com stampa/ Le grandi iniziative di ASSOMUSICA alla Milano Music Week, tra importanti ospiti internazionali e professionisti del settore

24/nov/2018 15:09:36 Daniele Mignardi promopressagency Contatta l'autore

logo assomusica_black

 

MILANO MUSIC WEEK

 

LE GRANDI INIZIATIVE ASSOMUSICA

AL LINECHECK MUSIC MEETING AND FESTIVAL

 

DAL FUTURO DELL’INDUSTRIA CREATIVA IN EUROPA

ALL’EVOLUZIONE DEL MANAGEMENT ARTISTICO

 

IMMAGINI IN ALTA RISOLUZIONE DISPONIBILI AL LINK: https://we.tl/t-ckifb1z0zn

 

Il secondo giorno di ASSOMUSICA presso il Linecheck Music Meeting and Festival, nell’ambito della Milano Music Week 2018, si è svolto all’insegna di due importanti appuntamenti, che hanno analizzato diverse tematiche di rilevanza per il settore della musica dal vivo, coinvolgendo attivamente referenti internazionali, personalità istituzionali europee, esponenti del mondo della cultura e della musica.

 

Negli spazi di Linecheck Cariplo Factory - Innovation Arena si è svolto Milano Creative industries in Europe: the future sounds good!, l’incontro che ha provato a rispondere alla non facile domanda: Quali saranno i cambiamenti del futuro delle industrie creative in Europa?

Sono intervenuti il Presidente di Assomusica Vincenzo Spera, l’On. Silvia Costa, Parlamentare Europeo e coordinatore S&D della Commissione Cultura, Arnaud Pasquali, Deputy Head of Culture Unit (EACEA), Jens Michow, Presidente BDV (Federal German Association for the Promoters and Event Business) e Arthur Le Gall, Direttore KEA European Affairs. Ha moderato l’incontro Valentina La Terza, responsabile del programma (BASE Milano).

 

Con il Forum culturale europeo di Milano a solo un anno di distanza, l’incontro ha offerto innanzitutto una panoramica dei progetti attivi e in corso, nonché quelli in sviluppo nell'industria musicale e le prospettive offerte al settore della musica live nell’ambito della nuova programmazione “Creative Europe 2021-2027”. «Noi crediamo che, all’interno del panorama culturale, la musica dal vivo abbia un peso molto importante, in quanto settore che realizza e crea posti di lavoro» ha dichiarato il Presidente Spera. «Il mio appello verso la classe politica è quello di considerare il valore di un settore che crea come nessun altro emozione, sinergie e socializzazione».

 

L’appello di Assomusica è stato raccolto dalle figure istituzionali presenti e soprattutto dall’ On. Silvia Costa, fiduciosa del fatto che «oggi finalmente, dopo anni di distrazione, abbiamo avuto un pronunciamento molto forte sugli investimenti e sulla centralità della dimensione culturale europea. Abbiamo aperto una nuova stagione di strategie puntuali e di sostegno a tutte le imprese culturali e creative in Europa, all’interno delle quali la musica svolge un ruolo importantissimo».

 

Al termine dell’incontro il Presidente Spera ha consegnato all’On. Costa le richieste del settore per il futuro supporto alla musica nella UE. «Ringrazio Silvia Costa per il suo impegno, in tutti questi anni, nell’imprimere una marcia in più al segmento culturale. Ma non basta, c’è bisogno di portare avanti la cultura con gli strumenti adeguati, che sono forze lavoro e investimenti economici», ha ribadito il Presidente nel corso del suo intervento.          

 

La seconda giornata al Linecheck Music Meeting and Festival è stata anche l’occasione per presentare una delle importanti novità di Assomusica all’interno del programma di quest’anno: il workshop Da Paganini ai talent – Come si è evoluto il management dell’artista, interamente dedicato alla figura del promoter artistico e musicale, un percorso inedito che prende le mosse da quel primo grande esempio di capacità imprenditoriale ante litteram, rappresentato dalla figura di Niccolò Paganini.

 

Una figura oggi frutto di uno studio accurato da parte di Roberto Iovino, Direttore del Conservatorio “Niccolò Paganini” di Genova e della professoressa e musicologa Nicole Olivieri, due tra i numerosi ospiti presenti all’incontro moderato da Greg Parmley, Direttore dell’International Music Conference.

«Paganini può essere considerato un antesignano dei divi di oggi sotto due aspetti: uno riguarda il modo di presentarsi in pubblico, il suo modo di alimentare le leggende intorno alla propria figura e di trascinare l’entusiasmo delle platee», spiega il Dott. Iovino. «Il secondo aspetto, riguarda il suo essere manager di se stesso. Dalla contabilità dei suoi concerti risulta come fosse un artista in grado di gestire la propria carriera in tutti i suoi aspetti, senza filtri».

 

Questo poliedrico artista è solo il punto di partenza di un incontro che, nelle parole del Presidente Spera, non vuole soltanto approfondire il discorso sull’evoluzione della figura del manager da Paganini ai talent di oggi, ma anche produrre idee e proposte originali su quello che potrebbe essere il management del futuro. Tutto questo grazie alla presenza di numerosi professionisti internazionali, personalità di spicco nel campo del management quali Alessandro Ariosi, Paul Craig e Clarisse Quinn e che vede nuovamente la partecipazione di un esperto del settore come il Presidente BDV Jens Michow.

 

Tra gli ospiti anche il noto promoter John Regna, in collegamento Skype da Miami, che così descrive la situazione odierna di questa professione così cruciale nel mondo dello spettacolo: «Nel 2018 la figura del manager si trova a dover gestire tutta una serie di abilità che ne fanno il vero e proprio architetto della carriera di un artista, come mai prima d’ora».

 

In un mondo in cui il lavoro del promoter è diventato un business artistico su scala globale, che necessita di strategie anche con molti anni di anticipo, il segreto di un manager di successo resta, nelle parole di John Regna e di tutti i relatori presenti, “la verità”. «Anche il contratto di lavoro diventa superfluo», aggiunge il manager americano, «è una questione di rapporti umani, come in un matrimonio». La necessità di non mentire mai al proprio artista, così come di conoscerne fino in fondo la personalità: questi le componenti imprescindibili di una professione che non ha mai smesso di evolversi attraverso i secoli.

 

 

Assomusica Associazione

info@assomusica.org - Tel. +39 010.5221441

www.assomusica.org

 

Comunicazione “Assomusica”: Daniele Mignardi Promopressagency

Tel. +39 6 32651758 r.a. - info@danielemignardi.it

www.danielemignardi.it

Facebook: Daniele Mignardi Promopressagency - Twitter: @DanieleMignardi

 

 

 

Le nostre comunicazioni (comunicati stampa, informative, rettifiche, ecc.) le vengono inviate per la sua utile attività giornalistica, nell'ambito dei media, e non sono da considerarsi oggetto di "spamming".
Nel caso le dovesse giungere una serie di una stessa comunicazione, la preghiamo di segnalarcelo.
In qualsiasi momento, potrà chiedere la modifica dei propri dati o, addirittura, la cancellazione scrivendo all'indirizzo sopra indicato, se non ritenesse di sua pertinenza le nostre comunicazioni.

 

Informativa Privacy - Ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Regolamento Europeo in materia di protezione dei dati personali) si precisa che le informazioni contenute in questo messaggio sono riservate e ad uso esclusivo del destinatario. Qualora il messaggio in parola Le fosse pervenuto per errore, La preghiamo di eliminarlo senza copiarlo e di non inoltrarlo a terzi, dandocene gentilmente comunicazione. Grazie.

 

Privacy Information - This message, for the Reg. UE 2016/679, may contain confidential and/or privileged information. If you are not the addressee or authorized to receive this for the addressee, you must not use, copy, disclose or take any action based on this message or any information herein. If you have received this message in error, please advise the sender immediately by reply e-mail and delete this message. Thank you for your cooperation.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl