Colori, mura, fantasia e arte: torna ad agosto “The Magic Castle Gradara”

06/lug/2018 08:51:12 Skema Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Per quattro giorni (5-8 agosto) il “borgo dei borghi” italiani si trasforma nell’incantato palcoscenico di maghi, folletti, artisti circensi e di strada in arrivo da tutto il mondo. A Gradara un festival magico dedicato a bambini, famiglie e adulti che non hanno smesso di sognare. Nell’edizione 2017 più di 30 mila presenze.
Gradara, 5 luglio 2018 – È uno dei luoghi più belli del nostro Paese. Sono le mura dell’amore tra Paolo e Francesca, cantato da Dante Alighieri nella sua “Divina Commedia”. Un castello bellissimo immerso in centinaia d’anni di storia, che si è appena aggiudicato l'edizione 2018 del premio “Il borgo dei borghi” italiani, organizzato ogni anno su Rai3 dalla trasmissione “Kilimangiaro”.
Uno scenario unico, destinato ad accogliere per il quinto anno consecutivo, 5-8 agosto, “The Magic Castle Gradara”. Una kermesse tra arte, fiabe fantasia, spettacolo e teatro, pensata per un pubblico senza età da 0 a 100 anni. Perché se i bambini sono i veri “principi” della manifestazione, tantissimi sono stati gli adulti che hanno apprezzato gli spettacoli. Quelli che non hanno smesso di sognare o non vogliono perdere l’occasione di seguire un cartellone con spettacoli e concerti dal vivo, artisti di strada e di teatrodanza, performer, maghi e artisti circensi.
“The Magic Castle Gradara” è, infatti, un enorme contenitore di arti sceniche e visive a cui partecipano artisti di respiro internazionale e in grado di richiamare turisti italiani e stranieri alla scoperta di una collina e un borgo medioevale fortificato tra i meglio conservati d'Italia. “Le strade, le piazze, il borgo costruito nel 1150 dalla famiglia dei De Griffo non sono una semplice cornice, ma gli elementi della nostra narrazione/spettacolo – spiegano Marcello Franca, art director, e la Pro Loco di Gradara, organizzatori dell'evento, patrocinato dal Comune di Gradara – sono le quinte di un teatro a cielo aperto dove incontri draghiv, elfi, folletti, funamboli, mangiatori di fuoco e trovatori, interpretati e resi vivi e reali da artisti di tutto il mondo. Un racconto da seguire ogni girono da tardo pomeriggio e fino allo scoccare della mezzanotte”.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl