Comunicati.net - Comunicati pubblicati - RL Comunicati.net - Comunicati pubblicati - RL Sun, 18 Apr 2021 14:16:36 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/utenti/14777/1 Domenica 19 luglio, ad Artena, in occasione del concerto degli “Stadio”, il Comitato dona un defibrillatore al Comune Fri, 17 Jul 2015 13:37:07 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/360635.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/360635.html RL RL

Il Comitato “Facciamo Ripartire il Cuore Lorenzo Marcucci ONLUS” donerà un defibrillatore al Comune di Artena. La consegna del prezioso strumento salvavita, per la prevenzione delle conseguenze dell’arresto cardiaco improvviso, avverrà domenica 19 luglio 2015 in occasione del concerto degli “Stadio” in programma alle 21.30 in località Colubro (ingresso libero). Interverranno, il sindaco di Artena, Felicetto Angelini e l’Assessore alla cultura e pubblica istruzione, Alessandra Bucci.

 

La donazione intende consolidare le iniziative già assunte dal Comune di Artena in materia di cardioprotezione e ricordare Lorenzo Marcucci, figlio della presidente del Comitato, Rossella Lorenzotti, a tre anni dalla scomparsa per arresto cardiaco improvviso. Lorenzo aveva solo 19 anni ed era grande appassionato degli “Stadio”.

 

“Ringraziamo per la generosità - dichiara Rossella Lorenzotti - tutti coloro che hanno contribuito, con la partecipazione alle nostre raccolte di fondi, a questa nuova iniziativa del Comitato per diffondere la cultura del primo soccorso e dell’uso del defibrillatore semiautomatico. Siamo certi che il Comune di Artena, già dimostratosi attento ai temi della cardioprotezione, contribuirà efficacemente alla realizzazione di questi obiettivi”.

 

Un pensiero affettuoso la Presidente rivolge anche agli “Stadio” non solo per aver dato gioia con la loro musica al figlio Lorenzo, ma anche per la sensibilità dimostrata in più occasioni, e anche in questa, a sostegno di iniziative di progresso civile e tutela della salute.

 

L’arresto cardiaco improvviso è una delle principali cause di morte dei nostri tempi; colpisce ogni anno, in Italia, circa 60 mila persone (una persona su mille), di qualsiasi età, nella maggior parte dei casi senza patologia cardiaca nota; ancora pochi (2-3%) si salvano. Grazie all’intervento immediato da parte di chi assiste al malore (massaggio cardiaco, defibrillazione precoce) è possibile evitare alla vittima il decesso (nel 30-50% dei casi) o gravi conseguenze neurologiche, prima che arrivino i soccorsi qualificati.

 

Tutti possono imparare a “saper che fare” in presenza di un arresto cardiaco improvviso: basta un corso BLSD di 5 ore per eseguire un buon massaggio cardiaco ed essere abilitati all’uso del defibrillatore semiautomatico. Basta superare la “logica” che l’arresto cardiaco improvviso sia una disgrazia fatale senza rimedio.

]]>
A teatro con il Comitato “Facciamo ripartire il cuore” Fri, 28 Nov 2014 21:33:02 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/339397.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/339397.html RL RL Domenica 14 dicembre 2014, al Ghione di Roma, “Alexis o della lotta vana” di Marguerite Yourcenar e raccolta fondi per defibrillatori e cardioprotezione

 Appuntamento con le emozioni, domenica 14 dicembre, al teatro Ghione di Roma, in via delle Fornaci 37 (vicino a San Pietro), ore 21.00: Giuseppe Alagna “racconterà” il romanzo d’esordio di Marguerite Yourcenar, scritto nel 1929, “Alexis o il trattato della lotta vana”; ad accompagnarlo ci sarà la pianista sudcoreana Sun Hee You . Regia di Paolo Orlandelli, presentazione di Valentina Lo Surdo.

 

Lo spettacolo è ad ingresso libero e si propone di sostenere una raccolta di fondi a favore del Comitato “Facciamo ripartire il cuore ONLUS - Lorenzo Marcucci - per la diffusione della cardioprotezione” con lo scopo di donare defibrillatori, addestrare all’uso di questi preziosi strumenti salvavita, diffondere la cultura e le pratiche del primo soccorso.

 

Sarà una bella serata dedicata al cuore, e ai sentimenti: quelli struggenti di Alexis che, accettata la propria omosessualità, trova il coraggio di parlarne alla moglie; quelli di chi, liberandosi di irrazionale fatalismo, sceglie di offrire il proprio contributo al contrasto dell’arresto cardiaco improvviso che ogni anno provoca in Italia 70 mila vittime.  

 

Una serata dedicata anche all’abbandono delle “lotte vane” contro il conformismo e la mimetizzazione nella “normalità”, per tornare ad essere se stessi, liberando benefiche energie di sincerità e solidarietà.

 

Una serata di rara sensibilità artistica e qualità culturale… da non perdere!

 

Partecipa, diffondi, scarica la locandina da Facebook o da www.facciamoripartireilcuore.org

]]>
Ricordando Lorenzo, donazione di un defibrillatore a EcletticaFest 2014 Roma Tue, 15 Jul 2014 01:21:36 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/324656.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/324656.html RL RL Lorenzo, Francesco e Ascanio: cardioprotezione, musica e teatro ad Eclettica Festival 2014

 Sabato 19 luglio al Parco delle Energie di Roma, via Prenestina 175

 

Serata da non perdere, quella di sabato 19 luglio all’Eclettica Festival 2014 (decima edizione) di Roma: aprirà il cantautore siciliano, Francesco Vannini  (ore 21.00), con una tappa del suo “Dinecessitavirtour 2014”; seguiranno i “Racconti” dell’attore e scrittore romano Ascanio Celestini (ore 22.00); il comitato “Facciamo ripartire il cuore ONLUS” intitolato a Lorenzo Marcucci, donerà un defibrillatore semiautomatico, parlerà insieme agli artisti di contrasto agli arresti cardiaci improvvisi, raccoglierà fondi per donare defibrillatori e addestrare alla rianimazione cardiopolmonare (ore 23.30).

 

Il 19 luglio 2012 Lorenzo ci ha lasciato, a 19 anni, per un arresto cardiaco improvviso accaduto in una piscina romana dove era andato a passare qualche ora di svago; non c’era il defibrillatore. Sono passati esattamente due anni. Poco dopo la disgrazia, la mamma, Rossella, ha dedicato a Lorenzo il Comitato perché, se anche solo una vita sarà salvata, dalla sofferenza possa nascere un fiore: ha raccolto fondi, organizzato manifestazioni di sensibilizzazione, donato defibrillatori, addestrato persone comuni alla rianimazione d’urgenza.

 

Eclettica, Ascanio Celestini, Francesco Vannini, hanno contribuito con passione allo sviluppo di questa attività, coniugando la cultura del teatro e della musica con la cultura della solidarietà e dell’impegno civile. Il defibrillatore che sarà donato sabato prossimo è un tassello importante del mosaico della prevenzione al quale tutti possiamo e dobbiamo “aggiungerci” intervenendo prontamente prima che arrivino i soccorsi istituzionali.

 

“Grazie ad Ascanio, a Francesco, agli organizzatori di Eclettica - ha dichiarato Rossella Lorenzotti, presidente di “Facciamo ripartire il cuore ONLUS Lorenzo Marcucci” - per le emozioni che ci danno con la propria creatività e passione artistica; ma grazie, soprattutto, per il messaggio di fiducia che ci aiutano a trasmettere a tutti; perché tutti possiamo, con un minimo di addestramento, e con l’aiuto di un defibrillatore, salvare una vita, facendo ripartire il cuore”.  

 

 

Gli arresti cardiaci improvvisi - ricorda il Comitato - sono, solo in Italia, oltre 70 mila ogni anno; si salvano appena 2000 persone, spesso con gravi danni cerebrali. Con la rianimazione cardiopolmonare precoce, eseguita da chi si trovi nelle immediate vicinanze della vittima, è possibile aumentare di tre volte la sopravvivenza. Perché non si spiega a tutti cosa fare nelle scuole e nei luoghi di lavoro? In fondo, basta un corso di cinque ore… Dove sono le istituzioni, dove la buona politica?

]]>
IL COMITATO “FACCIAMO RIPARTIRE IL CUORE - ONLUS” DONA UN DEFIBRILLATORE AL TEATRO VITTORIA DI ROMA Tue, 20 May 2014 17:30:12 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/318794.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/318794.html RL RL Succederà il 21 maggio alle ore 11.30, in occasione della presentazione alla stampa della prossima stagione artistica.  Il Comitato curerà anche la formazione degli operatori.

Nello scorso ottobre, il Teatro Vittoria di Roma ha ospitato una raccolta fondi del Comitato “Facciamo ripartire il cuore - Lorenzo Marcucci - ONLUS” sostenuta dall’attore Ascanio Celestini in occasione del suo spettacolo “Discorsi alla Nazione”.

Oggi, da quella iniziativa, lo storico teatro di Testaccio diventa cardioprotetto (fra i pochissimi in Italia) perché il Comitato ha deciso di donargli un defibrillatore e di formare gratuitamente il personale che dovrà, all’occorrenza, utilizzare il prezioso strumento salvavita.

Il defibrillatore sarà consegnato mercoledì 21 maggio, alle 11.30 (Piazza Santa Maria Liberatrice, 10) dal vicepresidente del Comitato, Giorgio Lo Surdo, in occasione della presentazione alla stampa della stagione artistica 2014-2015. 

Il Teatro Vittoria è da oltre cento anni il principale riferimento culturale per la gente di Testaccio, e non solo. Sul suo palco si sono esibiti tanti attori che hanno fatto la storia dello spettacolo in Italia, come Aldo Fabrizi, Totò, Anna Magnani. La sala, dopo la riconversione da sala cinematografica nel 1986 è attualmente gestita dalla cooperativa Attori & Tecnici  e può  ospitare 528 persone. Ogni anno organizza circa 250 rappresentazioni per un movimento di oltre 70 mila spettatori. 

“Con questi numeri - dichiara Rossella Lorenzotti, presidente di “Facciamo Ripartire il Cuore - Lorenzo Marcucci - ONLUS” -  l’utilità del defibrillatore è evidente; ed evidente è la ragione della donazione da parte del nostro Comitato, visto che proprio la generosità degli spettatori del Vittoria l’ha resa possibile. La speranza è di non doverlo mai utilizzare; ma le statistiche ci dicono che l’arresto cardiaco improvviso si verifica in Italia con la frequenza di un caso ogni mille abitanti. Farsi trovare pronti, soprattutto dove passano tante persone, è dunque essenziale”.

Sono sette i defibrillatori acquistati dal Comitato in dieci mesi di attività, grazie anche alla preziosa e affettuosa collaborazione con Peretti Medica, donati o in corso di donazione ad Associazioni sportive, piccoli comuni e luoghi di cultura. Il 21 maggio sarà occasione per una nuova raccolta fondi e per ulteriori donazioni, sempre accompagnate dall’addestramento gratuito degli operatori di soccorso. 

]]>
ARRESTO CARDIACO IMPROVVISO: TROPPE VITTIME! Wed, 14 May 2014 22:33:45 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/318209.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/318209.html RL RL Incontro informativo per tutti, domenica 18 maggio 2014, ore 11.30,

Polisportiva Villa De Sanctis, Via dei Gordiani 5, a Roma-Casilino.

 

Dalla collaborazione fra il centro sportivo comunale “Polisportiva Villa De Sanctis” e il comitato “Facciamo ripartire il cuore Lorenzo Marcucci ONLUS” nasce l’occasione per far conoscere a tutti che, con un minimo di attenzione sociale, le 73 mila vittime causate ogni anno dall’arresto cardiaco improvviso potrebbero essere molte meno. Quando arrivano i soccorsi istituzionali è troppo tardi, il primo soccorso, prestato da chi è accanto alla vittima è indispensabile per salvare una vita e scongiurare danni cerebrali gravi e irreversibili.

E che dire degli almeno 50 bambini, per lo più di età compresa fra uno e tre anni, muoiono ogni anno soffocati per aver messo in bocca piccoli oggetti, o cibo, che non riescono a deglutire correttamente? Nella maggioranza di questi casi, gli adulti che sono con loro non sanno cosa fare o, peggio, fanno cose sbagliate e un piccolo incidente si trasforma in tragedia.

Presso il desk del Comitato, domenica 18 maggio, presso la sede della Polisportiva, in via dei Gordiani 5, a Roma, chiunque potrà ricevere preziose informazioni su come soccorrere immediatamente una persona colpita da arresto cardiaco improvviso e sull’importanza della diffusione sul territorio dei DAE (defibrillatori semiautomatici), facilissimi da usare, ormai poco costosi, capaci di “far ripartire il cuore” nel malaugurato caso che si fermi. Per l’abilitazione all’uso del DAE, prevista dalla legge, basta un corso di mezza giornata!

Potranno anche sapere come disostruire le vie respiratorie di un bimbo o di un adulto cui sia andato “di traverso” qualcosa: genitori, nonni, educatori, addetti alle mense scolastiche: tutti dovrebbero essere addestrati ad intervenire!

La “Polisportiva Villa De Sanctis”, dopo aver vissuto il dramma di un proprio socio che è morto sul campo da tennis in seguito ad arresto cardiaco improvviso, si è dotata, con la collaborazione del Comitato, di DAE e di personale abilitato all’uso. Ora vuol far conoscere la sua esperienza a tutti, perché ogni luogo dove ci sono tante persone, sia cardioprotetto. Il Comitato raccoglie fondi per organizzare campagne di sensibilizzazione, donare defibrillatori ad enti di rilevanza sociale economicamente disagiati, formare gli addetti all’uso.

 

 

14 maggio 2014

]]>
ASD SETTEBAGNI CALCIO, ROMA: IN UN POMERIGGIO, CRESCIUTI TUTTI INSIEME! Sun, 04 May 2014 23:34:53 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/317064.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/317064.html RL RL Il Comitato “Facciamo ripartire il cuore ONLUS” ha spiegato come un cittadino “normale” possa salvare una vita. L’Associazione sportiva ha dimostrato quanto possa pesare, fra la gente, nella difesa della salute.

 

29 aprile 2014, ore 17.00: al campo Angelucci, arrivano alla spicciolata, i genitori di aspiranti campioncini, istruttori, cittadini del quartiere, persone incuriosite dall’invito diramato dalla ASD Settebagni Calcio tramite internet: si parla di arresto cardiaco improvviso (oltre 70 mila casi l’anno in Italia), cardioprotezione, disostruzione delle vie respiratorie (50 bimbi morti ogni anno), importanza del defibrillatore semiautomatico come strumento di salvezza.

Per oltre due ore, 60 persone ascoltano Giorgio Lo Surdo e Marianna Pezzini, del Comitato “Facciamo ripartire il cuore, Lorenzo Marcucci, ONLUS”, che spiegano quanto sia importante sapere come fare un massaggio cardiaco, usare un defibrillatore semiautomatico, soccorrere tempestivamente chi rischia di morire per qualcosa che gli è andato “di traverso”. Manovre semplici che, come molti hanno chiesto, si dovrebbero imparare tutti, a scuola, fin dalle medie.

 

“Il Decreto Balduzzi dell’aprile 2013 - ha ricordato Lo Surdo - obbliga le società sportive a dotarsi di defibrillatori; è stato un piccolo passo avanti sulla strada della cardioprotezione ma, in realtà, gli arresti cardiaci improvvisi si verificano soprattutto in casa, per strada e sui luoghi di lavoro. Per questo, in ogni posto altamente frequentato dovrebbe esserci un defibrillatore e personale addestrato (protocollo BLS-D - Basic Life Support and Defibrillation) per prolungare la sopravvivenza delle vittime fino all’arrivo dei soccorsi qualificati”.

 

La ASD Settebagni Calcio, da otto anni (ben prima, quindi, del Decreto Balduzzi) si è dotata di defibrillatore. Il Comitato raccoglie fondi per diffondere i defibrillatori (come, già da tempo, accade nei Paesi più civili) ed addestrare chi deve essere pronto ad utilizzarli, contenendo il più possibile i costi. Chi ha partecipato all’incontro “seminerà” la cultura della cardioprotezione fra le proprie conoscenze. Dalla ASD Settebagni Calcio è stata destinata al Comitato una generosa donazione.

 

Insomma… una bella giornata di solidarietà.

 

 

 

29 aprile 2014

]]>
Incontro sulla cardioprotezione Mon, 14 Apr 2014 13:54:31 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/315319.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/315319.html RL RL Insieme, “Perchè il cuore dello sport continui a battere”

Atleti, famiglie, cittadini, in prima fila: per la disostruzione delle vie respiratorie, la rianimazione cardiopolmonare, l’uso del defibrillatore semiautomatico. Il 29 aprile, ore 17.00, a Settebagni (Roma)

 

Non lo sapevamo e, se lo sapevamo, era solo questione di fatalità, sfortuna…

Le cronache sportive ci hanno aperto gli occhi: tutti ricordiamo i tragici ultimi istanti della vita del calciatore Piermario Morosini, che impietosamente la TV ci ha proposto; ora apprendiamo dalla Magistratura che per salvare Piermario non è stato fatto quello che si doveva fare: usare immediatamente il defibrillatore semiautomatico che era lì, a pochi centimetri, a disposizione di tre medici. Forse Morosini poteva essere salvato!

L’arresto cardiaco improvviso colpisce ogni anno, in Italia, oltre 70 mila persone. Se ne salvano pochissime, e fra quelle che si salvano molte subiscono danni cerebrali gravissimi e irreversibili. Perché?

Perché, nell’emergenza, nei lunghissimi minuti di attesa dell’ambulanza, non c’è nessuno capace di soccorrere le vittime, di far loro il massaggio cardiaco; e non c’è, anche dove potrebbe e dovrebbe esserci, il defibrillatore semiautomatico, uno strumento che fa tutto da solo e chiunque, con un minimo di formazione, può usare con successo. Poi, magari, arriva l’ambulanza e anche quella non ha il defibrillatore… Intanto che la vittima viene portata in ospedale, le sue probabilità di sopravvivenza e conservazione dell’integrità cerebrale si avvicinano a zero. 

La ASD Settebagni Calcio Salario è da tempo sensibile a questo problema: per la sicurezza dei propri affiliati, si è dotata di defibrillatore e ha formato alcuni operatori per la rianimazione cardiopolmonare e l’uso del defibrillatore. Il Comitato “Facciamo Ripartire il Cuore” Onlus - Lorenzo Marcucci,  è nato per contribuire alla diffusione della cultura della cardioprotezione e dei defibrillatori.

Da queste due esperienze è scaturita l’idea di un incontro con i giovani atleti, le loro famiglie, la cittadinanza, per spiegare che la cardioprotezione non è solo una questione “da medici”, ma è anche e soprattutto un presidio civile garantito dalle persone “normali” che possono trovarsi nel luogo e nel momento di una possibile emergenza: se sanno cosa fare, salvano una vita! Se c’è vicino un defibrillatore, salvano una vita! Solo chi interviene immediatamente, può.

E che dire delle morti (almeno 50 bambini ogni anno) per ostruzione delle vie respiratorie, perché qualcosa “va di traverso”? Anche quelle si possono nella maggior parte dei casi evitare facendo semplici cose giuste, e soprattutto non facendo cose sbagliate. Anche di questo si parlerà nell’incontro programmato da ASD Settebagni Calcio Salario, in collaborazione con il Comitato “Facciamo Ripartire il Cuore Onlus - Lorenzo Marcucci”.

Quando? Martedì 29 aprile 2014, alle 17.00, presso l’ ASD Settebagni Calcio Salario, in via Salaria 1403 a Settebagni (Roma). Per informazioni e adesioni: tel. 06.8887395 - 377.2741107, scuolacalciosettebagni@gmail.com.


 

Roma, 14 aprile 2014

]]>
GLI APPASSIONATI DI KARATE FARANNO RIPARTIRE IL CUORE Thu, 12 Dec 2013 17:22:24 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/arti_marziali/303246.html http://comunicati.net/comunicati/sport/arti_marziali/303246.html RL RL Il Comitato raccoglierà fondi al trofeo di karate UISP “Coppa di Natale”, il 15 dicembre, dalle ore 8.30, Centro sportivo comunale “Sporting Roma”

Prosegue la collaborazione fra il Comitato “Facciamo ripartire il Cuore” Onlus - Lorenzo Marcucci per la diffusione della cardioprotezione, l’UISP Roma - Area Discipline Orientali, coordinata da Augusto Catalani; dopo che il Comitato ha donato un defibrillatore all’associazione sportiva affiliata UISP “Ad Maiora” di Casal Bertone, UISP metterà a disposizione del Comitato uno spazio per la raccolta di fondi in occasione del trofeo di karate “Coppa di Natale” che si svolgerà domenica 15 dicembre 2013 dalle ore 8.30 al Centro Sportivo Comunale “Sporting Roma” in via Giacomo Brogi, 80 (via della Fotografia) Roma.

L’iniziativa, oltre a finanziare la donazione di defibrillatori, avrà anche lo scopo di informare sulla prevenzione dagli arresti cardiaci improvvisi, che colpiscono ogni anno 70 mila persone di tutte le età, e contro i quali la principale possibilità di salvezza è affidata al tempestivo intervento con un defibrillatore.

“E’ molto importante - sottolinea Rossella Lorenzotti, presidente del Comitato  - che, in attesa del defibrillatore, sia eseguito correttamente un trattamento di rianimazione cardiopolmonare; per cui affianchiamo, alla donazione dei defibrillatori, lo svolgimento di corsi di addestramento anche in questo senso”.

I corsi sono gratuiti, grazie alla collaborazione di specialisti abilitati messi a disposizione dell’Associazione partner “Insieme per il Cuore Onlus” presieduta dal prof. Giuliano Altamura, direttore del reparto di cardiologia dell’ospedale Sandro Pertini di Roma.

Roma, 11 dicembre 2013

 

La Presidente

Rossella Lorenzotti

 

Cell.: +39.340.7175184

Email: presidenza@facciamoripartireilcuore.org

Sito Internet: www.facciamoripartireilcuore.org

Facebook: https://www.facebook.com/FacciamoRipartireIlCuore

 

Youtube: http://www.youtube.com/channel/UCFnCaOynHW_RrEo67cdog7w?feature=watch

]]>
INSIEME PER ASCOLTARE… MUSICA PER IL CUORE Thu, 05 Dec 2013 21:45:56 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/msf/302470.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/msf/302470.html RL RL Il Comitato partecipa, il 7 dicembre, ore 20.00, Conservatorio di Santa Cecilia, a “Musica per il Cuore”, organizzata da “Insieme per il Cuore Onlus”.

Rossella Lorenzotti, presidente del Comitato “Facciamo ripartire il Cuore” Onlus – Lorenzo Marcucci,  parteciperà, sabato 7 dicembre 2013, alla manifestazione “Musica per il Cuore” promossa dal prof. Giuliano Altamura, presidente dall’Associazione “Insieme per il Cuore - Onlus” e direttore del reparto di cardiologia dell’ospedale Sandro Pertini di Roma.

L’appuntamento è al Conservatorio di Santa Cecilia, Roma, via dei Greci n. 18, alle ore 20.00. Suoneranno, per “Hart Jazz : auguri in musica - Jobim e dintorni”, Danilo Rea (pianoforte), Fabio Zeppetella (chitarra), Ares Tavolazzi (contrabbasso), Ellade Bandini (batteria), avvicinando il jazz alla Bossa Nova.

Il concerto sarà preceduto da interventi di Giuliano Altamura e Rossella Lorenzotti, sul tema “L’arresto cardiaco, se lo conosci ti salvi”, seguiti dalla proiezione di filmati realizzati per l’associazione “Insieme per il Cuore - Onlus” da Ovidio Assonitis, Pupi Avati, Enrico Vanzina, Marco Godana, curata da Stefano Schiara.

Dalle 18.00 si potrà visitare la mostra allestita dall’Associazione Romana Acquarellisti che devolverà metà del ricavato dalle vendite dei quadri per finanziare le iniziative di “Insieme per il Cuore - Onlus”.

La collaborazione fra il Comitato “Facciamo ripartire il cuore” Onlus - Lorenzo Marcucci e l’Associazione “Insieme per il Cuore - Onlus”, per informare sull’arresto cardiaco improvviso (70 mila vittime di tutte le età ogni anno in Italia) e prevenirne le conseguenze, è ormai consolidata. In particolare “Insieme per il Cuore - Onlus” organizza per “Facciamo ripartire il cuore” Onlus - Lorenzo Marcucci i corsi di abilitazione all’uso dei defibrillatori semiautomatici che il Comitato acquista con il generoso contributo dei cittadini e poi dona dove ce n’è più bisogno (impianti sportivi, scuole, locali di spettacolo, luoghi ad alta frequentazione, ecc.). 

Roma, 5 dicembre 2013

 

La Presidente

Rossella Lorenzotti

Cell.: +39.340.7175184

Email: presidenza@facciamoripartireilcuore.org

Sito Internet: www.facciamoripartireilcuore.org

Facebook: https://www.facebook.com/FacciamoRipartireIlCuore

 

Youtube: http://www.youtube.com/channel/UCFnCaOynHW_RrEo67cdog7w?feature=watch

]]>
IL COMITATO “FACCIAMO RIPARTIRE IL CUORE - LORENZO MARCUCCI” HA DONATO UN TERZO DEFIBRILLATORE Wed, 30 Oct 2013 22:48:39 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/298262.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/298262.html RL RL Il prezioso strumento di cardioprotezione consegnato alla palestra popolare “Ad Maiora” di Casal Bertone, a Roma, nel corso di un affettuoso incontro.

 

Il Comitato “Facciamo ripartire il cuore - Lorenzo Marcucci” ha donato un defibrillatore semiautomatico alla palestra dell’Associazione Sportiva Popolare Dilettantistica Ad Maiora.

 

La consegna si è svolta, nel corso di un affettuoso incontro presso la sede della palestra, (all'interno degli spazi sociali dell'Associazione Cpi Zona Rischio), nel quartiere romano di Casal Bertone, presieduto dal vicepresidente del Comitato, Giorgio Lo Surdo, al quale hanno partecipato l’attore teatrale, regista cinematografico, scrittore e drammaturgo italiano, Ascanio Celestini; gli istruttori per l’addestramento BLS-D, Stefano Bonacci e Angelo Cavaricci.

 

Ha fatto gli onori di casa Augusto Catalani, presidente di “Ad Maiora” e presidente dell’Area Discipline Orientali dell’UISP di Roma.

 

Il defibrillatore è stato consegnato a Catalani da Ettore Celestini, figlio di Ascanio, e dalle nipoti di Rossella Lorenzotti, presidente del Comitato, Caterina e Francesca. Era presente anche Antonella Perelli, insegnante di lettere al liceo classico Augusto di Roma, di Lorenzo Marcucci, figlio della presidente del Comitato, mancato a 19 anni a causa di un arresto cardiaco;  la professoressa Perelli ha regalato a Rossella Lorenzotti alcuni scritti di Lorenzo.

 

L’acquisto del prezioso strumento di cardioprotezione è stato possibile grazie al generoso contributo degli organizzatori di  Eclettica Festival e del pubblico che ha assistito, nell’ambito della IX edizione della manifestazione, ai “Racconti” di Ascanio Celestini, il 19 luglio scorso, al Parco delle Energie di Roma.

 

Il defibrillatore è un LifePoint Pro AED, adatto al trattamento di adulti e bambini, prodotto da METsis Medikal, fornito da Peretti Medica al Comitato “Facciamo ripartire il cuore - Lorenzo Marcucci”, a condizioni particolarmente vantaggiose.

 

La consegna del defibrillatore è stata preceduta dall’addestramento di otto operatori della palestra (corso BLS-D - Basic Life Support - Defibrillation) curato gratuitamente dal dr. Stefano Bonacci, dell’Associazione Insieme per il cuore Onlus presieduta dal prof. Giuliano Altamura, direttore dell’Unità Operativa Complessa (UOC) di Cardiologia dell’Ospedale Sandro Pertini di Roma.

 

Con quello di “Ad Maiora”, il Comitato “Facciamo ripartire il cuore - Lorenzo Marcucci” ha già donato, nel corso di quest’anno, tre defibrillatori: i precedenti sono andati alle Associazioni sportive dilettantistiche “Colli Albani - Impianti sportivi Alessandro Bini” di Roma e “Castel del Giudice” dell’omonimo comune del Molise.

 

Grazie al sostegno di Ascanio Celestini, in occasione dei “Discorsi alla Nazione” andati in scena nei giorni scorsi al teatro Vittoria di Roma, sono stati già raccolti i fondi per la donazione di altri due defibrillatori che saranno consegnati nei prossimi mesi.

 

Roma, 29 ottobre 2013

 

 

La Presidente

Rossella Lorenzotti

 

Cell.: +39.340.7175184

Email: presidenza@facciamoripartireilcuore.org

Sito Internet: www.facciamoripartireilcuore.org

Facebook: https://www.facebook.com/FacciamoRipartireIlCuore

Youtube: http://www.youtube.com/channel/UCFnCaOynHW_RrEo67cdog7w?feature=watch

 

 

]]>
Grazie Ascanio! Grazie Teatro Vittoria! Wed, 23 Oct 2013 05:04:45 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/297241.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/297241.html RL RL Roma, 22 ottobre 2013 - La raccolta di fondi del Comitato “Facciamo ripartire il cuore - Lorenzo Marcucci” al Teatro Vittoria di Roma, in occasione de “Discorsi alla Nazione” di Ascanio Celestini, è andata molto bene.

 

Grazie ai contributi degli spettatori, il Comitato potrà acquistare un defibrillatore che donerà alla palestra popolare “San Lorenzo”, associata UISP, di via dei Volsci - Roma; e di un secondo defibrillatore da destinare ad altra struttura.

 

Le donazioni saranno accompagnate da un corso gratuito BLS-D per gli operatori, tenuto dal dr. Stefano Bonacci dell’Associazione “Insieme per il Cuore” fondata e presieduta dal prof. Giuliano Altamura (Cardiologia Ospedale Sandro Pertini, Roma).

 

Ringraziamo Ascanio Celestini che, dopo i meritati applausi di fine spettacolo, ha puntualmente invitato il pubblico a sostenere l’iniziativa del Comitato sollecitandone con successo il generoso contributo.

 

Ringraziamo il Teatro Vittoria per avere ospitato, da martedì 15 a domenica 20 ottobre, il nostro presidio, consentendoci di raggiungere questo nuovo importante obiettivo.

 

Grazie, infine, a tutti coloro che hanno generosamente risposto all’appello del Comitato, contribuendo all’acquisto di ben due defibrillatori.

 

La Presidente Rossella Lorenzotti

Comitato “Facciamo Ripartire il Cuore - Lorenzo Marcucci” per la diffusione della cardioprotezione

Cell.: +39.340.7175184

Email: presidenza@facciamoripartireilcuore.org

Sito Internet: www.facciamoripartireilcuore.org

Facebook: https://www.facebook.com/FacciamoRipartireIlCuore

 

Youtube: http://www.youtube.com/channel/UCFnCaOynHW_RrEo67cdog7w?feature=watch

]]>
Un Defibrillatore per la Sicurezza in Palestra Sat, 19 Oct 2013 21:47:56 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/296880.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/296880.html RL RL Il Comitato “Facciamo ripartire il cuore - Lorenzo Marcucci” donerà un defibrillatore semiautomatico (DAE) all’Associazione Sportiva Popolare Dilettantistica “AD MAIORA”, associata UISP, che gestisce una palestra molto frequentata nel quartiere romano di Casal Bertone.

 

Il prezioso strumento di cardioprotezione è stato acquistato con i fondi che il Comitato ha raccolto in occasione dello spettacolo “Racconti” di Ascanio Celestini (http://www.ascaniocelestini.it/contatti/), proposto ad Eclettica Festival lo scorso 19 luglio, e con il generoso contributo della organizzazione di EcletticaFest 2013 (http://www.ecletticafest.com/chi-siamo/).

 

La consegna del defibrillatore, in programma sabato 26 ottobre alle ore 18.00 presso la palestra, sarà preceduta da un corso BLS-D (Basic Life Support Defibrillation) per gli operatori dell’attrezzatura sportiva, tenuto gratuitamente dal dr. Stefano Bonacci, dell’Associazione “Insieme per il cuore Onlus” (http://www.insiemeperilcuore.org/home.html) presieduta dal prof. Giuliano Altamura, direttore dell’Unità Operativa Complessa (UOC) di Cardiologia dell’Ospedale Sandro Pertini di Roma.

 

Rossella Lorenzotti, presidente del Comitato: “Ringrazio Ascanio Celestini, il suo Staff, tutta l’organizzazione di Eclettica e i tanti che hanno generosamente contribuito, per averci consentito di donare, in pochi mesi, un terzo defibrillatore ad una associazione sportiva”.

 

“Grazie anche al dottor Stefano Bonacci per averci donato la sua passione e competenza offrendosi gratuitamente per il corso di abilitazione per gli istruttori della palestra; e al Prof. Giuliano Altamura senza il quale non avremmo potuto organizzare i corsi”.

 

“La memoria di mio figlio Lorenzo meglio non poteva essere tenuta viva! Stiamo già lavorando a nuovi progetti per continuare a dare il nostro contributo alla diffusione della cardioprotezione e contrastare gli arresti cardiaci improvvisi che ogni anno colpiscono più di 70 mila persone che con una tempestiva defibrillazione si possono, nella maggioranza dei casi, salvare”.

 

Per sostenere il Comitato “Facciamo ripartire il cuore - Lorenzo Marcucci”, si può consultare www.facciamoripartireilcuore.org (http://www.facciamoripartireilcuore.org/); per l’attività della Palestra Popolare Casalbertone, www.aspadmaiora.org (http://www.aspadmaiora.org/).

 

Il defibrillatore semiautomatico METsis LifePoint - PRO AED, completo di accessori, Kit rianimazione cardiopolmonare, borsa di trasporto, coppia piastre pediatriche, è stato fornito da Peretti Medica www.perettimedica.it (http://www.perettimedica.it/).

 

Appuntamento per sabato 26 ottobre, ore 18.00, presso la Palestra “Ad Maiora” in Via di Pietralatella snc - zona Casal Bertone (Roma)

 

La Presidente Rossella Lorenzotti

Comitato “Facciamo Ripartire il Cuore - Lorenzo Marcucci”

Cell.: +39.340.7175184

Email: presidenza@facciamoripartireilcuore.org

Sito Internet: www.facciamoripartireilcuore.org

Facebook: https://www.facebook.com/FacciamoRipartireIlCuore

Youtube: http://www.youtube.com/channel/UCFnCaOynHW_RrEo67cdog7w?feature=watch

 

 

 

]]>
Al Teatro Vittoria di Roma, dal 15 Al 20 Ottobre, per una vittoria del cuore e della ragione. Mon, 07 Oct 2013 22:10:08 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/295312.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/295312.html RL RL Di nuovo Ascanio Celestini a sostegno della campagna del Comitato “Facciamo ripartire il cuore - Lorenzo Marcucci” per i defibrillatori nei luoghi ad alta frequentazione.


Roma, 4 ottobre 2013 - Il programma del Teatro Vittoria di Roma (Piazza di Santa Maria Liberatrice 10) si arricchisce di un impegno importante: in occasione dello spettacolo di Ascanio Celestini “Discorsi alla Nazione”, sarà ospitata, da martedì 15 a domenica 20 ottobre 2013, una raccolta di fondi del Comitato “Facciamo ripartire il cuore - Lorenzo Marcucci” per dotare di defibrillatori alcuni luoghi ad alta frequentazione della Capitale e dintorni. A cominciare dallo stesso Teatro Vittoria…

 

E’ una iniziativa “triangolare” che vede coinvolto il Comitato, il Teatro, e Ascanio Celestini, che già in occasione di “Eclettica 2013” ha sostenuto la donazione di un defibrillatore alla palestra “Ad Maiora” di Casalbertone.

 

E’ una iniziativa di coerenza e passione civile di Celestini, che nel suo spettacolo torna a sollecitare la consapevolezza della “gente” per scenari di potere che gli passano sulla testa e ne umiliano il lavoro  e le aspettative di benessere e giustizia.

 

E’ una iniziativa che nasce dalla dolorosa esperienza di una madre, Rossella Lorenzotti fondatrice e presidente del Comitato, che ha perduto il proprio figlio per arresto cardiaco improvviso e che vuole che una disgrazia del genere non accada ad altri: un defibrillatore a portata di mano avrebbe potuto salvare Lorenzo ma potrebbe salvare i tanti altri “Lorenzo” (60 mila ogni anno) ai quali si ferma il cuore senza una precisa ragione.

 

E allora… Tutti sono invitati ad assistere ai “Discorsi alla Nazione” di Ascanio Celestini, in programma dal 8 al 20 ottobre, al  Teatro Vittoria di Roma. Tutti potranno aiutare la campagna del Comitato “Facciamo ripartire il cuore - Lorenzo Marcucci”, dando un proprio contributo, prima e dopo lo spettacolo, presso il presidio che ci sarà all’ingresso della sala. Consentiranno al Comitato di donare nuovi defibrillatori per dove ce n’è bisogno, per dove bisogna voltare le spalle alla fatalità per entrare nel mondo della ragione e della sicurezza. 

 

Il Comitato, grazie alla collaborazione con l’Associazione Insieme per il cuore Onlus ideata e presieduta dal prof. Giuliano Altamura, direttore dell’Unità Operativa Complessa (UOC) di Cardiologia dell’Ospedale Sandro Pertini di Roma, e alla generosa disponibilità del dr. Stefano Bonacci, cura anche la formazione gratuita degli operatori che devono saper utilizzare i defibrillatori.

 

Segui l’evento su Facebook cliccando qui oppure segui dalla sezione “appuntamenti” del sito internet del Comitato

 
Il Presidente
Rossella Lorenzotti
Comitato Spontaneo “Facciamo Ripartire il Cuore” per la diffusione della cardioprotezione – Lorenzo Marcucci 
Email: presidenza@facciamoripartireilcuore.org - www.facciamoripartireilcuore.org
Facebook: Facciamo Ripartire il Cuore - Canale Youtube

 

Cellulare: 340.7175184
]]>
ASCANIO CELESTINI A ROMA, ECLETTICAFEST 2013: DAVVERO UNA SERATA “DI CUORE” Tue, 23 Jul 2013 00:27:01 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/288021.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/288021.html RL RL Nei racconti di Ascanio Celestini, il cuore c’è sempre. E’ un cuore “al rovescio”, che emerge grandissimo per quanto grande è il sorriso e la sdrammatizzazione paradossale che Celestini applica al sorprendente dipanarsi delle sue storie e delle sue metafore. Storie una volta ambientate intorno a una tavola di famiglia, un’altra nell’immenso palcoscenico dell’esistenza, tutte dirette verso una conclusione imprevedibile e nello stesso tempo semplicissima. Vicino al cuore, appunto.

                  

Così è stato anche venerdì scorso, 19 luglio, a Roma, IX edizione di “Eclettica”, con l’inizio dello spettacolo rimandato di mezz’ora per consentire di entrare all’enorme fila di persone che voleva assistere allo spettacolo. Così è stato… e anche di più. Perché prima di cominciare i suoi racconti, Celestini ha voluto dedicare la serata al cuore, quello che batte in ognuno di noi.

 

Al cuore che improvvisamente si ferma. Al cuore di Lorenzo Marcucci, che si è fermato per sempre un anno fa in una piscina romana. Ma soprattutto ai tanti cuori che si fermano e possono “ripartire” se vicino c’è qualcuno che sa fare un pur semplicissimo massaggio cardiaco, e arriva presto un defibrillatore.

 

Quando Celestini ha annunciato che l’incasso della serata avrebbe contribuito all’acquisto di un defibrillatore per la palestra popolare dell’Associazione “Ad Maiora”, in collaborazione col Comitato “Facciamo ripartire il cuore per la cardioprotezione - Lorenzo Marcucci”, l’applauso è stato lunghissimo… Ma è stato anche utilissimo che abbia spiegato ad un migliaio di persone che esiste il fenomeno dell’arresto cardiaco improvviso e che tutti possiamo fare qualcosa per consentire che questa tragica circostanza si risolva felicemente, con il cuore che riparte grazie alla disponibilità di un defibrillatore.

 

Prima dello spettacolo, Ascanio Celestini si è fermato a lungo nello stand del Comitato, ha parlato con la presidente Rossella Lorenzotti, mamma di Lorenzo Marcucci, si è cimentato personalmente, guidato dal dr. Stefano Bonacci, nel massaggio cardiaco e nell’uso del defibrillatore. All’iniziativa ha partecipato anche il prof. Giuliano Altamura, primario cardiologo del Policlinico Sandro Pertini, presidente dell’Associazione “Insieme per il Cuore”.

 

Il Comitato “Facciamo ripartire il cuore per la cardioprotezione - Lorenzo Marcucci” rivolge un affettuoso “Grazie!” ad Ascanio Celestini e la sua organizzazione e a tutto lo staff di EcletticaFest 2013!

 

Rossella Lorenzotti

 

“Facciamo Ripartire il Cuore” per la diffusione della cardioprotezione – Lorenzo Marcucci

Sito Internet: www.facciamoripartireilcuore.org 

e-mail: info@facciamoripartireilcuore.org

 

CF: 97755230584

]]>
Stefano Dragone porta in scena “È vero! Il recital” Sat, 20 Jul 2013 16:29:07 +0200 http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/287846.html http://comunicati.net/comunicati/arte/teatro/287846.html RL RL Stefano Dragone porta in scena “È vero! Il recital”

Roma Teatro Elsa Morante

27-28 Luglio 2013

Sabato 27 e domenica 28  luglio, nell'ambito del programma dell’estate romana 2013, sul palco del teatro all'aperto dell’Elsa Morante alle 21.15 salirà Stefano Dragone (http://www.stefanodragone.it/) che porterà in scena il suo "È vero! Il recital”.
Lo spettacolo, con ingresso a prezzi popolarissimi (€10 interi; €8 ridotti), vedrà il poliedrico artista romano, sulle orme di Gigi Proietti, portare in scena il meglio del suo repertorio che ha riscosso un grande successo di pubblico con oltre quaranta repliche al teatro Petrolini di Testaccio, per un totale di 130.
Dragone è un poeta moderno che ha messo su uno spettacolo leggero, con momenti di riflessione alternati a gag comiche e battute mai volgari. “Nemmeno una parolaccia” rivendica con orgoglio dopo i suoi show. Sul palco dell’ Elsa Morante porterà anche i suoi versi, che richiamano la tradizione dialettale capitolina da Trilussa in poi e si ispirano all’amicizia, alla povertà delle metropoli, al senso della vita e degli affetti familiari. Toccante il ricordo dei nonni, maestri e complici delle marachelle da bambino. E proprio a nonna Rosa si lega uno dei momenti più riusciti del suo spettacolo: una riflessione sulla shoah che parte dalla reale separazione di due bambine nate lo stesso giorno e diventate amiche per la pelle. Dragone porterà in scena tutta la sua abilità artistica e regalerà al pubblico due ore di assoluto divertimento.
Un evento al quale assistere il 27-28  luglio al Centro Culturale Elsa Morante, Eur-Laurentino.

Addetto Stampa:

Maria Teresa Bracci

+39.3392705128

 

email: mtbracci@hotmail.it

]]>
I RACCONTI DI ASCANIO CELESTINI PER FAR RIPARTIRE IL CUORE Mon, 08 Jul 2013 16:11:15 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/286479.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/286479.html RL RL Con lo spettacolo, sostegno alla raccolta fondi del Comitato “Facciamo ripartire il cuore - Lorenzo Marcucci” per donare un defibrillatore

Il 19 luglio, ore 21.00, Ascanio Celestini sarà protagonista della IX edizione di Eclettica Festival 2013, in programma a Roma, presso il Parco delle Energie (Ex Snia Viscosa) in Via Prenestina 173.

 

Celestini dedicherà affettuosamente lo spettacolo a Lorenzo Marcucci e inviterà il pubblico a partecipare ad una raccolta fondi promossa dal Comitato “Facciamo Ripartire il Cuore per la diffusione della cardioprotezione - Lorenzo Marcucci” (www.facciamoripartireilcuore.org – info@facciamoripartireilcuore.org).

 

Lorenzo Marcucci era un ragazzo di 19 anni grande appassionato delle “storie” di Ascanio Celestini. Il 18 luglio del 2012, è morto in una piscina romana per arresto cardiaco improvviso. Se ci fosse stato un defibrillatore quando si è sentito male, forse Lorenzo oggi sarebbe ancora con noi. Ma il defibrillatore non c’era e la vita di Lorenzo è finita lì.

 

Così, il 19 luglio, a vedere Ascanio Celestini, non ci sarà Lorenzo, ma ci saranno la mamma Rossella, il papà Marco, i suoi amici, e il Comitato dedicato a Lorenzo che si batte per la presenza dei defibrillatori nei luoghi ad alta frequentazione e per l’addestramento gratuito di chi può usarli tempestivamente.

 

La famiglia di Lorenzo ne ha già donati due. Ora, con questo neocostituito Comitato, vuole donarne tanti altri perché “per salvare una vita, a volte, bastano poche centinaia di euro” e questo è un tema sociale che ci riguarda tutti!

 

Tutto il ricavato della raccolta fondi sarà utilizzato per l’acquisto di un defibrillatore semiautomatico che verrà donato all’Associazione Sportiva Popolare Dilettantistica “AD MAIORA”, palestra popolare di Casal Bertone associata UISP.

 

Nel sito internet del Comitato, www.facciamoripartireilcuore.org, troverete tutte le informazioni sulla raccolta fondi della serata e sulla “festa” per la consegna del defibrillatore (DAE).

 

Intorno al progetto, oltre ad Ascanio Celestini (www.ascaniocelestini.it), collaborano anche Eclettica (www.ecletticafest.com),  Insieme Per Il Cuore Onlus (www.insiemeperilcuore.org), La Macchina di Anticitera (www.lamacchinadianticitera.it)

 

Ringraziamenti:

 

 

Andrea Scanzi, Antonella Aldrighetti, Antonello Dose, Ascanio Celestini, ASP Dilettantistica “AD MAIORA”, Assotutela, Chiara Crupi, Comunità Capodarco Roma Onlus, Domenico Leone, Duccio Pasqua, Edoardo Novelli, Emergency, Giuliano Altamura, Paolo Logli, Marianna Pezzini, Mario Stagliano, Piji Siciliani, Roberto Scarabattoli, Simonetta Greco

 

                        

 

 

         http://aspadmaiora.altervista.org/blog/wp-content/themes/super-bold/images/banner_link/uisp_sportpertutti.jpg       

 

 

                AssotutelaxYouTube

 

 

 

Rossella Lorenzotti

Presidente

Comitato Spontaneo “Facciamo Ripartire il Cuore” per la diffusione della cardioprotezione – Lorenzo Marcucci

CF: 97755230584

Sito Internet: www.facciamoripartireilcuore.org 

 

e-mail: info@facciamoripartireilcuore.org

]]>
ARRESTO CARDIACO IMPROVVISO: DA CASTEL DEL GIUDICE (ISERNIA), UN ESEMPIO DA EMULARE Fri, 03 May 2013 16:42:13 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/molise/277096.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/molise/277096.html RL RL Quello che è successo il Primo Maggio 2013 a Castel del Giudice, piccolo Comune in provincia di Isernia (Alto Molise), merita di essere ricordato e da replicare ovunque.

 

Rossella Lorenzotti, mamma di Lorenzo Marcucci, deceduto in una piscina di Roma a 18 anni per arresto cardiaco improvviso, ha donato un defibrillatore alla ASD Castel del Giudice , squadra di calcio a 5 del paese.  

L’apparecchiatura è stata acquistata con i risparmi di Lorenzo e le offerte di familiari e amici.

 

Il defibrillatore è stato consegnato al presidente della squadra Domenico Leone, in occasione della tradizionale festa della “Maggiolata”, nella sala consiliare del Comune stracolma di cittadini, alla presenza del sindaco  Giuseppe Cavaliere, delle Autorità locali religiose, militari e da una ventina di familiari di Lorenzo arrivati da Roma.

 

Come sottolineato dal presidente Leone, il defibrillatore sarà pronto a bordo campo durante le partite interne della squadra  e, subito dopo, sarà a disposizione di cittadini e turisti attraverso la locale struttura sanitaria della RSA S. Nicola, affidato a personale addestrato per l’uso.  Castel del Giudice, da oggi, rappresenta un esempio di Comune cardio-protetto.

 

Tradizione e innovazione… Prima del pranzo in piazza che conclude la “Maggiolata”, organizzata dalla intraprendente locale Pro Loco, a Castel del Giudice sono stati benedetti dal parroco Don Nicola i prodotti della terra  e quest’anno, anche il defibrillatore, con l’auspicio che non debba mai servire ma con  la consapevolezza che, in caso di necessità, potrebbe salvare una vita.

 

Perché il defibrillatore? Perché ovunque? I morti per incidente stradale, dei quali giustamente si parla sui mezzi di informazione, ogni anno sono in Italia circa 4.000. I morti per arresto cardiaco improvviso sono oltre 60.000. Sulla sicurezza stradale, giustamente, si investe moltissimo da decenni; sulla prevenzione dell’arresto cardiaco improvviso,  che “pesa” 15 volte di più, si investe solamente e in modo inadeguato dal 2012.

 

 

 

Inevitabilmente gli stanziamenti di risorse finanziarie pubbliche sono modesti, tenuto conto della lunga “dimenticanza” del problema. In media, gli interventi di defibrillazione risolvono positivamente il 50% degli arresti cardiaci improvvisi, con esiti migliori in funzione della tempestività del trattamento.

 

Senza l’aiuto della solidarietà privata, non sarà possibile recuperare il tempo perduto. Con appena 8 milioni di euro, attualmente impegnati dal bilancio dello Stato, il sostegno finanziario alle tantissime società sportive, obbligate dalla recente legge a dotarsi di un defibrillatore, è  di poco superiore ai 50 euro ciascuna,  a fronte di una spesa di circa 1000 euro che ognuna dovrebbe sostenere per l’acquisto di un adeguato e valido defibrillatore.

Dopodiché, non dimentichiamoci che ci sono decine di migliaia di luoghi ad alta frequentazione,  (centri commerciali, stazioni, aeroporti, aziende, alberghi, ecc.) dove i piani regionali dovranno prevedere l’installazione di defibrillatori.

 

Il caso di Castel del Giudice e di Rossella Lorenzotti rappresenta, in questo senso, una esemplare iniziativa di avanguardia che deve costituire un esempio e che tutti dovrebbero emulare rapidamente.

 

La giornata, altamente commovente, si è conclusa con una visita guidata nella zona dei vecchi pagliai,  quasi completamente recuperati e ristrutturati,  che costituisce un virtuoso esempio di valorizzazione delle risorse del territorio,  al servizio di tutti, del circondario e dei turisti che ci si appresta a ricevere, nel miglior modo possibile,  in questo spettacolare borgo storico.]]>
Associazione Alessandro Bini per la sicurezza nello sport Wed, 30 Jan 2013 21:24:59 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/264162.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/264162.html RL RL  

  

Associazione Alessandro Bini per la sicurezza nello sport

www.associazionealessandrobini.org 

 

COMUNICATO STAMPA

 

 

Roma, 30 gennaio 2013 - Sabato 2 febbraio alle ore 14,30 nell’impianto sportivo “Alessandro Bini” sito presso l’Istituto Leopoldo Pirelli in via dei Colli Albani snc accanto alla Metro Arco di Travertino, si svolgerà un pomeriggio all’insegna dello sport in memoria di Alessandro Bini, scomparso, a soli 14 anni, il 2 febbraio 2008, su un campo di calcio durante la gara Almas - Cinecittà Bettini, partita del Campionato Giovanissimi Provinciali 1993, a causa di un rubinetto posto a meno di un metro dalla linea del fallo laterale. A distanza di cinque anni il suo ricordo è più vivo che mai  e la società Colli Albani calcio a 5, nelle persone dei suoi presidenti, Domenico De Cicco e Amedeo Natalini, in collaborazione con l’Associazione Bini, hanno voluto organizzare un’iniziativa “Per non Dimenticare…Alessandro Bini”. Una manifestazione per ricordare un atleta che amava lo sport ma soprattutto la vita, un momento di sport e non solo, rivolgendo a quanti volessero, l’invito a partecipare.

Il programma della manifestazione prevede l’inizio alle ore 14,30 con un torneo di bambini categoria pulcini anno 2003- 2004. Oltre la Colli Albani Calcio a 5, hanno aderito all’iniziativa Cinecittà Bettini, Pol. De Rossi, Almas Roma, Centro Tecnico Rossonero, San Gaspare del Bufalo.

Le squadre saranno divise in due gironi e le prime classificate si affronteranno nella finale. Ma non ci saranno nè vinti né vincitori. Ognuno di loro indosserà infatti una maglietta di colore diverso con una foto di Alessandro: saranno tutti uniti nel suo ricordo.

Al termine del torneo, alle ore 17, si svolgerà una funzione religiosa, un breve momento di raccoglimento in cui Don Luciano insieme a tutti i ragazzi rivolgeranno il pensiero a Alessandro. 

A seguire la partita, categoria Juniores, tra il Colli Albani calcio a 5 e la squadra “Gli amici di Ale”, composta da ragazzi che quel tragico 2 febbraio di cinque anni fa erano con lui sul campo, oltre a tanti amici che vogliono essere presenti, perchè lui che è ancora  vivo nei loro cuori.

Sarà l’occasione, nel ricordo di Ale, per lanciare il messaggio che lo sport è e deve sempre essere sinonimo di sicurezza, divertimento e vita perché come diceva Alessandro “divertiamoci insieme e… corriamo incontro alla vita”.

L’anniversario quest’anno capita di sabato. Come quel sabato di  5 anni fa, quando un ragazzo come tanti, si accingeva a giocare una partita, a divertirsi, magari a segnare un goal per andare a festeggiare con i compagni sotto la tribuna. Poi la doccia e di nuovo a casa con i suoi genitori. Tutto questo è svanito in un freddo pomeriggio, che doveva essere un momento di sport e che si è trasformato invece in un giorno di dolore.

Per questo l’Associazione Bini, con Delia e Claudio in prima fila, lotta da cinque anni perché quanto successo non si ripeta, perchè giocare è un diritto dei ragazzi e garantire la sicurezza un dovere dei grandi. 

Siamo sicuri che Alessandro sabato sarà su quel campo insieme a tutti coloro che lo rendono ancora vivo; felice di vedere tanta partecipazione e “Per non dimenticare”. Quel terribile giorno ha cancellato la vita di Ale ma nulla potrà mai cancellare il suo sorriso. Lui vive nelle parole di mamma Delia e papà Claudio, nei suoi parenti e amici,  in tutti coloro che lo hanno conosciuto purtroppo dopo quel tragico pomeriggio.

Lui è nel cuore di tutti.

Ale per sempre. 

 

UFF. ST. ASSOCIAZIONE ALESSANDRO BINI

 Dott.ssa Federica Ragno mob. 339.58.07.499

 ufficiostampa@associazionealessandrobini.org

]]>
GRUPPO PD ED ECODEM X MUNICIPIO: NO AD AUMENTO TRAFFICO AEREO SU CIAMPINO, Sì A TRASFERIMENTO VOLI LOW-COST A FIUMICINO. ADESIONE ALL'APPELLO DEL COMITATO. Tue, 29 May 2012 14:19:34 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/224271.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/224271.html RL RL

Il gruppo Pd e gli Ecologisti democratici del X Municipio di Roma aderiscono all’appello del Comitato di Ciampino per chiedere al Ministro Passera di non sottoscrivere un piano di investimenti di AdR ed Enac che prevede un incremento dei voli nell’aeroporto “G. B. Pastine”.

“L’aeroporto di Ciampino, non solo non si può sviluppare, ma anzi bisogna ridurne con urgenza i voli” sostiene Andrea Occhiello del Circolo ecodem “Alex Langer” del X Municipio. “È da anni che si è dimostrato che il traffico aereo su quell’aeroporto non è sostenibile – continua Occhiello – e pertanto il Ministro deve intervenire con urgenza.”

All’appello ha anche aderito il presidente del X Municipio Sandro Medici e numerose personalità politiche e istituzionali. Il gruppo consiliare del Pd del X Municipio porterà al voto del Consiglio una mozione di sostegno all’appello, in contemporanea con l’iniziativa del Comitato “Facciamoglielo sentire!” che si terrà Mercoledì 30 Maggio 2012 alle ore 12 davanti alla sede dell’Enac in via Gaeta. Lì sarà diffuso il frastuono registrato in una casa nei pressi dell’aeroporto: così, la dirigenza Enac potrà sentire “dal vivo” in che condizioni vive la popolazione nell’intorno dell’aeroporto.

“L’inquinamento acustico e dell’aria causato dagli aerei di Ciampino interessa anche un’ampia area di Roma” sostiene Roberto Colasanti, capogruppo Pd al Consiglio municipale. “È ora di invertire la rotta dell’aumento del traffico aereo su Ciampino, avvenuto, dal 2001, in modo totalmente incontrollato. Nel nostro Municipio gli aerei sorvolano a bassa quota le case e aree sensibili come le scuole e il Parco degli Acquedotti. Pertanto – conclude Colasanti – come Partito democratico, in Consiglio municipale, con la nostra mozione sosteniamo la richiesta di ridurre il traffico aereo attraverso il trasferimento dei voli low-cost a Fiumicino.”

Appello del Comitato: http://comitatoaeroportociampino.wordpress.com/

ECOLOGISTI DEMOCRATICI

Circolo Alex Langer – X Municipio Roma

www.circoloalexlanger.it

 

Per ulteriori informazioni:

Ufficio Stampa –  rossella.lorenzotti@gmail.com

]]>
Convegno Ecologisti Democratici, Roma 4 maggio 2012 Fri, 27 Apr 2012 15:50:06 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/217759.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/217759.html RL RL ROMA NON E’ LA CITTA’ DI ALEMANNO. ROMA E’ LA NOSTRA CITTA’! 

Venerdì 4 maggio, convegno pubblico degli Ecologisti Democratici, per costruire un nuovo futuro per la Capitale e i suoi cittadini.

 

Nel 2013, Roma andrà alle elezioni per rinnovare l’amministrazione comunale. Le promesse con cui il PdL e l’attuale sindaco, Gianni Alemanno, hanno vinto le scorse elezioni sono tutte naufragate, come dovevano: malavita organizzata all’assalto della città, assunzioni clientelari nelle aziende comunali, malagestione dell’emergenza neve, bocciatura delle Olimpiadi, mondiali di nuoto, rifiuti al collasso, incentivi a una nuova cementificazione… la serie degli scandali e delle omissioni è davvero vergognosa.

Alemanno, prima ancora che la magistratura accerti responsabilità penali o erariali, deve essere mandato a casa dalla buona politica, e dagli elettori. E il Partito Democratico ha la responsabilità di costruire, insieme ai cittadini, un’alternativa moderna, qualificata, concreta, per mutare radicalmente il volto della Capitale e del suo Comune.

In primo piano i problemi ambientali ed urbanistici della città: trasporti pubblici efficienti e promozione della mobilità alternativa all'automobile, drastico contenimento delle emissioni inquinanti, razionale smaltimento dei rifiuti, sviluppo delle energie rinnovabili, stop al consumo di suolo agricolo e  “verde”, tutela dei beni comuni, promozione della sua straordinaria bellezza.

A Roma si deve vivere bene, non sopravvivere. Roma deve immediatamente allinearsi alle grandi capitali europee. Roma, fra le città più visitate al mondo, deve essere la prima e non la decima.  Roma deve diventare un laboratorio di intelligenza e di innovazione.

Per contribuire a porre le basi delle future politiche per la Capitale e il suo Comune, gli Ecologisti Democratici hanno convocato un incontro pubblico, venerdì 4 maggio, alle 17.30, nella sede del X Municipio, Piazza di Cinecittà, 11 (IV piano, Sala Rossa).

Interventi: Pierluigi Adami, Ecodem Roma - Alessio Amodio, Ecodem III Municipio - Aldo Abenavoli, circolo Ecodem Alex Langer - Andrea Occhiello, segretario Pd Quadraro - Roberto Colasanti, capogruppo Pd X Municipio - Lorenzo Parlati, presidente Legambiente Lazio - Athos De Luca, commissione Ambiente Roma Capitale - Dario Nanni, commissione Urbanistica Roma Capitale - Flavia Leuci, consigliere Provincia di Roma.

Interventi conclusivi: Estella Marino, responsabile Ambiente Pd Roma - Marco Ciarafoni, portavoce nazionale Ecodem.


ECOLOGISTI DEMOCRATICI

Circolo Alex Langer – X Municipio Roma

Sito Web: www.circoloalexlanger.it

E-mail: circoloalexlanger@gmail.com

]]>