu, 21 Jan 2021 11:43:08 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/684724.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/684724.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

invio una nota Cia in relazione all’elezione di Biden.

Grazie!

Genny Notarianni

 

Usa: Cia, con Biden ritorno al dialogo per risolvere impasse dazi

Export agroalimentare Made in Italy +5,2% negli Usa. Favorire accordi commerciali multilaterali

 

Superare l’impasse nelle relazioni commerciali tra Ue e Stati Uniti creata dai dazi Usa per la questione Airbus-Boeing e trovare una soluzione sulla digital tax per inaugurare una nuova stagione di collaborazione, con l’obiettivo di sostenere l’export Made in Italy, in primis agroalimentare, che già combatte con gli effetti della pandemia. Questo l’auspicio di Cia-Agricoltori Italiani, lanciato nel giorno dell’insediamento ufficiale di Joe Biden alla Casa Bianca.

 “L’agroalimentare è un settore particolarmente sensibile agli scambi commerciali, con un export che vale oltre 42 miliardi di euro nel 2020 - spiega il presidente nazionale di Cia, Dino Scanavino -. E proprio gli Stati Uniti rappresentano un mercato assolutamente strategico per le esportazioni di cibo e bevande tricolori, con una crescita del 5,2% tra gennaio e novembre e un valore complessivo vicino ai 5 miliardi. Per questo, ci auguriamo che la nuova amministrazione Biden segni un ritorno al dialogo e al multilateralismo, attraverso accordi e decisioni condivise sulla vicenda Airbus e Boeing e sulla tassazione dei servizi digitali, per sorpassare l’incubo dazi doganali e ampliare, invece, le opportunità di creare ricchezza attraverso l’export, prima di tutto quello agroalimentare”.

Aggiunge Gian Piero Ameglio, presidente Cia Alessandria: “Ancora di più in questa fase storica, segnata anche dalla Brexit, è urgente favorire accordi commerciali multilaterali e bilaterali. Trattative che possano trasformare il valore riconosciuto dal consumatore finale in valore economico per le imprese agricole e che includano, sempre e in modo inequivocabile, il rispetto del principio di reciprocità delle regole commerciali. Gli Stati Uniti, ricordiamo, sono un mercato importante anche per i nostri produttori alessandrini, in particolar modo per il settore vino”.

 

 

 

http://comunicati.net/allegati/224916/cs5_biden.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://comunicati.net/allegati/224916/cs5_biden.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224916/cs5_biden.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224916/cs5_biden.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224916/cs5_biden.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/003201d6efe2%2435fdc840%24a1f958c0%24%40cia.it.
]]>
cs - Dimissioni Bellanova, Cia: "Auspichiamo velocità di ripristino del ruolo" Thu, 14 Jan 2021 08:53:18 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/683521.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/683521.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

in allegato un breve commento sulle dimissioni di Teresa Bellanova.

Grazie

Genny Notarianni

 

Dimissioni Bellanova, Cia: “Auspichiamo velocità di ripristino del ruolo”

La crisi di governo coinvolge l’Agricoltura

 

Le dimissioni del ministro all’Agricoltura Teresa Bellanova non facilitano la situazione delle imprese agricole italiane, già provate in periodo di pandemia.

Commenta il presidente Cia Alessandria Gian Piero Ameglio: “La crisi di governo colpisce anche il nostro settore. Auspichiamo una velocità nel ripristinare la guida del Ministero, le aziende hanno bisogno di certezze e di stabilità”. Aggiunge Paolo Viarenghi, direttore provinciale: “La rinuncia al ruolo di governo aggiunge incertezza al momento già complesso per le nostre aziende. Dopo sedici mesi l’agricoltura vede un altro passaggio di consegne, speriamo che si realizzi in tempi rapidi la nuova nomina”.

 

 

http://comunicati.net/allegati/224738/cs4_dimissioni-bellanova.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://comunicati.net/allegati/224738/cs4_dimissioni-bellanova.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224738/cs4_dimissioni-bellanova.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224738/cs4_dimissioni-bellanova.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224738/cs4_dimissioni-bellanova.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/001a01d6ea4a%24530a45f0%24f91ed1d0%24%40cia.it.
]]>
cs - Cambio sede per Cia Casale Monferrato Thu, 07 Jan 2021 14:08:33 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/682462.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/682462.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

la sede Cia a Casale Monferrato si è spostata da via Del Carmine a corso Indipendenza 39.

Dettagli e foto in allegato.

Grazie!
Genny Notarianni

 

Cambio sede per Cia Casale Monferrato

I nuovi uffici in corso Indipendenza 39

 

La sede zonale della Cia di Casale Monferrato cambia indirizzo e si trasferisce da via Del Carmine 15 a Corso Indipendenza 39. Il numero di telefono resta invariato: 0142 454617.

Lo spostamento è stato deciso anche per rendere più comodo e pratico il passaggio dell’utenza.

Commentano la referente di ufficio Silvia Patrucco e il presidente di Zona Marco Deambrogio: “La nuova sede si trova al pian terreno, ben visibile dalla strada e con un ampio transito di passaggio, sia pedonale che veicolare. È dislocata nel triangolo di circonvallazione dove sono presenti anche altre Organizzazioni, le Poste, le fermate del bus cittadino di linea e di quelli in arrivo dai paesi limitrofi. Gli uffici, trovandosi ora in un unico piano, favoriscono più agevolmente il disbrigo delle varie pratiche. Speriamo di poter inaugurare formalmente la nuova sede, con un piccolo evento come da nostra consuetudine, appena la situazione dei contagi Covid ce lo permetterà”.

 

 

http://comunicati.net/allegati/224592/cs3_casale-sede-nuova.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://comunicati.net/allegati/224592/cs3_casale-sede-nuova.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224592/cs3_casale-sede-nuova.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224592/cs3_casale-sede-nuova.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224592/cs3_casale-sede-nuova.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/013301d6e4f6%24346b8e00%249d42aa00%24%40cia.it.
]]>
cs - Nucleare, Cia: “Preoccupati per la nostra agricoltura” Tue, 05 Jan 2021 20:11:36 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/682011.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/682011.html Cia Alessandria Cia Alessandria invio in allegato la posizione Cia Alessandria sull'ipotesi di
realizzazione sul nostro territorio di depositi di scorie nucleari.
Grazie, cordiali saluti
Genny Notarianni


Nucleare, Cia: “Preoccupati per la nostra agricoltura”

Il coinvolgimento della provincia di Alessandria sarebbe di immenso impatto


Cia Alessandria esprime forte preoccupazione a seguito del documento
emanato oggi dal Sogin, approvato dai Ministeri dello Sviluppo
economico e dell'Ambiente, che elenca le aree potenzialmente idonee ad
ospitare il Deposito nazionale dei rifiuti nucleari.
La provincia di Alessandria è fortemente coinvolta nel progetto con
oltre mille ettari ipotizzati per la costruzione delle strutture,
insieme alla provincia di Torino.
Spiegano il presidente Cia Alessandria Gian Piero Ameglio e il
direttore Paolo Viarenghi: “Siamo perplessi sulle modalità di
realizzazione del progetto: le Organizzazioni agricole non sono state
coinvolte nella sua stesura e apprendiamo a cose fatte le prime
informazioni, che risultano essere ancora poco esaustive. Seguirà
nelle prossime settimane la fase di consultazione, in cui esprimeremo
la nostra forte preoccupazione sull'impatto che questo progetto avrà
sull'agricoltura del nostro territorio, ricca di terreni a vocazione
orticola e cerealicola nelle zone prese in esame. Le produzioni di
qualità non potranno essere ritenute tali, in futuro, se coltivate
accanto a scorie nucleari. Questo avrebbe conseguenze gravissime
sull'economia del nostro territorio”.


--

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne Cia Alessandria
via Savonarola, 29
15121 Alessandria
+ 39 345 4528770
g.notarianni@cia.it
www.ciaal.it

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/CAMfW5permn-3B2htaHk-8d%3DgTCKyQQDs8ueH7of_k9QvFiuF4g%40mail.gmail.com.

]]>
cs - Servizio Civile: sette posti all'Inac Cia Alessandria Mon, 04 Jan 2021 10:23:26 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/681649.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/681649.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

è possibile fare domanda per il Servizio Civile anche al patronato Inac Cia Alessandria, dove sono disponibili 7 posti. il progetto previsto riguarda gli anziani, le forme di servizio e assistenzialismo. Dettagli in allegato.

A questo link potete vedere anche una breve intervista ad Alessandra Farinazzo (anche in foto allegata), direttore provinciale Inac Cia: Servizio Civile al patronato Inac Cia Alessandria

Grazie!

Genny Notarianni

 

 

Servizio Civile: sette posti all'Inac Cia Alessandria

La scadenza del bando l’8 febbraio; quattro giovani assunti negli scorsi anni

 

Sono sette i posti disponibili in provincia di Alessandria per svolgere il Servizio Civile al patronato Inac della Cia: tre nella sede di Alessandria, due ad Acqui Terme, uno a Tortona, uno a Casale Monferrato.

I candidati devono avere un’età compresa tra i 18 e i 28 anni e presentare domanda entro il prossimo 8 febbraio (scheda e modulistica sul sito www.inac-cia.it). Il progetto dell’Inac su cui lavoreranno i selezionati, della durata di 12 mesi, è dedicato al miglioramento della qualità di vita degli anziani residenti in Piemonte attraverso la promozione dell’accesso ai servizi di tutela e assistenza. L'impegno settimanale previsto è di 25 ore con un compenso mensile netto di 439,50 euro.

Spiega la direttrice provinciale Inac Cia Alessandria Alessandra Farinazzo: "Il Servizio Civile è una valida opportunità per imparare e conoscere, inserendosi in un contesto professionale in ambito assistenzialistico e dei servizi sociali. Nel corso del tempo, quattro giovani che avevano svolto il Servizio Civile all’Inac sono poi stati assunti dalla nostra Organizzazione. Sul lato pratico, rispetto ai bandi degli scorsi anni, è necessario attivare lo Spid e inviare la candidatura in via telematica. Dopo la scadenza del termine di partecipazione avverranno le selezioni e i colloqui, quindi saranno assegnati i sette posti a disposizione nelle nostre sedi”.

 

 

http://comunicati.net/allegati/224521/cs1_servizio-civile_inac.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://comunicati.net/allegati/224521/cs1_servizio-civile_inac.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224521/cs1_servizio-civile_inac.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224521/cs1_servizio-civile_inac.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224521/cs1_servizio-civile_inac.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/002101d6e27b%2442ada7a0%24c808f6e0%24%40cia.it.
]]>
cs - Confagricoltura e CIA Alessandria incontrano i politici del territorio Mon, 21 Dec 2020 12:13:55 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/679709.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/679709.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

scusate il doppione se avete già ricevuto dalla collega di Confagricoltura Rossana Sparacino... ma abbiamo indirizzari un po’ diversi.

Cia e Confagricoltura Alessandria hanno tenuto un incontro online con alcuni politici del territorio per i temi rilevanti di questo momento per la nostra agricoltura. Dettagli e foto in allegato, insieme al documento di relazione consegnato ai rappresentanti delle Istituzioni.

Grazie!

Genny Notarianni

 

 

http://comunicati.net/allegati/224383/DOCUMENTO CONFAGRICOLTURA E CIA POLITICI DICEMBRE 2020.docximage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 �“ 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://comunicati.net/allegati/224383/DOCUMENTO CONFAGRICOLTURA E CIA POLITICI DICEMBRE 2020.docximage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224383/DOCUMENTO CONFAGRICOLTURA E CIA POLITICI DICEMBRE 2020.docximage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224383/DOCUMENTO CONFAGRICOLTURA E CIA POLITICI DICEMBRE 2020.docximage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224383/DOCUMENTO CONFAGRICOLTURA E CIA POLITICI DICEMBRE 2020.docximage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/01e601d6d78a%245fe28df0%241fa7a9d0%24%40cia.it.
]]>
cs - annata agraria e sintesi del 2020 Cia Alessandria (post conferenza stampa) Fri, 18 Dec 2020 10:07:36 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/679255.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/679255.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

ieri si è svolta la conferenza stampa di fine anno Cia Alessandria.

Allego il materiale della cartella stampa:

  • sintesi dell’annata agraria e dell’impegno sindacale del 2020
  • sintesi dell’andamento dei principali comparti produttivi
  • raffronto prezzi 2019/2020 delle principali produzioni alessandrine
  • fatti ed eventi principali 2020 Cia Alessandria
  • scheda riassuntiva in materia di Sicurezza
  • comunicato stampa del calendario associativo 2021 (fine solidale)

 

In foto (di Massimiliano Navarria), un momento della conferenza stampa. Al tavolo, il presidente Gian Piero Ameglio e il direttore Paolo Viarenghi.

Grazie!

Genny Notarianni

 

 

http://comunicati.net/allegati/224341/cs67_calendario-2021-cia.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://comunicati.net/allegati/224341/cs67_calendario-2021-cia.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224341/cs67_calendario-2021-cia.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224341/cs67_calendario-2021-cia.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224341/cs67_calendario-2021-cia.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/011801d6d51d%243abcfc00%24b036f400%24%40cia.it.
]]>
cs - Cia: "No a canone RAI per agriturismi. Governo intervenga" Tue, 15 Dec 2020 10:46:14 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/678423.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/678423.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

Cia Alessandria ha segnalato a Roma il malcontento di alcuni associati titolari di agriturismi che fanno notare di dover pagare il canone Rai per l’intera quota, senza sconti, nonostante le strutture siano state chiuse al pubblico per mesi e mesi.

Turismo Verde, l’associazione Cia che rappresenta gli agriturismi, ha scritto una lettera al Ministro.

Dettagli in allegato; in foto, il socio Cia Davide Garoglio di Villadeati.

Grazie,

Genny Notarianni

 

Cia: “No a canone RAI per agriturismi. Governo intervenga”

Lettera appello al ministro Bellanova dopo le segnalazioni di aziende alessandrine 

 

Per contenere la diffusione del Covid gli agriturismi, così come ristoranti e hotel, hanno dovuto accettare sin da marzo, restrizioni significative, il lockdown e il coprifuoco. Eppure una volta chiuse, queste stesse strutture hanno dovuto, senza riduzioni o sospensioni, pagare integralmente il canone RAI speciale, ovvero riservato ad attività ricettive e canale Horeca. Un fatto incomprensibile per Turismo Verde, l’Associazione per la promozione agrituristica di Cia-Agricoltori Italiani, che oggi scrive alla ministra per le Politiche agricole, alimentari e forestali, Teresa Bellanova, affinché solleciti l’intervento sulla materia, da parte del Governo. 

