Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Wed, 05 Aug 2020 22:07:27 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/utenti/1086/1 I 100 sentieri di Martha's Vineyard per epiche camminate naturalistiche Thu, 25 Jun 2020 12:10:16 +0200 http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/647630.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/647630.html Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

 

I 100 sentieri di MARTHA’S VINEYARD per epiche camminate naturalistiche

La vocazione naturale dell'isola di Martha's Vineyard  non è cosa dei tempi moderni, bensì risale già ai tempi dell' esploratore britannico che la scoprì - Bartholomew Gosnold - e che la frequentava con lo scopo di raccogliere radici di sassofrasso da portare in Inghilterra per uso medicinale.  Benché non esistano vigneti sull'isola, si ritiene che ci fosse uva selvatica tanto da ispirarlo nel dedicare a sua figlia il nome dell'isola. Ancora oggi buona parte di suoi 258 km² (un po' più dell’Isola d'Elba) sono rurali con la presenza di 38 fattorie e campi a pascolo e coltivazione.
Martha’s Vineyard storicamente ha offerto rifugio a specie faunistiche a rischio oltre che a vacanzieri. E' stata una delle prime sedi per la protezione di razze in via di estinzione - ad esempio la gallina della brughiera - ed ancora oggi l'isola é attivamente impegnata nella salvaguardia di terre ed acque naturali tanto che il 40% del territorio é permanentemente protetto e accessibile al pubblico, tutto da esplorare.

Martha’s Vineyard è la sede di chilometri di sentieri per camminate in piena natura tra mare, cielo e ambienti pastorali. I percorsi si diramano in diverse direzioni: nei boschi, nei prati aperti, lungo le scogliere e le spiagge sul mare. C'è un sentiero per tutti, semplici, facili, in considerazione anche della mancanza di rilievi sull'isola ad eccezione del Peak Hill, alto 90 mt nel villaggio di Chilmark. Almeno un centinaio sono i percorsi in habitat e panorami che fanno dell'isola di Martha's Vineyard un posto speciale. Il visitatore occasionale può ottenere una sensazione della grande varietà di ambienti naturali; un esperto naturalista potrebbe trascorrervi una vita intera alla ricerca dei segreti della fauna e della flora di queste vere e proprie riserve della natura.  La natura qui - infatti - non è sottostimata. I "trails" isolani sono gestiti da quattro organizzazioni  �“ Martha’s Vineyard Land Bank, Sheriff’s Meadow Foundation, The Trustees of Reservations, Mass Audubon. Queste aree naturalistiche, così come tutta l'isola di Martha’s Vineyard, altre isole e l'area costiera del nord est statunitense furono schiacciate e raschiate, scolpite e modellate da migliaia di anni di avanzamento e ritirata glaciali. Le lagune esistono in virtù dei loro sottofondi di argilla impermeabile, creati quando la sabbia sciolta e terreni ghiaiosi sono stati compressi da milioni di tonnellate di ghiaccio.  Tutto succedeva circa 20.000 anni fa. 

Con una tale abbondanza è possibile avventurarsi a piedi in ogni tipo di ecosistema costiero, dalla distese di sabbia alle pinete. Svagatevi nella natura, abbandonate i cellulari, godetevi la tranquillità dei Walking Trails diMartha's Vineyard. Procuratevi la bella guida tascabile di Will Flender con cartine dei sentieri, descrizioni delle aree protette ed altre utili informazioni, oppure scaricate la app TrailsMV. Eccovi 6 percorsi facili scelti per voi.

 

Zigzagando verso la costa rocciosa, il sentiero Menemsha Hills Reservation a Chilmark è una discesa di circa 5 km attraverso un paesaggio in continuo mutamento, che inizia da una magica foresta e termina sulle dune erbose sull'oceano. Sul percorso si sarebbe tentati di arrampicarsi su un albero o di cercare le fate, ma è indubbio che ci si debba fermare per ammirare il panorama che si presenta davanti ai nostri occhi: Vineyard Sound, il tratto dell'Oceano Atlantico che separa le Isole Elizabeth e la parte sud-occidentale di Cape Cod dall'isola di Martha's Vineyard. A pochi passi dall'inizio del sentiero si seguono le tracce fino a Prospect Hill, il secondo maggior rilievo isolano di una novantina di metri. Da qui si estende lo sguardo verso l'orizzonte per avvistare le Elizabeth Islands. Alla fine del sentiero c'è una piattaforma panoramica dalla quale si può intravvedere un antico comignolo, residuo di una fabbrica di mattoni del 19° secolo. Si scende fino alla spiaggia risparmiando un po' d'energia per il rientro. Il sentiero è aperto tutto l'anno dall'alba al tramonto e richiede circa 1 hr.30 min. di camminata.

 

Cercate il sentiero da fotografare ? Cedar Tree Neck Sanctuary a West Tisbury ha ispirato i pittori isolani da Allen Whiting a Kenneth Vincent. Esiste grazie alla generosità e tenacia orchestrata da un gruppo di filantropi che raccolsero fondi per acquisire terreni, tanto che oggi la riserva si estende su 160 ettari. Forgiati dai venti salmastri, i faggi americani si presentano come sculture viventi. Il laghetto Ames Pond invita al silenzio e all'ascolto puntando gli occhi sugli animaletti che vivono nelle sue acque. Tartarughe palustri prendono il sole sui tronchi che emergono dall'acqua; il guscio nero consente loro di assorbire quanto più calore possibile dai raggi del sole. Piccoli insetti chiamati "pattinatori" sorvolano la superficie dell'acqua e la loro piccola dimensione e le zampe gli permettono di camminare sull’acqua. Oche, topi muschiati, rane verdi ed altri anfibi vivono qui tutto l'anno. La riserva è suddivisa in numerosi sentieri; imboccando quello rosso per una camminata facile attraverso i boschi si arriva alla spiaggia. Non è consentito fare i bagni, ma una bella passeggiata sulla battigia è ideale.

  

Un sentiero piatto e di facile accesso si trova nella Sepiessa Point Reservation sulla costa meridionale dell'isola a West Tisbury. La camminata inizia con una parte ombreggiata che attraversa un bosco e conduce verso le sponde del Tisbury Great Pond dietro un vasto campo d'erba, habitat di foraggio per falchi e gufi. Il lago é accessibile per una nuotata, indossando cautelativamente scarpette da scoglio per proteggersi dalla affilate valve delle ostriche; é ottimo per pescare granchi. Sepiessa conta anche uno scivolo per canoe e barche.

Ideale per famiglie é il sentiero a curve di 6,5 km a Edgartown, Felix Neck Wildlife Sanctuary �“ che contorna le sponde del Sengekontacket Pond �“ ed è una scelta prediletta per gli amanti della natura. Il sentiero va e viene dalle sponde del lago: bisogna puntare gli occhi per avvistare lontre, nidi di uccelli ed altre creature. Il percorso penetra nell'area boschiva, nei prati, sui laghi, nelle lagune e lungo la costa oceanica consentendo l'esplorazione, la scoperta e la contemplazione tranquilla. La riserva offre programmi tutto l'anno, tra i quali gite in canoa di giorno e al tramonto. E' una scuola di biologia all'aria aperta, accessibile con solo 4$, dall'alba al tramonto.

Inoltratevi nella Waskosim’s Rock Reservation in una giornata uggiosa poiché trasmette quel senso di amabile e misteriosa solitudine che ben si abbina ad un meteo consono. Quest’area a West Tisbury è alberata nel versante meridionale, con campi aperti nel mezzo e lagune che fiancheggiano a nord il ruscello Mill Brook. Chi ama la storia trova rovine del 17° secolo della fattoria di James Allen. Poi c'é una roccia che assomiglia ad una grande balena che emerge dal sottosuolo, con una storia che risale al 1600 quando segnava il confine tra le terre degli indiani Wampanoag e quelle che i coloni inglesi si accreditarono. La roccia alta oltre 4 mt è un erratico glaciale, trasportato dai ghiacci da qualche parte a nord di Plymouth ed é spezzata. Il nome Waskosim non si riferisce ad una persona e significa “new stone” nella lingua nativa dei Wampanoag. La si trova tra West Tisbury e Chilmark.

Nuotate, camminate o andate in canoa al Long Point Wildlife Refuge sul versante meridionale dell'isola. 240 ettari con un lungo sentiero boschivo, una spiaggia e dune di sabbia di fronte all'oceano, uno stagno accessibile ed una varietà di vegetazione. Long Point é anche una parte dell'importante ecosistema di barriere di sabbia che esiste a tratti tra il New Jersey ed il Maine. Questo ecosistema accoglie molte piante rare in una delle più grandi zone naturali accessibili al pubblico a Martha's Vineyard. I sentieri facili di oltre 3,5 km attraverso boschi e spianate di sabbia, sono affascinanti in ogni stagione ma specialmente fuori stagione per l'avvistamento dell'avifauna ed altre bellezza di Madre Natura.

 

INFO: Ufficio Turismo Massachusetts

www.massvacation.it - FB Visit Massachusetts Italia - bostonma@themasrl.it

       
Gestisci la tua iscrizione  |  Cancella iscrizione
Ricevi questa email perché sei interessato a ricevere le ultime news sulla destinazione.
Massachusetts Office of Travel & Tourism, Via C. Pisacane 26, Milano, 20129 IT MI
- www.themasrl.it +390233105841
Messaggio inviato con MailUp®
]]>
La natura a Cape Cod: il Monomoy National Wildlife Refuge Fri, 29 May 2020 10:00:42 +0200 http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/641603.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/641603.html Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

 

Monomoy National Wildlife Refuge: la natura a Cape Cod

Monomoy Island è un lembo di sabbia di 12 km che si estende a sud-ovest da Chatham, Cape Cod, al largo della terraferma del Massachusetts. A causa dello spostamento delle sabbie e dei livelli dell'acqua, è spesso collegata alla terraferma e altre volte è separata da esso.

Monomoy fu originalmente abitata dagli indiani Wampanoag che si chiamavano “Monomoyics,” che significa  “un poderoso flusso d’acqua ”, nome calzante  per le forti correnti  che hanno forgiato questa terra per migliaia di anni! Qui sorge il Monomoy National Wildlife Refuge,   una riserva federale della fauna selvatica.  Fu rilevato dal governo degli Stati Uniti poco prima della Seconda Guerra Mondiale e istituito come rifugio nazionale per la fauna selvatica nel 1944. 

Venti, tempeste e maree smuovono la sabbia e cambiano costantemente l’ambiente del rifugio, ma i suoi confini sono sempre quelli fissati   nel 1944. La sua dimensione è di circa 3000 ettari con habitat diversi: Oceano Atlantico, lagune d’acqua salata e dolce, dune di sabbia, e laghetti d’acqua dolce. Il faro Monomoy Point Light Station e la casa del guardiano si trovano sulla South Monomoy Island e sono parte del National Register of Historic Places.

Monomoy da sempre è stata un luogo di difficoltosi banchi di sabbia e correnti che cambiano velocemente. Un tempo veniva chiamata  “Cape Mallebarre” o “Old Malabar,” che significa “luogo di barre malvagie.” I movimenti imprevedibili dei banchi di sabbia anche vicino alla riva hanno reso Monomoy un posto pericoloso per la navigazione, nonostante la sua ricchezza di pesce, balene e foche. Centinaia e addirittura migliaia di navi sono qui naufragate.

La Monomoy Point Lifesaving Station (U.S.Coast Guard 44) fu costruita nel 1902 accanto a Whitewash Village, per servire quale punto più meridionale di una serie di 13 stazioni di salvataggio simili tra Chatham e Provincetown. Gli uomini del servizio di salvataggio remavano sulla loro scialuppe di cedro in squadre di sei per salvare i marinai naufraghi, spesso a costo della propria vita. Il rifugio offre una cartina del sentiero ed una passeggiata a Morris Island. Ad ogni sosta numerata si trova un pannello informativo. Nei mesi estivi ci sono camminate guidate di tutto il percorso. Al visitor center c’è una sala espositiva con informazioni sulla fauna selvatica di Monomoy, come pure binocoli da noleggiare. Il sentiero di Morris  Island su North e South Monomoy Islands conduce su South Beach Island e al bel villaggio di Chatham. Percorrendo il sentiero si possono incontrare sterne, totani semipalmati, corrieri canori ed occasionalmente in estate  garzette nivee, mentre d’inverno numerose mergini.

Il rifugio di Monomoy contiene ben 280 ettari di marcite salmastre inalterate, vere lagune costiere che sono inondate e drenate dall'acqua salata introdotta dalle maree. Sono paludose perché il terreno può essere composto da fango profondo e torba, fatta di materiale vegetale in decomposizione che è spesso di diversi metri di spessore. Queste marcite proteggono la costa dall’erosione e dalle tempeste. Un fresco rifornimento nutrizionale viene portato dall’acqua nelle marcite almeno due volte al giorno, dando supporto a diversi tipi di vegetazione, a crostacei, pesci, uccelli di acquatici e di costa. L’abbondanza di cibo attira l’avifauna così come i pesci. Similarmente alla barriera corallina, le marcite sono vitali per il riposo, il riparo, la riproduzione della fauna selvatica che si collega ad altri differenti e complessi processi della rete vitale.

Tre operatori locali con  barche hanno permessi speciali per il trasbordo di chi ama camminare ed avvistare la fauna a Monomoy. Il visitatore può provare l’esperienza della solitudine della wilderness in ogni singolo ambiente e della presenza vitale della fauna selvatica.

Operatori di barche:

Le foche grigie hanno formato una colonia a South Monomoy nel 1990, e oggi le si possono avvistare tutto l’anno. Oggi il Monomoy National Wildlife Refuge é il più vasto luogo di ritrovo della foca grigia di tutti gli Stati Uniti!

La foca comune si trova a Monomoy tra agosto e maggio, trascorrendo il resto dell’anno nel nord del New England ed in Canada. E’ ben più piccola della foca grigia, con un naso più corto ed occhi più grandi. I suoi occhi così particolari contribuiscono a creare il tipico muso da cucciolo.

Per avvistare le foche ci si deve imbarcare poiché sostano sul versante atlantico di South Monomoy Island, accessibile solo in barca. Da maggio ad ottobre il Monomoy Island Ferry dispone di gite al rifugio. Se si va al parcheggio del faro Chatham Lighthouse sulla Main Street nel villaggio di Chatham attorno alla bassa marea e si porta un binocolo, si riescono a vedere le foche che stanziano sulla sabbia sul versante a sinistra dell’insenatura portuale. Un altro posto ove vedere le foche é la terrazza osservatorio del pontile di pesca, il Chatham Fish Pier, al 45 Barcliff Avenue. C’è da ricordare che le foche sono protette dalle molestie ai sensi del Marine Mammal Protection Act! Qualsiasi azione che provochi una reazione da parte delle foche è considerata molestia perché i loro comportamenti naturali vengono in questo modo alterati dall’azione dell’uomo. Si prega di tenersi ad una distanza di almeno 45 metri dalle foche, in ogni momento.

Balene e delfini si possono talvolta avvistare attorno a Monomoy: la megattera, la eubalaena a rischio estinzione nel nord Atlantico, la balenottera comune,  la balena pilota, il delfino lagenorinco acuto  tipico delle acque fredde dell’Atlantico, il delfino comune, la focena ed altri mammiferi marini. I mesi autunnali sono perfetti per avvistare balene che migrano verso sud. Monomoy é anche il posto più importante di Cape Cod per la riproduzione del granchio a ferro di cavallo �“ limulo - . La sua presenza é una fattore positivo per la salute dell’ecosistema marino; le sue uova sono una fonte vitale nutritiva per gli uccelli costieri che dipendono dal rifugio quale luogo di riproduzione e di riposo.

La rotta  migratoria dell’avifauna inizia dall’Artico e dal Canada orientale e prosegue verso sud includendo Cape Cod. Monomoy risulta essere un habitat costiero ampiamente indisturbato e si presta quale punto di sosta importante, luogo di riproduzione e per svernare. Ed è proprio tra le marcite salmastre e le piane di sabbia che si trovano molteplici specie canore ed acquatiche. Aironi, ibis, limose, limnodromi beccolungo, totani zampegialle, tante specie di scolopacidi. South Monomoy accoglie la più grande colonia del New England di sterne comuni con oltre 13.000 esemplari così come la sterna di Dougall, la beccaccia di mare americana, il corriere canoro, la pivieressa e occasionalmente, d’inverno, il gufo delle nevi. Il terreno sabbioso e fangoso è un letto adatto a molluschi, crostacei e organismi acquatici invertebrati, foraggio essenziale per migliaia di uccelli costieri. Le lagune d’acqua dolce e i laghetti, invece, sono ideale rifugio e habitat per il ricovero e l'alimentazione di anatre dilettanti e subacquee.

Il corriere canoro é un piccolo uccello costiero di color sabbia che nidifica e si alimenta sulle spiagge di sabbia di Cape Cod e sulle coste del Massachusetts. E’ una specie a rischio, pertanto protetta. 
La beccaccia di mare americana  (Haematopus palliatus) é una specie che vive in  Massachusetts. Uccello di costa grande che vive nelle marcite e sulle spiagge di sabbia, si nutre prevalentemente di molluschi bivalve. Ha una testa di colore scuro, come corpo e ali e  sottopancia di colore bianco ed un lungo becco rosso. Le sue zampe lunghe sono di colore rosa pallido e gli occhi gialli contornati da un cerchio rosso.

Il Monomoy National Wildlife Refuge si visita ogni giorno da giugno a settembre (9.00 �“ 17.00; in bassa stagione, dalla domenica al venerdì 10.00 �“ 14.00  (a discrezione della disponibilità dei volontari; si consiglia di telefonare prima).

 

INFO: Ufficio Turismo Massachusetts

www.massvacation.it - FB Visit Massachusetts Italia - bostonma@themasrl.it

       
Gestisci la tua iscrizione  |  Cancella iscrizione
Ricevi questa email perché sei interessato a ricevere le ultime news sulla destinazione.
Ufficio Turismo Massachusetts - Italia, Via C. Pisacane 26, Milano, 20129 IT MI
- www.themasrl.it +390233105841
Messaggio inviato con MailUp®
]]>
From Massachusetts with love Thu, 07 May 2020 15:29:07 +0200 http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/635833.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/635833.html Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

 

From Massachusetts with love

Il Massachusetts dà il benvenuto ai viaggiatori da 400 anni.

Nei secoli passati, il Massachusetts è stato un luogo dove vivere, apprendere, esplorare, lavorare e fare business �“ un luogo chiamato casa sia dagli abitanti che dai visitatori. Da esploratori a studenti, da inventori ad innovatori, da musicisti ad appassionati di sport, da marinai e pluri-premiati ristoratori a scrittori ed artisti, il Commonwealth of Massachusetts rimane un luogo speciale nel cuore di molti.  

Ed è proprio quel cuore che ci unisce. La campagna #LoveFromBoston ispirata dagli alberghi del Greater Boston, dal Greater Boston & Convention & Visitors Bureau e da altre entità dell’industria dell’ospitalità, offre un sentimento sincero, apprezzato sia in Massachusetts che all’estero, diffondendo un messaggio di amore ed unità a coloro che sono in prima linea in questo momento e che ci aiutano a stare bene ed in buona salute.  

Vogliamo dare inizio al mese di maggio con la National Travel Week (3-9 maggio), una celebrazione annuale dell’industria turistica americana. Ora più che mai, la comunità del turismo e dei viaggi deve restare unita, supportarsi a vicenda e ricordarsi l’un l’altro che anche durante i tempi più difficili, lo Spirito del Viaggio e lo Spirito del Massachusetts non possono essere spezzati.

Sempre a maggio, diamo il benvenuto alla  ArtWeek 2020 (1 �“ 10 maggio), un evento annuale in tutto lo stato che esalta il valore delle arti e della cultura in Massachusetts, al momento re-immaginate e celebrate virtualmente con la campagna #ArtWeekAtHome .

Quindi, solo per il momento, Vi diamo il benvenuto a godere del Massachusetts da casa. Il  Massachusetts Office of Travel & Tourism ha completato una lista di oltre 50 luoghi in tutto il Bay State che offrono esperienza virtuali , da musei ad acquari, da hiking trails ed orti botanici a luoghi di grande valore storico e destinazioni culturali con celebri artisti autori, musicisti e ballerini del Massachusetts.

Visitate la Digital Commonwealth: Massachusetts Collections Online, esplorate virtualmente Boston, viaggiate nel  Berkshires nel Massachusetts occidentale, immergetevi nel Virtual Cape Cod, ammirate la natura da casa con la  Massachusetts Audubon Society, svegliatevi ammirando online le tranquille spiagge ed i tramonti di Nantucket, dirigetevi a nord a Salem oppure a sud a Plymouth per scoprire i 400 anni di storia del Massachusetts tranquillamente da casa vostra.  

Allo stesso tempo, Vi invitiamo anche a scoprire #PostcardsFromMA, una campagna supportata dai 16 Uffici del Turismo Regionali del Massachusetts, che mostra bellissime vedute del Bay State, per diffondere il messaggio che la cosa migliore da fare in questo momento è “pensare a loro”.   

Quindi, quando arriverà il momento, tutto il Massachusetts sarà ad attenderVi per scoprire i suggestivi paesaggi del Bay State, la bellissima costa, i luoghi ed i percorsi storici, i sentieri naturalistici ed i magnifici giardini. Il Massachusetts accoglie i viaggiatori da quattro secoli. Non vediamo l’ora di darVi di nuovo il benvenuto in Massachusetts per altri secoli a venire.

Massachusetts loves you.

Per informazioni sulle visite virtuali del Massachusetts:  massavacation.com/virtual-ma

Per informazioni sulla campagna #PostcardsFromMA : massvacation.com/postcards-from-massachusetts

### 

Massachusetts Office of Travel and Tourism

Il Massachusetts Office of Travel & Tourism (MOTT) promuove il Commonwealth of Massachusetts come destinazione di viaggio per visitatori nazionali ed internazionali.  MOTT celebra la cultura, la storia, la gastronomia  e le risorse outdoor del Massachusetts, lavorando a stretto contatto con 16 uffici del turismo regionali in tutto lo stato e con consorzi per il turismo come Discover New England e BrandUSA.

 

INFO: Ufficio Turismo Massachusetts

www.massvacation.it - FB Visit Massachusetts Italia - bostonma@themasrl.it

       
Gestisci la tua iscrizione  |  Cancella iscrizione
Ricevi questa email perché sei interessato a ricevere le ultime news sulla destinazione.
Ufficio Turismo Massachusetts, Via C. Pisacane 26, Milano, 20129 IT MI
- www.themasrl.it +390233105841
Messaggio inviato con MailUp®
]]>
Il Cape Cod National Seashore in Massachusetts Thu, 30 Apr 2020 09:35:25 +0200 http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/633666.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/633666.html Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

 

In Massachusetts al Parco Nazionale sulle dune di sabbia a Cape Cod, tra spiagge e fari

 "Il tempo giusto per visitare questo posto é durante una tempesta d'autunno o d'inverno; un faro o una baracca di pescatori sono l'alloggio migliore. Un uomo può starsene lì e gettarsi tutta l'America dietro le spalle". Ammirazione e sconcerto del filosofo Henry David Thoreau che e metà dell'800 fece di Cape Cod la sua meta meditativa. Il Cape rimane ancora oggi meta indiscussa dell'anima, lingua di sabbia in bilico sull'Atlantico e luogo di rinnovata scoperta.

Il suo Cape Cod National Seashore è un'area protetta ove sono preservati il litorale, gli ambienti naturali ed alcune strutture di importanza storica della penisola. Tra queste i fari storici. Istituito nel 1961 grazie a John Fitzgerald Kennedy, comprende 176 km² di spiagge, stagni, paludi, dune e aree boschive che si estendono per 65 km tra i villaggi di Provincetown e Chatham.  Sei le spiagge balneabili che con i sentieri sono accessibili tutto l'anno. Due i visitor center, Salt Pond ad Eastham (aperto tutto l'anno) e Provinceland Land a Provincetown (stagionale da maggio ad ottobre). La vita nel passato e nel presente di Cape Cod costituisce il fascino di questo parco nazionale affacciato sull'Oceano Atlantico, con il suo ecosistema fragilissimo costantemente sottoposto all'incessante erosione costiera operata dal mare e ai cambiamenti ambientali che ne derivano.

 Lunghe spiagge di sabbia, lagune, marcite, laghetti, campi di mirtillo rosso selvatico e sentieri per camminate o pedalate si prestano alla scoperta in qualsiasi periodo dell'anno.  Anfibi, rettili, uccelli, volpi, lepri, cerbiatti fanno di questa ecosistema la propria dimora naturale; un habitat preservato per la migrazione e nidificazione di molte specie dell'avifauna, tra queste il corriere canoro. La visita al National Seashore Park é un intreccio di storie di mare, capitani di vascelli, poeti, scrittori ed artisti, e inventori. I fari e le spiagge sono gli interpreti di queste storie di grande umanità e ci accompagnano in un percorso di scoperta all'aria aperta. Inforchiamo la bici, oppure camminiamo per trascorrere primavera ed autunno nel parco, i mesi più belli e meno frequentati dal turismo.

In località Eastham - ove si trova uno dei visitor center - la spiaggia Nauset Light Beach e il sentiero per i tre fari Three Sisters sono immersi in una foresta di  pini. Il faro Nauset Light - uno tra i più fotografati nel parco nazionale - è aperto da primavera ad autunno con accesso alla lanterna alta 15 metri. Agli inizi del 1900 la Nauset Light Station con il suo faro e la casa del guardiano, corse il pericolo di essere portata via dalle onde dell'Atlantico. Nel 1996 le tre strutture furono spostate su ruote dalla scogliera all'attuale posizione.

Anche le Tre Sorelle di Nauset - un trio di fari storici così chiamati poiché visti dal mare a distanza apparivano come tre donne vestite di bianco con una cuffia nera in testa - all'origine avevano torri di mattoni che caddero in mare a causa dell'erosione nel 1890, poi sostituite con torri di legno su fondamenta di mattoni nel 1892.

Sulla Coast Guard Beach di Eastham, la Great Beach del filosofo Henry David Thoreau, si può ammirare al meglio il fenomeno erosivo costiero. Qui l'habitat accoglie una miriade di uccelli migratori che vi sostano nel lungo viaggio atlantico, scegliendola per l'inverno e la cova. Per molte specie la sosta di molte settimane è il riposo e il rifocillamento per caricare energia prima del volo verso sud. Si stimano circa 20.000 sterne sulle spiagge del litorale  per un birdwatching eccelso tra la spiaggia e la vicina laguna di Nauset Marsh.  La migliore stagione è l'autunno. A pochi chilometri a sud, si trovava il cottage dello scrittore  Henry Beston. Vi raccoglieva materiali ed ispirazione per il suo libro  The Outermost House, pubblicato nel 1928. Il libro descrive bene la vita sulle spiagge durante le quattro stagioni. Ma il mare si portò via questo cottage durante una tempesta invernale nel 1978. Fu proprio qui che approdò il 9 Novembre 1620 il veliero Mayflower partito dalla Plymouth inglese 65 giorni prima. Il Nuovo Mondo dei Padri Pellegrini fu la Coast Guard Beach. Un cambio di vento miracoloso consentì al capitano Jones di dirigere il vascello fuori dai banchi e veleggiare verso nord alla volta del porto di Provincetown Harbor, ove ancorò l'11 Novembre 1620.

La Marconi Beach si trova a meno di 10 km a nord del Salt Pond Visitor Center, a Wellfleet. Una piattaforma panoramica alla Marconi Station offre una veduta eccelsa dell' Outer Cape, con l'oceano e la baia. Il sentiero Atlantic White Cedar Swamp Trail di circa 2 km scende gradualmente nell'ambiente lagunare che ospita  cipressi bianchi dell'Atlantico ed aceri rossi. Da questo luogo nel 1903, Guglielmo Marconi portò a compimento con successo  la prima trasmissione transatlantica senza cavi tra gli Stati Uniti e l'Inghilterra. Marconi scelse questo posto poiché privo di barriere e su un ripiano elevato sopra l'oceano.  Nelle giornate limpide si vede la  Cape Cod Bay, e se si è abbastanza fortunati anche lo sbuffo di una balena in mare, oltre al Golfo del Maine e lo Stellwagen Bank National Marine Sanctuary con le sue risorse sottomarine diversificate; poi le foreste e le dune di  Province Lands tra le prime terre pubbliche della nazione.

Verso l'estrema sinistra lungo la costa si vede il faro di Race Point Light. Qui si prova un senso di solitudine e silenzio: la scarpata e l'oceano offrono uno scenario naturale ininterrotto in ogni direzione. Il faro dal 1816 - inserito nel National Register of Historic Places - ha servito naviganti e marinai nell'evitare correnti pericolose e le onde sulla punta di Cape Cod.  Gestito dall'American Lighthouse Foundation offre alloggio, ma per accedervi si deve camminare sulla splendida costa di sabbia per 45 minuti.

La Race Point Beach si trova vicino al Province Lands Visitor Center. Alla destra del faro si erge la Race Point Coast Guard Station del 1931 e l'edificio di legno marrone del 1898 Old Harbor Life-Saving Station.  Questi antichi edifici marittimi ci riportano al passato, quando gli oceani erano vie d'acqua e i naufragi erano costanti. Ai marinai appariva azzardo o paradiso poiché tutte le navi tra Boston e New York dovevano passare nella sua baia protetta oppure incagliarsi tra le sue insidiose barriere di sabbia. Oltre 3000 naufragi in 300 anni di storia. I suoi banchi di sabbia nascosti a centinaia di metri dalla riva, hanno da sempre rappresentato il più grave pericolo. I nativi indiani e le generazioni successive dei  Cape Codders hanno sempre prestato aiuto ai naviganti. E' nel 1785 che la Massachusetts Humane Society varò il primo servizio di salvataggio in mare esistente al mondo. Nel 1870 esistevano già nove stazioni di servizio di salvataggio organizzato. Un drammatico salvataggio storico del 1952  è stato narrato nel film L'Ultima Tempesta (The Finest Hours, 2016).

Nascosti tra le dune alla destra dell'  Old Harbor si trovano una ventina di capanni - i dune shacks - di Peaked Hill Bars. Queste costruzioni rustiche di legno sono le residenze estive e luoghi di contemplazione di  artisti e scrittori . La loro storia è associata allo sviluppo dell'arte e della letteratura in America. Strutture primitive prive di luce ed acqua  stanno in una relazione intima con l'ambiente delle dune di sabbia: rifugi unici. Sullo sfondo, tra i pini nei rilievi delle dune, sorgono cespugli di mirtillo rosso selvatico che nel passato venivano raccolti dagli indiani nativi. Una rara opportunità è ammirare questo ambiente a bordo delle escursioni 4x4 di Art's Dune Tour, che opera dal 1946. 

Il monumento di granito che si erge su Provincetown è il Pilgrim Monument. Completato nel 1910, è un tributo ai Padri Pellegrini che giunsero dall'Europa a bordo del Mayflower facendo la prima tappa a Provincetown prima di attraversare la baia e creare la Plimoth Colony nell'attuale Plymouth. Cape Cod è testimone della saga umana. Sulla bella spiaggia di  Head of the Meadow Beach si sono incagliate così tante navi sui banchi di sabbia tra  Chatham e Provincetown tanto che questa sessantina di chilometri marini sono stati battezzati "ocean graveyard" (cimitero dell'oceano). A North Truro si può ancora vedere con la bassa marea il relitto della nave Frances,  affondata in una burrasca nel dicembre del 1872.

Il faro più antico di  Cape Cod è l'Highland Light a Truro, in fase di restauro con apertura prevista nel 2021. La sua zona rimane aperta alle visite ed offre meravigliose vedute sull'Atlantico così come la casa del guardiano con la sua esposizione. I tour sono accessibili dalla primavera all'autunno. Anche questo faro fu spostato dalla scogliera nel 1996, ma il National Park Service nel proteggerlo si é assicurato che la sua vista ricordasse il famoso dipinto. E' il faro che si trovava più prossimo alla casa di Hopper a South Truro. Sempre non lontano dalla casa dell'artista si trova il faro di Long Point Light Station; piccolo antico faro sull'estremità settentrionale della Long Point a Provincetown. Visitarlo é essere trasportati nel Massachusetts del 17° e 18° secolo!  Per i marinai segna il punto sud-occidentale dell'entrata al Provincetown Harbor. La Guardia Costiera Americana lo chiama  “White Square Tower”; emette una luce verde ogni 4 secondi, visibile a 8 miglia nautiche; se la visibilità è scarsa suona il clacson delle nebbia ogni 2 secondi attendendo la risposta del vicino faro di  Wood End Light che accese la sua luce nel 1872. Dalla sua posizione si domina il porto di Provincetown e gli scenografici dintorni. Insieme al Race Point Light questi fari sono raggiungibili solo con camminate a piedi sulla spiaggia.

INFO: Ufficio Turismo Massachusetts

www.massvacation.it - FB Visit Massachusetts Italia - bostonma@themasrl.it

       
Gestisci la tua iscrizione  |  Cancella iscrizione
Ricevi questa email perché sei interessato a ricevere le ultime news sulla destinazione.
Ufficio Turismo Massachusetts, Via C. Pisacane 26, Milano, 20129 IT MI
- www.themasrl.it +390233105841
Messaggio inviato con MailUp®
]]>
Il Massachusetts celebra il bicentenario di Susan B. Anthony Tue, 03 Mar 2020 09:49:16 +0100 http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/622678.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/622678.html Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

Nel 2020 il Massachusetts celebra il bicentenario di Susan B. Anthony,  icona del movimento per il suffragio femminile

 

Nel 2020 gli Stati Uniti festeggiano il 100° Anniversario del WOMEN'S SUFFRAGE ed é proprio la figura di Susan B. Anthony nativa del Western Massachusetts, a spiccare durante le celebrazioni.

 Susan B. Anthony é probabilmente la donna suffragista più famosa della sua generazione, icona del movimento per il suffragio femminile, nel 1892 divenne presidente della National Woman’s Suffrage Association. Fu Susan a disegnare il 19° Emandamento della Costituzione che ha concesso il diritto di voto alle donne negli Stati Uniti d'America. Onorata come la prima donna americana con un'effigie riprodotta su monete degli Stati Uniti: il "dollaro di Susan B. Anthony", coniato solo per quattro anni (1979, 1980, 1981 e 1999). Susan Brownell Anthony è stata un'importante saggista, attivista e pioniera dei diritti civili statunitense, nativa di Adams nelle colline del Berskhires, l'ovest del Massachusetts.

Donna di mentalità progressista, viaggiò estensivamente per tutta la sua vita in America ed in Europa, tenendo numerosi discorsi tanto da diventare una celebre presenza pubblica, riuscendo infine ad assumere la guida del movimento femminile e tentando di persuadere il governo che uomini e donne dovevano essere trattati in modo uguale nella società. Nel 1868 la Anthony diede alle stampe il primo numero del settimanale The Revolution, che divenneveicolo nella sua crociata a favore dell'uguaglianza, scrivendo con passione su vari temi legati ai diritti delle donne e sviluppando un approccio moderato piuttosto che radicale nella causa per i diritti delle donne, più realistico e, di conseguenza, alla lunga più proficuo per le stesse donne. "Contiamo oltre 10.000 donne e ciascuna ha delle opinioni... possiamo tenerle insieme per lavorare a favore del diritto di voto soltanto mettendo da parte i loro capricci e i loro pregiudizi su altri temi."

Il Susan B. Anthony Birthplace Museum è una casa museo storica al 67 East Road di Adams, nel Massachusetts Occidentale. In questa dimora rurale in stile Federale all'ombra del Mount Greylocknel febbraio del 1820 nacque Susan Brownell Anthony che qui visse gli anni dell'infanzia fino a 7 anni. I valori ancestrali dei genitori quaccheri - società, umiltà, semplicità ed uguaglianza -, influenzarono la sua formazione e forgiarono il fervore e la tenacia di Susan per il resto della sua vita. In età adulta ritornò alla sua dimora natale, ma morì 13 anni prima che il suo emendamento ottenesse l'approvazione.

La casa-museo di Adams orgogliosamente coordina i 100 eventi del Massachusetts che commemorano il Centenario del Suffragio Femminile negli USA nel 2020. Nell'Agosto 2020 si svolgeranno -infatti - 2 giorni di eventi con parate, spettacoli di gruppi musicali dal vivo, mercati artigianali e del cibo e l'inaugurazione di un monumento dedicato a Susan B. Anthony sul Town Common, ove due statue commemorano sia la giovane fanciulla Susan a sei anni nel pieno della sua formazione, sia la donna adulta impegnata in uno dei suoi storici discorsi. Si può solo sperare che Adams diventi una tappa importante di una passeggiata nella storia delle donne in Massachusetts.

INFO: Ufficio Turismo Massachusetts

www.massvacation.it - FB Visit Massachusetts Italia - bostonma@themasrl.it

       
Gestisci la tua iscrizione  |  Cancella iscrizione
Ricevi questa email perché sei interessato a ricevere le ultime news sulla destinazione.
Ufficio Turismo Massachusetts - Italia, Via C. Pisacane 26, Milano, 20129 IT MI
- www.themasrl.it +390233105841
Messaggio inviato con MailUp®
]]>
Massachusetts: sulle orme di Piccole Donne Mon, 27 Jan 2020 14:23:13 +0100 http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/617159.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/617159.html Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

Massachusetts: sulle orme di Piccole Donne

A sole due settimane dalla 92° edizione degli Oscar �“ 9 febbraio 2020 - il Massachusetts vi invita a visitare il Bay State e a scoprire le location del film PICCOLE DONNE, candidato a ben sei premi Oscar.

Interamente girato nel Commonwealth of Massachusetts, Piccole Donne prende vita in un contesto di location storiche e paesaggistiche  preservate in maniera impeccabile. In onore di tutto ciò, il  Massachusetts Film Office ha creato  una mappa del filmillustrando tutti i luoghi e siti che si possono visitare anche oggigiorno. Le location comprendono le città e cittadine di  Boston, Canton, Concord, Franklin, Groton, Harvard, Ipswich, Lancaster, Lawrence, Stoughton e Waltham.

L’adattamento cinematografico del 2019 da parte della sceneggiatrice-regista Greta Gerwig dell’amata opera di Louisa May Alcott’s, Piccole Donne, è senza tempo e quanto mai opportuno. Il film attinge al classico romanzo ed agli scritti della Alcott che viveva proprio a Concord, Massachusetts.  La storia ruota attorno ad Orchard House, la casa originale della famiglia Alcott che qui visse fino al 1877. Una visita ad Orchard House fornisce commoventi e stimolanti aneddoti sulla talentuosa famiglia Alcott che fu anche grande promotrice di giustizia sociale ed individualità creativa.

Il film ha ricevuto la nomination agli Oscar per le seguenti categorie:

  • Miglior Film �“ Piccole Donne
  • Miglior Sceneggiatura Non Originale �“ Greta Gerwig
  • Miglior Attrice Protagonista �“ Saoirse Ronan
  • Miglior Attrice Non Protagonista �“ Florence Pugh
  • Miglior Colonna Sonora �“ Alexandre Desplat
  • Migliori Costumi �“ Jacqueline Durran

La stato del Massachusetts ispira i viaggiatori da secoli. Venite a scoprire il Massachusetts e a seguire il percorso di Piccole Donne.   Per maggiori informazioni e per programmare un viaggio in Massachusetts, visitate massvacation.it  

###

Massachusetts Office of Travel and Tourism

Il Massachusetts Office of Travel & Tourism (MOTT) promuove il Commonwealth of Massachusetts come destinazione di viaggio per visitatori nazionali ed internazionali.  Il ruolo di MOTT è quello di mettere in evidenza la cultura, la storia, la gastronomia  e le risorse outdoor dello stato del Massachusetts, lavorando a stretto contatto con 16 uffici del turismo regionali in tutto lo stato e con consorzi per il turismo come Discover New England e BrandUSA.

 

INFO: Ufficio Turismo Massachusetts

www.massvacation.it - FB Visit Massachusetts Italia -

bostonma@themasrl.it

       
Gestisci la tua iscrizione  |  Cancella iscrizione
Ricevi questa email perché sei interessato a ricevere le ultime news sulla destinazione.
Ufficio Turismo Massachusetts, Via C. Pisacane 26, Milano, 20129 IT MI
- www.themasrl.it +390233105841
Messaggio inviato con MailUp®
]]>
Alla scoperta della regione del North of Boston con due esclusivi Inn Tue, 17 Dec 2019 16:04:29 +0100 http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/611844.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/611844.html Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

Alla scoperta della regione del North of Boston con due esclusivi Inn

Briar Barn Inn a Rowley é l'alloggio re-inventato con confort rustico in un'ambientazione tipicamente pittoresca del New England a soli 50 km a nord di Boston. Sono 30 le camere del Briar Barn Inn, arredate con pezzi d'arte locale così come gli spazi comuni: tutto riflette un rapporto tra opere classiche e moderne, dai paesaggi romantici delle tele della Hundson River School del 19° secolo all'opera contemporanea di Claes Oldenberg. E' un invito ad esplorare gli oltre 100 pezzi scelti tra decorazioni e pezzi d’ arredamento che danno un tocco d'atmosfera unica all’hotel. Grove al Briar Barn Inn é il ristorante per un'esperienza gastronomica rilassata ove si gusta una cucina che esalta ingredienti locali con profusione di sapori e classici piatti serviti con un tocco speciale. Oltre al servizio al tavolo, ci sono due bar per pasti più casual, cocktail creativi, birre artigianali ed una nutrita lista di vini. Non manca una spa che offre trattamenti olistici per promuovere il benessere, incoraggiando armonia e salute.

Un altro hotel da segnalare nella regione del North of Boston è il Garrison Inn a Newburyport. Riaperto la scorsa estate dopo un estensivo restauro,  il Garrison Inn è stato fin dalla sua costruzione nel 1809 sinonimo di storia e cultura. Questo lussuoso boutique hotel (24 camere), che deve il suo nome al grande abolizionista americano William Lloyd Garrison,  sorge nel centro della deliziosa Newburyport ed è caratterizzato da un forte personalità storica ed al tempo stesso da una sofisticatezza tipicamente urbana, dove presente e passato si fondono sapientemente.  Esperienze uniche da provare assolutamente qui sono la colazione e l’afternoon tea.

In Briar Barn Inn ed il Garrison Inn si trovano lungo la splendida Essex Coastal Scenic Byway (Route 1A), ad un passo dalla costa rocciosa e dalle spiagge di Ipswich e Cape Ann. Contornata da lagune salmastre, sentieri nel verde e chilometri di costa, la North Shore del Massachusetts offre avventura all'aria aperta tutto l'anno: kayak o paddleboard sull' Essex River, surf a Gloucester o bicicletta attorno alla scenografica Rockport. Per chi ama la natura, birdwatching a Parker River, whale watching da Cape Ann oppure passeggiate sui sentieri costieri dell'Essex National Heritage Area. Chilometri di spiagge di sabbia, vie d'acqua per le barche e calette nascoste. Si può trascorrere un pomeriggio di sole alla spiaggia di Crane’s Beach ad Ipswich oppure fare una passeggiata al tramonto sulla Wingaersheek Beach a Gloucester. Fermarsi a cena per un cartoccio di vongole fritte al Clam Box di Ipswich oppure da Woodman’s of Essex, una tradizione locale che dura da oltre un secolo.

Non mancano però anche i musei: da segnalare il Cape Ann Museum fondato nel 1873 che vanta opere di artisti localie non, quali Fitz Henry Lane, oltre a pittori e scultori  che hanno visitato e sono stati ispirati da Cape Ann ed il Marblehead Museum  con la Jeremiah Lee Mansion del 1768, splendida dimora in stile  georgiano appartenuta a  Jeremiah Lee, il mercante più ricco del Massachusetts in epoca coloniale.

Ma la costa settentrionale é anche un paradiso per cacciatori d'antiquariato: Todd Farm Antique and Flea Market a Rowley é uno dei mercanti antiquari più grandi del New England, che attira collezionisti da ogni parte d’America. Non lontano si trova invece Essex �“ capitale dell’antiquariato d’America �“ con oltre 25 botteghe nel raggio di un miglio che  fiancheggiano la sua bella Main Street.

INFO: Ufficio Turismo Massachusetts

www.massvacation.it - FB Visit Massachusetts Italia -

bostonma@themasrl.it

       
Gestisci la tua iscrizione  |  Cancella iscrizione
Ricevi questa email perché sei interessato a ricevere le ultime news sulla destinazione.
Ufficio Turismo Massachusetts Italia, Via C. Pisacane 26, Milano, 20129 IT MI
- www.themasrl.it +390233105841
Messaggio inviato con MailUp®
]]>
Massachusetts: fonte di ispirazione per i viaggiatori da 400 anni Thu, 28 Nov 2019 15:44:15 +0100 http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/609065.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/609065.html Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

Massachusetts: fonte di ispirazione per i viaggiatori da 400 anni. Nel 2020 lo stato commemora il 400° Anniversario dello storico viaggio del Mayflower

Il Massachusetts invita tutto il mondo a visitare il “Bay State” nel 2020 per commemorare il 400° anniversario del viaggio del Mayflower e della fondazione della Plymouth Colony, due eventi storici che hanno contribuito alla nascita degli  Stati Uniti d’ America.

Il comitato statale Plymouth 400 ha creato una serie di signature events per analizzare il valore storico dei Padri Pellegrini inglesi che giunsero a Plymouth nel 1620 e delle loro prime interazioni con i nativi Wampanoag.  Questi eventi metteranno in mostra anche la ricca cultura del  Massachusetts, nonché la sua tradizione gastronomica, la sua storia e la sua bellezza naturale.  

Il Massachusetts ispira i viaggiatori da ben quattro secoli,” afferma Keiko Matsudo Orrall, Executive Director di  MOTT. “Nel 2020, cogliamo l’occasione per mostrare il  Massachusetts al meglio, dalle coste di Cape Cod alle scogliere di Aquinnah Cliffs a Martha’s Vineyard, dalla Baia di Plymouth e dal Boston Harbor alla regione del Berkshires nel Massachusetts Occidentale. Invitiamo i viaggiatori di tutto il mondo in  Massachusetts, dove è stata fondata l’America che noi tutti oggi conosciamo.”

Tra le varie attività previste nel 2020: una navigazione ufficiale del Mayflower verso Boston, Provincetown e Plymouth; un festival marittimo organizzato da Mayflower Sails 2020 al Boston Harbor con il veliero USS Constitution ed il Mayflower; il Wampanoag Ancestors Walk (Marcia in onore degli Antenati dei Wampanoag), ed altre attività che si concentreranno sulla festività del Ringraziamento nel novembre del 2020, secondo quanto dichiara l’Executive Director del comitato Plymouth 400, Dusty Rhodes.

I Padri Pellegrini hanno portato con loro uno spirito di democrazia, nel quale ognuno ha una voce ed un voto” dichiara  Rhodes. “Il Mayflower Compact, firmato dai Pellegrini sulla costa di Cape Cod, fu un precursore della Dichiarazione d’Indipendenza Americana. La storia del Massachusetts e la storia d’ America.”

Ellie Donovan - Executive Director della  Plimoth Plantation �“ che ha appena completato un restauro del valore di $11.2 milioni dello storico vascello Mayflower, ha dichiarato “Il restauro di questo tesoro nazionale è una pietra miliare molto  emozionante e significativa. Attendiamo con gioia il suo ritorno in quella che è la sua “casa”, il Massachusetts; daremo il benvenuto ai visitatori a bordo nel 2020 e negli anni a venire.”  

Una mostra dal titolo “Our” Story: 400 Anni di Storia dei Wampanoag, sarà itinerante in Massachusetts e nella regione del New England per tutto il 2020. Jim Peters, Executive Director della Massachusetts Commission on Indian Affairs e membro della tribù  Mashpee Wampanoag, sostiene che la mostra “Our” Story è un’importante riflessione sulla nostra storia condivisa. Offre la corretta opportunità di valutare il nostro passato ed il nostro presente e di immaginare ciò che stiamo lasciando alle generazioni future.”

La commemorazione per Plymouth 400 avrà anche una dimensione internazionale.  Oltre agli Stati Uniti ed alla Wampanoag Nation, il Regno Unito ed i Paesi Bassi parteciperanno inviando delle delegazioni ufficiali in Massachusetts.

Lea Filson, Executive Director di See Plymouth, ha descritto Plymouth come “la Città Natale d’America e la roccia sulla quale l’America è stata costruita 400 anni fa. Per scoprire e vivere l’autentico  luogo in cui si insediarono i Padri Pellegrini del Mayflower, visitate Plymouth, dove storia, cultura, ottimi ristoranti ed una scenografica cittadina del New England sono pronti a darvi il  benvenuto.”

Massachusetts Office of Travel and Tourism

Il Massachusetts Office of Travel & Tourism (MOTT) promuove il Commonwealth of Massachusetts come destinazione di viaggio per visitatori nazionali ed internazionali.  MOTT mette in evidenza la cultura, la storia, la gastronomia  e le risorse outdoor dello stato del Massachusetts, lavorando a stretto contatto con 16 uffici del turismo regionali in tutto lo stato e con consorzi per il turismo come Discover New England e BrandUSA.

EVENTI IN PROGRAMMA NEL 2020

24 Aprile, 2020

Cerimonia di Apertura delle Celebrazioni di Plymouth 400 - Plymouth

La cerimonia di inaugurazione per le celebrazioni di Plymouth 400 è un evento della durata di due ore con contenuto storico, interventi musicali, letture interpretative, coreografie, produzioni originali e narrazioni visive, il tutto per creare uno spettacolo unico.

14 �“ 19 Maggio, 2020

Mayflower Sails 2020 - Boston

Il Mayflower della Plimoth Plantation �“ storica riproduzione del celebre vascello che veleggiò dall’Inghilterra al Massachusetts nel 1620, è il pezzo forte di un festival marittimo gratuito della durata di sei giorni al Charlestown Navy Yard. Il Mayflower farà il suo debutto navigando nel Boston Harbor insieme alla the USS Constitution.

26 Maggio, 2020

Ritorno del Mayflower a Plymouth - Plymouth

Dopo un restauro durato tre anni, il  Mayflower farà il suo ritorno trionfale allo storico porto di Plymouth il 21 Maggio 2020. Il pubblico si radunerà al Pilgrim Memorial State Park per dare il benvenuto al vascello ed al suo equipaggio. Il Mayflower aprirà nuovamente al pubblico il 23 maggio. I biglietti per salire bordo sono già in vendita. Eventi gratuiti saranno disponibili durante tutto il weekend!

27-29 Giugno, 2020

Official Maritime Salute �“ Tall Ships - Plymouth

L’Official Maritime Salute rende omaggio al viaggio dei Padri Pellegrini a bordo del  Mayflower da Plymouth, Inghilterra, al sito della Plymouth Colony nel nuovo mondo. Una regata di imbarcazioni di vario genere �“ barche in legno, battelli ed imbarcazioni da diporto -  culminerà con una tradizionale cena del New England a base di aragosta sul waterfront.

1° Agosto, 2020

Marcia in Onore degli Antenati Wampanoag - Plymouth

La Wampanoag Ancestors Walk è organizzata dalle tribù Wampanoag del Massachusetts, in rappresentanza dei 69 villaggi originali della Wampanoag Nation.

10-14 Settembre, 2020

Arrivo del Mayflower a Provincetown - Provincetown, Cape Cod

Durante la visita a Provincetown, ci saranno rievocazioni storiche giornaliere relative alla firma del Mayflower Compact avvenuta nel Porto di Provincetown nel 1620.  L’evento finale sarà un brindisi al tramonto di buon augurio al  Mayflower che farà ritorno a Plymouth.

14 Settembre, 2020

La State House rende Omaggio al 400° Anniversario -Boston

Questa cerimonia della State House onora gli antenati dei Padri Pellegrini e le popolazioni native  immortalate nella storica fondazione della Plymouth Colony. Saranno presenti la General Society of Mayflower Descendants, le famiglie dei Padri Pellegrini le famiglie dei Wampanoag.

19-20 Settembre, 2020

Embarkation Festival - Plymouth

L’Embarkation Festival è un grandioso festival di arti e cultura per onorare le tradizioni, la cucina e la musica dei coloni Pellegrini, delle popolazioni Wampanoag, nonché delle diverse popolazioni di immigranti che sono diventati il tessuto sociale della vita americana.

29 Ottobre �“ 1 Novembre, 2020

Conferenza sulla Storia dei Nativi e Powwow - Plymouth

Questa Conferenza delle Popolazioni Indigene affronta il lascito della colonizzazione sperimentata dai Wampanoag e da altre popolazioni native in quella che è (ora) la regione del  New England. La Conferenza si chiude con un tradizionale Powwow �“ raduno di Nativi - al quale tutti sono i benvenuti.

20-25 Novembre

Illuminate Thanksgiving 2020 - Plymouth

Questi eventi indirizzati ai più giovani hanno lo scopo di creare un’atmosfera d’ispirazione per le persone a riunirsi, ad esprimere gratitudine e riconoscenza all’interno della società, della collettività ed un famiglia.  

 

INFO: Ufficio Turismo Massachusetts

www.massvacation.it - FB Visit Massachusetts Italia -

bostonma@themasrl.it

       
Gestisci la tua iscrizione  |  Cancella iscrizione
Ricevi questa email perché sei interessato a ricevere le ultime news sulla destinazione.
Ufficio Turismo Massachusetts Italia, Via C. Pisacane 26, Milano, 20129 IT MI
- www.themasrl.it +390233105841
Messaggio inviato con MailUp®
]]>
In Massachusetts si celebra l'uscita del film Little Women Mon, 18 Nov 2019 15:02:13 +0100 http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/607400.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/607400.html Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

 

In Massachusetts si celebra a dicembre l'uscita del film Little Women girato in storiche location a pochi chilometri da Boston

La sceneggiatrice e regista della pellicola Piccole Donne, Greta Gerwig (Lady Bird) ha confezionato l'ottavo adattamento di Little Women tra il romanzo del 1868 ed altri scritti di Louisa May Alcott rivelati dall' alter ego della scrittrice, Jo March che - infatti - si riflette in continuazione nella sua vita immaginaria. Il nuovo adat-tamento considera la vita delle quattro sorelle March agli albori delle decisioni più importanti di giovani donne adulte. La figura di Jo é determinata a trovare la propria libertà e indipendenza, stimolando le sorelle nello sviluppo del proprio talento, nonostante i rigidi dettami della società del tempo. L'epoca durante la quale visse la famiglia Alcott stava esplorando nuovi metodi educativi, ed al contempo - similarmente ad oggi - la questione femminile e la valorizzazione delle donne si diffondeva ovunque. La storia calza perfettamente con i valori intrinseci e storici di ogni location originale scelta per girare il film in Massachusetts: l'inclusività, la diversità e l'eterna ricerca del raggiungimento delle proprie aspirazioni.

 Un preludio perfetto alla celebrazione nel 2020 del Centenario del Suffragio Femminile negli USA ove la  Alcott fu suffragista impegnata. Nel ritrarre  Jo, Meg, Amy e Beth March, i ruoli spettano alle attrici Saoirse Ronan, Emma Watson, Florence Pugh, Eliza Scanlen, con Timothee Chalamet nel ruolo del vicina di casa, Laurie, Laura Dern nella parte di Marmee e Meryl Streep nel ruolo di Zia March.

Con l'occasione della distribuzione del film in America il 25 dicembre (in Italia il 30 gennaio 2020), in Massachusetts  si svolgono a Fruitlands eventi dedicati che esplorano l'amatissimo romanzo, oltre alle esperienze giovanili che tanto ispirarono Louisa May Alcott all'età di dieci anni, quando visse con la sua famiglia in una fattoria di questa località rurale ad una cinquantina di chilometri ad ovest di Boston. La Trustees of Reservations del Massachusetts (paragonabile al nostro FAI) gestisce il patrimonio storico ed architettonico di molteplici residenze e poderi distribuiti in tutto lo stato. Tra questi anche le altre quattro principali location del film: Old Manse, Crane Beach, Castle Hill on the Crane Estate, e Eleanor Cabot Bradley Estate, tutte aperte per visite. Il Massachusetts vanta una lunga e ricca storia filmografica con film per TV e grande schermo girati in ogni regione dello stato. Con 351 città e cittadine, il Massachusetts offre luoghi straordinari dai più pittoreschi e rurali a quelli ultra moderni, dal mare alle montagna, ed ogni epoca storica dal 1600 ai giorni nostri ed oltre.

 Per una scena del film, "Parigi in carrozzella", il giardino di Boston Arnold Arboretum é stato trasformato in un parco europeo del 19° secolo: nemmeno il più famoso architetto americano di parchi e giardini, Frederick Law Olmsted, che lo ideò nel 1872, avrebbe mai potuto immaginare che diventasse una replica di un parco parigino nella versione cinematografica di un romanzo della sua epoca. D'altro canto, dove in America, se non a Boston si avrebbe avuto la sensazione di un parco europeo ottocentesco? “Little Women” é per altro il primo film girato all'Arnold Arboretum.

Al Fruitlands Museum nel villaggio di Harvard (da non confondere con l'illustre ateneo!) é in programma il 14 e 15 dicembre A Little Women Holiday Stroll: occasione per unirsi per l'Avvento alla famiglia March, ispirandosi al romanzo della Alcott. Cioccolata calda, canti natalizi e spettacoli mentre si fa un viaggio indietro nel tempo in una celebrazione festiva del 19° secolo. Il 28 dicembre ci s'immerge nei brani di Little Women. Si estende l'esperienza all' Art Gallery e si esplorano i sentieri all'aperto ove Louisa May Alcott giocava da bambina. Il Fruitlands Museum ospita cinque collezioni in un appezzamento rurale maestoso, tra prati e boschi. Si fanno passeggiate a contatto con la natura, si scopre la vita dei Trascendentalisti, degli Shaker, della Hudson River School e dei Nativi Americani; ci si siede tra le opere d'arte del museo oppure ci si lascia ispirare dalle mostre contemporanee e dalle sculture nel parco. Fruitlands é un luogo unico che ricollega natura, gente e cultura. 

A soli 25 km di distanza sorge a Concord la dimora storica degli Alcott, la Orchard House. In questa casa di 350 anni, Louisa May Alcott scrisse nella sua camera Little Women, nutrita dalla sua talentuosa famiglia e dai vicini di casa, giganti letterati quali Ralph Waldo Emerson, Henry David Thoreau e Nathaniel Hawthorne; la Orchard House - ispirò la scrittrice nel creare un libro che é stato tradotto in 50 lingue e non è andato mai fuori stampa. Questa casa-museo rivela la potenza storica, letteraria e molto umana di chi ci ha vissuto. Si visita esclusivamente con tour guidati.

INFO: Ufficio Turismo Massachusetts

www.massvacation.it - FB Visit Massachusetts Italia -

bostonma@themasrl.it

       
Gestisci la tua iscrizione  |  Cancella iscrizione
Ricevi questa email perché sei interessato a ricevere le ultime news sulla destinazione.
Ufficio Turismo Massachusetts, Via C. Pisacane 26, Milano, 20129 IT MI
- www.themasrl.it +390233105841
Messaggio inviato con MailUp®
]]>
Chatham Inn: unico Relais & Chateaux di Cape Cod Mon, 11 Nov 2019 15:36:14 +0100 http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/606302.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/606302.html Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

 

Chatham Inn a Cape Cod: unico Relais & Chateaux della penisola é l'albergo più acclamato

Il Chatham Inn nel villaggio di Chatham a Cape Cod é l'albergo più antico di Cape Cod - in attività dal 1830 �“ e fu costruito da Gideon e Reliance Small che giunsero al Cape dall'Inghilterra. Oggi appartiene alla famiglia Ippoliti. E' stato completamente rinnovato tra il 2016 ed il 2019, con moderni arredi e servizi tra i più raffinati, miscelando sapientemente lo spirito e la storia di questo antico alloggio. Dispone di 18 tra camere e suite, con marmi ed onice e quadri dell'artista locale Steve Lyons.

E' considerato tra i 20 alberghi con miglior servizio e tra i più romantici degli Stati Uniti, nonché albergo nr.1 a Chatham e nr. 1 a Cape Cod. Recentemente ha ottenuto il riconoscimento di Relais&Chateau, diventando  l’unico hotel Relais & Chateaux di tutta Cape Cod.

Anche l'esperienza gastronomica é sublime, con cucina gourmet, ad iniziare dal "grand breakfast" dello chef, continuando presso il ristorante, la sala bistrot in terrazza ed il pluripremiato wine-bar. La squadra degli chef di quest'albergo utilizza prodotti d'eccellenza, tutti locali, dal pescato agli ingredienti delle fattorie, creando una svolta innovativa sulla cucina della tradizione del Cape. Si evince la sua notorietà quale meta gastronomica prediletta anche solo pranzando in uno dei suoi ristoranti.

Nel 2019 il Chatham Inn é diventato l'albergo maggiormente premiato di tutta Cape Cod, raccogliendo riconoscimenti di vario tipo: le 4 stelle di Forbes, le AAA di 4-Diamond, l’Award of Excellence da parte di Wine Spectator. La tradizione di circa 200 anni di storia continua orgogliosamente a confermare eccellenza nel campo dell'ospitalità. Il Chatham Inn ha un sito internet esaustivo con immagini eccezionali.

INFO: Ufficio Turismo Massachusetts

www.massvacation.it - FB Visit Massachusetts Italia -

bostonma@themasrl.it

       
Gestisci la tua iscrizione  |  Cancella iscrizione
Ricevi questa email perché sei interessato a ricevere le ultime news sulla destinazione.
Ufficio Turismo Massachusetts, Via C. Pisacane 26, Milano, 20129 IT MI
- www.themasrl.it +390233105841
Messaggio inviato con MailUp®
]]>
Plymouth400 Tue, 29 Oct 2019 12:42:19 +0100 http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/604893.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/604893.html Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

 

PLYMOUTH 400": il quattrocentenario del primo insediamento di coloni sulle coste del Massachusetts

Plymouth - conosciuta come  “America’s Hometown”- è il luogo del primo insediamento stabile inglese d’America. E' una zona profondamente radicata nella storia che è iniziata con la relazione tra i nativi indiani  Wampanoag ed i coloni inglesi; una storia che ha sensibilmente forgiato la nascita degli Stati Uniti d'America. Nel 2020 si celebrerà il 400° Anniversario del viaggio del  Mayflower e la creazione della Plymouth Colony: un anniversario di portata nazionale ed internazionale.  

Il Mayflower issò le vele il 16 settembre 1620 salpando da Plymouth nel Regno Unito, per viaggiare verso l'America, conosciuta all'epoca come New World, Nuovo Mondo. I Pellegrini volevano iniziare una nuova vita liberi dalla dottrina della Chiesa d'Inghilterra. Circa 30 persone approdarono a  Plymouth Bay (Massachusetts) durante il rigido inverno del 1620. La nave era affollata e molti dei passeggeri patirono la fame e le difficili condizioni di vita; per peggiorare la situazione le tempeste invernali fecero cambiare la rotta della nave che invece di approdare nella  New Virginia, giunse a Cape Harbour,  quella che oggi è Provincetown, il 21 Novembre 1620.

Quel giorno i coloni stipularono il Mayflower Compact, un accordo di collaborazione per il bene comune della colonia, per molti il fondamento della democrazia americana. Alla fine del primo inverno  solo la metà dei passeggeri era sopravvissuta.

Grazie all’incontro con due nativi che parlavano inglese, Samoset e Squanto, nel marzo 1621 i Pellegrini entrarono in contatto con la tribù nativa dei Wampanoag e con il loro capo indiano Massasoit. I  Wampanoag insegnarono ai Pellegrini come cacciare, coltivare la terra e fecero da intermediari con altri nativi indiani. Nell'autunno 1621 i coloni celebrarono il loro primo raccolto con una festa di tre giorni insieme ai  Wampanoag, il primo Thanksgiving della storia.

C'è molto da fare e da vedere a Plymouth, a soli 65 km a sud di Boston! Dedicate una buona mezza giornata alla visita ed alle esperienze culturali alla  Plimoth Plantation. E' la replica perfetta del villaggio coloniale dei Pellegrini con l'accampamento dei nativi Wampanoag; è un museo storico con interpreti in costume d'epoca, a soli 5 km circa dall'insediamento originale della Plymouth Colony.

Al Pilgrim Hall Museum sono in mostra oggetti autentici appartenuti ai Pellegrini, come lo scranno di William Brewster, la Bibbia di  William Bradford, la spada di Myles Standish e  l'unico ritratto di un Pellegrino, Edward Winslow, dipinto dal vero. Ci sono altri luoghi storici importanti nel Massachusetts sud-orientale tanto da offrire itinerari tutto l'anno. 

MayFLower II: Dopo tre anni di restauro, il Mayflower II - la storica riproduzione del vascello che nel 1620 condusse i Padri Pellegrini in America - è stato ufficialmente varato lo scorso 7 settembre al Mystic Seaport (CT). Il Mayflower II resterà a Mystic fino alla prossima primavera, quando partirà alla volta di Boston per prendere parte al festival marittimo MayFlower Sails (14-19 maggio), per fare poi finalmente ritorno a Plymouth, il 21 maggio 2020.

Per la commemorazione del 2020, Tour Trends - operatore locale basato a Plymouth - ha creato il tour celebrativo della durata di 5 giorni: Plymouth400. E' un viaggio unico, disponile anche per  viaggiatori individuali, coppie o amici. Per maggiori informazioni: https://bit.ly/2MWofyQ  

Per maggiori informazioni sulle celebrazioni di Plymouth400: https://www.plymouth400inc.org/

 

INFO: Ufficio Turismo Massachusetts

www.massvacation.it - FB Visit Massachusetts Italia -

bostonma@themasrl.it

       
Gestisci la tua iscrizione  |  Cancella iscrizione
Ricevi questa email perché sei interessato a ricevere le ultime news sulla destinazione.
Ufficio Turismo Massachusetts, Via C. Pisacane 26, Milano, 20129 IT MI
- www.themasrl.it +390233105841
Messaggio inviato con MailUp®
]]>
Inaugurata la nuova sezione del PEM - Peabody Essex Museum a Salem Mon, 14 Oct 2019 14:05:12 +0200 http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/602918.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/602918.html Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

 

Il PEABODY ESSEX MUSEUM di Salem: con la nuova espansione di $ 125 milioni si conferma uno dei migliori musei della nazione

A 25 km a nord-est del centro di Boston, Salem é la gita perfetta per un weekend da qualsivoglia paese si giunga. La principale attrazione cittadina rimane la stregoneria ed i fatti storici ad essa legata: dal Salem Witch Museum al Salem Witch Village, dal Salem Wax Museum of Witches and Seafarers, al Gallows Hill Museum and Theatre, poi la Witch House, il Witch History Museum, il Witch Dungeon Museum. Le streghe sono il vero business di Salem, tra storia e kitsch. Ben al di là dell'interesse individuale verso la stregoneria, il solenne Witch Trails Memorial onora le 20 vittime dell'isteria che coinvolse questa piccola cittadina puritana agli inizi del 1690. La House of Seven Gables ed il luogo di nascita di Nathaniel Hawthorne conducono al passato letterario di questa città. Poi ci sono i marinai che sono in competizione con le streghe: la goletta Fame, replica di un vascello del 1812, ci trasporta nell'era prima dell'avvento del vapore. Ed il mare conduce anche al pescato fresco, locale.

Ma quando si parla d'arte e tempo ben speso, Salem, il Massachusetts ed il Peabody Museum non sono secondi a nessuno. Il Peabody Essex Museum (PEM) a Salem é considerato uno dei più bei musei della nazione dopo la sua espansione che aggiunge circa 4.000 m² in una nuova ala composta da tre nuove gallerie, un atrio luminoso, un accesso esclusivo per scolaresche e gruppi ed un giardino di 4.500 m². Quest'espansione del valore di $ 125 milioni, inaugurata a fine settembre, fa del PEM uno dei più grandi musei degli Stati Uniti fuori da un’area metropolitana. Nel corso degli ultimi 20 anni il museo si é distinto per la sua veloce crescita di museo d'arte. Infatti, é uno dei 10 musei degli USA più vasti, sia per dimensioni, così come per numero di collezioni e per dotazione. Ma la sua origine é antichissima: risale al 1799 ed é quindi il museo più longevo negli Stati Uniti.

La nuova ala é un'esperienza diversa, ideata per elevare la sensazione di sorpresa, stupore, piacere e riflessione. Ma tutto ciò é realizzato grazie alla scienza, il  PEM infatti  é l'unico museo d'arte al mondo che impiega un neuroscienziato a tempo pieno. Proprio perché la sua missione è "creare esperienze d'arte, cultura ed espressione creativa che trasformano la vita delle persone", il museo considera che il suo lavoro più essenziale sia "disegnare l'esperienza artistica". Lo fa con l'uso della ricerca neuroscientifica, generando nuove scoperte per la creazione delle sue mostre e gallerie d'arte. Il PEM usa - infatti - dispositivi di monitoraggio visivo che consentono ai ricercatori di osservare come si muove l'attenzione dei visitatori allorquando stanno ammirando singole opere ed esposizioni. Il resoconto ha consentito al museo di registrare gli impulsi emotivi. Il PEM ha l'unicità di concentrarsi sul visitatore e le strategie espositive lavorano per enfatizzare ed elevare emozione, in parte, aggiungendo scoperte da parte delle iniziative delle neuroscienze del museo.

La collezione marittima del PEM, la più raffinata di questo genere negli USA, ora si trova al primo piano nella nuova ala. Il mare ha - e sempre avrà - la sua "ondata" sullo storico porto dell'Oceano Atlantico. Al secondo piano la collezione d'arte asiatica d'esportazione, la prima negli Stati Uniti, esplora gli scambi culturali quali catalizzatori della creatività, e ne celebra l'intreccio con il commercio e l'espressione creativa. Oltre 200 opere d'arte di porcellana, tessili, avorio, argento ed altro ancora di artisti dalla Cina, Giappone, sud-est asiatico, dimostrano la bellezza e l'ingenuità di oggetti  "transculturali" che sono stati creati miscelando tradizioni artistiche, materiali e tecnologie. Per la prima volta un’installazione dell'export artistico asiatico del PEM esamina la lunga scia dell'effetto creato dal commercio dell'oppio e come questo abbia contribuito alla crisi odierna degli oppiacei. L'epidemia oppiacea ha colpito la Greater Boston in maniera particolare  e la zona ove sorge il PEM; le gallerie del PEM propongono temi scottanti ed universali e ci inducono a considerare la nostra esperienza umana in un contesto globale.

Oltre alle collezioni marinare ed asiatiche, le esposizioni del PEM sono considerate tra le più raffinate, ospitando lavori eccelsi da tutto il mondo e di varie epoche, includendo l'arte americana, l'architettura, la fotografia e l'arte dei Nativi d'America, l'arte dell'Oceania e dell'Africa, oltre ad una della collezioni tra le più importanti d'America di libri e manoscritti rari. La Phillips Library include oltre 3000 volumi di Nathaniel Hawthorne, il famoso scrittore nativo di Salem noto per i suoi due romanzi La Lettera Scarlatta (1850) e La Casa dei Sette Abbaini (1851).

Il PEM é anche il luogo esclusivo della costa est per HANS HOFFMAN: The Nature of Abstraction, la più vasta collezione di questo prolifico ed innovativo pittore americano della metà del secolo scorso. Circa 80 i dipinti e gli schizzi su carta dal 1930 fino alla fine della vita di Hoffman nel 1966; l'esplorazione di un viaggio nell'astrazione ed il suo profondo contributo al paesaggio artistico del New England.

(Fonte: Travel Pulse)

INFO: Ufficio Turismo Massachusetts

www.massvacation.it - FB Visit Massachusetts Italia -

bostonma@themasrl.it

       
Gestisci la tua iscrizione  |  Cancella iscrizione
Ricevi questa email perché sei interessato a ricevere le ultime news sulla destinazione.
Ufficio Turismo Massachusetts, Via C. Pisacane 26, Milano, 20129 IT MI
- www.themasrl.it +390233105841
Messaggio inviato con MailUp®
]]>
Massachusetts da paura! E' tempo di Halloween Tue, 24 Sep 2019 15:09:12 +0200 http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/599162.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/599162.html Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

Massachusetts da paura! E' tempo di Halloween

In epoca di Halloween il Massachusetts non solo si accredita per il più lungo festeggiamento della festa autunnale più famosa a Salem - città stregata -, ma annovera una serie di luoghi ove il brivido diventa la sensazione più celebrata dell'anno.

Nella zona della Greater Boston é tradizione dal 1993 degli Hanson's Haunted Hayride ogni venerdì e sabato notte ad ottobre. In una fattoria un centinaio di volontari s'industriano per procurare spaventose ed eccitanti  giri su carri campestri.

Nel cuore dello stato, il Central Massachusetts,  la Sylvester Pierce Mansion di Gardner  con le sue atmosfere vittoriane si premura di rinnovare il mistero delle attività paranormali, forti della leggenda che annovera l'epoca più buia della magione con apparizioni che ad Halloween nei weekend di ottobre diventano la vera attrazione di questa dimora che - unica negli Stati Uniti - risulta stregata e combina il divertimento della stregoneria con il paranormale. L'ospite - che non deve essere debole di cuore - si aggira tra i meandri della dimora incontrando una trentina di attori ben preparati che procurano animazione ed illusione. A West Boylston, non lontano da Worcester, i Tower Hill Botanic Gardens splendidi giardini che si stendono su quasi 70 ettari, festeggiano con Ghouls in Gardens: si inizia la giornata con una parata di bambini in costume, ricca di dolci e scherzetti, poi si prosegue con il Pumpkin Painting e la parata dei cani "stregati" nel pomeriggio.

Nel sud dello stato si rianima il mito di Lizzie Borden, la donna che divenne il caso mediatico in tutto il Massachusetts per aver ucciso il padre e la matrigna con un'ascia a Fall River, sulla costa, protagonista di un celebre processo conclusosi con una sentenza di assoluzione nonostante i gravi indizi di colpevolezza. Il caso ha fatto storia tanto da generare filastrocche, rime, film, pezzi teatrali ed anche una serie televisiva; Il Caso di Lizzie Borden; in Italia, la miniserie è stata interamente pubblicata nel 2017  da Netflix. A Fall River esiste il museo The Borden house -  anche  bed and breakfast in pieno stile 1890 - ove si effettuano tour di 50.  Gli ospiti che soggiornano al Lizzie Borden Bed & Breakfast ricevono il tour gratuitamente ed in maniera più coinvolgente e dettagliata. Il tour in notturna condotto a lume di candela inizia alle 20.00 ed include anche la cantina. Si dice che i fantasmi delle vittime s'aggirino ancora per la bella casa in stile vittoriano e che le loro anime inquiete facciano sobbalzare gli ospiti dai letti nel pieno della notte. Per la cronaca, la guida si chiama "Ax - ascia". A Plymouth invece si possono scegliere tour a piedi in notturna, dal Dead of Night Ghost o Plymouth Ghost Tours; per non parlare del tour gratuito del cimitero storico organizzato dalla Plymouth Antiquarian Society, il Burial Hill Tour, ogni primo sabato del mese per tutto il 2019 per immergersi nella storia, grazie a guide esperte. Il 30 ottobre nel pomeriggio si svolge l'Halloween sulla Main Street, mentre ai bambini é riservato un Not So Spooky Halloween nel parco a tema di Edaville dal 2 al 25 ottobre.

Sulla penisola di Cape Cod, Provincetown organizza una bella parata in costume per le famiglie e per chi é gia maggiorenne spettacoli, feste a tema ed il Black & Gold Ball alla Town Hall promettono ad ogni angolo della cittadina divertimento per tutti. Con Mass Paranormal Adventures si vive la Cape Cod del paranomale grazie ad investigatori specializzati che accompagnano in alcuni dei luoghi maggiormente stregati del sud-est del Massachusetts: addirittura ci si può equipaggiare con microfono e registratori e contribuire all ricerche sul paranormale. In alternativa c'é il Ghost Hunter Tour della Società di Ricerca del  Paranormale di Cape Cod e delle Isole:  si può apprendere come fare l' EVP (Electronic Voice Phenomenon) ovvero la registrazione delle voci dei morti nei cimiteri, oppure l'uso di strumenti sensoriali per  individuare le attività paranormali. Il tour si svolge a Barnstable, Cape Cod. Con Capt.Lazarus' Haunted Harbor ci si incammina in un labirinto mortale colmo di anime spaventose, nel Community Media Center di Dennisport, nei fine settimana di ottobre dalle 18 alle 20. Mitiche e spaventose creature marine accompagnano il ritorno dalla tomba del capitano Ezechiele che, in una casa con effetti speciali grazie riporta in vita miti e leggende di Cape Cod nati dal profondo delle dune di sabbia nel lontano 1890. Non é da meno la Edward Gorey House del rinomato illustratore del macabro che visse in un cottage di Cape Cod a Yarmouth Port dal 1979 alla sua morte nel 2000. Riempì la sua casa di una miriade di eclettiche cianfrusaglie: oggi un museo decisamente poco convenzionale visitabile da aprile a dicembre.

Dalla costa all'isola di Martha's Vineyard ove la storia é talmente antica e le case risalgono al  1672, che non si può non aspettarsi una presenza suprannaturale ad ogni angolo! La storia dell'isola attira ghost hunter e story teller per rimanere a contatto con il mondo degli spiriti e - se si è scettici - divertirsi durante Halloween. Tra le tante proposte si scopre che nel villaggio di Oak Bluffs la Corbin Norton House nell'Ocean Park fu distrutta ben due volte da un incendio, nel 1894 e poi nel 2002 e Holly Nadler, ghost hunter straordinaria, afferma che non é una coincidenza. Le sorelle Julie e Loulou Dazell sembra siano state registe di incendi dolosi nel 1894 e che i loro spiriti s'aggirino per l'isola. Basta seguire uno dei Vineyard Ghost Walking Tours per collezionare questa ed altre storie spaventose.

Sulle belle colline romantiche della regione del Berskhires, nell'ovest dello stato, non si deve mancare il Ghost Tour at The Mount, nella casa della scrittrice Edith Wharton, a Lenox. Si inizia dai suoni, tra scricchiolii dei pavimenti, a porte che sbattono, passi che si allontanano da stanze vuote e la senzasione di essere osservati, di sentirsi toccare sulle spalle o di veder apparire una creatura spettrale in un angolo oppure di fronte ad una caminetto oramai spento da tempo. Giochi dell'immaginazione in una antica casa che fu un tempo vissuta da una talentuosa scrittrice di storie di fantasmi o qualcosa di diverso? Non é un tour adatto a bambini sotto i 12 anni. Altro bello spavento alla Naumkeag Haunted House presso la splendida mansion storica dei Choates a Stockbridge, ove si svolge un incredibile show di zucche per celebrare Halloween, ma non risulta proprio adatto ai bambini: le cose si muovono nella residenza e nel parco si percorre un sentiero da paura. Meno spaventoso il Pumpkin Trail nel parco storico: lungo il percorso illuminato nel giardino, si incontrano creature notturne dei boschi che emergono improvvisamente per condividere le propri storie.

Nelle campagne e nei villaggi storici, altre occasioni per celebrare il mese stregato del Massachusetts in un contesto pastorale, circondati dai boschi e dalle foreste in epoca d' estate indiana: ad Historic Deerfield un Guided Tour of the Old Buryning Ground il 19 ottobre, a South Hadley presso la McCray's Farm dal 18 al 20 ottobre il Fear on the Farm e la Monster Mash Haunted Hayride, a Florence un bel Pumpkin Festival nel Look Mamorial Park il 12 ottobre, a Cummington una Homestead Haunted House nei due weekend finali di ottobre: Edgar Allen Poe incontra Washington Irving in questa casa infestata dai fantasmi ed insieme accompagnano attraverso le stanze dei servitori, il terzo piano e le scale di servizio. A Northampton uno Zombie Pub Crawl immancabile per la cittadina che produce birra artigianale.

INFO: Ufficio Turismo Massachusetts

www.massvacation.it - FB Visit Massachusetts Italia -

bostonma@themasrl.it

       
Gestisci la tua iscrizione  |  Cancella iscrizione
Ricevi questa email perché sei interessato a ricevere le ultime news sulla destinazione.
Ufficio Turismo Massachusetts c/o Thema srl, Via C. Pisacane 26, Milano, 20129 IT MI
- www.themasrl.it +390233105841
Messaggio inviato con MailUp®
]]>
Mele e mirtilli rossi: i frutti tipici del Massachusetts protagonisti dell'autunno! Wed, 04 Sep 2019 12:50:15 +0200 http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/594535.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/594535.html Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

Mele e mirtilli rossi: i frutti tipici del Massachusetts, protagonisti dell'autunno!

Se settembre é l'APPPLE MONTH in Massachusetts c'é pur una ragione! Lo stato, infatti, ruota buona parte delle attività del mese  attorno al frutto non più proibito. La raccolta del pomo nei meleti e  la produzione del sidro sono il benvenuto settembrino al visitatore e vacanziero che esplori le campagne del centro e dell'ovest dello stato.

Curiosamente una della ultime attrattive inaugurate quest'estate nello stato é legata alla mela: la Big Apple of New England si erge al Visitor Center di Lancaster, alta circa 3 m., pesa oltre 450 kg ed orgogliosamente rossa onora le origini agresti della regione del North Central Massachusetts costituita da 27 comunità. Lancaster oltre alla gigantesca mela ha dedicato una statua di bronzo al personaggio eroe folcloristico dello stato, tale Johnny Appleseed (in italiano Giovanni Seme di Mela), ovvero John Chapman che nacque a Leominster, Massachusetts verso la fine del 1700. Si narra che questo pioniere-agricoltore e missionario attraversò a piedi gli Stati Uniti piantando alberi di melo. A Leominster sono stati piantanti ben 91 meli di cui tre piante della specie Rambo, discendenti della  medesima che Johnny Appleseed piantò nella sua leggendaria vita. Personaggio realmente esistito, ha acquistato toni mitologici ma rimane iconico in Massachusetts ove gli si dedica la Appleseed Country Fair tra fine agosto ed inizi settembre alla Red Apple Farm di Phillipston.

Chi vuole veramente vivere l'esperienza della tradizione autentica in Massachusetts, può andare a raccogliere mele in una delle oltre 80 fattorie con meleti sparse per tutto il Commonwealth che da agosto a novembre consentono la raccolta gratuita di una decina di varietà di mele. E' una delle attività più gettonate e consente di godere della natura, dei colori autunnali nella campagne ed in molteplici fattorie anche di assaggi di dolci, torte e gelatine fatte in casa.

Infine proprio nel 2019, cade il 25° Anniversario dei Cider Days, una celebrazione rurale annuale di tutto ciò che è mela nella contea campestre di Franklin County: una piccola regione dell'ovest dello stato che dal 1 al 3 Novembre 2019 gioisce con tour, spremitura delle mele e produzione del sidro, assaggi, incontri e seminari, torte di mele con iniziative sparse tra vari villaggi e fattorie: Ashfield, Deerfield, Turner Falls, Shelburne Falls, Colrain e New Salem. Che si ami o no il sidro di mele, si può imparare o semplicemente ammirare frutteti bucolici e godere delle bellezze autunnali del New England. Infine: consultate la splendida  pubblicazione dell'Ente del Turismo APPLECHUSETTS che vi accompagna nel mondo della mele dello stato con tanto di luoghi, cose da vedere, fare, assaggiare e ricette gastronomiche.

Dalle campagne alla costa e sull'isola di Nantucket con la tradizione che ruota attorno al mirtillo rosso, il cranberry, bacca ufficiale dello stato del Massachusetts, secondo produttore nel mondo! Il 10 ottobre 2019 si tiene il 4° Annual Bog Table Dinner a Wareham, località ove ha sede il maggior produttore di mirtillo rosso americano, la AD Makepeace. Cibi gourmet e bevande speciali sono servite alla luce magica di un campo di mirtilli rossi "infuocati", ammirando il calar del sole e l'apparire della luna. Ad Edaville Family Amusement Park si sale a bordo di un trenino per esplorare i campi di mirtillo in una scarrozzata scenografica di 20 minuti. Poi ci si avventura verso la penisola di Cape Cod nei villaggi di Harvich e Sandwich per imparare tutto sulla mitica e salubre bacca già usata dagli Indiani Nativi per le sue qualità. All' Harvich Historical Society Museum at Brooks Academy c’è un'ampia esposizione dedicata al mirtillo rosso: il frutto selvatico - una delle tre specie native del Nord America - fu addomesticato proprio in questa località. Si possono effettuate tour tra i più grandi campi organici coltivati a Cape Cod ove ci si appresta alla raccolta annuale con Cape Cod Cranberry Bogs Tour. Il 12 ottobre a Sandwich si celebra il Cape Cod Cranberry Day e per l'occasione la storica Jam Kitchen presso il museo Thornton Waldo Burgess Center serve un dessert speciale ed organizza una dimostrazione gastronomica basandosi su ricette tradizionali; infatti dal 1903 la Jam Kitchen è un vero e proprio living museum ove si preparano marmellate come una volta.

Con l'aliscafo o il traghetto si raggiunge l'isola di Nantucket e ci si può deliziare con un cocktail Triple Eight Cranberry Vodka alla sede di Cisco Brewers per un'ispirazione stagionale con la vodka al mirtillo rosso maggiormente quotata al World Spirit Championship, creata con mirtilli rossi isolani coltivati organicamente presso la Windswept Organic Farm. In alternativa si sorseggia un vino al cranberry dei vigneti di Nantucket. Il 12 Ottobre si festeggia la bacca vermiglia durante la raccolta al Nantucket Cranberry Festival, partecipando alle attività ed agli intrattenimenti musicali in uno scenario isolano quanto mai affascinante. La Nantucket Conservation Foundation é proprietaria degli ultimi due grandi campi di coltivazione del mirtillo rosso, tra i quali il Milestone Cranberry Bog. Dal 1875 il mirtillo rosso é stato coltivato sull'isola ed é rimasta una parte importante dell'economia isolana fino alla 2°Guerra Mondiale. Ed infine: avete una debolezza per i dolci ? Trovate la vostra ispirazione dolce con assaggi al Cranberry Creations Chocolates tra le diverse proposte dei famosi cioccolatini artigianali e ricoperti di mirtillo rosso prodotti da Nantucket Chocolate.

INFO: Ufficio Turismo Massachusetts

www.massvacation.it - FB Visit Massachusetts Italia -

bostonma@themasrl.it

       

Gestisci la tua iscrizione  |  Cancella iscrizione
Ricevi questa email perché sei interessato a ricevere le ultime news sulla destinazione.
Massachusetts Office of Travel & Tourism - Italia, Via C. Pisacane 26, Milano, 20129 IT MI
- www.themasrl.it 0233105841
Messaggio inviato con MailUp®
]]>
Idee per una fuga isolana a Martha's Vineyard, Massachusetts Tue, 03 Sep 2019 10:24:09 +0200 http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/594153.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/594153.html Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

IDEE PER FUGHE ISOLANE OFF-SEASON. Martha's Vineyard fuori stagione è consiglio di esperti, per viverla al meglio della sua essenza. Oasi di eleganza e felicità.

 

Da ottobre a  dicembre sono diverse le corse per una fuga a Martha's Vineyard a bordo dell'aliscafo stagionale Seastrek. Una vera occasione per provare un' esperienza isolana fuori stagione, conoscerne i piccoli segreti, catturarne l'anima e lo spirito, gustarne le intime sorprese.  Da New Bedford a Martha’s Vineyard (oppure anche da New York City e New Jersey), l'aliscafo parte dalla città Parco Storico Nazionale della Baleneria  alle 9.00 del mattino e nuovamente alle 14.00, per 45 minuti di traversata fino al villaggio di Vineyard Haven. Due le corse quotidiane dal 27 Novembre al 1° Dicembre per la festività del Thanksgiving. Poi per il Natale si ripetono le due corse giornaliere per raggiungere Edgartown in 1 ora.

Per tutti coloro che giungono sull'isola a scoprire, esplorare e rafforzare il legame con quest'isola ed il suo patrimonio così diversificato un buon suggerimento è la visita al The Martha’s Vineyard Museum, di recente apertura con nuova dislocazione nello storico edificio del 1895, il Marine Hospital a Vineyard Haven. Un padiglione di vetro ospita le famose Fresnel  Lens del 1854 dello storico faro Gay Head Light. Ed è attraverso diverse lenti che il visitatore apprende le tante storie di Martha’s Vineyard: la lente della pesca, dell'agricoltura, del cambiamento, del viaggio, della creatività, della fuga e dell'appartenenza. Una mappa interattiva è disposta al centro di una delle tante esposizioni disponibili e tutt'intorno ci sono le vedute ed i suoni di Vineyard. Ed è in questo luogo che ci si prende cura della preservazione degli antichi fari isolani: lo sapevate che ci si può sposare o organizzare una festa privata all'ombra di uno dei fari storici isolani ? Sia il faro di East Chop che quello di Edgartown sono noleggiabili!

The Edgartown Inn di Martha’s Vineyard ad Edgartown è l'ultima novità dei LARK HOTELS: s'ispira delle fattorie ed ai giardini dell'isola, portando quel tocco di verde, quei toni naturali ed elementi rustici nel design dell'albergo. A poca distanza da tutto ciò che Edgartown offre - boutique e ristoranti - 12 le camere per trascorrere una fuga intima, comoda e nel tipico stile rilassato dell'isola così cara ai Presidenti. Salgono quindi a 5 i gioielli della collezione Lark Hotels a Martha's Vineyard. Ad ognuno il suo, ma certamente quest'ultimo nato unisce il fascino di una casa di capitani di mare, alle brezze oceaniche, alla spiaggia a pochi passi ed al ferry che porta a Chappaquiddick. Altro indirizzo esclusivo è la "Grand Dame" di Edgartown, riaperta dopo un'accurata ristrutturazione e rinnovo:   l' Harbor View Hotel , un'icona storica da oramai 128 anni, ha voluto elevare l'esperienza dei propri ospiti fedeli  in ogni singolo aspetto. Tra gli alberghi più raffinati del Massachusetts, è un resort di prima scelta non solo per generazioni di famiglie che vi ritornano, ma anche per celebrità, potenti politici e leggendarie star dello sport, del palcoscenico e dello schermo, incluso lo squalo meccanico “Bruce,” che insieme a Steven Spielberg e ad una profusione di comparse hollywoodiane letteralmente occupò Edgartown! La riapertura dell'Harbor View accompagna un design fresco in ogni stanza e negli spazi comuni, quattro penthouse suite e due nuovi ristoranti gestiti da chef di classe mondiale, il  Bettini Restaurant ed il Roxana Bar, i cui nomi  sono ispirati dalle figlie del proprietario dell' Harbor View Hotel, Bernard Chiu. Al Bettini  lo chef Patrice Martineau promette menù squisitamente basati su prodotti locali di mare e di terra. Al  Roxana le tapas internazionali incorniciano un programma bar di liquori di gamma in un'atmosfera che evoca il club privato.

 Un appuntamento intrigante è l'annuale Martha's Vineyard Food & Wine Festival dal 23 al 27 Ottobre 2019: una cornucopia di eventi che ruotano in location notevoli attorno al villaggio marino di Edgartown. I biglietti sono già in vendita per eventi "omnivore friendly" con poche eccezioni vegetariane per consentire agli chef di esercitare piena creatività, offrendo anche frutti di mare crudi. Da Lobsterpalooza!  a Bubbles & Seafood oppure Oh Shucks! se non Champagne & Donuts sono solo alcuni tra una trentina di opzioni gustose per un autunno epicureo.


INFO: Ufficio Turismo Massachusetts

www.massvacation.it - FB Visit Massachusetts Italia -

bostonma@themasrl.it

       
Gestisci la tua iscrizione  |  Cancella iscrizione
Ricevi questa email perché sei interessato a ricevere le ultime news sulla destinazione.
Massachusetts Office of Travel & Tourism - Italia, Via C. Pisacane 26, Milano, 20129 IT MI
- www.themasrl.it 0233105841
Messaggio inviato con MailUp®
]]>
Il lancio del Saturn V rivive 50 anni dopo alla JFK Presidential Library Tue, 16 Jul 2019 12:09:18 +0200 http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/580619.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/580619.html Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

Il lancio del Saturn V rivive 50 anni dopo alla JFK Presidential Library

Un evento unico nel suo genere! Oggi la John F. Kennedy Presidential Library invita ad assistere alla primissima esperienza di simulazione digitale in scala reale del lancio del razzo Saturn V da Columbia Point, Boston (dove sorge la Presidential Library). Il razzo verrà lanciato in orbita oggi, 16 luglio alle 9.32 (ora locale di Boston, ore 15.32 in Italia), esattamente 50 anni dopo che l’Apollo 11 iniziò la sua epica missione verso la Luna.  

 Per tutti coloro che �“ sfortunatamente - non potranno assistere “dal vivo” a questa affascinante esperienza sarà possibile comunque farlo grazie a JFK Moonshot un’innovativa app che consentirà ai propri utenti di entrare a far parte della missione dell’Apollo 11, vedere il razzo Saturn V con i suo 110 metri di altezza sulla pista di decollo al di fuori della JFK  Library e seguire per 5 giorni il suo viaggio fino alla Luna; la  simulazione della missione è stata possibile combinando risorse digitali 3D, filmati originali d’epoca e registrazioni audio. JFK Moonshot, creata da Digitas e sponsorizzata da Raytheon, è disponibile per dispositivi Apple e Android su iTunes e Google Play oppure direttamente sul sito www.jfkmoonshot.org

Il lancio del Saturn V sarà trasmesso comunque in tutto il mondo con i potenti mezzi del 21° secolo, grazie alle piattaforme streaming quali YouTube, Facebook, Twitch.

Link per la diretta streaming FB:  https://www.facebook.com/JFKLibrary/

Il Presidente John F. Kennedy diede il via ad una conquista tecnologica che ebbe inizio con un progresso scientifico senza precedenti nella storia degli Stati Uniti.  La visione del Presidente Kennedy sfidò la nazione a mandare l’uomo sulla Luna già prima della fine degli anni ’60. E’ passato alla storia il “Moon Speech” che JFK tenne nel 1962 alla Rice University di Houston (Texas) e l’anno precedente il discorso al Congresso a Washington “I believe that this Nation should commit itself to achieving the goal, before the decade is out, of landing a man on the moon and returning him safely to earth”. Questo ha ispirato una delle più grandi mobilitazioni di risorse e forza lavoro senza precedenti, e solo dopo otto anni, il 20 luglio 1969  gli astronauti Neil Armstrong e Buzz Aldrin fecero i primi passi sul suolo lunare: una conquista incredibile per l’intero genere umano.

John F. Kennedy Library Foundation e John F. Kennedy Presidential Library: La John F. Kennedy Library Foundation è un’organizzazione non-profit fondata nel 1984 con lo scopo di fornire supporto finanziario, personale e risorse creative alla John F. Kennedy Presidential Library and Museum, biblioteca presidenziale amministrata dal National Archives and Records Administration. La Kennedy Presidential Library e la Kennedy Library Foundation si adoperano, attraverso programmi educativi rivolti alla comunità, per una maggiore conoscenza e comprensione della politica, della storia e della cultura americane, del metodo di governo e dell’importanza del servizio pubblico.  www.jfklibrary.org

Credito fotografico: JFK Library

INFO: Ufficio Turismo Massachusetts

www.massvacation.it - FB Visit Massachusetts Italia -

bostonma@themasrl.it

       
Gestisci la tua iscrizione  |  Cancella iscrizione
Ricevi questa email perché sei interessato a ricevere le ultime news sulla destinazione.
Massachusetts Office of Travel & Tourism - Italia c/o Thema srl, Via C. Pisacane 26, Milano, 20129 IT MI
- www.themasrl.it 0233105841
Messaggio inviato con MailUp®
]]>
Public art a Boston Tue, 02 Jul 2019 10:00:40 +0200 http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/575569.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/575569.html Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

 

Boston abbonda di public art di ogni sorta. Trovarla è semplice, almeno nei quartieri centrali della città. In fin dei conti Boston è proprio la città che si gira a piedi. Ecco un assaggio!

Boston Common/Public Garden

Il più antico parco pubblico d'America  con il suo vicino famoso per la botanica, contiene una moltitudine di arte pubblica d'alto profilo ed anche meno famosa, includendo le famose statue di bronzo Make Way for Ducklings, il Monumento al Marinaio ed ai Soldati ed il 54th Massachusetts Memorial. La scultura che commemora la Guerra Civile ed il ruolo del 54° reggimento, il primo dell'esercito americano completamente composto da soldati di colore  e del suo comandante Robert Gould Shaw. L'autore - il famoso sculture Augustus Saint-Gaudens - impiegò circa 14 anni per completarlo e fu inaugurato nel 1897. Le sculture di mamma anatra e dei suoi anatroccoli s'ispirano al libro del 1941 di Robert McCloskey’s e presentano l'anatra Mrs. Mallard seguita dai suoi piccoli Jack, Kack, Lack, Mack, Nack, Ouack, Pack e Quack. Benchè siano piccole in una città rinomata per i suoi grandi monumenti ed i suoi edifici storici, le anatre occupano un posto speciale nella cultura bostoniana e sono rinomate in tutto il mondo.  Quando le squadre sportive di Boston giungono in finale e passano alla stagione successiva,  è orami usanza trovare le statue travestite con sciarpe e maglie dei Patriots o Red Sox.

Copley Square

La famosa piazza che già porta il nome di un artista, il pittore John Singleton Copley, ospita di tutto dalle sculture di bronzo e di marmo a monumentali architetture quali la chiesa romanesca Trinity Church e l'edificio in stile rinascimento delle belle arti della Boston Public Library. Curiosamente su questa piazza che segna anche il traguardo della famosa Maratona di Boston, si trova la statua bronzea della Lepre e della Tartaruga dell'artista Nancy Schön (1993), simbolo di duro lavoro e resistenza, idolatrata da tutti i bambini.

Commonwealth Avenue Mall

La lunga distesa di oltre 12 ettari che attraversa Back Bay sembra un grande boulevard parigino, Memoriali e statue costellano la lunga passeggiata di 2 km che termina nel suo lato orientale al Public Garden. Sulla Mall si trovano i seguenti monumenti:  Statue of Samuel Eliot Morison  storico del mare creata da Penelope Jencks e dedicata nel 1982. Boston Women’s Memorial creata da Meredith Bergmann , Statue of Domingo F. Sarmiento creata da Ivette Compagnion e dedicata nel 1973. Il Monumento all'esploratore Norse  Leif Eriksson creata da Anne Whitney e dedicata nel  1887. Si trova anche Il Memoriale dei vigili del fuoco, che è stata installata qui nel 1987 in memoria delle 9 vigili del fuoco che hanno perso la loro vita combattendo contro il fuoco al Vendrome Hotel di Boston nel 1972. Questa scultura in bronzo, creata da Ted Clausen e Pietro Bianco, è una struttura a forma di mezzaluna che abbraccia la terra. All'interno dove ci sono le incisioni che illustrano gli eventi dell'incendio. Si trovano un cappello e una giacca da vigile del fuoco avvolti sulla parte superiore del memoriale.

Singoli pezzi sono degni di nota in altre zone: la gigantesca teiera del 1870 alla  Boston City Hall Plaza, per esempio. Una delle prime insegne pubblicitarie animate degli Stati Uniti: questa deliziosa teiera che emana vapore, creata per promuovere la  Oriental Tea Company nella vecchia Scollay Square di Boston del 1870,  divenne la vera storia del secolo quando venne indetto un concorso e posto il quesito sulla sua capacità. Sollevò immensa sorpresa quando fu pubblicamente riempita per determinare la giusta risposta: “227 gallons, 2 quarts, 1 pint, 3 gills” , oltre 860 litri! La teiera è sopravvissuta al rinnovo urbano così da continuare ancora oggi ad emettere vapore.

Infine la Scarlett O'Hara House al 3 Rollins Place a Beacon Hill. Dietro ad una cancellata di ferro ed ai lampioncini a gas in una strada senza uscita di una via privata pavimentata a porfido antico, fiancheggiata da antiche dimore di mattoncino rosso appare questa sorpresa: una casa in stile Greek Revival a colonnato, su due piani. O così almeno sembrerebbe. Subito fu ribattezzata “Scarlett O’Hara House” per la somiglianza alla magione della Plantation House di Tara nel film del 1939 “Via Col Vento.” Di fatto non è una casa ma una falsa facciata, una scultura elaborata. “The charming house front is merely a wooden facing to a brick wall,” spiegò George F. Weston Jr. nel suo libro del 1957 “Boston Ways: High, By and Folk.” Il suo scopo umano nonchè prosaico è di tenere la gente distratta che passeggia, distante dalla scarpata di 12 metri che si trova sul retro.

 

INFO: Ufficio Turismo Massachusetts

www.massvacation.it - FB Visit Massachusetts Italia -

bostonma@themasrl.it

       
Gestisci la tua iscrizione  |  Cancella iscrizione
Ricevi questa email perché sei interessato a ricevere le ultime news sulla destinazione.
Massachusetts Office of Travel & Tourism - Italia c/o Thema srl, Via C. Pisacane 26, Milano, 20129 IT MI
- www.themasrl.it 0233105841
Messaggio inviato con MailUp®
]]>
Esperienze attive per corpo e mente in Massachusetts Wed, 29 May 2019 12:16:10 +0200 http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/561195.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/561195.html Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

 

ART'S DUNE TOURS a Provincetown, Cape Cod offre escursioni tematiche sulla dune di sabbia del Parco Nazionale di Cape Cod a bordo di 4x4. L'escursione Art With Art’s  dura 6 ore e comprende l'esplorazione delle dune e dei capanni degli artisti, la storia e la cultura della comunità degli artisti di  Provincetown nonché un corso di acquarello tra le dune di sabbia, a cura di un artista locale. Con i Sunset Tour invece si ammirano le dune di sabbia alle calde luci del tramonto. Possibilità di combinare il Sunset Tour con una bella cena sulla spiaggia a base dei tipici piatti del  New England come il New England  Lobster. Disponibili anche menù a base di carne o per vegetariani

BOUNDLESS ADVENTURES in Massachusetts è a Berlin, a 70 km ad ovest di Boston. Opera d'estate e d'autunno fino a fine novembre. Il parco coinvolge per almeno 4 ore: l'arrampicata sugli alberi è l'attività primaria, per principianti e per esperti. L'esperienza è indirizzata a ragazzi (dai 7 agli 11 anni) ed adulti (dai 12 anni), con percorsi diversiL'esperienza è un arricchimento individuale che assiste a superare le difficoltà, a rafforzare la fiducia in sé stessi; è adatto a diverse disabilità, ad esempio i bambini autistici. Il potere terapeutico è testato per i benefici fisici ed emotivi che ne scaturiscono.

GOAT  YOGA alla Native Earth Teaching Farm di CHILMARK a Martha's Vineyard con sezioni durante l'estate, per circa un'ora. Yoga e capre sono terapeutici per tante persone. La combinazione è divertente ed offre un'esperienza rilassante in un'ambientazione rurale, in una vera fattoria. E' già un'impresa trovare la mente libera durante una sezione di yoga e inserire cinque caprette assolutamente adorabili è una distrazione che certamente rende la missione ancora più impossibile. Ma le caprette offrono qualcosa di diverso al mondo dello yoga. Portano con sé il comprovato potere della terapia degli animali. "Se sono di cattivo umore o non mi sento bene, sto all'aperto e mi siedo accanto ad una capretta", afferma l'insegnante di goat yoga Ms. Kirkland. "Istantaneamente le mie endorfine esplodono e tutto si volge al meglio!". Secondo numerosi studi, la terapia con gli animali si costruisce su un legame pre-esistente tra uomo ed animale e, può alleviare molti malanni fisici e mentali. Le capre sono estremamente amichevoli e curiose, ed hanno il giusto temperamento, interagendo con la gente ed acclimatandosi bene in situazioni quali una classe di yoga.

In località Gloucester ci si dedica ad una giornata intera di immersioni a cura di Cape Ann Divers per avvistare ampie zone sottomarine che includono relitti di navi. Si possono esplorare i resti della Romance, una battello a vapore per escursioni che si spezzò in due a causa della collisione con un'altra imbarcazione che lo colpì per un banco di nebbia.

Maritime New England Bike Tour : si pedala sulla costa dei famosi "marinai coraggiosi" a nord di Boston, nota per la sua bellezza naturale, le piccole cittadine costiere e l'affascinante storia marinara. Si effettua un tour di questa zona così fondamentale per la storia marittima degli Stati Uniti d'America, con i suoi porticcioli naturali che offrono acque protette dalle quali partire per abbondanti battute di pesca. Si visitano alcune tra le più antiche cittadine americane ove la pesca e la costruzione delle barche fanno ancora parte dello stile di vita. Si ammirano le case coloniali - ad esempio ad Ipswich - e si visitano i vivaci centri cittadini, Salem Gloucester, Rockport. Il tour include anche una veleggiata la tramonto a bordi di una catamarano ed una gita in kayak in una spiaggia nascosta. Great Freedom Adventures ha creato questo eccezionale giro in bicicletta che mostra il meglio della costa settentrionale del Massachusetts ove storia e natura si sposano meravigliosamente in un percorso scenografico unico.

Un'idea molto simpatica da fare anche con i bambini è "perdersi" per un attimo in un campo di grano, mentre i viaggiatori avidi di fogliame battono boschi e foreste. Non ci si lascia scoraggiare dal più grande labirinto del New England e del mondo, che è anche il più antico! Sono oltre tre ettari il  Mega Maze alla Davis Farmland di Sterling, al contempo l'epicentro di oltre 50 attività divertenti da fare con la famiglia. Non c'è nulla da temere poiché l'aiuto arriva dal personale della fattoria che si posiziona strategicamente nell'arco di cinque chilometri dalle strade senza uscita e dalle deviazioni: aiutano a trovare nuovamente la strada, a raggiungere le zone ristoro del labirinto così da non patire la sete o la fame prima di aver compiuto il percorso.  

INFO: Ufficio Turismo Massachusetts

www.massvacation.it - FB Visit Massachusetts Italia -

bostonma@themasrl.it

       
Gestisci la tua iscrizione  |  Cancella iscrizione
Ricevi questa email perché sei interessato a ricevere le ultime news sulla destinazione.
Massachusetts Office of Travel & Tourism - Italia c/o Thema srl, Via C. Pisacane 26, Milano, 20129 IT MI
- www.themasrl.it 0233105841
Messaggio inviato con MailUp®
]]>
Tony Messina dell'UNI di Boston: Chef del Nord-Est 2019 di James Beard Foundation Tue, 14 May 2019 17:06:10 +0200 http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/555814.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/555814.html Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

Da UNI a Boston: un'esperienza culinaria di Tony Messina, Chef del Nord-Est  2019 di James Beard Foundation

 

Il premio James Beard 2019 - il "nobel dell'arte culinaria" negli USA - ha onorato diversi chef e ristoranti statunitensi; tra questi Tony Messina di Boston, nella categoria Best Chef NorthEast. Lo chef - di chiare origini italiane - lavora con Ken Oringer al ristorante UNI dell'ELIOT HOTEL di Boston, un brillante locale stile ikazaya, che serve piatti d'ispirazione "street food"  ed innovativi makimono, nigiri e sashimi oltre a cocktail ed un nutrito menù di sake. A tarda sera nei weekend presenta ottimi ramen, un "cult" del ristorante. Gli chef hanno avuto - infatti - una brillante idea nel lanciare alcuni anni fa un menù a prezzi abbordabili per i nottambuli, dalle 23.00 all'1 di notte con tre scelte di ramen scritte semplicemente su un cartoncino. Successo immediato tanto da diventare il sensazionale indirizzo degli appassionati.

Lo Chef Messina è stato insignito nel maggio 2019 del prestigioso riconoscimento di Best Chef della James Beard Foundation, dopo essersi piazzato semifinalista nel 2018. Anche il suo socio Chef Oringer è entrato in semifinale sia nel 2018 che nel 2019 nella categoria Outstanding Restaurateur. La rivista Boston Magazine aveva già segnalato il ristorante UNI al vertice della sua classifica dei migliori 50 ristoranti bostoniani.

Tony apprende le arti culinarie in casa, come da tradizione italiana, poi formalizza la sua cultura con gli insegnamenti impartiti dalla Cambridge Culinary School del Massachusetts. Ed è in questo periodo che comincia a lavorare in alcuni dei migliori ristoranti della città di Boston: Radius, Hamersley’s Bistro, Salts, No. 9 Park e Clio proprio all'Elliot Hotel, oggi diventato appunto UNI.

Da tempo fan della cucina nipponica con le sue maestrie, Tony inizia a cercare il miglior ristorante di sushi a Boston e trova AKA Bistro al quale si unisce diventando l'Assistente Sashimi dello Chef e proprietario Chris Chung nel 2011. All'AKA non ci sono limiti al sashimi, traendo ispirazione dalla Francia, Italia, Spagna ed anche dall'America. Il successivo passo di Tony lo vede al fianco dello Chef  Ken Oringer all'Uni Sashimi nel 2012 con la posizione di Sashimi Chef. All'UNI Tony Messina trae ispirazione dalle culture del mondo per creare piatti quali il suo Duet of Hamachi, che ingloba tecniche moderne, ingredienti giapponesi ed influenze mediterranee. Nel 2016 l'intimo ristorante sashimi s'espande nello spazio del famoso ristorante Clio e diventa un vero e proprio ristorante giapponese di cucina asiatica che serve piatti creativi basati su pescato freschissimo con innovativo sashimi e sushi, utilizzando sapori lontani ed ingredienti tipici dello street food.

 

INFO: Ufficio Turismo Massachusetts

www.massvacation.it - FB Visit Massachusetts Italia -

bostonma@themasrl.it

       
Gestisci la tua iscrizione  |  Cancella iscrizione
Ricevi questa email perché sei interessato a ricevere le ultime news sulla destinazione.
Massachusetts Office of Travel&Tourism - Italia c/o Thema srl, Via C. Pisacane 26, Milano, 20129 IT MI
- www.themasrl.it 0233105841
Messaggio inviato con MailUp®
]]>
PARADISE CITY ARTS FESTIVAL di Northampton, la piccola cittadina del Massachusetts Thu, 02 May 2019 15:25:21 +0200 http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/552348.html http://comunicati.net/comunicati/turismo/zone/552348.html Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

 

PARADISE CITY ARTS FESTIVAL di NORTHAMPTON a maggio e ottobre  nella piccola cittadina tre le “Top 25 Arts Destinations”

 

Nel profondo del cuore della Connecticut River Valley, circondata dalle sinuose colline ai piedi delle Green Mountains e del Berkshires, giace Northampton la città del Paradise City Arts Festival. Destinazione meno convenzionale del New England, sorprende con la sua atmosfera sofisticata, la sua diversità e il suo tocco eclettico. Già nel 19° secolo Northampton attirò Timothy Dwight, il Marchese de Lafayette, Henry James, Ralph Waldo Emerson e Jenny Lind che la proclamarano "Paradise of America." Ed,infatti, artisti quali Thomas Cole ritennero la sua ambientazione epitomo del "picturesque". Paradise City presenta ogni anno circa 250 artisti ed artigiani scrupolosamente selezionati da varie zone d'America ed offre musica dal vivo, fantastico cibo dai ristoratori locali e dimostrazioni speciali. Questa tentacolare ed accattivante vetrina delle arti è un'esperienza come poche altre: bella, unica, festosa e divertente. C'è così tanto da vedere che ci si ritorna il secondo giorno. E' un'istituzione unica d'arti visive ove melodie di jazz si librano nell'aria ed il cibo si eleva oltre ogni aspettativa. Notevoli i diversi pezzi d'arte esposti. Nasce nel 1995 ed oggi Paradise City Northampton riempie tre nuovi edifici, la  Sculpture Promenade all'aperto e  43 mila mq. di tensostruttura Festival Dining Tent due volte l'anno nei due appuntamenti di Maggio e Ottobre. I visitatori vengono da 50 Stati americani e 5 continenti per immergersi in un ambiente esilarante che presenta un'impareggiabile collezione del più raffinato artigianato ed arte di artisti indipendenti americani. L'evento è stato premiato #1 nel 2008 nell'annuale classifica “Top Ten Art Fairs and Festivals in America” ed AmericanStyle Magazine ha definito il Paradise City Arts Festival “veramente innovativo...fresco e animato, di qualità straordinaria".

Northampton è accessibile in un paio d'ore d'auto da Boston, oppure: lo sapevate che si può viaggiare comodamente a bordo del treno Amtrak Vermonter da NYC a Northampton? La stazione è a pochi passi sia dal centro cittadino che dal Paradise City Arts Festival. Ampia scelta per l'alloggio tra historic hotels and inns, motels e bed & breakfasts diffusi in tutta la Pioneer Valley a Northampton, Hadley o Amherst, dislocati convenientemente per molteplici attrattive e a pochi km. dal Festival. Northampton vanta teatri, sale di musica e club e la presenza di 5 college ravviva l'atmosfera. The Academy of Music Theater è un teatro storico per rappresentazioni, danza, cinema, musica ed arte. La Iron Horse Music Hall e numerosi bar, ristoranti e nightclub propongono spettacoli dal vivo nelle serate dei weekend. Si può sempre scegliere un bar per gustare un cocktail artigianale -  craft cocktails - preparati dei ristoratori locali e curati dalla direzione del Paradise City Arts. Continuando la gita più a nord per altri 24 km. - ad esempio - l'incantevole ristorante Farm Table serve piatti preparati con ingredienti locali, in un'ambientazione rustica ed il cocktail firmato è il Blackberry Jam Martini con marmellata artigianale di more, Tito’s Vodka, Chambord, Limone fresco e succo di Lime. Se cercate altro divertimento visitate il  Botanic Garden of Smith College  per una spruzzata di colori accesi degli aceri giapponesi, tupelo, aceri rossi, acri griseum ed altri ancora. E già che ci siete esplorate le varie collezioni di opere d'arte allo SMITH COLLEGE MUSEUM OF ART che dal 1870 svela quanto opere d'arte originali siano una forte componente dell'istruzione umanistica includendo appagamento estetico ed una mole di informazioni di storia e di cultura umana. Si può approfittare della mostra esposta fino a Dicembre 2019, Alma Thomas: The Light of the Whole Universe. La Thomas è artista ed insegnante  americana di significato storico (1891�“1978), che ha vissuto ed operato a Washington, D.C. , attiva nel movimento della Washington Color School. La sua carriera e le sue opere sono emblematiche per l'uso dell'astrattismo durante la trasformazioni politiche e sociali della metà del 20° secolo, inclusi i movimenti per i diritti civili ed il femminismo negli USA ed i movimenti internazionali anti-colonialisti ed indipendentisti. Il museo ha acquisito la tela della Thomas, Morning in the Bowl of Night, 1973. Infine, vale la pena visitare l'ex manicomio statale il cui edificio storico è stato teatro del ben noto film "Le Regole della Casa del Sidro" ("Cider House Rules"). Ci si cammina attorno: c'è un percorso circolare che attraversa campi, fattorie e boschi e la zona è un'area agricola protetta.

 

INFO: Ufficio Turismo Massachusetts

www.massvacation.it - FB Visit Massachusetts Italia -

bostonma@themasrl.it

       
Gestisci la tua iscrizione  |  Cancella iscrizione
Ricevi questa email perché sei interessato a ricevere le ultime news sulla destinazione.
Massachusetts Office of Travel&Tourism - Italia c/o Thema srl, Via C. Pisacane 26, Milano, 20129 IT MI
- www.themasrl.it 0233105841
Messaggio inviato con MailUp®
]]>