Comunicati.net - Comunicati pubblicati - luciana rota Comunicati.net - Comunicati pubblicati - luciana rota Thu, 04 Jun 2020 14:23:18 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/utenti/18657/1 up date | CS _MUSEO DEL GHISALLO E ACDB MUSEO Fri, 15 May 2020 17:58:15 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/637995.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/637995.html luciana rota luciana rota

UP DATE

 

@MuseodelGhisallo

CS _MUSEO DEL GHISALLO PORTAVOCE DI SPORT, INCLUSIONE E CULTURA DELLA BICI

 

Nella giornata internazionale dei Musei, lunedì 18 maggio 2020, la Casa dei Ciclisti propone una serie di eventi in collegamento Facebook con Budapest (al mattino) e con le due campionesse paralimpiche Francesca Porcellato e Roberta Amadeo (al pomeriggio). Prosegue la strada digitale con una nuova serie di eventi virtuali culturali in collaborazione con Museo AcdB – Alessandria Città della Bicicletta.

 

Il 18 maggio 2020 l’International Council of Museum – ICOM – celebra la giornata internazionale dei Musei e il tema dell’edizione di quest’anno è quello dell’inclusione e dell’accessibilità. Il Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo di Magreglio, insieme con i suoi amici e il gemellato Museo AcdB di Alessandria, partecipa con una riflessione condivisa sul valore dell’inclusione sportiva oltre a quella museale, mostrando decisamente il suo orientamento sin dalla progettazione: un museo sensibile allo sport e all’inclusione.

Leggi tutto QUI

 

@MuseoAcdB

CS_GERBI E CUNIOLO UNA RIVALITÀ DA NUMERI UNO


Alessandria Città delle Biciclette, il museo di Palazzo del Monferrato, propone il primo capitolo di una mostra a tappe, esperienza virtuale che coinvolge il pubblico e dà concretezza al progetto condiviso con il Museo del Ghisallo dall’Archivio Digitale.

 

On line da lunedì 18 maggio 2020 nella giornata internazionale dei musei

 

Alessandria Città delle Biciclette, 15 MAGGIO 2020 Il museo Alessandria Città delle Biciclette (AcdB) di Palazzo Monferrato inizia una nuova stagione di racconti con l’inaugurazione di una mostra – esperienza virtuale on line da lunedì 18 maggio 2020 nella giornata internazionale dei musei, mostra che di fatto è il primo capitolo di una rassegna culturale ciclostorica a tappe. Il primo appuntamento è intitolato Gerbi-Cuniolo una rivalità da numeri uno.

Dice Roberto Livraghi, direttore di AcdB Museo: “Stiamo lavorando da alcuni mesi sui materiali digitali, implementando in parallelo la sezione fotografica che abbiamo inaugurato con la mostra dedicata nel 2019 a Fausto Coppi, “Scatti”, e abbiamo decisopiù che mai in tempi come questi in cui la priorità è la salute e la prevenzione senza assembramenti – di condividere con il nostro pubblico i passi in avanti che stiamo facendo nel progetto dell’Archivio Digitale, un lavoro iniziato grazie alla collaborazione con il Museo del Ghisallo, che ci vede focalizzati su un patrimonio unico”.

“L’obiettivo non è solo quello di salvare materiale iconografico che andrebbe perduto, digitalizzandolo e catalogandolo in un modo innovativo, ma soprattutto trovare il modo attraverso eventi culturali anche a tappe, anche virtuali, metterlo a disposizione di tutti gli appassionati e di chi vuole documentarsi su una storia del Paese che ci riguarda da vicino e che non è ancora finita. Una storia che continua ad appassionare tutti”.

La proposta – una vera e propria experience in tre D - coinvolge direttamente il visitatore virtuale, che attraverso un semplice link – promosso dai canali web e social – entra nelle stanze dedicate al capitolo di questa mostra a tappe. Immagini, testi, musica: tutto concorre a calare lo spettatore nel racconto.

 

Il primo percorso proposto da AcdB con Museo del Ghisallo è dedicato alla prima rivalità della storia. Due campioni. Due maglie. Giovanni Gerbi, l’astigiano, e Giovanni Cuniolo, il tortonese. I primi numeri uno del dualismo sportivo. Una rivalità da gustare attraverso le immagini e le parole: un viaggio nel racconto in bianco e nero. Nelle fotografie a tutta parete di una mostra virtuale e immaginifica.

O sei Gerbi o sei Cuniolo, entrando in questa mostra ti potrai immedesimare nella rivalità sportiva che ci fa ritrovare due grandi campioni forse troppo poco celebrati, due campionissimi prima di Girardengo e di Coppi. Campioni nella terra dei campionissimi. In Piemonte. Siamo nei primi del Novecento. Quando con la bicicletta tutto ha inizio.

Andiamo:

LINK EXPERIENCE ACDB MUSEUM #1
GERBI-CUNIOLO UNA RIVALITÀ DA NUMERI UNO

ON LINE DAL 18 MAGGIO 2020

 

 

 

PER SEGUIRE ACDB VIRTUALE

 

#iopedaloconAcdB #iorestoacasa


Facebook: https://www.facebook.com/AcdBMuseo/

Instagram https://www.instagram.com/acdbmuseo/

 

Il sito qui: www.acdbmuseo.it

Il canale di Youtube qui

 

 

Per info – Luciana Rota
Giornalista e Media Relations

@MuseoAcdB - @MuseoGhisallo

iPhone 0039 392 1968174
mail:
luciana.rota@me.com

 

 

 

]]>
CS _MUSEO DEL GHISALLO E ACDB MUSEO Fri, 15 May 2020 17:49:59 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/637985.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/637985.html luciana rota luciana rota

@MuseodelGhisallo

CS _MUSEO DEL GHISALLO PORTAVOCE DI SPORT, INCLUSIONE E CULTURA DELLA BICI

 

Nella giornata internazionale dei Musei, lunedì 18 maggio 2020, la Casa dei Ciclisti propone una serie di eventi in collegamento Facebook con Budapest (al mattino) e con le due campionesse paralimpiche Francesca Porcellato e Roberta Amadeo (al pomeriggio). Prosegue la strada digitale con una nuova serie di eventi virtuali culturali in collaborazione con Museo AcdB – Alessandria Città della Bicicletta.

Il 18 maggio 2020 l’International Council of Museum – ICOM – celebra la giornata internazionale dei Musei e il tema dell’edizione di quest’anno è quello dell’inclusione e dell’accessibilità. Il Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo di Magreglio, insieme con i suoi amici e il gemellato Museo AcdB di Alessandria, partecipa con una riflessione condivisa sul valore dell’inclusione sportiva oltre a quella museale, mostrando decisamente il suo orientamento sin dalla progettazione: un museo sensibile allo sport e all’inclusione.

Leggi tutto QUI

 

@MuseoAcdB

CS_GERBI E CUNIOLO UNA RIVALITÀ DA NUMERI UNO


Alessandria Città delle Biciclette, il museo di Palazzo del Monferrato, propone il primo capitolo di una mostra a tappe, esperienza virtuale che coinvolge il pubblico e dà concretezza al progetto condiviso con il Museo del Ghisallo dall’Archivio Digitale.

 

On line da lunedì 18 maggio 2020 nella giornata internazionale dei musei

 

Alessandria Città delle Biciclette, 15 MAGGIO 2020 Il museo Alessandria Città delle Biciclette (AcdB) di Palazzo Monferrato inizia una nuova stagione di racconti con l’inaugurazione di una mostra – esperienza virtuale on line da lunedì 18 maggio 2020 nella giornata internazionale dei musei, mostra che di fatto è il primo capitolo di una rassegna culturale ciclostorica a tappe. Il primo appuntamento è intitolato Gerbi-Cuniolo una rivalità da numeri uno.

Dice Roberto Livraghi, direttore di AcdB Museo: “Stiamo lavorando da alcuni mesi sui materiali digitali, implementando in parallelo la sezione fotografica che abbiamo inaugurato con la mostra dedicata nel 2019 a Fausto Coppi, “Scatti”, e abbiamo decisopiù che mai in tempi come questi in cui la priorità è la salute e la prevenzione senza assembramenti – di condividere con il nostro pubblico i passi in avanti che stiamo facendo nel progetto dell’Archivio Digitale, un lavoro iniziato grazie alla collaborazione con il Museo del Ghisallo, che ci vede focalizzati su un patrimonio unico”.

“L’obiettivo non è solo quello di salvare materiale iconografico che andrebbe perduto, digitalizzandolo e catalogandolo in un modo innovativo, ma soprattutto trovare il modo attraverso eventi culturali anche a tappe, anche virtuali, metterlo a disposizione di tutti gli appassionati e di chi vuole documentarsi su una storia del Paese che ci riguarda da vicino e che non è ancora finita. Una storia che continua ad appassionare tutti”.

La proposta – una vera e propria experience in tre D - coinvolge direttamente il visitatore virtuale, che attraverso un semplice link – promosso dai canali web e social – entra nelle stanze dedicate al capitolo di questa mostra a tappe. Immagini, testi, musica: tutto concorre a calare lo spettatore nel racconto.

 

Il primo percorso proposto da AcdB con Museo del Ghisallo è dedicato alla prima rivalità della storia. Due campioni. Due maglie. Giovanni Gerbi, l’astigiano, e Giovanni Cuniolo, il tortonese. I primi numeri uno del dualismo sportivo. Una rivalità da gustare attraverso le immagini e le parole: un viaggio nel racconto in bianco e nero. Nelle fotografie a tutta parete di una mostra virtuale e immaginifica.

O sei Gerbi o sei Cuniolo, entrando in questa mostra ti potrai immedesimare nella rivalità sportiva che ci fa ritrovare due grandi campioni forse troppo poco celebrati, due campionissimi prima di Girardengo e di Coppi. Campioni nella terra dei campionissimi. In Piemonte. Siamo nei primi del Novecento. Quando con la bicicletta tutto ha inizio.

Andiamo:

LINK EXPERIENCE ACDB MUSEUM #1
GERBI-CUNIOLO UNA RIVALITÀ DA NUMERI UNO

http://virtualtour.linelab.net/virtuals/gerbicuniolo/

 

 

 

PER SEGUIRE ACDB VIRTUALE

 

#iopedaloconAcdB #iorestoacasa


Facebook: https://www.facebook.com/AcdBMuseo/

Instagram https://www.instagram.com/acdbmuseo/

 

Il sito qui: www.acdbmuseo.it

Il canale di Youtube qui

 

 

Per info – Luciana Rota
Giornalista e Media Relations

@MuseoAcdB - @MuseoGhisallo

iPhone 0039 392 1968174
mail:
luciana.rota@me.com

 

 

 

]]>
@PRESS | ACDBMUSEO E MUSEODELGHISALLO INFORMANO Mon, 20 Apr 2020 13:18:57 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/630972.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/630972.html luciana rota luciana rota

#ACDBMUSEO E #MUSEODELGHISALLO INFORMANO del 20 APRILE 2020

Immagine che contiene fiore, uccello  Descrizione generata automaticamente

 

5 CERCHI QUANTE STORIE (leggi tutto qui)

Un gruppo di autori appassionati di sport olimpico per … sopperire alla mancanza di eventi e in attesa attiva dei Giochi Olimpici di Tokyo ha realizzato una Newsletter con contenuti curiosi, aneddoti, informazioni verificate: insomma, altre storie a cinque cerchi, mai banali e che seguono un filo conduttore molto culturale.  Un lavoro che va segnalato e che risponde alla storia dello sport che pedala anche più forte al tempo del Coronavirus.

 

Il loro lavoro si intitola 5 cerchi quante storie ed è una newsletter sulle Olimpiadi che mercoledì 22 aprile verrà spedita a tutti gli iscritti (siamo al numero 4 del 2020). Il rodaggio di 5 cerchi quante storie è già stato fatto ed è molto positivo il risultato. La prossima puntata sarà dedicata ai racconti sul 1936 - non solo Berlino - e si parlerà anche dei diversi boicottaggi che hanno condizionato diverse edizioni dei Giochi olimpici.

 

La frequenza della newsletter è settimanale, la prima è stata inviata il 24 marzo, cioè a quattro mesi della prevista inaugurazione di Tokyo 2020, Olimpiade come noto poi rinviata. Ogni mese viene realizzato un numero speciale, quello di aprile spedito a Pasquetta raccontava gli sport all’aperto, disputati fuori da stadi e palazzetti, e comprende un’intervista a Paola Pezzo, campionessa ad Atlanta 1996 e a Sydney 2000.

 

Lo speciale di maggio, messo in rete in coincidenza con l’inaugurazione dell’Olimpiade di Parigi del 1900 racconterà le cinque edizioni finora disputate negli anni con lo zero. Tutte edizioni significative, due infatti si svolsero all’inizio del secolo (quella del 2000 anche del millennio), Anversa fu la prima dopo la Grande Guerra, nel 1960 Roma ospitò l’edizione più affascinante della storia delle Olimpiadi moderne.

 

5 cerchi quante storie è una newsletter spedita da 5cerchiquantestorie@gmail.com e per iscriversi si va qui https://5cerchiquantestorie.wordpress.com/blog-2/

o si manda una mail. 5 cerchi quante storie è un blog https://5cerchiquantestorie.wordpress.com e una pagina facebook

https://www.facebook.com/5CerchiQuanteStorie/

 

Sono 5 gli autori, 5 come i cerchi olimpici. Si sono conosciuti al corso Scrivere di sport della scuola Belleville (Milano) curato da Michele Dalai a cui vogliamo tutti un gran bene, e senza il quale la newsletter, banalmente, non ci sarebbe, come raccontano. Gli autori sono Micaela Francesca Comasini, Beppe Giuliano (Monighini), Federica Palman, Sandro Ros e Nicolò Vallone.

 

Una cosa che accomuna gli autori di blog (e newsletter), è che tutte e tutti loro, ogni quattro anni, celebrano una personale festa liturgica guardando le gare e leggendo tutto quel che si può per informarsi. Questa volta hanno deciso di fare qualcosa in più. Raccontare la prossima Olimpiade, e quelle del passato, con la stessa passione con cui partecipano ai Giochi con la speranza che i loro racconti siano utili ad accompagnarci verso Tokyo 2020 (o 2021 che dir si voglia).

 

Così puntualizzano: Mentre preparavamo la newsletter (pensata a gennaio) abbiamo vissuto anche noi, oltre al dramma del virus che si è diffuso nel mondo, l’incertezza sull’inizio dei Giochi il 24 luglio 2020, il loro rinvio. Ci siamo chiesti se partire lo stesso, e la nostra risposta è stata sì: di storie a 5 cerchi abbiamo voglia, e speriamo la abbiate anche voi.

 

 

 

PER SEGUIRE ACDB VIRTUALE

 

#iopedaloconAcdB #iorestoacasa
Facebook:
https://www.facebook.com/AcdBMuseo/

Instagram https://www.instagram.com/acdbmuseo/

 

Il sito qui: www.acdbmuseo.it


Per info – Luciana Rota
Giornalista e Media Relations
@MuseoAcdB - @MuseoGhisallo

iPhone 0039 392 1968174 mail: luciana.rota@me.com              

Avviso di riservatezza
La presente e-mail è ad uso esclusivo di colui al quale è indirizzata e potrebbe contenere informazioni riservate. Se l’avete ricevuta per errore ci scusiamo, Vi invitiamo a darcene immediata notizia scrivendo a luciana.rota@me.com ed a cancellarla definitivamente. La diffusione, l'utilizzo e/o la conservazione dei dati ricevuti per errore costituiscono violazioni alle disposizioni del Regolamento UE 2016/679 in materia di tutela dei dati personali. La sua mail è presente nel data base del Museo AcdB – Museo del Ghisallo.

Mail confidentiality footer
This message may contain confidential information and must not be copied, disclosed or used by anybody other than the intended recipient. If you have received this message in error, please notify us writing to luciana.rota@me.com and delete the message and any copies of it in compliance. His email address is present in the date base of AcdB Museum and Ghisallo Cycling Museum.

 

]]>
cs - IL MUSEO DEL GHISALLO APERTO VIRTUALMENTE Wed, 18 Mar 2020 16:18:45 +0100 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/624886.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/624886.html luciana rota luciana rota

COMUNICATO STAMPA

 

IL MUSEO DEL GHISALLO APERTO VIRTUALMENTE

Nel rispetto del DPCM 11 marzo 2020  il Museo del Ciclismo del Ghisallo resta chiuso al pubblico ma aperto virtualmente per i suoi followers (solo su FB sono oltre diecimila).

La misura drastica della chiusura proprio quando stava per ripartire la stagione museale risponde al senso di responsabilità civica. Ognuno deve fare la propria parte.

 

Magreglio, 18 marzo 2020 - Il Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo aderisce alle iniziative del MiBACT, del Ministero dello Sport e di ICOM (International Council of Museums) Italia caratterizzate da questi hasthag: #iorestoacasa #distantimauniti #laculturanonsiferma ed è anche il nostro un museo che resta virtualmente aperto grazie ai social network e al suo spazio digitale. “Abbiamo bisogno di mantenere vivo il contatto con il nostro mondo e i  feedback dei visitatori – anche quelli virtuali –  sono molto importanti. – ha detto la direttrice Carola Gentilini -  Attraverso il nostro sito, la newsletter e le pagine di Facebook e di Instagram cercheremo di non fermarci e di seminare ancora di più entusiasmo per la storia del ciclismo e dei suoi protagonisti, per gli aneddoti a due ruote, per coltivare la passione di un mondo abituato a fare fatica. È anche il tempo della lettura, della ricerca, degli approfondimenti. Abbiamo la fortuna di avere ereditato tutti questi ricordi: continueremo a lavorare per valorizzarli”.

 

“In un momento così difficile non possiamo fare altro che rimboccarci tutti le maniche anche del buon senso e dell’esempio. Trovare motivazioni e progettare un futuro per il nostro museo usando l’esempio del nostro fondatore, Fiorenzo Magni, che ci ha trasmesso anche un profondo senso religioso oggi più che mai fonte di speranza. Siamo gente del ciclismo e le salite non ci spaventano. Restate collegati con noi, facciamo idealmente un po’ di rulli e poi torneremo più forti!,” ha detto Antonio Molteni presidente della Fondazione Museo del Ciclismo .

 

Il Museo è dunque aperto virtualmente, per raccontare la storia del Museo, del Ciclismo e dei suoi Campioni. Per ricordare e vivere insieme a tutti gli appassionati il Centenario di Fiorenzo Magni. Il Museo del Ghisallo digitale ha più che mai bisogno dei suoi followers e di interagire con il suo mondo, condividendo sulle sue pagine i ricordi e le emozioni che il Ciclismo  sa regalare. Mai come adesso, soprattutto qui,  nella Casa dei Ciclisti.Mai come ora ci vuole forza. Per certi versi la forza di un Leone. Prendiamo ancora una volta esempio da Fiorenzo Magni, dalla sua grande determinazione, la stessa del “San Luca”, la stessa con cui affrontò il Giro d’Italia del 1956, giusto per fare un esempio ma ce ne sarebbero tanti altri, quando nonostante la doppia caduta e la frattura della clavicola terminò il Giro in seconda posizione dietro al vincitore Charly Gaul. Ammirando il panorama del belvedere, qui a Magreglio, accanto al Santuario del Ghisallo, da questa posizione privilegiata dalla protezione della Madonna dei Ciclisti, non si può che essere fiduciosi e con questa fiducia aspettare il giorno in cui il Museo riaprirà. Così, pedalare insieme sarà ancora più bello.

 

Il link alla notizia qui

 

Ecco le porte aperte per il Museo del Ghisallo virtuale: www.museodelghisallo.it

Facebook  @MuseodelGhisallo | Twitter  @museoghisallo | Instagram @museoghisallo  

 

 

Contatti – Luciana Rota @MuseoAcdB - @MuseoGhisallo
iPhone 0039 392 1968174 mail: luciana.rota@me.com

 

]]>
EVENTO ANNULLATO | CS | 13 marzo AcdB RACCONTA Wed, 04 Mar 2020 11:33:19 +0100 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/622894.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/622894.html luciana rota luciana rota

In merito al comunicato in oggetto vi informiamo che
L’EVENTO E’ RINVIATO IN DATA DA DEFINIRE PER ALLINEARCI A MISURE DI PREVENZIONE IN RELAZIONE ALLA DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID-19.
Cordiali saluti, AcdB Museo

@MuseoAcdB RACCONTA

GLI UOMINI DEL NOVECENTO: GALETTI E MASETTI
un incontro con SERGIO MEDA E MASSIMO M. VERONESE


Alessandria Città delle Biciclette
Palazzo del Monferrato - In Via San Lorenzo 21
Venerdì 13 marzo 2020 ore 17,30


COMUNICATO STAMPA

Alessandria Città delle Biciclette, 2 marzo 2020 Il museo Alessandria Città delle Biciclette (AcdB) inizia una nuova stagione di incontri con il primo evento che appartiene alla collana AcdB Racconta.
Alessandria Città delle Biciclette racconta storie di biciclette e di grandi uomini. Lo fa in un evento che si terrà nella sala conferenze di Palazzo Monferrato, in via San Lorenzo 21, presso la sede museale, venerdì 13 marzo alle ore 17,30, quando sarà la volta di AcdB Racconta | Gli uomini del Novecento: Galetti e Masetti. Dove le “o” di un millennio importante come quello del Novecento appunto sono proprio circolari, tonde come due ruote di biciclette, sono le ruote che con questi uomini hanno compiuto grandi imprese, agonistiche da una parte e avventurose per non dire touristiche dall’altra.

Gli uomini avventurosi di inizio Novecento, quelli che furono i primi a regalarci storie di biciclette che ancora oggi sono esempi, saranno raccontati in questo incontro culturale, moderato da Luciana Rota, con Sergio Meda e Massimo M. Veronese. Introduce Roberto Livraghi, direttore del Museo AcdB.

L’agonismo con: Carlo Galetti. A raccontarci il campione di ciclismo (Corsico 26 agosto 1882 /  Milano 2 aprile 1949) Sergio Meda, giornalista e scrittore molto legato alla storia della Corsa Rosa che ci presenterà il primo plurivincitore del Giro d’Italia, un Giro d’altri tempi. Pionieristico in tutto, Galetti vinse anche due volte il Giro di Sicilia. Corsi e ricorsi storici (e numeri) cento anni fa, nel 1920, Galetti fondò anche il suo marchio di biciclette… Meda coinvolgerà anche nel racconto Paolo Migliavacca, uno degli autori del libro dedicato al corridore lombardo (Galetti, un portento, ed Sport & Passione, autori P.Migliavacca, L.Papetti, A.Portioli).

L’avventura con: Luigi Masetti (Trecenta 18 dicembre 1864 / Milano 22 maggio 1940), un personaggio avventuroso e coinvolgente che sarà raccontato da Massimo Veronese, giornalista, scrittore, appassionato di storia e di umanità.

Veronese non ci presenta un libro ma ci riporta indietro nel tempo con la storia di quello che viene considerato il padre di cicloturismo. Siamo nell’ottantesimo anniversario della sua morte, avvenuta nel 1940, e riscopriamo un Masetti geniale, fratello diverso di quel Carlo Michel precursore di tante cose a due ruote (a cui è dedicato il museo AcdB). Masetti venne chiamato anche Il Napoleone della bicicletta… ma questa è solo una parte della storia che ci svelerà Massimo Veronese nel corso dell’incontro.

