Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Ufficio stampa Maybe Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Ufficio stampa Maybe Wed, 12 Aug 2020 08:45:08 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/utenti/19451/1 YOXOI E DRYARN® PER I GUERRIERI DEL TENNIS Tue, 28 Jul 2020 15:21:31 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/tennis/652799.html http://comunicati.net/comunicati/sport/tennis/652799.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe  

Arriva dagli antichi samurai l’ispirazione per la nuova maglia tecnica DUEXTRE di Yoxoi; l’azienda italiana si è infatti ispirata allo Yoroi, l’antica armatura dei samurai, per disegnare questa nuova maglia tecnica dedicata ai tennisti, i nuovi samurai del XXI secolo, che ha debuttato agli US Open 2019 con Bublik ed ora arriva nei migliori negozi di sport e on line.

DUEXTRE è il risultato rivoluzionario di un anno di Ricerca & Sviluppo dedicato esclusivamente a dare agli agonisti della racchetta l'aiuto più efficace per vincere le loro partite. Per offrire performance eccezionali in termini di traspirabilità, leggerezza e termoregolazione, Yoxoi, che punta tutto sulla scienza applicata allo sport, ha selezionato le migliori fibre tra le quali Dryarn®.

A contatto con la pelle Dryarn® si rivela l’alleato ideale per i tennisti, grazie alla sua capacità di veicolare il sudore verso l’esterno e di offrire un comfort assoluto ed elevate prestazioni in termini di vestibilità controllata e di idrorepellenza. Dryarn® ha la capacità di trasferire il sudore attraverso la struttura del tessuto mantenendo una pelle sempre asciutta e permettendo di soddisfare il senso di benessere in condizioni di clima variabile.  Dryarn® non assorbe l’umidità prodotta dal corpo durante l’attività fisica ma la raccoglie dalla pelle, la trasferisce lungo la superficie delle fibre e la smaltisce all’esterno con un’efficienza di scambio tra pelle tessuto e ambiente, tale da assicurare il massimo comfort. In presenza di sforzo fisico elevato inoltre Dryarn® non solo è in grado di gestire il sudore allo stato liquido ma riesce a regolarne la veicolazione armonizzandosi con le variazioni di intensità della traspirazione permettendo al corpo, anche al termine dello sforzo fisco, di mantenere il microclima ideale della pelle.

Dryarn® è dermatologicamente testato e pertanto non crea effetti indesiderati sulla pelle, soprattutto delle persone più sensibili o che presentano problemi dermatologici. Assolutamente traspirante, Dryarn® è resistente a muffe, tarme, batteri o altri microrganismi.

Strutturalmente la maglia DUEXTRE è costruita per lasciare all’atleta la massima libertà di movimento durante l’attività sportiva, senza tralasciare il comfort. Grazie alla collaborazione con atleti professionisti, la ricerca e sviluppo del team Yoxoi ha ingegnerizzato un capo pensando al benessere dell’atleta in distinte e diverse aree del corpo. La parte superiore è realizzata in un unico pezzo senza cuciture, per agevolare la velocità nei movimenti di busto e braccia. La costruzione tessile è stata pensata per ottimizzare il comfort nelle diverse zone del busto.

L'evaporazione rapida avviene nello strato esterno, grazie alle texture e fantasie tridimensionali brevettate.

Le micro-cellule d'aria nelle zone che tipicamente si riscaldano più lentamente del resto del corpo aiutano la naturale termoregolazione e proteggono i muscoli dagli shock termici.

La parte superiore sempre in colori chiari, per assorbire il meno possibile i raggi solari e quindi ritardare l'innalzamento della temperatura corporea.

 

www.dryarn.com 

www.yoxoi.com

]]>
RESTALIA LANCIA IL PROGRAMMA SELF EMPLOYMENT PER SOSTENERE GLI IMPRENDITORI E RIATTIVARE IL SETTORE DELLA RISTORAZIONE ORGANIZZATA Wed, 15 Jul 2020 16:33:01 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/650749.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/650749.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe  

-       Il Gruppo Restalia, 800 punti vendita nel mondo, dei quali 36 nel nostro paese, scommette sulla ripresa del settore e annuncia una serie di misure straordinarie dedicate al mercato italiano.

-       L’obiettivo del Gruppo è quello di aprire 10 nuovi ristoranti in Italia entro la fine del 2021, generando più di 100 posti di lavoro.

-       Attenzione alla sicurezza e rafforzamento del delivery per i marchi 100 Montaditos e The Good Burger.

Il settore della ristorazione è stato duramente colpito dal COVID-19 e l’Italia registra una significativa riduzione delle attività di bar ristoranti e pizzerie. Eppure non mancano segnali di ottimismo. Per la riattivazione del settore, il Gruppo Restalia ha lanciato un programma pensato per tutti quegli imprenditori che vogliano far parte di un’azienda leader, con condizioni uniche e durante un tempo limitato.

L’obiettivo è la generazione di nuovi posti di lavoro, sulla scia della creazione di nuove opportunità di business. Restalia, presente in Italia con i brand 100 Montaditos e TGB (The Good Burger), non ha mai smesso in questi mesi di supportare i propri franchisee, grazie a un pacchetto di misure straordinarie per sostenerli durante la crisi generata dal Covid.

“Durante i mesi di lockdown - dichiara Enrique Lasso de la Vega, Direttore Sviluppo Internazionale del Gruppo Restalia - i nostri franchisee hanno potuto beneficiare di un abbuono del 100% delle royalties e di un servizio di assistenza 24 ore su 24. Oggi siamo pronti a fare di più. Siamo sicuri che l’Italia riprenderà presto le sue attività per il tempo libero e il settore della ristorazione tornerà ad essere trainante per l’economia del paese; è responsabilità delle aziende favorire la ripresa del settore.

Per questa nuova fase, con una nuova campagna fino al 30 settembre, Restalia fa la sua parte per la ripresa dell'economia e del business e stabilisce condizioni speciali per gli imprenditori lanciando Self Employment: fee d’ingresso ridotte 29.000€ una tantum per facilitare l’ingresso, royalties fisse a partire da 1.500€ (per poter aiutare nelle fasi di lancio con costi fissi ridotti), investimento per l’adeguamento dei locali a partire da 150.000€. In più accordi quadro per finanziare macchinari e arredi.

I nostri brand, 100 Montaditos e TGB, sono forti e molto amati in Italia, paese nel quale da sempre è apprezzata la qualità al giusto prezzo proposta dalle nostre insegne; con questa nuova campagna puntiamo ad aprire 10 nuovi punti vendita in Italia entro il 2021 generando quindi oltre 100 posti di lavoro”.

 Ripartire in sicurezza è la mission del gruppo ed in questo senso il format "Zero Contatti" che caratterizza il modello di business di Restalia si rivela vincente. Nei locali TGB e 100M i contatti sono molto limitati: non c'è servizio al tavolo, la maggior parte dei prodotti viene consumata senza bisogno di posate, i clienti vengono chiamati tramite il sistema di comunicazione al pubblico, molti prodotti non vengono manipolati nei locali perché preparati alla fonte, eliminando così qualsiasi tipo di agente patogeno, c'è un'alta rotazione dei tavoli che elimina le code nei locali; inoltre sono previste zone dedicate per la consegna dei prodotti senza contatto.

In questa fase delicata il format “Zero Contatti” è stato rafforzato con una serie di altre misure: piani di emergenza, misure di informazione e attrezzature di disinfezione, controlli sanitari e formazione per il personale, controlli di capacità e di distanza sociale, strumenti digitali, una zona a contatto zero da asporto, oltre all’aumento delle misure di pulizia e disinfezione ordinarie.

Una delle azioni che Restalia si prepara a intraprendere in Italia per sostenere i suoi franchisee è il rafforzamento del delivery, settore che si è rivelato strategico durante il lockdown e che ormai rappresenta una modalità di consumo complementare a quella dei pasti nei locali. Il gruppo sta lavorando per intensificare la presenza in questo canale di vendita e distribuzione, anche attraverso lanci di nuovi prodotti dedicati al delivery.


GRUPPO RESTALIA

Gruppo Restalia, realtà spagnola leader nella ristorazione organizzata, è tra i 25 franchising più importanti al mondo. Dal 2001 ad oggi conta più di 800 locali in 13 paesi, con marchi che hanno rivoluzionato il settore: 100 Montaditos, Cervecería La Sureña e The Good Burger. Ad aprile 2019 Restalia ha lanciato sul mercato 3 nuovi marchi: Panther Juice&Sandwich Market (healthy food), DPM De Pizza Madre (pizza) e Pepe Taco (gastronomia messicana).  Il Gruppo è approdato in Italia nel 2013 con la celebre cervecería spagnola 100 Montaditos e nel 2018 ha aperto la sua prima hamburgeria, The Good Burger a Roma.

 

]]>
CHI SCEGLIE IL TEST SIEROLOGICO? DONNE E LAVORATRICI AL PRIMO POSTO Thu, 09 Jul 2020 12:08:19 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/649696.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/649696.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe  

Quasi 1 cittadino su 10 è stato in contatto con il virus

 

A poco più di un mese dall'inizio dell'attività, l'Ospedale Koelliker di Torino pubblica una prima fotografia sul mondo dei test sierologici.

Su un campione di oltre 3.000 pazienti, i dati mostrano che il test viene richiesto maggiormente dalle donne (quasi il 60%). I casi positivi, in fase iniziale lievemente più elevati, si sono ora assestati al 9% del totale: quasi 1 cittadino su 10 è stato quindi in contatto con il virus.

Le fasce d'età mostrano chiaramente che la scelta è effettuata principalmente dalla popolazione in età lavorativa che pesa per il 64% degli accessi.

In dettaglio le fasce d'età mostrano i seguenti dati:

< 14         2%

15-29     14%

30-64     64%

> 65       20%

 

Sono perlopiù i privati cittadini a scegliere di effettuare il test (75%), ma sono comunque presenti le aziende, gli studi professionali e altre collettività che però oggi per poter effettuare l'esame devono inoltrare richiesta all'ASL, così come disposto dal DGR 1408.

 

L'Ospedale Koelliker esegue unicamente il dosaggio delle IgG utilizzando la metodica validata dal Ministero della Salute che prevede l'utilizzo di reagenti certificati CE-IVD, una sensibilità non inferiore al 90% (ovvero un basso rischio di falsi negativi) e una specificità non inferiore al 95% (ovvero un basso rischio di falsi positivi).

Il dosaggio delle IgM non è stato attivato poiché (come evidenziato dallo stesso DGR del 26/5) il test non offre sufficienti garanzie di specificità per l'individuazione di infezioni da Covid in corso.

La Regione Piemonte infatti ne sconsiglia l’esecuzione e ricorda nella sua nota che un risultato positivo al test IgM non prevede interventi da parte del Servizio Sanitario Regionale.

 


Ospedale Koelliker

PRO INFANTIA S.p.A. S.U.

C.so Galileo Ferraris, 247 – 255 | 10134, Torino

T: 011 3044 511 / F: 011 618 4917

W: www.osp-koelliker.it / E: info@osp-koelliker.it

]]>
R…ESTATE DA PERAGA Corsi e appuntamenti… secondo natura! Luglio-Agosto 2020 Mon, 29 Jun 2020 15:35:39 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/648286.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/648286.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe Dall’orto in cassetta per i più piccoli al corso di cucina naturale, dalla cena G-Astronomica con i telescopi puntati al cielo al corso di Stretching Shiatsu. Un calendario di appuntamenti estivi per tutta la famiglia a pochi passi da Torino, nella verdissima cornice di Peraga, uno dei Garden Center più grandi d’Italia.

 

Peraga non è solo un posto da visitare quando si vuole comprare una pianta. Nei suoi 12000 metri quadrati verde e oggetti per la casa e il giardino si alternano come nelle più affascinanti bacheche di Pinterest. Sin dagli anni 80 è il punto di riferimento italiano per l’orto bio, per tutte le verdure biologiche sane e rispettose dell’ambiente che non siano state sottoposte a trattamenti e non siano cresciute con i concimi chimici, nonché per tutto ciò che serve per una concimazione naturale e per una difesa biologica.

 

Ispirandosi al bio, alla voglia di natura e di benessere nasce “R…ESTATE DA PERAGA”, una rassegna di corsi e appuntamenti per grandi e piccini nei mesi di luglio e agosto.

 

La felicità può essere meravigliosamente sostenibile e cosa c’è di più bello dell’avvicinare i bambini alla natura? BABY ORTO IN CASSETTA è un’attività pensata per i bambini da 6 a 10 anni.

Forse non tutti sanno che in pochi centimetri quadrati di terra si può coltivare un vero e proprio orto. Paletta, grembiule, semi, annaffiatoio e il gioco è fatto! Il Baby Orto in Cassetta di Peraga è un modo divertente per coinvolgere i bambini nella cura delle piante, introdurli all’arte di “far crescere le cose” e dar loro grandi lezioni di vita insegnandogli la pazienza, la gentilezza, la cura e la responsabilità. 

 

Per chi voglia rilassarsi e ritrovare l’equilibrio imparando ad ascoltare il proprio corpo c’è lo STRETCHING SHIATSU con metodo VITALYTY di Matteo Parigi. Una tecnica unica che unisce i benefici dello shiatsu a quelli dello stretching: attraverso semplici movimenti di stiramento e rilassamento dei meridiani, i canali energetici del corpo per dell’antica pratica orientale, si ottengono la liberazione di energia ed il rilascio delle tensioni psicofisiche. Il corso è aperto a tutti, l’unico requisito è il desiderio di ritagliarsi un momento di relax e benessere per imparare a conoscersi meglio e vivere in armonia. Dopo la lezione verrà offerto ai partecipanti un buffet di prodotti biologici.

 

Per tutti gli appassionati della volta celeste sono in calendario due serate alla scoperta degli affascinati cieli stellati estivi. Proprio come nei Garden Center inglesi anche da Peraga c’è un piccolo ristorante, il Bioristò, che offre l’occasione di gustare ottimi piatti sani e verdissimi, circondati da centinaia di diverse specie di fiori e piante.

Durante le speciali CENE G-ASTRONOMICHE del 25 luglio e del 12 agosto gli astrofili dell'U.B.A.- Unione Biellese Astrofili, con i telescopi puntati verso le stelle, guideranno gli ospiti del ristorante alla scoperta delle meraviglie della volta celeste.

 

La gioia del cibo, come quella di prendersi una giornata per sé, è al centro del CORSO DI CUCINA NATURALE ENERGETICA VITALYTY. Matteo Parigi insegnerà ai partecipanti cosa si intende per alimentazione energetica. Prodotti biologici, una cucina semplice ma raffinata e piccoli trucchi che permettano di preparare velocemente cibi quotidiani sani, nel rispetto dell’orologio degli organi.

Sapiente uso delle spezie, come nella medicina ayurvedica, gusto e convivialità come nella migliore tradizione italiana. Due ore con le mani in pasta e al termine un buffet energetico condiviso.

 

Tutti gli appuntamenti della rassegna “R…ESTATE DA PERAGA” si svolgeranno nel rispetto del distanziamento sociale e delle normative vigenti per il contenimento della diffusione del Covid19. La prenotazione è obbligatoria.

 

CALENDARIO COMPLETO

BABY ORTO IN CASSETTA

12 luglio e 26 luglio ore 16

Partecipazione Gratuita - Prenotazione obbligatoria social@peraga.it

STRETCHING SHIATSU

19 luglio e 9 agosto ore 15 e ore 17

Costo 10 euro – Prenotazione obbligatoria 3393916255

CENA G-ASTRONOMICA

25 luglio – 12 agosto ore 20,30

Costo 37 euro menù fisso vini inclusi - Prenotazione obbligatoria 3482646437

CORSO DI CUCINA NATURALE ENERGETICA VITALYTY

2 agosto ore 16

Costo 20 euro - Prenotazione obbligatoria 3393916255

 

 

PERAGA GARDEN CENTER

Via Nazionale, 9 Mercenasco (TO)

0125/665505

web@peraga.it

www.peragashop.com

 

]]>
Novità by Carvico. NORWAY: caldo, traspirante ed ecosostenibile. Il miglior alleato per gli sport invernali Fri, 26 Jun 2020 11:40:12 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/647774.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/647774.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe Carvico presenta Norway, la nuovissima referenza che si aggiunge alla ormai grande famiglia di tecno – tessuti elasticizzati ecosostenibili dell’azienda bergamasca.

Realizzato con ECONYL®, filo di Nylon 100% rigenerato da materiali di scarto pre e post consumer come reti da pesca, fluff dei tappeti e tulle rigido, Norway è caratterizzato da un effetto garzato morbido e piacevole al tatto, estremamente confortevole a contatto con la pelle. L’eccezionale traspirazione e l’ottimo isolamento termico rendono questo tessuto ideale per capi sportswear invernali.

Norway garantisce il corretto scambio termico tra il corpo e l’esterno, asciuga rapidamente ed evita che il sudore permanga sulla pelle. Inoltre, l’innovativo trattamento antibatterico evita la proliferazione dei batteri causa di cattivi odori e possibili irritazioni.

Iper resistente, Norway è un tessuto destinato a durare nel tempo, resistendo a pilling ed abrasioni.

Ideale per tutti gli sport invernali, specialmente quelli ad alta quota, Norway protegge da temperature rigide e raggi UV con fattore UPF 50+.

COMPOSIZIONE: 84% PA Riciclata - 16% EA; ALTEZZA cm 165; PESO g / m² 220; LUNGHEZZA m 50

]]>
FUORISALONE MEETS 2020. DRESS YOUR HOME WITH TEXSTYLE con CARVICO LIFESTYLE Mon, 22 Jun 2020 11:58:53 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/646654.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/646654.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe Carvico partecipa a Fuorisalone Meets, la piattaforma di webinar nell’ambito dell’edizione 2020 del Fuorisalone Digital.

 

Dress your home with TEXstyle è il titolo del seminario attraverso cui Carvico con Lifestyle, la collezione pensata appositamente per il mondo dell’interior, racconta la logica polifunzionale del design: il nuovo modo di concepire gli spazi e gli arredi.

Una collezione di tessuti hi-tech, dedicati alle nuove progettazioni: elasticizzati, versatili, morbidi, malleabili, leggeri, tenaci, colorati e facilmente lavabili, capaci di garantire comfort, qualità e sostenibilità.

Stiamo assistendo ad un’evoluzione del classico che dalla rigidità degli ambienti si trasforma rispettando nuove e diverse funzionalità. Cambiano le priorità, nascono nuove esigenze di sostenibilità, di luce e di verde. Le forme si arrotondano creando nuove comfort zone. I confini tra interno ed esterno vengono abbattuti. Si riscopre un nuovo benessere acustico e sensoriale.

I tessuti di Carvico sono ora la risposta immediata per quello che sempre più non è solo un trend ma una nuova realtà abitativa privata, pubblica e lavorativa.

 

Tessuti tecnici elasticizzati, da 50 anni al servizio della moda e dello sport, oggi diventano i protagonisti indiscussi dei progetti più ambiziosi. Se fino a ieri erano conosciuti nel mondo per la loro capacità di vestire perfettamente il corpo senza costrizioni, ora saranno l’ingrediente perfetto per (ri)vestire l’interior.

Spazio alla creatività e nuova forma alle idee di designer, architetti e artisti. I tessuti Carvico Lifestyle seguiranno perfettamente i progetti più innovativi capaci di sorprendere con garbo ed eleganza.

Effetti materici, superfici opache e lucide, velluti tecnici, effetti tridimensionali, disponibili in un’ampia gamma di colori attuali e vintage per soluzioni facilmente personalizzabili.

www.carvico.com

 

https://meets.fuorisalone.it/b

]]>
ESAMI DI MATURITA' POST COVID Wed, 17 Jun 2020 15:19:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/645863.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/645863.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe Le paure degli studenti e l’ansia dei genitori. 4 consigli della Dott.ssa Antonella Vincesilao, Psicoterapeuta esperta in Psicologia dell’età evolutiva dell’Ospedale Koelliker di Torino

 

 

Al via oggi gli esami di Maturità ai tempi del Coronavirus. Mentre l’attenzione di tutti si concentra sulla preparazione degli studenti, la Dott.ssa Antonella Vincesilao, Psicoterapeuta esperta in Psicologia dell’età evolutiva dell’Ospedale Koelliker di Torino, fa il punto invece sull’importanza del ruolo dei genitori come figure di riferimento per gli studenti durante questa prova che, per la prima volta, si affronta con una modalità inedita e senza il supporto della classe.

 

Chi non ha mai sognato il proprio esame di maturità? È un momento di passaggio importante dall’essere ragazzi al diventare giovani adulti, dalla vita della scuola superiore a quella universitaria o al mondo lavorativo. Come tale porta con sé vissuti contrastanti quali la paura di essere giudicati e l’ansia verso il futuro in una continua oscillazione tra momenti di malinconia e di entusiasmo.

Il lockdown che ha fatto seguito all’emergenza Coronavirus e la “dieta relazionale” che ognuno di noi ha dovuto sopportare, hanno portato con sé diverse mancanze: per gli studenti sono venuti meno i rituali che solitamente accompagnano e sanciscono la chiusura del ciclo scolastico, elementi che ricoprono un ruolo centrale nel permettere ai ragazzi di prepararsi all’esame finale, attenuando le preoccupazioni e le angosce che ne derivano. In questa fase il gruppo classe rappresenta un porto sicuro nel quale rifugiarsi, un compagno di viaggio con il quale condividere la fatica, prestandosi sostegno reciproco.

Il passaggio evolutivo dall’adolescenza alla giovinezza porta con sé nuovi bisogni e nuovi compiti di sviluppo che il ragazzo si troverà a compiere sul piano sociale, affettivo e lavorativo. Soprattutto in assenza di un rapporto umano quotidiano e stretto con compagni e professori, è fondamentale la presenza di genitori sintonizzati con tali nuovi bisogni dei figli e che sappiano svolgere la funzione di guida. In questo compito assume rilevanza la capacità di delegare responsabilità al ragazzo, riconoscergli autonomia e fiducia pur mantenendo sempre uno spazio di disponibilità e aiuto qualora sia necessario.

 

D’altro canto il genitore è a sua volta ansioso rispetto alla prestazione del figlio in questa nuova modalità, anche per lui sconosciuta. Risulta importante riconoscere e legittimare le preoccupazioni che il ragazzo vive, senza investirlo con le proprie, e rinforzare il suo senso di autoefficacia e di valore. Per farlo sarà determinante la capacità del genitore di mantenere una stabilità e non trasmettere al figlio le proprie ansie.

Non esistono regole prestabilite, fare i genitori è il mestiere più difficile che ci sia, il consiglio è quello di restare in ascolto, mettersi a disposizione, intervenire al bisogno fungendo da mediatori tra la realtà esterna e la famiglia.

 

Ecco i consigli da seguire per essere un supporto attivo ai propri figli durante la “Covid Maturità”:

1)         Restare accanto ai propri figli, con uno sguardo che dà fiducia e che sostiene mantenendo una certa distanza responsabilizzante.

2)         Supportare i ragazzi riconoscendogli uno spazio di ascolto attivo delle ansie e preoccupazioni, cercando di contenere quanto più possibile le proprie.

3)         Sostenere ogni tipo di proposta o modalità nuova che possa assomigliare ai “vecchi rituali” (viaggio di fine anno, cena o gita) consentendo loro di parteciparvi ovviamente nel rispetto delle regole e delle norme di sicurezza anti contagio.

4)         Riconoscere l’autonomia dei ragazzi, non abbandonarli ma al contempo non trattarli come nell’epoca precedente. I ragazzi di oggi sono “informaticamente” mediamente più preparati degli adulti. È importante riconoscere loro tale abilità che li agevolerà nell’affrontare con successo le nuove modalità della Maturità 2020.

 

www.osp-koelliker.it

]]>
È NATA COSTANZA, LA APP PER LA DISTANZA. Fri, 05 Jun 2020 15:33:28 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/varie/643355.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/varie/643355.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe IL BADGE/BRACCIALETTO MADE IN ITALY PER IL SOCIAL DISTANCING È GIA’ REALTÀ PER OLTRE 1000 DIPENDENTI

 

Un badge o braccialetto collegato ad una App per aiutare le aziende a mantenere i dipendenti al sicuro. Smart Beacon lancia COSTANZA – la App per la distanza. Ad adottarla per i suoi oltre 1000 dipendenti SMAT, la prima azienda in Italia a dotare i propri lavoratori di una App che tuteli la loro salute monitorando costantemente il distanziamento durante lo svolgimento delle quotidiane attività lavorative.

Le persone sono la risorsa più importante per qualsiasi organizzazione ed in questo periodo le aziende sono concentrate a trovare soluzioni efficienti per tutelare al meglio i propri dipendenti. Le idee per aiutare il mondo del lavoro a ripartire sono tante. Una delle soluzioni lanciate dal mondo IT, e già attiva per gli oltre 1000 dipendenti SMAT, arriva dall’azienda italiana Smart Beacon che da sempre studia e realizza applicazioni della tecnologia Beacon per il mondo del turismo e delle aziende.

Sfruttando la tecnologia Beacon l’azienda torinese ha creato COSTANZA – La App per la distanza, che consente ai lavoratori di acquisire comportamenti socialmente corretti e all’azienda di implementare e automatizzare il protocollo di distanziamento.

Ogni dipendente è dotato di un badge o braccialetto associato anonimamente ad un numero di matricola. La applicazione installata sul device aziendale avvisa l’utente qualora si trovi troppo vicino ad un altro collega e, nel pieno rispetto della privacy, traccia in maniera anonima i contatti fra i dispositivi consentendone la ricostruzione precisa in caso di contagio.

Il sistema prevede l’utilizzo combinato di uno smartphone e di un dispositivo (Tag BLE) indossato dal lavoratore. Qualora venga meno la prevista distanza di sicurezza di circa 2 metri fra i due devices, il cellulare emetterà un segnale acustico ed una vibrazione. Nel caso in cui un Tag rimanga nel raggio d’azione di uno smartphone per un periodo di tempo prolungato, l’avviso acustico sarà ripetuto ogni 60 secondi e, se il tempo di contatto ravvicinato supererà i 10 minuti, COSTANZA registrerà l’evento. Le registrazioni, che riguarderanno esclusivamenteil numero di matricola dei lavoratori entrati in “contatto”, l’identificativo del cellulare, l’eventuale disattivazione dell’APP ed i riferimenti temporali di data e ora, resteranno disponibili per 60 giorni. Le informazioni raccolte consentiranno, nel caso si verificasse un caso di positività Sars-Cov2 tra i lavoratori, di identificare efficacemente e tempestivamente i cosiddetti “contatti stretti”.

“La nuova era post contagio - ha spiegato Simona Caudera di Smart Beacon - ha richiesto di ripensare rapidamente soluzioni per garantire la sicurezza in azienda. Tutti i luoghi di lavoro devono rispettare i protocolli ma esistono situazioni dove è più difficile mantenere la distanza: pensiamo agli ambienti produttivi e ai cantieri. Siamo partiti da questo tipo di esigenza per creare COSTANZA. Sfruttando la tecnologia Beacon COSTANZA consente alle persone all’interno di una organizzazione di sentirsi sicure di tornare al lavoro.  La App aiuta le persone a capire cosa significa la distanza sociale e l'esposizione, li responsabilizza come parte della nuova normalità nelle operazioni di business. Attraverso un avviso sul proprio cellulare il dipendente viene avvisato se si trova in uno spazio ristretto troppo vicino ad un altro utente, mettendo a repentaglio la sicurezza di entrambi. Dal punto di vista aziendale consente invece all’ufficio del personale, in caso di contagio, di ricostruire i contatti avvenuti e quindi di circoscrivere la quarantena a chi è potenzialmente venuto in contatto con il virus, garantendo la continuità della produzione. La prima azienda ad adottare COSTANZA è stata la SMAT di Torino, che ha dotato tutti gli oltre 1000 dipendenti del nostro badge. La dirigenza dell’azienda, sempre attenta nei confronti della salute dei propri dipendenti, ha dimostrato grande spirito di sensibilità adottando quanto di più innovativo offre il mercato. Il sistema è efficiente, poco invasivo e facilmente implementabile e per questo abbiamo già altre richieste da tutta Europa. Il collegamento con la App consente anche di offrire agli utenti una user experience personalizzata; le aziende possono implementarla con contenuti relativi alla sicurezza, indicazioni dei comportamenti da seguire ed il corretto utilizzo delle dotazioni individuali; per i siti di interesse artistico archeologico di offrire informazioni e contenuti utili alla visita”.

Smart Beacon è da sempre attiva anche nella realizzazione di soluzioni IT per il turismo, come per esempio la APP La Venaria, realizzata per La Venaria Reale in provincia di Torino e sta lavorando anche ad uno sviluppo del progetto in campo turistico, per consentire l’accesso ai musei, alle chiese e ai siti archeologici in tutta sicurezza.


 www.smartbeacon.it

 

 

 

]]>
FASE 2. UN SEGNALATORE PER REGOLAMENTARE GLI INGRESSI NEI PUNTI VENDITA Thu, 07 May 2020 10:46:18 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/635529.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/635529.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe

SMART-Q è il “semaforo” per le code che ha conquistato il mondo

 Un sistema acustico-luminoso per la gestione delle code all’ingresso dei negozi e dei supermercati; un vero e proprio semaforo per permettere ai commercianti di regolamentare l’accesso e a chi è in coda di capire quando è possibile l’ingresso nel locale.

Un’idea tanto semplice quanto indispensabile per questa “Fase 2” dell’emergenza Coronavirus, in cui le parole d’ordine sono turni di ingresso, distanza di sicurezza e dispositivi di protezione.

Potrebbe sembrare poca cosa ma forse non tutti sanno che esiste un’unica azienda in Italia che produce sirene e lampeggianti nel settore industriale e automotive. È Sirena, azienda di Rosta in provincia di Torino: oltre 46 anni di esperienza, 130 dipendenti, oltre 1 milione di pezzi all’anno venduti in 72 paesi in tutto il mondo, con un fatturato di 20 milioni di Euro e un export pari al 50% del totale.

Dal medicale alla GDO, dalla vendita al dettaglio all’automotive, sono tantisismi i settori con i quali collabora Sirena, non solo in Italia ma in tutto il mondo.

Durante l’emergenza Sirena ha rifornito alcuni ospedali italiani con i segnalatori delle macchine per la respirazione artificiale delle terapie intensive.

Sono Made in Italy anche le sirene della scorta del Primo ministro Cinese e di molteplici veicoli prioritari quali ambulanze, Polizia municipale, protezione civile ma anche i segnalatori per tutti i mezzi agricoli e industriali della John Deere, Bosch, Manitu, CNH, Valeo, Toyota.

È Sirena a lanciare in questi giorni SMART-Q, un sistema acustico-luminoso autoalimentato per la gestione delle code, facilissimo da installare ed economico.

Proprio come un piccolo semaforo il sistema fornisce un’indicazione, a chi si trova in attesa all’ingresso di punti vendita, farmacie e supermercati, sulla possibilità di entrare o meno, considerando il numero di persone che sono presenti all’interno. Un controllo a distanza regola il semaforo, consentendone l’utilizzo anche se nel punto vendita, per le limitazioni Covid, è presente un solo operatore.

Già prevista la possibilità di installare più di un semaforo per aiutare le persone a rispettare le distanze di sicurezza in coda e sono in arrivo anche le versioni più avanzate, che consentono il conteggio automatico di ingressi e uscite per regolare automaticamente il flusso all’interno del locale.

 

L’idea è piaciuta sia alla GDO sia a piccoli esercizi commerciali italiani e ha già conquistato anche l’estero. Nella sede di Rosta stanno arrivando richieste e ordini dalla Germania, dal Belgio, dalla Francia e dagli Stati Uniti oltre che dal territorio nazionale.

 

Il mondo del commercio sa che nella Fase 2 il rispetto delle norme sarà fondamentale, sia per tutelare la salute di personale e clienti sia perché i trasgressori rischiano la chiusura o la sospensione della licenza. L’imperativo categorico è rispettare le distanze di sicurezza e garantire l’ingresso contingentato all’interno degli esercizi commerciali. I locali di 40 metri quadri potranno consentire l’accesso di una persona alla volta, oltre ad un massimo di due operatori. Se il negozio è più piccolo si dovrà rispettare il rapporto di un lavoratore e un cliente mantenendo la distanza di almeno un metro.

Le restrizioni dovute alle disposizioni di legge per il contenimento del COVID-19 potrebbero complicare il lavoro di molti commercianti che, in locali di piccole dimensioni, devono vigilare attentamente i flussi d’ingresso ma spesso non possono permettersi di assumere personale extra per farlo”. - Dichiara Fabio Salomone, direttore generale di Sirena S.p.A. - “Nel progettare SMART-Q è anche a loro che abbiamo pensato, la semplicità di funzionamento e gestione, oltre al costo contenuto, sono i punti di forza di uno strumento che può diventare una soluzione immediata ad un problema più che mai attuale. Ma SMART-Q è utilizzabile anche in realtà più grandi e complesse, penso a supermercati e centri commerciali con code anche in cassa; si possono collegare e sincronizzare più dispositivi per l’avanzamento ordinato della coda negli uffici postali, nelle farmacie, nelle banche, nei CAF e in tutte le aziende di servizi che hanno uffici con accesso al pubblico”.

Il sistema autoalimentato di SMART-Q è composto da una colonna di segnalazione, con luce verde fissa più suono e luce rossa lampeggiante, montata su prolunga, base di appoggio e corredata di radiocomando.

Il dispositivo può essere utilizzato dallo staff interno in modo automatico oppure manuale, gestendo al meglio l’accensione del modulo rosso e del modulo verde tramite l’apposito radiocomando.

L’alimentazione del sistema avviene tramite batteria (alloggiata nella base) che garantisce 8 ore di funzionamento continuo oppure tramite la rete 230Vac/50Hz. Il sistema non richiede installazione e, grazie alla base di appoggio, è facilmente posizionabile.

]]>
PERAGA GARDEN CENTER: TUTTI PAZZI PER L’ORTO Wed, 29 Apr 2020 11:25:30 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/633373.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/633373.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe

40 giorni a casa e gli italiani riscoprono il pollice verde non solo fuori città; quasi ovunque balconi, terrazzi e persino davanzali si sono trasformati in piccole aree verdi dove coltivare verdure, ortaggi e piantine. Secondo una recente indagine di Coldiretti l’orto è il sogno del 62% degli italiani e, complice il lockdown, molti hanno provato a realizzarlo.

Peraga Garden Center di Mercenasco (TO), uno dei più grandi Garden Center di Italia, è sin dagli anni 80 il punto di riferimento del nostro paese per l’orto bio, per tutte le verdure biologiche sane e rispettose dell’ambiente che non siano state sottoposte a trattamenti e non siano cresciute con i concimi chimici, nonché per tutto ciò che serve per una concimazione naturale e per una difesa biologica.

Da Peraga Center partono ogni mese migliaia di ordini e la richiesta legata all’orto è cresciuta del 50% rispetto allo stesso mese del 2019.

“A causa del Lockdown – dichiara Gianni Peraga - molti clienti hanno iniziato ad acquistare anche online e gli ordini arrivano da tutta Italia; notiamo che ovunque c’è un ritrovato piacere nel coltivare il proprio orto o, se si abita in città, nel trasformare un angolo di balconi e terrazzi per la produzione casalinga di pomodori zucchine e piante aromatiche.

Naturalmente riceviamo tanto ordini dal Canavese ma tanti torinesi e piemontesi si sono rivolti a noi per ricevere a casa piante e ortaggi. L’ortaggio più richiesto è il pomodoro in tutte le sue varietà ma è molto venduta anche l’insalata, facile e veloce da coltivare. Notiamo con piacere che è salita anche la richiesta di attrezzi e oggetti da giardino che permettono di coinvolgere nella attività anche i più piccoli: non è mai troppo presto per amare la natura!

Ci capita poi di parlare con i clienti e abbiamo toccato che per qualcuno questa attività è una coccola, per altri la spinta legata alla paura di non trovare verdure fresche e buone disponibili nei negozi.

Accanto all’orto cresce anche la voglia di BBQ… Chissà che fra qualche settimana non si possano grigliare le prime zucchine home made!”.

www.peragashop.com

]]>
DA CARVICO SpA e JERSEY LOMELLINA SpA 10.000 MASCHERINE PER L’OSPEDALE PAPA GIOVANNI XXIII DI BERGAMO Mon, 27 Apr 2020 12:12:30 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/632761.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/632761.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe

Carvico, aprile 2020 - Carvico SpA e Jersey Lomellina SpA donano 10.000 mascherine all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

In un momento in cui l’emergenza sanitaria richiede l’utilizzo di tantissimi dispositivi medici, non sempre di facile reperibilità, vogliamo compiere un gesto concreto di solidarietà e affetto ma soprattutto di gratitudine nei confronti di tutto il personale medico e sanitario che ogni giorno lotta senza sosta per salvarci la vita rischiando la propria.

Noi di Carvico SpA e Jersey Lomellina SpA, vogliamo essere vicini alla nostra comunità e stringerci simbolicamente ma con affetto a tutto il territorio a cui da sempre siamo indissolubilmente legati.

Le mascherine rappresentano per noi anche un simbolo di speranza nel futuro perché, proprio grazie all’impegno e all’attenzione di ognuno, potremo risollevarci al più presto, ancora più forti e uniti di prima.

Un particolare ringraziamento a Erixmar S.R.L. che ha contribuito all’iniziativa con la consegna gratuita delle mascherine all’Ospedale Papa Giovanni XXIII.

]]>
SCUOLA: A TORINO 5 BORSE DI STUDIO PER IL DIPLOMA DI MATURITA’ INTERNAZIONALE Thu, 23 Apr 2020 12:24:33 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/631860.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/631860.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe

WINS apre l’IB Diploma Programme e offre 5 borse di studio a studenti meritevoli

Il bando scade il 30 maggio

 L’International Baccalaureate® è considerato il percorso di studi più riconosciuto a livello internazionale, adottato in scuole di oltre 150 Paesi. L’IB Diploma Programme in particolare, è un programma della durata di due anni, riconosciuto non solo dal MIUR, ma anche da tutte le principali istituzioni universitarie pubbliche e private del mondo. Ovunque è apprezzato per la solidità e l’ampiezza dei contenuti accademici, la metodologia finalizzata a stimolare nei ragazzi il pensiero critico e una mentalità cosmopolita, così come per la credibilità del sistema di valutazione che accomuna le istituzioni IB di tutto il mondo.

Il premier canadese Justin Trudeau ma anche il co-fondatore di Facebook Dustin Moskovitz e il re d’Olanda Guglielmo sono tra i milioni di studenti nel mondo che hanno conseguito il Diploma IB nelle quasi 5000 scuole accreditate.

Con l’apertura del Diploma Programme,  la scuola Internazionale di Torino, WINS – World International School, ha deciso di offrire 5 borse di studio a copertura totale e parziale della retta per l’anno scolastico 2020-2021 che permetteranno a 5 studenti meritevoli di frequentare a Torino gli ultimi due anni della scuola superiore seguendo il programma internazionale IB.

All`interno di un percorso accademico di durata biennale, in lingua inglese, gli studenti studiano sei materie, appartenenti a distinte aree disciplinari, tra cui le lingue, le scienze, la matematica , le  discipline economiche e sociali e le arti. A ciò si aggiunge un nucleo didattico di eccellenza, composto dalle seguenti componenti: Theory of Knowledge, un vero e proprio corso di epistemologia per indagare le basi della conoscenza; Extended Essay, un saggio di 4000 parole frutto di una ricerca originale e personale;  e infine CAS (Creativiy, Action and Service) che rappresenta un percorso di autoconoscenza da parte dell’alunno, attraverso il coinvolgimento in una serie di attività creative, sportive e di volontariato.

Il programma è rigoroso, aperto ai temi globali e punta a sviluppare il pensiero critico, mantenendo viva la curiosità e coinvolgendo costantemente gli studenti nel processo di apprendimento. Il rigore accademico  è sostenuto anche dai processi di valutazione, che sono centralizzati e standardizzati a livello globale per la totalità delle Istituzioni educative IB del mondo.

Siamo fermamente convinti – dichiara Paolo Pietro Formiga, CEO & Founder di WINS - che agevolare l’accesso di giovani a percorsi educativi di eccellenza contribuisca a porre le basi di una società di cittadini responsabili, competenti e solidali. E questo è da sempre l’obiettivo che ci poniamo in WINS. Le borse di studio che abbiamo istituito vogliono essere un aiuto ad abbattere qualsiasi tipo di barriera e consentiranno a 5 studenti meritevoli di accedere ad un programma di istruzione di altissimo livello, capace di proiettare gli studenti in un contesto internazionale, per proseguire gli studi nelle migliori università in Italia e nel mondo”.

Le domande devono essere presentate entro il 30 maggio. Possono presentare domanda per le borse di studio per l’anno scolastico 2020-2021 gli studenti, italiani e stranieri, nati tra il 1 gennaio 2002 e il 31 dicembre 2005. Gli studenti frequentanti una scuola secondaria di secondo grado italiana devono aver superato il terzo anno al 30 giugno 2020. Sono ammessi gli studenti provenienti dai seguenti percorsi di scuola italiana: Liceo Scientifico, Liceo Linguistico, Liceo di Scienze Umane, Liceo Classico Liceo Economico Sociale, con una buona media scolastica. E’ titolo essenziale la conoscenza dell’inglese.

Sono messe a disposizione n. 5 borse di studio riservate a studenti provenienti da scuole diverse da WINS, in particolare: n. 1 borsa di studio a copertura del 100% della Tuition fee n. 1 borsa di studio a copertura del 75% della Tuition fee n. 1 borsa di studio a copertura del 50% della Tuition fee n. 2 borse di studio a copertura del 25% della Tuition fee.

 

Il bando completo per l’assegnazione delle 5 borse di studio è pubblicato su www.worldinternationalschool.com.

 

]]>
MADE IN ITALY: CALZE ILEANA SCEGLIE DRYARN® PER L’EMERGENZA MASCHERINE Mon, 06 Apr 2020 11:40:44 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/moda/627950.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/moda/627950.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe

L’Italia si attrezza per rispondere all’emergenza coronavirus e la moda si mobilita per produrre mascherine. È il caso di CALZE ILEANA SPA che da sempre rivendica con orgoglio la cura del dettaglio Made in Italy e che ha la propria sede a Carpenedolo, nel bresciano, una delle zone più duramente colpite dal COVID-19.

CALZE ILEANA SPA, ha riconvertito 10 delle proprie macchine di produzione per destinarle alla produzione di mascherine. Solo nei primi tre giorni sono state prodotte 35.000 mascherine lavabili e riutilizzabili.

Per realizzare i dispositivi di protezione di primo livello CALZE ILEANA ha scelto Dryarn®, scegliendo ancora una volta questo filato per le sue performance. Le mascherine in Dryarn® sono leggere, traspiranti, batteriostatiche, lavabili e quindi riutilizzabili.

Dryarn® è la fibra più leggera esistente in natura: grazie al suo basso peso specifico permette di realizzare mascherine estremamente leggere.

Dryarn® è traspirante e dermatologicamente testato e pertanto non crea effetti indesiderati sulla pelle del viso, soprattutto delle persone più sensibili o che presentano problemi dermatologici.

Dryarn® asciuga velocemente, è molto stabile, non subisce variazioni dimensionali anche dopo ripetuti lavaggi ed è resistente alle abrasioni, caratteristiche che lo rendono ideale per la realizzazione di mascherine.

“Quando mi hanno chiesto di riconvertire la produzione – afferma Luca Bondioli, GM di CALZE ILEANA – non abbiamo esitato. L’emergenza spinge tutti a fare del proprio meglio per aiutare l’Italia ad uscire il più presto possibile dall’emergenza. Le mascherine che produciamo sono destinate ad enti ma ho voluto pensare anche alla popolazione civile. Oggi è molto difficile trovare mascherine per la gente comune e, attraverso il contatto diretto con l’azienda (info@calzeileana.it) , tutti avranno la possibilità acquistarle. E siccome in questi giorni la tempestività è tutto, garantisco la spedizione gratuita in 2 giorni dall’ordine”.

www.calzeileana.it

www.dryarn.com

 

 

]]>
FASHION E BEAUTY: IL COLOSSO DEL DROPSHIPPING BRANDSDISTRIBUTION LANCIA DBROPPY Tue, 31 Mar 2020 16:38:21 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/moda/626952.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/moda/626952.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe

Una piattaforma per aiutare i piccoli e medi rivenditori a vendere on line in tutto il mondo

 

Con la chiusura dei negozi per contenere l’epidemia COVID-19 il comparto moda ha subito una drastica battuta di arresto.  Sul web è comparso l’appello degli operatori del settore #DontForgetFashion. Le boutique temono un calo del 65% per la Primavera Estate e del 40% per l’Autunno Inverno. E si inizia a temere per le rimanenze.

Il comparto delle vendite online soffre meno degli altri e può rappresentare una strada interessante per non accumulare merce in magazzino.  Per aiutare negozi e fornitori Brandsdistribution - l’azienda italiana che da oltre 10 anni è leader nell’e-commerce B2B - lancia BDroppy.

BDroppy è una piattaforma multicanale per vendere on line che nasce mettendo a disposizione dei piccoli players tutto il knowhow di Brandsdistribution: 12 anni di esperienza, 450.000 rivenditori iscritti nel mondo, 1,2 milioni di visualizzazioni all’anno, oltre 100 milioni di euro di vendite realizzate, spedizioni in tutto il mondo, costumer care in otto lingue.

BDroppy è un’opportunità che può rivelarsi un trampolino di lancio per vendere in tutto il mondo, senza investimenti di marketing, potendo contare sull’esperienza e sul lavoro quotidiano di un’azienda di dropshipping tra le più importanti oggi sul mercato worldwide.

“Sappiamo che il momento è difficilissimo e la nostra piattaforma potrebbe venire in aiuto di tante realtà che hanno le potenzialità ma non la struttura per vendere anche all’estero.  Gli operatori della moda - racconta Carlo Tafuri, AD di Brandsdistribution - possono iscriversi per chiedere di entrare a far parte di BDroppy. Vengono valutati dai nostri esperti sia i prodotti sia la capacità di gestire con efficienza ordini e spedizioni e a quel punto le referenze entrano nel nostro catalogo, che conta già centinaia di migliaia di prodotti. Tramite la nostra piattaforma basta un click per raggiungere migliaia di dropshipper e fare in modo che i propri prodotti siano acquistati da milioni di consumatori in oltre 50 paesi, dall’America all’Inghilterra, dalla Germania alla Spagna; per raggiungere, anche attraverso i marketplace, un pubblico vasto ed eterogeneo! La vocazione di Brandsdistribution è da sempre la moda ma BDroppy è strutturata come una piattaforma multicanale, aperta anche a beauty, food, design”.

]]>
BRICKS 4 KIDZ® lancia l’iniziativa gratuita Turin is MINE per bambini e ragazzi Thu, 26 Mar 2020 16:13:01 +0100 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/626236.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/626236.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe

Tutti (virtualmente) sotto la Mole con MINECRAFT®!

La torinese BRICKS 4 KIDZ® lancia un’iniziativa gratuita dedicata ai bambini, per contrastare l’isolamento e insegnare ad amare Torino.

Le lezioni on line, i compiti…e poi? Niente amici, niente compagni di classe; inevitabilmente i bambini e i ragazzi trascorrono tanto tempo davanti a tv e videogiochi. L’idea per trasformare questi momenti in un gioco educativo, divertente e amatissimo arriva da una startup torinese.

Bricks 4 Kidz® - start up innovativa specializzata nell’insegnamento delle materie scientifiche con i Lego® - lancia Turin is MINE, un’iniziativa gratuita che permetterà a bambini e ragazzi di incontrarsi virtualmente a Torino grazie a Minecraft®, uno dei videogiochi più amati al mondo.

L’appuntamento, rigorosamente virtuale, è sotto la Mole Antonelliana e davanti alle Porte Palatine.

Unico requisito avere una licenza Minecraft per tablet o per Windows 10 (non la versione Java). Dopo avere inviato il proprio Nickname alla Pagina Facebook B4K, bambini e ragazzi potranno accedere in sicurezza al server Bricks 4 Kidz®, ed entrare nella Torino virtuale, per costruirla tutti insieme. Le informazioni per l’accesso al server sono disponibili sulla Pagina Facebook B4K.

Si parte realizzando la Mole e le Porte Palatine ma sono già in arrivo altri monumenti storici. Mattone su mattone, i partecipanti saranno supportati (e monitorati) dai tutor Bricks 4 Kidz® - giovani laureati in materie scientifiche che realizzeranno una serie di istruzioni per guidare i ragazzi e coordineranno lo sviluppo del progetto.

“Lavoriamo tanto con le famiglie - spiega Cinzia Loiodice, founder di Bricks 4 Kidz® Italia - e ci siamo chiesti quale potesse essere il nostro contributo a superare questi giorni così particolari. Abbiamo pensato ad un’iniziativa all’insegna della didattica innovativa, che parlasse lo stesso linguaggio dei ragazzi. Sono oltre 55 milioni gli user di Minecraft® in tutto il mondo e per questo abbiamo pensato che potesse essere lo strumento ideale per coinvolgerli. Il nostro obiettivo è che, grazie a Turin is Mine, i bambini siano meno isolati, diventino protagonisti e si sentano parte integrante di una città che continua ad andare avanti, nonostante le difficoltà.

Bricks 4 kidz® nasce nel 2008 a Saint Augustine, FLORIDA, con l’obiettivo di avvicinare i bambini, sin dalla prima infanzia, alle materie S.T.E.M. (Scienze, Tecnologia, Ingegneria, Matematica) utilizzando mattoncini e parti tecniche Lego®. La società ha conosciuto un importante sviluppo a livello americano e internazionale, ed è oggi presente in 44 Paesi con circa 600 centri educativi; numerosi premi le sono stati attribuiti per l’efficacia del metodo didattico.

Bricks 4 Kidz® Italia è stata fondata nel 2017 da Cinzia Loiodice e Olivia Musso, due imprenditrici con precedenti esperienze in management, insegnamento e ricerca universitaria. La società è nata come start up innovativa a vocazione sociale e composizione femminile. Ad oggi conta 6 centri sul territorio nazionale.

Ulteriori informazioni sul sito www.bricks4kidz.it

]]>
SPES 1970: A PASQUA #AiutateciAdAiutare COMPRARE UOVA DI PASQUA (CONSEGNATE GRATUITAMENTE A DOMICILIO) PER AIUTARE UN PROGETTO SOCIALE Thu, 26 Mar 2020 11:36:29 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/626155.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/626155.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe

#AiutateciAdAiutare è l’Hashtag lanciato in questi giorni da Spes 1970, l’impresa sociale torinese che da 50 anni offre opportunità di lavoro a giovani in formazione e persone socialmente fragili. L’invito, che arriva a pochi giorni dalla Pasqua, è rivolto a tutti i golosi e non solo, ed è quello di acquistare il cioccolato Spes 1970.

Cioccolatini, dragees, praline, creme spalmabili ma soprattutto le uova di Pasqua e tra tutte le uova L’UOVO, la dolce novità lanciata per Pasqua da Spes 1970 in collaborazione con l'Istituto Penale Minorile Ferrante Aporti di Torino.

Dal 2013 presso il carcere minorile di Torino si trova un laboratorio di Spes 1970 nel quale alcuni giovani detenuti imparano il mestiere di addetto alla produzione del cioccolato, attraverso un percorso di formazione teorico e pratico volto al loro reinserimento all'interno del tessuto sociale, al fianco dei maître chocolatier di Spes. Barretta su barretta, molti ragazzi in questi anni hanno imparato un mestiere e, alla fine del loro percorso in carcere, hanno trovato un nuovo lavoro nella cooperativa sociale.

L’UOVO è una dolcissima scoperta:120 gr. di cioccolato fondente realizzato dai ragazzi detenuti che, per rafforzare il messaggio, hanno scelto anche una sorpresa che sappia parlare di lavoro e di speranza: gli oggetti di Extraliberi, la cooperativa sociale che opera all’interno della Casa Circondariale Lorusso e Cotugno di Torino.

“Abbiamo sempre messo al centro le persone e desideriamo continuare a farlo. Mentre le persone sono a casa ci piace l’idea di portare loro un momento di dolcezza, anzi, due. Il nostro cioccolato ha un’anima etica: con la nostra produzione e vendita aiutiamo tante persone ed offriamo loro un’opportunità per inserirsi nel mondo del lavoro. Comprare il cioccolato SPES 1970 significa aiutare il futuro dei nostri ragazzi”.

Per acquistare il cioccolato SPES 1970 è sufficiente telefonare al numero di telefono: 342.0519730. Verrà prenotata la consegna a domicilio gratuita, gestita dai ragazzi della cooperativa; il pagamento degli acquisti verrà effettuato alla consegna in contanti, con POS e con Satispay.

 

 

]]>
PANINI CONTRIBUISCE CON 100.000 EURO ALLE COMUNITÀ LOCALI IN RISPOSTA ALLA CRISI COVID-19 Tue, 24 Mar 2020 16:40:34 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/625821.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/625821.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe Torino, Italia e Dayton (OH), Stati Uniti (24 marzo, 2020) – Panini S.p.A., azienda leader a livello mondiale nelle soluzioni per la digitalizzazione degli assegni e per la verifica dell’identità, in risposta all’emergenza COVID-19 ha deciso di contribuire con la somma di 100.000 euro al supporto delle comunità locali dove vivono e lavorano la maggior parte dei suoi dipendenti. I profondi legami di Panini con le proprie comunità si basano su 75 anni di attività a Torino e 25 anni a Dayton, Ohio (Stati Uniti). L’azienda riconosce l’enorme peso sulle comunità locali risultante dalla crisi sanitaria provocata dal COVID-19 e l’iniziativa è stata intrapresa per sostenere in modo diretto le loro necessità di intervento medico, ricerca, assistenza sociale e sostegno economico.
Secondo l’Amministratore Delegato, Michael Pratt, “Panini riconosce la propria responsabilità e il dovere di aiutare le nostre comunità a fronteggiare questo pericoloso virus, nonché a fornire assistenza a coloro che soffrono delle sue devastanti conseguenze.” L’azienda sottolinea che il contributo è stato reso possibile dall’instancabile impegno e dedizione dei dipendenti Panini in tutto il mondo, unitamente alla comprensione e generosità degli azionisti. “Le aziende hanno la responsabilità sociale di partecipare alla soluzione della crisi e di dimostrare la loro leadership” – sostiene Pratt – “sia contribuendo nell’immediato allo sforzo di intervento, sia sostenendo l’economia futura attraverso un’azione responsabile nei confronti di dipendenti, fornitori e clienti. Le nostre comunità hanno bisogno di aiuto, adesso.”
Il contributo di Panini è stato erogato alle seguenti Organizzazioni:

L’Ospedale Amedeo di Savoia è un importante laboratorio di microbiologia e virologia e centro di eccellenza della Regione Piemonte per la diagnosi e la cura delle malattie infettive e per i test di identificazione e gestione di tali malattie con avanzate tecnologie di biologia molecolare.


L’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri conduce ricerche per migliorare la salute e il benessere degli individui, tra cui studi sui meccanismi funzionali degli organismi viventi, sulle cause di origine delle malattie, sull’efficacia delle terapie, sulle misure preventive e sulle campagne di divulgazione scientifica.


La Dayton Foundation è un’organizzazione no-profit che aiuta i residenti del comprensorio di Dayton dal 1921. Il loro fondo COVID-19 è stato creato in collaborazione con la United Way of Greater Dayton per fornire risorse agili e pronte alle organizzazioni no-profit che si trovano in prima linea nella risposta al virus.


La Kettering Medical Center Foundation migliora la vita delle persone nell’Ohio sud-occidentale grazie all’eccellenza nell’assistenza sanitaria, nella ricerca e nell’istruzione, e fa parte di una rete no-profit che comprende otto ospedali, il Kettering College e oltre 120 strutture ambulatoriali.


Note su Panini
Fondata a Torino nel 1945, da settantacinque anni Panini produce, distribuisce e supporta prodotti e soluzioni avanzate per l’acquisizione e la dematerializzazione di assegni e documenti cartacei di pagamento in filiale, in back- office e da remoto. L’azienda offre un’ampia gamma di soluzioni per molteplici campi applicativi: assegni, bollettini postali, avvisi di ricevimento, buoni pasto, buoni omaggio, biglietti di lotteria e vari tipi di coupon. In ambito bancario, le soluzioni Panini offrono prodotti e soluzioni per l’acquisizione e il deposito di assegni e documenti allo sportello (Branch Image Capture), applicazioni di back-office di filiale e soluzioni per il deposito degli assegni da remoto (Remote Deposit Capture).

Per maggiori informazioni www.panini.com/it

]]>
EMERGENZA CORONAVIRUS. L’OSPEDALE KOELLIKER AL FIANCO DELLA SANITA’ PUBBLICA PER AFFRONTARE LA CRISI SANITARIA Tue, 24 Mar 2020 12:27:54 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/625748.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/625748.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe

Torino, 23 Marzo 2020

 Scende in campo anche l’Ospedale Koelliker per combattere il COVID-19.

In questo momento di grave emergenza sanitaria l’ospedale torinese si è mobilitato per affrontare la situazione e garantire appoggio, capacità sanitarie e posti letto.

A seguito della disponibilità offerta dalla Struttura, il riscontro positivo è giunto venerdì pomeriggio tramite comunicazione inviata dalla Direzione Generale dell’ASL e dall’Unità di crisi della Regione Piemonte.

Da sempre Koelliker si propone in un ruolo di sinergia e complementarità con la Sanità Pubblica. Ancor più in questo momento diventa importate collaborare attivamente per garantire un servizio sanitario che non può fermarsi alle sole emergenze Covid.

A tal fine sono stati messi a disposizione posti letto per assistere pazienti NO COVID e decongestionare gli ospedali pubblici che sono in prima linea nella battaglia contro il Coronavirus. Il contributo dell’Ospedale Koelliker in questo momento di difficoltà gioca un ruolo importante per ridurre il carico di lavoro della sanità pubblica che potrà così liberare posti letto e destinare professionalità medico-infermieristiche alle urgenze del momento.

 

]]>
#IoRestoSolidale. IDT spa INSIEME A PROGETTO ARCA PER AIUTARE I SENZATETTO Wed, 18 Mar 2020 16:23:20 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/piemonte/624875.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/piemonte/624875.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe Bodyboo e Ayay devolveranno l’intero incasso della prossima settimana a Progetto Arca per l'acquisto di 50.000 presidi sanitari (gel disinfettanti, mascherine, guanti) distribuiti nelle strutture di accoglienza e con le Unità di Strada

Torino, 18 marzo 2020

Ancora una buona notizia dal mondo del beauty e della moda che arriva da Ayay, primo digital brand italiano di cosmesi intima femminile e Bodyboo, nuova linea di intimo shapewear.

I brand di IDT spa, Ayay e Bodyboo, devolveranno a Progetto Arca l’intero incasso della prossima settimana a Progetto Arca, impegnato nella campagna di raccolta fondi #Proteggiamoli!, per acquistare 50.000 presidi sanitari, 10.000 flaconcini di gel disinfettante, 15.200 mascherine usa e getta, 22.000 guanti monouso, 300 camici monouso, 285 tute monouso, 236 litri di disinfettante.

Nei giorni del coronavirus ci sono solitudini che appaiono più difficili di altre. È il caso dei senzatetto, delle migliaia di persone che vivono per strada e che in queste settimane sembrano essere chiusi fuori da un mondo chiuso dentro. Perché per stare a casa occorre averla una casa. Soli, indifesi, indeboliti da fragilità e malattie accumulate negli anni, cercano di proteggersi come possono dal Covid 19 ed il lavoro di tutti gli operatori e i volontari che si occupano delle loro fragilità, in questi giorni è senza sosta.

IDT spa ha voluto fare la sua parte in questa grande emergenza rivolgendo il suo aiuto a Progetto Arca che si prende cura delle persone senzatetto che non hanno un posto dove rimanere al sicuro e sono più esposte al rischio di contagio. Con la chiusura di molti servizi i senzatetto fanno più fatica a trovare da mangiare e dove lavarsi. Senza nemmeno poter più contare sulla generosità dei passanti, le loro necessità aumentano.

 

Fondazione Progetto Arca

Da 26 anni porta un aiuto concreto a coloro che si trovano in stato di grave povertà ed emarginazione, in particolare persone senza dimora e famiglie indigenti. www.progettoarca.org/news/tutte-le-notizie/235-emergenza-coronavirus-proteggiamoli.html  

 

IDT S.p.A.

IDT S.p.A nasce nel 2009 come hub di innovativi progetti digitali made in Italy. Tra i progetti digitali lanciati da IDT: Brandsdistribution.com, leader mondiale nella distribuzione online BtoB di abbigliamento e accessori firmati; FashionUp!, primo fashion market place dell’Europa dell’Est; Letsell, primo social e-commerce europeo e SkinLabo, primo digital brand italiano della cosmetica.

www.ayay.it

www.bodyboo.com

]]>
OSPEDALE KOELLIKER E FONDAZIONE PAIDEIA INSIEME PER MOLTIPLICARE LA SOLIDARIETÀ Thu, 13 Feb 2020 10:08:38 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/piemonte/619930.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/piemonte/619930.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe

Torino, 12 febbraio 2020.

Una buona notizia che conferma l’attenzione e la sensibilità che nella nostra città viene riservata al campo del sociale: Fondazione Paideia - onlus impegnata nel fornire un aiuto concreto a bambini e famiglie in difficoltà – ha stretto un accordo con Ospedale Koelliker per offrire una rete di solidarietà sempre più efficace alle famiglie con bambini con disabilità.

 

Due realtà di valore per il territorio che uniscono le loro anime per moltiplicare l’unico risultato che conta: la solidarietà. L’ospedale Koelliker fornirà infatti prestazioni e servizi sanitari gratuiti a favore dei nuclei famigliari con fragilità economica individuati tra quelli presi in carico dalla Fondazione Paideia. Delle visite specialistiche, delle cure odontoiatriche, delle analisi diagnostiche e degli esami potranno usufruirne sia i bambini sia i loro famigliari. Il patto stretto con la Fondazione Paideia si inserisce in un quadro di attività e iniziative di Koelliker che hanno l’obiettivo di mettere a disposizione del maggior numero possibile di cittadini un’assistenza qualificata, attenta  e sensibile alle specifiche esigenze del singolo, con un occhio di riguardo verso la disabilità.

 

Il Centro di Odontostomatologia del Koelliker, suggestivamente denominato OdontOK, interviene con particolare riguardo su pazienti (pediatrici e adulti) disabili, anche non collaboranti; la Fisioterapia offre una piscina per l'idrokinesiterapia dotata di sollevatori e di un servizio specifico per i bambini, grazie al lavoro di fisiatri specializzati nella rieducazione funzionale di bimbi con disabilità. Inoltre lo Sportello ASK, pensato per aiutare i pazienti ad orientarsi all'interno dell'ospedale, si avvale di personale qualificato al supporto di chi ha esigenze particolari o difficoltà e costituirà il punto di riferimento per tutte le famiglie seguite dalla Fondazione Paideia, che potranno contare su un rapporto di assistenza one-to-one.

 

Siamo molto felici di poter supportare l’operato della Fondazione Paideia, onlus da anni impegnata attivamente sul territorio torinese. – Dichiara il Dott. Alberto Ansaldi, AD di Koelliker – Con la Fondazione Paideia condividiamo la vocazione alla cura e all’assistenza dell’infanzia, che deriva dalle nostre origini, e la responsabilità etica di interpretare una missione orientata e aperta verso il bene della collettività”.

 

La collaborazione con Koelliker – spiega Guido Giubergia, Presidente della Fondazione Paideia - rappresenta un’occasione importante perché permette di offrire alle famiglie che incontriamo ogni giorno un supporto concreto nel fronteggiare situazioni di particolare fragilità. Le attività programmate dall’Ospedale Koelliker con attenzione dedicata alle persone con disabilità rappresentano una buona pratica che speriamo possa diventare sempre più diffusa nel nostro Paese”.

 

Ospedale Koelliker e Fondazione Paideia in numeri

 

Oltre 70.000 visite annue di cui 12.000 pediatriche, 21 unità operative, 272 dipendenti e 155 medici. Koelliker, l’ospedale che per oltre 40 anni è stato un significativo punto di riferimento pediatrico per il territorio, oggi sotto la proprietà dei Missionari della Consolata opera in maniera laica portandone avanti i valori, nella convinzione che l’impegno nei riguardi della salute dei bambini sia alla base di una società che guarda al futuro.

 

Fondazione Paideia, nata nel 1993 per volontà delle famiglie torinesi Giubergia e Argentero, in oltre venticinque anni di attività ha sostenuto e accompagnato oltre 4000 famiglie, con il coinvolgimento di circa 800 volontari, che hanno scelto di donare parte del proprio tempo per partecipare alle attività. La Fondazione Paideia opera in collaborazione con enti pubblici e privati garantendo la creazione di contesti attenti e rispettosi delle necessità dei più piccoli, con l’obiettivo di diffondere una cultura dell’infanzia e partecipare alla costruzione di una società più inclusiva e responsabile.

 

 

]]>