Le prime segnalazioni a Roma sono arrivate tramite Cia Alessandria, che ha portato all’attenzione il problema.

Turismo Verde-Cia specifica che è stato solamente posticipato dal 30 aprile al 30 giugno 2020, il pagamento della seconda rata con cadenza trimestrale. Azione ritenuta chiaramente non sufficiente né coerente con lo stop imposto alle attività.

 Le imprese agrituristiche con più di un apparecchio in uso, spiega ancora Turismo Verde-Cia, sono tenuti a pagare 407,35 euro l’anno (con quota semestrale pari a 207,82 euro e trimestrale di 108,07 euro). Inoltre, il canone RAI speciale, come affermato dalla Cassazione "costituisce una prestazione tributaria, fondata sulla legge, non commisurata alla possibilità effettiva di usufruire del servizio" (sentenza 20 novembre 2007, n. 24010). La Consulta, nel 2002, decise poi che, nonostante in origine sembrasse un corrispettivo per la fruizione, "il canone ha da tempo assunto natura di prestazione tributaria, fondata sulla legge" e legata al possesso del device, non al suo utilizzo.

 Dunque, secondo Turismo Verde-Cia, l’eccezionalità dell’emergenza per il Covid e la crisi che ha investito il settore agrituristico per le forti restrizioni, rendono il pagamento del canone speciale RAI non una priorità e la sua sospensione, non penalizzante il regolare e ottimale svolgimento del servizio pubblico. 

Spiega Davide Garoglio, socio Cia e titolare di un agriturismo a Villamiroglio: “Gli ostacoli burocratici sono davvero assurdi e rendono insostenibile il nostro lavoro. Il governo dovrebbe, come segnale minimo di comprensione e vicinanza al settore agrituristico, rivedere le misure intraprese e inserire una riduzione del canone, ad esempio del 25% come ha già deliberato la SIAE - per riportare solo un precedente nel settore privato - o riconoscere come non dovuto il pagamento del canone RAI speciale da parte di queste imprese nel 2021. E si potrebbe anche pensare di equilibrare le casistiche, anche a seconda della locazione delle strutture”.

 

 

http://comunicati.net/allegati/224209/davide-garoglio.jpgimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://comunicati.net/allegati/224209/davide-garoglio.jpgimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224209/davide-garoglio.jpgimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224209/davide-garoglio.jpgimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224209/davide-garoglio.jpgimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/002201d6d2c7%2421c40e30%24654c2a90%24%40cia.it.
]]>
recall - convocazione CONFERENZA STAMPA di fine anno Mon, 14 Dec 2020 12:22:34 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/678198.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/678198.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi,

solo un recall per la conferenza stampa di fine anno Cia Alessandria: giovedì 17 dicembre alle ore 11 nella nostra sede, in via Savonarola 29 – Alessandria, in presenza.

Attendo conferma per chi non l’avesse ancora fatto...

Grazie!
Genny Notarianni

 

 

cid:image003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

cid:image004.png@01D37A7F.A8968B70 cid:image005.png@01D37A7F.A8968B70 cid:image006.png@01D37A7F.A8968B70 cid:image007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

Da: g.notarianni@cia.it <g.notarianni@cia.it>
Inviato: mercoledì 2 dicembre 2020 12:32
A: 'g.notarianni@cia.it' <g.notarianni@cia.it>
Cc: p.viarenghi@cia.it; Ameglio Gian Piero Cia (g.ameglio@cia.it) <g.ameglio@cia.it>
Oggetto: convocazione CONFERENZA STAMPA di fine anno
Priorità: Alta

 

Gentili colleghi

vi invitiamo alla nostra tradizionale conferenza stampa di fine anno, che prevediamo giovedì 17 dicembre alle ore 11 nella nostra sede, in via Savonarola 29 - Alessandria. Vorremmo farla in presenza, l’aula è grande e non saremo molto numerosi. Nonostante questo, vi chiederei gentilmente la conferma di adesione per disporre il tutto in sicurezza.

 

Quanto alla conferenza in sé, presenteremo le considerazioni dell’annata agraria, l’attività sindacale svolta a favore delle Aziende agricole e parleremo degli argomenti di attualità di questo periodo Covid, che colpisce anche il nostro comparto economico.

 

Grazie, aspetto vostra conferma (a questa mail, telefono, wapp, Facebook o come ritenete più comodo!).

Genny Notarianni

 

 

 

cid:image003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

cid:image004.png@01D37A7F.A8968B70 cid:image005.png@01D37A7F.A8968B70 cid:image006.png@01D37A7F.A8968B70 cid:image007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/018301d6d20b%246bdc6f10%2443954d30%24%40cia.it.
]]>
cs - Confagricoltura e CIA Alessandria a colloquio con il prefetto Olita Mon, 14 Dec 2020 11:55:33 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/678196.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/678196.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

in allegato una nota congiunta Cia-Confagricoltura relativa all’incontro con il Prefetto sulle tematiche irrisolte dell’agricoltura alessandrina.

Scusate se la ricevete dalle due Organizzazioni, ma abbiamo mailing list un po’ diverse!
Grazie

Genny Notarianni

 

(in allegato una foto del collegamento dalla sede Cia: da sinistra, il direttore Cia Paolo Viarenghi, la vicepresidente provinciale Daniela Ferrando, il presidente provinciale Gian Piero Ameglio)

 

 

Confagricoltura e CIA Alessandria a colloquio con il prefetto Olita

 

 

Questa mattina, lunedì 14 dicembre, le organizzazioni agricole Confagricoltura e Cia Alessandria hanno incontrato il prefetto Iginio Olita in modalità online.

La delegazione era composta per Cia Alessandria dal presidente Gian Piero Ameglio e dal direttore Paolo Viarenghi; per Confagricoltura Alessandria dal presidente Luca Brondelli di Brondello e dal direttore Cristina Bagnasco.

Oggetto dell’incontro con S.E. il prefetto Olita è stata una presentazione delle maggiori problematiche locali che affliggono il settore agricolo.

I dirigenti di Confagricoltura e Cia Alessandria hanno in particolare ricordato la necessità di interventi urgenti per il contenimento degli ungulati, che sono sempre più presenti nelle campagne e provocano ingenti danni alle aziende e ai campi, oltre che essere causa di incidenti stradali e quindi fonte di pericolo pubblico.

Un'altra problematica affrontata al tavolo di lavoro riguarda le aree alluvionate. “I terreni lungo il corso dei fiumi che attraversano la provincia, anche a seguito della realizzazione di nuove arginature, vengono quasi annualmente allagati e, nei periodi di piogge alluvionali, svolgono l’importante funzione di casse di laminazione salvaguardando i centri abitati posti a valle. Tali eventi non sono assicurabili. Inoltre, per carenza di fondi, spesso non è possibile erogare gli aiuti compensativi e ciò mette in serio rischio i bilanci di molte aziende. Alle istituzioni chiediamo provvedimenti concreti per evitare che si ripetano periodicamente episodi rovinosi di tale natura” hanno asserito il presidente di Confagricoltura Alessandria Luca Brondelli ed il presidente di Cia Alessandria Gian Piero Ameglio.

 

 

 

http://comunicati.net/allegati/224167/c.s. congiunto Confa+Cia Incontro col Prefetto Iginio Olita.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://comunicati.net/allegati/224167/c.s. congiunto Confa+Cia Incontro col Prefetto Iginio Olita.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224167/c.s. congiunto Confa+Cia Incontro col Prefetto Iginio Olita.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224167/c.s. congiunto Confa+Cia Incontro col Prefetto Iginio Olita.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224167/c.s. congiunto Confa+Cia Incontro col Prefetto Iginio Olita.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/017401d6d207%24a61f1ff0%24f25d5fd0%24%40cia.it.
]]>
cs - Razza Bovina Piemontese: la protesta degli allevatori Fri, 11 Dec 2020 11:46:26 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/677715.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/677715.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

si è svolta una manifestazione spontanea a Carrù sui problemi relativi alla Razza Bovina Piemontese; segue il commento del presidente provinciale Cia Alessandria Gian Piero Ameglio, allevatore di razza a Franchini d’Altavilla (AL).

In foto, Ameglio nella sua azienda (foto Massimiliano Navarria).

Grazie!
Genny Notarianni

 

Razza Bovina Piemontese: la protesta degli allevatori

A Carrù la manifestazione spontanea delle aziende in difficoltà

 

Più di cento persone hanno manifestato lo scorso lunedì a Carrù, davanti alla sede del Coalvi, il Consorzio di Tutela della Razza Piemontese in occasione del Comitato direttivo.

Al centro della protesta: il problema del crollo dei prezzi della Piemontese e l’inefficacia delle azioni del Consorzio sul mercato a tutela della valorizzazione della razza.

A manifestare, alcuni rappresentanti degli Amici della Piemontese, allevatori della razza.

Commenta il presidente provinciale Cia Alessandria Gian Piero Ameglio, allevatore di razza a Franchini d’Altavilla (AL): “Durante il periodo di lockdown si è accentuata la crisi su alcuni comparti della Razza Bovina Piemontese, che ha visto un crollo importante sui mercati. Ciò mette in difficoltà le aziende, che non riescono a finalizzare un reddito adeguato. La speranza è che l’iniziativa di protesta avvenuta lo scorso lunedì possa avviare un processo di promozione e apertura verso nuovi mercati, sia a livello nazionale che, in seguito, in ambito estero. Esprimo vicinanza nei confronti dei colleghi in difficoltà e mi sento coinvolto nelle argomentazioni della protesta”.

 

 

http://comunicati.net/allegati/224113/cs71_coalvi-protesta.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://comunicati.net/allegati/224113/cs71_coalvi-protesta.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224113/cs71_coalvi-protesta.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224113/cs71_coalvi-protesta.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224113/cs71_coalvi-protesta.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/006901d6cfaa%24e0d7fe50%24a287faf0%24%40cia.it.
]]>
cs - Gasolio agricolo: Cia, bene esclusione obbligo comunicazione e registro carico e scarico Thu, 10 Dec 2020 09:46:33 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/677427.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/677427.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

dopo le sollecitazioni da parte di Cia (con particolare impegno dal Piemonte e dalla nostra provincia), l’Agenzia Dogane e Monopoli ha recepito le istanze in materia di gasolio agricolo, sull’obbligo di comunicazione e il registro di carico e scarico.

Dettagli in allegato.

Grazie

Genny Notarianni

 

Gasolio agricolo: Cia, bene esclusione obbligo comunicazione e registro carico e scarico

 

Confermate le regole già in vigore. Da Agenzia Dogane e Monopoli recepite istanze Cia

 

Agricoltori esclusi dai nuovi obblighi di comunicazione e di tenuta del registro di carico e scarico del gasolio agricolo. Sarebbe stato l’ennesimo laccio burocratico su un settore che in materia è già adeguatamente monitorato. Cia esprime soddisfazione per la circolare 47/2020 del 3 dicembre, emanata della direzione generale dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, dopo svariate sollecitazioni da parte dell’Organizzazione, con particolare impegno dalla provincia di Alessandria.

Nel dettaglio, precisa Cia Alessandria, l’obbligo che scatterà dal primo gennaio 2021, fa salvi gli imprenditori agricoli ed esclude i depositi aventi capacità pari o inferiori a 10 metri cubi, nonché gli apparecchi di distribuzione automatica di carburanti per i medesimi usi, collegati a serbatoi la cui capacità globale è pari o inferiore a 5 metri cubi. 

   Le motivazioni alla base di questo giustificato esonero, spiega Cia, sono del resto quelle già sostenute dall’Organizzazione a partire dallo scorso marzo, quando ripetutamente rappresentate ai ministri dell'Economia e delle Finanze e delle Politiche agricole, alimentari e forestali, come anche al direttore dell'Agenzia delle Dogane e Monopoli, si è ottenuta la proroga dell’obbligo che era fissata per il primo aprile 2020.

Commenta il presidente Cia Alessandria Gian Piero Ameglio: “L’assegnazione di carburante per usi agricoli, deve già sottostare a una procedura, prevista dal DM 454/2001, che stabilisce la predeterminazione dei quantitativi di carburante da assegnare, obbliga alla tenuta del libretto di controllo e prevede la dichiarazione di avvenuto impiego del carburante nell'uso agricolo. La previsione di ulteriori adempimenti, avrebbe creato soltanto un appesantimento burocratico e costi aggiuntivi a carico degli agricoltori”.

 

 

 

http://comunicati.net/allegati/224058/cs70_gasolio.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://comunicati.net/allegati/224058/cs70_gasolio.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224058/cs70_gasolio.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224058/cs70_gasolio.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/224058/cs70_gasolio.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/04c401d6ced0%24f707c7d0%24e5175770%24%40cia.it.
]]>
convocazione CONFERENZA STAMPA di fine anno Wed, 02 Dec 2020 12:31:32 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/675754.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/675754.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

vi invitiamo alla nostra tradizionale conferenza stampa di fine anno, che prevediamo giovedì 17 dicembre alle ore 11 nella nostra sede, in via Savonarola 29 - Alessandria. Vorremmo farla in presenza, l’aula è grande e non saremo molto numerosi. Nonostante questo, vi chiederei gentilmente la conferma di adesione per disporre il tutto in sicurezza.

 

Quanto alla conferenza in sé, presenteremo le considerazioni dell’annata agraria, l’attività sindacale svolta a favore delle Aziende agricole e parleremo degli argomenti di attualità di questo periodo Covid, che colpisce anche il nostro comparto economico.

 

Grazie, aspetto vostra conferma (a questa mail, telefono, wapp, Facebook o come ritenete più comodo!).

Genny Notarianni

 

 

 

cid:image003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

cid:image004.png@01D37A7F.A8968B70 cid:image005.png@01D37A7F.A8968B70 cid:image006.png@01D37A7F.A8968B70 cid:image007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/028001d6c89e%24afa2fa50%240ee8eef0%24%40cia.it.
]]>
cs - Assemblea Cia, Giuseppe Conte: "L'agricoltura sostenibile, uno dei pilastri del Recovery Plan italiano" Tue, 01 Dec 2020 09:37:44 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/675327.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/675327.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

si è svolta (in modalità web) l’assemblea nazionale Cia, alla presenza del ministro all’Agricoltura Teresa Bellanova e con il videomessaggio del presidente del Consiglio Giuseppe Conte. In allegato, una sintesi dei temi portanti evidenziati da Cia per la nostra agricoltura e alcuni dati dell’indagine effettuata da CGIA Mestre per Cia.

