Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Michele Mancin - Ufficio Stampa Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Michele Mancin - Ufficio Stampa Sat, 14 Dec 2019 08:56:52 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/utenti/19232/1 MICHELE MANCIN [VELOCITÀ IN SALITA - TIVM]: MANCIN VINCE IL TIVM, PER IL SECONDO ANNO DI FILA Thu, 10 Oct 2019 15:30:57 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/602545.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/602545.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare comunicato stampa post evento della partecipazione di Michele Mancin alla Cronoscalata Cividale - Castelmonte, disputata nei giorni 5 e 6 Ottobre 2019.

A
lleghiamo inoltre due immagini di Michele Mancin, in azione (immagini a cura di Mach 3 Sport, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel



UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
web: www.michelemancin.it



MANCIN VINCE IL TIVM, PER IL SECONDO ANNO DI FILA

Il pilota di Rivà, grazie al secondo posto a Cividale, conquista il successo nella zona nord della serie tricolore, sulla Ferrari 458 Evo, bissando quello del 2018.


Rivà (RO), 10 Ottobre 2019 �“ Il Polesine si tinge di tricolore, per il secondo anno consecutivo, grazie a Michele Mancin, il quale è riuscito nell'intento di firmare, nuovamente, il Trofeo Italiano Velocità Montagna, questa volta salendo in classe GT Cup.

Nel 2018, alla guida della pluridecorata Citroen Saxo gruppo A, e nel 2019, al volante della Ferrari 458 Evo di Gaetani Racing, il pilota di Rivà ha centrato una doppietta inattesa, maturata nel penultimo appuntamento della stagione alla Cronoscalata Alghero - Scala Piccada.

In Sardegna il portacolori di Mach 3 Sport, assieme allo staff del team patavino, aveva intravisto la possibilità di tentare il colpaccio, grazie ad un regolamento che rendeva obbligatoria la partecipazione ad almeno tre eventi validi per il solo TIVM, al fine di non risultare trasparenti.

L'esperienza maturata sul finale della scorsa edizione della serie ha quindi drizzato le orecchie al polesano, il quale ha saputo sfruttare la ghiotta opportunità e, grazie al secondo posto di classe GT Cup ottenuto alla recente Cronoscalata Cividale - Castelmonte di Domenica scorsa, ha potuto inserire in una già nutrita bacheca il primo titolo nazionale sulla rossa di Maranello.

Un bottino reso ancor più importante dal secondo gradino del podio assoluto nel gruppo GT.


A pensarlo ad inizio stagione ci avrei messo la firma” �“ racconta Mancin �“ “perchè era semplicemente impossibile anche il solo immaginare di poter vincere un titolo nell'anno di debutto sulla Ferrari 458 Evo. I grazie da dire sono davvero tanti, prima di tutto a Gaetani Racing per avermi dato fiducia, lasciandomi nelle mani una vettura così performante. Tutto il team mi è sempre stato molto vicino e mi ha aiutato a crescere, di gara in gara. Grazie a tutti i partners che mi hanno sostenuto, soprattutto nella fase finale quando hanno dovuto affrontare uno sforzo ulteriore per portare a casa il titolo nel Trofeo Italiano Velocità Montagna 2019.”


Un ruolino di marcia invidiabile, quello di Mancin all'esordio: primo sul Costo, debutto assoluto sulla vettura del cavallino rampante, terzo a Verzegnis, primo ad Alghero e secondo a Cividale.


Quattro gare disputate” �“ aggiunge Mancin �“ “con due vittorie di classe, un secondo ed un terzo. Sempre a podio. Possiamo dire che è stata una stagione pressochè perfetta, per tutti noi. Un successo che va diviso con tutti quelli che han creduto nel nostro progetto 2019.”


Una Cividale - Castelmonte che, pur avendo visto il portacolori della scuderia polesana a podio, non è stata semplice, data la pressione per l'alta posta in palio messa in gioco.


A Cividale potevamo spingere un po' di più ma va bene comunque” �“ conclude Mancin �“ “perchè l'obiettivo era quello di portare a casa il titolo, cercando di non commettere errori. Ero un po' abbottonato, non sapendo come si sarebbe comportata la Ferrari su un tracciato così sconnesso e stretto. Alla fine è andata benissimo così. Un altro bel successo da archiviare.”


_______________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it grazie. ]]>
MICHELE MANCIN [VELOCITÀ IN SALITA - TIVM]: MANCIN, AD ALGHERO, VINCE E CONVINCE Thu, 03 Oct 2019 11:38:44 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/601507.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/601507.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare comunicato stampa unificato, post evento della partecipazione di Michele Mancin alla Cronoscalata Alghero - Scala Piccada, disputata nei giorni 28 e 29 Settembre 2019 e pre evento della partecipazione di Michele Mancin alla Cronoscalata Cividale - Castelmonte, in programma per i prossimi 5 e 6 Ottobre 2019.

A
lleghiamo inoltre un'immagine di Michele Mancin, in azione (immagine a cura di Mauro Madau, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel



UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
web: www.michelemancin.it



MANCIN, AD ALGHERO, VINCE E CONVINCE

L'evento sardo, valido per il Trofeo Italiano Velocità Montagna, vede il pilota di Rivà firmare la classe GT Cup, in solitaria, ed acquisire punti chiave per la serie tricolore.


Rivà (RO), 03 Ottobre 2019 �“ Tutto in due settimane, in questo breve lasso di tempo si deciderà la stagione agonistica 2019 di Michele Mancin, impegnato nel Trofeo Italiano Velocità Montagna, zona nord, all'esordio sulla Ferrari 458 Evo, curata da Gaetani Racing.

Il pilota di Rivà rientra con il sorriso dalla Cronoscalata Alghero - Scala Piccada, andata in scena nel recente fine settimana, dopo aver siglato il successo nella classe GT Cup.

Il portacolori di Mach 3 Sport, unico partente al via nella propria categoria, ha svolto il proprio compito nel migliore dei modi, rendendosi protagonista di una gara consistente che lo ha visto chiudere con un buon quattordicesimo posto assoluto, primo tra le vetture turismo.

Con il chiaro obiettivo di portare a casa punti l'imperativo era quello di non commettere errori ma, nonostante questo, Mancin si dimostrava competitivo sin dalle prove ufficiali, chiuse rispettivamente al tredicesimo e quattordicesimo posto nella classifica generale.

Pronti, via ed in gara 1 il polesano, alla guida della rossa di Maranello, chiudeva la prima tornata con il sedicesimo posto assoluto, al comando delle vetture derivate dalla serie.

Un passo gara ulteriormente migliorato, sulla seconda salita, con il quattordicesimo parziale che confermava il buon livello di affiatamento tra Mancin ed il cavallino rampante.


L'evento di Alghero è davvero molto bello” �“ racconta Mancin �“ “perchè è caratterizzato da un tracciato velocissimo, adatto a vetture come la Ferrari 458 Evo. Superare i duecento orari, al volante, è stata un'emozione incredibile. La vettura è stata perfetta, come sempre del resto quando si corre con Gaetani Racing. Ero il solo partente in classe ma il nostro obiettivo era di raccogliere punti per il TIVM. Certo, sarebbe stato più bello lottare ma abbiamo comunque trovato ottimi stimoli nel confrontarci per l'assoluta. Chiudere primo delle vetture turismo, preceduto solamente da prototipi, è una gran bella soddisfazione. Abbiamo segnato anche dei tempi interessanti, a detta di chi conosce bene questo tracciato, e siamo molto soddisfatti.”


Un bilancio più che positivo, quello sardo per Mancin, che va archiviato in fretta in quanto alla porta sta già bussando l'ultimo impegno stagionale, quella Cronoscalata Cividale - Castelmonte tanto cara al polesano che potrebbe porre la ciliegina sulla torta di un'annata ricca di gioie.

La quarantaduesima edizione dell'appuntamento friulano, in programma per il 5 e 6 di Ottobre, è in arrivo e Mancin sarà chiamato a confrontarsi con i protagonisti del FIA Central European Zone e delle massime serie nazionali per l'Austria e la Slovenia.


Da sud a nord, di corsa” �“ aggiunge Mancin �“ “e non c'è tempo per rilassarsi. Appena conclusa l'appuntamento con Alghero ed è già ora di concentrarsi sull'ultimo atto stagionale. Abbiamo l'occasione di chiudere in bellezza questo primo anno sulla Ferrari 458 Evo e ci teniamo a fare bella figura a Cividale. Lo vogliamo per i nostri partners, per Gaetani Racing e per Mach 3 Sport. La salita di Cividale non è il massimo per una vettura di questo tipo, essendo abbastanza stretta e tortuosa, ma siamo pronti alla sfida. Vogliamo il poker di podi nel 2019.”


_______________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it grazie. ]]>
MICHELE MANCIN [VELOCITÀ IN SALITA - TIVM]: MANCIN, AD ALGHERO, ALLA RICERCA DEL TERZO PODIO Wed, 25 Sep 2019 15:20:37 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/599547.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/599547.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare comunicato stampa pre evento della partecipazione di Michele Mancin alla Cronoscalata Alghero - Scala Piccada, in programma per i prossimi 28 e 29 Settembre 2019.

A
lleghiamo inoltre un'immagine, di repertorio, di Michele Mancin, in azione nella precedente Salita del Costo 2019 (immagine a cura di Nicola Biondo, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel



UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
web: www.michelemancin.it



MANCIN, AD ALGHERO, ALLA RICERCA DEL TERZO PODIO

Il pilota di Rivà fa tappa in Sardegna, nell'evento valido per il Trofeo Italiano Velocità Montagna, puntando ad allungare la striscia positiva sulla Ferrari 458 Evo.


Rivà (RO), 25 Settembre 2019 �“ Michele Mancin torna sulla rossa, il prossimo weekend, e lo farà in un contesto a lui caro, quella Cronoscalata Alghero - Scala Piccada che, nella passata stagione, gli ha regalato la vittoria, in classe A 1600, nel Trofeo Italiano Velocità Montagna.

Un ritorno in Sardegna da protagonista, quello che si aspetta il pilota di Rivà, reduce da due prestazioni molto convincenti, all'esordio sulla Ferrari 458 Evo griffata Gaetani Racing.

Dopo il debutto vincente, tra la pioggia e la nebbia della Salita del Costo, ed il terzo gradino del podio, alla successiva Cronoscalata Verzegnis - Sella Chianzutan, entrambe ottenuti in classe GT Cup il portacolori di Mach 3 Sport spera di poter continuare a mantenere questo passo.


Prima di tutto devo dire un enorme grazie ai miei partners” �“ racconta Mancin �“ “perchè, quest'anno, con il programma stagionale incentrato sulla partecipazione con una vettura che non ha bisogno di presentazioni, come la Ferrari, hanno dato un fondamentale sostegno per rendere reale questo sogno. Abbiamo concluso le prime due uscite a podio, grazie ad una splendida vettura messa a disposizione da Gaetani Racing, sorprendendo anche noi stessi. Perchè la trasferta in Sardegna? Soprattutto perchè qui abbiamo vinto, lo scorso anno, il TIVM ed è un evento davvero molto bello, ben organizzato. Tornare a correre qui sarà speciale.”


Un Mancin, motivato a gratificare il sostegno dei propri partners, che sarà chiamato a difendere il terzo posto nella classifica provvisoria del Trofeo Italiano Velocità Montagna 2019, zona nord, in classe GT Cup, prima del round conclusivo, la Cronoscalata Cividale - Castelmonte.


Attualmente figuriamo al terzo posto nel TIVM” �“ sottolinea Mancin �“ “e ci piacerebbe poter concludere questa stagione, di positivo apprendistato, sul podio della GT Cup. Sarebbe il modo migliore per prepararsi in vista di un 2020 dove, è impossibile nasconderlo, ci piacerebbe poter confezionare un programma di spessore, in un campionato di alto livello nella velocità in salita.”


La Cronoscalata Alghero - Scala Piccada, giunta quest'anno alla sua edizione numero cinquantotto, è pronta ad accogliere il polesano sul primo tratto della strada statale 292 Nord Occidentale Sarda, da Alghero verso Villanova Monteleone, in provincia di Sassari.

Il tracciato si articolerà su una lunghezza di poco superiore ai sei chilometri, il quale sarà percorso per due tornate, entrambe nella giornata di Domenica 29 Settembre.


Il percorso è molto bello” �“ aggiunge Mancin �“ “così come la zona della Sardegna che lo vede protagonista. Abbiamo già avuto la fortuna di poterci correre lo scorso anno, con la nostra Citroen Saxo, ma affrontare quei sei chilometri sulla Ferrari sarà decisamente diverso. Ci aspettiamo di poter essere competitivi, visto le due uscite precedenti, ma dovremo essere molto concentrati perchè, la prossima settimana, bisognerà già fare i conti in quel di Cividale.”


_______________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it grazie. ]]>
MICHELE MANCIN [VELOCITÀ IN SALITA - TIVM]: MANCIN TERZO, ALLA VERZEGNIS, FA ESPERIENZA Tue, 04 Jun 2019 07:42:01 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/564450.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/564450.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare comunicato stampa post evento della partecipazione di Michele Mancin alla Cronoscalata Verzegnis - Sella Chianzutan, disputata nei giorni 1 e 2 Giugno 2019.

A
lleghiamo inoltre un'immagine di Mancin in azione (immagine a cura di ACI Sport, si prega di citare la fonte) ed una in primo piano, nelle fasi di pre partenza (immagine a cura di Mach 3 Sport, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel



UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
web: www.michelemancin.it



MANCIN TERZO, ALLA VERZEGNIS, FA ESPERIENZA

Alla seconda uscita sulla Ferrari 458 Evo, la prima su fondo asciutto, il pilota di Rivà conclude, con il sorriso, sul gradino più basso del podio, nella classe GT Cup.


Rivà (Ro), 04 Giugno 2019 �“ È un Michele Mancin soddisfatto quello visto in azione, nel recente fine settimana, in occasione della cinquantesima edizione della Cronoscalata Verzegnis - Sella Chianzutan.

Il pilota di Rivà, portacolori della scuderia Mach 3 Sport, è rientrato dalla trasferta friulana con un terzo posto, in classe GT Cup, che consolida il percorso di apprendistato al volante della Ferrari 458 Evo, messa a disposizione dal team Gaetani Racing.

Seppur la classifica finale di categoria lo veda lontano dal duo di testa, 15”26 incassati dal vincitore Frijo e 5”04 da Artuso, il polesano è comunque positivo, analizzando il bilancio della prima trasferta, sulla rossa di Maranello, su fondo completamente asciutto.

Una sorta di nuovo debutto, avendo disputato la precedente Salita del Costo sul bagnato.


La nostra seconda gara con la Ferrari è come se fosse stata la prima” �“ racconta Mancin �“ “perchè abbiamo trovato, fortunatamente, il bel tempo ma, nella sostanza, si trattava di condizioni totalmente diverse rispetto al bagnato del Costo. Siamo arrivati al terzo posto, su tre classificati, ma quello che non emerge dalla classifica è il lavoro che abbiamo fatto durante tutto il weekend, partendo dalle prove sino alle manche di gara. Siamo andati in costante progressione, migliorando il nostro affiatamento con la rossa e concludendo la gara senza farle il minimo graffio. Siamo molto soddisfatti del miglioramento. Tutta esperienza per il futuro.”


Un primo passaggio, nell'apertura della sessione di prove del Sabato, condotto con un passo decisamente abbottonato faceva posto una seconda tornata più aggressiva, con un miglioramento cronometrico vicino al secondo per chilometro.


Nella prima salita di prova” �“ sottolinea Mancin �“ “siamo stati cauti perchè volevamo capire come si comportava la vettura sull'asciutto, non avendola mai provata prima in queste condizioni. Una volta prese le misure abbiamo iniziato a spingere, specialmente sulle staccate, per capire dove potevamo progredire rapidamente. Le sensazioni sono state subito positive.”


Alla Domenica giungeva il momento di fare sul serio: Mancin partiva per la prima salita, sicuro di poter migliorare ulteriormente il proprio score, ma qualcosa non funzionava a dovere.

Analizzata la situazione, assieme allo staff di Gaetani Racing, il polesano si calava nuovamente nell'abitacolo della vettura del cavallino rampante, per la tornata conclusiva, e firmava un buon 3'07”64, a soli 2”26 dall'attuale leader nel Trofeo Italiano Velocità Montagna, zona Nord, Artuso.


Dopo le prove mi aspettavo di migliorare di almeno due secondi” �“ conclude Mancin �“ “ma ci siamo resi conto che dovevo guidare in modo diverso per ottenere i riscontri che desideravo. Una volta capito questo abbiamo preso le contromisure adeguate ed il cronometro ci ha dato le risposte che volevamo. Grazie a Gaetani Racing ed a tutti i partners che rendono possibile ciò.”


_______________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it grazie. ]]>
MICHELE MANCIN [VELOCITÀ IN SALITA - TIVM]: ALLA VERZEGNIS MANCIN TORNA SULLA FERRARI Thu, 30 May 2019 12:04:59 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/562110.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/562110.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare comunicato stampa pre evento della partecipazione di Michele Mancin alla Cronoscalata Verzegnis - Sella Chianzutan, in programma per i prossimi 1 e 2 Giugno 2019.

A
lleghiamo inoltre un'immagine, di repertorio, di Mancin, in azione nella precedente Salita del Costo 2019 (immagine a cura di Nicola Biondo, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel



UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
web: www.michelemancin.it



ALLA VERZEGNIS MANCIN TORNA SULLA FERRARI

Il pilota di Rivà, reduce dal successo alla Salita del Costo, riprende la caccia al Trofeo Italiano Velocità Montagna in Friuli, alla guida della 458 Evo del cavallino rampante.


Rivà (Ro), 30 Maggio 2019 �“ Michele Mancin e la rossa, un amore a prima vista destinato a scrivere il secondo capitolo di questa bella storia il prossimo fine settimana, in occasione della cinquantesima edizione della Cronoscalata Verzegnis - Sella Chianzutan.

Il pilota di Rivà tornerà infatti alla guida della Ferrari 458 Evo, messa a disposizione dal team Gaetani Racing, in uno degli eventi più blasonati, a livello nazionale, per la velocità in salita.

Archiviato il successo, per molti versi inaspettato essendo al debutto, alla Salita del Costo, caratterizzata da condizioni meteo avverse, il portacolori della scuderia Mach 3 Sport si prepara a riprendere il cammino nel Trofeo Italiano Velocità Montagna, zona nord.

Scorrendo la classifica provvisoria il polesano occupa attualmente la seconda posizione nella classifica GT Cup, con un ritardo di 22,50 punti dal leader Artuso, nato dall'assenza nel precedente appuntamento con la Cronoscalata Alpe del Nevegal.


Non vedo l'ora di tornare al volante della rossa di Maranello” �“ racconta Mancin �“ “perchè le emozioni che ho vissuto sul Costo, a parte il successo che non ci aspettavamo, sono semplicemente indescrivibili. Grazie di cuore, in primis, a Luca Gaetani ed a tutta la Gaetani Racing per aver rinnovato la fiducia nel sottoscritto. Nonostante l'assenza forzata, per impegni di lavoro, alla Cronoscalata Alpe del Nevegal siamo tutt'ora in corsa per il titolo nel Trofeo Italiano Velocità Montagna. Cercheremo di guardare alla classifica con intelligenza perchè vogliamo gratificare gli importanti sforzi che tutti i nostri partners stanno compiendo per questo programma, tanto ambizioso quanto affascinante. Non vediamo l'ora di scattare dal via.”


Seppur le Alpi Carniche, nel passato, abbiano quasi sempre portato il sorriso a Mancin il contesto della prossima sfida sarà certamente di alto profilo, data la rinnovata validità per il Campionato Italiano Velocità Montagna e per varie serie nazionali ed estere.

In classe GT Cup lotta, sulla carta, tutta veneta con il capoclassifica Artuso, su Ferrari 458, senza prendere sottogamba Frijo e la sua Porsche 991 Cup.

Il programma entrerà nel vivo Sabato 1 Giugno, per le due salite di ricognizione, con partenza in mattinata mentre alla Domenica seguente, dalle ore nove, il via alle due manche di gara.

I concorrenti si misureranno sul percorso di poco superiore a cinque chilometri e mezzo, pendenza media del 7,2% e dislivello pari a 396 metri.


Il parco partenti è di altissimo livello” �“ sottolinea Mancin �“ “come è sempre stato qui a Verzegnis. Siamo carichi e motivati per fare bella figura. Conosciamo bene il tracciato, avendolo disputato varie volte nel passato. Ci siamo sempre difesi bene ed abbiamo raccolto parecchie soddisfazioni. Certo, correre con la Ferrari 458 Evo nella GT Cup è molto diverso rispetto agli anni con le piccole del gruppo A perchè ci troveremo ad affrontare avversari molto più esperti di noi. Abbiamo però una buona base di partenza, maturata sul Costo. La vettura è splendida e merita di essere guidata al meglio. Anche il meteo pare aiutarci, almeno stavolta.”


_______________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it grazie. ]]>
MICHELE MANCIN [VELOCITÀ IN SALITA - TIVM]: MANCIN AL COSTO, DEBUTTO VINCENTE SULLA FERRARI Tue, 09 Apr 2019 18:04:03 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/541858.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/541858.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare comunicato stampa post evento della partecipazione di Michele Mancin alla Salita del Costo, disputata nei giorni 6 e 7 Aprile 2019.

A
lleghiamo inoltre un'immagine di Mancin, in azione (immagine a cura di Nicola Biondo, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel



UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
web: www.michelemancin.it



MANCIN AL COSTO, DEBUTTO VINCENTE SULLA FERRARI

Il pilota di Rivà, alla prima uscita sulla 458 Evo del cavallino rampante, sorprende tutti firmando, alla salita vicentina, la classe GT Cup, quinto assoluto nel gruppo GT.


Rivà (Ro), 09 Aprile 2019 �“ Un esordio sorprendente, inaspettato per tanti versi, quello di Michele Mancin alla ventottesima Salita del Costo di Domenica scorsa, concluso con la vittoria nella classe GT Cup ed il quinto posto assoluto nel gruppo GT.

Il pilota di Rivà, in gara per i colori della scuderia polesana Mach 3 Sport, si presentava al primo atto del Trofeo Italiano Velocità Montagna 2019 in una veste del tutto inedita.

Ad una vita vissuta al volante di vetture a trazione anteriore, raccogliendo numerosi successi alla guida della Peugeot 205 Rallye e della Citroen Saxo, si è fatto ben presto posto ad un cambio di rotta radicale.

Grazie alla sinergia nata con il team patavino Gaetani Racing il polesano ha finalmente rotto gli indugi, affrontando la cronoscalata vicentina a bordo di una Ferrari 458 Evo.

Le tante incognite della vigilia venivano rafforzate da condizioni meteo non del tutto idonee per una prima uscita sulla rossa.

Nonostante il fondo umido, causato dalla pioggia caduta sul tracciato, Mancin ha firmato il gradino più alto del podio, rifilando ben 20”34 al primo dei diretti inseguitori, su Ferrari 458 Challenge.

Un avvio alquanto promettente, in chiave TIVM, che rilancia le quotazioni del driver rivarese, ormai solo sulla carta protagonista di una stagione di apprendistato.


Già era un sogno realizzato poter salire su una rossa” �“ racconta Mancin �“ “ma aspettarsi di concludere con la vittoria, al debutto assoluto, non era nemmeno nel cassetto di quelli più irrealizzabili. Risultato splendido, inaspettato. È andata benissimo, considerando anche le condizioni di bagnato che abbiamo affrontato. Domare il cavallino rampante sull'umido non è di certo una passeggiata per chi lo conosce da tempo. Figuriamoci per me, all'esordio. Grazie di cuore a Luca Gaetani, assieme alla Gaetani Racing, ed alla RAM di Vicenza. Tutto splendido.”


Il weekend nasceva sotto una cattiva stella, in quel di Cogollo del Cengio: nella sessione di prove il fondo viscido, unito alle nuvole basse man mano che si saliva in quota, non rendevano la vita facile a Mancin, autore comunque del primo di classe nella prima tornata.

Un progressivo miglioramento delle condizioni meteo si rivelava illusorio e, a circa mezz'ora dall'allineamento allo start, la pioggia iniziava a rifare la propria comparsa, senza però turbare la concentrazione del pilota della rossa, il quale riusciva a salire sul gradino più alto del podio.


Unica manche per il percorso lungo” �“ sottolinea Mancin �“ “e quindi avevamo solo una cartuccia da giocare. Siamo partiti con gomme slick e la scelta si è rivelata azzardata ma azzeccata. Dopo i primi quattro tornanti, in campana, si poteva aumentare il passo. Chiudere a sette secondi da un veterano della categoria, Roberto Ragazzi, è fonte di grossa soddisfazione. Da qui in avanti dobbiamo lavorare sodo e cercare di affiancare ai nostri partners, che ringrazio per il sostegno ad un programma così ambizioso, altre realtà che ci possano dare fiducia.”


_______________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it grazie.

Mail priva di virus. www.avg.com
]]>
MICHELE MANCIN [VELOCITÀ IN SALITA - TIVM]: MANCIN, AL COSTO, ABBRACCIA IL CAVALLINO Thu, 04 Apr 2019 14:15:43 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/538352.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/538352.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare comunicato stampa pre evento della partecipazione di Michele Mancin alla Salita del Costo, in programma per i prossimi 6 e 7 Aprile 2019.

A
lleghiamo inoltre un'immagine, di repertorio, di Mancin, in azione nella precedente sessione di test di Mercoled scorso (immagine a cura di Gaetani Racing, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel



UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
web: www.michelemancin.it



MANCIN, AL COSTO, ABBRACCIA IL CAVALLINO

Un inizio di Trofeo Italiano Velocità Montagna di alto livello per il pilota di Rivà, portacolori di Mach 3 Sport, al via con una Ferrari 458 Evo nella GT Cup.

 

Rivà (Ro), 04 Aprile 2019 �“ Ferrari, un nome che non ha alcun bisogno di presentazione, quando si parla di motori, con Michele Mancin che, questo fine settimana, riuscirà a trasformare in realtà un sogno a lungo rinchiuso nel cassetto per tanto, forse troppo, tempo.

Il pilota di Rivà, portacolori della scuderia polesana Mach 3 Sport, dopo varie stagioni al volante della pluridecorata Citroen Saxo gruppo A si appresta a coronare un obiettivo che quasi tutti i piloti, seppur in varie discipline automobilistiche, cullano ovvero quello di sedersi al volante di una vettura del cavallino rampante.

Grazie alla sinergia nata con il team Gaetani Racing, capitanato da Luca Gaetani, il polesano si presenterà, i prossimi 6 e 7 Aprile, al via dell'edizione numero ventotto della Salita del Costo, in quel di Cogollo del Cengio, alla guida di una Ferrari 458 Evo, in categoria GT Cup.

Non un'apparizione sporadica, quella di Mancin, ma l'inizio di un cammino che lo vedrà protagonista nell'ambito del Trofeo Italiano Velocità Montagna 2019, già vinto in classe A 1600 nella passata stagione.

 

“Il sogno che avevo da bambino sta prendendo forma” �“ racconta Mancin �“ “e per questo voglio ringraziare Luca Gaetani, patron di Gaetani Racing, che ha deciso di darmi fiducia, mettendomi tra le mani un'autentica vettura da favola. A chi non piacerebbe correre con una Ferrari? Fatico ancora a crederci che, tra un paio di giorni, mi presenterò allo start della Salita del Costo al volante di una vettura della casa di Maranello. Grazie di cuore ai miei partners, i quali hanno deciso di sostenermi in un programma così ambizioso ed impegnativo. Daremo il massimo per cercare di ben figurare, nel limite delle nostre possibilità, sin da questa uscita.”

 

Una prima presa di contatto, tra Mancin e la Ferrari 458 Evo, è avvenuta Mercoledì, in occasione di una sessione di test svolta presso l'Adria International Raceway.

 

“Il primo approccio è stato positivo” �“ sottolinea Mancin �“ “ed abbiamo cercato di capire un po' come funziona questo mezzo. Abbiamo iniziato a prendere le misure, con delicatezza, per poi aumentare il ritmo con il passare dei giri. Il potenziale è davvero enorme, specialmente in frenata. Sentire cantare l'otto cilindri, dietro alla schiena, è una sensazione indescrivibile.”

 

Il programma di gara prevede, come da tradizione, i due turni di prove ufficiali nella giornata di Sabato mentre, nella giornata seguente, la gara scatterà alle ore 10:45.

 

“Sarà la nostra seconda partecipazione, consecutiva, alla Salita del Costo” �“ conclude Mancin �“ “da quanto abbiamo potuto imparare, qui lo scorso anno, questo tracciato dovrebbe adattarsi bene alle doti della nostra Ferrari 458 Evo. Tratti molto veloci, tra un tornante e l'altro, ci permetteranno di sfruttare il generoso propulsore. Non sto più nella pelle. Manca pochissimo.”


_______________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it grazie.

]]>
MICHELE MANCIN [VELOCITÀ IN SALITA - TIVM]: MANCIN PREMIATO A MONZA, DA ACI SPORT, PER IL TIVM Tue, 19 Feb 2019 14:34:51 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/526025.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/526025.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare comunicato stampa post evento della partecipazione di Michele Mancin alla cerimonia di premiazione ACI Sport, tenutasi nei giorni 15 e 16 Febbraio presso l'autodromo di Monza.

A
lleghiamo inoltre un'immagine di Mancin, durante la cerimonia di premiazione (immagine a cura di Mach 3 Sport, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel



UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
web: www.michelemancin.it



MANCIN PREMIATO A MONZA, DA ACI SPORT, PER IL TIVM

Il pilota di Rivà, nel recente weeekend, è stato protagonista, all'autodromo brianzolo, durante la festa che ha raccolto tutti i campioni nazionali dell'automobilismo sportivo.

 

Rivà (Ro), 19 Febbraio 2019 �“ Si è tenuta tra Venerdì e Sabato scorso la cerimonia ufficiale di premiazione di ACI Sport, durante la quale sono stati festeggiati tutti i campioni italiani, delle varie discipline sportive che danno vita all'automobilismo sportivo.

Nell'ambito della velocità in salita il Polesine, più precisamente la cittadina di Rivà, è stata brillantemente rappresentata dal vincitore del Trofeo Italiano Velocità Montagna 2018, classe A 1600, Michele Mancin.

Il pilota della Citroen Saxo gruppo A, curata da Assoclub Motorsport ed iscritta per i colori della scuderia Mach 3 Sport, ha quindi potuto ricevere un altro prestigioso trofeo da inserire nella propria, già ricca, bacheca.

Un sigillo particolarmente importante, quello centrato dal polesano, capace di raddrizzare una stagione nata sotto ben altre aspettative e che, nel corso dell'annata, si è rivelata molto avara.

 

“È stata un'occasione molto speciale ed emozionante” �“ racconta Mancin �“ “e di questo voglio fare i miei personali complimenti allo staff di ACI Sport. Nonostante qualche parere sfavorevole dei puristi ritengo che riunire, in un evento di questo tipo, tutti i campioni nazionali è il modo migliore per dare solidità a tutto il nostro movimento sportivo. Erano presenti davvero tante persone ed è stato molto interessante potersi confrontare con piloti provenienti da discipline profondamente diverse dalla nostra, dai rally alla pista, passando per gli slalom.”

 

Un gradito ritorno, quello di Mancin a Monza, il quale non si è lasciato sfuggire l'occasione per un tuffo nella storia del tempio della velocità.

 

“Una volta terminata la cerimonia” �“ sottolinea Mancin �“ “abbiamo potuto fare due passi nell'autodromo. Era da parecchio tempo che non venivo qui. Il contesto è, a dir poco, magico. Il parco, la villa, tutto trasuda storia sportiva. Vogliamo poi dire qualcosa del vecchio anello ad alta velocità? Immaginarsi le imprese dei campioni di un tempo su queste paraboliche, dove è difficile persino stare in piedi, è un'emozione unica.”

 

Seppure i ricordi nostalgici siano un importante motore per la passione il portacolori della scuderia polesana ha ben saldi i piedi nel presente, con un futuro che potrebbe riservare delle opportunità di crescita interessanti.

 

“Festeggiare un altro titolo nazionale” �“ conclude Mancin �“ “in un contesto blasonato, nel tempio della velocità, ci gratifica per il lavoro svolto nel 2018 ma, al tempo stesso, rilancia le nostre ambizioni per la nuova stagione. Assieme allo staff di Mach 3 Sport stiamo lavorando ad un progetto molto ambizioso, del quale per scaramanzia non parlo ora. Ci stiamo davvero impegnando al massimo per raggiungere il nostro obiettivo e, se dovesse concretizzarsi come speriamo, sarebbe un altro importante traguardo raggiunto nella nostra storia sportiva.”


_______________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it grazie. ]]>
MICHELE MANCIN [RALLY]: MANCIN IN EVIDENZA AL RIJEKA RALLY RONDE Thu, 13 Dec 2018 18:43:04 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/508843.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/508843.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare comunicato stampa post evento della partecipazione di Michele Mancin al Rijeka Rally Ronde, disputato nei giorni 8 e 9 Dicembre 2018.

A
lleghiamo inoltre un'immagine di Mancin, a sinistra, assieme al navigatore Doria, a destra, al termine della gara (immagine a cura di Mach 3 Sport, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel



UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
web: www.michelemancin.it



MANCIN IN EVIDENZA AL RIJEKA RALLY RONDE

Il pilota di Rivà chiude il 2018 con il secondo posto in classe A6 ed il sesto assoluto, alla guida della Citroen Saxo, nell'evento valido per la serie Rally In Circuit.

 

Rivà (Ro), 13 Dicembre 2018 �“ Michele Mancin chiude nel miglior modo possibile la propria stagione agonistica 2018, andando a cogliere un risultato di assoluto prestigio in occasione della Rijeka Rally Ronde, tenutasi lo scorso fine settimana sul circuito croato.

Il pilota di Rivà, archiviata la vittoria nel Trofeo Italiano Velocità Montagna, ha così posto la classica ciliegina sulla torta, raddrizzando una stagione che aveva preso una brutta piega.

In una trasferta organizzata a tempo di record il portacolori della scuderia Mach 3 Sport, al volante della Citroen Saxo gruppo A curata da Assoclub Motorsport, ha concluso con il secondo posto di classe A6 ed il sesto nella generale.

Un risultato notevole, condiviso con il clodiense Nicola Doria alle note, che rilancia le quotazioni del polesano mentre il nuovo anno inizia a bussare alla porta.

 

“Avevamo già partecipato ad altri eventi di questo tipo” �“ racconta Mancin �“ “ma non eravamo mai stati presenti qui sul circuito di Rijeka. Assieme a Nicola ci è venuta in mente questa idea, all'ultimo minuto, e siamo riusciti a mettere in piedi questa trasferta. Una sorta di avventura, come ai vecchi tempi. Siamo stati equipaggio ed assistenza allo stesso tempo. Di questo devo ringraziare, di cuore, Nicola che si è fatto in quattro nel weekend. Il tracciato del circuito si è rivelato molto bello, con vari tratti collinari che rendevano il tutto molto interessante. È stata un'esperienza molto particolare, conclusa con un ottimo risultato. Il giusto regalo per Natale.”

 

Pioggia battente e forte vento caratterizzavano la prima frazione di gara, quella del Sabato, con tre prove speciali in programma.

In condizioni meteo così difficili Mancin riusciva a staccare un buon nono tempo assoluto, su crono di apertura, al quale aggiungeva un quinto ed un altro nono in chiusura di giornata.

La classifica provvisoria lo vedeva quindi al quinto assoluto ed al secondo di classe A6.

 

“La prima giornata di gara è stata tremenda per il maltempo” �“ sottolinea Mancin �“ “e, per rendere l'idea, non abbiamo nemmeno aperto la tenda di assistenza perchè, dal vento che tirava, sarebbe volata via in un attimo. In questa situazione abbiamo comunque preso confidenza con il percorso, riuscendo a stare al passo con i migliori. È andata bene così.”

 

Al risveglio domenicale il polesano ritrovava il tracciato croato quasi asciutto ma, una noia tecnica, ne rallentava il passo ed il cronometro sanciva il tredicesimo assoluto in apertura.

Un fuori programma sulla successiva, un'uscita di pista senza conseguenze, lo allontanava dal vertice prima del favoloso terzo tempo assoluto firmato sull'atto conclusivo.

 

“La seconda giornata è andata a fasi alterne” �“ conclude Mancin �“ “perchè abbiamo accusato un calo di potenza sulla prima e siamo usciti sul prato, di quarta piena, sulla seconda. Sull'ultima, ad inseguimento, siamo andati forte. Grazie a tutti ed arrivederci al prossimo anno.”


_______________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it grazie. ]]>
MICHELE MANCIN [VELOCITÀ IN SALITA - TIVM]: AD ALGHERO MANCIN VINCE IL TIVM 2018, ZONA NORD Wed, 31 Oct 2018 10:00:13 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/500495.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/500495.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare comunicato stampa post evento della partecipazione di Michele Mancin alla Cronoscalata Alghero - Scala Piccada, disputata nei giorni 27 e 28 Ottobre 2018, nella quale il polesano ha ottenuto il titolo nella zona nord del Trofeo Italiano Velocità Montagna 2018.

A
lleghiamo inoltre un'immagine di Mancin in azione e una alla cerimonia di premiazione (immagine a cura di Giuseppe Depalmas, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel



UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
web: www.michelemancin.it



AD ALGHERO MANCIN VINCE IL TIVM 2018, ZONA NORD

Il pilota di Rivà, grazie al successo in classe A 1600 ed in gruppo A, conquista il titolo, ritrovando quel sorriso che gli permette di chiudere in bellezza la stagione.

 

Rivà (Ro), 31 Ottobre 2018 �“ Michele Mancin si laurea campione nella zona nord del Trofeo Italiano Velocità Montagna 2018, classe A 1600, riportando il bilancio della stagione sul segno positivo, al termine di una Cronoscalata Alghero - Scala Piccada densa di spunti positivi.

Il successo in classe A 1600, scontato sulla carta essendo l'unico partente, e la vittoria in gruppo A, infliggendo quasi mezzo minuto al primo dei diretti inseguitori, ha permesso al portacolori di Mach 3 Sport di rigenerarsi, cancellando con un solo colpo di spugna un capitolo alquanto travagliato, della propria storia sportiva, nel Campionato Italiano Velocità Montagna.

Un altro titolo nazionale quindi per il pilota di Rivà e per la pluridecorata Citroen Saxo gruppo A, sapientemente curata da Assoclub Motorsport, che è tornato a vedere la luce del sole, uscendo finalmente da un lungo tunnel fatto di tanti, troppi, problemi tecnici e di adattamento.

 

“Siamo molto felici, veramente soddisfatti” �“ racconta Mancin �“ “al termine di una stagione lunghissima, durata ben tredici gare. Abbiamo chiuso nel modo migliore il 2018, ritornando a vincere il Trofeo Italiano Velocità Montagna. Dopo aver vissuto un periodo decisamente problematico, nel CIVM, siamo riusciti a ritrovare le giuste motivazioni nella prima serie nazionale dopo quella massima tricolore. Un successo che va condiviso con i partners che ci han sostenuto lungo questo cammino, con la scuderia Mach 3 Sport e con Assoclub Motorsport. Non potevamo chiedere di meglio per rilanciarci, anche in previsione del futuro.”

 

L'ultimo atto del TIVM targato 2018, quello sardo giunto alla cinquantaseiesima edizione, ha visto un Mancin in forma, nonostante fosse al debutto assoluto in questo evento.

Essendo unico partente in A 1600, assente il rivale diretto Finestauri, al pilota di Rivà bastava semplicemente tagliare il traguardo ma, la tanta sete di riscatto, lo ha portato ad imprimere un passo elevato, sin dalla giornata di prove dove ha nettamente dominato lo scontro diretto, in gruppo A, con la più potente Renault Clio R3 del locale Salaris.

A dire il vero la dea bendata ha provato, anche questa volta, a metterci lo zampino, portando ad Alghero la pioggia tra Sabato notte e Domenica mattina.

Il tentativo di mettere i bastoni tra le ruote si è rivelato presto vano con Mancin che rifilava a Salaris 9”71 in gara 1, disputata sul bagnato, e ben 18”41 nella seconda, asciutta, tornata.

Ciliegina sulla torta la sedicesima posizione assoluta, mettendo in riga vetture più potenti.

 

“Avevamo come riferimento il locale Salaris” �“ sottolinea Mancin �“ “che era della partita con una Clio R3 da rally. Sia sull'umido che sull'asciutto lo abbiamo preceduto. Siamo sempre stati a ridosso dei migliori quindici assoluti. Niente male per essere all'esordio qui ad Alghero. Sentendo i riscontri dei locali abbiamo staccato tempi davvero interessanti e questo ci gratifica. Ne avevamo davvero bisogno. Un particolare ringraziamento alla Saxo che, durante le ultime tre gare, non ha mai avuto un momento per rifiatare. Grazie di cuore ai tanti amici, nuovi e non, che ci hanno aiutato ad organizzare questa trasferta lampo. Siamo davvero molto soddisfatti.”


_______________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it grazie.

Mail priva di virus. www.avg.com
]]>
MICHELE MANCIN [VELOCITÀ IN SALITA - TIVM]: MANCIN, IN SARDEGNA, PER CHIUDERE LA PRATICA TIVM Wed, 24 Oct 2018 15:55:32 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/498516.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/498516.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare comunicato stampa pre evento della partecipazione di Michele Mancin alla Cronoscalata Alghero - Scala Piccada, in programma per i prossimi 27 e 28 Ottobre 2018.

A
lleghiamo inoltre un'immagine, di repertorio, di Mancin, in azione nella precedente Cronoscalata della Castellana 2018 (immagine a cura di Nicola Biondo, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel



UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
web: www.michelemancin.it



MANCIN, IN SARDEGNA, PER CHIUDERE LA PRATICA TIVM

Il pilota di Rivà, complice un fuori programma a sfondo regolamentare, si presenterà ai nastri di partenza ad Alghero, felice di affrontare una nuova esperienza.

 

Rivà (Ro), 24 Ottobre 2018 �“ Michele Mancin cambia in corsa i programmi, per questo finale di stagione 2018, organizzando a tempo record la partecipazione all'ultimo appuntamento del Trofeo Italiano Velocità Montagna, zona nord, previsto per questo fine settimana con l'edizione numero cinquantasei della Cronoscalata Alghero - Scala Piccada.

Non si è ancora spento l'eco della brillante affermazione in quel di Orvieto che, subito, la dea bendata ha ben pensato di rovinare la festa al pilota di Rivà, venuto a conoscenza di una situazione che lo ha reso trasparente nel primo evento stagionale, alla Salita del Costo.

 

“Durante la prima uscita dell'anno” �“ racconta Mancin �“ “eravamo in gara test, in vista di prendere il via del Campionato Italiano Velocità Montagna. Complice un ritardo nella consegna del serbatoio, da parte del nostro fornitore, non avevamo potuto iscriverci, sulla base dei regolamenti attuali, in A 1600. Sul momento il fatto non ci toccava, in quanto il Costo non faceva parte di alcuna serie di nostro interesse. Per come si sono poi messe le cose, durante l'anno, non avevamo fatto più i conti con questo aspetto, convinti di aver dalla nostra i punti della salita vicentina. Con questo zero e visto il numero minimo di risultati utili per il Trofeo Velocità Montagna siamo costretti a scendere in Sardegna per conquistare il titolo.”

 

Un fulmine a ciel sereno, quello che ha colpito il portacolori della scuderia polesana Mach 3 Sport, costretto, assieme allo staff di Assoclub Motorsport, agli straordinari sia per rimettere a punto la Citroen Saxo gruppo A sia per organizzare una trasferta alquanto impegnativa, che lo porterà sino alla costa occidentale della Sardegna.

Il poco tempo utile a disposizione, partenza prevista già per Giovedì, non consentirà quindi al rivarese di studiare attentamente il percorso di un evento che avrà coefficiente maggiorato.

 

“Abbiamo scoperto in questi giorni il nostro errore” �“ sottolinea Mancin �“ “e data la posta in palio non potevamo gettare alle ortiche anche il TIVM. Abbiamo così organizzato la trasferta in pochissimo tempo ed eccoci qui, pronti a partire. Il fatto che si tratti della gara più lontana dell'intera annata non ci ha di certo agevolato. Non abbiamo avuto il tempo materiale di analizzare il percorso e di prepararci al meglio. Non sappiamo minimamente cosa ci attende ad Alghero e, non essendoci mai stati prima, la situazione si presenta con tante incognite.”

 

Essendo riuscito, nel corso di tutta la stagione, a trasformare le difficoltà in opportunità Mancin è pronto a vivere, nella giusta ottica, questa nuova esperienza, alzando ulteriormente l'asticella.

 

“Non diciamo che andiamo per vincere” �“ conclude Mancin �“ “perchè risulteremmo presuntuosi ma, dato che saremo al via, ci piacerebbe poterci giocare il successo finale, con l'occhio sempre alla situazione del TIVM. Sentendo alcuni amici ci è stato detto che la gara è molto bella ed il contesto decisamente piacevole. Sarà una nuova esperienza, da vivere in pieno.”


_______________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it grazie. ]]>
MICHELE MANCIN [VELOCITÀ IN SALITA - TIVM]: MANCIN È TORNATO, PRIMO AD ORVIETO Tue, 23 Oct 2018 14:25:45 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/498267.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/498267.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare comunicato stampa post evento della partecipazione di Michele Mancin alla Cronoscalata della Castellana, disputata nei giorni 20 e 21 Ottobre 2018.

A
lleghiamo inoltre un'immagine di Mancin, in azione (immagine a cura di Nicola Biondo, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel



UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
web: www.michelemancin.it



MANCIN È TORNATO, PRIMO AD ORVIETO

Il pilota di Rivà, grazie alla vittoria alla Cronoscalata della Castellana, mette in cassaforte il Trofeo Italiano Velocità Montagna 2018, in vista dell'atto finale.

 

Rivà (Ro), 23 Ottobre 2018 �“ È un Michele Mancin redivivo quello visto, nel recente fine settimana in terra umbra, in occasione della quarantaseiesima edizione della Cronoscalata della Castellana, penultimo round del Trofeo Italiano Velocità Montagna 2018, zona nord.

Il pilota di Rivà ha rispolverato lo smalto dei bei tempi, con una prestazione di prim'ordine che gli è valsa una netta vittoria in classe A 1600, forte di due successi in altrettante manche disputate, ed il terzo gradino del podio assoluto nel gruppo A.

Un successo mai messo in discussione, nella due giorni di Orvieto, con il portacolori della scuderia Mach 3 Sport che sembra essere uscito, finalmente, da un lunghissimo tunnel.

La netta affermazione consente al polesano, alla guida della consueta Citroen Saxo gruppo A, curata da Assoclub Motorsport, di aggiungere punti importanti al bottino tricolore, avendo preceduto Finestauri, diretto rivale nella rincorsa al titolo.

All'insegna del pochi ma buoni si apriva il weekend di Mancin che, durante la sessione di prove del Sabato, riusciva a trovare un buon compromesso sulla trazione anteriore del double chevron.

Nella prima sessione il rivarese staccava di 6”80 Antonini e di 12”74 Finestauri, confermandosi punto di riferimento anche nella seconda tornata, seppur con distacchi ridotti.

 

“Gara bellissima, come mi ricordavo tanti anni fa” �“ racconta Mancin �“ “ed è stato un piacere essere nuovamente al via. Un percorso molto veloce. Un continuo susseguirsi di curve, difficili da memorizzare e quindi da interpretare al meglio. Organizzazione di alto livello, mossi da tanta, sana, passione. Il contesto di Orvieto poi? Da favola. Nelle prove del Sabato abbiamo accusato qualche problema al posteriore che scivolava, nella prima salita, per poi avere qualche noia di stabilità in staccata, nella seconda. Rispetto al passato eravamo contenti.”

 

In gara non c'è stata storia con Mancin che ha fatto sua la prima tornata, rifilando 3”76 ad Antonini, mentre Finestauri si rendeva autore di un fuori programma e si ritirava.

Nella ripetizione il pilota della Citroen Saxo era nuovamente il migliore, staccando nell'occasione il diretto antagonista, nella rincorsa all'alloro tricolore, di ben 19”70 mentre peggio andava ad Antonini, fermo al palo per problemi tecnici.

Un uno due da ko tecnico per la concorrenza che permette al polesano di concentrarsi sul prossimo, ultimo, appuntamento previsto dal TIVM 2018, in Sardegna.

 

“Al via di gara 1 sapevamo di essere competitivi” �“ sottolinea Mancin �“ “visto il risultato ottenuto nelle prove libere del Sabato. Abbiamo lavorato nella giusta direzione con l'assetto ed il risultato si è visto, non solo per la vittoria in classe ma anche per il terzo posto ottenuto nella generale di gruppo A. Non avevamo valori per confrontare la concorrenza diretta ma siamo contenti di essere riusciti a tornare al successo, come ai bei tempi. Questo risultato fa bene al morale di tutta la squadra, in particolare al mio. Ora dobbiamo prepararci per la Sardegna.”


_______________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it grazie. ]]>
MICHELE MANCIN [VELOCITÀ IN SALITA - TIVM]: MANCIN, AD ORVIETO, VUOLE CHIUDERE IN BELLEZZA Thu, 18 Oct 2018 13:59:13 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/497621.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/497621.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare comunicato stampa pre evento della partecipazione di Michele Mancin alla Cronoscalata della Castellana, in programma per i prossimi 20 e 21 Ottobre 2018.

A
lleghiamo inoltre un'immagine, di repertorio, di Mancin, in azione nella precedente Cronoscalata Cividale - Castelmonte (immagine a cura di Nicola Biondo, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel



UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
web: www.michelemancin.it



MANCIN, AD ORVIETO, VUOLE CHIUDERE IN BELLEZZA

Il pilota di Rivà, forte del recente podio a Cividale, si prepara a scendere in Umbria per porre il sigillo sul Trofeo Italiano Velocità Montagna 2018.

 

Rivà (Ro), 18 Ottobre 2018 �“ Orvieto, piccolo bordo dell'Umbria, abbarbicato su una rupe di tufo, è pronto ad accogliere i protagonisti del Trofeo Italiano Velocità Montagna, zona nord, per il penultimo atto della serie tricolore.

Sabato 20 e Domenica 21 Ottobre l'attuale leader della classifica in classe A 1600, Michele Mancin, avrà l'occasione di chiudere aritmeticamente la partita per la serie, grazie al secondo posto ottenuto alla Cividale - Castelmonte della scorsa settimana.

Una sorta di ritorno alle origini, per il pilota di Rivà, il quale tornerà a calcare il percorso della  Cronoscalata della Castellana, a distanza di una decennio dall'ultima apparizione.

 

“Ultimo atto della nostra stagione tricolore” �“ racconta Mancin �“ “e speriamo di chiuderlo nel miglior modo possibile, conquistando il titolo nella zona nord del Trofeo Italiano Velocità Montagna 2018. Orvieto sarà il penultimo appuntamento del campionato e, dato che non affronteremo la trasferta sarda di Alghero, vogliamo a tutti i costi chiudere i conti qui. Il buon risultato della Cividale, lo scorso weekend, ci ha fatto capire che non siamo ancora al top ma, al tempo stesso, che sappiamo ancora essere competitivi. Sono passati nove o dieci anni dall'ultima volta che abbiamo corso qui ad Orvieto, quando ancora gareggiavamo con l'eterna Peugeot 205 Rallye. Amo questa location, ho tanti amici qui e sarà un vero piacere tornarci.”