SERGIO MEDA

Milanese, classe 1949, felici trascorsi a La Gazzetta dello Sport in vari ruoli, nel 1982 lascia il Gruppo Rcs per fondare, con Beppe Viola, Magazine, un riuscito esperimento di agenzia di comunicazione in tre ambiti: sport, spettacolo e costume. Dopo divertenti esperienze fuori settore – medicina e medicina dello sport – rientra in Gazzetta a metà degli anni Novanta, questa volta all’Ufficio Stampa delle manifestazioni, in particolare del Giro d’Italia di cui ha retto le sorti sino all’edizione del Centenario (2009).

MASSIMO M.VERONESE

Classe 1960 rodigino di nascita ma milanese da sempre è caposervizio della redazione Esteri e Attualità del Giornale dopo aver lavorato a Gente, Raitre e Retequattro. Ha scritto per Mondadori Tutte Palle e Tutte Palle Mundial e per Feltrinelli Italia tutti i santi giorni con lo pseudonimo di Santo Pallone. Il suo Senti chi parla, il primo libro interattivo sul doppiaggio è stato presentato al festival del Cinema di Venezia. Fa parte dello staff del Festival delle Storie e di Rovigoracconta.

 

Per info – Luciana Rota
Giornalista e Media Relations

@MuseoAcdB - @MuseoGhisallo

iPhone 0039 392 1968174
mail:
luciana.rota@me.com

Avviso di riservatezza
La presente e-mail è ad uso esclusivo di colui al quale è indirizzata e potrebbe contenere informazioni riservate. Se l’avete ricevuta per errore ci scusiamo, Vi invitiamo a darcene immediata notizia scrivendo a luciana.rota@me.com ed a cancellarla definitivamente. La diffusione, l'utilizzo e/o la conservazione dei dati ricevuti per errore costituiscono violazioni alle disposizioni del Regolamento UE 2016/679 in materia di tutela dei dati personali. La sua mail è presente nel data base del Museo AcdB – Musel del Ghisallo.

Mail confidentiality footer
This message may contain confidential information and must not be copied, disclosed or used by anybody other than the intended recipient. If you have received this message in error, please notify us writing to luciana.rota@me.com and delete the message and any copies of it in compliance. His email address is present in the date base of Ac dB Museum and Ghisallo Cycling Museum.

]]>
CS | 13 marzo AcdB RACCONTA Tue, 03 Mar 2020 19:14:26 +0100 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/622805.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/622805.html luciana rota luciana rota

@MuseoAcdB RACCONTA

GLI UOMINI DEL NOVECENTO: GALETTI E MASETTI
un incontro con SERGIO MEDA E MASSIMO M. VERONESE


Alessandria Città delle Biciclette
Palazzo del Monferrato - In Via San Lorenzo 21
Venerdì 13 marzo 2020 ore 17,30


COMUNICATO STAMPA

Alessandria Città delle Biciclette, 2 marzo 2020 Il museo Alessandria Città delle Biciclette (AcdB) inizia una nuova stagione di incontri con il primo evento che appartiene alla collana AcdB Racconta.
Alessandria Città delle Biciclette racconta storie di biciclette e di grandi uomini. Lo fa in un evento che si terrà nella sala conferenze di Palazzo Monferrato, in via San Lorenzo 21, presso la sede museale, venerdì 13 marzo alle ore 17,30, quando sarà la volta di AcdB Racconta | Gli uomini del Novecento: Galetti e Masetti. Dove le “o” di un millennio importante come quello del Novecento appunto sono proprio circolari, tonde come due ruote di biciclette, sono le ruote che con questi uomini hanno compiuto grandi imprese, agonistiche da una parte e avventurose per non dire touristiche dall’altra.

Gli uomini avventurosi di inizio Novecento, quelli che furono i primi a regalarci storie di biciclette che ancora oggi sono esempi, saranno raccontati in questo incontro culturale, moderato da Luciana Rota, con Sergio Meda e Massimo M. Veronese. Introduce Roberto Livraghi, direttore del Museo AcdB.

L’agonismo con: Carlo Galetti. A raccontarci il campione di ciclismo (Corsico 26 agosto 1882 /  Milano 2 aprile 1949) Sergio Meda, giornalista e scrittore molto legato alla storia della Corsa Rosa che ci presenterà il primo plurivincitore del Giro d’Italia, un Giro d’altri tempi. Pionieristico in tutto, Galetti vinse anche due volte il Giro di Sicilia. Corsi e ricorsi storici (e numeri) cento anni fa, nel 1920, Galetti fondò anche il suo marchio di biciclette… Meda coinvolgerà anche nel racconto Paolo Migliavacca, uno degli autori del libro dedicato al corridore lombardo (Galetti, un portento, ed Sport & Passione, autori P.Migliavacca, L.Papetti, A.Portioli).

L’avventura con: Luigi Masetti (Trecenta 18 dicembre 1864 / Milano 22 maggio 1940), un personaggio avventuroso e coinvolgente che sarà raccontato da Massimo Veronese, giornalista, scrittore, appassionato di storia e di umanità.

Veronese non ci presenta un libro ma ci riporta indietro nel tempo con la storia di quello che viene considerato il padre di cicloturismo. Siamo nell’ottantesimo anniversario della sua morte, avvenuta nel 1940, e riscopriamo un Masetti geniale, fratello diverso di quel Carlo Michel precursore di tante cose a due ruote (a cui è dedicato il museo AcdB). Masetti venne chiamato anche Il Napoleone della bicicletta… ma questa è solo una parte della storia che ci svelerà Massimo Veronese nel corso dell’incontro.

SERGIO MEDA

Milanese, classe 1949, felici trascorsi a La Gazzetta dello Sport in vari ruoli, nel 1982 lascia il Gruppo Rcs per fondare, con Beppe Viola, Magazine, un riuscito esperimento di agenzia di comunicazione in tre ambiti: sport, spettacolo e costume. Dopo divertenti esperienze fuori settore – medicina e medicina dello sport – rientra in Gazzetta a metà degli anni Novanta, questa volta all’Ufficio Stampa delle manifestazioni, in particolare del Giro d’Italia di cui ha retto le sorti sino all’edizione del Centenario (2009).

MASSIMO M.VERONESE

Classe 1960 rodigino di nascita ma milanese da sempre è caposervizio della redazione Esteri e Attualità del Giornale dopo aver lavorato a Gente, Raitre e Retequattro. Ha scritto per Mondadori Tutte Palle e Tutte Palle Mundial e per Feltrinelli Italia tutti i santi giorni con lo pseudonimo di Santo Pallone. Il suo Senti chi parla, il primo libro interattivo sul doppiaggio è stato presentato al festival del Cinema di Venezia. Fa parte dello staff del Festival delle Storie e di Rovigoracconta.

 

Per info – Luciana Rota
Giornalista e Media Relations

@MuseoAcdB - @MuseoGhisallo

iPhone 0039 392 1968174
mail:
luciana.rota@me.com

Avviso di riservatezza
La presente e-mail è ad uso esclusivo di colui al quale è indirizzata e potrebbe contenere informazioni riservate. Se l’avete ricevuta per errore ci scusiamo, Vi invitiamo a darcene immediata notizia scrivendo a luciana.rota@me.com ed a cancellarla definitivamente. La diffusione, l'utilizzo e/o la conservazione dei dati ricevuti per errore costituiscono violazioni alle disposizioni del Regolamento UE 2016/679 in materia di tutela dei dati personali. La sua mail è presente nel data base del Museo AcdB – Musel del Ghisallo.

Mail confidentiality footer
This message may contain confidential information and must not be copied, disclosed or used by anybody other than the intended recipient. If you have received this message in error, please notify us writing to luciana.rota@me.com and delete the message and any copies of it in compliance. His email address is present in the date base of Ac dB Museum and Ghisallo Cycling Museum.

]]>
@press TRIBUTO A FAUSTO COPPI | Sabato 1 febbraio AcdB ore 17,30 Wed, 29 Jan 2020 11:58:34 +0100 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/617621.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/617621.html luciana rota luciana rota

INFORMAZIONI ALLA STAMPA

TRIBUTO A FAUSTO COPPI PROIEZIONE DI UN CORTOMETRAGGIO
DEDICATO AL CAMPIONISSIMO CON L'ESECUZIONE LIVE
DELLE MUSICHE DI ROSSELLA SPINOSA


Il museo AcdB è aperto. Ultimi giorni per visitare la mostra Scatti, Fausto Coppi e i suoi fotografi, e un dialogo con le opere di Miguel Soro
(fino a domenica 2 febbraio 2020 – Ingresso gratuito)

Alessandria Città delle Biciclette, 29 gennaio 2020 - Sabato 1 febbraio 2020, alle ore 17,30 è in programma nella sala conferenze di Palazzo Monferrato sede del museo Alessandria Città delle Biciclette, la proiezione di un cortometraggio con immagini dall’archivio del Museo del Ghisallo di Magreglio, dedicato a Fausto Coppi con l'esecuzione live delle musiche di Rossella Spinosa"

Si tratta di un evento culturale molto speciale, che sancisce di fatto la chiusura delle celebrazioni del Centenario dedicato a Fausto Coppi e celebra la ripartenza delle attività museali “in concerto” con il Museo del Ghisallo che per il 2020 si concentrano sulla valorizzazione degli archivi digitali di immagini e di video.

Sabato 1 febbraio (e domenica 2 febbraio) è anche una delle ultime occasioni per visitare la mostra gigantofotografica allestita lungo il percorso museale di AcdB con un suggestivo sconfinamento delle opere del pittore spagnolo Miguel Soro al quarto piano di Palazzo Monferrato, rassegna intitolata Scatti, Fausto Coppi e i suoi fotografi, che ha avuto molto successo ed è stata anche teatro di laboratori per gli studenti.

Il Museo AcdB resterà chiuso i giorni 7,8 e 9 febbraio 2020, per riallestire il percorso espositivo. Riapertura programmata per il weekend del 14/16 febbraio.

ROSSELLA SPINOSA | Si diploma giovanissima in pianoforte, clavicembalo, composizione e, negli stessi anni, si laurea con lode e plauso accademico in Legge e in Musicologia. Suona in alcune delle sale più importanti italiane ed estere come Carnegie Hall di New York, Sala Bartòk Hindemith Foundation, Cohen Studio Theather dell’Università di Cincinnati, Italian Bunka Kaikan di Tokyo, Accademia Liszt di Budapest etc.

Collabora con compositori di prestigio (tra i quali, Paolo Castaldi, Luis De Pablo, Ivan Fedele, Giacomo Manzoni, Bernhard Lang, Misato Mochizuchi, Luis Bacalov, etc.) ed esegue molte opere nuove a lei stessa dedicate, in Europa, Canada, Stati Uniti, Russia, Sud America, Corea e Giappone.

A partire da ottobre 2009 – occasione in cui esegue in prima mondiale la “Baires 1 Suite” per due pianoforti di Luis Bacalov, in duo pianistico con lo stesso Premio Oscar – si avvia altresì una forma di collaborazione stabile con il compositore argentino, proseguita sino a pochi mesi prima della scomparsa del Maestro.

Rossella scrive opere da camera, per orchestra, per la lirica ed il teatro che le sono commissionate ed eseguite da Orchestra da Camera di Lugano, Orchestra da Camera Fiorentina, Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, Kyev Camerata, Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele di Messina, Orchestra da Camera “I Solisti Lombardi”, Gruppo di Musica Contemporanea di Lisbona, Dedalo Ensemble, Ensemble Risognanze etc.