Grazie

Genny Notarianni

 

 

Assemblea Cia, Giuseppe Conte: “L'agricoltura sostenibile,

uno dei pilastri del Recovery Plan italiano”

 

"L'agricoltura non ha mai smesso di sostenere il Paese. Da voi arriva un contributo di pregio per la ripresa": così il presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte ha aperto l'Assemblea nazionale di Cia-Agricoltori Italiani, con un videomessaggio dedicato. "Gli agricoltori non hanno mai fatto mancare il cibo sulle tavole degli italiani, durante il lockdown, assicurando continuità -ha detto- e l'attenzione del governo al comparto è alta, com'è testimoniato dai tanti interventi a sostegno del Made in Italy, a partire dal Fondo ristorazione. Anche in questa fase l'esecutivo non intende rinunciare a guardare il futuro. Il settore agricolo e agroalimentare è una vera e propria eccellenza nazionale, uno dei più dinamici, e si posiziona in maniera egregia anche rispetto agli obiettivi di sostenibilità Ue. L'agricoltura sostenibile sarà uno dei pilastri del Recovery Plan italiano, su cui il governo è al lavoro e dove saranno fondamentali i vostri contributi e la vostra esperienza".

Molti i temi trattati nell’assemblea, alla presenza del ministro all’Agricoltura Teresa Bellanova: modernizzare e digitalizzare l’agricoltura italiana; rilanciare le aree rurali, in un’ottica abitativa e turistica, come argine contro lo spopolamento dei territori e il loro impoverimento; costruire sistemi imprenditoriali territoriali interconnessi, dove le attività economiche e le forze sociali possano fare rete per resistere meglio alle crisi.

La straordinarietà della contingenza e l’impatto della pandemia a livello sanitario, economico, sociale non consentono un approccio ordinario alla situazione -ha detto il presidente nazionale di Cia, Dino Scanavino-. Il Covid ha rimesso in discussione i modelli di crescita e ora la ripartenza dipenderà dalla capacità di interpretare il cambiamento cogliendo tutte le opportunità delle strategie programmate, a partire dai fondi previsti dal Next Generation EU, pacchetto per la ripresa in un’ottica più verde, digitale e resiliente, che destina solo all’Italia oltre 200 miliardi in tre anni. Risorse ingenti che si collocano nel contesto delle politiche comunitarie definite dal Green Deal, in cui l’agricoltura, in sinergia con le altre forze economiche e sociali, deve essere motore di sviluppo”.

Cia ha lanciato in Assemblea nazionale le sue cinque politiche direttrici del percorso di ripresa:

POLITICHE DEI SETTORI PRODUTTIVI –Tutte quelle azioni che agevolano lo sviluppo estensivo dell’agricoltura digitale e la modernizzazione del settore, con l’obiettivo di rendere sempre più sostenibili i produttori nazionali, avendo a disposizione tecnologie innovative a supporto delle scelte di tecniche culturali e input produttivi, razionalizzazione delle risorse, raccolta dati, tracciabilità delle filiere; potenziamento della ricerca varietale e delle biotecnologie; la pianificazione di investimenti innovativi in campo agro-zootecnico, in un’ottica di riequilibrio degli impatti ambientali, e il rinnovamento del parco macchine agricole.

POLITICHE PER LA PERMANENZA SUL TERRITORIO – Nelle aree interne, che fanno il 60% della superficie nazionale, l’agricoltura spesso rappresenta il principale asset economico, sociale ed ambientale, il solo freno all’abbandono di territori custodi da sempre di biodiversità e paesaggio. Occorrono, quindi, strumenti orientati a frenare lo spopolamento attraverso politiche di insediamento abitativo, che incentivino il recupero di fabbricati rurali, piccoli centri e borghi. Ugualmente necessaria la messa in sicurezza e il ripristino della rete infrastrutturale viaria, ma anche scolastica, edilizia e della sanità locale, così come il superamento del digital-divide. Inoltre, bisogna agevolare lo sviluppo dell’imprenditoria giovanile e femminile agricola, nonché il ricambio generazionale.

POLITICHE PER I SERVIZI ALLE IMPRESE E ALLE PERSONE – Riprogettare il futuro vuol dire passare anche attraverso una sistematizzazione del sistema dei servizi alle imprese e alla persona che trovano diffusione sui territori.

ALTRE POLITICHE DI GESTIONE E SVILUPPO – Nella convinzione che il turismo rurale sia una potente chance di rilancio del Paese, è necessaria una pianificazione che valorizzi maggiormente le dimensioni sostenibili dell’agriturismo e che metta a sistema il circuito enogastronomico con tutte le sue potenzialità. Altrettanto irrinunciabili sono gli interventi per favorire una gestione sostenibile del suolo, così da contenere il rischio idrogeologico e prevenire i disastri ambientali; agevolare percorsi di efficienza e risparmio idrico; favorire i processi d’internazionalizzazione (e-commerce; co-branding); promuovere una revisione del sistema di gestione dei rischi in campo agricolo anche tramite la  modernizzazione del sistema assicurativo; promuovere nuovi e più incisivi modelli di gestione della fauna selvatica.

NUOVA PAC – La nuova Pac dovrà continuare a porsi come obiettivo principale lo sviluppo dell’agricoltura sostenibile e il sostegno al reddito degli agricoltori, mantenendo la produttività agricola e garantendo un approvvigionamento stabile di prodotti a prezzi accessibili. Sì alla condizionalità rafforzata, superando le attuali misure del greening; misure agro-ambientali più ambiziose, se legate al territorio; uso più efficiente delle risorse dello Sviluppo rurale; estensione degli interventi settoriali (OCM) anche a nuovi settori.

 

Sono inoltre stati presentati alcuni dati dell’analisi condotta da Cia con la CGIA di Mestre sullo shock economico del Covid.

Nei nove mesi di crisi pandemica, l’agricoltura ha beneficiato della tenuta del commercio alimentare all’ingrosso delle materie prime (-3%) e dei prodotti alimentari (+0,1%) e di quello al dettaglio (+3,1%), registrando, nello specifico, un +3,9% nella Gdo (soprattutto nei discount, +6,6%) e un +3,5% nei piccoli negozi. Il macrosettore economico dell’agricoltura ha saputo, dunque, reagire con grande impegno alla crisi da Covid, senza mai interrompere l’attività, garantendo scaffali pieni e cibo fresco sulle tavole degli italiani. Questo sforzo ha trainato anche l’industria alimentare, unico comparto fra i manifatturieri ad aver avuto una limitata contrazione del valore produttivo (-2,3% a ottobre 2020). Nonostante le enormi difficoltà del commercio internazionale, l’agroalimentare ha mostrato gran dinamismo nella risposta all’emergenza, soprattutto sui mercati esteri, sulla scia del saldo commerciale record dell’Italia (+42,5 miliardi nei 9 mesi del 2020). Le esportazioni di cibo e bevande sono, infatti, aumentate nei primi tre trimestri dell’anno del 3% (oltre 1 miliardo di euro) mentre, al lato opposto, l’import ha subito un calo tale da collocare l’Italia, per la prima volta, nella posizione di esportatore netto nella bilancia commerciale e fa ben sperare per lo sviluppo della vocazione internazionale delle nostre aziende agricole.

L’e-commerce agroalimentare ha registrato una crescita pari a 1,5 milioni di transazioni da gennaio a ottobre 2020, ma rappresenta ancora una nicchia e non compensa la chiusura dell’Horeca. I consumi fuori casa che rappresentano, infatti, un terzo del totale dei consumi alimentari nazionali, continuano a subire un duro contraccolpo dalla crisi pandemica, con perdite stimate per 40 miliardi che riguardano, soprattutto, prodotti di alta gamma e impattano anche sugli imprenditori agricoli che sono fornitori diretti di hotel, ristoranti, bar, mense. Anche negli agriturismi tricolori, la crisi da Covid ha falciato di 650 milioni il fatturato, con una perdita complessiva di 300mila clienti.

Questo il quadro del settore nella cornice di un Pil italiano che -secondo la CGIA- perderà quasi 15 punti percentuali rispetto al picco del 2007 e porterà l’economia nazionale indietro di 22 anni (ai livelli del 1998). Guardando all’insieme del 2020, tuttavia, è possibile intravedere alcuni recenti segnali positivi. Nel terzo trimestre dell’anno, rispetto a quello precedente, il Pil italiano ha segnato un rimbalzo del 16,1%, superiore rispetto all’Area Euro (+12,6%). In termini previsionali si sconta un’incertezza senza precedenti, ma è verosimile ritenere che solo nel 2023 si potrà recuperare il Pil perso nel 2020, con la componente dei consumi delle famiglie leggermente più in difficoltà. Per il futuro, si prevede una spinta per gli investimenti, guidata da quelli legati al Recovery Plan e al Next Generation EU, che schiudono grandi opportunità per il nostro Paese, in particolare in relazione allo sviluppo sostenibile, dove l’agroalimentare si inserisce pienamente; questo non solo per il suo profondo legame con il territorio, ma soprattutto per quei rapporti di filiera che lo vedono coinvolto nell’intera struttura economica italiana: dal settore primario (agricoltura), al secondario (industria agroalimentare), al commercio e ai servizi (in particolare al turismo).

 

 

 

http://comunicati.net/allegati/223839/conte_cia.jpgimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://comunicati.net/allegati/223839/conte_cia.jpgimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/223839/conte_cia.jpgimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/223839/conte_cia.jpgimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/223839/conte_cia.jpgimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/018401d6c7bd%243db8dcc0%24b92a9640%24%40cia.it.
]]>