Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Francesca Caggiati Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Francesca Caggiati Tue, 25 Jun 2019 21:50:26 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/utenti/17848/1 CS - Ricordato Carlo Carli, premiato Riccardo Carelli Sun, 06 May 2018 11:55:01 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478194.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/478194.html Francesca Caggiati Francesca Caggiati CS

Partecipata reunion per ricordare Carlo Carli

Premiato il past president del Marketing Club Riccardo Carelli

Si è tenuto ieri l’incontro in ricordo del professor Carlo Carli, docente di Marketing alla facoltà di Economia dell'Università di Parma.

Il ritrovo si è aperto con la consegna da parte della signora Marcella Cattaneo Carli di una targa di riconoscimento - che avrebbe voluto consegnare il professore - al dottor Riccardo Carelli per il significativo contributo al Marketing Club di cui è stato per anni presidente.

L'iniziativa è poi proseguita con un pranzo sociale durante il quale i presenti - in particolare ex studenti, ma anche amici e persone che hanno avuto occasione di conoscere il professor Carli - hanno condiviso momenti di vita vissuta, preziosi insegnamenti, ma anche aneddoti e simpatici ricordi di un grande uomo, ancor prima di docente universitario. Un padre per tutti i suoi allievi, una figura di riferimento nei momenti e nelle scelte importanti della vita, da cui ricevere preziosi consigli e anche diversi rimproveri.

L’evento è stato l’occasione, per chi lo conosceva e lo ha voluto ricordare, di condividere un proprio pensiero in memoria del professore, che per i suoi studenti è stato molto di più di un semplice insegnante, ma un uomo di esempio, stimolo e crescita dal punto di vista umano e professionale.

Un docente severo ed esigente, ma al contempo affabile e lungimirante, che non si limitava ad insegnare marketing e ricerche di mercato, ma forniva ai suoi studenti momenti di formazione sul campo durante il percorso di studi universitari, grazie alla nascita del Laboratorio di Marketing, alle numerose visite aziendali e agli incontri con manager d’impresa, attività che all’epoca nessun insegnante proponeva.

Oltre ad aver dato vita al Laboratorio di Marketing, negli anni ha creato la Consulta di Marketing e fondato il Marketing Club, attraverso il quale ha continuato a promuovere con convegni a tema la sua idea di marketing connessa alle diverse realtà imprenditoriali.

Grazie a questo approccio innovativo, tanti suoi studenti hanno trovato sbocco già prima della laurea in prestigiose aziende e multinazionali, di cui oggi sono diventati affermati manager e dirigenti in Italia e all’estero.

Sono stati condivisi anche i ricordi fatti pervenire da alcuni ex studenti che non potevano essere presenti come quello Rita Ginepri e di Gheorg Schoen, che ha avuto modo di conoscere il professor Carli grazie al progetto Erasmus.

Forti emozioni e commozione - non sono mancate le lacrime - ma anche tanta gioia di ritrovarsi e voglia di rilanciare il Marketing Club attraverso nuovi appuntamenti formativi e informativi - sempre liberi e aperti a tutti - su alcune tematiche che sono state individuate con un brain storming prima dei saluti finali.

Gli argomenti dei prossimi incontri - che ripartiranno il prossimo ottobre con cadenza bimestrale - saranno: il neuromarketing, la rivitalizzazione dei centri storici, la nuova legge sulla privacy: quali nuove strategie di marketing?, best practices e case history: imprenditori di successo, sia di aziende storiche, sia di start-up, a confronto.

Alla reunion in memoria del professor Carlo Carli hanno partecipato oltre alla moglie Marcellina Cattaneo Carli, ai figli Francesca Carli e Stefano Carli e al past president Riccardo Carelli, l'attuale presidente del Marketing Club Renato Gaeta, e in ordine rigorosamente casuale: Cristina Allodi, Daniela Camellini, Gabriele Rigoni, Alberto Pastena, Hilde Soliani, Luigi Rizzi, Alessia BIzzarri, Andrea Saltarini, Giorgio Lazzarini, Cinzia Mastrorocco, Marina Mele, Gabriele Zecca, Paolo Freschi, Giorgio Frugoni, Nadia Nofroni, Laura Callegari, Nicola Bagnoli, Livia Frasselli, Tommaso, Martina, Daniele, Davide Muto, Barbara Benecchi, Francesca Caggiati.


Ufficio Stampa Marketing Club

Francesca Caggiati

francesca.caggiati@tin.it

Cell. 3385219408

]]>
Incontro per ricordare il prof. Carlo Carli - adesioni entro il 4 maggio Thu, 26 Apr 2018 10:15:01 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/477312.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/477312.html Francesca Caggiati Francesca Caggiati CS

PRANZO SOCIALE IN RICORDO DEL PROFESSOR CARLO CARLI

Un momento conviviale per ricordare il professor Carlo Carli, per tanti anni docente di Marketing alla Facoltà di Economia di Parma e venuto a mancare lo scorso anno.

L’evento sarà l’occasione, per chi lo conosceva e lo vorrà ricordare, di condividere un proprio pensiero in memoria del professore, che per i suoi studenti è stato molto di più di un semplice insegnante, ma un uomo di esempio, stimolo e crescita dal punto di vista umano e professionale.

Un docente severo ed esigente, ma al contempo affabile e lungimirante, che non si limitava ad insegnare la materia, ma forniva ai suoi studenti momenti di formazione sul campo durante il percorso di studi universitari, grazie alla nascita del Laboratorio di Marketing, alle numerose visite aziendali e agli incontri con manager d’impresa, attività che all’epoca nessun insegnante proponeva.

Oltre ad aver dato vita al Laboratorio di Marketing, negli anni ha creato la Consulta di Marketing e fondato il Marketing Club, attraverso il quale ha continuato a promuovere con convegni a tema la sua idea di marketing connessa alle diverse realtà imprenditoriali.

Grazie a questo approccio innovativo, tanti suoi studenti hanno trovato sbocco già prima della laurea in prestigiose aziende e multinazionali, di cui oggi sono diventati affermati manager e dirigenti.

Il pranzo sociale in ricordo del professor Carli si terrà

SABATO 5 MAGGIO 2018 alle ore 12.30

Presso la TRATTORIA DAL BAGOLO’

in Via Colorno , 99/B �“ 43122 Parma

 

e prevede un pranzo con un menù che può essere consultato sulla pagina Facebook “Marketing Club Parma”.

Dopo i saluti iniziali, si intervalleranno gli interventi di chi vorrà condividere tra amici ed ex studenti, un ricordo del professor Carli portando la sua testimonianza.

All’incontro parteciperanno anche la signora Marcella, moglie del professor Carli e i suoi figli, che verranno appositamente da Milano per questo momento rievocativo.

Sarà inoltre l’occasione per rilanciare l’attività del Marketing Club e presentare le nuove iniziative in programma.

Per partecipare è necessario dare la propria adesione entro il 4 maggio al numero 0521 607119 - negli orari di apertura del locale - oppure inviare una mail a dalbagolo@gmail.com specificando - per entrambe le modalità “Marketing Club”.


Ufficio Stampa Marketing Club

Francesca Caggiati

francesca.caggiati@tin.it

Cell. 3385219408

]]>
CS - Giovedì 19 aprile - Lisa Ginzburg da Parigi a Parma per presentare il suo nuovo libro Mon, 16 Apr 2018 13:12:52 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/476342.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/476342.html Francesca Caggiati Francesca Caggiati CS

Lisa Ginzburg: da Parigi a Parma per presentare il suo ultimo libro

Giovedì 19 aprile alle 18.30 arriva a Parma Lisa Ginzburg per presentare - alla libreria Mondadori di Piazza Ghiaia �“ la sua nuova opera "Buongiorno mezzanotte, torno a casa" edita da Italo Svevo. Dialogherà con l'autrice la giornalista Chiara Cacciani, mentre Paola Ferrari e Giuseppe Boles leggeranno alcuni passi del libro, una pubblicazione stampata su carta Fabriano e con le pagine ancora intonse, da scoprire una ad una.

Un percorso parallelo con Anna Maria Ortese, Nikolaj Gogol’, James Joyce o Jean Rhys, che lontani dalla propria terra, si confrontavano con la scrittura e la creatività, rivissuto da una scrittrice italiana residente all’estero, nel tentativo di venir fuori dal dilemma mentale di cui si sente prigioniera: voler ritornare, ma senza riuscirci. Una riflessione particolarmente significativa in un mondo ossessionato da un’unicità geografica costruita, con l’idea di non dover mai perdere l’orientamento. Ma il rischio, ormai, è che dovunque ci si trovi, non ci sia più alcun luogo in cui poter tornare.

“Il mio paese mi piace di più; molto di più. La luce è calda, familiare �“ e galvanizzante, che regala maggiore intensità a tutto. La vita culturale mi sembra più movimentata, interessante, mentre in nessun modo riesco ad appassionarmi a quella del paese straniero in cui abito. Sento gli amici di laggiù più affettuosi, solleciti, vicini. E l’aria, il clima, i cibi, le facce, tutto più caldo, gioioso, accogliente. Eppure non torno. Aspetto, indugio, procrastino. Perché?”

Lisa Ginzburg, scrittrice, traduttrice e filosofa italiana, nata a Firenze, vive e lavora da tanti anni a Parigi. Figlia dello storico, saggista e accademico Carlo Ginzburg e della storica e accademica Anna Rossi-Doria, respira fin da piccola l’humus ideale per trasporre su carta anche i sentimenti più reconditi e profondi, tormentati e mai semplici e univoci. Tra i suoi libri: Colpi d’ala (Feltrinelli, 2006), Malìa Bahia (Laterza, 2007), Per amore (Marsilio, 2016), Spietati i mansueti (Gaffi, 2016).



Ufficio Stampa

Francesca Caggiati

francesca.caggiati@tin.it

338 5219408

]]>
Il patafisico Paolo Albani a Parma da Feltrinelli Mon, 05 Feb 2018 16:46:53 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/468784.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/468784.html Francesca Caggiati Francesca Caggiati Giovedì 8 febbraio alle 18.00 alla libreria Feltrinelli di via Farini, 4 a Parma lo scrittore, poeta visivo e performer Paolo Albani dialogherà con il giornalista e critico letterario della Gazzetta di Parma Giuseppe Marchetti, su "Il complesso di Peeperkorn. Scritti sul nulla" (Italo Svevo).

IL LIBRO:

Questo libro non parla di niente, cioè parla del nulla nelle sue più autorevoli forme ed esemplificative espressioni. Ma lo fa, stranamente, con grande cognizione. Ci sono dietro Thomas Mann e Fred Buscaglione, ovviamente Manganelli, Cortázar, Mallarmé, Queneau e Jaroslav Haˇsek. Ma è come se non ci fossero.

Pieter Peeperkorn, personaggio della Montagna incantata, o magica, di Thomas Mann, è un ricco olandese delle colonie, un pò di colore, un uomo di Giava, un piantatore di caffè. Peeperkorn ha il dono �’ dice Mann �’ di parlare senza dire niente. Certe volte le sue frasi non sono neanche pronunciate. Non aveva detto un bel niente, commenta Mann, ma la sua testa aveva senza alcun dubbio un aspetto così importante, la mimica e i gesti erano stati talmente decisi, penetranti, espressivi che tutti credevano di aver udito cose notevolissime. Per scrivere di nulla, tentazione fortissima per qualsiasi scrittore dotato di un minimo di senno, amore per la propria lingua e cognizione sulla realtà in cui è costretto a vivere, ci vuole un certo coraggio. Niente di meglio, per una simile impresa, che un cultore di Letteratura Potenziale e di Patafisica. Dovrà metterci tutta la sua capacità di concentrazione, o d’astrazione, e scrivere dei riferimenti molto dotti riguardo a qualcosa che, in effetti, non c’è. Ma il lettore non deve spaventarsi, questo libro si legge come se nulla fosse.

 

Paolo Albani

Scrittore, poeta visivo e performer italiano.

Dirige Nuova Tèchne, rivista di bizzarrie letterarie e non, edita dal 2015 dalla Casa editrice Quodlibet in formato eBook, è membro dell'OpLePo (Opificio di Letteratura Potenziale) e Console Magnifico dell'Istituto Patafisico Vitellianense, emanazione autonoma del Collegio di Patafisica.

È autore di curiosi repertori enciclopedici, tra i quali Aga magéra difúra. Dizionario delle lingue immaginarie, che riprende nel titolo un verso del celebre Dialogo dei massimi sistemi di Tommaso Landolfi, e Forse Queneau. Enciclopedia delle Scienze Anomale, in omaggio al patafisico Raymond Queneau scrittore di racconti comico-surreali.

Presente in antologie di poesia sonora, ha esposto in collettive di libri d'artista e di poesia visiva e non, fra l'altro, a Palazzo della Ragione di Mantova, Santa Maria della Scala di Siena, Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato, Civica Galleria d'Arte Moderna di Gallarate, Casermetta del Forte Belvedere di Firenze, Palazzo Poli di Roma, Fondazione Magnani-Rocca di Mamiano di Traversetolo (Parma), Papiermuseum di Düren (Germania), Museo de Arte Moderno di Buenos Aires (Argentina), MACRO Museo d'Arte Contemporanea di Roma, Galéria mesta Bratislavy di Bratislava (Slovacchia).

Ha partecipato a numerose riviste e contenitori d'artista come BAU Contenitore di Cultura Contemporanea, rivista d'artista fondata da Vittore Baroni e Antonino Bove, Antologia Ad Hoc, Bricolage.

Nell'aprile 2014 riceve a Rimini il Gran Premio Patafisico, istituito per ricordare Freak Antoni, dallo Smiting, festival di Cultura non convenzionale e della Patafisica.

]]>
Arte significa: dentro a ogni cosa scoprire il Dio nascosto Fri, 13 May 2016 10:39:43 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/392396.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/392396.html Francesca Caggiati Francesca Caggiati

Con 29 artisti e oltre 70 opere inaugura a Villa Soragna di Collecchio (PR) una nuova mostra collettiva itinerante nella Provincia di Parma

 

Inaugurazione domenica 22 maggio alle ore 11.00

 

Curatori: Mauro Buzzi, Claudio Cesari e il critico d’arte Marzio Dall’Acqua

 

Intervengono: On. Giuseppe Romanini, il Sindaco di Collecchio Paolo Bianchi e l’Assessore alla Cultura Elisa Amadasi

 

Collecchio (PR), 13 maggio 2016 - “Arte significa: dentro a ogni cosa scoprire il Dio nascosto”, questo il titolo della nuova mostra collettiva itinerante curata da Mauro Buzzi, Claudio Cesari e Marzio Dall’Acqua, che ha come filo conduttore un pensiero ricorrente, da Eraclito a Spinoza, nella storia delle filosofia antica e moderna, il panteismo: visione del reale per cui ogni cosa è permeata da un Dio immanente e per cui l'Universo e la natura sono equivalenti a Dio. In questo caso l’arte, la creatività e l’espressività dell’uomo diventano strumento di conoscenza dell’anima e trait d’union tra il fisico e metafisico.

Protagoniste di questa importante kermesse artistica saranno le creazioni di ventinove artisti contemporanei: Nicoletta Bagatti, Fausto Beretti, Greta Biagini, Giuseppe Bigliardi, Paolo Bottioni, Mauro Buzzi, Mariangela Canforini, Danilo Cassano, Claudio Cesari, Pino Chiari, Emanuela Colla, Mauro Cutrona, Nicla Ferrari, Daniele Fontana, Alberta Grilanda, Raimonda Guida, Claudio Lucchetti, Beppe Mecconi, Daniela Monica, Vasco Montecchi, Nando Negri, Giovanni Ortolani, Marco Pelosi, Elisabetta Poli, Fabrizio Sabini, Giovanna Scapinelli, Mariagiulia Ubaldi, Vincenzo Vernizzi e Roberta Zucchi.

Le oltre settanta opere in mostra, quadri ad olio, acrilico e materici a tecnica mista, ma anche sculture lignee, in terra cotta, marmo e leghe, sono state create appositamente per l’esposizione che inaugurerà domenica 22 maggio 2016 alle ore 11.00 al Centro Culturale di Villa Soragna, all’interno del Parco Nevicati di Collecchio (PR), per poi proseguire al Museo Pier Maria Rossi di Berceto (PR) e alla UCAI Galleria Sant’Andrea di Parma.

L’intero progetto, reso possibile grazie al contributo di Conad, Il Conte, F.lli Greci e Sistemi Elettrici e promosso dagli Assessorati alla Cultura dei Comuni di Collecchio e Berceto, ha ottenuto il patrocinio della Provincia di Parma e in UCAI Galleria Sant’Andrea anche del Comune e della Diocesi di Parma.

Ad arricchire e completare l’esposizione artistica, un catalogo a colori di circa duecentocinquanta pagine, che sarà presentato durante l’inaugurazione di domenica 22 maggio, a cui interverranno l’On. Giuseppe Romanini, il Sindaco di Collecchio Paolo Bianchi e l’Assessore alla Cultura Elisa Amadasi.

 

La mostra a Villa Soragna è liberamente visitabile fino al 10 giugno 2016 da martedì a venerdì dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00, il sabato dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00 e la domenica solo al pomeriggio.

 

_________________________________________________________________________________________________

Ufficio Stampa

Francesca Caggiati – giornalista e relazioni con i media

mail francesca.caggiati@tin.it

 

cell. 338 5219408 – 335 1503580

]]>
IMMACOLATA A BERCETO (PR). Martedì 8 dicembre inizia il Natale bercetese Sun, 06 Dec 2015 00:28:38 +0100 http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/376894.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/376894.html Francesca Caggiati Francesca Caggiati
BERCETO (PR) - L’8 di dicembre prende ufficialmente il via il Natale Bercetese, con una serie di iniziative rese quest’anno più ricche di significato grazie all'avvento dell’Anno Giubilare.
«Un’intera giornata dedicata alle famiglie con bambini - sottolinea il sindaco di Berceto (PR) Luigi Lucchi - pensata non solo per gli abitanti del paese, ma per tutti coloro che vogliono venire sull'Appennino, per trascorrere diversamente il giorno dell’Immacolata». 
Lucchi sindaco anticonformista, più volte alla ribalta anche dei media nazionali per le sue pungenti provocazioni, come quella di mettersi in mutande di fronte al Parlamento o recarsi in Regione Emilia Romagna con oche e pecore al seguito, s’impegna con abnegazione per mantenere vivo il suo paese e creare opportunità e nuove attrattive.
Il paese a partire da martedì prossimo sarà addobbato a festa grazie ad alcune classi del liceo artistico Toschi di Parma. Un presepe in legno, composto da sagome alte oltre un metro e pannelli scenografici, si snoderà lungo la via Francigena, dal Castello a piazza Barbuti, e in piazza San Moderanno nei pressi dell’albero di Natale, un pino proveniente dalla località Castello di Lozzola ornato con gli addobbi creati da bambini, giovani e adulti di Berceto Comunità Ospitale, che verrà acceso alle 17.00 alla presenza del primo cittadino. Le sessanta sagome e i pannelli, dipinti con tecniche miste olio e acrilico e raffiguranti i personaggi e gli animali del presepe, sono opera degli alunni delle classi 4C, 5A e 5B del corso di arti figurative, coordinati dall’insegnante di discipline pittoriche e laboratorio di pittura Maria Manghi. La 4C e la 5B dello stesso corso di studi, coadiuvati dall’insegnante di discipline plastiche Sonia Menichelli, hanno realizzato anche due gruppi scultorei, con materiale di recupero: uno raffigurante la Natività, posizionata per richiamare la grotta di Betlemme, in una cantina con la volta a botte, privata ma aperta al pubblico, un tempo laboratorio artigiano; l’altro i re Magi, collocati nei pressi della fontana di piazza Micheli. Infine, gli studenti della 3A del corso di scenografia, tra cui due studenti diversamente abili particolarmente dotati, hanno realizzato con l’aiuto di Danilo Cassano, insegnante di discipline plastiche e scenografia, un pellegrino di legno alto quattro metri che sarà visibile esternamente all’abside del Duomo. Nelle vicinanze, in piazza San Giovanni, è allestita invece la natività in legno dell’artista e rinomato liutaio bercetese Claudio Marchetti. Nel giorno dell’Immacolata, la Messa solenne, celebrata in Duomo alle 11.00 da don Giuseppe Bertozzi, sarà allietata dal coro di voci bianche, dirette dalla maestra Patrizia Pinardi e alle 16.00 lo stesso prevosto celebrerà una Santa Messa al Santuario della Madonna delle Grazie.
Gli esercizi commerciali saranno aperti tutto il giorno per offrire, anche a chi viene da fuori, la possibilità di fermarsi, mangiare un buon piatto locale o semplicemente fare uno spuntino. Dalle 10.30 del mattino, per la gioia dei più piccini in piazza San Moderanno, sarà allestito il Villaggio di Babbo Natale, in cui potranno scrivere le letterine a Santa Claus e partecipare ad altre attività a loro dedicate. Potranno fare merenda con crepes alla nutella, pop corn, zucchero filato e bollenti caldarroste, e non mancherà un buon vin brulè per scaldare anche i grandi. Le iniziative del giorno dell’Immacolata sono promosse dal Comune di Berceto, dalla Pro Loco del paese e dalla soc. coop. Gommaland.
“Berceto ha bisogno di tante giornate piene di iniziative compartecipate come questa, per restare vivo tutto l’anno e per far conoscere le tradizioni e le bellezze del suo territorio. Mi auguro – dichiara il sindaco Lucchi in una nota – che la partecipazione sia sentita e numerosa”.

]]>
MARTEDI 8 DICEMBRE INIZIA IL NATALE BERCETESE Sat, 05 Dec 2015 11:41:07 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/377051.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/377051.html Francesca Caggiati Francesca Caggiati L’8 di dicembre prende ufficialmente il via il Natale Bercetese, con una serie di iniziative rese quest’anno più ricche di significato grazie all'avvento dell’Anno Giubilare.
«Un’intera giornata dedicata alle famiglie con bambini - sottolinea il sindaco di Berceto (PR) Luigi Lucchi - pensata non solo per gli abitanti del paese, ma per tutti coloro che vogliono venire sull'Appennino, per trascorrere diversamente il giorno dell’Immacolata». 
Lucchi sindaco anticonformista, più volte alla ribalta anche dei media nazionali per le sue pungenti provocazioni, come quella di mettersi in mutande di fronte al Parlamento o recarsi in Regione Emilia Romagna con oche e pecore al seguito, s’impegna con abnegazione per mantenere vivo il suo paese e creare opportunità e nuove attrattive.
Il paese a partire da martedì prossimo sarà addobbato a festa grazie ad alcune classi del liceo artistico Toschi di Parma. Un presepe in legno, composto da sagome alte oltre un metro e pannelli scenografici, si snoderà lungo la via Francigena, dal Castello a piazza Barbuti, e in piazza San Moderanno nei pressi dell’albero di Natale, un pino proveniente dalla località Castello di Lozzola ornato con gli addobbi creati da bambini, giovani e adulti di Berceto Comunità Ospitale, che verrà acceso alle 17.00 alla presenza del primo cittadino. Le sessanta sagome e i pannelli, dipinti con tecniche miste olio e acrilico e raffiguranti i personaggi e gli animali del presepe, sono opera degli alunni delle classi 4C, 5A e 5B del corso di arti figurative, coordinati dall’insegnante di discipline pittoriche e laboratorio di pittura Maria Manghi. La 4C e la 5B dello stesso corso di studi, coadiuvati dall’insegnante di discipline plastiche Sonia Menichelli, hanno realizzato anche due gruppi scultorei, con materiale di recupero: uno raffigurante la Natività, posizionata per richiamare la grotta di Betlemme, in una cantina con la volta a botte, privata ma aperta al pubblico, un tempo laboratorio artigiano; l’altro i re Magi, collocati nei pressi della fontana di piazza Micheli. Infine, gli studenti della 3A del corso di scenografia, tra cui due studenti diversamente abili particolarmente dotati, hanno realizzato con l’aiuto di Danilo Cassano, insegnante di discipline plastiche e scenografia, un pellegrino di legno alto quattro metri che sarà visibile esternamente all’abside del Duomo. Nelle vicinanze, in piazza San Giovanni, è allestita invece la natività in legno dell’artista e rinomato liutaio bercetese Claudio Marchetti. Nel giorno dell’Immacolata, la Messa solenne, celebrata in Duomo alle 11.00 da don Giuseppe Bertozzi, sarà allietata dal coro di voci bianche, dirette dalla maestra Patrizia Pinardi e alle 16.00 lo stesso prevosto celebrerà una Santa Messa al Santuario della Madonna delle Grazie.
Gli esercizi commerciali saranno aperti tutto il giorno per offrire, anche a chi viene da fuori, la possibilità di fermarsi, mangiare un buon piatto locale o semplicemente fare uno spuntino. Dalle 10.30 del mattino, per la gioia dei più piccini in piazza San Moderanno, sarà allestito il Villaggio di Babbo Natale, in cui potranno scrivere le letterine a Santa Claus e partecipare ad altre attività a loro dedicate. Potranno fare merenda con crepes alla nutella, pop corn, zucchero filato e bollenti caldarroste, e non mancherà un buon vin brulè per scaldare anche i grandi. Le iniziative del giorno dell’Immacolata sono promosse dal Comune di Berceto, dalla Pro Loco del paese e dalla soc. coop. Gommaland.
“Berceto ha bisogno di tante giornate piene di iniziative compartecipate come questa, per restare vivo tutto l’anno e per far conoscere le tradizioni e le bellezze del suo territorio. Mi auguro �“ dichiara il sindaco Lucchi in una nota �“ che la partecipazione sia sentita e numerosa”.

]]>
Sabato 28 novembre all'Antica Cereria di Parma arte culinaria, pittura e storia Mon, 23 Nov 2015 15:58:23 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/376213.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/376213.html Francesca Caggiati Francesca Caggiati

Un appuntamento speciale di arte culinaria, pittura e gossip storico sabato 28 novembre dal titolo “A cena con l’Artista”, in cui il pittore Giovanni Garrubba presenterà all'Antica Cereria di Parma le sue nuove opere, dedicate a Parma e provincia, attraverso un menù creato appositamente dallo chef ispirandosi ai colori e ai soggetti dei suoi quadri, come i cappellacci alla spalla cotta su letto di zafferano per richiamare il giallo Parma e il rosa dei suoi palazzi d’epoca. La cena sarà inframmezzata dagli interventi di Francesca Caggiati, giornalista e curatrice della mostra, dell'artista e di Rossella Bruschi, giovane laureata in Conservazione dei Beni Culturali, che racconterà alcuni simpatici aneddoti storici legati ai soggetti dei quadri esposti, che faranno da cornice all'evento.

Il menù, disponibile solo la sera dell’inaugurazione della mostra che dura fino al prossimo 10 di gennaio, prevede di antipasto tomino al forno con bacon e noci, mousse di ricotta su pere al barolo, tortino di quinoa e broccoli, crostino a caprino e rabarbaro; come primi piatti paglia e fieno al culatello e cappellacci alla spalla cotta su letto di zafferano; di secondo faraona ripiena al forno con patate arrosto e di dessert un dolce a sorpresa dello chef accompagnati da bianco spumante e Montepulciano d'Abruzzo, il tutto al costo di 30 euro. Per ulteriori informazioni è possibile consultare la pagina Fb Giovanni Garrubba - Pittore. Prenotazione obbligatoria allo 0521 207387.

]]>
Sabato 21 novembre LA VIA FRANCIGENA NELL'ANNO DI GIUBILEO - presentazione CALENDARIO e inaugurazione MOSTRA Wed, 18 Nov 2015 23:30:43 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/375916.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/375916.html Francesca Caggiati Francesca Caggiati

COMUNICATO

La via Francigena nel calendario dedicato al Giubileo 2016

Sabato 21 Novembre all’Istituto d’arte Toschi presentazione e inaugurazione delle opere di tredici artisti, tra cui Mario Schifano

Il 2016 sarà anno di Giubileo straordinario voluto da Papa Francesco e sabato 21 novembre alle ore 10.00 nell’Aula Magna del Liceo Artistico Statale “Paolo Toschi”, il Preside dell’Istituto d’Arte prof. Roberto Pettenati presenterà il calendario illustrato da artisti contemporanei principalmente emiliano romagnoli e realizzato con la partecipazione e il patrocinio del Liceo Artistico, della Diocesi di Fidenza e del Museo Pier Maria Rossi di Berceto. Il viaggio, scandito da immagini e suggestioni lungo la via Francigena, inizia già in copertina con la “Facciata del Duomo di Fidenza” raffigurata nel 1994 da Mario Schifano, rimasto affascinato dalla Cattedrale dedicata a San Donnino, posta sulla via dei pellegrini che porta a Roma e prosegue fino in Terrasanta.

Il tema del pellegrinaggio viene interpretato, mese per mese, da dodici artisti contemporanei che hanno creato le opere appositamente per questo calendario, realizzato grazie a Graphital: si parte con Ezio Camorani che in gennaio raffigura l’inizio e la fine del viaggio; Claudio Cesari che rappresenta in febbraio un punto preciso del percorso, il guado di Fornovo; Beppe Mecconi che nel mese di marzo verga a mano su carta la via a guisa di labirinto; Vincenzo Vernizzi che in aprile raffigura i principali luoghi francigeni del parmense; Stefano Grasselli che in maggio rivisita in chiave fantasiosa e moderna i tratti montani; Nunzio Garulli che nella sua terra e cielo riprende il concetto di infinito per un giugno dai tratti cromatici forti; in luglio sono rappresentati da Massimo Violi due pellegrini lungo il percorso; Mariangela Canforini raffigura in agosto la sosta di due viandanti intenti a leggere e suonare l’armonica a bocca; mentre Nicla Ferrari in settembre propone il soggetto delle mani, come simbolo di vita interiore, ma anche di ricezione dell’ostia consacrata che rigenera in Cristo l’animo umano; Giovanna Scapinelli ritrae in ottobre una figura femminile in preghiera nella pieve di Bardone; in novembre Giuseppe Bigliardi interpreta in modo astratto la Via con una tecnica mista composta da bitume, resina su tavola e lamina d’acciaio; e per finire in dicembre Paolo Bottioni propone un viaggio di fede, riprendendo il simbolo dell’Associazione Europea delle vie Francigene che vuole essere di raccordo tra passato, presente e futuro.

L’esposizione delle opere rimane allestita nell’Aula Magna del Liceo Artistico di viale Toschi fino al 4 dicembre ed è liberamente visitabile dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00.

Il progetto espositivo, a cura dello storico Marzio Dall’Acqua, proseguirà con una seconda esposizione al Museo Pier Maria Rossi di Berceto che sarà inaugurata l’8 dicembre e durerà fino al 10 di gennaio, per poi spostarsi subito dopo a Fidenza in luogo e date in via di definizione.

All’evento inaugurale di sabato 21 novembre sono attesi anche il prefetto Giuseppe Forlani e l’onorevole Giuseppe Romanini.

_______________________________________________________________

Ufficio Stampa:

dott.ssa Francesca Caggiati

francesca.caggiati@tin.it

Cell. 338 5219408 - 335 1503580






]]>
Sabato 21 novembre LA VIA FRANCIGENA NELL'ANNO DI GIUBILEO - presentazione CALENDARIO e inaugurazione MOSTRA Wed, 18 Nov 2015 19:24:31 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/375906.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/375906.html Francesca Caggiati Francesca Caggiati


La via Francigena nel calendario dedicato al Giubileo 2016

Sabato 21 Novembre all’Istituto d’arte Toschi di Parma presentazione e inaugurazione delle opere di tredici artisti, tra cui Mario Schifano

Il 2016 sarà anno di Giubileo straordinario voluto da Papa Francesco e sabato 21 novembre alle ore 10.00 nell'Aula Magna del Liceo Artistico Statale “Paolo Toschi” di Parma, il Preside dell’Istituto d’Arte prof. Roberto Pettenati presenterà il calendario illustrato da artisti contemporanei principalmente emiliano romagnoli e realizzato con la partecipazione e il patrocinio del Liceo Artistico, della Diocesi di Fidenza e del Museo Pier Maria Rossi di Berceto. Il viaggio, scandito da immagini e suggestioni lungo la via Francigena, inizia già in copertina con la “Facciata del Duomo di Fidenza” raffigurata nel 1994 da Mario Schifano, rimasto affascinato dalla Cattedrale dedicata a San Donnino, posta sulla via dei pellegrini che porta a Roma e prosegue fino in Terrasanta.

Il tema del pellegrinaggio viene interpretato, mese per mese, da dodici artisti contemporanei che hanno creato le opere appositamente per questo calendario, realizzato grazie a Graphital: si parte con Ezio Camorani che in gennaio raffigura l’inizio e la fine del viaggio; Claudio Cesari che rappresenta in febbraio un punto preciso del percorso, il guado di Fornovo; Beppe Mecconi che nel mese di marzo verga a mano su carta la via a guisa di labirinto; Vincenzo Vernizzi che in aprile raffigura i principali luoghi francigeni del parmense; Stefano Grasselli che in maggio rivisita in chiave fantasiosa e moderna i tratti montani; Nunzio Garulli che nella sua terra e cielo riprende il concetto di infinito per un giugno dai tratti cromatici forti; in luglio sono rappresentati da Massimo Violi due pellegrini lungo il percorso; Mariangela Canforini raffigura in agosto la sosta di due viandanti intenti a leggere e suonare l’armonica a bocca; mentre Nicla Ferrari in settembre propone il soggetto delle mani, come simbolo di vita interiore, ma anche di ricezione dell’ostia consacrata che rigenera in Cristo l’animo umano; Giovanna Scapinelli ritrae in ottobre una figura femminile in preghiera nella pieve di Bardone; in novembre Giuseppe Bigliardi interpreta in modo astratto la Via con una tecnica mista composta da bitume, resina su tavola e lamina d’acciaio; e per finire in dicembre Paolo Bottioni propone un viaggio di fede, riprendendo il simbolo dell’Associazione Europea delle vie Francigene che vuole essere di raccordo tra passato, presente e futuro.

L’esposizione delle opere rimane allestita nell’Aula Magna del Liceo Artistico di viale Toschi fino al 4 dicembre ed è liberamente visitabile dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00.

Il progetto espositivo, a cura dello storico Marzio Dall’Acqua, proseguirà con una seconda esposizione al Museo Pier Maria Rossi di Berceto che sarà inaugurata l’8 dicembre e durerà fino al 10 di gennaio, per poi spostarsi subito dopo a Fidenza in luogo e date in via di definizione.

All’evento inaugurale di sabato 21 novembre sono attesi anche il prefetto Giuseppe Forlani e l’onorevole Giuseppe Romanini.

_______________________________________________________________

Ufficio Stampa:

dott.ssa Francesca Caggiati

francesca.caggiati@tin.it

Cell. 338 5219408 - 335 1503580






]]>
Sabato 7 novembre convegno alla Camera di Commercio di Parma Wed, 04 Nov 2015 00:35:27 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/373750.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/373750.html Francesca Caggiati Francesca Caggiati Quali saranno le tendenze del futuro?
Esperti a confronto in un convegno a ingresso libero

“La reinterpretazione creativa del mondo” è il titolo del convegno organizzato dal Marketing Club che si terrà sabato 7 novembre nella sala Aurea della Camera di Commercio di Parma a partire dalle 9,30. Un convegno che prende spunto dal tema dell’indagine Trend Observer, che la società di ricerche di mercato Ipsos conduce ogni anno a livello internazionale, ma vuole essere di stimolo ad approfondimento sul futuro della società in cui viviamo per capire come si sta evolvendo la sensibilità degli individui. Grazie all’Osservatorio Internazionale, Ipsos svolge ogni anno in diversi Paesi del mondo l’analisi sui trend per anticipare i cambiamenti negli stili di vita, intercettando ispirazioni per il business. Il tema della reinterpretazione creativa del mondo viene affrontato attraverso la riscoperta e la liberazione del talento individuale e la valorizzazione delle diverse declinazioni, per riappropriarsi del benessere e delle sicurezze perdute e così rimettere ordine al disordine dominante. Su questo sfondo, i tre macro trend che verranno presentati riguardano l’era del fare in prima persona con le proprie mani e risorse “Homo Faber”, l’altra faccia del fare, “Homo Apper”, ovvero l’arte del programmare tutto intorno a noi al fine di costruirsi la propria comfort zone e l’umanizzazione della fatica”Homo Zapper”, ibridando sapientemente piacere con dovere, dando il via a start-up di successo che trasformano le proprie passioni in concrete opportunità di business.

Interverranno Jennifer Hubber, CEO di Ipsos, che tratterà l’andamento dell’economia, dallo stato delle cose alla percezione degli italiani e Luisa Vassanelli, direttrice ricerche Ipsos Trend Observer, che illustrerà la reinterpretazione creativa del mondo. Dopo una breve pausa offerta dalla pasticceria S. Cristina sarà la volta di Fabio Lazzarini, responsabile AISM - Associazione Italiana Sviluppo Marketing - Emilia Romagna che approfondirà le tendenze nel marketing business to business e a seguire Aldo Viapiana, consigliere Nazionale AISM che illustrerà le quattro condizioni delle imprese per il futuro, i luoghi comuni e le scelte operative. Il convegno, moderato dal presidente del Marketing Club Renato Gaeta, ha ottenuto il patrocinio di Comune, Provincia, Camera di Commercio, Federmanager e AISM. Alla fine dei lavori è possibile proseguire la discussione con i relatori in un pranzo conviviale.

La partecipazione al convegno è libera, mentre per aderire al pranzo è necessaria la prenotazione scrivendo a marketingclubparma@gmail.com. Per ulteriori informazioni è possibile visitare la pagina Facebook “Marketing Club Parma” e contattare il numero 335 1503580.


]]>
Comunicato stampa Wed, 04 Nov 2015 00:35:02 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/373749.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/373749.html Francesca Caggiati Francesca Caggiati Quali saranno le tendenze del futuro?
Esperti a confronto in un convegno a ingresso libero
Sabato 7 novembre alla Camera di Commercio di Parma

“La reinterpretazione creativa del mondo” è il titolo del convegno organizzato dal Marketing Club che si terrà sabato 7 novembre nella sala Aurea della Camera di Commercio di Parma a partire dalle 9,30. Un convegno che prende spunto dal tema dell’indagine Trend Observer, che la società di ricerche di mercato Ipsos conduce ogni anno a livello internazionale, ma vuole essere di stimolo ad approfondimento sul futuro della società in cui viviamo per capire come si sta evolvendo la sensibilità degli individui. Grazie all’Osservatorio Internazionale, Ipsos svolge ogni anno in diversi Paesi del mondo l’analisi sui trend per anticipare i cambiamenti negli stili di vita, intercettando ispirazioni per il business. Il tema della reinterpretazione creativa del mondo viene affrontato attraverso la riscoperta e la liberazione del talento individuale e la valorizzazione delle diverse declinazioni, per riappropriarsi del benessere e delle sicurezze perdute e così rimettere ordine al disordine dominante. Su questo sfondo, i tre macro trend che verranno presentati riguardano l’era del fare in prima persona con le proprie mani e risorse “Homo Faber”, l’altra faccia del fare, “Homo Apper”, ovvero l’arte del programmare tutto intorno a noi al fine di costruirsi la propria comfort zone e l’umanizzazione della fatica”Homo Zapper”, ibridando sapientemente piacere con dovere, dando il via a start-up di successo che trasformano le proprie passioni in concrete opportunità di business.

Interverranno Jennifer Hubber, CEO di Ipsos, che tratterà l’andamento dell’economia, dallo stato delle cose alla percezione degli italiani e Luisa Vassanelli, direttrice ricerche Ipsos Trend Observer, che illustrerà la reinterpretazione creativa del mondo. Dopo una breve pausa offerta dalla pasticceria S. Cristina sarà la volta di Fabio Lazzarini, responsabile AISM - Associazione Italiana Sviluppo Marketing - Emilia Romagna che approfondirà le tendenze nel marketing business to business e a seguire Aldo Viapiana, consigliere Nazionale AISM che illustrerà le quattro condizioni delle imprese per il futuro, i luoghi comuni e le scelte operative. Il convegno, moderato dal presidente del Marketing Club Renato Gaeta, ha ottenuto il patrocinio di Comune, Provincia, Camera di Commercio, Federmanager e AISM. Alla fine dei lavori è possibile proseguire la discussione con i relatori in un pranzo conviviale.

La partecipazione al convegno è libera, mentre per aderire al pranzo è necessaria la prenotazione scrivendo a marketingclubparma@gmail.com. Per ulteriori informazioni è possibile visitare la pagina Facebook “Marketing Club Parma” e contattare il numero 335 1503580.
]]>
SABATO 7 Novembre in CCIAA di Parma CONVEGNO del Marketing Club Tue, 03 Nov 2015 15:55:05 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/373697.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/373697.html Francesca Caggiati Francesca Caggiati
Gentile collega,
invio in allegato comunicato sul convegno a ingresso libero che si terrà SABATO 7 NOVEMBRE alla Camera di Commercio di Parma, a cui interverranno relatori italiani e stranieri di spicco come la CEO di Ipsos Jennifer Hubber. L'evento ha ottenuto il Patrocinio di Comune, Provincia e CCIAA di Parma, Federmanager e AISM (Associazione Italiana Sviluppo Marketing).
A disposizione per ulteriori informazioni, ringrazio fin da ora se vorrete darne notizia e saluto cordialmente,
Francesca Caggiati
Giornalista e Ufficio Stampa
338 5219408

Alleg/2: CS + immagine

]]>
Arte... immaginazione o immaginario al Castello di Torrechiara Mon, 15 Jun 2015 11:37:48 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/356678.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/356678.html Francesca Caggiati Francesca Caggiati Domenica 21 giugno alle ore 11.00 nuovo appuntamento con

“Arte… immaginazione o immaginario”

Foto del Castello di Torrechiara

L’esposizione collettiva itinerante approda nella stupenda cornice del Castello di Torrechiara in provincia di Parma, dove si terrà l’inaugurazione della mostra, a cui interverranno il Sindaco di Langhirano Giordano Bricoli, l’Assessore alla Cultura Federica Di Martino e il deputato Giuseppe Romanini.

L’intero progetto, già ospitato a Villa Soragna di Collecchio, è curato da Mauro Buzzi, Claudio Cesari e dal critico d’arte Marzio Dall’Acqua, promosso dai Comuni di Collecchio, Colorno e Langhirano, patrocinato dal MIBACT – Ministero dei Beni Ambientali, Culturali e del Turismo, Polo Museale Regionale dell'Emilia Romagna - dalla Provincia di Parma e reso possibile grazie al contributo di diverse realtà produttive locali.

Sede di questa seconda esposizione sono le splendide sale del Castello affrescate da Cesare Baglione principalmente a temi naturalistici, fantastici e a grottesche, che ospiteranno le oltre sessanta creazioni, tra sculture e pitture, oltre al grande libro di opere su tela di Mauro Buzzi dedicato alla Cappella Sistina, reinterpretata in chiave allegorica sul tema del bestiario.

I ventuno artisti in mostra, selezionati da un comitato scientifico, sono tra i migliori esponenti dell’arte contemporanea: Fausto Beretti, Paolo Bottioni, Mauro Buzzi, Mariangela Canforini, Danilo Cassano, Claudio Cesari, Nicla Ferrari, Omar Galliani, Raimonda Guida, Daniela Leghissa, Claudio Lucchetti, Tiziano Marcheselli, Daniela Monica, Giovanni Ortolani, Elisabetta Poli, Silvana Randazzo, Fabrizio Sabini, Giovanna Scapinelli, Gian Luca Torelli, Mariagiulia Ubaldi, Vincenzo Vernizzi; ognuno dei quali ha interpretato con una o più opere il tema dell’immaginazione e dell’immaginario, proponendo chiavi di lettura individuali e nuove sperimentazioni artistiche.

L’esposizione, organizzata da Insieme Culturale “l’Albero”, è contenuta in una pregiata pubblicazione di oltre duecento pagine che contiene anche le poesie di Miranda Amoretti Cesari, Paolo Tinti, Mariagiulia Ubaldi e Alessandra Vignoli e le fotografie di Luigi Briselli. 

L’accesso alla mostra è subordinato all’ingresso del Castello e l’esposizione sarà visitabile fino al 5 luglio il mercoledì, giovedì, venerdì e sabato dalle 8,30 alle 19,30, il martedì, la domenica e i festivi dalle 10,30 alle 19,30 (la biglietteria chiude trenta minuti prima). I visitatori della mostra potranno ritirare il catalogo gratuitamente presso la biglietteria del Castello.

E’ possibile accedere gratuitamente, per la sola inaugurazione della mostra, ritirando l’invito presso l’Ufficio informazione e accoglienza turistica di Parma in piazza Garibaldi, 1 (tel. 0521 218889 – www.turismo.parma.it), presso il Parma Point in strada Garibaldi, 18 (tel. 0521 931800 – www.parmapoint.it), presso l’Ufficio turistico di Torrechiara in b.go del Castello, 10 (tel. 0521 355009 - www.portaletorrechiara.it), oppure facendone richiesta all’indirizzo insiemealbero@libero.it.

 

Scheda evento

Titolo: Arte…immaginazione o immaginario

Curatori: Mauro Buzzi, Claudio Cesari, Marzio Dall’Acqua (critico d’arte)

Autori: Fausto Beretti, Paolo Bottioni, Mauro Buzzi, Mariangela Canforini, Danilo Cassano, Claudio Cesari, Nicla Ferrari, Omar Galliani, Raimonda Guida, Daniela Leghissa, Claudio Lucchetti, Tiziano Marcheselli, Daniela Monica, Giovanni Ortolani, Elisabetta Poli, Silvana Randazzo, Fabrizio Sabini, Giovanna Scapinelli, Gian Luca Torelli, Mariagiulia Ubaldi, Vincenzo Vernizzi.

Luogo: Castello di Torrechiara, Borgo del Castello - 43013 Torrechiara di Langhirano (PR)

Data di inizio e di fine: 21 giugno – 5 luglio – Inaugurazione 21 giugno ore 11.00

Orari: dalle 8,30 alle 19,30* il mercoledì, giovedì, venerdì e sabato – dalle 10,30 alle 19,30* il martedì, la domenica e i festivi  – *la biglietteria chiude 30 minuti prima.

Entrata: a pagamento – biglietto intero € 3 – ridotto € 1,5 - Ingresso gratuito con invito per l'inaugurazione

Promossa da: Comune di Collecchio, Comune di Langhirano, Comune di Colorno

Con il Patrocinio di:

MIBACT - Polo Museale Regionale dell'Emilia Romagna

Provincia di Parma

Organizzazione: Insieme Culturale l’Albero – Segreteria Organizzativa: Silvana Randazzo

Recapiti per ulteriori info: tel. 0521-355255 (Biglietteria del Castello) – Email: insiemealbero@libero.it

Sponsor e contributi di: Solimè, Prosciuttificio Il Conte, F.lli Greci industria salumi, Sistemi Elettrici, Agrafe, Centro Grafico.

Ufficio Stampa: Francesca Caggiati - giornalista pubblicista - francesca.caggiati@tin.it - cell. 338 5219408

]]>
ARTE...IMMAGINAZIONE O IMMAGINARIO. Una mostra collettiva itinerante nella provincia di Parma Fri, 01 May 2015 18:39:33 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/352752.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/352752.html Francesca Caggiati Francesca Caggiati Una mostra su immaginazione e immaginario, temi presenti già all’epoca di Platone e Aristotele, ma più che mai attuali, in quanto rispondenti alle esigenze di libertà del pensiero creativo alimentata dai sogni propri di ogni individuo, ma anche di miti e visioni condivise, che stanno alla base del linguaggio interpretativo e delle identità culturali che ci contraddistinguono.

Attraverso le  creazioni di ventuno artisti (Fausto Beretti, Paolo Bottioni, Mauro Buzzi, Mariangela Canforini, Danilo Cassano, Claudio Cesari, Nicla Ferrari, Omar Galliani, Raimonda Guida, Daniela Leghissa, Claudio Lucchetti, Tiziano Marcheselli, Daniela Monica, Giovanni Ortolani, Elisabetta Poli, Silvana Randazzo, Fabrizio Sabini, Giovanna Scapinelli, Gian Luca Torelli, Mariagiulia Ubaldi, Vincenzo Vernizzi), accuratamente selezionate da un comitato scientifico, si rivive il tema dell’immaginazione e dell’immaginario in modo trasversale.

Oltre alle sessanta opere, tra sculture e pitture, sarà esposto il grande libro di opere su tela di Mauro Buzzi dedicato alla Cappella Sistina, reinterpretata in chiave allegorica sul tema del bestiario.

L’intero progetto, curato da Mauro Buzzi, Claudio Cesari e dal critico d’arte Marzio Dall’Acqua, consiste in una mostra itinerante promossa dai Comuni di Collecchio, Colorno e Langhirano, patrocinata dal MIBACT - Polo Museale Regionale dell'Emilia Romagna - dalla Provincia di Parma e resa possibile grazie anche al contributo di alcune realtà produttive locali.

 Sede della prima esposizione è il Centro culturale di Villa Soragna nel Parco Nevicati di Collecchio (PR), dove domenica 10 maggio 2015 alle ore 11.00 si terrà l’inaugurazione, affidata al prof. Marzio Dall’Acqua, a cui interverranno l’On. Giuseppe Romanini, il Sindaco di Collecchio Paolo Bianchi e l’Assessore alla Cultura Elisa Amadasi.

Contestualmente sarà presentato il catalogo della mostra: una pregiata pubblicazione di oltre duecento pagine che contiene anche poesie di Miranda Amoretti Cesari, Paolo Tinti, Mariagiulia Ubaldi e Alessandra Vignoli.

L’esposizione, ad ingresso libero, sarà visitabile fino al 31 maggio dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00 dal martedì al sabato, e la domenica solo al pomeriggio.

La mostra, organizzata da Insieme Culturale l'Albero, proseguirà al Castello di Torrechiara dal 21 giugno al 5 luglio e alla Reggia di Colorno dal 13 settembre al 4 ottobre 2015.


]]>
Mostra di Giovanni Garrubba alla Ubik di Parma Wed, 28 Jan 2015 13:35:02 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/344130.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/344130.html Francesca Caggiati Francesca Caggiati

Doppio appuntamento sabato 31 gennaio alla libreria Ubik di via Oberdan 4 a Parma. Alle ore 18.00 inaugura la nuova mostra di Giovanni Garrubba, pittore di origini crotonesi, ma da anni residente a Parma, che presenta i suoi nuovi dipinti.

“I quadri rappresentano visuali del centro storico di Parma �“ spiega Garrubba - e alcuni paesaggi della provincia. Non mancano però i ritratti e un nuovo soggetto, completamente diverso dai precedenti: i velieri”.

Garrubba, artista emergente e autodidatta, è amante delle linee definite e dei particolari, e predilige l’utilizzo della tecnica olio su tela e i  colori pastello.

A seguire la presentazione, curata dal giornalista Salvo Taranto, dell’ultimo libro di Catena Cancilleri dal titolo “Di Famigghia”, una serie di racconti che fotografano la Sicilia. Rabbia e amore per questa terra, attraverso un album di famiglia.

La mostra di Garrubba è liberamente visitabile fino al 14 marzo negli orari di apertura della libreria dal lunedì al sabato 09.00 - 19.30 e la domenica 10-13,30 e 15,30- 19,30.

Ulteriori informazioni sono disponibili sulla pagina Fb “Giovanni Garrubba �“ Pittore”.



]]>
Sabato 29 novembre ore 17.00 - Inaugurazione nuova mostra pittore Claudio Cesari Wed, 26 Nov 2014 20:15:02 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/339183.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/339183.html Francesca Caggiati Francesca Caggiati Invio di seguito comunicato sull'inaugurazione della mostra del pittore Claudio Cesari che avrà luogo sabato 29. Le opere rimarranno esposte fino al prossimo 10 gennaio.
In allegato alcune foto di opere e file comunicato in word.
Ringrazio fin da ora per la disponibilità nel dar seguito alla notizia e nel recensire l'evento.
Un cordiale saluto,
Francesca Caggiati
______________________________
Giornalista pubblicista - Ufficio Stampa
francesca.caggiati@tin.it
cell. 338 5219408

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

COMUNICATO

Sabato 29 novembre inaugura la nuova mostra del pittore Claudio Cesari

Le opere rimarranno esposte fino al prossimo 10 gennaio

 

Inaugura sabato 29 novembre alle ore 17.00 la nuova mostra di Claudio Cesari nella galleria d’arte e antiquariato di Luigi Bardiani in via della Repubblica 64/b a Parma.

Cesari, artista poliedrico ed eclettico, si esprime utilizzando tecniche pittoriche molto diverse - acquerello, china, acrilico e olio - su tavola e tela, a cui aggiunge la tecnica mista che utilizza per realizzare opere anche di grandi dimensioni.

Apparentemente semplici i soggetti dei suoi quadri - un tema ricorrente è il paesaggio, in particolare quello fluviale del Taro, oppure fiori e piante - ma non mancano nella sua produzione l’informale e i temi letterari e musicali, anch’essi interpretati dall’artista in chiave post moderna ed arricchiti nel significato dall’utilizzo della tecnica mista e dal materico.

Collecchiese, classe ’39, negli anni è riuscito a mantenere uno spirito giovane e curioso che gli ha permesso una costante sperimentazione e una ricerca all’avanguardia nella scelta di materiali e tecniche. Questo lo ha reso un artista con una produzione prolifica, particolarmente apprezzata sia dalla critica, sia da un pubblico eterogeneo.

La mostra, a ingresso libero, rimarrà allestita fino al prossimo 10 gennaio dal martedì al sabato dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.00. Per ulteriori informazioni è possibile contattare i numeri 335 6183217 �“ 335 6535628 e visitare il sito www.claudiocesari.it.











]]>
Nuova mostra del pittore Claudio Cesari alla Galleria Bardiani di Parma Wed, 26 Nov 2014 20:02:28 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/339182.html http://comunicati.net/comunicati/arte/arti_figurative/339182.html Francesca Caggiati Francesca Caggiati Sabato 29 marzo ore 18.00 inaugurazione mostra di Ciro Meola al Caffè Farini di Parma Mon, 24 Mar 2014 08:35:01 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/313023.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/313023.html Francesca Caggiati Francesca Caggiati

 La S.V. è invitata
SABATO 29 MARZO alle ore 18.00
all'INAUGURAZIONE della mostra di CIRO MEOLA
al CAFFE' FARINI di Parma - strada Farini 64/a

In allegato invito e di seguito comunicato di presentazione dell'artista.
A disposizione per ulteriori informazioni, saluto cordialmente.
Francesca Caggiati

_____________________________________________________________________________________________________________

Ciro Meola: un mix di cinque tecniche per omaggiare l’arte

Dal 29 marzo al Caffè Farini di Parma

 

Praticamente autodidatta e con l’arte nel sangue, Ciro Meola, classe ’62 è nato a Napoli, ma residente a Parma dall’età di un anno, espone da sabato 29 marzo una selezione di sue opere al Caffè Farini di Parma.

I suoi primissimi disegni sono a penna, alcuni dei quali esposti quando andava ancora alle medie in una sala del Comune di Parma. Inizia poco più che adolescente a manifestare una spiccata tendenza per la pittura fiamminga e prosegue affiancando un maestro di restauri nelle chiese e da lì inizia quel percorso fusion che oggi lo caratterizza.

La sua prima mostra a San Benedetto del Tronto gli vale l’inserimento nell’albo dei pittori italiani per quindici anni consecutivi. Ha esposto anche a Chiasso e a Parma, affiancando le opere di Salvador Dalì.

I passaggi di stile nella sua evoluzione di artista sono stati determinanti e funzionali alle sue creazioni attuali, in cui l’artista utilizza molta materia e miscela cinque tecniche e diversi generi, per sfociare in una pop art, immaginaria, irreale, ma al contempo presente, riprendendo e rielaborando vecchie grafiche dagli anni ’40 agli anni ’70 che inserisce abilmente perfino nelle opere più moderne.

È appassionato anche di fotografia e design, e quando esegue opere su commissione, prima deve aver visitato la casa di chi le ha richieste per prendere spunto da questa per la loro realizzazione. Per Meola infatti, non si può prescindere dal contesto in cui verranno inserite e addirittura dallo stesso committente, un po’ come un abito su misura.

L’inaugurazione si terrà sabato 29 marzo alle ore 18.00 nella sala interna del Caffè Farini, in via Farini 64 a Parma, e sarà accompagnata da un happy hour buffet.

La mostra, ad ingresso libero, è visitabile fino al 17 maggio prossimo nei seguenti giorni e orari: Lunedì e Martedì: 6.30 - 22.30 - Mercoledì: 6.30 - 0.30 - Giovedì: 6.30 - 22.30 �“ Venerdì e Sabato: 6.30 - 1.30.

 

 

Ufficio Stampa:

Dott.ssa Francesca Caggiati �“ giornalista

Mail: francesca.caggiati@tin.it

Cell. 338 5219408 - 335 1503580 (whatsapp)



]]>
Comunicato: il pittore Giovanni Garrubba fino al 6 gennaio espone al Caffè Farini Parma Wed, 04 Dec 2013 10:15:01 +0100 http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/302166.html http://comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/302166.html Francesca Caggiati Francesca Caggiati invio in allegato comunicato/recensione sulla mostra del pittore Giovanni Garrubba in esposizione al Caffè Farini di Parma fino al prossimo 6 gennaio.
In allegato anche alcune foto dell'artista e dei suoi quadri.
Ringrazio fin da ora e auguro una buona giornata.
Francesca Caggiati
____________________________________________________________________________________________________________________________
Dott.ssa Francesca Caggiati
Giornalista Pubblicista
Cell. 338 5219408


]]>