 

Il portacolori della scuderia polesana Mach 3 Sport, alla guida della Citroen Saxo gruppo A, ha sfruttato i pochi giorni a disposizione, tra i due eventi, per apportare alcune variazioni al retrotreno, assieme allo staff di Assoclub Motorsport, per migliorare ulteriormente il setup.

All'insegna del pochi ma buoni, il penultimo atto del TIVM, con il rivarese che avrà solamente due rivali in classe A 1600, puntando il mirino su Finestauri, secondo nella serie tricolore.

 

“Siamo solamente in tre nella nostra categoria” �“ sottolinea Mancin �“ “e questo è davvero un peccato perchè la salita di Orvieto è bellissima, evento davvero ben organizzato. Tutte le nostre attenzioni saranno dedicate a Finestauri, attualmente al secondo posto nel TIVM. Non conosciamo bene il suo valore in campo e, se vogliamo chiudere la partita, dovremo restare concentrati e non abbassare la guardia, nonostante il nostro cospicuo margine di punti.”

 

Poco più di sei chilometri di tracciato, con un dislivello di 308 metri ed una pendenza di 4,69%, sono pronti ad accogliere i quasi duecento concorrenti pronti ad infiammare gli asfalti umbri, dai quali Mancin punta ad uscire vincitore, invertendo la rotta di una stagione opaca nel CIVM.

 

“Il percorso di gara è molto particolare” �“ conclude Mancin �“ “e non è facile da memorizzare. Questo rende difficile l'interpretazione ed aumenta il livello di selettività dell'evento in generale. Il nostro obiettivo è quello di ritornare in Polesine con il titolo conquistato perchè vogliamo gratificare tutti i partners che ci hanno sostenuto in questa stagione, travagliata, nel CIVM.”


_______________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it grazie. ]]>
MICHELE MANCIN [VELOCITÀ IN SALITA - TIVM]: A CIVIDALE MANCIN, SECONDO, IPOTECA IL TIVM Tue, 16 Oct 2018 15:48:19 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/497142.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/497142.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare comunicato stampa post evento della partecipazione di Michele Mancin alla Cronoscalata Cividale - Castelmonte, disputata nei giorni 13 e 14 Ottobre 2018.

A
lleghiamo inoltre un'immagine di Mancin in azione (immagine a cura di Nicola Biondo, si prega di citare la fonte) e una di profilo (immagine a cura di Mario Tacchini, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel



UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
web: www.michelemancin.it



A CIVIDALE MANCIN, SECONDO, IPOTECA IL TIVM

Il pilota di Rivà, nell'appuntamento friulano, ritrova lo smalto dei tempi migliori, e chiude alle spalle del locale Grudina, incassando punti pesanti in ottica campionato.

 

Rivà (Ro), 16 Ottobre 2018 �“ Michele Mancin è tornato in forma ed il secondo posto, in classe A 1600, siglato in occasione dell'edizione numero quarantuno della Cronoscalata Cividale - Castelmonte, tenutasi nel recente weekend, conferma la ritrovata competitività del due volte tricolore.

Abbandonato il programma nel Campionato Italiano Velocità Montagna, al culmine di un 2018 costellato da cronici problemi tecnici, il pilota della Citroen Saxo gruppo A, curata da Assoclub Motorsport, ha ritrovato una sorta di seconda giovinezza nel Trofeo Italiano Velocità Montagna, serie che lo vide siglare i primi successi una decina di anni orsono.

Aveva bisogno di risposte chiare, il portacolori della scuderia polesana Mach 3 Sport, e la salita friulana gliele ha concesse, infondendogli quella fiducia che si è tradotta in un bottino di punti, probabilmente decisivi, per sigillare il successo in campionato.

Il profondo restyling, che ha visto protagonista la trazione anteriore del double chevron ha dato i suoi frutti, ed il pilota di Rivà allunga in vetta al TIVM, nella zona riservata al nord Italia.

 

“Avevamo tremendamente bisogno di riscontri positivi” �“ racconta Mancin �“ “perchè il percorso vissuto nel CIVM poteva essere paragonato ad un tunnel senza fine. Tanti, tantissimi problemi di natura tecnica ci hanno reso la vita impossibile. La salita di Cividale, a parte qualche raro caso, ci ha portato sempre bene e, anche quest'anno, non ci ha voltato le spalle. Abbiamo lavorato sodo sulla Saxo prima di salire in Friuli, identificando vari problemi sul setup, ed i risultati, finalmente ci hanno gratificato. Abbiamo ritrovato parte della competitività che avevamo anni fa. Le sensazioni sono state molto buone e ora siamo certi di lavorare nella giusta direzione. Abbiamo ancora tante cose da perfezionare ma quel che conta è invertire la rotta. Un grazie di cuore a Stefano Petean che mi ha seguito in questo weekend di rilancio.”

 

Una sessione di prove, finalmente, serena vedeva un Mancin infilarsi nella scia del locale Grudina, quest'ultimo alla guida di una più evoluta Renault Clio Super 1600, vettura abitualmente utilizzata nei rally.

In gara 1 il pilota di Rivà, complice alcune bandiere gialle segnalate lungo il tracciato, incassava un passivo di 5”66 dal casalingo mentre, sulla seconda tornata, il gap si alzava a 8”10, complice un dritto del pilota della Citroen Saxo gruppo A.

Un secondo posto che vale una vittoria per Mancin, pronto a scendere in quel di Orvieto, il prossimo weekend, per chiudere la partita nel Trofeo Italiano Velocità Montagna 2018.

 

“Non siamo perfetti” �“ sottolinea Mancin �“ “ma abbiamo ritrovato il bandolo della matassa. In gara 1 ho trovato due commissari che segnalavano un pericolo. La curva era cieca ed ho alzato il piede. In gara 2 ho forzato il ritmo, arrivando lungo su una staccata con la vettura scomposta. Non importa, va bene così. Avevamo come punto di riferimento Grudina, il quale abita a tre chilometri di distanza, su una vettura più evoluta. Sono arrivati punti buoni in chiave TIVM ed ora dobbiamo concentrarci per Orvieto. Vogliamo chiudere la pratica con una gara di anticipo.”


_______________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it grazie. ]]>
MICHELE MANCIN [VELOCITÀ IN SALITA - TIVM]: A CIVIDALE MANCIN, SECONDO, IPOTECA IL TIVM Tue, 16 Oct 2018 15:45:35 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/497138.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/497138.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare comunicato stampa post evento della partecipazione di Michele Mancin alla Cronoscalata Cividale - Castelmonte, disputata nei giorni 13 e 14 Ottobre 2018.

A
lleghiamo inoltre un'immagine di Mancin in azione (immagine a cura di Nicola Biondo, si prega di citare la fonte) e una di profilo (immagine a cura di Mario Tacchini, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel



UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
web: www.michelemancin.it



A CIVIDALE MANCIN, SECONDO, IPOTECA IL TIVM

Il pilota di Rivà, nell'appuntamento friulano, ritrova lo smalto dei tempi migliori, e chiude alle spalle del locale Grudina, incassando punti pesanti in ottica campionato.

 

Rivà (Ro), 16 Ottobre 2018 �“ Michele Mancin è tornato in forma ed il secondo posto, in classe A 1600, siglato in occasione dell'edizione numero quarantuno della Cronoscalata Cividale - Castelmonte, tenutasi nel recente weekend, conferma la ritrovata competitività del due volte tricolore.

Abbandonato il programma nel Campionato Italiano Velocità Montagna, al culmine di un 2018 costellato da cronici problemi tecnici, il pilota della Citroen Saxo gruppo A, curata da Assoclub Motorsport, ha ritrovato una sorta di seconda giovinezza nel Trofeo Italiano Velocità Montagna, serie che lo vide siglare i primi successi una decina di anni orsono.

Aveva bisogno di risposte chiare, il portacolori della scuderia polesana Mach 3 Sport, e la salita friulana gliele ha concesse, infondendogli quella fiducia che si è tradotta in un bottino di punti, probabilmente decisivi, per sigillare il successo in campionato.

Il profondo restyling, che ha visto protagonista la trazione anteriore del double chevron ha dato i suoi frutti, ed il pilota di Rivà allunga in vetta al TIVM, nella zona riservata al nord Italia.

 

“Avevamo tremendamente bisogno di riscontri positivi” �“ racconta Mancin �“ “perchè il percorso vissuto nel CIVM poteva essere paragonato ad un tunnel senza fine. Tanti, tantissimi problemi di natura tecnica ci hanno reso la vita impossibile. La salita di Cividale, a parte qualche raro caso, ci ha portato sempre bene e, anche quest'anno, non ci ha voltato le spalle. Abbiamo lavorato sodo sulla Saxo prima di salire in Friuli, identificando vari problemi sul setup, ed i risultati, finalmente ci hanno gratificato. Abbiamo ritrovato parte della competitività che avevamo anni fa. Le sensazioni sono state molto buone e ora siamo certi di lavorare nella giusta direzione. Abbiamo ancora tante cose da perfezionare ma quel che conta è invertire la rotta. Un grazie di cuore a Stefano Petean che mi ha seguito in questo weekend di rilancio.”

 

Una sessione di prove, finalmente, serena vedeva un Mancin infilarsi nella scia del locale Grudina, quest'ultimo alla guida di una più evoluta Renault Clio Super 1600, vettura abitualmente utilizzata nei rally.

In gara 1 il pilota di Rivà, complice alcune bandiere gialle segnalate lungo il tracciato, incassava un passivo di 5”66 dal casalingo mentre, sulla seconda tornata, il gap si alzava a 8”10, complice un dritto del pilota della Citroen Saxo gruppo A.

Un secondo posto che vale una vittoria per Mancin, pronto a scendere in quel di Orvieto, il prossimo weekend, per chiudere la partita nel Trofeo Italiano Velocità Montagna 2018.

 

“Non siamo perfetti” �“ sottolinea Mancin �“ “ma abbiamo ritrovato il bandolo della matassa. In gara 1 ho trovato due commissari che segnalavano un pericolo. La curva era cieca ed ho alzato il piede. In gara 2 ho forzato il ritmo, arrivando lungo su una staccata con la vettura scomposta. Non importa, va bene così. Avevamo come punto di riferimento Grudina, il quale abita a tre chilometri di distanza, su una vettura più evoluta. Sono arrivati punti buoni in chiave TIVM ed ora dobbiamo concentrarci per Orvieto. Vogliamo chiudere la pratica con una gara di anticipo.”


_______________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it grazie. ]]>
MICHELE MANCIN [VELOCITÀ IN SALITA - TIVM]: MANCIN, DA CIVIDALE, TENTA L'ASSALTO AL TIVM Wed, 10 Oct 2018 15:36:15 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/495978.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/495978.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare comunicato stampa pre evento della partecipazione di Michele Mancin alla Cronoscalata Cividale - Castelmonte, in programma per i prossimi 13 e 14 Ottobre 2018.

A
lleghiamo inoltre un'immagine, di repertorio, di Mancin in azione  nella precedente Cronoscalata Pedavena - Croce D'Aune 2018 (immagine a cura di Stefano Temporin, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel



UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
web: www.michelemancin.it



MANCIN, DA CIVIDALE, TENTA L'ASSALTO AL TIVM

Il pilota di Rivà, archiviata una stagione deludente nella massima serie tricolore, si rimette in caccia, da leader del Trofeo Italiano Velocità Montagna.

 

Rivà (Ro), 10 Ottobre 2018 �“ È un combattivo Michele Mancin quello che si appresta a tornare al volante, il prossimo weekend, in occasione dell'edizione numero quarantuno della Cronoscalata Cividale - Castelmonte.

Messa da parte ogni ambizione di tripletta tricolore, nell'ambito del Campionato Italiano Velocità Montagna, il pilota di Rivà, grazie alle molteplici concomitanze, si è ritrovato in testa alla classe A 1600 della seconda serie nazionale, per blasone, dedicata agli specialisti della velocità in salita: il Trofeo Italiano Velocità Montagna.

Nella zona riservata al nord Italia il portacolori di Mach 3 Sport, quando al termine mancano solamente tre round, si ritrova leader con sette lunghezze su Finestauri e diciassette su Parisi.

Una situazione, per certi versi inaspettata, che ha rivitalizzato Mancin, sin qui deluso da un CIVM sotto alle aspettative causa cronici problemi tecnici alla Citroen Saxo di gruppo A.

 

“L'epilogo nel CIVM era ormai scritto” �“ racconta Mancin �“ “probabilmente già prima dell'ultima trasferta a Pedavena ma, nel TIVM, la storia è ancora tutta da costruire. La concomitanza con tanti eventi della massima serie tricolore ha fatto si che, senza quasi rendersene conto, abbiamo raccolto un ottimo bottino di punti. Questo ci ha proiettato in testa al campionato, nella zona del nord Italia. In realtà avevamo già deciso di prendere il via a Cividale, gara che amo molto, ma con queste premesse il desiderio di salire in Friuli e fare bene è ancor più alto.”

 

Per presentarsi al meglio, nella difesa della leadership nella serie, Mancin e lo staff di Assoclub Motorsport ha lavorato duramente in questa sosta, cercando di risolvere tutte le problematiche che hanno pesantemente condizionato il cammino tricolore.

 

“Vista la pessima annata” �“ sottolinea Mancin �“ “e vista la rialzata posta in gioco abbiamo affrontato un rialzo a fondo della nostra Saxo. Con i ragazzi di Assoclub Motorsport la abbiamo ripassata, da cima a fondo. Un particolare ringraziamento lo voglio fare a Valentino Vettore, con il quale siamo riusciti a trovare le giuste regolazioni dell'assetto. Ora siamo molto fiduciosi.”

 

Tutte le carte sembrano essere in regola ed il polesano è chiamato ad una prestazione solida, nella speranza che la dea bendata decida di guardare altrove, per poi affrontare il successivo appuntamento, ad Orvieto, con un margine utile a chiudere la partita.

 

“Abbiamo bisogno di conquistare il TIVM” �“ conclude Mancin �“ “perchè ci permetterebbe di risollevare il morale di tutta la squadra. Abbiamo messo in piedi un mini programma, fatto di due uscite, delle quali la Cividale sarà la prima. Sperando che vada tutto per il meglio in Friuli ci trasferiremo poi ad Orvieto. L'obiettivo è di riuscire a vincere matematicamente, evitando l'ultima trasferta ad Alghero. Un passo alla volta, partiamo da questo weekend a Cividale, dove  incrociamo tutto il possibile, dita delle mani e dei piedi. Ce la metteremo tutta per farcela.”


_______________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it grazie. ]]>
MICHELE MANCIN [VELOCITÀ IN SALITA - CIVM]: LA PIOGGIA DI PEDAVENA SPEGNE IL FUOCO DI MANCIN Tue, 04 Sep 2018 14:14:43 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/490528.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/490528.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare comunicato stampa post evento della partecipazione di Michele Mancin alla Cronoscalata Pedavena - Croce D'Aune, disputata nei giorni 1 e 2 Settembre 2018.

A
lleghiamo inoltre un'immagine di Mancin in azione (immagine a cura di ACI Sport, si prega di citare la fonte) ed una nelle fasi di partenza (immagine a cura di Stefano Temporin, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel



UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
web: www.michelemancin.it



LA PIOGGIA DI PEDAVENA SPEGNE IL FUOCO DI MANCIN

Il pilota di Rivà, al termine di un weekend dove il maltempo ha vanificato il lavoro di una settimana, dice definitivamente addio ai sogni di tripletta nel CIVM.

 

Rivà (Ro), 04 Settembre 2018 �“ La trentaseiesima edizione della Cronoscalata Pedavena - Croce D'Aune doveva essere un appuntamento chiave e così è stato, con un affranto Michele Mancin che non può fare altro che abbandonare, definitivamente, il sogno cullato ad inizio stagione ovvero quello di riportare in Polesine il titolo tricolore.

Il due volte campione italiano, in classe A 1600, ha vissuto un'annata decisamente travagliata, per due principali motivi: il primo è certamente legato al fattore tecnico, con una continua ricerca del giusto setup e con vari problemi incontrati lungo il cammino, ed il secondo è identificabile in due nomi, Rino Tinella ed Angelo Guzzetta, che si sono dimostrati avversari in grado di alzare notevolmente l'asticella della sfida.

Con le speranze ridotte al lumicino il portacolori della scuderia polesana Mach 3 Sport, assieme allo staff di Assoclub Motorsport, lavorava a testa bassa per presentarsi al massimo della forma all'appuntamento decisivo, quella salita bellunese che gli aveva regalato il titolo nel 2013.

Tre giorni di pioggia ininterrotta hanno cancellato così gli sforzi di tante ore di lavoro, rendendo inutile ogni tentativo di mantenere aperta la lotta.

 

“Sapevamo quanto dura fosse” �“ racconta Mancin �“ “ma, ad essere onesti, ci credevamo di poter invertire la rotta di questa stagione ma non ci siamo riusciti. Dopo essere partiti bene e dopo aver lottato, per vari appuntamenti, con Tinella siamo entrati in un tunnel senza fine. Tra i problemi tecnici che sbucavano nelle fasi pre gara, con furibonde corse per cercare la soluzione in grado di farci quantomeno partire, alla ricerca di un setup ottimale che non riuscivamo mai a raggiungere è arrivato pure il furioso rientro di Guzzetta. Digerita tutta la situazione, seppur a fatica, il lavoro svolto durante la scorsa settimana aveva riportato una moderata dose di fiducia. Quando siamo arrivati sul campo gara ed abbiamo visto la pioggia ci siamo demoralizzati del tutto. Dovevamo ripartire, ancora una volta, da capo e, vista la posta in palio, sapevamo già come sarebbe andata a finire.”

 

Sabato, giornata di prove ed il cronometro sembrava voler spingere Mancin a non demordere, con un buon terzo tempo davanti a Guzzetta nella prima tornata ed il quarto nella seconda.

Confermati i valori in campo al pilota di Rivà non restava che tentare un azzardo, per la giornata di gara, vista la tregua della pioggia ed un asfalto in progressivo asciugamento.

Una carta che, purtroppo, non si è rivelata vincente.

 

“Al via di gara 1” �“ sottolinea Mancin �“ “eravamo in condizioni di misto umido asciutto, quelle più difficili da interpretare. Abbiamo deciso di giocarci il tutto per tutto ed abbiamo montato gomme da asciutto. A pochi istanti dal nostro start si è scatenata nuovamente la pioggia e, in quel esatto momento, abbiamo capito che il nostro 2018 doveva andare così. Demoralizzati, non abbiamo nemmeno preso parte a gara 2. I miei più sinceri complimenti vanno ai miei avversari Tinella e Guzzetta. Anche sul bagnato si sono dimostrati davvero molto competitivi.”


_______________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it grazie. ]]>
MICHELE MANCIN [VELOCITÀ IN SALITA - CIVM]: A PEDAVENA IL CROCEVIA PER MANCIN Thu, 30 Aug 2018 16:11:11 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/490148.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/490148.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare comunicato stampa pre evento della partecipazione di Michele Mancin alla Cronoscalata Pedavena - Croce D'Aune, in programma per i giorni 1 e 2 Settembre 2018.

A
lleghiamo inoltre un'immagine, di repertorio, di Mancin in azione nella precedente Cronoscalata Trofeo Luigi Fagioli (immagine a cura di ACI Sport, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel



UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
web: www.michelemancin.it



A PEDAVENA IL CROCEVIA PER MANCIN

Il pilota di Rivà, al ritorno alla salita bellunese che lo consacrò campione italiano nel 2013, si gioca l'ultima carta per mantenere viva la lotta per il CIVM.

 

Rivà (Ro), 30 Agosto 2018 �“ Un appuntamento da dentro o fuori, quello che attende Michele Mancin il prossimo fine settimana, in occasione della trentaseiesima edizione della Cronoscalata Pedavena - Croce D'Aune.

Il quart'ultimo round del Campionato Italiano Velocità Montagna 2018 si presenta, per molti aspetti, come importante bivio per la stagione tricolore del portacolori di Mach 3 Sport.

Dopo un avvio molto promettente l'annata del polesano si è rivelata densa di problemi tecnici, i quali hanno rallentato il passo e favorito il rientro della concorrenza.

Seppure la classifica provvisoria sorrida ancora al pilota della Citroen Saxo, griffata Assoclub Motorsport, a preoccupare sono i valori in campo emersi nelle ultime trasferte, con un Guzzetta in palla e in grado di recuperare rapidamente il gap dalla vetta, a suon di vittorie.

Attualmente la generale di classe A 1600 vede un Mancin, in cronica crisi tecnica, ancora al secondo posto ma con il fiato sul collo di Guzzetta, lontano mezzo punto, e con il leader Tinella che vanta un margine di ventotto lunghezze.

In gruppo A il pilota di Rivà si presenta, al rientro in Veneto, al quinto posto assoluto, con un divario di un punto e mezzo da Parlato, su Honda Civic, e sedici e mezzo dal terzo gradino del podio, occupato da Tinella.

 

“La Pedavena mi riporta alla mente splendidi ricordi” �“ racconta Mancin �“ “perchè, proprio su questo tracciato, nel 2013 ci siamo giocati, all'ultima gara, ed abbiamo vinto il Campionato Italiano Velocità Montagna. In quell'occasione eravamo andati davvero forte, realizzando ottimi tempi. Sarebbe davvero bello dare una svolta a questa stagione, ripercorrendo gli stessi passi di quel 2013, ma la vediamo davvero molto dura. Oltre alle problematiche di setup, che ci portiamo dietro da alcune trasferte, sono i nostri avversari che stanno andando forte, in particolar modo Guzzetta. Ci sta dando veramente dentro e, ormai, ci ha preso. Se va avanti con questo passo è probabile che agguanterà anche la prima posizione di Tinella. Dal canto nostro ci stiamo preparando al meglio ma, se a fine gara il risultato non dovesse essere in linea con le nostre aspettative, potremmo anche decidere di guardarci attorno.”

 

La Pedavena - Croce D'Aune, con il suo percorso molto veloce e guidato, attira da sempre un nutrito plotone di agguerriti protagonisti, provenienti da altri settori dell'automobilismo sportivo e, principalmente, dai rally.

Questo fattore contribuisce, come da tradizione, ad aumentare il livello tecnico e sportivo della sfida nella quale Mancin, spalle al muro, dovrà necessariamente puntare al successo.

 

“La gara è davvero molto bella” �“ sottolinea Mancin �“ “ed è caratterizzata da un percorso di una buona lunghezza, decisamente veloce e guidato. Dopo tante, lunghe, trasferte è finalmente ora di tornare a correre nel nostro Veneto. Non siamo di casa ma, per la struttura del campionato, è come se lo fossimo. Ci saranno sicuramente tanti rallysti al via. Vedremo come andrà.”


_______________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it grazie. ]]>
MICHELE MANCIN [VELOCITÀ IN SALITA - CIVM]: MANCIN IN AFFANNO AL TROFEO LUIGI FAGIOLI Tue, 21 Aug 2018 15:13:58 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/489368.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/489368.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare comunicato stampa post evento della partecipazione di Michele Mancin alla Cronoscalata Trofeo Luigi Fagioli, disputata nei giorni 18 e 19 Agosto 2018.

A
lleghiamo inoltre un'immagine di Mancin in azione (immagine a cura di Stefano Temporin, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel



UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
web: www.michelemancin.it



MANCIN IN AFFANNO AL TROFEO LUIGI FAGIOLI

Il pilota di Rivà fatica a trovare, anche nell'appuntamento di Gubbio, il giusto compromesso tra le nuove coperture Yokohama ed il setup della Citroen Saxo.

 

Rivà (Ro), 21 Agosto 2018 �“ È un Michele Mancin con il fiato corto quello visto, nel recente weekend, in occasione dell'edizione numero cinquantatre del Trofeo Luigi Fagioli, evento valido come ottavo atto del Campionato Italiano Velocità Montagna targato 2018.

Il pilota di Rivà rientra dalla trasferta umbra toccando il punto più basso della stagione, escludendo il ritiro alla Verzegnis Sella Chianzutan, ed archivia così un quinto posto di classe A 1600 che non fa presagire nulla di buono per il proseguimento della serie.

Con due avversari sugli scudi, Guzzetta e Tinella, i problemi di adattamento alle nuove coperture Yokohama, che il portacolori della scuderia Mach 3 Sport sta lamentando nelle ultime uscite, si stanno rivelando determinanti in una rincorsa al titolo che si fa sempre più dura.

Il passaggio di fornitore di pneumatici ha quindi rimescolato, pesantemente, le carte del polesano, il quale non riesce ancora a trovare la giusta sintonia che permetta alla Citroen Saxo gruppo A, curata da Assoclub Motorsport, di tornare ad esprimersi ai livelli del bis tricolore.

Nemmeno le giornate di avvicinamento alla salita di Gubbio, vissute in un'insolita tranquillità, hanno portato il sorriso a Mancin, che vede affievolirsi le proprie speranze di riconferma.

 

“Ormai abbiamo capito che dobbiamo ripartire da zero” �“ racconta Mancin �“ “e, seppure i dati incamerati nel precedente appuntamento siano stati utili, questo non basta. Non riusciamo a trovare la quadra dell'assetto sulla nostra Saxo e, mentre noi combattiamo per trovare un buon compromesso, i nostri avversari ci fanno mangiare le briciole. A questo punto dobbiamo resettare ed essere consapevoli che dobbiamo lavorare molto, forse più di quanto credevamo, con le nuove Yokohama. La strada è sicuramente quella giusta ma, per tornare ad essere competitivi ad alti livelli, ci vorrà tempo. Siamo sconfortati ma la realtà di oggi è questa.”

 

Il calvario di Mancin è iniziato sin dalla prima curva, della prima sessione di prova del Sabato, con il posteriore della Saxo che non voleva saperne di assecondare il polesano.

Risolta la noia, con una vettura resa più docile sul veloce, se ne creava una nuova all'anteriore con un sottosterzo che penalizzava l'inserimento e la percorrenza nei tratti lenti.

Lontano dal passo di Guzzetta e Tinella, senza aver in mano la chiave del problema, Mancin affrontava gara 1, chiudendo con il quarto parziale e con un passivo di 6”95 dal leader.

Se il terzo gradino del podio provvisorio, mancato per un secondo, non confortava il pilota della trazione anteriore di casa Citroen ancora peggio si è rivelata la situazione in gara 2.

Un'ulteriore tentativo di modifica al setup otteneva l'effetto inverso, con Mancin che perdeva anche il quarto posto, chiudendo una trasferta alquanto negativa.

 

“Se cerchiamo un lato positivo” �“ sottolinea Mancin �“ “lo troviamo sul riscontro cronometrico. Dal tempo di cinque anni fa abbiamo migliorato di due secondi ma non basta. Prima il posteriore ballerino, poi il sottosterzo all'anteriore. Il lavoro da fare è davvero molto per tornare al ritmo dei migliori. Il problema? Tra una decina di giorni si va a Pedavena. Sempre più dura.”


_______________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it grazie.
]]>
MICHELE MANCIN [VELOCITÀ IN SALITA - CIVM]: TROFEO LUIGI FAGIOLI, MANCIN È PRONTO Tue, 14 Aug 2018 11:15:31 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/488862.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/488862.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare comunicato stampa pre evento della partecipazione di Michele Mancin alla Cronoscalata Trofeo Luigi Fagioli, in programma per i giorni 18 e 19 Agosto 2018.

A
lleghiamo inoltre un'immagine, di repertorio, di Mancin in azione nella precedente Cronoscalata Trofeo Scarfiotti (immagine a cura di Nicola Biondo, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel



UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
web: www.michelemancin.it



TROFEO LUIGI FAGIOLI, MANCIN È PRONTO

Il pilota di Rivà riparte dal secondo posto nel Campionato Italiano Velocità Montagna, classe A 1600, per tentare l'assalto alla leadership dall'appuntamento di Gubbio.

 

Rivà (Ro), 14 Agosto 2018 �“ Sette round già disputati e cinque ancora da affrontare per i protagonisti del Campionato Italiano Velocità Montagna targato 2018.

Tra questi il portacolori della scuderia polesana Mach 3 Sport, Michele Mancin, si prepara alla trasferta in quel di Gubbio con maggiori ambizioni personali, in seguito all'esito della precedente uscita nella serie tricolore, chiusa sul gradino più basso del podio ma con ottimi riscontri tecnici, all'esordio con le nuove coperture Yokohama.

Il pilota di Rivà è quindi pronto all'edizione numero cinquantatre del Trofeo Luigi Fagioli, che andrà in scena in terra di Umbria nell'imminente weekend, con l'obiettivo di ridurre il gap che lo separa dal leader di campionato e, al tempo stesso, contenere il rientro della concorrenza.

La classifica provvisoria del CIVM vede il pilota della Citroen Saxo gruppo A, curata da Assoclub Motorsport, confermarsi al secondo posto: il ritardo dalla vetta della A 1600, tenuta da Tinella, è di ventidue lunghezze mentre alle spalle del polesano Guzzetta inizia a far sentire il proprio fiato sul collo, a soli undici punti e mezzo.

Il tricolore dedicato agli specialisti della velocità in salita è quindi pronto ad accendersi, in una sfida a tre che si preannuncia elettrizzante, già a partire dal round umbro.

 

“Quest'anno la sfida è davvero tosta” �“ racconta Mancin �“ “e, per noi, è stata sin qui ricca di sorprese e di tante problematiche. Purtroppo, ad ogni trasferta, scopriamo qualcosa di nuovo. Va bene così, ci abbiamo fatto il callo ormai. Dopo aver contenuto, con un buon podio, il debutto con le nuove gomme Yokohama, nell'ultimo appuntamento di campionato, abbiamo lavorato sul setup della Saxo per adattarla al meglio. Crediamo di aver trovato un buon compromesso con lo staff di Assoclub Motorsport e, quindi, ci approcciamo alla salita di Gubbio con una sana dose di positività. Abbiamo invertito la rotta del nostro campionato ed abbiamo vissuto le ultime uscite in crescendo. Siamo ottimisti, possiamo farcela. Sarà comunque dura.”

 

Per il Trofeo Luigi Fagioli si torna al format classico, con due manche di gara che vedranno i protagonisti del CIVM sfidarsi sui poco più di quattro chilometri di tracciato, che li condurranno verso Madonna della Cima, partendo da Gubbio.

Duecentosettanta metri di dislivello, con una pendenza media del 6,5%, attendono Mancin ad un nuovo testa a testa con gli avversari diretti, Tinella e Guzzetta, nella rincorsa al terzo alloro tricolore.

Un evento, quello umbro, che si conferma uno dei più importanti a livello internazionale, grazie all'acquisita validità come FIA Hill Climb Masters, in programma per metà Ottobre.

 

“Abbiamo già corso due volte qui” �“ sottolinea Mancin �“ “e, seppure il tracciato sia breve, è molto bello. La location è fantastica. Il percorso è veloce, con tanti appoggi, ed è fondamentale avere un assetto a puntino. Non c'è nulla da improvvisare. Il fatto che questa cronoscalata sia stata scelta per il mondiale della velocità in salita la dice lunga sul valore dell'evento.”


_______________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it grazie.
]]>