Sonorizza ad oggi 90 pellicole di Cinema Muto, che registrano grande riscontro di pubblico e di critica, per orchestra sinfonica, per ensemble e per pianoforte solo. Da anni l’ensemble I Solisti Lombardi – formazione esperta nella sonorizzazione del cinema muto – trova in Rossella l’anima propulsiva della propria attività, con l’esecuzione dei suoi numerosi lavori per il cinema muto, con esibizioni prestigiose e di rilievo internazionale.

Le musiche di Rossella sono edite dalle case editrici Suvini Zerboni, ArsPublica e Sconfinarte e sono trasmesse da Radio3, Lifegate, Radio Popolare, Circuito Marconi ecc. Incide, infine, come pianista, per AMADEUS, BookStore Teatro alla Scala, AliaMusica Records, Tactus, Archivi del XXI Secolo e Stradivarius. Lavora con Ottavia Piccolo, Moni Ovadia, Paolo Rossi, il Duo Pali&Dispari, Teresa Mannino, in performance live.

Nel Dicembre 2013 viene insignita della Medaglia PRO CULTURA HUNGARIA, a firma del Ministro della Cultura ungherese. Rossella è docente presso il Conservatorio “G. Verdi” di Como e presso università e istituzioni, italiane e straniere, per la composizione e per la storia della musica applicata alle immagini.

La sua ultima produzione discografica, ovvero il primo cd monografico con sue musiche edito da Stradivarius, dal titolo "Rossella Spinosa: Orchestral and chamber works, vol. 1", sta riscuotendo unanimi consensi di critica.

 

Sabato 1 febbraio 2020 alle ore 17,30  

Tributo a Fausto Coppi col maestro Rossella Spinosa (pianoforte)
presso Palazzo Monferrato, via San Lorenzo 21, Alessandria.

 

Contatti: Luciana Rota Giornalista e Media Relations @MuseoAcdB - @MuseoGhisallo
iPhone 0039 392 1968174 mail: luciana.rota@me.com

www.acdbmuseo.it

]]>
QUI ALESSANDRIA CON ACDB - QUI VARZI CON MUSEO DEL GHISALLO Mon, 13 Jan 2020 11:42:38 +0100 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/615153.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/615153.html luciana rota luciana rota

QUI ALESSANDRIA | MUSEO ACDB

Per il museo Alessandria Città delle Biciclette il 2020 sarà l’anno dei ragazzi!

Lecco il laboratorio “Scatti” con gli allievi dell’Istituto G.Migliara
con il fotografo Giancarlo Colombo e con il pittore Miguel Soro – Leggi tutto qui LINK

 

QUI VARZI | MUSEO DEL GHISALLO

A Varzi il Consiglio Comunale delle Ragazze dei Ragazzi con gli studenti delle medie del Ferrari
nel laboratorio di pittura e letteratura con Miguel Soro e Gino Cervi - Leggi tutto qui  LINK

 

APPUNTAMENTI A PALAZZO MONFERRATO
ELISO RIVERA_CLAUDIO GREGORI_18 GENNAIO 2020 ORE 18

 

Invito

 

ELISO RIVERA

Il romanzo della vita del fondatore e direttore della Gazzetta dello Sport

 

18 gennaio 2020 ore 18.00

 

ACDB MUSEO Alessandria

Palazzo Monferrato

Via San Lorenzo 21

 

 

 

Giornalista e Media Relations
@MuseoAcdB - @MuseoGhisallo

iPhone 0039 392 1968174
mail:
luciana.rota@me.com

 

Avviso di riservatezza
La presente e-mail è ad uso esclusivo di colui al quale è indirizzata e potrebbe contenere informazioni riservate. Se l’avete ricevuta per errore ci scusiamo, Vi invitiamo a darcene immediata notizia scrivendo a luciana.rota@me.com ed a cancellarla definitivamente. La diffusione, l'utilizzo e/o la conservazione dei dati ricevuti per errore costituiscono violazioni alle disposizioni del Regolamento UE 2016/679 in materia di tutela dei dati personali. La sua mail è presente nel data base del Consorzio Vini.

Mail confidentiality footer
This message may contain confidential information and must not be copied, disclosed or used by anybody other than the intended recipient. If you have received this message in error, please notify us writing to luciana.rota@me.com and delete the message and any copies of it in compliance. His email address is present in the date base of Wine Consortium Oltrepò.

 

 

]]>
Arriva il catalogo di SCATTI | 13.12 alle ore 18 presso Palazzo Monferrato #AcdB Wed, 11 Dec 2019 15:23:04 +0100 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/611035.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/611035.html luciana rota luciana rota

REMIND | Presentazione del catalogo della Mostra
“SCATTI. FAUSTO COPPI E I SUOI FOTOGRAFI
E UN DIALOGO CON LE OPERE DI MIGUEL SORO”

13 dicembre alle ore 18 presso Palazzo Monferrato

Via San Lorenzo 21, Alessandria.

 

 

Scarica qui il comunicato stampa

https://www.ikkilab.it/967/scatti-da-mostra-a-catalogo/

PDF http://bit.ly/2t830Ti

 

 

Giornalista e Media Relations
@MuseoAcdB - @MuseoGhisallo

iPhone 0039 392 1968174
mail:
luciana.rota@me.com

 

Avviso di riservatezza

La presente e-mail è ad uso esclusivo di colui al quale è indirizzata e potrebbe contenere informazioni riservate. Se l’avete ricevuta per errore ci scusiamo, Vi invitiamo a darcene immediata notizia scrivendo a luciana.rota@me.com ed a cancellarla definitivamente. La diffusione, l'utilizzo e/o la conservazione dei dati ricevuti per errore costituiscono violazioni alle disposizioni del Regolamento UE 2016/679 in materia di tutela dei dati personali.

Mail confidentiality footer

This message may contain confidential information and must not be copied, disclosed or used by anybody other than the intended recipient. If you have received this message in error, please notify us writing to luciana.rota@me.com and delete the message and any copies of it in compliance

 

]]>
invito presentazione catalogo 13 dicembre 2019 Mon, 09 Dec 2019 19:39:49 +0100 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/610684.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/610684.html luciana rota luciana rota

Buonasera.

Con la presente si invita la S.V. alla presentazione del catalogo della Mostra “SCATTI. FAUSTO COPPI E I SUOI FOTOGRAFI E UN DIALOGO CON LE OPERE DI MIGUEL SORO”, prevista il prossimo 13 dicembre alle ore 18 presso Palazzo Monferrato, Via San Lorenzo 21, Alessandria.

 

Confidando nella Sua partecipazione, si porgono cordiali saluti.

 

Dott.ssa Simona Gallo

Responsabile Amministrativo Contabile

Responsabile Ufficio Fisco e Contabilità Speciali

Camera di Commercio di Alessandria �“ Via Vochieri 58

Tel. 0131 313209

 

 

Giornalista e Media Relations
@MuseoAcdB - @MuseoGhisallo

iPhone 0039 392 1968174
mail:
luciana.rota@me.com

 

Avviso di riservatezza

La presente e-mail è ad uso esclusivo di colui al quale è indirizzata e potrebbe contenere informazioni riservate. Se l’avete ricevuta per errore ci scusiamo, Vi invitiamo a darcene immediata notizia scrivendo a luciana.rota@me.com ed a cancellarla definitivamente. La diffusione, l'utilizzo e/o la conservazione dei dati ricevuti per errore costituiscono violazioni alle disposizioni del Regolamento UE 2016/679 in materia di tutela dei dati personali.

Mail confidentiality footer

This message may contain confidential information and must not be copied, disclosed or used by anybody other than the intended recipient. If you have received this message in error, please notify us writing to luciana.rota@me.com and delete the message and any copies of it in compliance

 

]]>
INVITO - CS ELISO RIVERA_CLAUDIO GREGORI_23 novembre 2019 ORE 18 Mon, 18 Nov 2019 20:21:23 +0100 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/607416.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/607416.html luciana rota luciana rota
ELISO RIVERA
Il romanzo della vita del fondatore e direttore della Gazzetta dello Sport

23 novembre 2019
ore 18.00

ACDB MUSEO Alessandria
Palazzo Monferrato
Via San Lorenzo 21


Venerdì 3 aprile 1896 nasce a Milano la Gazzetta dello Sport. Uno dei due
fondatori è Eliso Rivera, figlio affezionatissimo alla sua terra di origine:
le colline delle Roncaglie nel comune di Masio (non a caso firmava gli
articoli come Eliseo delle Roncaglie).
Dopo un secolo di oblio, finalmente, la riscoperta di questo incredibile
esponente della nostra terra: dalla felice collaborazione tra il Comune di
Masio e Claudio Gregori (firma di primo piano della Gazzetta dello Sport) è
nato il romanzo biografico di Eliso Rivera.
E proprio di romanzo si tratta, perché Rivera è stato un personaggio
poliedrico e dai mille interessi: non solo uno dei padri fondatori del
movimento ciclistico italiano (che ebbe in Alessandria la sua culla), ma
anche avvocato di primo piano sulla scena milanese, avventuriero e
viaggiatore (per 15 anni è emigrato in Argentina dove ha fondato e diretto
altri giornali), attento alle istanze sociali (ispiratore della Casa del
Popolo ad Abazia di Masio e dell’Unione Alessandrina a Buenos Aires).
Tutto questo viene raccontato nel libro di Claudio Gregori che riesce
abilmente a trasportare il lettore in quel periodo di grandi fermenti
politici e sociali vissuti da Rivera a cavallo tra Otto e Novecento.
Questa sorprendente avventura umana non poteva avere quale sede migliore per
essere raccontata se non il Museo Alessandria Città delle Biciclette, che a
Rivera ha dedicato una sezione.
Dialogheranno con l’autore due giornaliste che da anni seguono con passione
e competenza il percorso di riscoperta delle origini alessandrine nella
storia del ciclismo italiano: Mimma Caligaris e Luciana Rota.
La riscoperta di Eliso Rivera non si è fermata al libro: la
Monsterrato-Strade Bianche Monferrato, cicloturistica per bici d’epoca,
gravelbike, mtb ed e-bike, ha dedicato a Eliso Rivera il percorso più lungo.
La prossima edizione della manifestazione si terrà il 21 giugno 2020.
L’incontro di sabato, strettamente collegato alla storia raccontata dal
Museo ACdB, consentirà a tutti gli intervenuti di visitare con ingresso
gratuito la mostra “Scatti. Fausto Coppi e suoi fotografi. E un dialogo con
le opere di Miguel Soro”, che è ospitata in questi mesi al terzo e quarto
piano del Palazzo del Monferrato.
“Siamo grati al Comune di Masio - ha dichiarato il presidente della Camera
di Commercio, Gian Paolo Coscia - per aver coinvolto uno studioso serio e
appassionato come Claudio Gregori con l’obiettivo di raccontare una figura
straordinaria come quella di Eliso Rivera. Insieme a Carlo Michel e a Carlo
Cavanenghi, fondatori del C.V.A., l’avvocato Rivera è stato uno dei pionieri
del nascente movimento ciclistico in Italia, e insieme a Eugenio Costamagna
ha dato vita a un capitolo fondamentale per la storia del giornalismo
sportivo nel nostro Paese. Palazzo del Monferrato è quindi onorato di poter
ospitare questa presentazione che ci consente di chiudere al meglio l’anno
del centenario coppiano”.



Avviso di riservatezza
La presente e-mail è ad uso esclusivo di colui al quale è indirizzata e
potrebbe contenere informazioni riservate. Se l’avete ricevuta per errore ci
scusiamo, Vi invitiamo a darcene immediata notizia scrivendo a
luciana.rota@me.com ed a cancellarla definitivamente. La diffusione,
l'utilizzo e/o la conservazione dei dati ricevuti per errore costituiscono
violazioni alle disposizioni del Regolamento UE 2016/679 in materia di
tutela dei dati personali.
Mail confidentiality footer
This message may contain confidential information and must not be copied,
disclosed or used by anybody other than the intended recipient. If you have
received this message in error, please notify us writing to
luciana.rota@me.com and delete the message and any copies of it in
compliance



]]>
CS del 17 e invito Fri, 18 Oct 2019 08:06:13 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/603547.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/603547.html luciana rota luciana rota

Buongiorno,

trasmettiamo il comunicato stampa con le dichiarazioni post conferenza stampa del 17 e alleghiamo invito al vernissage della mostra che si terrà GIOVEDì 24 ALLE ORE 18 A PALAZZO MONFERRATO Museo AcdB in VIA SAN LORENZO 21 AD ALESSANDRIA.

 

SCATTI. FAUSTO COPPI E I SUOI FOTOGRAFI

E UN DIALOGO CON LE OPERE DI MIGUEL SORO

24 ottobre 2019 – 2 febbraio 2020

 

Il progetto è inserito nel programma di manifestazioni ed eventi promosso dalla Regione Piemonte in occasione del centenario della nascita di Fausto Coppi.

 

 

Dichiarazione del presidente della Camera di Commercio, Gian Paolo Coscia

“Questa mostra rappresenta il contributo di “Alessandria città delle Biciclette” alle iniziative per celebrare degnamente il centenario della nascita del Campionissimo. Con questo appuntamento entreremo anche nel 2020, arrivando quindi a ricordare il sessantesimo anniversario della morte di Fausto Coppi. Siamo particolarmente orgogliosi del fatto che la Regione Piemonte abbia voluto inserire questo evento nel contesto prestigioso delle iniziative del Centenario e ringraziamo l’assessore regionale Vittoria Poggio per l’attenzione con cui ha seguito questo nostro progetto”.

 

Dichiarazione del direttore del Museo ACdB, Roberto Livraghi

“Il rapporto con i fotografi è un tema che ha costantemente accompagnato la vicenda umana e sportiva del Campionissimo. ACdB ha scelto di esplorarlo con l’aiuto di tanti esperti, di archivi fotografici preziosi, di strumentazioni multimediali che rimarranno nel tempo e che renderanno il museo più vivo e moderno. Gli scatti di Coppi e dei suoi fotografi dialogano qui con le opere di un pittore spagnolo, Miguel Soro, ben conosciuto e apprezzato nel mondo delle ciclostoriche, che ha voluto per la prima volta dedicare una sorta di mostra monografica tutta dedicata al Grande Airone”.

 

Dichiarazione dell’Assessore regionale alla Cultura e al Turismo, Vittoria Poggio

“Sono particolarmente lieta di questa iniziativa che lega la mia Alessandria al programma di eventi e celebrazioni che la Regione Piemonte ha messo a punto e coordinato per celebrare con serietà, sobrietà e anche con la dovuta solennità il centenario della nascita di Fausto Coppi. Dopo un anno di eventi che hanno visto tutto il Piemonte impegnato in questo ricordo, in particolare dopo le iniziative di Novi Ligure, Castellania Coppi e Tortona, mi sembra molto bello che anche Alessandria, “città delle biciclette” voglia ricordarsi di uno più grandi campioni che la provincia ha saputo dare alla storia dello sport”.

 

Cordiali saluti,

Luciana Rota

Giornalista e Media Relations
@MuseoAcdB - @MuseoGhisallo

iPhone 0039 392 1968174
mail:
luciana.rota@me.com

 

Avviso di riservatezza
La presente e-mail è ad uso esclusivo di colui al quale è indirizzata e potrebbe contenere informazioni riservate. Se l’avete ricevuta per errore ci scusiamo, Vi invitiamo a darcene immediata notizia scrivendo a luciana.rota@me.com ed a cancellarla definitivamente. La diffusione, l'utilizzo e/o la conservazione dei dati ricevuti per errore costituiscono violazioni alle disposizioni del Regolamento UE 2016/679 in materia di tutela dei dati personali.

Mail confidentiality footer
This message may contain confidential information and must not be copied, disclosed or used by anybody other than the intended recipient. If you have received this message in error, please notify us writing to luciana.rota@me.com and delete the message and any copies of it in compliance

 

 

]]>
REMIND - Conferenza stampa | via Vochieri 58 - Sala Castellani h17 Thu, 17 Oct 2019 14:39:03 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/603503.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/603503.html luciana rota luciana rota

CONFERENZA STAMPA ORE 17 VIA VOCHIERI 58

SCATTI. FAUSTO COPPI E I SUOI FOTOGRAFI E UN DIALOGO CON LE OPERE DI MIGUEL SORO.
La mostra di Palazzo Monferrato al museo ACdB per i 100 anni dalla nascita di Fausto Coppi.
Dal 24 ottobre 2019 al 2 febbraio 2020.

                   

Giovedì 17 ottobre 2019, ore 17 | Conferenza stampa presso la Camera di Commercio di Alessandria in via Vochieri 58 - Sala Castellani.

Alle 18, nella stessa Sala Castellani si terrà la presentazione di un libro importante che riguarda da vicino anche la storia di Alessandria Città delle Biciclette. Il professor Stefano Pivato, docente di Storia Contemporanea all’Universitá di Urbino, presenterà in prima nazionale il suo volume edito da Il Mulino e dedicato alla Storia sociale della bicicletta in Italia. L’evento è promosso congiuntamente dall’Istituto per la Storia della Resistenza e della società contemporanea di Alessandria e dal Museo ACdB.

 

@MuseoAcdB | Alessandria Città delle Biciclette
Palazzo del Monferrato - Via San Lorenzo 21

Comunicato stampa

SCATTI. FAUSTO COPPI E I SUOI FOTOGRAFI E UN DIALOGO CON LE OPERE DI MIGUEL SORO

In Camera di Commercio ad Alessandria la presentazione della mostra di Palazzo Monferrato per i 100 anni dalla nascita di Fausto Coppi. L’inaugurazione è fissata il 24 ottobre 2019 alle ore 18. Al vernissage interverrà Vittoria Poggio, assessore regionale alla cultura e al turismo

 

Quando Fausto Coppi scatta, scatta anche un suo fotografo. Di più: i suoi fotografi. Sono tanti. E tutti fanno un mestiere difficile che fa venire voglia di raccontare. Da quel mestiere ecco le immagini che restano nella memoria. Sulle pagine dei giornali, dei libri, alcune finiscono anche nei quadri di un pittore. In mostra. Per sempre. C’è tutto un universo ed una storia da raccontare in immagini attorno alla grandezza umana e sportiva del Campionissimo di cui abbiamo celebrato il Centenario della nascita (15 settembre 1919) e a sessanta anni dalla sua tragica morte (2 gennaio 1960).

 

ACdB, 17 ottobre 2019 - È la storia di Fausto Coppi da Castellania (Al), la storia di un Campione e quella dei suoi Fotografi. Come Vito Liverani. Come Walter Breveglieri. Come molti altri. Tutti Campioni e Gregari anch’essi, che hanno pedalato con una macchina fotografica e attraverso i loro scatti, ancora oggi, rendono eterno un mito del nostro mondo.

 

La mostra gode del contributo prezioso e competente di Giovanna Calvenzi, photo editor firma di importanti testate (fra le quali il settimanale  de La Gazzetta dello Sport - Sport Week), figura strettamente legata al mondo dei fotoreporter e stratega della valorizzazione dello scatto giusto, professionista della comunicazione che conosce il valore della storia della fotografia e del mestiere e anziché subirne solo il fascino ha saputo sempre interpretare il suo ruolo di selezionatrice delle migliori immagini senza snaturarsi nel corso dell’evoluzione digitale e tecnologica. 

Fausto Coppi per immagini è una mostra gigantofotografica che si inserisce naturalmente nel percorso museale di Alessandria Città delle Biciclette, museo che ha trovato la sua ideale sede a Palazzo Monferrato (di proprietà della CCIAA), in via San Lorenzo 21, nel cuore di Alessandria, originato dalla ricerca storica (e dalla prima mostra del 2016) sulla prima bicicletta giunta in Italia nel 1867 per lo spirito imprenditoriale di Carlo Michel, storico presidente della Camera di Commercio di Alessandria.

 

Il museo ACdB, inaugurato il 30 novembre 2017, che ha visto un successo di pubblico e di eventi anche itineranti (si calcolano oltre undicimila visitatori fra mostra e museo al 30 settembre 2019) nell’anno del Centenario del Campionissimo si è innovato e ha potuto aggiornare le sue collezioni di cimeli e ricordi: da qui parte e prende spunto un progetto museale particolarmente attento al ruolo della fotografia e dell’immagine e giocato in termini di utilizzo delle più moderne tecnologie audio-visuali.  Come racconterà la rassegna che si inaugura giovedì 24 ottobre alle ore 18 e che durerà fino al 2 febbraio 2020 comprendendo anche l’anniversario della tragica scomparsa del Campionissimo, il 2 gennaio 1960, dunque 60 anni fa, per dare un contenuto e un valore in più al continuo pellegrinaggio nell’Alessandrino che di anno in anno si celebra sulle strade di Fausto fin su a Castellania Coppi, museo a cielo aperto e chiuso (con Casa Coppi) fortemente legato ad ACdB insieme con il Museo dei Campionissimi di Novi Ligure.

 

Quella di Palazzo Monferrato è una mostra organizzata con l’imprescindibile contributo del gemellato Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo di Magreglio che festeggia in questo stesso periodo i 70 anni del Santuario. Una mostra che pesca dall’immenso archivio fotografico di Coppi in cui le foto – alcune ormai divenute patrimonio della storia dello Sport e del nostro Paese, altre meno note e più orientate ad esplorare l’intimità e la solitudine del grande uomo di Castellania, della sua famiglia e dei suoi gregari – dialogano con la pittura di Miguel Soro, artista spagnolo che si esprime attraverso scatti di colore, di pennelli, di parole, di copertine e di ritagli di articoli di giornale.

La mostra e le sue immagini, con questi scatti dei fotografi che hanno vissuto da vicino i momenti di gloria e gli insuccessi, i trionfi e le cadute, diventa un mezzo potente per rivivere le emozioni di Fausto Coppi e proiettarle ancora di più nel futuro di quei giovani che non hanno vissuto quell’epoca ma possono capitalizzare questo immenso patrimonio di mestiere e di arte che è storia della fotografia sportiva e della comunicazione, come spiega bene il fotografo e antropologo Massimiliano Verdino, prezioso contributor insieme con Giancarlo Colombo – trent’anni al fianco di Vito Liverani testimoni di una professione attuale che può difendere un ruolo artistico e di valore. Il pubblico dei visitatori sarà aiutato in questo viaggio negli Scatti di Fausto Coppi e i suoi fotografi da nuove installazioni multimediali ricche di immagini e dalla ricostruzione di una camera oscura per valorizzare il modo di lavorare di Liverani, Breveglieri, Bertazzini e di altri grandi fotoreporter.

SCATTI. FAUSTO COPPI E I SUOI FOTOGRAFI E UN DIALOGO CON LE OPERE DI MIGUEL SORO

24 ottobre 2019 – 2 febbraio 2020

 

Museo ACdB – Palazzo del Monferrato – Alessandria, via San Lorenzo 21

Orari di apertura: venerdì: 16-19; sabato e domenica: 10-13 e 16-19

Orari di prenotazione per le scuole: martedì, giovedì e venerdì: 9-13

Biglietti: 5 euro intero – euro 3 ridotto (comprensivi di visita al museo).

 

SCARICA QUI IL COMUNICATO STAMPA https://www.ikkilab.it/954/scatti-fausto-coppi-e-i-suoi-fotografi-e-un-dialogo-con-le-opere-di-miguel-soro/

Il progetto è inserito nel programma di manifestazioni ed eventi promosso dalla Regione Piemonte in occasione del centenario della nascita di Fausto Coppi.

Sito internet www.acdbmuseo.it
Contatti: Luciana Rota Giornalista e Media Relations @MuseoAcdB - @MuseoGhisallo | iPhone 0039 392 1968174 mail: luciana.rota@me.com

 

]]>
SAVE THE DATE - DUE SCATTI AD ALESSANDRIA: 17.10 ore 17 e 24.10 ore 18 Fri, 11 Oct 2019 14:04:45 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/602730.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/602730.html luciana rota luciana rota

SAVE THE DATE in due … scatti ad Alessandria: 17.10 ore 17 (via Vochieri 58) e 24.10 ore 18 (via San Lorenzo 21)

SCATTI. FAUSTO COPPI E I SUOI FOTOGRAFI E UN DIALOGO CON LE OPERE DI MIGUEL SORO.
La mostra di Palazzo Monferrato al museo ACdB per i 100 anni dalla nascita di Fausto Coppi.
Dal 24 ottobre 2019 al 2 febbraio 2020.

Giovedì 17 ottobre 2019, ore 17 | Conferenza stampa presso la Camera di Commercio di Alessandria in via Vochieri 58 - Sala Castellani
Giovedì 24 ottobre 2019, ore 18 | Vernissage – Palazzo Monferrato ACdB Museo in via San Lorenzo 21 – Alessandria Città delle Biciclette

Sempre giovedì 17, alle 18, nella stessa Sala Castellani si terrà la presentazione di un libro importante che riguarda da vicino anche la storia di Alessandria Città delle Biciclette. Il professor Stefano Pivato, docente di Storia Contemporanea all’Universitá di Urbino, presenterà in prima nazionale il suo volume edito da Il Mulino e dedicato alla Storia sociale della bicicletta in Italia. L’evento è promosso congiuntamente dall’Istituto per la Storia della Resistenza e della società contemporanea di Alessandria e dal Museo ACdB.

 

RSVP luciana.rota@me.com

 

Giornalista e Media Relations
@MuseoAcdB - @MuseoGhisallo

iPhone 0039 392 1968174
mail:
luciana.rota@me.com

 

 

 

]]>
Invito alla Conferenza Stampa di VIGORELLI-GHISALLO #5 con Paolo Bettini Mon, 30 Sep 2019 11:14:40 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/600517.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/600517.html luciana rota luciana rota

Care/i Colleghi e Amiche/i

Inoltriamo con piacere da parte di Upcycle Café questo invito che coinvolge il Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo di Magreglio per la Vigorelli-Ghisallo quinta edizione.

È gradita conferma e massima partecipazione. Un cordiale saluto

 

 

Giornalista e Media Relations
@MuseoAcdB - @MuseoGhisallo

iPhone 0039 392 1968174
mail:
luciana.rota@me.com

 

 

Gentili Signori,


siamo lieti di invitarVi alla conferenza stampa di presentazione della "VIGORELLI-GHISALLO #5 con Paolo Bettini", prevista per mercoledì 2 ottobre 2019 alle ore 11:00 presso la tribuna centrale del Velodromo Maspes Vigorelli, in via Arona 19 a Milano.

Si trasmettono in allegato l'invito alla conferenza stampa e la locandina ufficiale dell'evento.

R.S.V.P. - events@upcyclecafe.com

 

 

Barbara Bonori

cell. 328 8714697

-- 

Upcycle Milano Bike Café

via A.M. Ampère, 59

20131 Milano

tel. 02.83428268

 

-----

 

Ai sensi del DLGS 196/2003 le informazioni contenute in questa email o nei suoi allegati  devono ritenersi confidenziali ed intese per il solo destinatario/i. La lettera, copia, distribuzione o genericamente l'utilizzo da parte di chiunque altro è da considerarsi NON autorizzato. Se  non sei tra i destinatari, per cortesia cancella questo messaggio inclusi gli allegati ed avvisa il mittente rispondendo all'indirizzo sopra riportato mediante email.

 

This email and any attachments contain privileged and confidential information intended only for the use of the addressee(s). If you are not an intended recipient of this email, you are hereby notified that any dissemination, copying or use of information within it is strictly prohibited. If you received this email in error or without authorization, please notify us immediately by reply e-mail and delete the e-mail from your system. Thanks in advance.

 

 

 

]]>
Post Conferenza stampa #PassaggioalGhisallo #ILombardia @presskit Tue, 24 Sep 2019 19:31:58 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/599186.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/599186.html luciana rota luciana rota

#MUSEODELGHISALLO #ILOMBARDIA #PASSAGGIOALGHISALLO

SCARICA QUI LA CARTELLA STAMPA DELL’INCONTRO DI OGGI AL GHISALLO

 

Qui il press kit con WETRANSFER https://we.tl/t-UgsvcNXEDR

 

 

Comunicato stampa


#ILOMBARDIA 2019: PASSAGGIO AL GHISALLO


Ogni anno è così: il clou della stagione museale coincide con il Giro di Lombardia, #ILOMBARDIA, che è la grande classica del ciclismo mondiale, che si lega a doppio filo alla storia del Santuario del Ghisallo e al suo Museo internazionale.

È una storia che quest’anno, 113ma edizione del Lombardia, festeggia una serie di numeri importanti: i 70 anni del Santuario; i 100 di Fausto Coppi. E un ricordo che non può che essere di grande affetto per Felice Gimondi. Sulla strada dei ricordi e nella Casa dei Ciclisti.

Quella fondata da Fiorenzo Magni il 14 ottobre del 2006.

 

Magreglio (Como), 24 settembre 2019 – La storia è fatta di numeri e di coincidenze. Ma anche di affetti. E di emozioni. Di ricorrenze ed eventi importanti. Sono gli ingredienti di un incontro con gli organizzatori de ILombardia edizione 113, con RCS Sport - La Gazzetta dello Sport e la Fondazione Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo che insieme agli amici di Cento Cantù e al Comune di Como, prestigiosa sede d’arrivo, si riunisce martedì 24 settembre 2019 alle ore 11.30 nella sala conferenze del Museo del Ghisallo di Magreglio per testimoniare, sottolineare e annunciare una volta di più una rete di ricordi, di vicinanze e di passaggi. Al Ghisallo!

   

Presentata a Bergamo pochi giorni fa, l’edizione 2019 del Giro di Lombardia, per tutti #Ilombardia, trova un naturale Passaggio al Ghisallo denso di numeri e di ricorrenze. La corsa delle foglie morte, la grande classica di fine stagione, fra le regine delle corse in linea, passa dal Museo del Ghisallo per fare riflettere sui meravigliosi 70 anni della proclamazione del Santuario, strizza l’occhiolino al Centenario di Fausto Coppi che con Gino Bartali e Fiorenzo Magni ha benedetto questo luogo sacro per tutti i ciclisti, e ricorda con commozione Felice Gimondi, campione scomparso troppo presto, molto affezionato a questo luogo santo per tanti e per tutto il mondo del ciclismo.

 

La Casa dei Ciclisti, fondata da Fiorenzo Magni il 14 ottobre del 2006 suggella ancora una volta queste profonde amicizie e ricorda ringraziando una volta di più sostenitori, Regione Lombardia e Gazzetta dello Sport con RCS, fra i primi patrocinatori del Museo, ma anche i Comuni di Magreglio, di Bellagio, di Como e tutte le istituzioni e associazioni locali e regionali che hanno da sempre contribuito con numerosi e importanti sponsor alla crescita di questo Museo unico al mondo.

 

Il programma del Museo, anticipato a inizio stagione in Regione Lombardia è stato dedicato al Centenario di Fausto Coppi, con le iniziative dentro e fuori dal museo, con la rassegna di successo al Broletto di Como in occasione del Giro d’Italia, con eventi musicali (il tributo del maestro Rossella Spinosa a Coppi), teatrali (il tributo ad Alfonsina Strada di federica Molteni) e  reading di libri dedicati a Campionissimo, con la partnership del gemellato Museo AcdB Alessandria Città delle Biciclette che sta allestimento una mostra – Scatti, Fausto Coppi i suoi fotografi e un dialogo con le opere di Miguel Soro - che sarà inaugurata a Palazzo Monferrato esattamente fra un mese, il 24 ottobre 2019 ore 18.

 

Il clou del Museo del Ghisallo 2019 è più che mai i 70 anni del Santuario, come anticipato a più riprese: la festa è per il 70mo anniversario del riconoscimento della Madonna del Santuario “protettrice di tutti i ciclisti”, a cui l’artista alessandrino Riccardo Guasco ha dedicato una affiche da collezione, anniversario anticipato con una mostra che ripercorre la storia della Madonna protettrice dei ciclisti, al museo di Magreglio, un racconto di spessore che mischia e approfondisce il sacro con il profano del ciclismo.  La mostra allestita al Piano Meno Uno, si potrà visitare sino alla chiusura invernale fissata il 2 novembre prossimo.

 

Fra le attività museali dopo l’inaugurazione dello spazio dedicato all’anniversario della scorta moto-ciclistica della Polizia Stradale al seguito del Giro d’Italia, 70 anni come il Santuario, arriva una nuova sezione dedicata allo sport paralimpico e ai diversamente abili, curata da Carlo Ottolina, che sarà inaugurata il giorno del Giro di Lombardia per riflettere la luce che si merita questo importante settore sportivo e di valori.

 

La storia del Ghisallo e la storia espositiva del Museo si sono arricchite quest’anno anche di una audioguida realizzata dal settore Comunicazione del Museo Ghisallo in collaborazione con Cheleo Multimedia, grazie al contributo di Regione Lombardia ed è stato anche inaugurato l’ampliamento del bookshop e del negozio all’interno della struttura museale, per uno spazio sempre più emozionante e coinvolgente che punta a superare il record di visite dello scorso anno (13.000 presenze).

 

Fra gli eventi da segnalare l’appuntamento fissato il 20 ottobre 2019 con la quinta edizione della Vigorelli-Ghisallo, organizzata da Comitato Velodromo Vigorelli, Museo del Ciclismo Ghisallo e Upcycle - Milano Bike Café, con il supporto di Titici Bike, UYN, TARGET Real Estate, e la collaborazione di Faema, invitano a salire in sella per la classica di fine stagione che unisce i due monumenti del ciclismo italiano.

 

www.museodelghisallo.it

Facebook https://www.facebook.com/museodelghisallo/
Twitter | Instagram @museodelghisallo

 

 

Contatti:
@lucianarota iPhone 3921968174
Ikkilab Communication mail to luciana.rota@me.com

 

IL LOMBARDIA 2019, NEL NOME DI GIMONDI

 

La Classica Monumento di fine stagione sarà dedicata al grande Campione recentemente scomparso. La corsa partirà dalla sua Bergamo per concludersi a Como dopo 243 km.  Rispetto all’ultima edizione, vinta dal francese Pinot, oltre alle salite di Colle Gallo, Colle Brianza, Madonna del Ghisallo, Sormano e Civiglio ritorna il San Fermo della Battaglia nel finale. Una maglia celebrativa che ricorderà Gimondi verrà consegnata al vincitore della corsa. Domenica 13 andrà in scena la Gran Fondo Il Lombardia.

 

Bergamo 16 settembre 2019 – Nel nome di Gimondi. Il Lombardia NamedSport, vinto due volte dal Campione di Sedrina nel 1966 e nel 1973, gli renderà omaggio sabato 12 ottobre sul percorso che partirà da Bergamo per chiudersi sul Lungolago di Como. Al vincitore verrà consegnata una maglia celebrativa che ricorderà questa 113esima edizione molto speciale.

 

IL PERCORSO

Partenza da Bergamo in direzione sud attraversando nei primi 40 km la pianura bergamasca per risalire la val Cavallina fino a Casazza dove si affronta la prima salita della corsa il Colle Gallo. Colle seguito da una discesa veloce fino a rientrare dalla val Seriana su Bergamo. Ci si immette quindi nuovamente in strade di pianura che conducono in Brianza. Passaggio breve per Colle Brianza e discesa su Pescate per puntare su Valmadrera e poi in direzione Oggiono e, infine, attraverso Pusiano, Asso e la discesa su Onno portarsi a Bellagio dove inizia la salita del Ghisallo. Salita con pendenze fino al 14% su strada ampia con diversi tornanti. La discesa, molto veloce, si svolge per lunghi rettilinei e si interrompe a Maglio dove immediatamente dopo la svolta a destra inizia la salita della Colma di Sormano. Alcuni km di media pendenza e quindi poche centinaia di metri dopo Sormano si imbocca a sinistra il Muro di Sormano (2 km al 15%) su strada stretta, molto ripida, in parte all’interno di un boschetto, con tornanti strettissimi e con pendenze che attorno ai 1000 m di percorrenza superano il 25% fino a sfiorare il 30%. Superata la Colma segue la discesa su Nesso dove si riprende la strada costiera per raggiungere Como. Si affronta la dura salita verso Civiglio (614 m) con pendenze praticamente sempre attorno al 10% per ridiscendere e riattraversando Como superare l’ultima salita di San Fermo della Battaglia (m 397). Sono presenti due rifornimenti fissi: il primo a San Sosimo (km 112-115) e il secondo a Onno (km 182-185).

 

Ultimi km

Ultimi 10 km che iniziano dentro l’abitato di Como, si seguono larghi vialoni fino al sottopasso ferroviario dove inizia la salita finale di San Fermo della Battaglia. La pendenza è attorno al 7% (max 10%). Si superano diversi tornanti fino allo scollinamento che avviene attorno ai 5 km dall’arrivo. La discesa su strada larga termina all’ultimo chilometro.

 

 

 

 

 

LE 25 FORMAZIONI AL VIA

25 formazioni: 18 UCI WorldTeams e 7 UCI Professional Continental Teams:

 

  • AG2R LA MONDIALE
  • ASTANA PRO TEAM
  • BAHRAIN - MERIDA
  • BORA - HANSGROHE
  • CCC TEAM
  • DECEUNINCK - QUICK-STEP
  • EF EDUCATION FIRST
  • GROUPAMA - FDJ
  • LOTTO SOUDAL
  • MITCHELTON - SCOTT
  • MOVISTAR TEAM
  • TEAM DIMENSION DATA
  • TEAM INEOS
  • TEAM JUMBO - VISMA
  • TEAM KATUSHA ALPECIN
  • TEAM SUNWEB
  • TREK - SEGAFREDO
  • UAE TEAM EMIRATES

 

  • ANDRONI GIOCATTOLI - SIDERMEC
  • BARDIANI CSF
  • NERI SOTTOLI SELLE ITALIA KTM
  • ISRAEL CYCLING ACADEMY
  • GAZPROM - RUSVELO
  • COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS
  • VITAL CONCEPT - B&B HOTELS

 

 

#70Ghisallo la mostra

INTRODUZIONE / INTRODUCTION

 

Settanta sono gli anni che raccolgono preghiere e pensieri dei ciclisti di tutto il mondo passati da qui.

Settanta sono gli anni di benedizione della Madonna protettrice di tutte le cicliste e i ciclisti di tutto il mondo: un privilegio che ci ha regalato Dio e che uomini speciali come i campioni Fiorenzo Magni, Gino Bartali e Fausto Coppi insieme con Don Ermenildo Viganò hanno alimentato con una fiaccola di fede immensa perché tutto torni. Anche oggi. Pedalando.

Settanta sono gli anni di una fiaccola di fede che ci conduce ogni volta che è possibile in pellegrinaggio ciclistico e santo qui, sul passo del Ghisallo, per raccogliere emozioni, forza, volontà, impegno e fede. Per contribuire tutti, ognuno a suo modo, ad un disegno bello e puro, spirituale ma anche concreto. Quello della costruzione di un destino autentico fatto di valori umani e cristiani. Il destino dell’uomo che crede e che sa che qui ci sarà sempre una benedizione da conquistare. Dopo la fatica. Che qui, al

Santuario, ci sarà sempre Il rifugio dei buoni sentimenti e dei propositi, custoditi dalla Madonna  del Ghisallo, protettrice di tutte le cicliste e i ciclisti del mondo.

 

 

Seventy are the years that prayers and thoughts of cyclists gather from all over the world passed from here.

Seventy are the years of blessing of Our Lady, protector of all the cyclists and cyclists around the world: a privilege that God has given us and that special men like the champions Fiorenzo Magni, Gino Bartali and Fausto Coppi together with Don Ermenildo Vigano have fed with a torch of immense faith so that everything returns. Also today. Pedaling.

Seventy are the years of a torch of faith that leads us whenever it is possible on a cycling and holy pilgrimage here, on the Ghisallo pass, to gather emotions, strength, will, commitment and faith. To contribute everyone, each in his own way, to a beautiful and pure design, spiritual but also concrete. That of building an authentic destiny made of human and Christian values. The destiny of the man who believes and who knows that there will always be a blessing to be conquered. After the fatigue. What here, al

Sanctuary, there will always be the refuge of good feelings and intentions, guarded by the Madonna del Ghisallo, protector of all the cyclists and cyclists in the world.

 

IL RICONOSCIMENTO UFFICIALE

THE OFFICIAL RECOGNITION

 

Il Santuario e’ un GPM conquistato da una chiesetta che sorge nel 1623 su altra precedente. Il suo nome (secondo un’antica leggenda) deriva da un certo Ghisallo il quale, in epoca medievale, in quel luogo fu assalito dai briganti e fece voto alla Madonna di costruire una chiesa in suo onore se fosse scampato.

L’immagine venerata è una Madonna del Latte di mano popolare, anche se fine ed esperta, del XVI secolo. Dal 1949 la Madonna del Ghisallo, grazie all’azione dell’allora parroco Don Ermelindo Viganò, è stata proclamata Patrona dei ciclisti.

Il Papa accolse di buon occhio la possibilità di distrarre l’occhio dal seno della Madonna e, dopo aver acceso la Fiaccola perenne del Ghisallo nel 1948, il 13 ottobre dell’anno dopo la dichiarò Patrona dei ciclisti.

Di quel 1949 resta una testimonianza di fede unica che collega nella storia religiosa e in quella ciclistica tre uomini tutti diversi ma tutti uguali nella fede: Magni, Bartali e Coppi.

Il documento che attesta la bolla papale - riconoscimento della Protettrice dei ciclisti - è una foto che racconta l’ennesima impresa - questa volta anche spirituale - di Campioni come Coppi e Bartali, che il

Tempo e la fama positiva consacrano come santi di un Ciclismo di valori umani e religiosi, pieni ed eterni grazie alla devozione alla Madonna del Ghisallo.

 

The Sanctuary is a GPM conquered by a small church that rises in 1623 on another previous one. Its name (according to an ancient legend) derives from a certain Ghisallo who, in medieval times, in that place was attacked by brigands and made a vow to the Madonna to build a church in his honor if he escaped.

The venerated image is a Madonna del Latte by popular hand, even if fine and expert, of the sixteenth century. Since 1949 the Madonna del Ghisallo, thanks to the action of the then parish priest Don Ermelindo Viganò, has been proclaimed Patroness of cyclists.

The Pope warmly welcomed the possibility of distracting the eye from the Madonna’s breast and, after lighting Ghisallo’s perennial torch in 1948, on October 13 of the following year declared her the Patron Saint of cyclists.

 

Of that 1949 there remains a testimony of a unique faith that links three different men in religion and cycling history, all of them identical in faith: Magni, Bartali and Coppi.

The document attesting to the papal bull - recognition of the Protector of cyclists - is a photo that tells the umpteenth undertaking - this time also spiritual - of Champion like Coppi and Bartali, that the Time and positive fame consecrate as saints of a cycling of human and religious values, full and eternal thanks to the devotion to the Madonna del Ghisallo.

 

 

GLI ANNIVERSARI

THE ANNIVERSARIES

 

Dieci per dieci. E per ora si arriva a Settanta. Sono gli anniversari che si succedono con scadenze precise e piene di valore e raccontano la storia di questo Santuario. Il miracolo del ciclismo al Ghisallo.

 

17 ottobre 1948 ecco la locandina che propone la prima manifestazione ufficiale con la benedizione della Madonna del Ghisallo Patrona dei Ciclisti. All’origine di tutto c’è un prete: Don Viganò che si rende portavoce con il Vaticano di questa missione speciale. Scrive, Don Viganò e ottiene risposte per la sua richiesta di istanza della Madoanna del Ghisallo patrona dei ciclisti… Così tutto ha davvero inizio.

 

1948/1958  la testata “Ciclismo” del  28 settembre del ‘58 racconta i “Dieci anni di confronto spirituale” in un articolo sul primo decennale della Madonna del Ghisallo. Esso viene celebrato domenica 28 settembre.

 

1958 /1968 l’Osservatore Romano in data 29 giugno pubblica “Il Santo Padre benedice una manifestazione ciclistica in onore della Madonna del Ghisallo”. Sono i festeggiamenti dei primi trent’anni del Santuario. Da qui in poi cambierà l’anno delle celebrazioni, che diventerà dall’8 al 9 di ogni decennio. Con ogni probabilità fino al 68 era stato valorizzato il decennale della benedizione della fiaccola votiva del 13 ottobre ’48, ma  dal decennio successivo, si prende in considerazione invece la data della bolla pontificia del 13 ottobre del ‘49.

 

1968/1970 Entra in scena un nuovo entusiasmante elemento per le celebrazioni. È la fiaccola votiva che viene benedetta dal Santo Padre. È la fiaccola del GS Ghisallo. Come documenta “l’Ordine” in data 28 settembre 1979.

 

1989. Per i quarant’anni ecco una festa che coinvolge tutti in modo molto toccante. Come raccontano le colonne de “La Provincia”  che dedicano spazio al “Santuario del Ghisallo da 40 anni luogo sacro” (La Provincia del 21 ottobre ’89). In quell’anno viene pubblicato e presentato con entusiasmo anche un libro sul Santuario. Si intitola Il Ghisallo, il Santuario e la sua... storia ed è scritto da Giulio Mauri, amico fraterno del Ghisallo e di Fiorenzo Magni.

 

I 50 anni del Santuario rappresentano una grande festa come testimonia la locandina del 50° anniversario 1949-1999 che viene fissata domenica 24 ottobre 1999.

 

I 60 anni saranno ricordati invece per la fiaccolata del 60mo anniversario, un pellegrinaggio a tappe che scatta il 30 settembre e si conclude il 4 ottobre 2009, a Roma, con la benedizione di papa Benedetto XVI.

 

 

Ten for ten. And for now we arrive at the Seventy. These are the anniversaries that follow each other with precise and full deadlines and tell the story of this Sanctuary. The miracle of cycling at the Ghisallo.

 

October 17, 1948 here is the poster that proposes the first official event with the blessing of the Madonna del Ghisallo Patron Saint of Cyclists. At the origin of everything there is a priest: Don Viganò who is the spokesperson with the Vatican of this special mission. Don Viganò writes and gets answers for his request for the request of Madoanna del Ghisallo, patron of cyclists ... So everything really starts.

 

1948/1958 the headline “Ciclismo” of 28 September of ‘58 tells the “Ten years of spiritual comparison” in an article on the first decade of the Madonna del Ghisallo. It is celebrated on Sunday 28th September.

 

1958/1968 L’Osservatore Romano on June 29 publishes “The Holy Father blesses a cycling event in honor of the Madonna del Ghisallo”. They are the celebrations of the first thirty years of the Sanctuary. >From here on, the year of celebrations will change, which will become from the 8th to the 9th of each decade. In all probability up to 68 the tenth anniversary of the blessing of the votive torch of 13 October ‘48 had been valued, but from the following decade, the date of the papal bull of 13 October 1949 is taken into consideration instead.

 

1968/1970 An exciting new element for the celebrations enters the scene. It is the votive torch that is blessed by the Holy Father. It is the GS Ghisallo torch. As documented “the Order” on September 28th 1979.

 

1989. For forty years here is a party that involves everyone in a very touching way. As told by the columns of “La Provincia” that dedicate space to the “Sanctuary of the Ghisallo for 40 years a sacred place” (La Provincia del October 21st ‘89). A book on the Shrine is also published and enthusiastically published that year. It is called Il Ghisallo, the Sanctuary and its ... history and is written by Giulio Mauri, a close friend of Ghisallo and Fiorenzo Magni.

 

The 50 years of the Sanctuary represent a great feast as evidenced by the poster of the 50th anniversary 1949-1999 which is scheduled for Sunday 24 October 1999.

 

The 60 years will be remembered instead for the 60th anniversary torchlight procession, a pilgrimage in stages that takes place on September 30 and ends on October 4, 2009, in Rome, with the blessing of Pope Benedict XVI.

 

 

A Como dopo l’arrivo del Lombardia il XXII Premio Vincenzo Torriani

Il prestigioso riconoscimento internazionale sarà consegnato il 12 ottobre alle 18.30, al termine del Giro di Lombardia, presso lo Yacht Club di Como. Prossimamente i nomi dei tre insigniti, unitamente a chi riceverà il Cuore d’argento

Una nota rosa caratterizza il XXII Premio internazionale Vincenzo Torriani - “Per chi ama il ciclismo e lo fa vivere”, che sarà assegnato sabato 12 ottobre alle 18.30 al termine del Giro di Lombardia numero 113: nella terna dei premiati, i cui nomi saranno svelati prossimamente, figurerà per la prima volta una donna, una ciclista in attività. In passato l’unica donna insignita del Premio Torriani è stata Adriana Bartali, vedova del campione di Ponte a Ema, nell’edizione del 2008.

Il Premio Torriani, patrocinato da Rcs Sport-La Gazzetta dello Sport, sarà conferito  a Como nella prestigiosa sede dello Yacht Club di viale Puecher. Condurrà la serata il giornalista e scrittore Claudio Gregori.

Il Premio consiste in una statuetta in bronzo raffigurante un corridore stilizzato, realizzata dallo scultore Domenico Greco. Nell’occasione sarà consegnato anche lo speciale riconoscimento "Cuore d'Argento", promosso dall'Associazione Aldo ed Emilio De Martino.

Il XXII Premio Torriani vedrà il contributo dii FINECO BANK e la collaborazione organizzativa di “Cento Cantù”.

Como, 24 settembre 2019

www.premiotorriani.it  <http://www.premiotorriani.it/>

Ufficio stampa: Sergio Meda 335 454988


 
 

 

]]>
INVITO_Museo del Ghisallo_24 09 2019 ILombardia h11,30 Thu, 19 Sep 2019 18:50:22 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/598154.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/598154.html luciana rota luciana rota

INVITO

La Fondazione Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo di Magreglio

ha il piacere di invitarLa ad una presentazione alla stampa della

113° edizione de ILombardia

PASSAGGIO AL GHISALLO NEL 70° DEL SANTUARIO

 

24 settembre 2019, H 11,30

Museo del Ghisallo I Via Gino Bartali 4 I Magreglio (CO)

 

#ILombardia #MuseodelGhisallo #70Ghisallo

 

Giornalista e Media Relations
@MuseoAcdB - @MuseoGhisallo

iPhone 0039 392 1968174
mail:
luciana.rota@me.com

 

Avviso di riservatezza
La presente e-mail è ad uso esclusivo di colui al quale è indirizzata e potrebbe contenere informazioni riservate. Se l’avete ricevuta per errore ci scusiamo, Vi invitiamo a darcene immediata notizia scrivendo a luciana.rota@me.com ed a cancellarla definitivamente. La diffusione, l'utilizzo e/o la conservazione dei dati ricevuti per errore costituiscono violazioni alle disposizioni del Regolamento UE 2016/679 in materia di tutela dei dati personali.

Mail confidentiality footer
This message may contain confidential information and must not be copied, disclosed or used by anybody other than the intended recipient. If you have received this message in error, please notify us writing to luciana.rota@me.com and delete the message and any copies of it in compliance

 

 

]]>
INVITO | conferenza stampa G18 ore 12 | Sala Viale Camera di Commercio Alessandria Tue, 16 Jul 2019 11:13:28 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/580567.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/580567.html luciana rota luciana rota

INVITO

Giovedì 18 luglio 2019 �“ Ore 12

SALA VIALE �“ CCIAA �“ Via Vochieri 58 �“ Alessandria

 

 

Conferenza stampa

CAMPIONISSIME COSE DEL GIRO ROSA ICCREA 2019| Una conferenza stampa è convocata giovedì 18 luglio ore 12 presso la Sala Viale della sede della Camera di Commercio di Alessandria, in via Vochieri 58, per annunciare i programmi del Museo AcdB e raccontare un successo organizzativo, di pubblico e tecnico per un Territorio  - il Basso Piemonte - che con la crono squadre Campionissima (da Cassano Spinola a Castellania Coppi) ha scelto di gemellarsi con le magnifiche Valli di Lanzo per l’avvio del Giro d’Italia Internazionale Femminile 2019 �“ Giro Rosa Iccrea - la corsa a tappe femminile conclusasi domenica 14 luglio a Udine, con la vittoria strepitosa dell’olandese Annemiek Van Vleuten.

 

 

All’incontro partecipano:

Alessandro Busseti, sindaco di Cassano Spinola

Giancarlo Coppi, presidente dell’ASD Costante Girardengo

Gian Paolo Coscia, presidente della CCIAA

Daniele Dalla Pria, direttore generale di Roquette SpA

Davide Eboli, sindaco di Ceres

Daniela Majrano, sindaco di Viù (Valli di Lanzo)

Roberto Livraghi, direttore del Museo Alessandria Città delle Biciclette

Sergio Vallenzona, sindaco di Castellania Coppi

 

 

Giornalista e Media Relations
@MuseoACdB - @MuseoGhisallo

iPhone 0039 392 1968174
mail:
luciana.rota@me.com

 

 

Avviso di riservatezza
La presente e-mail è ad uso esclusivo di colui al quale è indirizzata e potrebbe contenere informazioni riservate. Se l’avete ricevuta per errore ci scusiamo, Vi invitiamo a darcene immediata notizia scrivendo a luciana.rota@me.com ed a cancellarla definitivamente. La diffusione, l'utilizzo e/o la conservazione dei dati ricevuti per errore costituiscono violazioni alle disposizioni del Regolamento UE 2016/679 in materia di tutela dei dati personali.

Mail confidentiality footer
This message may contain confidential information and must not be copied, disclosed or used by anybody other than the intended recipient. If you have received this message in error, please notify us writing to luciana.rota@me.com and delete the message and any copies of it in compliance

 

 

]]>
Save the date | conferenza stampa G18 ore 12 | Sala Viale Camera di Commercio Alessandria Mon, 15 Jul 2019 14:20:57 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/580264.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/580264.html luciana rota luciana rota

SAVE THE DATE

Giovedì 18 luglio 2019 �“ Ore 12

SALA VIALE �“ CCIAA �“ Via Vochieri 58 �“ Alessandria

 

 

Conferenza stampa

CAMPIONISSIME COSE DEL GIRO ROSA ICCREA 2019| Una conferenza stampa è convocata giovedì 18 luglio ore 12 presso la Sala Viale della sede della Camera di Commercio di Alessandria, in via Vochieri 58, per annunciare i programmi del Museo AcdB e raccontare un successo organizzativo, di pubblico e tecnico per un Territorio  - il Basso Piemonte - che con la crono squadre Campionissima (da Cassano Spinola a Castellania Coppi) ha scelto di gemellarsi con le magnifiche Valli di Lanzo per l’avvio del Giro d’Italia Internazionale Femminile 2019 �“ Giro Rosa Iccrea - la corsa a tappe femminile conclusasi domenica 14 luglio a Udine, con la vittoria strepitosa dell’olandese Annemiek Van Vleuten.

 

 

All’incontro partecipano:

Alessandro Busseti, sindaco di Cassano Spinola

Giancarlo Coppi, presidente dell’ASD Costante Girardengo

Gian Paolo Coscia, presidente della CCIAA

Daniele Dalla Pria, direttore generale di Roquette SpA

Daniela Majrano, sindaco di Viù (Valli di Lanzo)

Roberto Livraghi, direttore del Museo Alessandria Città delle Biciclette

Sergio Vallenzona, sindaco di Castellania Coppi

 

 

Giornalista e Media Relations
@MuseoACdB - @MuseoGhisallo

iPhone 0039 392 1968174
mail:
luciana.rota@me.com

 

 

Avviso di riservatezza
La presente e-mail è ad uso esclusivo di colui al quale è indirizzata e potrebbe contenere informazioni riservate. Se l’avete ricevuta per errore ci scusiamo, Vi invitiamo a darcene immediata notizia scrivendo a luciana.rota@me.com ed a cancellarla definitivamente. La diffusione, l'utilizzo e/o la conservazione dei dati ricevuti per errore costituiscono violazioni alle disposizioni del Regolamento UE 2016/679 in materia di tutela dei dati personali.

Mail confidentiality footer
This message may contain confidential information and must not be copied, disclosed or used by anybody other than the intended recipient. If you have received this message in error, please notify us writing to luciana.rota@me.com and delete the message and any copies of it in compliance

 

 

]]>
CS Ovada 100 Coppi Mon, 01 Jul 2019 09:45:09 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/574991.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/574991.html luciana rota luciana rota

 


@MuseoACDB | Gli eventi di #100Coppi


Giovedì 4 luglio 2019
COPPI NEL CUORE ALL’ENOTECA REGIONALE DI OVADA 

Ore 18

COMUNICATO STAMPA

Alessandria, 1 luglio 2019 - Cento Coppi approda ad Ovada per proporre un evento dal titolo “Coppi nel cuore - libri in talk”,  con la partecipazione di Mimma Caligaris con Alberto Marello per il libro “Eterno Fausto” (So.g.ed Editrice) e di Luciana Rota con Roberto Livraghi per il libro “La mia vita con Fausto” (Daniela Piazza Edizioni).

 

L’evento “libri in talk” è una delle numerose iniziative di AcdB museo per il progetto culturale Cento Coppi che ha già portato ad Alessandria campioni come Francesco Moser ed Eugenio Berzin e ha visto succedersi reading e testimonianze con grandi firme del giornalismo sportivo come Franco Bortuzzo (Rai Sport), Elisa Calcamuggi (Sky Sport), Beppe Conti (Rai Sport), Riccardo Crivelli (La Gazzetta dello Sport), Luca Marianantoni 8La Gazzetta dello Sport) e Gian Paolo Ormezzano (Corriere della Sera). 

L'evento di Ovada, organizzato presso l’Enoteca Regionale di via Torino 69, con inizio alle ore 18, prevede anche una degustazione di prodotti tipici e di Dolcetto, vino dell’anno 2019 per la Regione Piemonte. 

Coppi nel cuore è un’iniziativa organizzata in occasione della ricorrenza del Centenario della nascita di Fausto Coppi, in collaborazione con il Museo Alessandria Città delle Biciclette - un progetto di Camera di Commercio di Alessandria  - e con il patrocinio della Regione Piemonte e il coordinamento della Fondazione Circolo dei Lettori di Torino.

 

Ingresso libero. 

#100Coppi con AcdB

www.acdbmuseo.it | Social FB – Instagram acdb_museo – Twitter @AcdB_Museo

 

 

]]>