Roma 2 Giugno: Sfilata Polizia di Stato

07/giu/2019 11:07:29 WEBTVSTUDIOS Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Per il terzo anno consecutivo è stata la Polizia di Stato a guidare il VII Settore nella consueta rivista del 2 giugno che si è tenuta su Via dei Fori Imperiali, a Roma, “L’Inclusione”. Video 

Roma 2 Giugno: Sfilata Polizia di Stato

Con il tema scelto per questa edizione si intende far riferimento ad un principio di unità tra tutte le forze del Paese, a partire da quelle Istituzionali che, come la Polizia di Stato, quotidianamente operano una significativa politica di inclusione.

Quest’anno, quale eccellente esempio di inclusione sociale, erano presenti nello sfilamento anche alcuni atleti del Settore Paralimpico Fiamme Oro, la cui attività è affidata a tecnici della Polizia di Stato che supportano gli atleti nel corso della loro attività paralimpica, diventata ormai una splendida realtà dello sport italiano. 

Quest’anno, al comando delle rappresentanze di tutte le componenti impegnate nell’area della sicurezza, delle emergenze e della cooperazione, il Dirigente Superiore della Polizia di Stato Dottoressa Lorena Di Galante, attualmente Capo del II Reparto della Direzione Investigativa Antimafia, che nel corso della sua carriera ha ricoperto importanti incarichi, tra cui Vicario del Questore di Trento e Vice Direttore dello Servizio Centrale Operativo.

Si ricorda che proprio quest’anno, inoltre, si festeggia il 60° anniversario dell’ingresso delle donne nella Polizia di Stato: nel 1959, infatti, fu istituito il Corpo di Polizia Femminile, che ha dato la possibilità alle donne di entrare a far parte dell’Istituzione, ricoprendo oggi a pieno titolo e a tutti i livelli un ruolo fondamentale. 

Lo schieramento della Polizia di Stato, al comando del Primo Dirigente Dottor Antonio Adornato, è stato aperto dalla Bandiera della Polizia di Stato, anche quest’anno decorata con medaglia d’oro al merito civile per le attività svolte dalla Polizia di Prevenzione e dalle D.I.G.O.S. che, con eccezionale valore, hanno profuso ogni energia nella lotta al terrorismo e all’eversione dell’ordine democratico, per la difesa dei valori e delle Istituzioni della Repubblica.

A seguire ben tre compagnie di poliziotti: la prima nella quale hanno sfilato i  Funzionari della Polizia di Stato in abiti civili e con la sciarpa tricolore, simbolo dell’esclusiva funzione di Autorità di Pubblica Sicurezza, che accompagna il Funzionario in ogni tappa della sua carriera, essendo testimonianza fedele della missione assunta all’atto del Giuramento; la seconda, novità rispetto agli anni precedenti, composta da Allievi Vice Ispettori della Polizia di Stato, provenienti dall’Istituto per Ispettori di Nettuno, che rappresentano il ruolo a sviluppo direttivo della Polizia di Stato, cui sono attribuiti compiti importanti nei settori investigativi, operativi e di gestione del personale; la terza rappresentativa di tutte le specialità e reparti speciali di cui la Polizia di Stato si compone. Tra le tante la Polizia Postale e delle Comunicazioni, il N.o.c.s., i Sommozzatori e la Polizia Scientifica.

Ricorre quest’anno, inoltre, il centesimo anniversario dell’aquila, emblema della Polizia di Stato che accompagna l’istituzione dal 1919, simbolo che si è radicato nella percezione e nella memoria dei cittadini con il suo portato di storia, valori, tradizione, ma anche sacrificio e abnegazione.

Le celebrazioni vedranno come protagonista la Polizia di Stato anche nel pomeriggio.

In occasione dell’evento “Montecitorio a Porte Aperte”, alle ore 14.00 a Piazza Montecitorio la Fanfara della Polizia di Stato, diretta dal Maestro Secondino De Palma, terrà un concerto aperto a tutta la cittadinanza. 

La Fanfara della Polizia di Stato, ha l’obiettivo di proseguire l’opera di promozione e diffusione dei valori della legalità attraverso la cultura musicale. Il suo repertorio spazia nei diversi generi, tra la tradizione ed il moderno, indice di un elevato grado di versatilità e professionalità. Attualmente, è composta da circa cinquanta musicisti. Il repertorio odierno prevede tra l’altro l’esecuzione dell’INNO NAZIONALE e dell’INNO EUROPEO. 

Questo pomeriggio ai Giardini del Quirinale, la Banda Musicale della Polizia di Stato diretta dal Maestro Maurizio Billi ha alietato i tanti cittadini presenti eseguendo alcuni brani di repertorio di Ennio Morricone, Oscar Navarro, Astor Piazzolla e tanti altri.

La Banda Musicale della Polizia di Stato, è un importante veicolo di divulgazione della musica in Italia e all’estero. Con un vasto repertorio, che comprende, oltre alle tradizionali marce militari, anche brani originali e trascrizioni di musica classica e contemporanea, la Banda contribuisce ad avvicinare i cittadini, attraverso la musica, al concetto di “polizia di prossimità”.

Tutti i diritti sono riservati. il video non deve essere utilizzato in nessun caso senza autorizzazione scritta dell’autore.
Info e materiale video e fotografico webtvstudios@gmail.com 
http://www.webtvstudios.it

Vi aspettiamo sulla pagina Facebook!

► Facebook : https://www.facebook.com/webtvstudios
► Instagram: https://www.instagram.com/webtvstudios
► Twitter: https://twitter.com/webtvstudios
► Sito: http://www.webtvstudios.it
► Sito: http://www.romavideoeventi.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl