Lo Chef del Ristorante di Pesce Trattoria Sabbia Di Mare lancia i consigli della cucina mediterranea

07/giu/2018 19:38:10 BIZCOMIT.IT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Gli Chef dei Ristoranti di pesce, di solito sanno come mangiare, per questo sanno anche cucinare ed uno dei segreti che custodiscono in cucina, parte propriamente dagli ingredienti utilizzati che devono essere rigorosamente freschi e saporiti, frutto di ricerche accurate presso i migliori fornitori di alimenti, e si potrà essere certi che saranno buoni anche per i commensali.

Ovviamente tutti sappiamo che la cucina tradizionale italiana segue il modello mediterraneo, si concentra su ingredienti semplici, interi e naturali, essendo anche una delle diete più sane del mondo. Per questo la ricerca degli ingredienti è importante, un passo necessario per trovare alimenti naturali, soprattutto, perché i benefici di un modello alimentare in stile mediterraneo e salutare, può includere anche una perdita di peso, un migliore controllo dei livelli di zucchero nel sangue e un ridotto rischio di depressione.

Quindi uno Chef di un Ristorante di pesce vorrà anche proporre un menù che tutto si potrà dire, tranne che faccia aumentare il giro vita della propria clientela, senza tralasciare comunque i buoni sapori che il palato gradisce assaporare, che sia allo stesso tempo pieno di proprietà che migliorano la salute e che spezzano le malattie.Ristoranti di Pesce

Allora è un’ottima abitudine rifinire sempre un buon piatto di pesce con una dose di olio extravergine d’oliva a freddo, di media alta qualità, perché oltre al buon sapore, ogni due cucchiaini di olio extravergine di oliva che si ingeriscono seguendo una dieta di tipo mediterraneo, cala del 10 per cento il rischio di incorrere in malattie cardiovascolari. L’olio extra vergine di oliva è ricco di acidi grassi mono insaturi, così come vitamina E e altri composti salutari che riducono l’infiammazione e prevengono la formazione di placche arteriose, così come riportano i ricercatori. Ancora meglio: l’olio è legato alla migliore sensibilità all’insulina, alla regolazione della glicemia e alla pressione sanguigna, quindi questo si può proprio definire un cibo intelligente per il cuore da abbinare ad una pietanza ben cucinata di pescato fresco di giornata.

I piatti di pasta abbinati al pesce sono da sempre molto deliziosi quando cucinati con sapienza, allora forse sarà necessario anche sapere che bisogna evitare di temere i carboidrati per paura di prendere peso! Infatti uno studio del 2016 ha rilevato che i mangiatori di pasta nelle popolazioni mediterranee hanno maggiori probabilità di avere una circonferenza della vita inferiore a chi effettua una dieta differente e non sorprenderà di certo sapere che erano anche più propensi a consumare più quantità di prodotto, come olio d’oliva, pomodori, aglio e formaggio.

In diverse pietanze di pesce, l’uso dell’aglio è ricorrente, più abbondante per gli amanti del genere, meno presenza invece quando necessita quel tocco in più per donare il giusto aroma. Non c’è vergogna in un piccolo spicchio d’aglio, il bulbo pungente ha una lunga storia di utilizzo per le sue proprietà medicinali, tanto da contenere un composto chiamato allicina, che è stato utilizzato per aiutare i vasi sanguigni a rilassarsi (così il sangue può fluire liberamente) ed impedire alle piastrine di aggregarsi. I composti di aglio hanno più vantaggi, possono bloccare la crescita delle cellule tumorali per proteggersi dal cancro e ridurre i livelli di glucosio nel sangue per ridurre il rischio di diabete, secondo una ricerca fatta nel 2014.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl