Festa/Evento per i novantanni di un cantore di Carpino

20/feb/2006 06:26:56 Ufficio Stampa Antonio Piccëninnë Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Festa/Evento per i novantanni di un cantore

L'Ass. Cult. Carpino Folk Festival - L'ass. Cult. Cantori di Carpino - La
Pro-loco di Carpino
con il patrocionio del Comune di Carpino e della Provincia di Foggia
presentano
90 ANNI SUONATI BENE
Lunedì 20 febbraio 2006 Carpino - Foggia

Anche grazie alla sua memoria non si sono perse nel tempo quelle
tradizioni che hanno reso Carpino il punto di riferimento della musica
popolare italiana.
Con la musica di Antonio Piccininno, il ritmo delle sue “castagnole” e la
sua voce è come entrare in un circuito magico, primordiale. Ti senti
proiettato in un mondo scomparso ma che senti rivivere in te, in una sorta
di metempsicosi che ti fa ritornare quello che forse un tempo, in un’altra
vita, sei stato. Sonetti provenzali, suggestive serenate, tenere ninne
nanne, lo struggente "planctus Mariae" del giovedì santo, tutto questo è
“zio Antonio” classe 1916, pastorello, come ama definirsi durante i
concerti quando con i suoi “sonetti” alla “rodianella” e alla “viestesana”
s'impone all'attenzione degli ascoltatori per il suo carattere
estemporaneo, che lascia trasparire come questi canti sgorghino
naturalmente dalla vita di campagna, nutrendosi della sua ritualità e
della sua genialità.

Articolazione Giornata

Ore 18:00: Piazza del Popolo
Omaggio del Corpo Bandistico Città di Carpino diretto dal M° Giovanni Iacovone

Ore 19:30: Villa Costanza
Proiezione del Film CRAJ (domani)
Incontro con Teresa de Sio (Protagonista e Autore)
e Antonio Piccininno (Protagonista)

Ore 21:00: Villa Costanza
Incontro/spettacolo con
I Cantori di Carpino
Omaggio al M° Antonio Piccininno

Ore 22:00: Villa Costanza
Taglio della torta e gran finale con la Ninna Nanna eseguità dalla voce di
Antonio Piccininno.

Durante la serata ci saranno interventi di ospiti a sorpresa del mondo
dello spettacolo e della carta stampata, inoltre sarà allestito un
servizio buffet di prodotti tipici organizzato dalla locale Pro-Loco.



Tutto ciò in attesa degli esiti dell’istruttoria della Regione Puglia sul
progetto del Carpino Folk Festival 2006, presentato il 15 settembre scorso
come da Deliberazione della Giunta Regionale 7 dicembre 2004, n. 1891 in
ottemperanza a quanto disposto dalla “L.R. n. 6/04, art. 14 - “Programma
della attività culturali per il triennio 2004/ 2006”.

L’istruttoria come da regolamento sarebbe dovuta terminare nel mese di
gennaio di codesto anno per consentire a tutti soggetti che operano
nell’ambito della cultura di poter pianificare e quindi organizzare e
gestire le proprie attività.

Di norma solo dopo le decisioni regionali, arrivano quelle di tutti gli
altri enti territoriali locali.



“Non è possibile organizzare manifestazione complesse come quelle del
Carpino Folk Festival senza conoscere il budget a disposizione - cosi dice
Giuseppe G., simpatizzante e volontario che ogni anno, da ormai dieci
anni, rinuncia ad almeno 15 giorni di ferie per aiutare l’organizzazione
del festival -. Ogni anno è la stessa musica, ma non quella che vorremo
ascoltare, ogni anno tutti soggetti che operano nell’ambito della cultura
conoscono gli esiti dell’istruttoria dei funzionari e della giunta
regionale dopo che l’evento si è svolto. Ad es. nel 2005 le approvazioni
sono arrivate il 7 di ottobre, quando ormai tutti o quasi gli eventi più
importanti della Puglia sono da tempo terminati”.

“Bisogna fare sistema - Mattia Sacco, Presidente dell’ Ass. Cult. Carpino
Folk Festival - cosi ci viene detto, noi vorremo che le cose stessero in
questi termini. Rileviamo, tuttavia, che nonostante i buoni propositi
politici (partecipazione, coinvolgimento ecc. ecc.), i finanziamenti,
sempre minori nel corso degli anni, tardano ad arrivare. Noi operatori
culturali compiamo tutti gli adempimenti richiesti dalla legge regionale e
nei termini in essa previsti, seguiamo la “via ordinaria” come spesso ci
viene detto, e non ci resta che sperare. Il grande rammarico è di non
riuscire a realizzare con qualità ed efficacia quanto sarebbe possibile
fare, date le potenzialità delle tradizioni e dei prodotti della nostra
amata terra”.

Carpino, domenica 19 febbraio 2006

Ufficio stampa Ass.Cult. Carpino Folk Festival - trattino


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl