Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Studio Monika Carbonari Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Studio Monika Carbonari Sun, 27 Sep 2020 09:47:38 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/utenti/15869/1 ASSAPORATE LA TRADIZIONE E L’ECCELLENZA GARANTITA DEI PRODOTTI ALTO ADIGE DOP E IGP Tue, 10 Mar 2015 12:23:53 +0100 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/347781.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/347781.html Studio Monika Carbonari Studio Monika Carbonari Il Formaggio Stelvio DOP, la Mela Alto Adige IGP e lo Speck Alto Adige IGP saranno tra i saporiti protagonisti del Festival del Gusto 2015.

 

Anche quest’anno il centro storico di Bolzano ospiterà il Festival del Gusto Alto Adige, festa all’insegna della qualità: una ghiotta occasione per degustare i sapori inconfondibili della tradizione altoatesina. Dal 29 al 31 maggio, tra i principali protagonisti della manifestazione ci saranno il Formaggio Stelvio DOP, la Mela Alto Adige IGP e lo Speck Alto Adige IGP, tre prodotti altoatesini a Indicazione Geografica Protetta e a Denominazione d’Origine Protetta, selezionati come testimonial di qualità autentica, riconosciuta e tutelata dall’Unione Europea. Sotto lo slogan “Dall’Alto Adige. Garantito. Qualità e origine certificate” prosegue infatti l’iniziativa che si pone come obiettivo la sensibilizzazione dei consumatori verso una scelta di qualità, tutela e garanzia. Ambasciatori del gusto e di questa eccellenza, tre prodotti che portano in tavola la natura e le tradizioni delle montagne dell’Alto Adige: le 13 fragranti varietà della Mela Alto Adige IGP, coltivate con metodi tradizionali e naturali, lo Speck Alto Adige IGP, dall’aroma speziato e delicatamente affumicato e, infine, l’inconfondibile sapore del Formaggio Stelvio DOP. Tre prodotti che fanno della qualità un ingrediente irrinunciabile di ogni ricetta.

]]>
SPECK ALTO ADIGE IGP, UN ANNO POSITIVO Mon, 02 Mar 2015 14:37:05 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/trentino_alto_agide/346946.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/trentino_alto_agide/346946.html Studio Monika Carbonari Studio Monika Carbonari Un anno carico di soddisfazioni per lo Speck Alto Adige IGP, prodotto agroalimentare tra i più noti e apprezzati per la qualità, la genuinità e il legame con il territorio e la tradizione. Nel 2014 la produzione totale di speck a denominazione di origine europea IGP ha sfiorato i due milioni e mezzo di baffe, per la precisione 2.492.885 baffe contro le 2.372.845 del 2013. In valori assoluti è quasi un record perché solo nel 2008 la produzione IGP registrò una cifra superiore.Un balzo in avanti significativo, confermato anche dal dato di produzione globale dello speck in Alto Adige che l’anno scorso ha superato la soglia dei sette milioni di baffe e registrato un incremento del 9 per cento rispetto all’anno precedente. Nel dettaglio sono state prodotte 7.039.604 baffe, vale a dire circa 31.700 tonnellate di speck.

Ciò significa che il 35 per cento dello Speck Alto Adige si fregia del marchio IGP, il quale contraddistingue un prodotto ottenuto seguendo un rigoroso disciplinare di produzione a garanzia dell’origine, della tecnica di lavorazione tradizionale lungo tutta la filiera, della qualità e delle proprietà organolettiche. Non a caso lo Speck Alto Adige IGP è una delle eccellenze agroalimentari a marchio europeo più conosciuti sia Italia che oltre confine.

Con una quota di esportazione del 31 per cento lo Speck Alto Adige IGP è uno dei prodotti della salumeria italiana più venduti all’estero. La Germania è di gran lunga il mercato estero più importante, con un consumo del 26 per cento di speck IGP, seguita da Stati Uniti e Austria (a pari merito con il 2 per cento), e da nuovi mercati come Francia, Belgio, Svizzera, Slovenia, Giappone, Svezia e altri ancora.

Novità anche per il Consorzio di Tutela dello Speck Alto Adige IGP, l’associazione dei produttori costituita nel 1992 per sovrintendere al percorso di qualità, promuovere il prodotto e collaborare con le istituzioni sia locali che nazionali. In questi giorni si sono tenute le elezioni per il rinnovo del Consiglio d’Amministrazione fra gli aderenti al Consorzio. Alla presidenza è stato riconfermato Andreas Moser che nella sua attività sarà affiancato dai cinque consiglieri d’amministrazione, quattro dei quali al loro debutto: Walter Nocker (confermato, Azienda Nocker), Helmuth Senfter (nuovo ingresso, Grandi Salumifici Italiani), David Recla (nuovo ingresso al posto del padre Franz Recla, dell’omonima azienda), Florian Siebenförcher (nuovo ingresso, G. Siebenförcher), Günther Windegger (nuovo ingresso, Macelleria Windegger).

]]>
SPECK ALTO ADIGE IGP, PRODUZIONE STABILE Mon, 24 Feb 2014 16:13:12 +0100 http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/309995.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/309995.html Studio Monika Carbonari Studio Monika Carbonari

Produzione costante con oltre 2,3 milioni di baffe, vendute soprattutto in  Italia e Germania

Piace ai consumatori il prodotto preaffettato e confezionato, pronto per l’uso


Nonostante la crisi dei consumi in Italia, si mantiene stabile la produzione dello Speck Alto Adige IGP. Nell’attuale congiuntura economica, si registrano numeri importanti che confermano la scelta di investire sulla qualità e l’identità del prodotto. E’ significativa l’alta percentuale di Speck IGP sul totale della produzione: ben il 37 per cento del prodotto è contraddistinto con l’ormai storico marchio di qualità di indicazione geografica protetta. Positiva soprattutto la risposta dei mercati esteri, a partire dalla Germania e dagli Stati Uniti, cosi come cresce l’interesse anche da parte di paesi come il Belgio e il Giappone. Lo Speck Alto Adige IGP raggiunge pertanto una vasta platea di consumatori, in larga parte affezionati al prodotto al punto da continuare ad acquistarlo con regolarità.

Se nel 2012 lo Speck complessivamente prodotto in Alto Adige, a marchio IGP e non, aveva mantenuto le posizioni e rafforzato l’export in Europa, nel 2013 la produzione ha conosciuto un significativo balzo in avanti, rispondendo nella maniera adeguata ad una domanda in costante crescita. Lo scorso anno sono state prodotte in Alto Adige 6.409.151 baffe, pari a circa 28.850 tonnellate, con incremento del 3 per cento rispetto al 2012. In termini assoluti confermata la produzione dello Speck Alto Adige IGP, pari a 2.372.845 baffe, che rappresenta circa il 37% del totale e resta il prodotto più noto sia in Italia che all’estero.

In Italia, e in particolare nelle regioni settentrionali, viene venduto il 62 per cento della produzione di Speck Alto Adige IGP, mentre la quota di esportazioni oltre confine cresce, in particolare in Europa, facendo dello Speck Alto Adige uno dei prodotti italiani di salumeria maggiormente esportato. In Germania viene esportato il 33 per cento dello Speck IGP prodotto, il 4 per cento in più rispetto allo scorso anno. Dietro alla Germania troviamo l‘Austria (2,5%) e gli Stati Uniti, con un significativo 2 per cento, in costante crescita, seguiti da altri promettenti mercati come Belgio, Svizzera, Slovenia, Repubblica Ceca, Polonia e Giappone.

Quasi la metà dello Speck Alto Adige IGP viene venduta in tranci sottovuoto (48 per cento), mentre le baffe intere coprono il 21 per cento del mercato. In costante crescita la quota di prodotto affettato, arrivata al 31 per cento del totale. Confermato quindi in pieno il grande interesse per le vaschette di speck preaffettato e confezionato. L’affermazione di questa tipologia di confezionamento rispecchia la mutata esigenza del consumatore di oggi, alla ricerca di soluzioni all’insegna della praticità e del risparmio di tempo in cucina, senza rinunciare ad un prodotto di alta qualità. I tranci di speck sottovuoto mantengono la quota di mercato e si confermano la tipologia di confezione più venduta nel reparto libero servizio, soprattutto per i tagli più piccoli (1/8 e 1/10).

Il successo dello Speck Alto Adige e l’interesse che riscuote sui nuovi mercati sono dovuti anzitutto all’impegno dei produttori sul fronte della qualità e della salubrità. Da oltre vent’anni, poi, il Consorzio di Tutela è in prima linea nel tutelare la produzione tradizionale e nel promuovere l’autentico Speck Alto Adige IGP, all’insegna della tracciabilità, della sicurezza alimentare e del gusto inconfondibile di un prodotto unico e straordinario.


]]>
Con il mascarpone Mila il giusto tocco di classe per una Chef's Cup 2014 ancora più ricca! Tue, 14 Jan 2014 09:52:13 +0100 http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/305526.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/305526.html Studio Monika Carbonari Studio Monika Carbonari

Mila, azienda leader nella produzione di prodotti lattiero-caseari, è partner d’eccellenza dell’evento Audi Chef’s Cup Südtirol 2014 che si svolgerà in Alta Badia dal 19 al 24 Gennaio.

La manifestazione, giunta alla nona edizione, richiama ogni anno chef di spicco della migliore cucina nazionale ed internazionale e turisti appassionati di sci e gastronomia nella meravigliosa cornice dell’Alta Badia.

In un’occasione di incontro per i maggiori player del settore alimentare, Mila, che con il proprio mascarpone ha saputo conquistare uno spazio da leader in Europa e non solo, non poteva mancare.

Il mascarpone Mila è frutto di decenni di esperienza e sviluppo tecnologico che garantiscono un prodotto eccellente mantenendo intatti il sapore e la genuinità delle materie prime: la panna fresca e il latte appena munto dei masi di alta montagna.

Il mascarpone Mila, assieme ad altri prodotti di punta dell’azienda, sarà protagonista degli eventi di alta gastronomia attraverso degustazioni, contest culinari e realizzazione di ricette preparate da grandi chef.


]]>
SCOPRIRE IL LUSSO DELLA SEMPLICITA' CON I PRODOTTI A MARCHIO DOC E IGP Thu, 05 Sep 2013 16:31:39 +0200 http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/291611.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/291611.html Studio Monika Carbonari Studio Monika Carbonari
Dall’Alto Adige i “campioni” della qualità a tavola. Il ruolo dei Consorzi di
Tutela a garanzia della trasparenza


