Che cos’è una droga sintetica?

23/lug/2020 21:25:36 BIZCOMIT.IT Contatta l'autore

Le droghe sintetiche vengono prodotte usando sostanze chimiche artificiali invece di ingredienti naturali.

Un certo numero di droghe sintetiche sul mercato, incluse l’Ecstasy, l’LSD e la metanfetamina, sono descritte in altri opuscoli della serie La Verità sulla Droga. Questo opuscolo fornisce la verità sulla “marijuana sintetica” (Spice o K2), gli “stimolanti sintetici” e una droga nota come “N-bomb”. Queste sono fra le droghe sintetiche note come “droghe ricreazionali”.

DROGHE RICREAZIONALI – UN ESPERIMENTO PERICOLOSO

Per comprendere che cosa sono la marijuana sintetica e i Sali da Bagno e come sono stati creati, prima di tutto devi sapere che cos’è una “droga sintetica”. Una droga sintetica è una versione sintetica (prodotta chimicamente) di una droga illegale che è stata leggermente modificata per evitare che venisse classificata come illegale. È in sostanza un esperimento condotto da un chimico per creare una nuova droga che può essere venduta legalmente (su Internet o nei negozi), permettendo agli spacciatori di fare soldi senza violare la legge. Quando le forze dell’ordine scoprono le nuove sostanze chimiche create in questo modo e le rendono illegali, i fabbricanti escogitano varianti modificate per aggirare la legge. In questo modo il ciclo si ripete.

Alcune di queste droghe vengono vendute su Internet o in certi negozi (come le “miscele di erbe da fumare”), mentre altre vengono camuffate come prodotti etichettati “non destinato al consumo umano” (come ad esempio “incenso di erbe”, “fertilizzanti”, “sali da bagno” o “detergente per gioielli”) per mascherare il loro scopo ed evitare le norme di salute e sicurezza.

A causa del crescente numero di sostanze chimiche che vengono sviluppate, i dipendenti da droghe ricreazionali non hanno alcun modo di sapere ciò che la droga contiene. Inoltre, poiché una piccola modifica apportata a una droga nota può creare (e spesso lo fa) una nuova droga con effetti molto differenti, i tossicodipendenti non possono predire l’impatto sulla salute delle sostanze che sperimentano.

Negli Stati Uniti sono state identificate dalle 200 alle 300 nuove droghe sintetiche tra il 2009 e il 2014, la maggior parte di queste create in Cina.1 Più di 650 nuove droghe sintetiche hanno inondato l’Europa negli ultimi dieci anni. Alcune contengono sostanze chimiche che non sono ancora state del tutto identificate e i cui effetti sul corpo umano e la mente sono sconosciuti.2

MARIJUANA SINTETICA, NON UNO “SBALLO NATURALE”

La marijuana sintetica, più comunemente nota come Spice o K2, è una miscela di erbe spezie che vengono spruzzate con una sostanza chimica con aspetti simili al THC, il componente che altera la mente trovato nella marijuana.

Le droghe sintetiche come la Spice e la K2 vengono spesso falsamente pubblicizzate come sballi “sicuri”, “naturali” e “legali”. La verità è che tecnicamente non sono legali e non sono assolutamente naturali o sicure.

Le analisi chimiche hanno dimostrato che, in tutti i casi, i componenti attivi di queste droghe sono sostanze chimiche sintetiche con effetti gravemente tossici. Oltretutto, dato che la composizione chimica dei prodotti venduti come Spice o K2 è ignota, i tossicodipendenti non hanno idea di quali sostanze chimiche stiano introducendo nel proprio corpo o quali saranno gli effetti. E, dato che le erbe e le spezie possono essere spruzzate in modo non uniforme, l’efficacia può variare enormemente.

La marijuana sintetica ha l’aspetto di foglie secche e spesso viene venduta in sacchettini di plastica argentea come incenso d’erbe o “potpourri”. Viene anche pubblicizzata in forma liquida da usare nei vaporizzatori.

La si fuma spesso sotto forma di spinelli, con le pipe o le sigarette elettroniche, e alcuni tossicodipendenti ci fanno il tè o la usano nelle ricette di dolci al cioccolato. Viene anche assunta in forma vaporizzata attraverso il naso o in forma liquida.

MARIJUANA SINTETICA: UNA BREVE STORIA

La marijuana sintetica, venduta come “Spice”, è apparsa per la prima volta in Europa nel 2004 e negli Stati Uniti nel 2008. Le sostanze chimiche usate per realizzare la marijuana sintetica sono state comunque create per scopi sperimentali decenni fa. Queste includono:

  • CP 47,497, che prende il nome da Charles Pfizer della Pfizer Pharmaceuticals, sviluppato negli anni Ottanta per uso nella ricerca scientifica.
  • HU-210 prende il nome dall’Università ebraica di Gerusalemme, dove fu sviluppata nel 1988. È dalle 100 alle 800 volte più potente della THC naturale (il componente che altera la mente, presente nella marijuana). 5
  • JWH-018 e altre varianti della serie JWH, che prende il nome del professor John W. Huffman della Clemson University, nella Carolina del Sud, creata nel 1995.

Nel 2010, la Drug Enforcement Administration degli Stati Uniti ha usato dei poteri d’emergenza per controllare queste sostanze chimiche, e nel 2012 è stata approvata una legge che vieta le sostanze trovate nella marijuana sintetica.

Chimici clandestini hanno allora sviluppato nuove droghe sperimentali, l’UR-144 e l’XLR11, che riproducono gli effetti della marijuana, per rimpiazzare le sostanze chimiche messe al bando. Nel 2013, l’UR-144 e l’XLR11, sono state dichiarate illegali, ma a quel punto si era affacciata una nuova generazione di marijuana sintetica. Il punto non è se queste droghe siano illegali. Gli studi mostrano che sono tossiche e pericolose.

Ci sono più di un centinaio di differenti varietà di “marijuana” sintetica che sono state create finora. Dato che il contenuto chimico di queste droghe cambia continuamente, chi le acquista non sa mai che effetto avranno sul corpo.6

*arresto cardiaco: improvviso e a volte temporaneo arresto del cuore  **abilità motorie: movimenti intenzionali dei muscoli per eseguire azioni specifiche

Noi volontari “Mondo Libero Dalla Droga” combattiamo affinchè queste droghe e tutte le altre debbano scomparire dalla faccia della terra ed aiutare i giovani a capire che queste sostanse non portano soluzoni ai loro problemi ma li amplificano una volta terminato l’effetto con un problema in più sull’esistenza del malcapitato e di chi gli sta accanto. L’umanitario L. Ron Hubbard scriveva: “si è constatato che il tossicodipendente non vuole essere tale ma vi è spinto dal dolore e dalla mancanza di speranza presente nel proprio ambiente”.

Spinti da queste parole vogliamo che la nostra prevenzione arrivi prima che gli spacciatori si avvicinano ai giovani, ignari di come il loro futuro andrà a finire usando sostanze stupefacenti .

Tutte le informazioni e materiali gratuiti si possono trovare sul sito: https://www.noalladroga.it L’associazione di prevenzione alle droghe rilascia le confereze gratuite in tutt’Ialia alle scuole, associazioni, parrocchie. Per info: info@diconoalladroga.org oppure mondoliberodroga@gmail.

*arresto cardiaco: improvviso e a volte temporaneo arresto del cuore  **abilità motorie: movimenti intenzionali dei muscoli per eseguire azioni specifiche

REFERENCES


1. “DEA News: Huge Synthetic Drug Takedown,” Drug Enforcement Administration news release, May 7, 2014.

2. Study by Recreational Drug European Network, 2013.

3. “Global Synthetic Drugs Assessment,” UN Office on Drugs and Crime, 2014.  4. “Acute Kidney Injury Associated with Synthetic Cannabinoid Use – Multiple States,” Centers for Disease Control and Prevention (CDC), 2012. 5. “Lab Results Confirm CBP in Ohio Discover Synthetic Narcotics in Incense Packets,” U.S. Customs and Border Protection, January 14, 2009. 6. “Comprehensive Drug Information on Synthetic Cannabinoids – ‘Spice’ and ‘K2’,” Hunterdown Drug Awareness Program, June 29, 2012.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl