PRN: Carrier diventa una società indipendente quotata sulla borsa di New York

04/apr/2020 12:23:41 PR Newswire Turismo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Carrier diventa una società indipendente quotata sulla borsa di New York

 
[2020-04-04]
 

Completato lo scorporo da United Technologies Corp.

PALM BEACH GARDENS, Florida, 4 aprile 2020 /PRNewswire/ -- Carrier Global Corporation (NYSE: CARR) ha oggi fatto il suo debutto come società indipendente, quotata in borsa, dopo aver completato con successo la sua separazione da United Technologies. Le azioni di Carrier, leader globale nella creazione di soluzioni per l'edilizia e la refrigerazione, soluzioni importanti per le persone e per il nostro pianeta, inizieranno oggi ad essere trattate "normalmente" sulla Borsa di New York (NYSE) all'apertura del mercato, con il simbolo "CARR".

Carrier è un fornitore leader di tecnologie innovative per il riscaldamento, la ventilazione e la climatizzazione (HVAC), la refrigerazione e le tecnologie antincendio e di sicurezza; i prodotti e servizi dell'azienda sono essenziali per la vita moderna, in particolare nell'ambiente globale odierno. L'azienda dispone di un'ampia presenza a livello globale, con circa 53.000 dipendenti e offre soluzioni in più di 160 paesi. Carrier ha posizioni di leadership in segmenti critici, tra cui quello dell'HVAC residenziale nell'America Settentrionale, quello delle apparecchiature HVAC commerciali in mercati di primaria importanza, quello della rilevazione e soppressione degli incendi a livello globale, quello del controllo globale degli a! ccessi pe r i sistemi di sicurezza e quello delle apparecchiature refrigerate per le aziende nordamericane ed europee del settore dei rimorchi per camion e dei container.

"In un contesto di incertezza globale senza precedenti, Carrier e i suoi dipendenti rimangono concentrati e continuano a risolvere le sfide cruciali - dal miglioramento della qualità dell'aria negli ambienti interni, alla protezione dell'approvvigionamento alimentare e farmaceutico del mondo, fino alla sicurezza delle persone. Sono onorato di dirigere questa fantastica azienda e ora più che mai sono orgogliosissimo della perseveranza e della capacità di adattamento dimostrati dalla nostra straordinaria forza lavoro", ha dichiarato Dave Gitlin, Presidente e Amministratore Delegato di Carrier. "Da oltre cent'anni Carrier è sinonimo di eccellenza e oggi, come azienda autonoma, abbiamo definito la nostra propria strategia, la nostra visione, la nostra cultura e le nostre priorità. Abbiamo un retaggio ineguagliato e non vediamo l'ora di offrire una crescita sostenibile a lungo termine ai nostri azionisti e ad altri stakeholder".

Strategia

Come società indipendente, Carrier potrà concentrarsi più attentamente e disporrà di maggiore agilità sulla base delle proprie distinte priorità operative e strategiche per la crescita e la redditività a lungo termine, compreso il rafforzamento e la crescita delle sue attività principali, l'ampliamento del suo ventaglio di prodotti e della copertura geografica, nonché l'espansione dei servizi e delle offerte digitali. L'azienda gode di un'ottima posizione rispetto alle megatendenze che spingono una crescita sostenuta del settore, vanta posizioni di leadership con una significativa base di installazioni, dispone di un sistema operativo disciplinato e dimostra un impegno incondizionato a favore dell'innovazione.

Responsabilità sociale dell'azienda

Carrier continuerà a contribuire in modo significativo alle comunità di tutto il mondo attraverso il volontariato dei dipendenti e operazioni, prodotti e servizi responsabili dal punto di vista ambientale. La recente donazione di tre milioni di dollari per tre anni alla Nature Conservancy aiuterà le città a prepararsi meglio al mutamento climatico e a sostenere lo sviluppo del sistema educativo online per le materie scientifiche, matematiche e tecnologiche (STEM! ) per gli studenti di tutto il mondo, a testimonianza dell'impegno di Carrier nella leadership ambientale.

"Siamo leader mondiali nella fornitura di soluzioni ad alta efficienza energetica per gli edifici in tutto il mondo. Siamo fortemente impegnati a promuovere una posizione di leadership nelle soluzioni ecosostenibili per il pianeta e per le generazioni future. Il rafforzamento della nostra comunità globale ci rende un'azienda più solida, creando valore comune per la nostra azienda e per la società", ha affermato Gitlin. "In quanto azienda autonoma, abbiamo la capacità di sfruttare appieno la nostra tradizione di leadership del settore e di ecosostenibilità per affrontare le sfide odierne e future, mettendo al contempo in atto la nostra visione e la nostra strategia di crescita".

È possibile ottenere maggiori informazioni sulla nuova Carrier nel sito www.Corporate.Carrier.com.

Informazioni su Carrier 

Carrier Global Corporation è un fornitore leader mondiale di tecnologie innovative per il riscaldamento, la ventilazione e la climatizzazione (HVAC), la refrigerazione, gli impianti antincendio, la sicurezza e le tecnologie di automazione degli edifici. Con il supporto dell'iconico nome Carrier, l'azienda è impegnata a rendere il mondo più sicuro e confortevole per le generazioni future attraverso i suoi brand leader del settore come Carrier, Kidde, Edwards, LenelS2 e Automated Logic. Per maggiori informazioni, visitare il sito www.Corporate.Carrier.com oppure seguite @Carrier sui social media.

Avvertenza.  La presente comunicazione contiene dichiarazioni che, nella misura in cui non si riferiscono a fatti storici o attuali, costituiscono "dichiarazioni previsionali" ai sensi delle normative di borsa. Di tanto in tanto, dichiarazioni previsionali orali o scritte possono anche essere incluse in altre comunicazioni rilasciate al pubblico. Queste dichiarazioni previsionali sono destinate a comunicare le attuali aspettative o i piani della dirigenza aziendale relativamente ai risultati operativi e finanziari futuri di Carrier, sulla base di ipotesi attualmente ritenute valide. Le dichiarazioni previsionali possono essere identificate dall'impiego di parole quali "riteniamo", "prevediamo", "aspettative", "piani", "strategia", "prospettive", "stima", "proiezioni", "obiettivi", "ci aspettiamo", "desideriamo", "dovrebbe", "vediamo", "guida", "prospettive", "abbiamo fiducia che" e altre parole di significato similare relative alla discussione di prestazioni opera! tive o fi nanziarie future o della separazione da United Technologies. Le dichiarazioni previsionali possono includere, tra le altre cose, dichiarazioni relative a vendite, utili, flussi di cassa, risultati operativi, utilizzi di liquidità, riacquisti di azioni, aliquote fiscali e altre misure di performance finanziaria o potenziali strategie, operazioni o piani futuri di Carrier a seguito della separazione, inclusi i costi stimati associati alla separazione e altre dichiarazioni che non rappresentano fatti storici. Tutte le dichiarazioni previsionali comportano rischi, incertezze e altri fattori che possono far sì che i risultati effettivi differiscano sostanzialmente da quelli espressi o impliciti nelle dichiarazioni previsionali. Al riguardo, Carrier rivendica la protezione ("safe harbor") per le dichiarazioni previsionali ("forward-looking statements") contenute nella legge americana sulla riforma delle azioni legali relative ai titoli ("U.S. Private Securities Litigation Refor! m Act") d el 1995. Tali rischi, incertezze e altri fattori includono, a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo: (1) l'effetto delle condizioni economiche nei settori e nei mercati in cui Carrier e le sue attività operano negli Stati Uniti e a livello globale e di eventuali cambiamenti intervenuti, tra cui le condizioni dei mercati finanziari, le fluttuazioni dei prezzi delle materie prime, i tassi di interesse e i tassi di cambio delle valute estere, i livelli della domanda del mercato finale nell'edilizia, l'impatto delle condizioni meteorologiche, i problemi sanitari legati alla pandemia (tra cui il coronavirus e i suoi effetti, tra l'altro, sull'offerta, la domanda e le interruzioni della distribuzione a livello globale, fino a quando perdurerà l'epidemia di coronavirus con conseguente periodo sempre più prolungato di limitazioni ai trasporti, alle attività commerciali e/o altre restrizioni e limitazioni simili), i disastri naturali e le condizioni finanziarie dei cl! ienti e d ei fornitori di Carrier; (2) difficoltà nello sviluppo, nella produzione, nella consegna, nel supporto, nell'assistenza, nelle prestazioni e nella realizzazione dei benefici previsti di tecnologie avanzate e di nuovi prodotti e servizi; (3) livelli futuri di indebitamento, incluso l'indebitamento sostenuto in relazione alla separazione, nonché le spese in conto capitale e quelle per ricerca e sviluppo; (4) la disponibilità futura di credito e i fattori che possono influire su tale disponibilità, comprese le condizioni del mercato creditizio e la struttura del capitale di Carrier; (5) la tempistica e la misura dei futuri riacquisti di azioni ordinarie di Carrier, che potranno essere sospesi in qualsiasi momento a causa di vari fattori, tra cui le condizioni di mercato e il livello di altre attività di investimento e l'utilizzo della liquidità; (6) ritardi e interruzioni nella consegna di materiali ed erogazione di servizi da parte dei fornitori; (7) sforzi di riduzione! dei cost i e ristrutturazione dei costi e risparmi, nonché altre conseguenze che ne derivano; (8) nuove opportunità di affari e di investimento; (9) i benefici previsti derivanti dall'allontanamento dalla diversificazione e dal bilanciamento delle operazioni tra linee di prodotto, regioni e settori; (10) l'esito di procedimenti giudiziari, indagini e altre contingenze; (11) presupposti relativi a piani pensionistici e contributi futuri; (12) l'impatto della negoziazione dei contratti collettivi di lavoro e delle controversie in materia di lavoro; (13) l'effetto dei cambiamenti delle condizioni politiche negli Stati Uniti e in altri paesi in cui operano Carrier e le sue attività, compreso l'effetto dei cambiamenti delle politiche commerciali statunitensi o del ritiro del Regno Unito dall'Unione Europea sulle condizioni generali di mercato, sulle politiche commerciali globali e sui tassi di cambio nel breve termine e successivamente; (14) l'effetto di modifiche alle normative fisca! li, ambie ntali, regolamentari (incluse, tra l'altro, le norme in materia di importazioni/esportazioni) e altre leggi e regolamenti negli Stati Uniti e in altri paesi in cui operano Carrier e le sue attività; (15) la capacità di Carrier di conservare e assumere personale chiave; (16) la portata, la natura, l'impatto o la tempistica dell'attività di acquisizione e dismissione, comprese, tra l'altro, l'integrazione delle attività acquisite con quelle esistenti e la realizzazione di sinergie e opportunità di crescita e innovazione, nonché la copertura dei relativi costi; (17) i benefici previsti della separazione; (18) la determinazione da parte dell'IRS e di altre autorità fiscali che la distribuzione o alcune operazioni correlate debbano essere trattate come operazioni imponibili; (19) rischi connessi all'indebitamento derivante dalle operazioni di finanziamento intraprese in relazione alla separazione; (20) il rischio che i costi derivanti da sinergie negative, i costi delle o! perazioni di ristrutturazione e gli altri costi sostenuti in relazione alla separazione superino le stime di Carrier; e (21) l'impatto della separazione sull'attività di Carrier e sulle sue risorse, sistemi, procedure e controlli, la distrazione dell'attenzione della dirigenza e l'impatto sui rapporti con clienti, fornitori, dipendenti e altre controparti commerciali. L'elenco dei fattori di cui sopra non è esaustivo né necessariamente in ordine di importanza. Per maggiori informazioni sull'identificazione dei fattori che possono far sì che i risultati effettivi varino sostanzialmente rispetto a quelli dichiarati nelle dichiarazioni previsionali, vedere la dichiarazione di registrazione di Carrier sul Modulo 10 e i rendiconti di Carrier sui moduli 10-K, 10-Q e 8-K depositati presso la SEC o forniti di volta in volta alla SEC. Qualsiasi dichiarazione previsionale vale solo alla data in cui viene rilasciata, e Carrier non si assume alcun obbligo di aggiornare o rivedere tali dichi! arazioni, sia a seguito di nuove informazioni, eventi futuri o altro, ad eccezione di quanto richiesto dalle leggi in vigore.

Logo - https://mma.prnewswire.com/media/985365/Carrier_Logo.jpg

 


Company Codes: NYSE:CARR, NYSE:UTX
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl