Comunicati.net - Comunicati pubblicati - MariastellaGelmini Comunicati.net - Comunicati pubblicati - MariastellaGelmini Fri, 03 Jul 2020 22:41:15 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/utenti/14588/1 Mimmo Paternoster: su borse di studio da sinistra solo propaganda Fri, 08 Feb 2013 17:33:08 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/265512.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/265512.html MariastellaGelmini MariastellaGelmini Mimmo Paternoster, rappresentante degli studenti al CNSU-CUN, commentando l’ultimo decreto del Ministro Profumo dichiara: «La polemica da sinistra sulle fasce ISEU è tutta una montatura: prevedere infatti delle fasce di reddito differenziate per le tre aree (nord, centro e sud) non farà altro che promuovere la mobilità ed incentivare le università a migliorare la propria offerta formativa e di servizi per vedere aumentati il numero degli iscritti».

 

Roma, 07 feb. – Anche Azione Universitaria, per bocca del rappresentante al CNSU-CUN, Mimmo Paternoster, difende gli ultimi provvedimenti del Ministro della Pubblica Istruzione: «In materia di diritto allo studio il prossimo decreto produrrà notevoli benefici agli studenti che richiedono borse di studio; se così non fosse stato, il centro-destra compreso il movimento universitario ed il movimento Giovanile del PdL non avrebbero mai appoggiato il provvedimento del Ministro dell’Istruzione Profumo che rappresenta l’ultimo atto della Riforma Gelmini.
Il decreto incrementa del 25%, per l’Anno Accademico 2013/2014, il numero delle borse di studio (passeremo da 114.000 idonei vincitori a 145.000); ne aumenta l’importo (ad esempio il trasferimento per gli studenti Fuori Sede passa da € 4.900,00 a € 5.500,00) ed infine riduce il numero degli studenti vincitori non idonei, per cui verrà arginato il fenomeno cosiddetto delle “false aspettative”».

«La polemica da sinistra sulle fasce ISEU – continua Paternoster – è tutta una montatura: prevedere infatti delle fasce di reddito differenziate per le tre aree (nord, centro e sud) non farà altro che promuovere la mobilità ed incentivare le università a migliorare la propria offerta formativa e di servizi per vedere aumentati il numero degli iscritti».

«Viene da chiedersi – conclude il rappresentante degli studenti – dov’erano le liste di sinistra, collegate a Pd e Sel, quando questo esecutivo ha tagliato il Fondo Finanziamento Ordinario, il Fondo per la Ricerca, quando ha bandito un concorso che si sarebbe dovuto svolgere secondo le vecchie modalità (per intenderci quelle che aveva “vietato” la Riforma Gelmini), ha concesso un’ulteriore proroga ai rettori (alcuni in carica dal secolo scorso) e dov’erano quando si è interrotto il percorso legislativo della Fondazione per il Merito, un ulteriore strumento a sostegno del Diritto allo Studio.
Per questo la protesta ora in atto da parte di queste associazioni poggia solo sulla disinformazione. Sono le stesse associazioni che tre anni fa dichiaravano di rappresentare la maggioranza degli studenti e che si sono viste poi minoranza all’interno dell’organo di più alta rappresentanza studentesca universitaria (Consiglio Nazionale Studenti Universitari – CNSU)».

Fonte: Ansa

]]>
Gelmini PdL, contraria all’introduzione del cosiddetto “TFA speciale" Tue, 05 Feb 2013 19:18:03 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/264938.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/264938.html MariastellaGelmini MariastellaGelmini L’on. Mariastella Gelmini si dice contraria all’istituzione del cosiddetto “Tirocinio Formativo Attivo (TFA) speciale”, che «non solo contrasta irreparabilmente con il sistema progettato dal precedente Dicastero, ma vanifica i sacrifici degli abilitati regolari che hanno superato le prove selettive e mortifica la qualità dell’insegnamento oltre a comportare un aggravio organizzativo insostenibile per il sistema universitario».

Roma, 04 feb. – L’ex ministro Mariastella Gelmini, con una dichiarazione, si dice del tutto contraria all’introduzione del cosiddetto “TFA speciale”: «Da ministro dell’istruzione mi sono posta il problema della qualità dell’insegnamento e del riconoscimento del talento. Per questo abbiamo istituito il TFA (tirocinio formativo attivo), percorso abilitante con triplice prova d’ingresso, studiato per essere fortemente selettivo e valorizzare i migliori aspiranti».

«L’istituzione di un cosiddetto “TFA speciale” – continua la deputata del Popolo della Libertà – scollegato da ogni logica programmatoria e da ogni selezione, non solo contrasta irreparabilmente con il sistema progettato dal precedente Dicastero, ma vanifica i sacrifici degli abilitati regolari che hanno superato le prove selettive e mortifica la qualità dell’insegnamento oltre a comportare un aggravio organizzativo insostenibile per il sistema universitario».

«Solo il nuovo governo – conclude – nella pienezza dei suoi poteri, potrà decidere di compiere una tale scelta. Per questi motivi spero che la VII commissione della Camera bocci l’istituzione del percorso riservato più iniquo della storia scolastica italiana, che provocherebbe un nuovo tsunami di illusioni e conflittualità tra i docenti e vanificherebbe ogni possibilità di ritorno a un reclutamento ordinato, civile ed europeo. Mi auguro che il ministro Profumo stralci dal provvedimento questa parte della revisione del 249/2010, lasciando, come logica e correttezza istituzionale vuole, ogni decisione al futuro ministro, tenendo infine conto che, comunque, i percorsi non potrebbero che partire col nuovo anno accademico».

Mariastella Gelmini, è deputato del PdL. Inizia la propria carriera politica nel 1998, quando è prima tra gli eletti al Comune di Desenzano del Garda, per Forza Italia. Dal 2002 diviene Assessore al Territorio della Provincia di Brescia e dal 2004 all’Agricoltura. Nel 2005 è consigliere regionale della Lombardia e coordinatrice regionale di Forza Italia. Deputato nel 2006 e nel 2008 (Lombardia II), è stata Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nel Governo Berlusconi IV (8 maggio 2008-16 novembre 2011).
Nell’attuale legislatura, è componente della X Commissione (Attività produttive, Commercio e Turismo) della Camera dei Deputati.
Alle prossime elezioni politiche, è candidata capolista per il Popolo delle Libertà alla Camera dei Deputati, nel collegio Lombardia 2.

Fonte: AgenParl

]]>
Mariastella Gelmini è favorevole ad un Monti bis per non consegnare il governo nelle mani della sinistra Mon, 19 Nov 2012 18:03:12 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/255016.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/255016.html MariastellaGelmini MariastellaGelmini L’on. Mariastella Gelmini, in un’intervista al Messaggero, si dice favorevole ad un Governo Monti bis, se questo servisse a non consegnare il Paese nelle mani delle sinistre: «noi moderati dobbiamo essere chiari con noi stessi e con i nostri elettori: il rischio di avere tra qualche mese al governo una sinistra tutt’altro che riformista e teleguidata dalla CGIL è più di un’ipotesi, e con questa dobbiamo fare i conti».

Roma, 19 nov. – L'ex ministro Mariastella Gelmini è favorevole ad un Monti bis per non consegnare il governo del Paese nelle mani della sinistra. In un’intervista al Messaggero Gelmini sostiene che «noi moderati dobbiamo essere chiari con noi stessi e con i nostri elettori: il rischio di avere tra qualche mese al governo una sinistra tutt’altro che riformista e teleguidata dalla CGIL è più di un’ipotesi, e con questa dobbiamo fare i conti». Di fronte a questo rischio Gelmini dice di «vedere positivamente» la possibilità di un Monti bis, «anche se non è ancora concreta».

«Personalmente – spiega – sono sorpresa che Monti continui a dire di non volersi candidare. Ha tutto il diritto di farlo dopo quello che ha fatto per il Paese».

Comunque, aggiunge Gelmini, «ora lavoriamo per rafforzare il nostro partito e recuperare elettori dall'astensione. Poi lavoriamo insieme a tutti per impedire la vittoria della sinistra nel solco del Ppe», perché «non possiamo correre il rischio di essere schiacciati a destra».

Mariastella Gelmini, è deputato del PdL. Inizia la propria carriera politica nel 1998, quando è prima tra gli eletti al Comune di Desenzano del Garda, per Forza Italia. Dal 2002 diviene Assessore al Territorio della Provincia di Brescia e dal 2004 all'Agricoltura. Nel 2005 è consigliere regionale della Lombardia e coordinatrice regionale di Forza Italia. Deputato nel 2006 e nel 2008 (Lombardia II), è stata Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nel Governo Berlusconi IV (8 maggio 2008-16 novembre 2011).
Nell’attuale legislatura, è componente della X Commissione (Attività produttive, Commercio e Turismo) della Camera dei Deputati.

Fonte: ASCA

]]>
Mariastella Gelmini: estranea a vicenda “Pillole del Sapere” Sun, 18 Nov 2012 16:49:49 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/254817.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/254817.html MariastellaGelmini MariastellaGelmini L’on. Mariastella Gelmini risponde, in una nota, alle accuse lanciate da un articolo apparso nell’edizione online del Corriere della Sera, riguardo presunte responsabilità dell’ex Ministro nell’assegnazione di fondi per una produzione multimediale: «alla data dell’assegnazione non ero più ministro, non ero e non potevo o dovevo essere quindi a conoscenza della attività di dirigente del dr. Zennaro con il quale, peraltro, da tempo avevo interrotto ogni comunicazione».

Roma, 16 nov. – «La notizia del Corriere.it – che anticipa un servizio della trasmissione Rai Report – sembra suggerire una mia responsabilità anche indiretta nell’assegnazione di fondi per una produzione multimediale. Desidero osservare che alla data dell’assegnazione non ero più ministro e che non ricoprendo più tale incarico non ero e non potevo o dovevo essere quindi a conoscenza della attività di dirigente del dr. Zennaro con il quale, peraltro, da tempo avevo interrotto ogni comunicazione. Tutto ciò senza voler entrare nel merito della legittimità o qualità dell’atto amministrativo, ma solo per ribadire la mia totale estraneità alla vicenda in oggetto». Così l’on.Mariastella Gelmini risponde alle accuse apparse sul quotidiano di via Solferino, che anticipa in un articolo le tematiche della trasmissione Report di domenica prossima.

«A ciò si aggiunga – prosegue l’ex Ministro – che i progetti passano al vaglio del CTS (Comitato Tecnico Scientifico) l’organo che seleziona gran parte dei progetti di ricerca che vengono finanziati dal MIUR e che il Comitato stesso è composto non solo da esperti e tecnici indicati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ma da ben altri 5 ministeri (Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali; Ministero dell’Economia e delle Finanze; Ministero della salute; Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare; Ministero dello Sviluppo Economico)».

Mariastella Gelmini, è deputato del PdL. Inizia la propria carriera politica nel 1998, quando è prima tra gli eletti al Comune di Desenzano del Garda, per Forza Italia. Dal 2002 diviene Assessore al Territorio della Provincia di Brescia e dal 2004 all’Agricoltura. Nel 2005 è consigliere regionale della Lombardia e coordinatrice regionale di Forza Italia. Deputato nel 2006 e nel 2008 (Lombardia II), è stata Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nel Governo Berlusconi IV (8 maggio 2008-16 novembre 2011).
Nell’attuale legislatura, è componente della X Commissione (Attività produttive, Commercio e Turismo) della Camera dei Deputati.

Fonte: www.mariastellagelmini.it

]]>
Gelmini, PdL: grande alleanza? PdL vuole vincere le elezioni, poi vedremo… Mon, 30 Jul 2012 18:45:25 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/finanza/236132.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/finanza/236132.html MariastellaGelmini MariastellaGelmini Il governo sostenuto da una larga coalizione da considerare come un’uscita di sicurezza qualora, alle prossime elezioni, non dovesse emergere un’alleanza sufficientemente forte e attrezzata per guidare il paese nella bufera economica. È l’opinione dell’on. Mariastella Gelmini, secondo la quale il PdL, in questa fase, deve lavorare per essere il baricentro di un’alleanza che vuole tornare a guidare il Paese.

Roma, 29 lug. – «Il ragionamento che facciamo noi e che oggi Sandro Bondi riconferma nella sua dichiarazione – ha osservato l’on. Mariastella Gelmini, PdL, in un’intervista all’Adnkronos – è che la gravità delle crisi impone alle forze politiche di continuare confrontarsi con l’elaborazione di misure che possano rilanciare proseguire il risanamento finanziario e rilanciare il Paese».
«La situazione è di una gravità tale – aggiunge l’on. Gelmini – che le forze politiche di maggioranza devono mantenere il senso di responsabilità finora mostrato. Quanto al futuro, come PdL, dobbiamo
pensare a elaborare un programma di misure per garantire equilibrio finanziario e crescita. Non promesse irrealizzabili ma un’agenda di obiettivi concreti, attuabili e incisivi. È prematuro dire ora quale
potranno essere gli sbocchi della prossima legislatura. Solo il risultato del voto potrà indicarci la strada».

«Il confronto si farà sui programmi – insiste l’ex ministro dell’Istruzione – sulla capacità di fare le riforme e sulle persone in grado di attuarle. E in questo campo il centro destra mi sembra più attrezzato e pronto della sinistra. Certo è che il PdL non ha alcuna intenzione di farsi schiacciare a destra e si presenterà come una forza riformista, moderata, liberale, in grado di dialogare e di confrontarsi con il centro».
«Il nostro obiettivo è di porci come interlocutore del centro, mettendo a punto un programma di rilancio e di crescita. Questo è il significato del rinnovato impegno di Silvio Berlusconi il cui ritorno in campo dovrebbe aiutarci a recuperare il consenso perso e mettere il partito nelle condizioni di candidarsi nuovamente alla guida del Paese. Se questo non dovesse accadere, se nessuna delle coalizioni che
si presenterà al voto avrà la forza e il consenso per governare, allora potrebbe porre la necessità di una via d’uscita di riserva, come il governo di larghe intese».

In questo orizzonte «l’interlocuzione con la Lega resta un fatto naturale. L’alleanza tra PdL e Lega che, ricordiamolo, continua a guidare molti comuni, province e regioni ma, sulla quale, a livello di governo nazionale, oggi non siamo in grado di poter dire nulla. Allo stato attuale – conclude l’on. Gelmini – fare una previsione è prematuro. Molto dipenderà da quale legge elettorale uscirà dal Parlamento.
Oggi il PdL è impegnato nel suo rafforzamento. Questa è la priorità del gruppo dirigente».

Mariastella Gelmini, è deputato del PdL. Inizia la propria carriera politica nel 1998, quando è prima tra gli eletti al Comune di Desenzano del Garda, per Forza Italia. Dal 2002 diviene Assessore al Territorio della Provincia di Brescia e dal 2004 all'Agricoltura. Nel 2005 è consigliere regionale della Lombardia e coordinatrice regionale di Forza Italia. Deputato nel 2006 e nel 2008 (Lombardia II), è stata Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nel Governo Berlusconi IV (8 maggio 2008-16 novembre 2011).
Nell’attuale legislatura, è componente della X Commissione (Attività produttive, Commercio e Turismo) della Camera dei Deputati.

Fonte: ADNKronos

]]>
Gelmini Ghilardi: Direttore INGV ha curriculum da dirigente e lavora sodo Tue, 19 Jun 2012 19:46:46 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pdl_partito_della_liberta/228764.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pdl_partito_della_liberta/228764.html MariastellaGelmini MariastellaGelmini Mariastella Gelmini, deputato PdL, in seguito alle polemiche in merito alla scelta dell’INGV di affidare a Massimo Ghilardi la direzione generale dell’ente, afferma: «Mi sono stancata di ricevere lezioni interessate, insulti pilotati e gratuiti da chi vuole dipingere una realtà che non esiste. A chi mi critica, ricordo che per la prima volta, per una mia precisa volontà, tutti i presidenti degli enti di ricerca sono stati scelti dopo una selezione affidata non alla politica, ma a nuclei di valutazione indipendenti».

Roma, 16 giu. – «La regola vuole che un politico non risponda agli insulti, ma mi sono stancata di ricevere lezioni interessate, insulti pilotati e gratuiti da chi vuole dipingere una realtà che non esiste. Massimo Ghilardi, laureato in scienze politiche (e in scienze motorie), esperienza manageriale presso diversi istituti di credito, tre anni al MIUR come direttore di seconda fascia. Perché l’ho voluto al ministero? Perché giacevano nel settore ricerca moltissime pratiche relative a progetti europei inevase. Si rischiava di restituire all’Europa molti denari a causa dei ritardi e anche in quel caso la responsabilità sarebbe stata mia.». È quanto sostiene l’on. Mariastella Gelmini, PdL, che interviene nella polemica scatenatasi in seguito alla nomina di Massimo Ghilardi quale direttore generale dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

«Ho voluto una persona di fiducia – continua l’on. Gelmini – che mi garantisse la velocizzazione delle pratiche, ed il curriculum di Ghilardi è stato ritenuto idoneo, non solo da chi ha responsabilità di firma al Miur, ma anche dalla Corte dei Conti, a significare che tanto “scarso” non poteva essere. Al MIUR Ghilardi (per inciso: non è mai stato tesoriere di Liberamente e chi lo ha scritto incautamente ne risponderà alla giustizia civile) ha lavorato sodo, ribadisco, il suo curriculum è simile a quello di molti altri dirigenti, ma la capacità di lavorare ha fatto la differenza.
Ghilardi ha velocizzato i processi, evitato che i soldi tornassero a Bruxelles ed evidentemente se, dopo la caduta del governo Berlusconi, un presidente di un ente di ricerca, peraltro nominato non da me, ma dal ministro Profumo, lo ha scelto come direttore generale, significa che il mio giudizio positivo è fondato».

«A chi mi critica per le scelte fatte al MIUR – conclude l’ex Ministro della Pubblica Istruzione – ricordo che per la prima volta, per una mia precisa volontà, tutti i presidenti degli enti di ricerca sono stati scelti dopo una selezione affidata non alla politica, ma a nuclei di valutazione indipendenti. Fatti non chiacchiere».

Mariastella Gelmini, è deputato del PdL. Inizia la propria carriera politica nel 1998, quando è prima tra gli eletti al Comune di Desenzano del Garda, per Forza Italia. Dal 2002 diviene Assessore al Territorio della Provincia di Brescia e dal 2004 all'Agricoltura. Nel 2005 è consigliere regionale della Lombardia e coordinatrice regionale di Forza Italia. Deputato nel 2006 e nel 2008 (Lombardia II), è stata Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nel Governo Berlusconi IV (8 maggio 2008-16 novembre 2011).
Nell’attuale legislatura, è componente della X Commissione (Attività produttive, Commercio e Turismo) della Camera dei Deputati.

Fonte: www.mariastellagelmini.it

]]>
Gelmini, PdL: primarie occasione di rilancio e orgoglio Sun, 10 Jun 2012 11:45:47 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pdl_partito_della_liberta/226698.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pdl_partito_della_liberta/226698.html MariastellaGelmini MariastellaGelmini Mariastella Gelmini, deputato PdL, dichiara, a margine del vertice PdL che ha scelto le primarie per indicare il candidato premier alle elezioni del prossimo anno: «Il PdL ne esce rafforzato perché viene confermata la sua centralità nella prospettiva del centro destra e sviluppato il percorso della sua radice democratica: dopo le prove congressuali, le primarie di autunno segnano infatti una tappa ulteriore e di grande significato, occasione di rilancio e di orgoglio».

Roma, 8 giu. – «Il dibattito di oggi ha spazzato il cielo del PdL dalle nuvole delle incertezze e delle scelte che parevano contrapporsi con il rischio di disegnare prospettive confuse e diverse. Il PdL ne esce rafforzato perché viene confermata la sua centralità nella prospettiva del centro destra e sviluppato il percorso della sua radice democratica: dopo le prove congressuali, le primarie di autunno segnano infatti una tappa ulteriore e di grande significato, occasione di rilancio e di orgoglio. È un risultato importante che da’ motivazioni nuove e nuova fiducia». È quanto sostiene l’on. Mariastella Gelmini, PdL, che interviene a margine del vertice PdL, che ha sancito le primarie in autunno per scegliere il candidato premier alle prossime elezioni.

«La qualità e la sincerità del confronto odierno – prosegue – non hanno taciuto le delusioni e le preoccupazioni per le prove del governo Monti, ma neppure il senso di responsabilità da confermare di fronte allo stallo europeo, la crisi perdurante, il rischio-mercati per un’Italia che ha bisogno di aggredire il debito pubblico, disboscare la cultura statalista, sostenere la ripresa. Stare a fianco dei cittadini e delle famiglie, marcare stretto l’esecutivo con proposte innovative, dare ascolto alla cultura riformista: questa deve essere la nostra priorità».

Mariastella Gelmini, è deputato del PdL. Inizia la propria carriera politica nel 1998, quando è prima tra gli eletti al Comune di Desenzano del Garda, per Forza Italia. Dal 2002 diviene Assessore al Territorio della Provincia di Brescia e dal 2004 all'Agricoltura. Nel 2005 è consigliere regionale della Lombardia e coordinatrice regionale di Forza Italia. Deputato nel 2006 e nel 2008 (Lombardia II), è stata Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nel Governo Berlusconi IV (8 maggio 2008-16 novembre 2011).
Nell’attuale legislatura, è componente della X Commissione (Attività produttive, Commercio e Turismo) della Camera dei Deputati.

Fonte: www.mariastellagelmini.it

]]>
Gelmini ddl anti-corruzione "Ancora una volta il Pd non sa resistere alla tentazione giustizialista" Sun, 20 May 2012 17:52:00 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/222354.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/222354.html MariastellaGelmini MariastellaGelmini Mariastella Gelmini, deputato PdL, prende posizione in merito alla posizione del PD, sul ddl anti-corruzione, in discussione in Parlamento in questi giorni: « Ancora una volta il Pd non sa resistere alla tentazione giustizialista e cerca di alzare i toni della sfida al riparo dalla nostra lealtà verso il governo ».

Roma, 18 mag. – «Ancora una volta il Pd non sa resistere alla tentazione giustizialista e cerca di alzare i toni della sfida al riparo dalla nostra lealtà verso il governo». È quanto sostiene l’on. Mariastella Gelmini, PdL, che interviene nel dibattito che in questi giorni sta animando il confronto parlamentare, per l’iter di approvazione delle misure anti-corruzione.
«Noi non possiamo consentire che dalla crisi della politica qualcuno pensi di uscire, ancora una volta, indebolendo il sistema costituzionale delle garanzie e della gradualità della pena. Non credo poi – conclude – che il Ministro di Grazia e Giustizia possa rallegrarsi di questa sua nuova maggioranza, che unisce ai soggetti della foto di Vasto anche il Fli, una destra così moderna da diventare
sinistra».

Mariastella Gelmini, è deputato del PdL. Inizia la propria carriera politica nel 1998, quando è prima tra gli eletti al Comune di Desenzano del Garda, per Forza Italia. Dal 2002 diviene Assessore al Territorio della Provincia di Brescia e dal 2004 all'Agricoltura. Nel 2005 è consigliere regionale della Lombardia e coordinatrice regionale di Forza Italia. Deputato nel 2006 e nel 2008 (Lombardia II), è stata Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nel Governo Berlusconi IV (8 maggio 2008-16 novembre 2011).
Nell’attuale legislatura, è componente della X Commissione (Attività produttive, Commercio e Turismo) della Camera dei Deputati.

Fonte: www.mariastellagelmini.it

]]>
Gelmini YouTube ecco la prima video-puntata del Progetto Parlamente Thu, 03 May 2012 10:59:13 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/218830.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/218830.html MariastellaGelmini MariastellaGelmini Intervista a Mariastella Gelmini, deputato PdL, nella prima video-puntata di Progetto Parlamente, edito da Giorgio Pala e Manuel D’Elia su YouTube: «Sono naturalmente contenta che questi ragazzi abbiano scelto di cominciare con me la loro avventura. A loro i miei più sinceri auguri, complimenti e naturalmente il sostegno per questa bella iniziativa».

Roma, 02 mag. – Due studenti leccesi, Giorgio Pala e Manuel D’Elia, universitari a Roma, stanno costruendo un rapporto di scambio culturale e politico tra giovani e politici, soprattutto per contrastare l’idea di una politica sempre più lontana dai ragazzi.
La loro scelta si è concretizzata in un progetto (“Progetto Parlamente”) che Giorgio e Manuel, spesso coadiuvati da altri loro coetanei, stanno sviluppando. In pratica stanno realizzando video-incontri con diversi parlamentari PdL discutendo dei più importanti temi dell'attualità politica, ma con un approccio informale, giovanile, e dunque un poco diverso dal taglio giornalistico tradizionale. I video di Giorgio e Manuel saranno caricati sul loro apposito canale YouTube.

«Sono naturalmente contenta che questi ragazzi abbiano scelto di cominciare con me la loro avventura: nella prima puntata di “Progetto Parlamente” discutiamo di politiche giovanili e del rilancio del PdL. Mi hanno poi già invitata ad un’altra futura puntata in cui parleremo assieme della riforma dell’istruzione. A loro, che già conoscevo come studenti impegnati nella politica giovanile di Lecce, i miei più sinceri auguri, complimenti e naturalmente il sostegno per questa bella iniziativa». Così l’on. Mariastella Gelmini, PdL, intervistata dai due studenti universitari, nel primo video di Progetto Parlamente.

Mariastella Gelmini, è deputato del PdL. Inizia la propria carriera politica nel 1998, quando è prima tra gli eletti al Comune di Desenzano del Garda, per Forza Italia. Dal 2002 diviene Assessore al Territorio della Provincia di Brescia e dal 2004 all'Agricoltura. Nel 2005 è consigliere regionale della Lombardia e coordinatrice regionale di Forza Italia. Deputato nel 2006 e nel 2008 (Lombardia II), è stata Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nel Governo Berlusconi IV (8 maggio 2008-16 novembre 2011).
Nell’attuale legislatura, è componente della X Commissione (Attività produttive, Commercio e Turismo) della Camera dei Deputati.

Fonte: www.mariastellagelmini.it

]]>
Gelmini, Pdl, commenta le parole di Beppe Grillo. Prendersela è inutile anzi controproducente Fri, 27 Apr 2012 17:14:29 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/217797.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/217797.html MariastellaGelmini MariastellaGelmini Mariastella Gelmini, deputato PdL, attraverso il suo canale twitter, prende posizione in merito alle polemiche che hanno suscitato le parole di Beppe Grillo nei giorni scorsi: «Vittorio Feltri ha ragione, prendersela con Grillo è inutile anzi controproducente».

Roma, 27 apr. – «Vittorio Feltri ha ragione, prendersela con Grillo è inutile anzi controproducente. Meno corruzione e più decisionismo unica strada!». Così l’on. Mariastella Gelmini, PdL, commenta attraverso il suo profilo twitter, l’articolo dell’ex direttore del Giornale e le parole del comico genovese.

Ieri, infatti, Beppe Grillo è tornato ad attaccare il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, definendolo “presidente dei partiti”.

 

 

 

Mariastella Gelmini, è deputato del PdL. Inizia la propria carriera politica nel 1998, quando è prima tra gli eletti al Comune di Desenzano del Garda, per Forza Italia. Dal 2002 diviene Assessore al Territorio della Provincia di Brescia e dal 2004 all'Agricoltura. Nel 2005 è consigliere regionale della Lombardia e coordinatrice regionale di Forza Italia. Deputato nel 2006 e nel 2008 (Lombardia II), è stata Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nel Governo Berlusconi IV (8 maggio 2008-16 novembre 2011).

Nell’attuale legislatura, è componente della X Commissione (Attività produttive, Commercio e Turismo) della Camera dei Deputati.

Fonte: www.mariastellagelmini.it

]]>
Gelmini DL fiscale: È stato giusto non mollare sulla casa e ascoltare i cittadini Sun, 22 Apr 2012 18:03:27 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/216554.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/216554.html MariastellaGelmini MariastellaGelmini Il deputato PdL, Mariastella Gelmini interviene a margine dell’approvazione alla Camera del DL fiscale, commentando la volontà dell’esecutivo Monti di trasformare l’IMU in un’imposta “una tantum”: «È stato giusto non mollare sulla casa e ascoltare i cittadini che, nella casa, hanno il bene più prezioso. Dopo la rateizzazione dell'Imu l'impegno del governo a trasformarla in una tantum, trovando risorse alternative, premia l'impegno del PdL e del suo segretario».

Roma, 19 apr. – «È stato giusto non mollare sulla casa e ascoltare i cittadini che, nella casa, hanno il bene più prezioso. Dopo la rateizzazione dell'Imu l'impegno del governo a trasformarla in una tantum, trovando risorse alternative, premia l'impegno del PdL e del suo segretario. L'obbiettivo è ora di trovare nuove risorse attraverso una seria spending review, limitata finora a Comuni e Regioni, che tocchi lo Stato e le sue inefficienze». Lo ha detto in una nota Mariastella Gelmini del PdL, a margine dell’approvazione del DL fiscale da parte della Camera dei Deputati.

Mariastella Gelmini, è deputato del PdL. Inizia la propria carriera politica nel 1998, quando è prima tra gli eletti al Comune di Desenzano del Garda, per Forza Italia. Dal 2002 diviene Assessore al Territorio della Provincia di Brescia e dal 2004 all'Agricoltura. Nel 2005 è consigliere regionale della Lombardia e coordinatrice regionale di Forza Italia. Deputato nel 2006 e nel 2008 (Lombardia II), è stata Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nel Governo Berlusconi IV (8 maggio 2008-16 novembre 2011).
Nell’attuale legislatura, è componente X Commissione (Attività produttive, Commercio e Turismo) della Camera dei Deputati.

Fonte: mariastellagelmini.it

]]>
Mariastella Gelmini: Gli imprenditori incoraggiati ad assumere non costretti a licenziare Fri, 13 Apr 2012 22:06:47 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/214820.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/214820.html MariastellaGelmini MariastellaGelmini Mariastella Gelmini, deputato PdL, interviene a margine dell’incontro tra rappresentanti degli imprenditori e PdL: «Deve cadere il pregiudizio negativo nei confronti delle imprese e la presunzione di illegittimità dei contratti a termine. Gli imprenditori devono essere incoraggiati ad assumere non costretti a licenziare. La direzione va corretta l'obiettivo è crescere, crescere, crescere ».

Roma, 12 apr. – «Dall’incontro con le rappresentanze datoriali, alla presenza del segretario Alfano e con il coordinamento di Renato Brunetta, emerge la forte preoccupazione per l’aumento del costo del lavoro e l’irrigidimento burocratico delle forme contrattuali». Lo ha dichiarato in una nota l’on. Mariastella Gelmini, PdL.
«Deve cadere il pregiudizio negativo – ha aggiunto – nei confronti delle imprese e la presunzione di illegittimità dei contratti a termine. Gli imprenditori devono essere incoraggiati ad assumere non costretti a licenziare. La direzione va corretta l'obiettivo è crescere, crescere, crescere».

Mariastella Gelmini, è deputato del PdL. Inizia la propria carriera politica nel 1998, quando è prima tra gli eletti al Comune di Desenzano del Garda, per Forza Italia. Dal 2002 diviene Assessore al Territorio della Provincia di Brescia e dal 2004 all'Agricoltura. Nel 2005 è consigliere regionale della Lombardia e coordinatrice regionale di Forza Italia. Deputato nel 2006 e nel 2008 (Lombardia II), è stata Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nel Governo Berlusconi IV (8 maggio 2008-16 novembre 2011).
Nell’attuale legislatura, è componente della X Commissione (Attività produttive, Commercio e Turismo) della Camera dei Deputati.

Fonte: mariastellagelmini.it

]]>
Mariastella Gelmini: Gli imprenditori incoraggiati ad assumere non costretti a licenziare Fri, 13 Apr 2012 21:54:47 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/214818.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/214818.html MariastellaGelmini MariastellaGelmini Mariastella Gelmini, deputato PdL, interviene a margine dell’incontro tra rappresentanti degli imprenditori e PdL: «Deve cadere il pregiudizio negativo nei confronti delle imprese e la presunzione di illegittimità dei contratti a termine. Gli imprenditori devono essere incoraggiati ad assumere non costretti a licenziare. La direzione va corretta l'obiettivo è crescere, crescere, crescere ».

Roma, 12 apr. – «Dall’incontro con le rappresentanze datoriali, alla presenza del segretario Alfano e con il coordinamento di Renato Brunetta, emerge la forte preoccupazione per l’aumento del costo del lavoro e l’irrigidimento burocratico delle forme contrattuali». Lo ha dichiarato in una nota l’on. Mariastella Gelmini, PdL.
«Deve cadere il pregiudizio negativo – ha aggiunto – nei confronti delle imprese e la presunzione di illegittimità dei contratti a termine. Gli imprenditori devono essere incoraggiati ad assumere non costretti a licenziare. La direzione va corretta l'obiettivo è crescere, crescere, crescere».

Mariastella Gelmini, è deputato del PdL. Inizia la propria carriera politica nel 1998, quando è prima tra gli eletti al Comune di Desenzano del Garda, per Forza Italia. Dal 2002 diviene Assessore al Territorio della Provincia di Brescia e dal 2004 all'Agricoltura. Nel 2005 è consigliere regionale della Lombardia e coordinatrice regionale di Forza Italia. Deputato nel 2006 e nel 2008 (Lombardia II), è stata Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nel Governo Berlusconi IV (8 maggio 2008-16 novembre 2011).
Nell’attuale legislatura, è componente della X Commissione (Attività produttive, Commercio e Turismo) della Camera dei Deputati.

Fonte: mariastellagelmini.it

]]>
Mariastella Gelmini interviene nel dibattito che sta accompagnando la riforma del mercato del lavoro art. 18 Fri, 06 Apr 2012 18:27:07 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/213492.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/varie/213492.html MariastellaGelmini MariastellaGelmini Mariastella Gelmini, deputato PdL, interviene nel dibattito che sta accompagnando la riforma del mercato del lavoro, esprimendo apprezzamento per le parole di Cicchitto e sottolineando come «Se vogliamo rivedere l’art. 18, garantendo di più il lavoratore in uscita, è sacrosanto bilanciare il versante in entrata: rendendo quindi l’ingresso meno oneroso e burocratico».

«Non tutte le modifiche vengono per nuocere. Se vogliamo rivedere l’art. 18, garantendo di più il lavoratore in uscita, per ragioni economiche, è sacrosanto bilanciare – come fa rilevare Cicchitto – il versante in entrata: rendendo quindi l’ingresso meno oneroso e burocratico e accogliendo le osservazioni che sono giunte proprio da chi deve ritrovare coraggio e voglia di rischio nell’investire, vale a dire il mondo vitale delle piccole e medie imprese». Lo afferma l’on. Mariastella Gelmini, PdL, intervenendo nel dibattito che accompagna l’approvazione in Consiglio dei Ministri del DL di riforma del mercato del lavoro.

 

 

Mariastella Gelmini, è deputato del PdL. Inizia la propria carriera politica nel 1998, quando è prima tra gli eletti al Comune di Desenzano del Garda, per Forza Italia. Dal 2002 diviene Assessore al Territorio della Provincia di Brescia e dal 2004 all'Agricoltura. Nel 2005 è consigliere regionale della Lombardia e coordinatrice regionale di Forza Italia. Deputato nel 2006 e nel 2008 (Lombardia II), è stata Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nel Governo Berlusconi IV (8 maggio 2008-16 novembre 2011).
Nell’attuale legislatura, è componente della X Commissione (Attività produttive, Commercio e Turismo) della Camera dei Deputati.

Fonte: mariastellagelmini.it

]]>
Nasce il Sito Mariastella Gelmini per raccogliere e presentare idee, critiche e speranze Fri, 23 Mar 2012 19:00:19 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/210596.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/210596.html MariastellaGelmini MariastellaGelmini Mariastella Gelmini, deputato PdL, lancia oggi il proprio sito www.mariastellagelmini.it, tutto all’insegna del web 2.0: «È un sito fatto per raccogliere e presentare idee, critiche e speranze in un momento in cui la politica è al punto più basso della credibilità e l'Italia affronta una seria crisi». Oltre ad offrire spazi di documentazione e riflessione, infatti, il sito consente a navigatori e sostenitori di dialogare, criticare e riflettere.

Mariastella Gelmini lancia oggi il suo sito web. Oltre ad offrire spazi di documentazione e riflessione, in omaggio al pluralismo ed al confronto delle idee, il sito consente a navigatori e sostenitori di dialogare, criticare e riflettere giorno dopo giorno attorno all'agenda della politica ed ai suoi protagonisti. Ma non solo.

Le singole sezioni infatti, oltre a documentare l’attività ministeriale e parlamentare di Mariastella Gelmini, vogliono essere un’antenna sensibile della questione politica e un repertorio del talento e dell’eccellenza italiani. La navigazione offre spunti ogni giorno diversi e sollecita ad intervenire, a scrivere, a dialogare attraverso la possibilità di condivisione sui social network.

«È un sito fatto per raccogliere e presentare idee, critiche e speranze in un momento in cui la politica è al punto più basso della credibilità e l'Italia affronta una seria crisi», afferma l’on. Gelmini. «Proprio per questo il sito è anche uno spazio quotidiano per raccontare di chi prende in mano il proprio destino, di quanti scrivono storie positive, storie di noi italiani. Questa crisi  infatti ci pone di fronte ad una alternativa secca: rinnovarci o perire. E noi dobbiamo interpretarla come  un motore per cambiare e per farci cambiare. Infine è un sito per chi ama la politica e la  passione civile che la alimenta».

Di seguito gli spazi del nuovo canale di comunicazione inaugurato dall’on. Gelmini:

  • Le buone letture: uno spazio in cui condividere con i lettori e i sostenitori alcune riflessioni offerte dalle firme più importanti del giornalismo italiano;
  • “Le mie riforme”: i navigatori vi troveranno una rassegna dettagliata dei principali testi normativi che hanno contraddistinto l’attività riformatrice del Ministro Gelmini assieme a interventi e interviste che hanno accompagnato la sua esperienza ministeriale ;
  • “Mi scrive…” ospita una selezione di lettere, commenti e messaggi indirizzati a Mariastella Gelmini, estrapolati dai profili sui social network, e accompagnati dalle sue risposte;
  • “PDL News” riprende i principali appuntamenti e le notizie del portale del Popolo delle Libertà;
  • Mentre le due sezioni “Talento Italiano” e “Sistema Italia” offrono, la prima, notizie che riguardano i successi e l’eccellenza italiana; la seconda è dedicata al mondo della ricerca, dell’innovazione e dell’università nella sua relazione con il sistema produttivo italiano. L'obiettivo è di segnalare le tante “buone prassi” del nostro Paese, spesso relegate ad un ruolo marginale dai nostri media.
  • Infine, “Laboratorio delle Idee”,  pensata come un’area di confronto, dove sia possibile commentare gli spunti offerti sia dall’on. Gelmini sia dai lettori.

I collegamenti con i profili social e un’apposita area riservata alle dichiarazioni e alle interviste rilasciate dall’on. Gelmini completano il sito.

Mariastella Gelmini, è deputato del PdL. Inizia la propria carriera politica nel 1998, quando è prima tra gli eletti al Comune di Desenzano del Garda, per Forza Italia. Dal 2002 diviene Assessore al Territorio della Provincia di Brescia e dal 2004 all'Agricoltura. Nel 2005 è consigliere regionale della Lombardia e coordinatrice regionale di Forza Italia. Deputato nel 2006 e nel 2008 (Lombardia II), è stata Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nel Governo Berlusconi IV (8 maggio 2008-16 novembre 2011).

Nell’attuale legislatura, è componente della X Commissione (Attività produttive, Commercio e Turismo) della Camera dei Deputati.

Fonte: mariastellagelmini.it

]]>