Prove di turismo sportivo con il ‘Trekking tra le Mura’ a Cori

28/set/2015 13:59:53 comune di cori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Turismo sportivo, buona la prima. Soddisfacente la partecipazione domenicale al Trekking tra le mura a Cori, una giornata all’insegna dello sport, della cultura e dell’enogastronomia di eccellenza. Accompagnati da una guida archeologica dell’Associazione ‘Arcadia’ ed una sportiva dell’Associazione ‘Essenza’, i presenti sono stati condotti trekkando alla scoperta della Città d’Arte e dei suoi principali siti dislocati lungo l’antica via sacra, risalita da valle a monte: piazza della Croce, Collegiata Santa Maria della Pietà, Sipportica, Ponte della Catena, Pozzo Dorico, Via delle colonne, Tempio dei Dioscuri, Complesso monumentale di Sant’Oliva, Mura poligonali e Tempio d’Ercole.

L’accattivante esperienza di trekking urbano entro i vicoli coresi, attraversando tre diverse epoche, Romana, Medievale e Rinascimentale, si è conclusa con un gustoso rinfresco offerto dal Ristorante Zampi, nei giardini vicini al suo locale, a base di prodotti tipici locali, che stanno conquistando i palati di tutto il mondo, protagonisti anche all’Expo 2015. Nel pomeriggio, per gli escursionisti hanno anche usufruito di un ingresso libero al Museo della Città e del Territorio. Per loro inoltre sconti presso i negozi convenzionati fino a Dicembre.

Questo è solo l’inizio del progetto “Singolar tenzone nelle terre dei Volsci, sulla Francigena e lungo l’Amaseno”, promosso dall’Associazione ‘Yes Europe’ e patrocinato da Regione Lazio, Provincia di Latina, Associazione europea delle vie Francigene, dai Comuni di Priverno, Amaseno, Prossedi, Roccasecca, Roccagorga, Maenza, Sonnino, Norma, Bassiano, Sermoneta, Cori, Rocca Massima. Altri eventi sportivi verranno organizzati nell’ambito di “Itinerandum: Francigena sport and tour”.

 

L’obiettivo ultimo è incrementare i flussi turistici di qualità, in linea con gli obiettivi della Regione Lazio, coerentemente con la strategia della Commissione Europea e i traguardi di Expo 2015. Far conoscere il Lazio ai visitatori locali, europei e internazionali attraverso una diversificazione dell’offerta turistica articolata, che includa nello specifico sport, cultura, natura, enogastronomia, rappresenta un modello di crescita sostenibile ed uno strumento di integrazione produttiva della filiera in grado di attrarre anche un pubblico di nicchia. La progettualità è stata premiata dalla Pisana tra le migliori idee di turismo sportivo ed inserito tra gli eventi di Lazio Expo 2015 (www.itinerandum.eu).

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl