Settembre, bene le prenotazioni di case vacanza (+5%)

L'amore degli italiani per la vacanza ad agosto non accenna a diminuire, anzi, ma il turismo settembrino è in crescita: secondo le stime di Casevacanza.it (http://www.casevacanza.it) - portale leader in Italia per gli affitti turistici e partner di Immobiliare.it - la domanda e le prenotazioni relative al mese di settembre sono in leggera crescita rispetto allo scorso anno, registrando un +5%.

Persone Francesco Lorenzani
Luoghi Roma, Italia, Russia, Puglia, Milano, Lazio, Toscana, Sicilia, Sardegna, Liguria, Svizzera, Germania, Emilia Romagna, Francia, Belgio, Inghilterra, Livigno, Cortina d'Ampezzo, Andalo, San Vito Lo Capo
Organizzazioni Feries
Argomenti commercio, economia, turismo

25/set/2015 11:27:32 Facile.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’amore degli italiani per la vacanza ad agosto non accenna a diminuire, anzi, ma il turismo settembrino è in crescita: secondo le stime di Casevacanza.it (http://www.casevacanza.it) – portale leader in Italia per gli affitti turistici e partner di Immobiliare.it – la domanda e le prenotazioni relative al mese di settembre sono in leggera crescita rispetto allo scorso anno, registrando un +5%.

In linea generale, le regioni che hanno ricevuto maggior riscontro a settembre sono quelle note per le loro località di mare, ma se la prima parte dell’estate è stata contraddistinta da una maggiore polarizzazione (con il grosso delle prenotazioni concentrato in Puglia, Emilia Romagna e Sicilia), adesso c’è spazio anche per altre regioni. La Puglia è comunque sempre prima, con il 15% di tutte le prenotazioni; a seguire troviamo la Toscana (13%), la Sicilia (12%), a pari merito la Liguria e la Sardegna (10%), il Lazio (7%) e l’Emilia Romagna (6%).

Ma quali sono state le località più prenotate? In questa più elevata capillarità delle prenotazioni, è un testa a testa tra le destinazioni più ambite: la più richiesta in assoluto è una destinazione montana, Livigno, che stacca tutte le altre pur con un prezzo medio richiesto per una settimana ben più alto della media. Siamo a 570 euro, contro i 400 euro che gli italiani alle prese con le vacanze a settembre hanno speso o spenderanno in media. Nessuno sconto, infatti, è riservato agli italiani che hanno puntato al fresco della montagna, tanto che per località di prestigio come Cortina d’Ampezzo si spendono in media 1.100 euro a settimana. Per le località di mare, le cose cambiano: i prezzi di settembre 2015, confrontati con quelli dell’alta stagione, sono diminuiti mediamente del 40%, con picchi del 50% in alcune località di Sardegna e Puglia.

La seconda località che, a settembre, ha ricevuto più prenotazioni è Milano: l’Expo sta dando i suoi frutti e le richieste non mancano, con prezzi medi che doppiano quelli dello scorso anno. Un appartamento con quattro posti letti in affitto per una settimana costa in media 930 euro.

Seguono, a stretto giro, un’altra destinazione montana (Andalo, con prezzo medio di 510 euro a settimana), Roma (630 euro a settimana) e San Vito Lo Capo – che registra prezzi da alta stagione per via del Cous Cous Festival.

 

«Se la prima parte di settembre è stata contraddistinta da un clima favorevole in molte regioni d’Italia ha dichiarato Francesco Lorenzani, Amministratore Delegato di Feries srl, proprietaria di Casevacanza.it anche le prenotazioni di case vacanza hanno visto numeri positivi. Buona la percentuale di turisti provenienti dall’estero, che a settembre sono circa il 20% del totale. Germania, Inghilterra, Francia, Svizzera, Belgio e Russia le nazioni da cui proviene la maggior parte della domanda.»  

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl