Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Mariateresa Rubino Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Mariateresa Rubino Thu, 23 May 2019 04:33:16 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/utenti/18822/1 GESTIONE AVANZATA DEL CICLO PASSIVO E DIGITALIZZAZIONE ARCHIVI CARTACEI Fri, 11 Nov 2016 12:39:31 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/411695.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/411695.html Mariateresa Rubino Mariateresa Rubino Digitaldox e BT Italia (British Telecom) invitano le aziende a un pomeriggio

dedicato alle novità in materia di fatturazione elettronica tra aziende private,

con un approfondimento sulla gestione del ciclo passivo

 

Showcase BT Italia, Via Carlo Roberto Darwin 85, Settimo Milanese (MI)

Mercoledì 16 Novembre 2016, ore 14,30.

 

Dinamicità, flessibilità, riduzione dei costi, ottimizzazione dei processi, è quanto viene richiesto alle aziende per essere vincenti e mantenere il proprio vantaggio competitivo.

 

In un recente passato l’attenzione e gli investimenti per allinearsi a questi nuovi requisiti erano focalizzati prioritariamente all’ambito produttivo. Oggi, la prospettiva è estesa all’azienda nella sua globalità e ogni singolo attore deve contribuire al raggiungimento degli obiettivi aziendali - profittabilità, qualità, conformità alle normative - senza trascurare l’attenzione crescente che viene data alla sostenibilità.

 

In questa nuova ottica i processi interni passano sotto la lente di ingrandimento e anche le funzioni amministrative sono chiamate a concorrere in maniera efficace all’ottimizzazione di asset e costi.

                                                                                                                                     

Parallelamente, la gestione documentale sta vivendo una fase evolutiva legata da un lato all’introduzione di normative nazionali e internazionali, dall’altro alla disponibilità di tecnologie sempre più innovative di supporto alla gestione digitale del ciclo di vita del documento. Tutto ciò dischiude, per le aziende, una serie di concrete opportunità per trasformare la propria amministrazione in un centro di creazione di valore.

 

Come adeguarsi ai nuovi scenari di mercato, come prepararsi al cambiamento, quali sono le normative vigenti e quali tecnologie abilitano la trasformazione e soprattutto quali i benefici che possono derivarne?

 

L’evento :

GESTIONE AVANZATA DEL CICLO PASSIVO E DIGITALIZZAZIONE ARCHIVI CARTACEI

organizzato da Digitaldox e BT Italia presso lo Showcase BT Italia, in via Carlo Roberto Darwin 85, a Settimo Milanese (MI),  che si terrà Mercoledì 16 Novembre 2016, ore 14,30.

 

ha l’obiettivo di dare una risposta a queste domande attraverso una serie di interventi che toccheranno temi che vanno dall’innovazione come sorgente di valore, all’illustrazione di un caso applicativo concreto, fino all’analisi delle normativa vista sia nella sua forma esecutiva che come opportunità di business. In chiusura un intervento dedicato agli aspetti di sicurezza della gestione documentale digitale in cloud.

 

Si allega agenda completa

L’evento è gratuito e coinvolge tutte le aziende, indipendentemente dal mercato in cui operano.

E’ particolarmente gradita la presenza della stampa.

 

Per iscrizioni visitare il sito:

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-gestione-avanzata-del-ciclo-passivo-dematerializzazione-archivi-cartacei-28606308238

oppure contattare il Servizio Clienti al numero 0297381964 o inviare una mail a puntodox@digitaldox.it

E’ possibile registrarsi anche alla diretta streaming:

https://www.eventbrite.it/e/registrazione-live-streaming-gestione-avanzata-del-ciclo-passivo-dematerializzazione-archivi-cartacei-28607925074

 

 

 

                                                        

 

GESTIONE AVANZATA DEL CICLO PASSIVO E DIGITALIZZAZIONE ARCHIVI CARTACEI

 

Showcase BT Italia
Via Carlo Roberto Darwin 85

Settimo Milanese (MI)

Mercoledì 16 Novembre 2016

 

Ore 14,30 Registrazione

 

Ore 15,00 Saluto di benvenuto e apertura dei lavori a cura di BT Italia

 

Ore 15,10 Soluzioni tecnologiche per la gestione documentale digitale: Innovazione che crea valore di business

Relatore: Diego Dal Ben –General Manager Digitaldox.it

 

Ore 15,20 La gestione avanzata del ciclo passivo integrata al ciclo attivo, trasforma l’amministrazione digitalizzata in un centro di profitto aziendale.

Il caso UCI – Ufficio Centrale Italiano

Relatore: Gabriele Sirtori – Resp. Archiviazione Sostitutiva Digitaldox

 

Ore 15,45 La digitalizzazione per competere negli scenari globali - nuove normative e opportunità a livello europeo

Relatore: Elena Lauritano – Consiglio Direttivo ANORC – Associazione Nazionale per Operatori e Responsabili della Conservazione Digitale

 

Ore 16,30 Fatturazione elettronica tra privati (B2B) e incentivi del D. Lgs 127/2015

Relatore: Fabrizio Lupone – Esperto e Componente del Forum Italiano Fatturazione Elettronica

 

Ore 17,15 Un Cloud efficiente e sicuro

Relatore: Alberto Lugetti – Head of Domestic Portfolio BT Italia

 

Ore 17,40  Questions & Answers e chiusura dei lavori

 

Ore 18,00 Aperitivo a buffet

 

 

 

Digitaldox.it

Digitaldox.it, forte di un’esperienza più che ventennale a livello europeo nel campo della messaggistica, fornisce servizi a valore aggiunto per la gestione di flussi informativi aziendali veicolati tramite fax, sms, e-mail e posta elettronica certificata e posta tradizionale.

Su queste basi Digitaldox.it si è mossa verso la  gestione del documento digitale a 360°, dalla sua trasmissione  alla sua conservazione, fondando la propria azione su alcuni punti di forza quali la capacità di interpretare le esigenze e di personalizzare i propri servizi in funzione delle specifiche necessità dei clienti, il supporto locale e la fornitura di un servizio altamente specializzato e affidabile. Attraverso la piattaforma proprietaria denominata D-documents (www.d-documents.it), Digitaldox ha messo a disposizione  nel corso degli ultimi anni, servizi specialistici di distribuzione documentale, conservazione sostitutiva, firma grafo-metrica, e fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione. I clienti a cui si rivolge sono aziende che operano in tutti i settori economici senza distinzione, dalle aziende agro-alimentari alle istituzioni finanziarie, passando per il turismo e le aziende manifatturiere in genere.

Digitaldox.it offre servizi che mirano  a semplificare e ottimizzare la gestione dei  flussi documentali, a ridurne significativamente i costi di gestione e, soprattutto, a controllarne il buon esito in relazione agli obbiettivi di cash-flow.

 

Contatti Media:

Digitaldox: Diego Dal Ben, Technical Manager, +39 02 97381964, d.dalben@digitaldox.it

Simply MOD: Mariateresa Rubino, Account Director, +39 389 457 3163, mariateresarubino@simplymod.it

 

 

]]>
Rockwell Automation Expands Its Mobile Production Capabilities With FactoryTalk Batch View Software Thu, 20 Oct 2016 20:44:03 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/meccanica/409326.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/meccanica/409326.html Mariateresa Rubino Mariateresa Rubino New solution offers real-time interface to batch control for mobile-enabled workforce

 

Milan, 20 October 2016   Global producers that expect a modern batch experience can now improve employee collaboration and system interactions that have traditionally been difficult to achieve. The new FactoryTalk Batch View software from Rockwell Automation addresses this demand, offering an intuitive and scalable, browser-based interface that adapts across smartphones, such as iOS and Android, to tablets and PCs. Users can access real-time information and interact with their process from the plant floor to the production office through a consistent user interface.

 

“In today’s environment, most production facilities have a lean workforce. The new software frees your staff from their desktop or fixed workstation enabling them to visualize and respond to their process from anywhere on their production network,” said Dan UpDyke, product manager, Rockwell Automation.

 

This is a significant change from the conventional, costly and time-consuming approaches that enable desktop or mobile access to production data. User-specific configurations or remote desktop sessions managed by IT staff are no longer required, enabling plants to quickly on-board more users and deliver value that increases productivity.

 

Key capabilities of the solution include:

·       Simple architecture – A modern web interface offers easy adaptation to new or existing platforms and environments with backward compatibility to previous versions of FactoryTalk Batch software; single-server architecture allows for new features and functions to be added with minimal impact to operations. 

·       Information-enabled and secure – Uses common system security policies for access control similar to any workstation, as a node on the plant network.

·       Versatile – Interfaces support multiple mobile devices and are easily integrated with HMI screens onto workstations.

 

FactoryTalk Batch View software is well-suited for large industrial facilities that have workstation infrastructure limitations, and require multiple access points across the plant. With personalized user profiles that are tailored to the user, such as language switching options, workers at different levels of the organization can stay mobile, yet connected to their process operations.

 

News Release Assets

Image available upon request or here at box.com.

 

About Rockwell Automation

Rockwell Automation Inc. (NYSE: ROK), the world’s largest company dedicated to industrial automation and information, makes its customers more productive and the world more sustainable. Headquartered in Milwaukee, Wis., Rockwell Automation employs approximately 22,000 people serving customers in more than 80 countries.

 

Media Contacts

Rockwell Automation

Laura Scandone

Field Marketing Specialist – Italian Region

Mail: lscandone@ra.rockwell.com

 

Mariateresa Rubino

Communication Consultant

Tel: 389 4573163

Mail: mariateresarubinosimplymod.it

 

 

 

Batch View, FactoryTalk and LISTEN. THINK. SOLVE. are trademarks of Rockwell Automation Inc.

 

]]>
Rockwell Automation Expands its PartnerNetwork Program to Connect Industrial Companies With Best-in-Class Solutions and Expertise Tue, 18 Oct 2016 21:13:37 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/meccanica/408973.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/meccanica/408973.html Mariateresa Rubino Mariateresa Rubino

New resources expand proven automation solutions, products and system integration

Industrial operations working to modernize and converge their IT and control systems face long to-do lists with complicated and often confusing tasks. To help ease this process, and enable seamless and secure convergence, Rockwell Automation has grown its PartnerNetwork program with 14 new members and four expansions among existing members.


The PartnerNetwork program is designed to help industrial companies better solve their manufacturing and automation challenges with an expansive ecosystem of leading suppliers, distributors, system integrators, and machine and equipment builders.

 

Two new companies have joined the Solution Partner program from the North American region. Solution Partners are qualified system integrators that demonstrate the highest level of commitment to Rockwell Automation technologies and relationships within their specialized services or solutions. New Solution Partners include the following:

·      JMP Engineering Inc. (North America) specializes in control system integration, smart robotic applications, process, and power quality and energy management solutions for companies in a wide variety of industries around the world.

·      Logical Systems Inc. (LSI) (North America) provides control integration, information automation, and electrical and mechanical engineering support for companies ranging from process control to appliance manufacturing.

 

Seven new companies have joined the OEM Partner program from the North American, Latin American and EMEA regions. OEM Partners are machine and equipment builders that help provide flexible and efficient equipment leveraging Rockwell Automation solutions. New OEM Partners are as follows:

·      Calvary Automation Systems (North America) specializes in designing and building automated assembly, test and material-handling robotic systems used in automotive, life sciences and consumer product industries.

·      Central States Industrial (CSI) (North America) provides process components and systems for hygienic processes, such as those in pharmaceutical or food and beverage companies. CSI offers services from engineering and design to fabrication and installation.

·      Diamond Power International Inc. (North America) delivers integrated solutions for boiler cleaning, ash handling, controls and diagnostics. The company has extensive experience servicing power and utility, pulp and paper, and petrochemical companies.

·      Transformix Engineering Inc. (North America) specializes in the development of its signature CNC Assembly automated assembly technology. CNC Assembly systems are designed to improve the speed and efficiency of product assembly.

·      Cloostermans-Huwaert NV (EMEA) provides support in the development, manufacturing, assembly and testing of prototype and production industrial machinery. The company delivers innovative machine and equipment solutions for household, personal care and other industries.

·      Proensi (Latin America) provides design, construction and maintenance of industrial equipment with a specialty in profile and pipe bending projects. Industries include food processing, paper, mining, concrete and limestone.

·      Servo Soluciones Industriales (Latin America) provides process handling equipment for the food industry, including dairy, juices, jams, oils and fats. The company specializes in handling perishable fresh food.           

 

The Encompass Partner program welcomed five brand new members, and saw regional expansions among four existing members. The Encompass Partner program is a product reference program that helps customers quickly locate products that solve their application challenges. These products complement, enhance and extend Rockwell Automation solutions.

 

 OSIsoft, LLC is a new Global Encompass Partner. OSIsoft is a leading software developer and creator of the PI System, an open enterprise infrastructure that collects and analyzes real-time data to optimize industrial operations.

 

Aparian Inc. is a new Encompass Partner to the Americas and the EMEA region. The company offers automation and control solutions for various industrial and commercial applications, including network gateway bridges, protocol solutions, HART interface devices and time synchronization modules.

 

New Encompass Partners joining the Americas region:

·      Det‑Tronics specializes in premium SIL 2-capable, flame-and-gas-detection and hazard-mitigation systems for high-risk processes and industrial operations.

Det‑Tronics is part of UTC, Climate, Controls & Security, a unit of United Technologies.

·      Dialight provides facility lighting applications with wireless and wired controls capabilities. Lighting applications can be tightly integrated with other systems, allowing the consolidation and simplification of maintenance procedures. 

·      VEGA – Innovative Support Services Inc. specializes in solving motion control problems with quality hardware and software products, including custom sensors and resolvers.

 

Grace Engineered Products Inc. has expanded its membership to become a Global Encompass Partner. The company specializes in permanent electrical safety devices, which allow for thru-door electrical safety, enhanced compliance to industry standards, and increased employee productivity.

 

Bihl+Wiedemann GmbH has expanded its membership to the Americas region from EMEA. The company provides safety technology and electronic components for automation technology with AS-Interface for conveyor lines, high-rise racking systems and packaging machines.

 

Two existing Encompass Partners have expanded to the EMEA region, including the following:

·      Cape Software Inc. delivers products and engineering software services for process simulation and control logic validation, specializing in factory acceptance testing, application logic validation and documentation, automated SIS proof testing, and operator training.

·      Codian Robotics manufactures customized delta pick-and-place robots for use in high-speed, top-loading applications. The robots can be used in food and beverage, pharmaceutical and medical device manufacturing.

 

About the Rockwell Automation PartnerNetwork Program

The Rockwell Automation PartnerNetwork program offers global manufacturers access to a collaborative network of companies mutually focused on developing, implementing and supporting best-in-breed solutions to achieve plantwide optimization, improve machine performance and meet sustainability objectives.

 


About Rockwell Automation

Rockwell Automation Inc. (NYSE: ROK), the world’s largest company dedicated to industrial automation and information, makes its customers more productive and the world more sustainable. Headquartered in Milwaukee, Wis., Rockwell Automation employs approximately 22,000 people serving customers in more than 80 countries.

 

]]>
Rockwell Automation acquisisce MAVERICK Technologies. Thu, 06 Oct 2016 17:54:09 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/407664.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/407664.html Mariateresa Rubino Mariateresa Rubino Con questa acquisizione Rockwell Automation amplia ulteriormente le proprie competenze di settore e continua a fornire ai clienti che operano in ambiti come il chimico, il food&beverage e l’oil&gas, soluzioni innovative di controllo di processo e IT.

 

Rockwell Automation, Inc. (NYSE: ROK) ha acquisito MAVERICK Technologies, uno dei maggiori system integrator presenti sul mercato al fine di ampliare ulteriormente le proprie competenze di settore e continuare a fornire soluzioni innovative di controllo di processo e IT, in ambiti come il chimico, il food&beverage e l’oil&gas. L’acquisizione rafforzerà in misura considerevole l’expertise di Rockwell Automation nelle applicazioni chiave per la gestione di processi e batch e nel supportare i clienti nei loro obiettivi di crescita della produttività e della competitività, su scala globale, grazie a soluzioni di controllo dei processi e gestione delle informazioni.

 

“In ambito industriale, la massima efficacia delle soluzioni per il controllo dei processi e gestione delle informazioni, si ottiene quando è frutto di una stretta collaborazione tra un fornitore competente e l’utente” afferma Ken Champa, senior vicepresident , Control Products and Solutions, Rockwell Automation.

 

La combinazione tra la nostra leadership a livello mondiale nell’automazione industriale e l’esperienza di dominio di Maverick nell’ambito delle piattaforme indipendenti, aiuterà i nostri clienti a ridurre la complessità e a realizzare una produttività senza precedenti.”

 

Questa acquisizione supporta la strategia di crescita di Rockwell Automation finalizzata ad supportare i clienti nel soddisfare obiettivi di aumento della competitività globale attraverso la Connected Enterprise - una visione che collega le informazioni a livello di produzione con il resto dell’azienda per creare nuovo valore di business. Ciò è particolarmente importante per le aziende di processo per le quali, uptime e continuità di performance sono aspetti essenziali.

 

"Continueremo a mettere a disposizione del mercato la nostra competenza di dominio e, ora, lo faremo con una maggiore forza, quella di un leader dell’automazione industriale presente nella classifica Fortune 500 ", afferma Paul Galeski, fondatore e CEO di MAVERICK. "Questo crea la miglior combinazione ora disponibile per aiutare a scoprire i benefici derivanti da informazioni che guidano le prestazioni nelle industrie di processo."

 

MAVERICK si trova a Columbia, (IL), ha 21 sedi negli Stati Uniti e più di 300 ingegneri e venditori esperti in tecnologia. Nel luglio 2016 è stata citata dalla rivista The Silicon Review come una delle 50 migliori aziende da tenere d’occhio nel corso del 2016, nella sua classifica “50 Best Companies to watch”.

 

Clicca qui per leggere la versione originale del comunicato

Clicca qui per accedere alla nostra Sala stampa   

 

A proposito di Rockwell Automation

Rockwell Automation, (NYSE: ROK), è leader mondiale nella fornitura soluzioni per l’automazione, per il controllo e per l’IT che aiutano i produttori a ottenere vantaggio competitivo nel proprio business in modo sostenibile. Con sede a Milwaukee, Wisconsin, USA, la società impiega circa 22.000 dipendenti e serve clienti in più di 80 paesi.

]]>
Rockwell Automation presenta il nuovo master IO-Link Thu, 29 Sep 2016 19:04:04 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/406977.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/406977.html Mariateresa Rubino Mariateresa Rubino

Rockwell Automation presenta il nuovo master IO-Link porta la diagnostica intelligente negli ambienti industriali gravosi. I dati acquisiti dai sensori con il master IO-Link ArmorBlock migliorano il processo decisionale

Grazie al master IO-Link ArmorBlock Allen-Bradley con grado di protezione IP67 di Rockwell Automation, costruttori di macchine e operatori industriali possono finalmente accedere alle informazioni dettagliate di diagnostica provenienti dai sensori negli ambienti operativi gravosi. Si tratta di un dispositivo che rientra nella gamma di prodotti IO-Link e che offre anche funzionalità di registrazione cronologica di eventi e processi per applicazioni a bordo macchina.

 

Il nuovo master IO-Link è in grado di memorizzare, su ogni canale, fino a 40 registrazioni cronologiche di eventi sensore. Questo storico degli eventi può aiutare gli utilizzatori a tracciare i cambiamenti e a diagnosticare più facilmente i problemi. Inoltre, al verificarsi di un cambiamento di stato, le registrazioni cronologiche dei dati sensore possono essere trasmesse direttamente al controllore. Insieme alle altre funzioni diagnostiche disponibili attraverso il dispositivo, ciò può ridurre anche del 90 percento i tempi di risoluzione dei problemi, migliorare la manutenzione preventiva e ottimizzare le prestazioni del sistema nel suo complesso.

 

“Il master IO-Link ArmorBlock, unitamente ai sensori abilitati IO-Link, può aiutare gli utilizzatori finali a rendere più intelligenti le operazioni senza dover procedere a una ristrutturazione totale” afferma Kevin Gagliostro, Product Manager presso Rockwell Automation. “Si tratta di una tecnologia che può servire a monitorare i parametri relativi a temperatura e limiti operativi nei processi critici. Inoltre, è possibile identificare le aree problematiche in cui, per risolvere i problemi, è necessario disporre di dati diagnostici migliori.”

 

Il nuovo e più robusto master IO-Link ArmorBlock è adatto ad applicazioni gravose ma la gamma Rockwell Automation include anche una soluzione da pannello per applicazioni leggere. L'opzione a bordo macchina è collegata all'armadio da un solo cavo e, riducendo il numero e la lunghezza dei cavi, si riducono anche i punti di possibile guasto o rottura.

 

Ogni master IO-Link ArmorBlock può essere collegato a otto sensori IO-Link e, considerato che master e sensori condividono lo stesso indirizzo IP, gli utilizzatori finali possono ridurre costi e tempi di messa in servizio delle macchine.

 

A proposito di Rockwell Automation

Rockwell Automation, (NYSE: ROK), è leader mondiale nella fornitura soluzioni per l’automazione, per il controllo e per l’IT che aiutano i produttori a ottenere vantaggio competitivo nel proprio business in modo sostenibile. Con sede a Milwaukee, Wisconsin, USA, la società impiega circa 22.000 dipendenti e serve clienti in più di 80 paesi.

 

Allen-Bradley, ArmorBlock e LISTEN. THINK. SOLVE. sono marchi commerciali di Rockwell Automation Inc 

 

]]>
Rockwell Automation al Forum Meccatronica 2016 con una soluzione integrata che cambia radicalmente la prospettiva della movimentazione di linea. Tue, 27 Sep 2016 18:02:53 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/406674.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/406674.html Mariateresa Rubino Mariateresa Rubino Benefici e nuove opportunità di business offerti dalla soluzione iTRAK  che rappresenta  un vero e proprio balzo in avanti rispetto al passato.

Forum Meccatronica

12 Ottobre 2016

Modena, Forum Guido Monzani

 

Milano, 27 settembre 2016 –  Rockwell Automation sarà presente alla terza edizione della mostra convegno itinerante, Forum Meccatronica, per offrire il proprio contributo allo sviluppo del tema di quest’anno, “L’integrazione delle tecnologie, valore aggiunto per un’industria 4.0.”

Ancora una volta Rockwell Automation, leader mondiale nella fornitura di soluzioni per l’automazione, il controllo e l’IT, risponde all’invito del Forum Meccatronica, la cui missione è divulgare e mettere a fattor comune conoscenze tecnologiche ed innovative. Per Rockwell Automation sarà l’occasione per parlare di una soluzione che rappresenta la futura generazione della movimentazione di linea.

Il sistema integrato ad altissimo contenuto meccatronico, iTRAK®, rappresenta, di fatto, una vera e propria evoluzione poiché, eliminando tutti gli apparati meccanici basati su catene o cinghie pilotati da motori rotativi e, con i suoi molteplici carrelli azionati magneticamente che si muovono in modo indipendente lungo un percorso rettilineo o curvilineo, permette di superare i limiti delle macchine automatiche tradizionali.

Gli attuali  scenari di mercato premiano le aziende che riescono a migliorare le proprie prestazioni, incrementare la redditività e, nel contempo, ridurre i costi. iTRAK, grazie al suo innovativo approccio alla movimentazione aiuta le aziende a soddisfare questi obiettivi, sia che si tratti di utilizzatori finali che di costruttori di macchine. Gli end-user, grazie a iTRAK possono incrementare la  produttività del 50% o più, abbassare i tempi di fermo per cambi formato, ridurre le dimensioni delle macchine con risparmio di spazio nell’area di produzione, operare su piccoli lotti rimanendo comunque in attivo e ridurre drasticamente i costi di manutenzione. I costruttori di macchine possono invece beneficiare di altri benefici tra cui poter vantare una produttività della macchina da leader di mercato attestata sul 50% o più, una maggiore flessibilità con un unico progetto, dare valore aggiunto ai propri clienti, disporre di macchine con design differenziato e macchine più piccole con meccanica più semplice.

 

“Il Forum Meccatronica è di sicuro l’ambito ideale per parlare di  iTRAK, una soluzione integrata con altissimo contenuto di meccatronica che apre nuove frontiere nella progettazione delle macchine automatiche. Il sistema è in linea con i bisogni attuali permettendo, da una parte, ingombri e tempi di cambio formato estremamente ridotti e, dall’altra, velocità e flessibilità di produzione mai raggiunte prima. iTRAK è una soluzione integrata pensata per sostituire la tecnologia tradizionale ormai superata perché sfruttata fino ai propri limiti e non più rispondente ai dettami della nuova rivoluzione industriale.” Sostiene Riccardo Guaglio, Commercial Engineer Motion – Italian Region, Rockwell Automation.

 

Al Forum Meccatronica sarà possibile approfondire la conoscenza del sistema iTRAK e toccarne con mano i benefici presso lo spazio espositivo Rockwell Automation oppure nella sessione convegni,  in occasione della presentazione “Soluzioni meccatroniche avanzate per un salto generazionale nelle prestazioni delle macchine automatiche” a cura di Riccardo Guaglio.

 

Rockwell Automation, (NYSE: ROK), è leader mondiale nella fornitura soluzioni per l’automazione, per il controllo e per l’IT che aiutano i produttori a ottenere vantaggio competitivo nel proprio business in modo sostenibile.

Con sede a Milwaukee, Wisconsin, USA, la società impiega circa 22.000 dipendenti e serve clienti in più di 80 paesi.

]]>
Rockwell Automation acquisisce Automation Control Products per offrire soluzioni semplici, sicure e centralizzate per la visualizzazione e la mobilità Thu, 22 Sep 2016 18:12:43 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/406158.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/406158.html Mariateresa Rubino Mariateresa Rubino Rockwell Automation ha acquisito Automation Control Products (ACP), un importante fornitore di software specializzato nella gestione centralizzata di thin client, server e desktop remoti.

 

I due prodotti di punta di ACP, ThinManager® e Relevance®, forniscono ai più prestigiosi operatori dei settori manifatturiero e industriale, soluzioni software e per la visualizzazione per la gestione delle informazioni e lo snellimento dei flussi di lavoro a garanzia di un ambiente di produzione maggiormente connesso.

 

Questa acquisizione è in linea con la strategia di crescita perseguita da Rockwell Automation intesa ad aiutare i clienti ad accrescere la loro competitività su scala globale ed  è ispirata al principio della Connected Enterprise che abilita la visione delle informazioni dall'ambito di produzione a tutta l'azienda.

 

La versione integrale del comunicato stampa in inglese è pubblicata sul sito:

 

http://www.businesswire.com/news/home/20160912006499/en/CORRECTING-REPLACING-Rockwell-Automation-Acquires-Automation-Control

 

]]>
Prisma Telecom Testing si aggiudica il prestigioso premio IXI – Imprese X Innovazione- Andrea Pininfarina Thu, 22 Sep 2016 13:20:04 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/406085.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/406085.html Mariateresa Rubino Mariateresa Rubino L’azienda milanese è una delle 21 realtà premiate da Confindustria  per aver investito con successo in ricerca e innovazione

 

Prisma Telecom Testing, azienda italiana con esperienza trentennale nel settore delle telecomunicazioni e leader a livello mondiale nella fornitura di soluzioni per i test di carico & stress e per il monitoraggio delle reti mobili di tipo 2G, 3G e 4G, si è aggiudicata il prestigioso premio IXI Imprese X Innovazione- Andrea Pininfarina.

 

Il premio IXI è un riconoscimento alle aziende italiane che si sono distinte per l’innovazione e per la capacità, attraverso un costante investimento in Ricerca & sviluppo, di offrire al mercato tecnologie che fanno la differenza e che mettono in luce un’eccellenza tutta italiana.

 

Concetti che sono profondamente radicati in Prisma fin dalla sua fondazione nel 1986.  Da sempre viene promosso dall’azienda un approccio volto all’innovazione nella vision, nelle strategie di espansione e nello sviluppo di soluzioni in grado di rispondere ai bisogni attuali e futuri dei clienti e che continua a trovare concretizzazione nel re-investimento degli  utili per supportare lo sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche e la realizzazione di IP (Intellectual Properties)

 

Prisma sviluppa interamente i propri sistemi progettando le piattaforme HW e SW: il codice sorgente, i diritti commerciali, le librerie e lo fa con un grado costante di attenzione alle tecnologie emergenti; ciò permette all’azienda di mantenere il proprio vantaggio competitivo negli scenari globali. Inoltre la dinamicità che caratterizza Prisma la porta costantemente ad anticipare la domanda, tanto che al momento è già focalizzata sulle reti di quinta generazione (5G).

La sede di Milano è il cuore pulsante dell’azienda e centro di eccellenza, dove si concentra tutta l’attività di Ricerca & Sviluppo oltre che punto di riferimento per i servizi di supporto erogati ai clienti tramite le sedi estere europee, asiatiche e nordamericane.

 

I clienti di PRISMA sono i principali costruttori di reti mobili a livello mondiale e gli operatori di rete mobile. I sistemi di test PRISMA vengono utilizzati per lo sviluppo e la validazione di tecnologie di Accesso Radio alle reti GSM/UMTS/LTE. Le nuove evoluzioni di prodotto coprono gli ambiti LTE-Advanced, inclusivo degli aspetti di infrastruttura IoT, e i prodotti di test a supporto della introduzione delle future tecnologie 5G.

 

“Vedere PRISMA tra le 21 aziende premiate mi riempie di orgoglio,” dichiara Enrico Bendinelli, Presidente di PRISMA. “Questo premio è un riconoscimento all’impegno e ai successi di tutta la squadra di PRISMA, e di tutto ciò che ha caratterizzato la nostra storia in termini di innovazione, tasso di crescita, posizione di leadership sul mercato e partnership con importanti clienti.”

 

 

 

 

 

A proposito di Prisma

 PRISMA Telecom Testing è una organizzazione globale operante nel settore Test & Measurement e attiva nella ricerca, progettazione e commercializzazione di sistemi di test per reti mobili a livello mondiale. Prisma sviluppa interamente i propri sistemi progettando le piattaforme HW e SW: il codice sorgente, i diritti commerciali, le librerie software che comprendono i protocolli relativi alle tecnologie GSM (Global System for Mobile Communications, standard 2G), GPRS (General Packet Radio Service), EDGE (Enhanced Data rates for GSM Evolution), UMTS (Universal Mobile Telecommunications System, standard 3G), WiMAX (Worldwide Interoperability for Microwave Access), LTE (Long Term Evolution) e molti altri standard. Con sede a Milano, pur essendo un’azienda che sviluppa e investe in ricerca in Italia, a livello commerciale, Prisma opera prevalentemente all’estero e ha sedi operative e commerciali in Francia, Svezia, Finlandia, Cina e USA.

Pe informazioni : www.prismatelecomtesting.com

 

 

Contatto Media

Mariateresa Rubino

Simply MOD

Tel. 389 4573163

mariateresarubino@simplymod.it

 

]]>
La soluzione SequenceManager di Rockwell Automation offre maggiore funzionalità e modularità per le applicazioni di processo Wed, 07 Sep 2016 17:22:16 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/404492.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/404492.html Mariateresa Rubino Mariateresa Rubino

Una soluzione batch moderna che offre un’integrazione avanzata con il controllore per una migliore reattività e flessibilità nelle applicazioni di controllo di processo  

 

Milano, 7 settembre 2016 Negli ambienti produttivi attuali i sistemi batch moderni devono tenere conto della crescente necessità di soluzioni modulari e flessibili, di un controllo realmente distribuito e di funzionalità reattive. Per rispondere a queste esigenze, Rockwell Automation ha introdotto la sua nuova soluzione SequenceManager, che offre potenti e flessibili capacità di sequenziamento dei processi batch nel controllore, con più funzionalità per skid, sistemi non connessi in rete e controlli di unità singole.

 

SequenceManager utilizza una piattaforma controllore di Rockwell Automation basata su Logix, che consente agli operatori di configurare, visualizzare e ottenere dati di importanza cruciale sulle sequenze batch memorizzate nel controllore, aumentando la visibilità e l’accessibilità di tutte le fasi del processo produttivo.

 

“SequenceManager è una soluzione che consente di eseguire sequenze in modo rapido e affidabile, riducendo allo stesso tempo i costi infrastrutturali di unità indipendenti e di funzionalità di sistema complete basate su skid” spiega Dan UpDyke, product manager, Rockwell Automation. “La sua struttura scalabile consente di implementare moderne funzionalità di controllo batch nell’intero impianto, in stabilimenti di piccole e medie dimensioni.”

 

Le funzionalità chiave della soluzione comprendono:

·      Funzionamento intuitivo – Grazie alle moderne interfacce, flussi di lavoro e funzioni di accessibilità, gli operatori possono focalizzare la loro attenzione sulle esigenze della produzione, invece che sulla navigazione nel sistema e su interventi manuali, e visualizzare report batch standardizzati perfettamente integrati con altri prodotti Rockwell Automation.

  • Architettura fortemente modulare – I costruttori di macchine possono sviluppare, collaudare e fornire skid come macchine indipendenti completamente funzionanti, facilmente integrabili nell’architettura batch preesistente di un sito senza necessità di ridistribuire il codice. Gli utenti finali beneficeranno dell’efficienza di integrazione e della riduzione dei costi infrastrutturali spesso comportati dalle soluzioni batch tradizionali.

·      Flessibilità unita a sicurezza – Coniuga i vantaggi delle metodologie e transizioni di stato standard ISA-88 alla sicurezza e alle funzionalità del software Studio 5000 Logix Designer e FactoryTalk View SE di Rockwell Automation. 

·      Maggiore reattività – L’inserimento di ricetta e sequenziamento nel controllore consente a SequenceManager di controllare processi ad alta velocità, in cui il tempo è un fattore critico, mediante risposte rapide e connettività protetta.

 

SequenceManager è una soluzione particolarmente indicata là dove il controllo dei processi batch è regolamentato o di importanza critica, ad esempio nei settori alimentare, delle bevande, farmaceutico e chimico. Tra le applicazioni specifiche citiamo i sistemi che impiegano unità singole o più unità indipendenti, come skid, sistemi CIP (clean-in-place), essiccatori, evaporatori, forni e reattori.

 

Materiali aggiuntivi

Immagini disponibili su richiesta o qui all'indirizzo box.com.

 

Informazioni su Rockwell Automation

Rockwell Automation Inc. (NYSE: ROK) è leader mondiale nella fornitura di soluzioni per l’automazione e l’IT che aiutano le aziende manifatturiere a ottenere un vantaggio competitivo in modo sostenibile. Con sede a Milwaukee, Wisconsin, USA, la società impiega circa 22.000 dipendenti e serve clienti in più di 80 paesi.

 

Il BLOG Rockwell Automation è un ambito per condividere opinioni su tecnologia e applicazioni industriali e per un confronto con esperti di settore. Qui per leggere subito l’ultimo post pubblicato!

 

]]>
Uno strumento di selezione aiuta i quadristi a soddisfare i requisiti elettrici degli standard UL Fri, 26 Aug 2016 08:52:35 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/403283.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/403283.html Mariateresa Rubino Mariateresa Rubino Uno strumento gratuito di selezione SCCR offre nuove opzioni per componenti di controllo motore

 

 

 

I costruttori di tutto il mondo che progettano macchine per il mercato nordamericano devono selezionare una combinazione corretta di componenti dei quadri per soddisfare i requisiti elettrici degli standard UL. Per semplificare il processo, Rockwell Automation ha ampliato le funzionalità dello strumento di selezione globale della corrente nominale di corto circuito (SCCR, Short-Circuit Current Rating) includendo nuove opzioni per i componenti di controllo motore.

 

Uno degli aspetti critici per soddisfare i requisiti delle norme è la selezione dei livelli di protezione SCCR appropriati. In passato, quadristi e costruttori di macchine erano soliti ricercare i valori nominali dei singoli componenti per assicurarsi che coprissero la corrente di guasto disponibile quando utilizzati in combinazione all'interno di un quadro. Senza tale protezione, un'eventuale corrente di cortocircuito potrebbe causare contatti saldati, danni ai componenti, perdita di produttività e aumenti dei costi di manutenzione.

 

Utilizzando lo strumento di selezione globale SCCR, quadristi e costruttori di macchine possono accelerare notevolmente il processo di selezione dei componenti e ottimizzare la progettazione dei quadri scegliendo combinazioni ottimali di componenti di controllo motore. Rockwell Automation ha sviluppato questo tool per avviatori a piena tensione e convertitori di frequenza basandosi su tensioni motore globali (a 50/60 Hz) e livelli comuni di corrente nominale di guasto. Lo strumento comprende tabelle conformi UL che consentono agli utenti di selezionare i componenti di controllo motore spaziando in una vasta gamma di valori nominali di potenza (HP o kW).

 

Gli utenti non devono far altro che selezionare i parametri applicativi corretti per trovare il corretto valore SCCR, consultando una distinta base su una riga per la potenza nominale del motore desiderata. La tabella e la distinta base forniscono un elenco corretto di componenti, permettendo di verificare che la SCCR del quadro coprirà la corrente di guasto disponibile.

 

“Abbiamo verificato un'ampia gamma di combinazioni di dispositivi di controllo motore in moltissimi range di valori nominali, fino a livelli di 100 kA” spiega Karen Hecht, responsabile dell'area di business Supply of Power di Rockwell Automation. “Con questo strumento, i costruttori di apparecchiature di tutto il mondo possono selezionare i componenti in modo semplice e rapido durante la fase di progettazione dei quadri, sapendo che la combinazione risultante raggiungerà il massimo livello di protezione possibile contro le correnti di cortocircuito”.

 

A proposito di Rockwell Automation

Rockwell Automation, (NYSE: ROK), è leader mondiale nella fornitura soluzioni per l’automazione, per il controllo e per l’IT che aiutano i produttori a ottenere vantaggio competitivo nel proprio business in modo sostenibile. Con sede a Milwaukee, Wisconsin, USA, la società impiega circa 22.000 dipendenti e serve clienti in più di 80 paesi.

]]>
Il software FactoryTalk AssetCentre semplifica la gestione del ciclo di vita degli asset, automatizzando il rilevamento Tue, 02 Aug 2016 16:46:16 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/401140.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/401140.html Mariateresa Rubino Mariateresa Rubino Il software FactoryTalk AssetCentre semplifica la gestione del ciclo di vita degli asset, automatizzando il rilevamento

 

La funzione di scansione automatizzata della rete semplifica la gestione di una Connected Enterprise in espansione

 

 

Milano, 2 agosto 2016 — Grazie alle tecnologie di rete, le aziende industriali hanno oggi la possibilità di acquisire informazioni approfondite in merito alle loro attività. Ora possono contare anche su uno strumento unico per la gestione degli asset di automazione: il software FactoryTalk AssetCentre v7.0 di Rockwell Automation, che automatizza il rilevamento e il monitoraggio di dispositivi, switch di rete e software installati su workstation distribuite in tutto lo stabilimento. Il software ottimizza la gestione del ciclo di vita contribuendo a ridurre i tempi di fermo non programmati.

 

Un ambiente di produzione moderno conta centinaia di migliaia di asset. Nel mondo dell'Industrial Internet of Things (IIoT), in continua evoluzione, gli asset stanno diventando sempre più intelligenti, però identificare e fare l'inventario di tutti i dispositivi di un sistema è ancora difficoltoso. FactoryTalk AssetCentre oggi viene in aiuto alle aziende con la sua funzionalità di inventario asset, che esegue scansioni automatizzate della rete per acquisire informazioni sui componenti hardware, il firmware e il software degli asset attivi nello stabilimento. I dispositivi vengono monitorati per mezzo di un apposito inventario attivo.

 

La funzionalità di inventario asset può essere programmata per eseguire scansioni a intervalli regolari, oppure può essere attivata secondo necessità. Le nuove voci rilevate vengono elencate per permettere all'utente di verificarle prima dell'inserimento nell'inventario attivo. Grazie alla funzionalità di monitoraggio continuo degli aggiornamenti è possibile avere un registro cronologico delle modifiche apportate dal sistema, per riscontrare gli eventuali rischi, ad esempio in caso di esecuzione di software non autorizzato sulle workstation. Il sistema permette comunque di effettuare inserimenti manuali per dispositivi non identificabili durante la scansione o per aggiungere informazioni e attributi mancanti relativi ai dispositivi rilevati.

 

“Le aziende che hanno investito in infrastrutture di automazione oggi hanno un maggiore controllo dei processi e degli asset, ma nella gestione spesso ci si concentra solo sugli asset critici, oppure si adottano strategie reattive, che prevedono interventi solo in caso di interruzione dell'attività di un sistema” spiega Chirayu Shah, responsabile marketing di prodotto di Rockwell Automation “Un programma completo di asset management, invece, deve essere studiato per migliorare le attività decisionali relative all'intero ciclo di vita dei dispositivi”.

 

La funzionalità di inventario asset consente di aumentare l'efficienza di varie attività operative. Ottimizzando la gestione del ciclo di vita degli asset si hanno miglioramenti anche nella definizione della portata dei progetti. Ad esempio, per effettuare un aggiornamento software, un tecnico deve sapere quanti sono i dispositivi in esecuzione nell'ambiente produttivo, soprattutto quelli prossimi al fine vita. Con la funzionalità di inventario asset è possibile rilevare automaticamente tutto il firmware corrente, l'indirizzo IP e dati supplementari che permettono di definire meglio il progetto.

 

La funzionalità di rilevamento automatico è anche utile durante l'applicazione di patch per la protezione da vulnerabilità di sicurezza. Ad esempio, quando un fornitore invia una comunicazione con un “fix” per correggere una vulnerabilità nel software di un dispositivo, normalmente i tecnici dovrebbero fare un inventario manuale di tutti i dispositivi interessati per valutare il rischio e l'esposizione alle minacce. Grazie alla funzione di inventario asset, invece, i tecnici possono individuare facilmente i dispositivi interessati e organizzare un piano per mitigare il rischio.

 

L'ultima versione del software FactoryTalk AssetCentre comprende anche una dashboard compatibile con i telefoni cellulari, che permette di visualizzare i risultati delle ultime ricerche in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo, offrendo anche funzionalità di analisi che permettono di sapere quali ricerche hanno dato esito positivo o negativo. Nella dashboard viene visualizzato un registro di controllo con indicazioni sulle modifiche e le prestazioni degli asset, che permette agli utenti di accedere al sistema da remoto per risolvere eventuali problemi relativi al dispositivo di interesse.

 

L'installazione del software FactoryTalk AssetCentre può anche essere eseguita da remoto, una caratteristica che può rivelarsi utile soprattutto per le sedi difficili da raggiungere, con conseguenti risparmi a livello di manodopera e di spese di trasferta.

 

Informazioni su Rockwell Automation

 Rockwell Automation Inc. (NYSE: ROK), la più grande società a livello mondiale specializzata in soluzioni di automazione e informatizzazione industriale, supporta la produttività dei propri clienti e rende il mondo più sostenibile. Con sede a Milwaukee, in Wisconsin, Rockwell Automation ha circa 22.000 dipendenti e clienti in più di 80 Paesi.

 

Media Contacts

Paula Puess

Rockwell Automation

440.646.3806

pdpuess@ra.rockwell.com 

 

Laura Landvik

PadillaCRT

612.455.1763

laura.landvik@padillacrt.com

 

FactoryTalk e LISTEN. THINK. SOLVE. sono marchi commerciali di Rockwell Automation, Inc.

Per informazioni stampa:

Rockwell Automation

 

Laura Scandone        

Mariateresa Rubino

Field Marketing Specialist – Italian Region

Communications Consultant

 

Tel. + 39 389 4573163

Mail: lscandone@ra.rockwell.com

Mail mariateresarubino@gmail.com

 

 

 

]]>
L’evoluzione tecnologica che sta trasformando tutti i settori di mercato, porta il software testing in primo piano e vede Quence protagonista, in un mese, di due eventi dedicati a questo tema di grande attualità. Wed, 13 Jul 2016 16:42:18 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/399042.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/399042.html Mariateresa Rubino Mariateresa Rubino Milano, 13 Luglio 2016 - Lo scenario che si sta delineando a livello globale legato a vari aspetti della cosiddetta Trasformazione Digitale (FinTech in ambito Bancario-Finanziario,  Industry 4.0, la 4° rivoluzione industriale, IoT)  richiede alle aziende di tutti i settori  una dinamicità e un’apertura verso innovazione e  nuovi indirizzi tecnologici che non hanno precedenti, oltre alla capacità di confrontarsi con un cliente sempre più esigente e tecnologicamente evoluto. Il ruolo chiave assunto dal software e la crescente diffusione delle tecnologie IoT, hanno innalzato il livello di aspettativa del mercato e ulteriormente consolidato il rapporto tra customer experience e risultati aziendali, facendo della qualità, disponibilità e affidabilità delle applicazioni software uno dei fattori chiave che impattano direttamente sul futuro delle aziende.

 

Quence ha posto come missione aziendale la propria attenzione su questi aspetti di business, ricercando e proponendo ai propri clienti gli strumenti più innovativi per generare valore dai processi di software quality assurance, software testing e ALM, attraverso una consolidata capacità consulenziale, forti competenze metodologiche e un portafoglio di soluzioni, risultato di sapienti accordi con i migliori specialisti internazionali del settore.

L’obiettivo è garantire alle aziende elevati livelli prestazionali e qualitativi delle applicazioni software e, nel contempo, permettere loro di accelerare il  time-to-market, ridurre i costi senza mai trascurare la user experience.

 

Tutto ciò permette oggi a Quence di essere riconosciuto a pieno diritto, sia in Italia che all’estero, come un player in grado di competere con realtà da tempo radicate sul territorio e di essere chiamato a dare un proprio contributo nel corso di eventi tematici di rilievo.

 

E’ il caso della recente partecipazione al Software Testing Forum 2016 di Milano, dove Quence ha ricevuto un considerevole consenso in termini di visitatori al proprio stand e di audience durante il proprio intervento con la presentazione di Mariagrazia Brunetti, fondatrice  e managing director di Quence, e Tricentis, uno dei partner tecnologici selezionati da Quence e sviluppatore di Tosca la suite di Testing Automation che è valsa il posizionamento di leader nell’ultimo Magic Quadrant di Gartner.  Lo speech dedicato al ruolo del testing nell’approccio Devops ha offerto a tutti i partecipanti un’overview sul futuro del testing automation e sul valore di una stretta collaborazione tra i team di sviluppo e le operations e le metodologie di continuous testing. 

 

Così come il contributo offerto da Mariagrazia al Panel di esperti in occasione della Extent Conference Software Testing and Trading Technology Trends che si è tenuta il 22 giugno u.s. nella prestigiosa sede della London Stock Exchange nel corso della quale si è discusso sulle  tecnologie più innovative per il software testing e il Testing Automation nel settore Finance.

 

 

A proposito di Quence srl

 

 

Nata nel 2014, ma forte dell’esperienza di un team di professionisti che opera da oltre 20 anni nell’ambito del software testing, Quence propone al mercato un approccio  e un’offerta innovativi, perfettamente adeguati alle attuali esigenze delle aziende e alle nuove generazioni di applicazioni software e servizi, resi disponibili all’uso di massa da reti mobili ad alta velocità e  dalle nuove tipologie di dispositivi digitali.

 

Quence offre ai propri clienti una solida capacità consulenziale sui processi e sulle attività di SW Quality Assurance  e l’esperienza derivante dalla collaborazione con i migliori partner tecnologici a livello internazionale. Oggi Quence è Expert Partner di Atlassian per le soluzioni Jira, Confluence, Jira Service Desk, Bitbucket. Questa nuova collaborazione rafforza ulteriormente l’offerta di Quence che, alle soluzioni Tosca per il Testing e la Qualità  di Tricentis, Kiuwan e QA Cube, affianca ora anche l’Application Lifecycle Management (ALM). 

 Per informazioni stampa:

Simply MOD

 

Mariateresa Rubino

          

Communications Consultant

 

Tel. + 39 389 4573163

 

Mail mariateresarubino@simplymod.it

 

 

 

 

]]>
Il controllore CompactLogix 5380 migliora l'accuratezza e le prestazioni delle applicazioni ad alta velocità Wed, 29 Jun 2016 12:00:42 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/397356.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/397356.html Mariateresa Rubino Mariateresa Rubino

Maggiori capacità e nuove funzioni al servizio dei sistemi destinati a costruire la Connected Enterprise

 Milano, 29 giugno 2016 — I costruttori sono costantemente pressati dall'esigenza di aumentare velocità di produzione e produttività senza compromettere la qualità e sempre maggiore è la domanda di macchine "intelligenti". Il nuovo controllore Allen-Bradley CompactLogix 5380 di Rockwell Automation può contribuire a soddisfare questi requisiti offrendo livelli superiori di precisione e connettività nonché una capacità applicativa fino al 20 percento più elevata rispetto alle versioni precedenti di CompactLogix.

 Ideale per applicazioni ad alta velocità che prevedono fino a 20 assi di movimento, il controllore CompactLogix 5380 introduce nella gamma CompactLogix tutti i vantaggi del portafoglio Integrated Architecture di Rockwell Automation. Insieme al nuovo sistema Allen-Bradley Compact I/O Serie 5069, le uscite schedulate migliorano i tempi di risposta degli I/O fino a raggiungere gli 0,2 ms. I trigger evento dai moduli I/O consentono l'esecuzione quasi istantanea dei task.

 "Questo nuovo controllore è particolarmente utile per le applicazioni di confezionamento ad alta velocità, in cui la rapidità dei tempi di risposta è critica per il regolare funzionamento della linea di produzione" ha commentato Dexter Leong, Product Manager di Rockwell Automation. "La possibilità di avvalersi di uscite schedulate e trigger evento, una novità per la famiglia CompactLogix, consente ai tecnici di sviluppare macchine compatte che offrono livelli superiori di accuratezza e precisione."

 

Inoltre, la doppia porta Ethernet configurabile da 1 gigabit supporta le topologie DLR (Device Level Ring) o l'uso di indirizzi IP multipli. La possibilità di creare indirizzi IP multipli è particolarmente utile per i costruttori che vogliono separare la rete in modo da distinguere tra il traffico a livello di impianto e quello a livello di azienda.  

 

 Gli indicatori diagnostici luminosi visualizzano lo stato delle comunicazioni, le condizioni e l'attività dei moduli I/O. Ciò consente ad operatori e tecnici di riconoscere istantaneamente i problemi, senza dover collegare il controllore ad un computer. Inoltre, i morsetti integrati per l'alimentazione di sistema e di campo riducono il cablaggio ai moduli I/O.

 

 Nell'ambito di un approccio di "difesa totale", il controllore CompactLogix 5380 supporta funzioni di sicurezza avanzata per proteggere strutture, asset e proprietà intellettuale. Le tecnologie di sicurezza e le funzioni software che integra prevedono, tra l'altro, firmware crittografato con firma digitale, rilevamento delle modifiche basato su controllore e registrazione degli audit. Senza dimenticare il controllo degli accessi in base ai ruoli per routine ed istruzioni Add-On.

 

Come con gli altri controllori Logix, i tecnici possono utilizzare il software di progettazione Studio 5000 di Rockwell Software per configurare il controllore CompactLogix 5380 e sviluppare tutti gli elementi del loro sistema di controllo. È possibile definire i dati una sola volta, per poi accedervi e riutilizzarli ad ogni livello dell'ambiente Studio 5000 per velocizzare le attività di sviluppo e messa in servizio del sistema. 

 

Cliccare qui per l’immagine di prodotto

 

 

Informazioni su Rockwell Automation

Rockwell Automation Inc. (NYSE: (NYSE:ROK), la più grande società al mondo specializzata in automazione industriale, rende i propri clienti più produttivi ed il mondo più sostenibile. Con sede centrale a Milwaukee (Wis.) e circa 22.000 dipendenti, Rockwell Automation supporta i clienti in più di 80 Paesi.

 

Contatti media

 

Rockwell Automation

 

Laura Scandone       

Mariateresa Rubino

Field Marketing Specialist – Italian Region

Communications Consultant

 

Tel. + 39 389 4573163

Mail: lscandone@ra.rockwell.com

Mail mariateresarubino@simplymod.it

 

 

Allen-Bradley, Bulletin 5069, Compact I/O, CompactLogix, Integrated Architecture, LISTEN. THINK. SOLVE., Rockwell Software e Studio 5000 sono marchi commerciali di Rockwell Automation Inc.

]]>
Best Future Machine Award a interpack 2017: resi noti premi e giuria Tue, 21 Jun 2016 11:43:39 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/396497.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/396497.html Mariateresa Rubino Mariateresa Rubino Dopo l'annuncio della nuova edizione, a interpack 2017, del Best Future Machine Award, Rockwell Automation ha comunicato i dettagli riguardanti i premi in palio e i membri della giuria.

Milano, 21 giugno 2016 - Rockwell Automation ha reso noti i premi in palio e i nomi dei membri della giuria per la nuova edizione del Best Future Machine Award a interpack 2017.  Le macchine e le soluzioni che parteciperanno alla competizione, pensata per far conoscere e premiare l'innovazione e il design nella progettazione di macchine, verranno giudicate durante interpack 2017 da rappresentanti di aziende, di utenti finali e di associazioni di categoria.

 

Rockwell Automation ha già annunciato che, tra le aziende che saranno rappresentate in giuria, vi sono leader mondiali quali:

·      Johnson & Johnson azienda che, citando le sue stesse parole: “… riunisce ricerca e scienza – per offrire idee, prodotti e servizi innovativi per il progresso della salute e del benessere delle persone”;

·      Procter & Gamble, azienda che vanta una storica capacità di innovazione a conferma del fatto che: "…da oltre 175 anni, l'innovazione è nel nostro DNA”;

·      Kimberly Clark, la cui definizione della capacità di essere innovativi è: "…l'impegno a trovare idee nuove che creino valore”

·      Nestlé, le cui “…avanzate attività di ricerca e sviluppo promuovono l'innovazione e il costante rinnovamento del nostro portafoglio di prodotti per il settore alimentare e delle bevande”.

Le associazioni di categoria rappresentate in giuria saranno invece:

·      UCIMA - L'associazione italiana che riunisce i costruttori di macchine e soluzioni per il confezionamento e l'imballaggio.

·      GEPPIA – L'associazione francese dei costruttori di apparecchiature per l'industria alimentare, che riunisce oltre 400 aziende impegnate in attività che vanno dall'industria di processo, a trasformazione, confezionamento e condizionamento

·      PMMI – (Association for Packaging and Processing Technologies) associazione costituita da più di 700 membri, tutte industrie dei settori imballaggio, converting e confezionamento, di Stati Uniti, Canada e Messico.

Tutte le aziende che partecipano a interpack 2017 con una macchina che integra componenti o soluzioni Rockwell Automation, possono partecipare alla competizione. Stante l'importanza dei membri della giuria, essere uno dei concorrenti offre l'opportunità, unica nel suo genere, di presentare la propria tecnologia, la propria capacità progettuale e la propria visione dell'evoluzione futura, ad alcune delle persone più competenti ed influenti di questo settore industriale.

 

Il vincitore della competizione verrà annunciato il 4 Maggio 2017 durante la cerimonia di premiazione che si terrà presso lo stand Rockwell Automation a interpack 2017. Il primo premio consiste in un volo e soggiorno a Houston, in Texas (Stati Uniti) per partecipare alla Automation Fair, che si terrà il 15-16 novembre 2017 al George R. Brown Convention Center.

 

Durante l'Automation Fair, il vincitore potrà partecipare ad incontri organizzati da Rockwell Automation con manager e responsabili delle principali industrie statunitensi. Automation Fair è il momento ideale, per il vincitore e per gli altri visitatori, per discutere i concetti delle future macchine intelligenti in grado di realizzare la visione della Connected Enterprise e di IIoT. In più, l'evento permetterà anche di costruire preziose relazioni con fornitori e utenti finali provenienti da tutto il mondo. Con un nutrito programma di forum, laboratori pratici e sessioni tecniche e con la possibilità di incontrare oltre 170 espositori, i visitatori della Automation Fair avranno un quadro completo delle competenze in tema di automazione, di Rockwell Automation e dei membri della PartnerNetwork™.

 

Le iscrizioni per partecipare al ‘Best Future Machine Award’ devono pervenire entro il 31 ottobre 2016. I finalisti verranno prescelti a fine dicembre 2016 e successivamente la giuria provvederà a indicare i vincitori per ciascuna delle categorie, oltre a decidere il vincitore assoluto.

Per ulteriori dettagli sulla manifestazione e sulle categorie a cui iscriversi, accedere al sito web facendo clic qui.

 

Automation Fair, PartnerNetwork e Rockwell Automation sono marchi registrati di Rockwell Automation, Inc.

Tutti gli altri marchi registrati sono proprietà delle rispettive aziende.

 

Informazioni su Rockwell Automation

Rockwell Automation Inc. (NYSE:ROK), la più grande società al mondo specializzata in automazione industriale, rende i propri clienti più produttivi e il mondo più sostenibile. Con sede centrale a Milwaukee, Wis. e circa 22.000 dipendenti Rockwell Automation supporta i clienti in più di 80 Paesi.

 

Per informazioni stampa:

Rockwell Automation

 

Laura Scandone  

Mariateresa Rubino

Field Marketing Specialist – Italian Region

Communications Consultant

 

Tel. + 39 389 4573163

Mail: lscandone@ra.rockwell.com

Mail mariateresarubino@gmail.com


 

 

 

]]>
Rockwell Automation opens new offices in Hungary and Romania Mon, 13 Jun 2016 12:22:50 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/meccanica/395550.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/meccanica/395550.html Mariateresa Rubino Mariateresa Rubino The company further expands its activities in East and Central Europe, helping customers move into smart manufacturing

Bucarest/Budapest/Prague – 13. June 2016 - Rockwell Automation Inc. (NYSE: ROK), the world's largest company dedicated to industrial automation and information, expands its business in East and Central Europe and has opened two new offices in Bucarest, Romania and Budapest, Hungary. Both offices will have experienced industrial professionals who have worked extensively with manufacturers in the country.

“While we have been doing business in these countries for a few years, our local activities were coordinated from our office in Prague, supported by i.e. Vestra for Romania”, says Peter Rozek, director for sales operations in Hungary and Romania. “We will continue to work closely with local members of our PartnerNetwork and build upon the established relationship in both countries. These two markets are important to us and the new locations help us to best support their industries and serve our customers.”

This expansion enables really good service for manufacturers in the region”, comments Reto Berner, regional sales director EMEA East at Rockwell Automation. “As a company our goal is to support our customers to become and remain globally competitive. This is also by helping them move into smart manufacturing, which has become the number one driver of industries and countries across the globe.” Economic and political factors are putting more competitive pressure on global companies, and internationally, governments have realized that manufacturing is a major contributor to their GNP and is critical for their nations to be competitive. Many have created national initiatives, such as Germany Industrie 4.0, or the United States its Advanced Manufacturing Partnership 2.0 (AMP 2.0). These visions and technology strategies are important for companies focused on evolving their strategies to stay globally competitive. The Connected Enterprise is the vision of Rockwell Automation to connect information from the plant floor to the rest of the organization. It is the enabler to achieve many business values already today. To find out more please click here.

 

Rockwell Automation Inc. (NYSE: ROK), the world's largest company dedicated to industrial automation and information, makes its customers more productive and the world more sustainable. Headquartered in Milwaukee, Wis., Rockwell Automation employs approximately 22,000 people serving customers in more than 80 countries.

 

PartnerNetwork is a trademark of Rockwell Automation, Inc.

Contact Details:

 

Rockwell Automation

 

Laura Scandone

Mariateresa Rubino

Field Marketing Specialist – Italian Region

Communications Consultant

 

Tel. + 39 389 4573163

Mail: lscandone@ra.rockwell.com

Mail mariateresarubino@gmail.com

 

]]>
Rockwell Automation porta SAB Maltings alla Connected Enterprise Thu, 09 Jun 2016 12:13:09 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/395235.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/395235.html Mariateresa Rubino Mariateresa Rubino Milano, 9 Giugno 2016 - Rockwell Automation ha fornito recentemente a South African Breweries (SAB) il primo sistema di controllo completamente automatizzato e basato su rete EtherNet / IP per un nuovo impianto di produzione del malto situato a Alrode, Gauteng. Il nuovo sistema di controllo integrerà i processi di produzione del malto che generalmente sono separati, grazie ad un’unica soluzione basata su una singola infrastruttura di rete EtherNet / IP per offrire visibilità e dati fruibili sia a livello di produzione che manageriale di SAB. Una volta completata la messa in servizio prevista per i primi mesi del 2016, l’impianto coprirà la produzione di malto necessaria a oltre la metà dei produttori di birra del Sud Africa e Namibia.

 

A sostegno dell’economia del luogo, il nuovo impianto per la produzione di malto situato ad Alrode, accanto all’esistente fabbrica della birra sempre di proprietà della compagnia, aumenterà la produzione di malto locale dal 60 al 90%, riducendo l'impatto finanziario derivante dalla sua importazione. L'impianto permetterà di migliorare notevolmente l’attuale capacità produttiva aumentando la produzione di malto da 42 000 a 150 000 tonnellate annue.

 

SAB ha contattato Rockwell Automation per la progettazione di una soluzione completamente automatizzata e basata su infrastruttura di rete Ethernet/IP per il proprio impianto di produzione di malto, il primo in assoluto per SAB. La soluzione Rockwell Automation implementata rende disponibili al resto dell’azienda SAB tutti i dati della produzione, dando vita a una Connected Enterprise "Con la  convergenza tra sistemi OT (Operation Technology) e IT (Information Technology) offriamo a SAB un accesso sicuro ai dati di produzione, di business e transazionali per migliorare la propria supply chain, le prestazioni economiche e la sostenibilità dell’impianto.", spiega Adrian van Wyk, Business Manager for Power e components, Rockwell Automation, Africa sub-sahariana.

 

Tutti i dispositivi e processi all'interno dell'impianto sono integrati tramite una singola infrastruttura di rete sicura con hardware a doppia porta EtherNet / IP collegato in configurazione ad anello. "Oltre ad essere una soluzione tecnica pronta per qualsiasi evoluzione futura permette, allo stesso tempo, un elevato livello prestazionale e la resilienza di rete a livello di dispositivo", commenta van Wyk.

 

Controllati dai PAC Allen-Bradley ControlLogix e dagli switch Industrial Ethernet /IP Stratix Allen-Bradley, i sistemi di controllo motore includono oltre 500 relè elettronici di protezione E300, 70 convertitori CA PowerFlex 750 e 50 avviatori statici SMC Flex per l'avviamento, l’arresto, il controllo e la protezione del motore per una maggiore efficienza di produzione.

 

Per supportare il monitoraggio e i consumi energetici, la riduzione del carico e l’analisi delle armoniche, Rockwell Automation ha previsto una serie di soluzioni di misurazione Allen-Bradley PowerMonitor. Per ridurre i costi di cablaggio il partner tecnologico MSE ha invece fornito tutti i centri di controllo motore pacchettizzati distribuiti in tutto l’impianto.

 

"Il nuovo sistema automatizzato offre al personale SAB un controllo globale dell’impianto, dal livello di produzione fino a quello manageriale, grazie all’integrazione sicura su una singola infrastruttura di rete EtherNet / IP ", aggiunge van Wyk. "Consentendo un accesso sicuro ai dati di produzione, alla  diagnostica delle macchine e alla ricerca automatica dei guasti, il sistema permette a SAB di avere totale visibilità dello stabilimento di produzione del malto, e quindi di accelerare il time to market, ridurre il costo totale di proprietà, oltre a permettere un miglior utilizzo delle risorse e del rischio di impresa nella produzione del malto ".

 

Al fine di mantenere lo stabilimento continuamente in funzione, 24/7, 365, tutti i dispositivi del Centro Controllo Motore sono provvisti della funzione di configurazione automatica del dispositivo (ADC) per l'auto-riparazione  e la configurazione in automatico della componentistica sostitutiva. La funzione ADC associata alla topologia di rete ad anello di Rockwell Automation che garantisce una comunicazione continua e in tempo reale dei dispositivi, fornisce a SAB una maggior resilienza della rete e riduce i fermi macchina non pianificati.

 

"Non c'è parte del nuovo impianto che non sia collegata; tutto tramite rete EtherNet / IP ", commenta van Wyk. "Abbiamo utilizzato le più recenti tecnologie di controllo e di controllo motore che oltre ad essere a prova di evoluzioni future, offrono a SAB capacità immediate a garanzia di una maggiore produttività, sostenibilità e risposta competitiva alle richieste di un mercato dinamico e globale.".

 

Advansys, l’integration partner è responsabile dell’integrazione di tutti i processi e sistemi di controllo dell'impianto. Attualmente in funzione a una capacità  del 70%, l’impianto SAB Maltings Alrode sarà a pieno ritmo nel primi mesi del 2016.

 

A proposito di Rockwell Automation

Rockwell Automation, (NYSE: ROK), è leader mondiale nella fornitura soluzioni per l’automazione, per il controllo e per l’IT che aiutano i produttori a ottenere vantaggio competitivo nel proprio business in modo sostenibile. Con sede a Milwaukee, Wisconsin, USA, la società impiega circa 22.000 dipendenti e serve clienti in più di 80 paesi.

 

Per informazioni stampa:

Rockwell Automation

 

Laura Scandone

Mariateresa Rubino

Field Marketing Specialist – Italian Region

Communications Consultant

 

Tel. + 39 389 4573163

Mail: lscandone@ra.rockwell.com

Mail mariateresarubino@gmail.com

 

 

Allen-Bradley, PowerFlex, SMC Flex, PowerMonitor and Rockwell Automation are trademarks of Rockwell Automation, Inc. Add ControlLogix, etc.

 

 

]]>
Rockwell Automation con l’ultima versione del sistema PlantPAx riduce il time-to-market e migliora l'esperienza dell'utente Mon, 16 May 2016 18:38:42 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/392600.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/392600.html Mariateresa Rubino Mariateresa Rubino Il moderno DCS PlantPAx integra nuove tecnologie abilitanti per ottimizzare l’automazione della produzione e migliorare il controllo di processo a livello di impianto.

 

Milano, 16/05/2016 –  L'ultima versione del sistema di controllo distribuito moderno (DCS) PlantPAx di Rockwell Automation aiuta le aziende che operano nei vari settori industriali a modernizzare i propri impianti e ridurre il time-to-market. Le nuove funzionalità del sistema includono un ambiente di progettazione più efficace per ottimizzare l’automazione della produzione, facilitare l’adozione di nuove tecnologie abilitanti a supporto di una migliore esperienza degli utenti e maggiori capacità di controllo per aiutare a soddisfare gli obiettivi operativi.

 

"L'ultima versione della nostra piattaforma DCS moderna si concentra fortemente sul miglioramento dell’automazione della produzione", afferma Jason Wright, marketing manager Plant PAx System, Rockwell Automation. "Ora, il sistema integra strategie di controllo di processo pre-definite per aiutare gli utenti a ridurre notevolmente lo sforzo e il rischio nell’implementare nuove applicazioni, e ciò si traduce in un miglioramento del proprio time-to-market."

 

Maggiore automazione della produzione: per offrire agli operatori una configurazione del sistema affidabile e precisa, la piattaforma PlantPAx include ora guide ampliate di stima, di progettazione e di sviluppo. Le attuali funzionalità di documentazione e design aiutano considerevolmente ad ottimizzare l’automazione della produzione, ridurre il tempo necessario all’implementazione di un sistema mantenibile e moderno e ad abbassare i costi del ciclo di vita. Le nuove strategie di controllo pre-definite, sviluppate all'interno della libreria degli oggetti dei dati di processo di Rockwell Automation, offrono una coerente esperienza utente e di manutenzione.

 

 Miglior User Experience: Sfruttando i progressi della rete e della mobilità integrata, il sistema PlantPAx offre una migliore oltre che più affidabile esperienza utente. La presenza di switch Ethernet industriale supporta topologie a Livello 3, migliorando la scalabilità per una serie di applicazioni. I sistemi di controllo di dimensioni ridotte possono ora tramite l’infrastruttura di rete comune completamente supportata, essere integrati in reti aziendali di grandi dimensioni. Gli switch di rete incorporano la tecnologia Cisco per integrare e tradurre le tecnologie operative (OT) e informative (IT), rendendo più semplice per gli operatori di processo la configurazione e la gestione delle reti del sistema.

 

Il sistema PlantPAx ora include anche una componente mobile che consente agli utenti di creare viste ed interagire con i dati di processo attraverso una qualsiasi piattaforma mobile che sia compatibile all’HTML5. Il software è sensibile allo specifico dispositivo dell'utente, consentendo agli operatori e gestori di impianti di accedere e di visualizzare le metriche relative alle performance e alle analitiche di dati nel formato preferito più congeniale.

 

Controllo avanzato: Le nuove funzionalità di controllo predefinite come il Model Predictive Control (MPC), la gestione degli allarmi e quella dei lotti, ora operano in un ambiente comune, contribuendo a migliorare l'efficienza degli impianti e le prestazioni operative. Il sistema di controllo MPC permette la gestione prevedibile di fattori di disturbo di processo esterni e complessi e di massimizzare le prestazioni di processo entro i limiti del processo stesso. Ciò consente miglioramenti continui all'interno del processo, con riduzione di sprechi e variabilità.

 

Il sistema aggiornato sfrutta anche il batch application toolkit, introdotto recentemente per contribuire a ridurre il rischio, i tempi e i costi di implementazione di sistemi di controllo batch. Il toolkit che include documentazione, esempi applicativi e di codice fornisce ai tecnici un punto di partenza per la costruzione e manutenzione di un coerente sistema di controllo batch. Esso offre anche la flessibilità di poter personalizzare gli elementi di sistema per aumentarne la funzionalità.

 

Rockwell Automation, grazie alle funzionalità estese della sua piattaforma DCS moderna, continua a migliorare l'integrazione aziendale, la scalabilità e la comunicazione aperta tramite EtherNet / IP oltre al supporto locale per i propri clienti.

 

Per ulteriori informazioni, visitare Sala stampa .

 

A proposito di Rockwell Automation

 

 Rockwell Automation Inc. (NYSE:ROK) è leader mondiale nella fornitura di soluzioni per l’automazione, per il controllo e per l'IT che aiutano le aziende manifatturiere a ottenere vantaggio competitivo nel proprio business in modo sostenibile. Con sede a Milwaukee, Wisconsin, USA, la società impiega circa 22.000 dipendenti e serve clienti in più di 80 paesi.

 

Contatti media:

Laura Scandone

Field Marketing Specialist - Italian Region

Tel: +39 (0)51 64.64.136
 Email: lscandone@ra.rockwell.com
 LinkedIN: https://www.linkedin.com/in/laura-scandone-5265a25

 

Mariateresa Rubino

Simply MOD

Email: mariateresarubino@simplymod.it

]]>
Rockwell Automation illustra il valore che deriva dall’essere una Connected Enterprise. Tutto a SPS/IPC/Drives Italia 2016. Fri, 13 May 2016 14:11:00 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/392422.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/392422.html Mariateresa Rubino Mariateresa Rubino

L’azienda leader mondiale nella fornitura di soluzioni per l’automazione, il controllo e per l’IT partecipa a SPS/IPC/Drives Italia, la fiera annuale che riunisce fornitori e produttori del mondo dell’automazione industriale, a Parma dal 24 al 26 maggio 2016.

Rockwell Automation: Padiglione 3 - Stand C026-D026

 Milano, 13 Maggio  2016 – Per Rockwell Automation la prossima edizione di SPS, un appuntamento ormai imperdibile per tutti coloro che desiderano conoscere le tecnologie e i trend più innovativi nell’ambito dell’automazione industriale, rappresenta un’opportunità per illustrare i vantaggi derivanti dall’essere una Connected Enterprise.

Mentre nel mondo proseguono i dibattiti sulla quarta rivoluzione industriale e sullo Smart Manufacturing, Rockwell Automation, azienda leader mondiale in soluzioni di automazione che aiutano i clienti ad essere più competitivi, ne ha applicato i principi e traendo il massimo vantaggio dalle tecnologie disponibili - internet of things, big data, cloud e virtualizzazione, è oggi, a tutti gli effetti, una Connected Enterprise. 

L'innovazione digitale nei processi industriali riveste un ruolo chiave per la competitività e, a cinque anni dall’attuazione del progetto, Rockwell Automation riscontra risultati che sono destinati a crescere e che includono tra gli altri, la riduzione degli inventari, l’aumento del 96% di consegne puntuali, il miglioramento del livello di servizio ai clienti e qualità, oltre a un incremento annuo del 4-5 per cento della produttività.

Questa esperienza diretta si traduce in una potenziata capacità da parte di Rockwell Automation di comprendere e condividere le sfide dei propri clienti, e quindi supportarli al meglio nell’attuazione di un approccio Smart Manufacturing e Industrie 4,0, oggi condizione essenziale per aumentare l’efficienza e quindi la competitività delle imprese.

Presso lo stand sarà possibile approfondire questi temi e i benefici derivanti dall’implementazione della Connected Enterprise di Rockwell Automation così come di altre aziende operanti in vari settori che hanno adottato con successo questo approccio utilizzando soluzioni e tecnologie Rockwell Automation associate a quelle di partner tecnologici. Nel Connected Enterprise Corner saranno a disposizione dei visitatori specialisti di Cisco, Panduit, ProSoft e Stratus per illustrare le proprie soluzioni che, integrate a quelle di Rockwell Automation, permettono di sviluppare una rete sicura e senza soluzione di continuità tra tutti i livelli IT ed OT.

Per rispondere al meglio ai bisogni attuali e futuri dei clienti,  Rockwell Automation continua il proprio percorso di innovazione arricchendo il proprio portafoglio di soluzioni integrate di controllo e informazione.  Qui di seguito solo un breve cenno delle numerose novità che verranno presentate nel corso della manifestazione.

Dedicate alle applicazioni di fascia media, le Soluzioni Midrange si arricchiscono del nuovo controllore Compact GuardLogix 5370 che offre sicurezza e movimento integrati su una singola rete EtherNet / IP, in applicazioni fino a 16 assi. Oltre a semplificare le architetture di sistema, Compact GuardLogix 5370 facilita la progettazione della sicurezza in una vasta gamma di macchine standard e su misura e supporta gli utenti nella conformità agli standard di sicurezza internazionali raggiungendo le valutazioni più alte per la sicurezza delle macchine (SiL 3, Performance Level e Categoria 4).

La famiglia Logix include ora il nuovo controllore Allen-Bradley ControlLogix 5580. Predisposto per supportare l’uso crescente di dispositivi intelligenti nelle attività produttive e industriali, questo controllore permette di migliorare le prestazioni del sistema e ridurre la complessità oltre a supportare funzionalità di sicurezza avanzate e predisporre i sistemi per la Connected Enterprise.

FactoryTalk VantagePoint Enterprise Manufacturing Intelligence (EMI) v7.0 è stato arricchito con nuovi workflow di importazione e configurazione basati su tecnologia mobile che permettono di configurare, in un’unica operazione, una soluzione di manufacturing intelligence.

Azionamento su due assi, una vasta gamma di potenza, da 1,6 a 60 kilowatt e notevole risparmio di tempo nella messa a punto per i nuovi Servoazionamenti Allen-Bradley Kinetix 5700. Una piattaforma di nuova generazione, che va a sostituire le soluzioni multiasse e che può aiutare i costruttori di macchine a ridurre del 70 per cento la necessità di spazio sul quadro e del 60 per cento i cablaggi. Permette di sviluppare macchine più efficienti e  accorciarne il time-to-market offrendo agli utenti finali macchine ad alte prestazioni, più facili da mantenere e più flessibili per permettere cambi produzione più rapidi.

I convertitori di frequenza PowerFlex® 527 hanno una gamma di potenza che va da 0.4 a 22 kilowatt e sono progettati per utilizzare le funzionalità del controllore e Studio 5000 Logix Designer™ semplificando l'uso e lo sviluppo della macchina. Questo approccio utilizza istruzioni di controllo assi condivise dai convertitori di frequenza PowerFlex 527 e dai servoazionamenti Kinetix®, per offrire la stessa esperienza utente per la configurazione, la programmazione ed il controllo di entrambi i tipi di soluzioni. Offre connettività EtherNet/IP™ a due porte e sicurezza integrata basata su controllore con istruzioni fornite tramite rete EtherNet/IP con certificazione SIL 3/PLe Cat 3. Consente di ridurre hardware, cablaggio e i costi di manodopera.

La soluzione iTRAK® che rappresenta una svolta rivoluzionaria nella concezione delle macchine automatiche del futuro e che continua ad essere il più innovativo sistema motion presente sul mercato. Basato su tecnologia dei motori lineari permette il controllo indipendente di molteplici carrelli lungo un circuito chiuso, costituito da elementi rettilinei e curvilinei e sostituisce apparati meccanici basati su catene o cinghie pilotati da motori rotativi.

Ulteriori opportunità di approfondimento sulla Connected Enterprise sono offerte da una serie di iniziative che vedono protagoniste le soluzioni Rockwell Automation in forma diretta o attraverso la testionianza di clienti che le hanno adottate con successo.

AREA KNOW HOW 4.0 

Nel padiglione 4 presso il booth Rockwell Automation sarà possibile scoprire come cambierà la produzione industriale con Industry 4.0.

 

FORUM

CISCO IoE talks: la fabbrica IN DIGITALE

Martedì 24 maggio, Padiglione 4 , Sala Grande, ore 10:00- 13:00

 

TAVOLA ROTONDE:

 Automotive

Mass Customization: flessibilità ed efficienza produttiva

Mercoledì 25 maggio, Padiglione 4, Sala Grande, ore 10:00-13:00

Food&Pharma

Diagnostica, minimizzazione e personalizzazione dei lotti di produzione nel settore alimentare e farmaceutici

Giovedì 26 maggio, Padiglione 4,  Sala Grande, ore 10:00 -13:00

 

CONVEGNI SCIENTIFICI

BIG DATA à La sicurezza nella gestione degli accessi alle reti locali nelle applicazioni IoT industriali

Martedì 24 maggio, Padiglione 2, Sala Cioccolato, ore 14:00- 17:30

PROGETTAZIONE MECCATRONICA à L’evoluzione della robotica nelle macchine automatiche

Martedì 25 maggio, Padiglione 2, Sala Cioccolato, ore 14:00-17:30

 

SEMINARIO ODVA

Ethernet/IP: un protocollo industriale “IoT ready”

Mercoledì 25 maggio, Padiglione 2, Sala Crema, ore 10:00 - 13:00

 

A proposito di Rockwell Automation

Rockwell Automation, (NYSE: ROK), è leader mondiale nella fornitura soluzioni per l’automazione, per il controllo e per l’IT che aiutano i produttori a ottenere vantaggio competitivo nel proprio business in modo sostenibile. Con sede a Milwaukee, Wisconsin, USA, la società impiega circa 22.500 dipendenti e serve clienti in più di 80 paesi.

 

Per informazioni stampa:

Rockwell Automation

 

Laura Scandone

Mariateresa Rubino

Field Marketing Specialist – Italian Region

Communications Consultant

 

Tel. + 39 389 4573163

Mail: lscandone@ra.rockwell.com

Mail mariateresarubino@gmail.com


 

]]>
Rockwell Automation Expands Motion Control Business Tue, 26 Apr 2016 17:43:57 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/390651.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/390651.html Mariateresa Rubino Mariateresa Rubino Investment in independent cart technology strengthens offering for packaging, automotive and medical device manufacturers

Rockwell Automation today announced it has expanded its motion control business by completing the acquisition of MagneMotion, a leading manufacturer of patented, high-performance conveyor systems with servo-controlled independent cart technology. The addition of this new offering will integrate into existing Rockwell Automation control, safety and sensing solutions to help manufacturers more safely, quickly and easily transport products and heavy loads between machines and throughout a plant. 

Developed by Ph.D.-level researchers from MIT, the MagneMotion systems are designed for applications of almost any length, speed and thrust requirements, with no cables limiting the motion of the vehicle or moving frame. With linear synchronous motor technology, the systems help manufacturers achieve higher throughput and greater flexibility to run a variety of products through and between machines. 

 This is the second major investment made by Rockwell Automation to build its motion control business; in 2014, the company acquired Jacobs Automation and its iTRAK system. “This innovative technology complements our current offering and is particularly useful for customers in automotive manufacturing and general assembly, packaging, and medical device manufacturing, where there is a significant need for careful and precise movement of many different products and parts,” said Marco Wishart, vice president and general manager, motion control business, Rockwell Automation. “The acquisition allows Rockwell Automation to expand its motion control offering in additional regions and use its global infrastructure to support this business as it continues to grow,” Wishart added. 

 By augmenting its motion control offering with high-performance conveyor systems that can be fully integrated with its existing products, Rockwell Automation aims to complement and strengthen its market position, increase its domain expertise, and further expand its technology offering for collaborators and customers worldwide.

 “We look forward to helping Rockwell Automation customers capture the benefits of using advanced motion control solutions in their plants and across their machine network,” said Todd Webber, general manager of MagneMotion.

Per ulteriori informazioni, visitare Sala stampa.

 

A proposito di Rockwell Automation

Rockwell Automation Inc. (NYSE:ROK) è leader mondiale nella fornitura di soluzioni per l’automazione, per il controllo e per l'IT che aiutano le aziende manifatturiere a ottenere vantaggio competitivo nel proprio business in modo sostenibile. Con sede a Milwaukee, Wisconsin, USA, la società impiega circa 22.000 dipendenti e serve clienti in più di 80 paesi.

 

Contatti media:

Laura Scandone

Field Marketing Specialist - Italian Region

Tel: +39 (0)51 64.64.136

 

Mariateresa Rubino

Simply MOD

Email: mariateresarubino@simplymod.it

]]>
Rockwell Automation annuncia cambiamenti nella leadership: Blake Moret viene nominato amministratore delegato, Keith Nosbusch rimane presidente Thu, 21 Apr 2016 11:56:47 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/390202.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/390202.html Mariateresa Rubino Mariateresa Rubino Milano 20 aprile 2016 - Rockwell Automation (NYSE:ROK) ha annunciato che il suo consiglio d'amministrazione ha eletto Blake D. Moret, veterano della società con 30 anni di servizio, presidente e amministratore delegato, con decorrenza a partire dal 1° luglio 2016.

In tale data, Keith D. Nosbusch, 65 anni, che è stato presidente e amministratore delegato dal 2004, passerà dai precedenti ruoli continuando, tuttavia, come presidente del consiglio.

Moret, 53 anni, è attualmente vicepresidente senior della divisione Sistemi e Soluzioni di Controllo della società.

 

 

Testo originale e completo: al seguente link: Rockwell Automation Announces Leadership Changes: Blake Moret Named CEO, Keith Nosbusch to Remain Chairman  

 

Per ulteriori informazioni, visitare Sala stampa.

 

A proposito di Rockwell Automation Rockwell Automation Inc. (NYSE:ROK) è leader mondiale nella fornitura di soluzioni per l’automazione, per il controllo e per l'IT che aiutano le aziende manifatturiere a ottenere vantaggio competitivo nel proprio business in modo sostenibile. Con sede a Milwaukee, Wisconsin, USA, la società impiega circa 22.000 dipendenti e serve clienti in più di 80 paesi.

 

Contatti media: Laura Scandone

Field Marketing Specialist - Italian Region

Email: lscandone@ra.rockwell.com

LinkedIN: https://www.linkedin.com/in/laura-scandone-5265a25

 

Mariateresa Rubino

Simply MOD

Email: mariateresarubino@simplymod.it 

 

]]>