Comunicati.net - Comunicati pubblicati - articolinews Comunicati.net - Comunicati pubblicati - articolinews Fri, 18 Oct 2019 19:13:54 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/utenti/18858/1 Francesca Dellera e la sua carriera: l’articolo di GQ Italia Thu, 17 Oct 2019 18:59:55 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/603505.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/603505.html articolinews articolinews In occasione del compleanno di Francesca Dellera, è uscito un articolo celebrativo sul mensile GQ Italia che mette in evidenza la carriera cinematografica della bellissima attrice e modella famosa per la sua splendida pelle di porcellana.

Francesca DelleraFrancesca DelleraFrancesca Dellera

Francesca Dellera: l'omaggio di GQ Italia

Francesca Dellera è stata recentemente protagonista di un articolo pubblicato sul mensile GQ Italia in occasione di una ricorrenza speciale per l'attrice e modella, il suo compleanno. Il mensile ripercorre i momenti salienti della carriera della diva, a partire dalle foto in cui è ritratta da maestri internazionali della fotografia del calibro di Helmut Newton, Michel Comte, Dominique Isserman, Greg Gormann e Annie Leibovitz. La presenza scenica di Francesca Dellera attira immediatamente l'attenzione di grandi registi come Marco Ferreri, Jacques Deray e Federico Fellini, che la scelgono come protagonista dei loro film. Tra i ruoli che hanno lanciato la sua carriera, il film La romana di Giuseppe Patroni Griffi, al fianco di Gina Lollobrigida, remake del film di Luigi Zampa tratto dal celebre romanzo di Alberto Moravia: un trionfo da 10 milioni di spettatori e prestigiosi riconoscimenti; tra l'altro lo stesso scrittore Alberto Moravia volle intervistare Francesca Dellera per la rivista L'Espresso, privilegio che aveva concesso prima di lei solo a Sophia Loren e Claudia Cardinale.

La carriera di Francesca Dellera

Francesca DelleraFrancesca DelleraFrancesca Dellera

Ma è con il film La Carne che Francesca Dellera acquisisce un'importante fama internazionale. In occasione della presentazione del film in anteprima al Festival di Cannes l'attrice è al fianco del regista Marco Ferreri, il film riscuote grande successo sia in Francia e poi successivamente in altri Paesi all'estero. Francesca Dellera viene poi scelta dal famoso stilista Jean Paul Gaultier come modella di eccezione per le sue sfilate durante la fashion week a Parigi; persino la rockstar Prince rimane talmente affascinato dalla bellezza dell'attrice e modella da fare apposta un viaggio dall'America fino a Parigi, solo per poterla conoscere di persona, arrivando addirittura ad affittare un intero cinema per vedere da solo il film La Carne, ma nonostante l'insistente corteggiamento di Prince che tra l'altro la vuole portare con sé negli Stati Uniti proponendole di farle girare da protagonista un suo video musicale, Francesca Dellera decide comunque di non partire con lui coerente con il suo senso di libertà e indipendenza che da sempre contraddistinta. Nel periodo in cui si trova stabilmente in Francia, è la protagonista del film di Jacques Deray L'ours en peluche, a fianco di un autentico mito come Alain Delon, e dei kolossal internazionali televisivi Nanà e La contessa di Castiglione: in quest'ultimo recita accanto ad un altro mito del cinema francese, Jeanne Moreau. La giornalista di costume Natalia Aspesi ha tratteggiato con queste parole la bellezza fuori dal comune di Francesca Dellera: "In confronto ai canoni asessuati della bellezza dei nostri giorni, è una ragazza d'altri tempi, il suo biancore soffice, carnale, è di quelli che non si vedono più, essendo oggi la femminilità anche vistosa completamente asessuata, come vuole la televisione, come vuole la moda", e ulteriore omaggio le è stato fatto dal più grande critico di cinema italiano, Tullio Kezich che parlando di lei ha detto: "La fisicità di Francesca Dellera è parlante, possiede quel qualcosa in più che hanno le figure schermiche di eccezione, tanto a suo agio davanti la macchina da presa che quando è vestita sembra nuda, e quando è nuda sembra vestita".

]]>
Lavoro e formazione: la carriera di Rinaldo Ceccano Mon, 12 Aug 2019 16:58:26 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/589161.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/589161.html articolinews articolinews Direttore Generale di Accademia Life, Rinaldo Ceccano è un manager di comprovata esperienza professionale nel segmento della formazione. Direttore dell'area marketing dell'azienda agricola Pienza, ricopre attualmente anche l'incarico di Direttore Editoriale di Poster.

Rinaldo Ceccano

Rinaldo Ceccando, gli studi e le prime esperienze professionali

Nato a Latina nel 1970, Rinaldo Ceccano studia Economia all'Università La Sapienza di Roma. Dopo aver conseguito la laurea, conclude il proprio percorso formativo specializzandosi in Risorse Umane. Muove i primi passi professionali presso l'istituto di credito Monte dei Paschi di Siena, attivo inizialmente nell'ambito della riscossione dei Tributi, per poi passare in CRS S.p.A., dove si occupa della Gestione delle Risorse Umane fino al 2001. Contemporaneamente, si distingue nel comparto della Commercializzazione Agroalimentare, rivestendo nello stesso periodo la funzione di Vice Presidente del Mercato Ortofrutticolo di Fondi, Imof S.p.A. Responsabile Gestione e Sviluppo Risorse Umane e, successivamente, Direttore Generale di Azzurra Multiservizi S.r.l., viene chiamato a ricoprire il medesimo ruolo all'interno di diverse realtà operative nel campo del sociale: Coccinelle Società Cooperativa, Casa Azzurra e Casa Fantasie. Nel 2002 Rinaldo Ceccano fa il proprio ingresso nel ramo della formazione, diventando docente e coordinatore per Azzurra Multiservizi S.r.l., mentre due anni più tardi è tra i promotori della fondazione di Italia Accademia, società nella quale entra a far parte in qualità di responsabile delle strategie aziendali e attività complesse dell'area di ricerca e sviluppo.

Rinaldo Ceccando: dalla fondazione di Italia Accademia alla dirigenza in Accademia Life Srl

Direttore responsabile delle strategie aziendali complesse in World Future Service S.r.l., nonché responsabile del processo di Direzione presso Accademia Italia nel quadriennio 2013 - 2016, Rinaldo Ceccano ha rivestito l'incarico di Responsabile delle Risorse Umane in Consorzio Life. Proprio quest'ultima realtà perfeziona in seguito l'acquisto sia di World Future Service, sia di ItaliaAccademia. Grazie al successo dell'operazione ha vita Accademia Life, società per la quale Rinaldo Ceccano riveste dal 2013 la funzione di Direttore Generale. Responsabile, a partire del novembre del 2018, dell'accordo quadro per la ricerca e sviluppo delle attività formative nel territorio pontino tra Accademia Life e il Centro Universitario Dipartimentale dell'Università La Sapienza Ce.R.S.I.Te.S. (Centro Ricerche e Servizi per l'Innovazione Tecnologica Sostenibile), Rinaldo Ceccano ricopre attualmente tra i suoi incarichi anche quello di Referente di Accreditamento della Regione Lazio, Presidente dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Academy World Sailing, Direttore dell'area marketing dell'azienda agricola Pienza e Direttore di "Poster".

]]>
AG Group: Andrea Girolami apre le porte delle terrazze di Roma Mon, 12 Aug 2019 16:42:18 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/589156.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/589156.html articolinews articolinews Imprenditore con oltre vent'anni di esperienza nel settore del turismo e ospitalità, Andrea Girolami ha inaugurato le splendide terrazze romane degli hotel appartenenti al brand capitolino AG Group, da lui fondato e guidato.

Andrea Girolami

Andrea Girolami: prime esperienze e fondazione di RSI Group

Andrea Girolami, fondatore del marchio capitolino AG Group, ha inaugurato le terrazze panoramiche di Roma. I rooftops del The Independent Hotel, 4 stelle situato in via Volturno, con la terrazza più alta della Capitale all'ottavo piano, insieme a quello del The Tribune Hotel, 4 stelle in via Campania, al settimo piano affacciato sullo splendido parco di Villa Borghese hanno finalmente aperto le porte agli abitanti e ai turisti della splendida capitale. L'ultima novità del Gruppo è che Andrea Girolami si avvarrà della collaborazione di Andrea Fusco, ex Bernini Bristol, in qualità di Executive Chef della divisione AG Foodies, per affinare ulteriormente la varietà dei servizi. Ogni giorno, dalle 18.30, i clienti della terrazza del The Tribune potranno vivere un'eccezionale esperienza enogastronomica: verrà organizzato un happy hour a base di cucina gourmet affiancata a vini di qualità. La carta Champagne del The Tribune, infatti, conta più di 50 tipi di bollicine tra italiane e francesi, selezionate dall'esperto del settore Andrea Girolami. La terrazza del The Independent è sempre aperta al pubblico, a partire dalla colazione. Le strutture romane appartengono alla divisione AG Hotels del brand AG Group.

Andrea Girolami: il ritratto professionale del fondatore di AG Group

Andrea Girolami classe 1971, consegue la laurea in Economia presso l'Università La Sapienza di Roma e nel 1994 avvia la propria carriera professionale, lavorando per importanti società di consulenza aziendale per sei anni. Contemporaneamente, intraprende la strada accademica collaborando con il mondo universitario. Nel 2000 l'imprenditore laziale si mette in proprio, dando vita a RSI, un tour operator che in dieci anni consegue risultati sorprendenti. Divenuta RSI Group, l'attività si quintuplica e assume cinque divisioni interne: RSI Communication, Travel, Events, Sport Events e Wedding. Nel 2011 Andrea Girolami avvia la sua avventura nel mondo alberghiero con l'obiettivo di ampliare e diversificare il business: acquisisce il primo immobile, che dal 2012 ospiterà il The Independent Hotel, il primo quattro stelle di proprietà. Nel 2017 apre a Roma il primo bistrot a marchio Diana's Place, caratterizzato da un ambiente raffinato e informale con cucina gourmet. Due anni più tardi avvia un nuovo progetto di case di riposo per anziani, con la prima apertura a Fiuggi. Dal 2019 AG Group, acronimo del Presidente e Fondatore, racchiude tutte le iniziative. La società rappresenta il primo gruppo turistico italiano operante e che integra alberghi, bistrot, un Tour Operator, un'agenzia di consulenza e il senior housing.

]]>
Federico Motta Editore racconta il celebre personaggio di Paperino Wed, 31 Jul 2019 10:25:36 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/editoria/585912.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/editoria/585912.html articolinews articolinews Noto personaggio della famiglia Disney, Paperino ha recentemente compiuto 85 anni. Il papero più famoso d'Italia ha subito una crescita e una evoluzione rispetto alla prima apparizione: da spalla di Topolino è diventato un vero e proprio protagonista. Federico Motta Editore lo ha valorizzato nell'ambito della propria Enciclopedia Motta Disney, allietando la fase di apprendimento dei più giovani.

Federico Motta Editore

Federico Motta Editore celebra i mille volti di Paperino

Lo scorso 9 giugno Paperino ha compiuto 85 anni. Federico Motta Editore ha valorizzato il papero più famoso d'Italia nell'Enciclopedia Motta Disney, pubblicata negli anni tra il 1996 e 1997. Walt Disney ha dato vita ad un personaggio alquanto versatile e dinamico, che nel corso degli anni è cresciuto e maturato. Pensato come una semplice spalla di Topolino, è diventato uno tra i più celebri personaggi della famiglia Disney. Conosciuto oltreoceano come "Donald Duck", ha fatto la sua prima apparizione nel cortometraggio La gallinella saggia, dove interpretava uno degli antipatici vicini di casa della protagonista. In seguito, Disney lo ripropose in altri cartoni animati, affiancandolo a Topolino e Pippo. Nel 1937, arriva finalmente un ruolo da protagonista: Paperino intrepreta Donald Duck, il primo corto dedicato totalmente a lui. Oltre al successo cinematografico, Paperino deve molto all'arte: fu Carl Bark che lavorò intensamente per dare spessore al personaggio. Tra i mille volti e sfaccettature di Paperino, vi è anche la veste di supereroe: all'interno del numero 706 di Topolino viene pubblicata la storia Paperinik, il diabolico vendicatore, pronto a difendere la sua città dai criminali. Il papero ha conquistato grandi e piccoli, ma soprattutto ha giocato un ruolo importante anche nell'apprendimento, attraverso arte, scienza, letteratura, storia e sport con l'Enciclopedia di Federico Motta Editore.

Federico Motta Editore: una casa editrice attenta all'innovazione e alla tecnologia

Nata come realtà specializzata nella riproduzione fotomeccanica, Federico Motta Editore compare per la prima volta il 14 gennaio 1929 con il nome di "Clichè Motta". A metà degli anni '50, si assiste al cambiamento: divenuta una Casa Editrice, individua nei nuclei familiari italiani il principale target di riferimento. Gli ambiti sui quali si fondano le attività spaziano dalle enciclopedie ai libri per i più giovani, dalle riviste di moda alle serie di volumi di architettura: particolarmente interessante è la collana di libri d'arte e fotografia, al cui interno si trovano i noti archivi con le immagini delle grandi esposizioni realizzate da Motta in collaborazione con gallerie italiane e internazionali. L'attenzione per l'innovazione e le nuove tecnologie sono tratti distintivi di Federico Motta Editore, che si è sempre impegnata nella ricerca e nel lancio di strumenti e contenuti multimediali a corredo delle opere pubblicate, quali il Sonobox, le videocassette, i CD ROM e le Tavole Transvision. Marchio di prestigio e autorevolezza, la Casa Editrice vanta collaborazioni con nomi del calibro di Umberto Eco o Margherita Hack. Nel corso della sua storia, si è aggiudicata diversi riconoscimenti quali il premio Pirelli InterNETional Awards nel 2007 e l'Ambrogino d'Oro nel 1980.

]]>
Andrea Mascetti: le novità sulla sicurezza sul lavoro Wed, 31 Jul 2019 10:12:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/585906.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/585906.html articolinews articolinews L'avvocato Massarenti, dello Studio Legale di Andrea Mascetti, chiarisce in merito alla recente pronuncia della Cassazione sulla sicurezza sul posto di lavoro.

Andrea Mascetti

Lo Studio di Andrea Mascetti e la sentenza n. 4225/2019 della Cassazione

Il legale Stefania Massarenti, che lavora presso lo studio di Andrea Mascetti, ha scritto in merito alla nuova sentenza emanata dalla Sezione Lavoro della Corte di Cassazione, la n. 4225/2019. Con tale parere è stato sancito il principio per il quale il titolare dell'azienda può essere completamente esentato da qualsiasi obbligo derivante da eventuali infortuni occorsi sul posto di lavoro, nel caso in cui nell'agire del lavoratore incidentato si riscontrino "le caratteristiche dell'abnormità, inopinabilità ed esorbitanza - costituendo il cosiddetto rischio elettivo, idoneo ad interrompere l'eventuale condotta colposa dell'imprenditore - e venga individuata come causa esclusiva dell'evento dannoso". Nell'episodio in considerazione, la Corte d'Appello di Bologna aveva rigettato il ricorso presentato dal dipendente in risposta alla precedente sentenza del Tribunale cittadino. In tale pronunciamento non era infatti stato ritenuto opportuno un indennizzo economico compensativo del danno causato dall'incidente sul luogo di lavoro. Tale situazione si era verificata nel momento in cui il lavoratore si era addentrato in una buca preposta alla raccolta dei materiali di risulta per recuperare una biro ed era stato urtato da un masso. L'avvocato Massarenti dello Studio Legale di Andrea Mascetti riferisce inoltre che il dipendente "lamentando che la buca non era stata chiusa, né tanto meno segnalata, aveva dedotto la responsabilità datoriale indiretta per il fatto che un altro dipendente - addetto alla raccolta dei materiali di risulta - non si era accorto della presenza dell'infortunato".

L'avvocato dello Studio di Andrea Mascetti e la condotta del lavoratore

L'avvocato Stefania Massarenti, che svolge la propria mansione nello Studio Legale di Andrea Mascetti, continua specificando che la Suprema Corte, nell'analisi del comportamento del dipendente, ha ravvisato in esso una situazione di abnormità. Il lavoratore infatti è sceso nella buca per recuperare una penna, omettendo però di avvisare l'operaio addetto al funzionamento della gru, che proprio in quel momento stava raccogliendo con una pala meccanica materiale di risulta per riempire la buca in cui ha avuto luogo l'incidente. In linea con il diritto di merito e di legittimità, la Suprema Corte ha dunque ribadito che il comportamento del dipendente può effettivamente risultare nel completo esonero di responsabilità da parte del datore di lavoro. Ciò si verifica qualora tale condotta abbia caratteristiche di abnormità, inopinabilità ed esorbitanza tali da configurarsi come causa esclusiva dell'incidente. Concludendo, il legale Massarenti dello studio di Andrea Mascetti ravvede nel procedimento in oggetto "un'ipotesi di rischio elettivo, idoneo ad interrompere l'eventuale condotta colposa dell'imprenditore, poiché l'attività posta in essere dal lavoratore esorbita i limiti dello svolgimento del proprio lavoro".

]]>
Serenissima Ristorazione, player a livello europeo Thu, 18 Jul 2019 10:21:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/581396.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/581396.html articolinews articolinews Serenissima Ristorazione da diversi anni è coinvolta in progetti di sponsorizzazione con cooperative. In occasione della
Giornata Internazionale delle Cooperative, si ricorda la collaborazione della realtà con Ca'Leido per la fattoria didattica.

Serenissima Ristorazione

Serenissima Ristorazione e la Giornata Internazionale delle Cooperative

Annualmente, il primo sabato di luglio, si celebra la Giornata Internazionale delle Cooperative, creata nel 1994 grazie alla Risoluzione ONU 49/155 che con tale festeggiamento riconosce il ruolo centrale delle cooperative nel superamento di problemi di carattere sociale, economico ed ambientale. Serenissima Ristorazione, ormai da numerosi anni, si spende per iniziative di visibilità insieme a realtà afferenti a società di cooperazione. Un esempio di questa partnership stimolante a livello umano è quella lanciata da diverso tempo insieme a Ca' Leido, parte di Sonda Società Cooperativa Sociale Onlus. Il focus principale di attività è l'adolescente con disturbi dello spettro autistico, per la cura del quale la struttura fin dal 1995 usufruisce quotidianamente del prezioso supporto di figure quali educatori, psicologi e volontari. In collaborazione con Ca'Leido, la società con a capo Mario Putin sostiene il progetto "Chi semina raccoglie", fattoria didattica e sociale che aiuta a perfezionare le abilità motorie e di coordinamento nei teenager autistici e a cercare e trovare lavoro per i giovani adulti affetti da autismo. Tutto ciò forte anche dei manifesti effetti positivi legati all'aumento di scambi relazionali e al miglioramento delle abilità pratiche e manuali. Serenissima Ristorazione è quindi ben conscia del ruolo di primaria importanza e centralità ricoperto dalle cooperative come soggetti che favoriscono opportunità impiegatizie e di benessere, senza tralasciare il proprio interesse verso la singola persona e i valori di parità ed equità sociale.

Serenissima Ristorazione, un attore a livello europeo ma orgogliosamente italiano

Serenissima Ristorazione è una realtà di primissimo piano: capitanata da Mario Putin, vanta più di 7.000 dipendenti tra le sedi in Italia e all'estero. Infatti, pur mantenendo i propri uffici centrali nel capoluogo vicentino, è di fatto un player anche a livello europeo, essendo presente in Spagna attraverso le controllate Serenissima Iberia e La Dujonka e in territorio polacco tramite Serenissima Polska. Le dimensioni medio-grandi della realtà guidata da Mario Putin la rendono idonea a far parte della ricerca di "Statista", leader mondiale nei dati di mercato sul web, che ha appunto visto coinvolte aziende e società per le quali fossero impiegate almeno 250 risorse. Le imprese oggetto del sondaggio sono state in tutto quasi 2.000, mentre i formulari somministrati nel più completo anonimato e riservatezza sono stati una dozzina. Dopo aver fornito una risposta a tutti i quesiti presenti nell'indagine veicolata, le ditte con punteggi maggiori sono risultate essere quelle più spendibili da parte dei lavoratori e di conseguenza anche quelle maggiormente suggerite per una eventuale opportunità impiegatizia dentro la propria cerchia di familiare e amicale da parte degli stessi lavoratori. Tra queste, appunto, rientra anche a pieno titolo Serenissima Ristorazione.

]]>
Gavin Turk: Rinaldo Ceccano racconta lo scultore Thu, 18 Jul 2019 10:11:51 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/varie/581383.html http://comunicati.net/comunicati/arte/varie/581383.html articolinews articolinews Rinaldo Ceccano, Direttore Editoriale di Poster a Latina, ha di recente presentato l'opera dello scultore britannico Gavin Turk: un artista che non lascia nulla al caso, che è ispirato dalla tranquillità e dal suo spazio di lavoro ampio e confortevole.

Rinaldo Ceccano

Rinaldo Ceccano racconta Gavin Turk

Un artista a piedi scalzi, che crea nel momento di tranquillità e riservatezza le sue opere più ispirate: Gavin Turk è lo scultore che rappresenta la linea sottile tra lavoro e riposo. Lo racconta Rinaldo Ceccano, sottolineando l'importanza del suo "santuario privato": uno spazio ampio e confortevole, in grado di farlo sentire a suo agio e di metterlo nelle migliori condizioni per realizzare la sua arte. La creazione è frutto di stimoli e ispirazioni, non arriva per caso. La stanza dello scultore è uno spazio ricco di concetti, dai diorami ai libri fino ai disegni che lo ispirano quando è a riposo. L'artista, con il supporto del suo team, si è dedicato all'assemblaggio di grandi sculture pubbliche nel febbraio 2019, una delle quali farà parte della riqualificazione del Paddington Basin a Londra e l'altra verrà posta nella stazione di Cambridge a breve. Rinaldo Ceccano, Direttore Editoriale di Poster a Latina, presenta così il processo creativo dell'artista: "Le divisioni tra lavoro e riposo sono indistinguibili per lo scultore Gavin Turk. Sdraiato su un morbido divano nella lounge che ha installato nel suo studio a East London, spiega che le idee migliori per la sua arte arrivano quando pensa a qualcos'altro".

Rinaldo Ceccano: la figura professionale

Laureato in Economia presso l'Università La Sapienza di Roma, Rinaldo Ceccano nasce a Latina nel 1970. Attivo nell'ambito della formazione, dal 2013 è Direttore Generale di Accademia Life S.r.l., già Consorzio Life. È Presidente dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Academy World Sailing e Direttore dell'area marketing dell'azienda agricola Pienza, attiva nella coltivazione, produzione e commercializzazione di vino e olio. Operativo principalmente nel settore della formazione, Rinaldo Ceccano si specializza inizialmente nella Gestione delle Risorse Umane. Dopo le prime esperienze professionali, entra nell'ambito della formazione nel 2002 con Azzurra Multiservizi Srl, svolgendo il ruolo di docente e coordinatore. Ad oggi ha maturato diverse esperienze significative in Accademia Life: è Referente di Accreditamento della Regione Lazio della sede formativa di Sezze e Sabaudia, oltre ad occuparsi delle attività di direzione e orientamento. Tra le svariate esperienze professionali maturate negli anni, vi è anche l'impegno di carattere redazionale ed editoriale: oggi è anche Direttore Editoriale di Poster a Latina.

]]>
PFE S.p.A.: il CEO Salvatore Navarra è “Future Elected President EFCI” Wed, 10 Jul 2019 11:10:35 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/578694.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/578694.html articolinews articolinews PFE S.p.A. è tra le realtà più di rilievo nel settore del Cleaning e del Facility Management: il CEO Salvatore Navarra, già Vice Presidente di EFCI, ha rappresentato la società durante la EFCI Conference 2019, aggiudicandosi il titolo di "Future Elected President".

Salvatore Navarra

Salvatore Navarra: la nuova nomina

Salvatore Navarra è alla guida di PFE S.p.A., una delle più importanti aziende nell'ambito del Facility Management, nonché Vice Presidente di ANIP - Confindustria ed EFCI. Durante la EFCI Conference 2019 è stato nominato "Future Elected President EFCI": il manager assumerà la nuova carica nel 2022, al termine del mandato dell'attuale Presidente spagnolo Juan Diez de los Rìos. "Ci aspetta un lavoro impegnativo ma molto stimolante per la crescita dell'innovazione e della digitalizzazione delle industrie del nostro settore", ha spiegato Salvatore Navarra, dicendosi "davvero orgoglioso" di poter rappresentare PFE S.p.A., "azienda che guido e che oggi, dopo trent'anni di attività, è presente in Europa con un ruolo attivo e propositivo in termini di sviluppo dell'intero settore del Cleaning e del Facility Management". Il CEO ha accolto con entusiasmo la nomina: "Rappresenterò l'Italia con il massimo impegno e la determinazione necessarie per le sfide che ci aspettano nel prossimo futuro". La Conference 2019 di EFCI si è svolta il 28 giugno a Bruxelles: i lavori sono stati organizzati per tavole rotonde tematiche.

Salvatore Navarra illustra la EFCI Conference 2019

L'EFCI (European Cleaning and Facility Services Industry) è una realtà di primaria importanza all'interno del panorama europeo dei servizi. Come ha sottolineato Salvatore Navarra, i servizi industriali legati al facility management sono un vero e proprio motore per l'economia italiana e non solo. Creano ricchezza, occupazione, contribuiscono a migliorare la vita di tutti. "Oggi più che mai per una moderna industria dei servizi occorre un interscambio di esperienze tra l'Italia e il resto d'Europa", conferma Salvatore Navarra. "Il nostro Paese ha bisogno di mutuare buone pratiche e leggi che sappiano liberare tutto il potenziale dei servizi e della sua filiera". È impossibile pensare a una attività imprenditoriale del tutto slegata dal sistema e relegata ai confini nazionali, per questo PFE S.p.A. è "un'azienda presente in diversi paesi europei, che sfrutta la condivisione delle esperienze per arricchire ed evolvere la propria storia". In questo contesto la EFCI Conference 2019 è un momento fondamentale per discutere riguardo lo sviluppo dell'industria dei servizi, coinvolgendo associazioni nazionali come ANIP - Confindustria. "Si tratta di uno dei più grandi eventi europei di approfondimento nel settore del facility management e facility services", ha spiegato il CEO di PFE S.p.A.

]]>
David Barzazi: il metodo Feldenkrais per la cura della disabilità infantile Wed, 10 Jul 2019 10:57:09 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/578689.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/578689.html articolinews articolinews David Barzazi e il fratello Christian sono tra i portavoce del metodo Feldenkrais in Italia per la cura della disabilità infantile. A tal proposito, presso il Centro Medico Viola, è stata recentemente inaugurata la prima clinica con questo approccio, al fine di auto-educare i bambini attraverso il movimento e farli migliorare nello sviluppo delle proprie capacità.

David Barzazi

L'inaugurazione della prima clinica con metodo Feldenkrais in Italia: presente David Barzazi

Oltre a guidare Gruppo Green Power, azienda di Mirano attiva nel settore delle rinnovabili e dell'efficienza energetica, David Barzazi e il fratello Christian hanno dato vita alla Fondazione Giovani Leoni al fine di offrire supporto e assistenza alle persone svantaggiate. Tra queste c'è anche il figlio di Christian, Riccardo, tetraplegico per complicazioni dovute alla nascita. Dopo il responso negativo dei medici che avevano posto fine alle speranze dei genitori nel vederlo parlare, camminare o solamente sorridere, il bimbo è riuscito a ottenere significativi miglioramenti grazie al metodo Feldenkrais. Si tratta di un approccio dolce che aiuta il cervello ad imparare spontaneamente attraverso nuove connessioni createsi con il movimento, affinché il bambino possa capire cosa accade al suo corpo. Infatti, oggi Riccardo ha imparato a rotolare. David Barzazi, insieme a Gruppo Green Power, si impegna nella divulgazione di tale metodo attraverso la Fondazione e come sostenitore del progetto che ha dato vita alla prima clinica Feldenkrais, inaugurata domenica 19 maggio all'interno del Centro Medico Viola.

David Barzazi: l'esperienza dell'Amministratore Delegato di Gruppo Green Power

Originario di Venezia, classe 1978, David Barzazi si forma in ambito tecnico, conseguendo il diploma presso l'Istituto Aeronautico. La sua carriera professionale ha inizio nel settore dell'energia e delle telecomunicazioni, in quanto si occupa principalmente di organizzazioni di vendita e matura una solida esperienza gestionale. Operando per anni come consulente di intermediazione finanziaria e assicurativa, assume successivamente l'incarico di Presidente di Cell Shop S.r.l., in modo tale da consolidare le proprie conoscenze gestionali di gruppi di vendita nel settore a lui afferente. La svolta avviene nel 2011, quando David Barzazi entra a far parte di Gruppo Green Power: in breve tempo assume un ruolo primario all'interno della società, diventando Amministratore Delegato e Consigliere di Amministrazione. Sotto la sua guida, la società viene ammessa nell'AIM della Borsa Italiana e registra risultati degni di nota in un periodo contrassegnato da una forte crisi economica. Sulla base della professionalità dimostrata e dei traguardi raggiunti, l'imprenditore è stato riconfermato alla guida di Gruppo Green Power.

]]>
Andrea Girolami: svolta nel settore dell’incoming, nasce AG Group Mon, 08 Jul 2019 11:44:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/577856.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/577856.html articolinews articolinews AG Group nasce da un'ambiziosa operazione di rebranding: il nuovo marchio, acronimo del Presidente e fondatore Andrea Girolami, è il primo gruppo turistico in Italia a racchiudere un Tour Operator, hotel di proprietà, un'agenzia di consulenza alberghiera, ristorazione e senior housing.

Andrea Girolami

Andrea Girolami: nasce AG Group

Le società RSI - Italy Boutique Journey, Italy Hotels Collection, MAG Hotels e Diana's Place sono ufficialmente confluite in un unico brand: AG Group, acronimo del fondatore e Presidente Andrea Girolami, che attualmente dirige tutte le attività del Gruppo. Il nuovo brand si arricchisce di un'ulteriore linea di prodotto costituita da case di riposo per anziani, dando così vita al primo gruppo turistico in Italia capace di soddisfare in-house tutti gli aspetti della domanda: DMC/tour operator, event management, consulenza, hotellerie, ristorazione e senior housing. Il claim di AG Group è significativo: "Your gateway to Italy". Il nuovo portale del Gruppo guidato da Andrea Girolami è online e consultabile all'indirizzo www.aggroupitaly.it. Il rebranding interessa tutte le linee di prodotto: AG Hotels, cinque alberghi a quattro stelle nel centro di Roma più un sesto a cinque stelle in apertura a Firenze; AG Boutique Journey, che manterrà un'importante specializzazione nel settore del lusso; AG Hotel Consulting, che contribuisce attualmente alla commercializzazione di trenta hotel in centro Italia ma ha l'obiettivo di arrivare a cento entro due anni; AG Foodies, che ha come Direttore Creativo il noto chef stellato Andrea Fusco; AG Domus Nova, la novità del Gruppo, per rispondere anche alla domanda di ospitalità per la terza età.

Andrea Girolami: la carriera dell'imprenditore

Imprenditore con oltre vent'anni di esperienza nel settore del turismo e dell'ospitalità, Andrea Girolami è laureato in Economia presso l'Università La Sapienza di Roma. Dal 1994 al 2000 lavora per importanti società di consulenza aziendale, mentre è al contempo attivo nel mondo accademico. La svolta imprenditoriale arriva con la nascita di RSI, tour operator che si afferma in breve tempo tra le realtà più dinamiche dell'incoming in Italia. In dieci anni la società si quintuplica e diventa RSI Group, dando così la possibilità ad Andrea Girolami di procedere con l'operazione di diversificazione del business. Nel 2011 entra nel settore alberghiero con l'acquisizione di un immobile che diventerà il primo quattro stelle di proprietà durante l'anno successivo. L'ambizioso piano di sviluppo prosegue arrivando all'apertura di 16 hotel e continuerà anche nel futuro più prossimo con nuove aperture a Firenze, Venezia e Milano. Italy Hotels Collection, società di consulenza alberghiera e revenue management, viene avviata nel 2015, mentre nel 2017 apre a Roma il primo bistrot a marchio Diana's Place. Il rebranding, con la nascita di AG Group e l'apertura della senior housing, avviene nel corso del 2019.

]]>
FME Education alla fiera milanese Tempo di Libri Mon, 08 Jul 2019 11:27:20 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/577846.html http://comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/577846.html articolinews articolinews FME Education ha partecipato dall'8 al 12 marzo scorso alla fiera internazionale dell'editoria Tempo di Libri, ospitata a Milano. Tra i numerosi appuntamenti: workshop, corsi formativi e laboratori digitali e interattivi.

FME Education

FME Education e la partecipazione a Tempo di Libri

Un'edizione piena di idee, di incontri e dal forte carattere innovativo quella a cui FME Education ha partecipato: Tempo di Libri, la fiera internazionale dell'editoria, ha avuto luogo a Milano dall'8 al 12 marzo. Fresca di firma di un protocollo d'intesa con il Ministero dell'Università e della Ricerca per la messa in pratica di policies a supporto della digitalizzazione della Scuola italiana, da diverso tempo l'editore si impegna in progetti che diffondano le nuove tecnologie nelle aule. Per esempio, con MyEdu School, relativamente al solo anno scolastico 2016/17, sono stati coinvolti in tutto 30.000 alunni e 4.000 insegnanti degli istituti primari e secondari di primo grado. A Tempo di Libri FME Education si è occupata di allestire e predisporre il Digital Lab, con 20 tablet Android muniti di tastiera, e uno Smart Monitor con touch screen a disposizione anche degli altri espositori. Proprio al Digital Lab l'editore ha organizzato un ricco calendario di appuntamenti pensati appositamente per i ragazzi, e per gli insegnanti: laboratori interattivi, workshop digitali e corsi di formazione sulle più recenti novità tecnologiche per l'insegnamento e l'apprendimento. FME Education ha inoltre organizzato due presentazioni con ospiti importanti: l'ex Pubblico Ministero Gherardo Colombo, che ha parlato di Carta Costituzionale e diritto alla cittadinanza, e il geologo Mario Tozzi, che ha presentato il nuovo percorso interattivo ideato da FME Education in partnership con l'Acquario di Genova per educare i ragazzi sulle conseguenze dell'antropizzazione di mari ed oceani.

Le iniziative di FME Education per la fiera milanese dell'editoria

A completare il quadro delle iniziative pensate per l'evento milanese, troviamo infine i laboratori digitali e interattivi organizzati dai formatori di FME Education: "SuperM alla scoperta di Internet", un percorso digitale guidato che si sviluppa seguendo il modello di storytelling e gamification. Presente alla voce "Cultura e Creatività Digitale" del Curriculum di Educazione Civica Digitale del Ministero dell'Università e della Ricerca, il workshop è fruibile anche online sul portale di Generazioni Connesse; "Il Gioco dell'Oca digitale per ripassare la grammatica e le tabelline" che non solo trasferisce da "analogico" a "digitale" il gioco in scatola per eccellenza, ma gli attribuisce una peculiarità in più: aiutare i bambini nell'esercizio della lingua italiana e della matematica senza rinunciare al divertimento. Il programma degli appuntamenti a Tempo di libri di FME Education si è chiuso con un seminario di formazione dedicato esclusivamente agli insegnanti sul tema della didattica digitale. Obiettivo del seminario fornire competenze di base per strutturare lezioni multimediali interattive. Durante quest'ultimo appuntamento è stato presentato anche MyEdu Plus, la nuova piattaforma didattica di FME Education che si caratterizza e distingue per essere un supporto unico a disposizione dell'insegnante per creare una classe 2.0, e che supporti un approccio didattico inclusivo. .

]]>
Gruppo Green Power: sostenibilità e alta qualità per la salvaguardia del pianeta Mon, 08 Jul 2019 11:19:36 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/577837.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/577837.html articolinews articolinews L'efficientamento energetico è il core business di Gruppo Green Power. L'azienda di Mirano sviluppa e commercializza prodotti per i nuclei familiari che desiderano un compromesso tra qualità e rispetto dell'ambiente. A seguito della quarta Assemblea delle Nazioni Unite a Nairobi, è stato redatto un nuovo patto ambientale, fortemente caratterizzato da un approccio sostenibile, al fine di tutelare le risorse ambientali.

Gruppo Green Power

L'impegno per la salvaguardia del pianeta di Gruppo Green Power

Hanno partecipato 193 rappresentanti di Paesi diversi alla quarta Assemblea delle Nazioni Unite di Nairobi. Accanto alla redazione di un nuovo patto globale per la salvaguardia del pianeta, si è discusso di alcuni tra i temi più critici degli ultimi anni quali rifiuti marini, la riduzione dei materiali plastici entro il 2030 e l'innovazione al servizio di consumi e produzioni sostenibili. In quest'ottica, Gruppo Green Power si impegna nella salvaguardia delle risorse del territorio attraverso dei programmi di sensibilizzazione per rendere partecipe il proprio target di riferimento dei potenziali problemi che stanno silenziosamente minacciando il pianeta. Accanto alla campagna informativa, tutti i prodotti sviluppati da Gruppo Green Power sono caratterizzati da una logica di sostenibilità, poiché pur essendo di alta qualità, sono stati progettati nel massimo rispetto delle risorse della Terra. A tal proposito, il Vice Segretario dell'ONU, Amina Mohammed, ha confermato la possibile coesistenza tra qualità e sostenibilità: "È ancora possibile aumentare il nostro benessere e allo stesso tempo mantenere la crescita economica, attraverso un sapiente mix tra mitigazione del clima, efficienza delle risorse e politiche di protezione della biodiversità".

Gruppo Green Power: un leader italiano nell'efficientamento energetico

Gruppo Green Power è una società fondata nel 2009, il cui quartier generale si trova a Mirano, in provincia di Venezia. Sin dalle origini, il core business aziendale consiste nei servizi attinenti l'efficientamento energetico e individua nelle piccole e medie imprese il proprio target di riferimento. Nel 2011 i fratelli David e Christian Barzazi diventano azionisti di maggioranza e componenti de Consiglio di Amministrazione della società, mentre l'anno seguente si assiste al cambio di personalità giuridica dell'azienda: da Società a Responsabilità Limitata diventa a tutti gli effetti una Società per Azioni. Nel 2014 Gruppo Green Power rafforza la propria posizione entrando sul Mercato Alternativo del Capitale, gestito dalla Borsa Italiana di Milano, che riunisce le piccole e medie imprese nazionali ad elevato potenziale di crescita. Il fine ultimo della società guidata dai fratelli Barzazi è la fornitura di prodotti e servizi all'avanguardia, sviluppati secondo una logica di sostenibilità, così da poter razionalizzare i consumi, rispettare l'ambiente e, di conseguenza, tutelare la salute delle generazioni future.

]]>
Serenissima Ristorazione: il brand Pausa Caffè sviluppato da Caffè Vergnano Wed, 26 Jun 2019 16:46:22 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/573763.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/573763.html articolinews articolinews Serenissima Ristorazione sceglie la tradizione e l'aroma pregiato di Caffè Vergnano per il brand Pausa Caffè: ideata dalla torrefazione italiana per la società di Mario Putin, la gamma garantisce il giusto equilibrio tra aroma e corpo, per un caffè profumato tutto da gustare.

Serenissima Ristorazione

Serenissima Ristorazione: l'offerta di Caffè Vergnano

La società di ristorazione collettiva Serenissima Ristorazione ha scelto Caffè Vergnano come partner per il suo brand Pausa Caffè. La storica torrefazione italiana deve il suo successo a una costante ricerca di perfezione qualitativa: una mission portata avanti con passione giorno per giorno dalla quarta generazione della famiglia, che conduce la società con entusiasmo e spirito d'iniziativa. Il team di Caffè Vergnano ha sviluppato un progetto su misura per Serenissima Ristorazione che comprende una completa gamma di prodotti accompagnati dal merchandising per il banco, il tutto per offrire ai consumatori un'esperienza autentica per chi ama un caffè profumato e strutturato in tazza. La gamma Pausa Caffè sarà distribuita in tutta Italia negli oltre 55 punti vendita dell'azienda: la miscela creata appositamente per il servizio è composta dalle migliori varietà di arabica per l'80% e per il 20% dalle più pregiate robusta. La bevanda garantisce così un sapore dolce, derivante dall'arabica centroamericani e un aroma intenso cioccolato grazie ai robusta asiatici.

Serenissima Ristorazione commenta la nuova partnership

L'offerta di Pausa Caffè è corredata da portatovaglioli, bicchierino di vetro, tazzina da espresso e tazza da cappuccino con piattino. "Gustarsi un caffè al mattino o dopo pranzo non è solo un'abitudine in Italia, è una tradizione", commenta Giulia Putin, Direttore Acquisti di Serenissima Ristorazione. Realtà leader nel settore della ristorazione commerciale e collettiva, la società guidata da Mario Putin si avvale di oltre 9.000 dipendenti e 14 aziende correlate. Produce 30 milioni di pasti all'anno. La sede principale è situata a Vicenza e fa da punto di raccordo per le altre controllate che si estendono non solo sul territorio nazionale ma anche su quello europeo. "Noi di Serenissima Ristorazione", prosegue la Dott.ssa Giulia Putin, "ci impegniamo a offrire spazi confortevoli e partner d'eccellenza che possano far vivere ai nostri clienti un vero momento di gusto e relax: scegliamo sempre con cura i nostri fornitori selezionando prodotti e materie prime di altissima qualità, ed è per questo che siamo lieti di dare il benvenuto sui nostri banconi alla nuova miscela realizzata per il nostro brand Pausa Caffè". L'azienda mantiene sempre un occhio ben fisso sul futuro, puntando a una continua innovazione tecnologica nel settore alimentare.

]]>
Frabemar Srl: innovazione e costante aggiornamento tecnologico Wed, 26 Jun 2019 16:39:30 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/trasporti/573760.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/trasporti/573760.html articolinews articolinews Tra i primi Dipartimenti implementati da Frabemar Srl vi è quello dedicato alle nuove tecnologie e allo sviluppo di una politica societaria improntata all'innovazione: nel settore del cargo navale, l'informatizzazione dei processi e l'aggiornamento tecnologico sono infatti una prerogativa imprescindibile.

Frabemar

Frabemar: l'importanza dell'innovazione tecnologica

Frabemar Srl, società di trasporti via cargo navale attiva principalmente nelle tratte del West Africa, ha implementato nel corso degli anni un Dipartimento di nuove tecnologie: il suo operato è fondamentale per mantenere l'aggiornamento tecnico, soprattutto per quanto riguarda la connessione satellitare in Africa. L'innovazione è un elemento imprescindibile sia nell'ambito del trasporto merci sia in quello della nautica da diporto: di recente ad esempio, è entrato in sperimentazione il nuovo SISTE, un sistema di progressiva informatizzazione della tenuta dei Registri di iscrizione delle imbarcazioni e navi da diporto, nonché la digitalizzazione del rilascio dei documenti di navigazione. Il nuovo sistema sostituisce l'Archivio Telematico Centrale, l'apposito Ufficio e lo Sportello Telematico del diportista. La fase di sperimentazione terminerà a fine agosto. È in quest'ottica che anche Frabemar Srl procede sulla via dell'innovazione, elemento essenziale per lo sviluppo del business e per soddisfare le sempre diverse esigenze dei clienti.

Frabemar Srl: la storia della società

Fondata da Franco Bernardini nel 1995, Frabemar Srl punta a soddisfare il cliente attraverso soluzioni personalizzate. Questo è garantito dall'indipendenza dalle compagnie di navigazione, che offre una maggiore libertà di scelta e la possibilità di optare sempre per la soluzione col miglior rapporto qualità/prezzo. Nata come agenzia marittima nel West Africa, decide poi di ampliare il suo raggio d'azione sulle spedizioni internazionali in seguito alla liberalizzazione dei diritti marittimi nelle aree precedentemente interessate. Ora la società agisce anche in qualità di rappresentante di diversi enti nazionali dei Consigli dei caricatori. Frabemar Srl si è dotata dei Dipartimenti di Trading internazionale e di Chartering di M/N, nonché di un Dipartimento di Formazione dedicato agli operatori della catena logistica africana. La società si impegna a migliorare costantemente i processi interni. La mission aziendale si basa sul fornire servizi per l'ottimizzazione degli approvvigionamenti, con particolare riguardo verso le aree dell'Africa Occidentale.

]]>
AG Group: Andrea Girolami sceglie Andrea Fusco come nuovo Corporate Chef Wed, 26 Jun 2019 16:24:11 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/573757.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/573757.html articolinews articolinews La carriera di Andrea Fusco, chef d'eccellenza, si incrocia con quella di Andrea Girolami, presidente e fondatore del gruppo turistico AG Group. Congedatosi dal Bernini Bristol, Fusco sarà il nuovo Corporate Chef dei Bistrot Diana's Place, con l'obiettivo di far vivere agli ospiti un'esperienza enogastronomica senza pari.

Andrea Girolami

Andrea Girolami (AG Group): Andrea Fusco approda al Diana's Group

Appassionato del buon bere, ma non solo: Andrea Girolami voleva alzare il livello dei suoi bistrot affiancando alle rifornitissime cantine una cucina d'alta qualità. Per realizzare un progetto così ambizioso era necessario uno chef d'eccellenza, e pertanto la scelta è ricaduta su Andrea Fusco, ex Bernini Bristol. La prima tappa è rappresentata dai Diana's Place: due bistrot situati nel cuore di Roma, uno a Fontana di Trevi, rivolto principalmente ai turisti, e il secondo in via Volturno, pensato per una clientela più attenta e rilassata, amante del buon vino. Tuttavia si prevede di estendere la collaborazione fino agli hotel: "Per ora cominciamo con i bistrot, poi passiamo alle terrazze del The Tribune e del The Independent", dichiara Andrea Girolami. L'idea di fondo potrebbe essere quella di centralizzare la cucina, così da fornire una base d'appoggio a tutte le strutture. Sulla stessa lunghezza d'onda del leader del Gruppo, anche Andrea Fusco: "Di progetti ce ne sono tanti per fortuna, e tanti investimenti".

Andrea Girolami: l'esperienza professionale

Nato a Fiuggi nel 1971, Andrea Girolami consegue la laurea in Economia presso l'Università La Sapienza di Roma. In seguito inizia il suo percorso professionale lavorando in importanti società di consulenza aziendale per sei anni. Nel medesimo arco temporale collabora con il mondo universitario. Il salto di qualità avviene all'inizio del 2000, quando costituisce RSI, un tour operator che si afferma rapidamente come una delle realtà più dinamiche dell'incoming in Italia. In dieci anni, l'attività si quintuplica diventando RSI Group e assumendo ben cinque divisioni interne: RSI Communication, Travel, Events, Sport Events e Wedding. Nel 2011, con l'obiettivo di diversificare il business, Andrea Girolami entra nel settore alberghiero con l'acquisizione dell'immobile di Via Volturno che dal 2012 ospita il The Independent Hotel, il primo quattro stelle di proprietà. Una volta consolidatosi nell'hotellerie, nel 2017 apre a Roma il primo bistrot a marchio Diana's Place, cucina gourmet in ambienti raffinati e informali, e nel 2019 avvia un nuovo progetto di case di riposo per anziani, per rispondere anche alla domanda d'ospitalità per la terza età. Tutte le iniziative sono state riunite sotto il marchio AG Group, acronimo del Presidente e Fondatore, che si connota come il primo gruppo turistico italiano che integra alberghi, bistrot, un Tour Operator, un'agenzia di consulenza e il senior housing.

]]>
Andrea Mascetti guida la Commissione arte e cultura della Fondazione Cariplo Thu, 20 Jun 2019 12:45:57 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/571457.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/571457.html articolinews articolinews La Fondazione Cariplo ha scelto Andrea Mascetti come nuova guida della Commissione arte e cultura. Già commissario della Fondazione, ora nello specifico si occuperà del ramo arte e cultura, uno dei quattro ambiti in cui si articola l'attività dell'ente che ogni anno sostiene numerosi progetti in materia sociale, ambientale e culturale.

Andrea Mascetti

Andrea Mascetti: nuova guida della Commissione arte e cultura della Fondazione Cariplo

"Sono molto onorato di aver avuto questo compito, cercherò di fare del mio meglio" ha dichiarato Andrea Mascetti, in seguito alla nomina come nuova guida della Commissione arte e cultura della Fondazione Cariplo. L'ente che ogni anno sostiene con 150 milioni progetti in materia sociale, ambientale e culturale, ha affidato all'avvocato varesino il coordinamento del ramo che si occupa dello sviluppo e della tutela del patrimonio culturale, artistico e archeologico lombardo. La nota Fondazione di origine bancaria è attiva anche nell'ambito dei servizi alla persona, dell'ambiente e ricerca scientifica ed è una delle più importanti in Italia. Andrea Mascetti aveva già maturato un'esperienza pluriennale in Fondazione Cariplo e sulla base dell'attività svolta, la Commissione Centrale di beneficenza ha deciso di affidargli tale ruolo di grande responsabilità. Nello specifico, il contesto territoriale dove vengono sostenuti progetti, coinvolge la Lombardia e le province di Novara e del Vco (Verbano - Cusio - Ossola).

Andrea Mascetti: avvocato e titolare dello Studio Legale Mascetti

Nato a Varese nel 1971, Andrea Mascetti è avvocato. In seguito alla maturità classica, consegue la laurea in Giurisprudenza nel 1996 presso l'Università degli Studi di Milano. Iscrittosi, successivamente, all'ordine degli avvocati di Varese, inizia la propria carriera in ambito giuridico presso uno Studio Legale Tributario associato ad Ernst & Young di Milano. Fonda nel 2004 lo Studio Legale "Mascetti", operativo principalmente nel ramo del diritto commerciale, amministrativo e penale. Andrea Mascetti oltre alle attività di consulenza per società ed enti locali continua ad occuparsi di appalti pubblici e privati, anche in qualità di arbitro. Nel tempo libero, è un cultore di libri e autori del Novecento. Profondamente appassionato di Geopolitica, ha viaggiato spesso in Oriente, concentrandosi prevalentemente nelle zone euroasiatiche tra Russia e Mongolia

]]>
David Barzazi: Gruppo Green Power propone il pacchetto “Casa Efficiente” Thu, 20 Jun 2019 12:30:16 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/571436.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/571436.html articolinews articolinews Gruppo Green Power è una realtà di particolare successo attiva nel settore dei servizi di efficientamento energetico: guidata da Christian e David Barzazi, approva le iniziative del Ministero dell'Ambiente per promuovere uno stile di vita riguardoso verso i problemi del nostro pianeta.

David Barzazi

David Barzazi: il progetto "Casa Efficiente"

Gruppo Green Power, società attiva nel settore dei servizi per l'efficientamento energetico, si impegna a divulgare e sostenere l'importanza dei piccoli gesti quotidiani finalizzati alla tutela dell'ambiente e alla lotta ai cambiamenti climatici. La società di Mirano, guidata da Christian e David Barzazi, promuove e incentiva la transizione verso le fonti di energia rinnovabile ed un maggiore efficientamento energetico, condivide l'impegno del Ministero dell'Ambiente per sensibilizzare il popolo italiano sui temi legati alla sostenibilità. Tra i servizi commercializzati, il pacchetto "Casa Efficiente" promosso da Gruppo Green Power prevede un sistema ibrido composto di un'unità interna costituita da una caldaia modulante a condensazione e un'unità esterna, nonché una pompa di calore. Nel sistema è integrato un software che assicura il massimo risparmio economico in ogni situazione. La riduzione delle emissioni di CO2 è significativa. Christian e David Barzazi, tramite la loro società, si impegnano a divulgare il messaggio che le risorse del nostro pianeta non sono infinite e non si rigenerano. Ogni famiglia, nei piccoli gesti quotidiani, può apportare un contributo importante alla tutela dell'ambiente grazie anche alle opportunità offerte dai servizi di Gruppo Green Power.

L'esperienza professionale di David Barzazi

Originario di Venezia, David Barzazi nasce il 23 marzo del 1978. Dopo aver conseguito il diploma come tecnico aereonautico, si interessa ai settori dell'energia e delle telecomunicazioni e matura una consolidata esperienza gestionale: avvia la sua carriera occupandosi delle organizzazioni di vendita e opera per anni come consulente nell'attivià di intermediazione finanziaria e assicurativa. Diventa Presidente di Cell Shop S.r.l. e amplia le sue esperienze anche nella gestione di gruppi di vendita attivi nel mercato della telefonia mobile. La svolta arriva nel 2011 quando David Barzazi entra a far parte del progetto Gruppo Green Power S.p.A.: in breve tempo diventa il punto di riferimento societario in ambito amministrativo e finanziario, nonché nel settore della gestione tecnica. Tutt'ora ricopre la carica di Presidente ed Amministratore Delegato, dopo la riconferma nel 2018. Sotto la sua guida il Gruppo entra nell'AIM della Borsa Italiana e registra ottimi risultati.

]]>
L’avvocato dello studio di Andrea Mascetti interviene sulle novità contenute nel D.L. 30 aprile 2019 n.34 Wed, 12 Jun 2019 15:55:31 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/568306.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/568306.html articolinews articolinews L'avvocato Alessandra Brignoli dello studio legale di Andrea Mascetti spiega le novità contenute nel recente D.L. 30 aprile 2019 n.34 e concernenti alcune disposizioni in tema di ambiente, efficientamento energetico ed economia circolare.

Andrea Mascetti

Lo studio di Andrea Mascetti: gli aggiornamenti in tema di politiche ambientali

Il legale Alessandra Brignoli, che esercita la professione forense nello studio fondato da Andrea Mascetti, ha scritto in merito alle misure relative all'ambiente contenute nel testo del D.L. 30 aprile 2019 n.34, conosciuto a livello mediatico come il "Decreto Crescita", entrato pienamente in azione lo scorso 1° maggio scorso e riguardante politiche specifiche per favorire la crescita economica. L'articolo 26 del provvedimento enumera determinate agevolazioni a favore di progetti di ricerca e sviluppo che determinino una riorganizzazione dei processi produttivi nell'ambito generale di un'economia di tipo circolare, ovvero avente come obiettivi la riconversione produttiva del tessuto industriale e un utilizzo più intelligente e sostenibile delle risorse. L'avvocato Alessandra Brignoli dello studio legale di Andrea Mascetti specifica inoltre che tali agevolazioni, erogate sotto forma di finanziamenti economici e contributi diretti alla spesa, hanno come destinatari finali aziende e centri di ricerca che adempiano a specifici requisiti elencati nel comma 2, tra i quali l'iscrizione al Registro delle Imprese e il core business nel comparto della manifattura o in quello dei servizi diretti alle realtà manifatturiere

L'avvocato Brignoli dello studio di Andrea Mascetti prosegue nei dettagli del D.L.

Sempre l'avvocato Alessandra Brignoli, dello studio legale di Andrea Mascetti, prosegue spiegando che saranno oggetto di finanziamento la sperimentazione e progettazione di modelli ad elevato tasso di tecnologia integrata aventi come obiettivo il consolidamento dei percorsi di simbiosi industriale con lo scopo, ad esempio, di pensare ad un approccio sistemico alla diminuzione, al riutilizzo e al riciclo degli scarti di tipo alimentare. Inoltre, altri obiettivi su cui focalizzarsi saranno il miglioramento del ciclo integrato delle acque e il riciclo delle materie prime, nonché innovazioni di prodotto e di processo per quanto concerne l'impiego intelligente delle risorse e di trattamento e trasformazione dei rifiuti, compreso il riutilizzo dei materiali in un'ottica generale di circular economy o a "rifiuto zero" e di compatibilità ambientale. Il legale Alessandra Brignoli scrive infine che la specificazione di criteri, condizioni e iter procedurali per la concessione ed erogazione degli importi relativi alle agevolazioni economiche è rimandata a un decreto attuativo da parte del Ministero competente, ovvero quello dello sviluppo economico. L'art. 30 di tale Decreto riguarda nello specifico i contributi devoluti ai Comuni e calcolati in base alla popolazione residente alla data del 1° gennaio 2018 per interventi di efficientamento energetico e sviluppo sostenibile del territorio.

]]>
FME Education: la scuola e le università contro il copia e incolla Wed, 12 Jun 2019 15:45:14 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/568302.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/568302.html articolinews articolinews FME Education si impegna in prima linea nel contrasto alla cultura del copia e incolla dilagante tra studenti e docenti.
In questo senso, è prioritario perseguire tale obiettivo anche in vista del raggiungimento dell'SDG 4 dell'Unesco.

FME Education

FME Education: il "copia e incolla" come stile di vita

FME Education sostiene il pensiero per il quale l'istituzione scolastica, e prima ancora quella politica, devono iniziare nuovamente a supportare attivamente la cultura del progetto, minata dal via libera al copia e incolla che è purtroppo diventato un autentico stile di vita non solo per gli studenti ma anche per i docenti. In quest'ottica, diviene prioritario perseguire tale scopo anche in vista del raggiungimento dell'SDG (Sustainable Development Goal) 4 dell'Unesco. L'SDG ha come obiettivo quello di "fornire un'educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti" e il recupero dello sviluppo delle skills atte a far aumentare l'indice di futura occupazione degli studenti. In tal senso, appare evidente come la pratica del copia-incolla, intensificata grazie alla possibilità di accesso pressochè illimitato ai contenuti su Internet, si configuri come uno dei maggiori ostacoli al raggiungimento dell'SDG 4 dell'Unesco. Quest'ultimo infatti, come ben noto anche a FME Education, non solo prevede per tutti un'equa opportunità di accesso a un'educazione primaria e secondaria di qualità ma anche, e soprattutto, la possibilità di permettere ad ognuno uno sviluppo incessante e continuativo di skills con l'obiettivo di garantirne la crescita del livello di occupabilità nonché, nell'interesse più generale, uno sviluppo sostenibile sotto molteplici aspetti: economico, degli stili di vita e di una cittadinanza globale che fonda le proprie basi su eguaglianza, pace e rispetto.

FME Education: in quali modi la scuola può arginare la cultura del "copia e incolla"

FME Education è dunque consapevole del fatto che lo smantellamento della consuetudine ormai diffusa del "copia e incolla" sia divenuto un obiettivo di primaria importanza per il corpo docente delle istituzioni scolastiche. Per portare a termine questo risultato, si devono però adottare delle misure precise e adatte allo scopo, in grado di colpire in maniera selettiva. I motori di ricerca come Google sono un efficace strumento di contrasto, solamente però se si è in grado di effettuare ricerche mirate, partendo dalla produzione scritta elaborata dallo studente. Tuttavia si tratta di un mezzo molto dispendioso a livello di tempo impiegato nel momento in cui il numero degli elaborati non si limita a pochi e raggiunge invece le decine. Come è ben noto anche a FME Education, sarebbero due soluzioni molto più efficaci sui grandi numeri fornire ai docenti le licenze di accesso ad almeno un software da utilizzare per le analisi antiplagio o, alternativamente, fare in modo che il MIUR supporti a livello economico la creazione e l'implementazione di un software open-source antiplagio da rendere disponibile in tutti gli istituti scolastici e universitari a livello nazionale.

]]>
La Svezia mira a diventare un Paese a zero emissioni. Gruppo Green Power: lasciamoci ispirare Wed, 12 Jun 2019 15:35:28 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/568299.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/568299.html articolinews articolinews Fondato nel 2009 e guidato da David Barzazi, Gruppo Green Power concentra la sua attività principale nell'efficientamento energetico e nei servizi attinenti le energie rinnovabili.

Gruppo Green Power

Gruppo Green Power: perché dobbiamo lasciarci ispirare dalla Svezia

Grazie all'accordo siglato con la Norvegia nell'ambito delle fonti di energia alternativa, la Svezia ha già raggiunto i suoi obiettivi per le rinnovabili con più di 10 anni di anticipo. La nazione scandinava continua il proprio percorso correndo velocemente, poiché si è già posta altri traguardi importanti da raggiungere: l'ambizione massima è quella di diventare un Paese a zero emissioni entro il 2045. In Italia, chi crede particolarmente nel potere delle rinnovabili è Gruppo Green Power. L'azienda di Mirano, guidata da David Barzazi, ha a cuore l'ambiente e le sue risorse, pertanto si impegna a divulgare un messaggio di sostenibilità. La tutela del pianeta è imprescindibile per prevenire danni quali il cambiamento del colore degli oceani, ma anche per una questione di salute: l'OMS ha previsto circa 250.000 casi di decessi annui nel prossimo ventennio, dovuti al surriscaldamento globale. A tal proposito, David Barzazi, in occasione dell'AIM Investor Day 2014, aveva sottolineato l'importanza di investire in Gruppo Green Power, poiché le fonti di energia naturale erano in crescita e allora il potenziale non era stato sfruttato a dovere. Cinque anni dopo la situazione sembra migliorare gradualmente: il mercato delle rinnovabili sta crescendo anche in Italia.

Gruppo Green Power: da quasi dieci anni nel mercato delle rinnovabili

Gruppo Green Power è una società fondata nel 2009 con sede principale a Mirano, località in provincia di Venezia. Il core business aziendale risiede nei servizi attinenti l'efficientamento energetico e le energie rinnovabili, tanto che si impegna a fornire prodotti di qualità, sviluppati nel massimo rispetto delle risorse dell'ambiente, a famiglie e a piccole e medie imprese. I fratelli Christian e David Barzazi diventano componenti di maggioranza all'interno del Consiglio di Amministrazione dell'azienda nel 2011, mentre solo un anno dopo si assiste ad un cambio di personalità giuridica: da Società a Responsabilità Limitata, Gruppo Green Power diventa a tutti gli effetti una Società per Azioni. Durante il biennio successivo si registra un'importante crescita: viene avviato il call center di telemarketing Bluepower Connection S.r.l. e, soprattutto, entra sul Mercato alternativo del capitale, gestito dalla Borsa Italiana di Milano e che riunisce le piccole e medie imprese nazionali ad elevato potenziale di crescita.

]]>