Sicuro, buono, genuino: il lusso della semplicità in un marchio, DOC
(denominazione di origine controllata) o IGP (indicazione geografica protetta),
che il consumatore ha imparato a riconoscere e ad apprezzare nella scelta
quotidiana dei prodotti agroalimentari. Le eccellenze tutelate con i marchi
europei di qualità conquistano un posto d’onore nel carrello della spesa perché
trasmettono valori condivisi e ricercati: dall’esplicito legame con il territorio alla
salubrità, dalla selezione delle materie prime alla lavorazione che segue i dettami
della tradizione. Valori ai quali è stata data la giusta risonanza grazie al progetto
biennale “La nuova sicurezza alimentare europea - proseguimento”. Dallo scorso
anno l’iniziativa dedicata ai prodotti a marchio europeo di qualità DOC e IGP ha
avvicinato e coinvolto migliaia di consumatori attraverso interviste, aree di
degustazione e una campagna informativa capillare e d’effetto, che ha avuto
come testimonial la Mela Alto Adige IGP, lo Speck Alto Adige IGP e i Vini Alto
Adige DOC.
Tre “campioni” della tipicità e della qualità, tre prodotti ben riconoscibili e
identificabili con il territorio d’origine, l’Alto Adige, forti nella loro semplicità, il
miglior esempio di come i marchi di qualità europei consentano di ricondurre
immediatamente il nome di un determinato prodotto al luogo d’origine, ad un
contesto produttivo ben identificato e rappresentato dai rispettivi Consorzi di
Tutela. Dietro ad ogni prodotto a marchio IGP e DOC vi sono infatti un territorio
e un Consorzio, costituito dai produttori proprio con lo scopo di dare precise
garanzie sulla filiera di qualità, sull’origine e sulla sicurezza alimentare. Un
compito che coinvolge in prima persona i produttori stessi, non più anonimi
fornitori di “materia prima”, ma protagonisti ben identificabili di un percorso di
qualità e trasparenza riconosciuto dai marchi di tutela europei. Il concetto della
“delocalizzazione”, infatti, controverso segno dei tempi nel panorama produttivo
dell’ultimo ventennio, non esiste nell’agroalimentare di qualità. Il legame con il
territorio di origine, le tecniche tradizionali di coltivazione e lavorazione
conferisce infatti un’identità ben precisa identità e non equivocabile ai prodotti di
eccellenza. Si tratta di fattori non esportabili e non riproducibili, di filiere
produttive che al di fuori del territorio di appartenenza perdono di valore e
significato. 
L’Alto Adige e i suoi tre prodotti testimonial ne sono un chiaro
esempio. Impossibile confondere o non riconoscere la Mela Alto Adige IGP, lo
Speck Alto Adige IGP, i Vini Alto Adige DOC, tipicità uniche e inimitabili.
Sono ben 13 le varietà delle mele dell’Alto Adige per le quali è stato riconosciuto il
marchio di qualità IGP, uno “scudo” in tutta Europa contro l’imitazione e la
contraffazione. Per garantire la qualità e l’autenticità dello Speck Alto Adige IGP
il Consorzio di Tutela ha sviluppato, in collaborazione con un istituto di controllo
indipendente, un severo sistema di verifica di tutte le fasi della lavorazione, dalla
selezione della carne al prodotto finito. Non è un caso, infine, che i vigneti
classificati DOC in Alto Adige siano addirittura il 98% dei 5.300 ettari
complessivi, un record per l’Italia e l’Europa.
Il sito internet www.suedtiroler-orginale.info fornisce da supporto alla campagna
informativa mettendo a disposizione tutti i dettagli relativi al progetto, numerosi
documenti di approfondimento e le ultime notizie.
]]>
I cocktail Roner colorano l’estate Fri, 29 Mar 2013 17:16:37 +0100 http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/272041.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/272041.html Studio Monika Carbonari Studio Monika Carbonari

I cocktail Roner colorano l’estate

A Vinitaly Roner presenta i nuovi cocktail estivi e molto altro ancora.

Sulla scia del grande rinnovamento aziendale avviato lo scorso anno, Roner continua a sorprendere con grandi novità. Il claim aziendale “Artisti del gusto” trova la sua perfetta declinazione nella nuova collezione di cocktail estivi. I prodotti Roner entrano in smoothies e long drink con proposte fresche, intriganti e facili da realizzare. In occasione di Vinitaly, saranno presentate da un barman che terrà dimostrazioni e sarà a disposizione per spiegazioni.

Affascinanti protagoniste saranno anche le Riserve Monovitigno con l’esclusivo “set balloon” da degustazione e i raffinati rituali di servizio che sono stati elaborati per rendere la degustazione un momento memorabile.

Novità allettanti provengono anche dalla cantina Ritterhof che a Vinitaly presenta “Sonus”, un passito di Gewürztraminer di raffinata eleganza. Accanto al nuovo arrivato, i vini della nuova annata, i pluripremiati “Pinot Grigio” e “Caldaro Classico” e la star “Lenz’”.


Per maggiori informazioni:

http://www.facebook.com/roner.distillerie

www.roner.com

--  Carlotta Casotto  Studio Monika Carbonari via Turazza, 48/B 35128 Padova tel 049/775020 - fax 049/8072022 e-mail: carlotta.casotto@studiomonikacarbonari.it www.studiomonikacarbonari.it ---------------------------------------------
]]>
SPECK ALTO ADIGE, PREMIATA LA QUALITA’ Thu, 28 Feb 2013 17:48:02 +0100 http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/267933.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/267933.html Studio Monika Carbonari Studio Monika Carbonari

 Nel 2012 bene il marchio IGP in Italia e all’estero

Cresce la domanda di prodotto preaffettato e confezionato, pronto per l’uso


Nel 2012 lo speck ha mantenuto le posizioni, soprattutto per il prodotto a marchio IGP, e rafforzato l’export in Europa rispondendo ad una domanda in costante crescita. In totale, lo scorso anno sono state prodotte 6.193.603 baffe di speck in Alto Adige, pari a circa 27.500 tonnellate, con una flessione del 3% rispetto all’anno precedente. Confermato soprattutto il buon risultato produttivo per lo Speck Alto Adige con il marchio IGP, che rappresenta circa il 38% del totale e ha registrato una flessione marginale dell’1%.

In Italia, e in particolare nelle regioni settentrionali, viene venduto il 65% della produzione di Speck Alto Adige IGP; il restante 35% viene invece esportato all’estero. Lo Speck Alto Adige è infatti uno dei prodotti italiani di salumeria maggiormente esportato. In testa troviamo la Germania con il 29% della produzione totale, seguita dall‘Austria (3%) e da nuovi mercati quali Belgio, Slovenia, Repubblica Ceca, Polonia, USA e Giappone.

Molto significativo, inoltre, il boom delle vaschette di speck preaffettato e confezionato: nel 2012 ne sono state prodotte 28,2 milioni, il 24% in più rispetto all’anno precedente. L’affermazione di questa tipologia di confezionamento rispecchia la mutata esigenza del consumatore di oggi, alla ricerca di soluzioni all’insegna della praticità e del risparmio di tempo in cucina, senza rinunciare ad un prodotto di alta qualità. I pezzi di speck sottovuoto mantengono la quota di mercato e si confermano la tipologia di confezione più venduta nel reparto libero servizio, soprattutto per i tagli più grandi.

«Nonostante la crisi dei consumi in Italia, che resta il mercato principale per lo Speck Alto Adige IGP, abbiamo registrato solo un leggero calo della produzione. �“ spiega il Presidente del Consorzio Tutela Speck Alto Adige Andreas Moser �“ Il bilancio per il 2012 è comunque più che positivo e il motivo principale va ricercato nello sviluppo dell’export, la cui percentuale per il 2012 si aggira intorno al 35%, circa il 1,5% in più rispetto all’anno precedente. Il mercato di sbocco principale per l’export è senz’altro la Germania che da sola assorbe quasi il 30% della produzione di Speck Alto Adige IGP».

--  Carlotta Casotto  Studio Monika Carbonari via Turazza, 48/B 35128 Padova tel 049/775020 - fax 049/8072022 e-mail: carlotta.casotto@studiomonikacarbonari.it www.studiomonikacarbonari.it ---------------------------------------------
]]>
'La Nuova sicurezza alimentare europea - Proseguimento Tue, 29 Jan 2013 16:18:54 +0100 http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/263952.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/263952.html Studio Monika Carbonari Studio Monika Carbonari

TUTTO IL SAPORE DELLA QUALITA’: MELA ALTO ADIGE IGP E SPECK ALTO ADIGE IGP

PROTAGONISTI DELLE DEGUSTAZIONI NEI PUNTI VENDITA

Prosegue coinvolgendo i consumatori la campagna informativa sui prodotti europei di qualit IGP

Dopo le positive esperienze dello scorso biennio, si apre una nuova fase per la campagna di informazione sul significato e l’importanza dei marchi europei di qualit IGP (Indicazione Geografica Protetta) e DOC (Denominazione di Origine Controllata) “La nuova sicurezza alimentare europea – proseguimento”. Il progetto biennale, approvato nel luglio 2011 dall’Unione Europea, coinvolge nuovamente i consumatori incontrandoli direttamente nei punti vendita, nei luoghi della spesa quotidiana. Anche in questa occasione i testimonial saranno i prodotti altoatesini di qualit: la Mela Alto Adige IGP e lo Speck Alto Adige IGP, gi protagonisti, insieme ai Vini Alto Adige DOC, in qualit di ambasciatori dei rispettivi marchi europei di tutela, a garanzia dell’origine, della sicurezza alimentare e della salubrit, il tutto in un’ottica di trasparenza nei confronti dei consumatori.

A partire da febbraio 2013 fino ad aprile i clienti di alcune importanti catene della grande distribuzione saranno coinvolti nella degustazione della Mela Alto Adige IGP e dello Speck Alto Adige IGP nei punti informativi allestiti all’interno dei punti vendita. Oltre ad un assaggio “di qualit” i consumatori saranno invitati a compilare un questionario di gradimento e riceveranno in omaggio materiale informativo sui due prodotti a marchio europeo di qualit e interessanti brochure con ricette e note sulla cucina dell’Alto Adige. Il tutto con l’obiettivo di continuare ad informare e sensibilizzare il grande pubblico sul significato dei marchi europei di qualit IGP e DOC, sinonimi di origine e rispetto delle tradizioni artigianali e regionali. I risultati dell’analoga iniziativa della scorsa primavera hanno ribadito come il consumatore sia sempre pi attento alla qualit, tanto da anteporla persino al fattore prezzo, e sappia riconoscere i prodotti a marchio europeo.

L’occasione propizia, pertanto, per proseguire con la campagna informativa avvalendosi dell’ormai storica collaborazione con i prodotti dell’Alto Adige, approfondendo il dialogo ed il confronto con i consumatori. Maggiori dettagli e informazioni sul progetto europeo, concepito anche per contrastare il fenomeno dell’abuso delle denominazioni protette, sono disponibili sul sito internet www.suedtiroler-originale.info, una piattaforma digitale che raccoglie il materiale della campagna e numerosi documenti sull’iniziativa.







]]>
1° c.s. 'La Nuova sicurezza alimentare europea - Proseguimento' - EOS Mon, 28 Jan 2013 12:24:16 +0100 http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/263718.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/263718.html Studio Monika Carbonari Studio Monika Carbonari
Gentile giornalista,

con la presente ho il piacere di inviarLe il primo comunicato stampa relativo al secondo anno della campagna informativa UE   "La Nuova sicurezza alimentare europea - proseguimento", che vede come protagonista la Mela Alto Adige IGP, lo Speck Alto Adige IGP e i Vini Alto Adige DOC, per l'inserimento nei mezzi da Lei gestiti.

Il comunicato stampa racconta come i prodotti altoatesini ambasciatori di qualità incontreranno i consumatori direttamente nei punti vendita, nei luoghi della spesa quotidiana. Mela Alto Adige IGP e Speck Alto Adige IGP saranno infatti protagonisti di degustazioni che si terranno all'interno di punti vendita di alcune importanti catene della grande distribuzione a partire da febbraio 2013.

Allego comunicato stampa e immagini dei protagonisti delle degustazioni: Mela Alto Adige IGP e Speck Alto Adige IGP.

Sperando che il materiale inviato possa essere inserito redazionalmente nei mezzi da Lei seguiti, rimango a disposizione per ogni ulteriore richiesta o delucidazione in merito.

Colgo l'occasione per porgerLe i più cordiali saluti.

Carlotta Casotto

 
--  Carlotta Casotto  Studio Monika Carbonari via Turazza, 48/B 35128 Padova tel 049/775020 - fax 049/8072022 e-mail: carlotta.casotto@studiomonikacarbonari.it www.studiomonikacarbonari.it ---------------------------------------------


]]>
C.s. rinvio Festa Speck Mon, 01 Oct 2012 16:33:48 +0200 http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/247302.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/247302.html Studio Monika Carbonari Studio Monika Carbonari
Gentilissimi,

inviamo in allegato documentazione stampa riguardante il decimo anniversario della Festa Speck Alto Adige IGP che, causa maltempo, verr ripetuta sabato e domenica prossimi, il 6 e 7 ottobre 2012 sempre a Santa Maddalena in Val di Funes (BZ)

Vi chiediamo gentilmente di poter inserire la segnalazione all'interno dei mezzi da Voi gestiti.

RingraziandoVi per la collaborazione, rimaniamo a disposizione per ogni ulteriore delucidazione in merito.

Cordiali saluti.
--  Carlotta Casotto  Studio Monika Carbonari via Turazza, 48/B 35128 Padova tel 049/775020 - fax 049/8072022 e-mail: carlotta.casotto@studiomonikacarbonari.it www.studiomonikacarbonari.it ---------------------------------------------



]]>