S O N A R - LA CASA DELLA MUSICA - Programma in dettaglio 24 - 26 febbraio + anticipazioni - CON PREGHIERA DI PUBBLICAZIONE

22/feb/2005 15:13:34 Anomalia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Da: FAB FOETUS

Con preghiera di pubblicazione
Vi prego per quanto possibile di dare il massimo risalto


SONAR la casa della musica


Presenta:

S O N A R

Località Molinuzzo 3 – Gracciano – Colle Val D’elsa (SI)

APERTO VENERDì E SABATO : CONCERTI DAL VIVO E DISCOTECA


Fino alle ore 23.30  - Ingresso Gratuito
Fino alle ore 01.00  - 5 euro con consumazione
Dalle ore 01.00 - 7 euro con consumazione
Altre Riduzioni Valide: Associazione Mosaico


Giovedì 24 Febbraio [ SONARlive VERY SPECIAL EVENT!!!! ]

“SENSAZIONALE DATA ZERO DEL PRIMO TOUR DA SOLISTA DEL EX CANTANTE DEI 99 POSSE”
LA SENSUALISSIMA VOCE DI:


MEG

MEG (Maria Di Donna) nasce a Napoli da una famiglia dove si respira musica a 360°: dalla canzone napoletana a quella italiana degli anni '70, dal jazz al pop dei Beatles, dalla samba alla canzone di protesta; questa mistura musicale, unita allo studio del pianoforte, influenzerà inevitabilmente la sua successiva produzione musicale.

Nel '94, durante l'occupazione dell' universita'di lettere, entra nei 99 Posse, dando una svolta nodale alla propria vita, e a quella del gruppo.

Nel 2001 realizza con Marco Messina il progetto Nous, componendo la colonna sonora per lo spettacolo teatrale "Dentro la tempesta", della compagnia sperimentale Krypton, tratto, appunto, da "La tempesta" di William Shakespeare. I Nous prendono attivamente parte allo spettacolo: eseguono le musiche in scena e Meg recita nel ruolo di Ariel. Nel 2002 esce dei Nous il cd “La tempesta”.

Negli anni, varie e multiformi sono le collaborazioni con altri musicisti: dai Subsonica ai Tiromancino, da Pino Daniele a Roy Paci, dalla Nuova Compagnia di Canto Popolare a Speaker Cenzou, dai Retina.it ai Technophonic Chamber Orchestra. Oggi, 2004: approfittando della pausa meritatissima che i 99 si sono concessi, Meg ha terminato la lavorazione al suo primo disco solista.


INGRESSO 5 EURO CON CONSUMAZIONE

INFO LINE 0577/909181 328/ 1114858

http://www.m-e-g.it/



Venerdì 25 Febbraio [ B-side@SONARlive ]
[
ONE DIMENSIONAL MAN From Torino + OSHINOKO BUNKER ORCHESTRA From Firenze Live Alternative Rock + Dj set rock: SpikeS ]


ONE DIMENSIONAL MAN

One Dimensional Man nascono nei primi mesi del 1996 da un idea di Pierpaolo Capovilla, voce e basso del gruppo, e di Massimo Sartor, chitarrista. Ai due, che inizialmente lavorano arrangiando le musiche con l'aiuto di una drum-machine, si aggiunge presto Dario Perissutti: proveniente da esperienze diverse con gruppi dell'area indipendente veneziana in qualità di chitarrista, con One Dimensional Man approda alla batteria.
Al trio di musicisti si aggiunge poi Ugo, manager della rock band torinese Fluxus e conosciuto con questi durante le prime attività del gruppo, che si occupa di ogni aspetto organizzativo. Negli ultimi mesi del '96 One Dimensional Man propongono alcuni pezzi alla Wide Records di Pisa, che risponde positivamente alle proposte del gruppo.
L'album di debutto, omonimo, esce nel Maggio '97 e contiene 13 tracce al vetriolo, caratterizzate da un sound molto rumoroso, violentemente ritmico, privo di compromessi. Il disco, alla sua uscita, ottiene subito e inaspettatamente il favore pressoché unanime della critica. Dall'uscita del disco alla fine del '98 One Dimensional Man suonano più di 100 concerti in Italia, Slovenia, Croazia, Repubblica Ceca e Repubblica Slovacca. Da segnalare alcune gigs importanti con Blonde Redhead, The Cows, Kepone, Fluxus, Uzeda; più recentemente (Agosto-Settembre 1999) con Deus e Jon Spencer Blues Explosion.
Nel Luglio del '98 Massimo lascia il gruppo e viene subito sostituito da Giulio Favero, giovane chitarrista dell'area indipendente padovana e già batterista di Geyser. Con Giulio, One Dimensional Man si rivolgono ora verso un sound più attento alle tradizioni del blues originario e del migliore rock anni '80 (Birthday Party, Cramps, Scratch Acid, Butthole ...), e propongono uno show basato su armonie blues fortemente ricontestualizzate. Il nuovo album di One Dimensional Man si intitola 1000 Doses Of Love: prodotto da Wide Records, è uscito nel Gennaio 2000. Il secondo disco esprime molto bene la svolta che il gruppo ha voluto imprimere alla propria musica: nove canzoni molto diverse, ma fra loro collegate da un sottile filo conduttore che rende il nuovo lavoro quasi un disco a concetto! Ognuna di esse è infatti una canzone d'amore, di fallimento, di fuga. Nove piccole catastrofi sentimentali.
Settembre 2001:dopo 2 anni e 80 concerti alcuni con Teraphy,Demolition Doll Rods,Delta 72,Jon Spencer (2° volta!) e Melvins la band si chiude al Red House Recording Studio di Senigallia per registrare il terzo disco, You Kill Me, uscito a novembre 2001 per Gamma Pop.Disco decisamente più maturo e universale che li porterà in tour in tutta Europa consacracrandoli definitivamente come una delle migliori band italiane in circolazione.

OSHINOKO BUNKER ORCHESTRA

Oshinoko Bunker Orchestra nasce a Firenze nell’anno 2003.

Nuovo progetto per due terzi dei De Glaen, band di rock non troppo ortodosso attiva dalla meta’ degli anni novanta
Due dischi pubblicati, il primo autoprodotto distribuito da Flying Rec. ( De Glaen 1996 ), il secondo prodotto da Cockney/Sony ( De Glaen 1998 );piu’ di duecento concerti in tutta la penisola e oltre, varie apparizioni tv e radio, la produzione di tre videoclip e di vari remix ( Marco L. Lega e Paolo Favati ) ed un tour insieme allo scrittore bolognese Enrico Brizzi con il progetto Sub-booteo experience ( primavera 1997 ); tutto cio’ rappresenta la storia del gruppo fino all’estate 2000.
Dopo tre anni di silenzio nasce questo nuovo progetto.
Sempre meno ortodosso.

Sempre di rock si tratta.
Sempre di viscerali tensioni si parla.

Esordio discografico su etichetta Anti Dot indipendente fiorentina che ha gia’ pubblicato gli interessanti dischi d’esordio di Bobby Tumultous e Zenerswoon ( coprodotto con Stoutmusic ).
Registrato e mixato da Sonic Saboteur al Bunker di Firenze.
Rock energico, minimale, nervoso che a tratti si fa psicotico nella ricerca ossessiva di suoni e rumori in ripetizione.
Quasi totale assenza di forme melodiche o almeno riconoscibili come tali.....
Sonorita’ intense e mai banali...
Ascoltare per credere.

Oshinoko Bunker Orchestra : vanni bartolini-chitarre
                                                lorenzo moretto-batteria
                                                francesco fusi-basso.chitarra.voce


Sabato 26 Febbraio [ The URTOVOX Night ]
[
A TOYS ORCHESTRA From –  + Dj set rock: SpikeS ]
Il primo nucleo degli A Toys Orchestra nasce nell'estate del 1998, dalle ceneri del gruppo post-punk Mesulid.
La line-up è composta da Enzo Moretto (Voce,chitarre,piano,synth),Ilaria D'Angelis (Voce,synth,chitarra,basso), Raffaele Benevento (basso,chitarre) e Fabrizio Verta (Batteria).
Con questa formazione i 'Toys Orchestra' (ancora senza la 'a') , registrano il primo demo, Demolition of the infancy, con il quale vengono notati dall'etichetta milanese Fridge Records che include uno dei brani del demo, God's Beard, sul quinto volume della compilation 'Soniche Avventure'. Cambiato il nome in 'A Toys Orchestra', il gruppo partecipa anche al concorso 'Gruppo Soniche del 2000', indetto da Sony/Fridge e Radio Rock Fm, e vince il premio come miglior demo.
La Fridge decide allora di pubblicare il loro primo disco, Job, che esce sul mercato a Giugno 2001.
L'album ottiene ottimi consensi da parte della critica di settore, catapultando gli A Toys Orchestra tra le promesse dell'indie rock italiano. Con l'ingresso di Fausto Ferrara (pianoforte, synth ed elettronica) la band sdogana l'indie rock più tradizionale di stampo Pavement per accogliere nuove influenze, come è evidente dalle nuove composizioni del gruppo. Il 10/08/03 Partecipano e vincono MusicalBox,notturno musicale, Festival ospitato nell'ambito della famosa rassegna Frequenze Disturbate. A Ottobre il sito MusicBoom rende disponibile in download Let it...boom, compilation tributo ai Beatles alla quale partecipa il meglio dell'underground italiano. Anche gli A Toys Orchestra sono presenti con una rivisitazione in chiave indie del brano 'I Am The Warlus', acclamato dalla critica di settore come uno degli episodi migliori dell'intero lotto di brani, tant'è che risulta uno di quelli maggiormente programmati dalle radio di tutta Italia.
Nell'autunno del 2003 la band lascia la Fridge per passare alla Urtovox, iniziando a lavorare concretamente al nuovo album , che viene registrato e mixato presso l'alpha departement del groove studio di Bologna dalla sapiente mano di Giacomo Fiorenza, con la produzione artistica di Paolo Naselli flores .
Il disco ,dal titolo cuckoo boohoo ,uscirà a metà settembre 2004 oltre che in italia anche in Germania Austria e Svizzera e verrà accompagnato dalla presentazione del videoclip della Little track/Peter Pan Syndrome presente nel cd in versione rom track.


[ PROSSIMAMENTE ]


Venerdì 4 Marzo [ SONAR Indipendent Rock ]
[
ROSARIA DE SOUZA + Dj set rock ]


Sabato 5 marzo [ SONAR INDIE FESTIVAL ]


Venerdì 11 Marzo [ SONAR Indipendent Rock ]
[
CAYO ROSSO From Firenze Live Alternative rock+ Dj set rock ]
I cayo rosso nascono nel 1995 in occasione del "Rock contest" organizzato da una radio locale toscana. La band fu inoltre scelta nel '95 per aprire il concerto dei Radiohead tenutosi all'auditorium Flog di Firenze. Attualmente la band si esibisce nei locali italiani.....dove suonano i Cayo Rosso c'e' una festa!


Sabato12 marzo [ SONAR Indipendent Rock ]
[ LA ZURDA ]


Venerdì 18 Marzo [ SONAR Indipendent Rock ]
[
DEROZER From Vicenza Live Punk Rock+ Dj set rock ]
Se per un qualsiasi motivo, si rendesse necessario datare con precisione, la nascita dei DEROZER credetemi ragazzi l'operazione si rivelerebbe impossibile. Per capire cio' e' necessario fare un salto nel tempo di circa 15 anni e tornare quindi ai tempi della prima repubblica, dei WRETCHED, del VIRUS e del Granducato HXC. Correva infatti il 1986 quando il gruppo Hard Core Vicentino di denominato I-DENY da alla luce un favoloso quanto raro singolo dall'omonimo titolo. La band e' composta da quattro loschi individui, i cui nomi sono Freddy alla voce, che ritroveremo piu' tardi come chitarra dei gloriosi Think Twice, nonche di nuovo come voce solista in altri ottimo progetti come ad esempio gli Snowfall; alla chitarra un altro personaggio tornato da poco a ricalcare le scene con i suoi Vampirestri ovvero Marcello ed infine al basso Giulio ora Tour Manager dei DEROZER, e alla batteria Spasio. Dopo il gia' citato singolo la band resta unita soltanto per qualche mese, e qui' inizia una girandola di cambi di formazione talmente lunga e veloce che gli stessi protagonisti di allora stentano a ricordarsi i nomi di tutti i membri che parteciparono a quello che per il momento chiameremo ancora come progetto I-DENY. La band patisce soprattutto l'uscita dal gruppo di Freddy che essendo anche coautore dell'allora mitica fanzina All Out Attack era l'unico a sbattersi per procurare i contatti necessari a suonare dal vivo. Verso la fine del decennio e precisamente nel 1989 in un fottuto bar di periferia Spasio incontra uno dei primi Punk rockers vicentini tale Mendez (cosi' soprannominato a causa di un baffetto alla chicana portato sopra le labbra). La formazione a questo punto non si chiama piu' I-DENY ma nemmeno DEROZER, siamo in una di quelle fasi embrionali che tutti coloro che hanno una band hanno passato, ovvero chi siamo e cosa facciamo. Nel 1990 entra nella band colui che sara' il primo chitarrista ufficiale dei DEROZER tale Domenico che vi fara' parte fino al 1993. A questo punto il progetto inizia a prendere corpo, i ragazzi suonano Punk Rock, suonano cover dei Ramones dei Germs e pezzi propri. Agli inizi degli anni 90 entra nel progetto un personaggio che si rivelera' molto importante ovvero Davide, che sara' in futuro soprannominato "Il Rozzo". Nel 1991 ci sono quindi Spasio alla batteria ed alla voce, Mendez al basso, Domenico alla chitarra e Davide alla voce. Nascono ufficialmente i "DEROZER". Ricominciano i concerti e la produzione di pezzi propri inizia ed essere proficua tanto da spingere la band all'ovvia conclusione, registrare il tutto su un demotape. I DEROZER provano duramente 3 , 4 volte alla settimana, ma purtroppo le difficolta' portate da questo grosso impegno fanno si che si creino della tensione all'interno della band. Nel frattempo esce il demotape omonimo con la mitica copertina raffigurante un martello pneumatico, il disegno e' fatto a mano e scelto durante una sbronza collettiva a dir poco colossale, per molti non sembra un martello ma bensi' una siringa. Esce il demo e la tensione all'interno della band esplode Davide e Domenico escono dalla band.
Nel 1993 Seby suona la chitarra con un gruppo Hard Core di Vicenza gli "STRANGE CORNER" gruppo eccellente tuttora super attivo. Tuttavia Seby segue da qualche anno i DEROZER essendone un fan e quando Spasio e Mendez gli chiedono di entrare nella band il gioco e' fatto. Ci troviamo quindi nel Settembre del 1993 quando nasce ufficialmente quello che tuttora e' uno dei migliori combi Punk Rock d'Europa. Seby prende per mano la band e inizia a spedire il demo a destra e a manca, i risultati sono grandiosi ed i DEROZER iniziano a suonare fuori dalla provinca dalla regione fino a varcare i confini nazionali. Il pubblico dei DEROZER cresce numeroso, tanto che quando partecipano al Vinile Rock Contest arrivano ultimi per la critica ma primi per il pubblico, tanto da avere diritto a partecipare all'omonima compilation. I Derozer ora compongono velocemente e nel 1994 sono pronti ad entrare di nuovo in studio. Esce cosi' "144" uno dei primi singoli della nuova era Punk Rock nazionale. Le 1000 copie autoprodotte si esauriscono quasi immediatamente ma la versione in vinile non verra' mai piu' ristampata. Tra una sbronza e l'altra tra un concerto ed una partita di calcio i DEROZER continuano a produrre, tanto che nel 95 sono pronti ad entrare di nuovo in studio per registrare il loro primo album intero "BAR". La lavorazione dell'album comporta sacrifici notevoli e i nostri eroi si trovano spesso a combattere contro un nemico comune e cioe' l'alcool. Purtroppo Spasio perde la partita e dedica piu' tempo al suo "hobby" che alla band, tanto da ricevere l'aut-aut da Mendez e Seby. Si accomoda cosi' alla batteria un tale di nome Gino Rakas nato a Chicago, terra natale del mitico Ben Weasel, leader storico dei mitici Screeching Weasel. Nel Gennaio del 96 esce cosi' finalmente "Bar" e le mille copie stampate si esauriscono immediatamente, incredibile ma vero non verra' ristampato prima del 1998. Sull'onda del nuovo album i DEROZER suonano ovunque in Itaslia e all'estero in Germania, Croazia, Svizzera e Slovenia. Moltissime etichette chiedono pezzi ai DEROZER per compilation nazionali ed estere e la DEROZER ARMY cresce di concerto in concerto. Il 97 e' un anno di transizione, i moltissimi concerti limitano il tempo per la produzione di nuovi brani e cosi' in quell'anno escono solo pezzi gia' editi su compilation. Solo tre sono i pezzi nuovi registrati in quell'anno e saranno destinati ad un 7" prodotto dalla "Rational Inquirer" di Miami. I contatti con Spasio sono nel frattempo rimasti buoni e tornato in granforma, si riaccomoda alle spalle di Mendez e Seby. La cosa viene presa in comune accordo con Gino diventato nel frattempo papa'. Spasio si reintegra nella band in un nanosecondo, tanto che i nostri nel Marzo del 98 sono gia' in studio per registrare il secondo album dal titolo "Alla Nostra Etc".
Alla nostra eta' e' recensito come disco del mese su numerosi magazine nazionali e anche all'estero le recensioni sono buone. Naturale conseguenza raffica di concerti e discrete vendite. IL pubblico ai concerti e' sempre piu' numeroso ed affezzionato. Il tuor a supporto dell'album e molto lungo, l band si esibisce in tutti i principali club e centri sociali della penisola. Inizia inoltre la collaborazione con l'etichetta Tedesca Mad Butcher che partecipera' alla produzione dell'album in versione vinile, e sara' fedele compagno dei DEROZER fino ad oggi. Grazie a quest'ultima collaborazione, aumentano le presenze della band in Europa che arrivano ad esibirsi fino in Norvegia. Nel 1999 viene ristampato il primo singolo 1.4.4. con l'aggiunta di qualche inedito. Stampato in versione minicd con copertina in cartone si esaurisce ovviamente in pochissimo tempo. Nell'Agosto del 2000 i Rozzi si ritrovano nuovamente in studio, questa volta a Paderborn in Germania dove vedra' la luce il terzo album dal titolo "Mondo perfetto". La produzione e' sempre affidata a Kob & Mad Butcher e le prime tremila copie stampate si esauriscono in un paio di giorni. L'album esce ufficialmente il 15 Novembre del 2000 ed il tour di supporto inizia il 05 Gennaio 2001 con un concerto al mitico "Ya Basta" di Vicenza. Il tour promozionale dura circa tre mesi in cui i DEROZER sono affiancati dai Melt.


marzo/aprile/maggio


ELETTRO MUSIC: SPECIAL GUEST t.b.c.

A JOY DIVISION TRIBUTE t.b.a.

SELEZIONI EMERGENTI SONAR CONTEST 2005 t.ba.

JAMES TAYLOR QUARTET  t.ba.

BANDA BASSOTTI t.ba.

THE SELECTER t.ba.

TRHEE SECOND KISS t.b.c.

THE FABULOUS MACELLERIA ETTORE STORY ROCK t.b.c.

INCONTRARTE 05 ESPRESSIONI IN MOVIMENTO t.ba.




.:COME RAGGIUNGERE IL SONAR:.

DA NORD >>> Autostrada A1 (Milano/Roma) uscita Firenze Certosa; Raccordo Autostradale Firenze/Siena - uscita Colle di Val d'Elsa Sud direzione Grosseto S.S. 541; dopo 4 km, oltrepassato il centro di Colle di Val d'Elsa e subito dopo essere entrati nella frazione 'Gracciano' troverete sulla destra l'indicazione per il SONAR.



DA SUD >>> Autostrada A1 (Roma/Milano) uscita Val di Chiana direzione Siena; oltrepassare Siena seguendo la direzione per Firenze Raccordo Autostradale a 4 corsie; uscire a Colle di Val d'Elsa Sud direzione Grosseto S.S. 541 (Strada dei Cappuccini); dopo 3 km, subito dopo essere entrati nella frazione 'Gracciano', troverete sulla sinistra l'indicazione per il SONAR.

_______________________________________________________________

http://www.sonarlive.it/

_______________________________________________________________
Questo messaggio ti viene inviato in osservanza della legge 675/96 sulla tutela dei dati personali. Se non sei interessato a riceverlo (o la consideri un'invasione per la tua privacy), ti basterà inviare una e-mail avente come oggetto la dicitura cancella. Non riceverai più alcun messaggio. Ricordati di usare lo stesso nome e la stessa e-mail con cui risulti iscritto.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl