Viaggi bleisure: trend in Europa e Medio Oriente

24/gen/2019 16:09:56 switchup Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Da tendenza, i viaggi bleisure sono oggi una realtà consolidata in moltissimi Paesi del mondo.

 

Secondo una ricerca di Sap Concur Travel and Expense negli ultimi due anni i viaggi bleisure sono quasi raddoppiati (+46%). Il mix di turismo, leisure e business è diventato praticamente una routine nelle aziende dell’area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa), e sono proprio questi tre elementi a generare una sempre nuova e attraente offerta di pacchetti incentive. Tra le mete più gettonate dai business traveller di mezzo mondo troviamo Tel Aviv, Londra, Parigi, Dubai e Francoforte.

Questo trend, che presenta aumenti a doppia cifra dal 2016, ad oggi non è guidato soltanto dalle grandi aziende: la combinazione tra viaggi di lavoro e viaggi di piacere, infatti, è diffusa anche tra i dipendenti delle piccole e medie imprese. La ricerca certifica che nei Paesi Emea il 27% dei viaggiatori ha incluso nel proprio ultimo viaggio di lavoro la notte del sabato, rispetto al 19% certificato negli Usa.

Il trend dei viaggi bleisure si sta sviluppando in tutte le generazioni. In media, i millennial rappresentano la maggiore fetta di questa tipologia di viaggiatori: il 38% dei viaggi inclusi in questa categoria sono intestati a loro. Ma anche la Generazione X e i Baby Boomers, entrambe con una quota del 31%, non si distaccano di molto, mentre la Generazione Z, per ora, non sta dimostrando nessuna particolare preferenza quando si tratta di viaggi di lavoro.

 

I viaggi bleisure contro il burn-out

Gli incentive in generale, e in particolare i viaggi bleisure, rappresentano non solo il premio per il dipendente produttivo, ma anche un modo per guarire dallo stress lavorativo. In Italia sono quasi 2 milioni i dipendenti a rischio burn-out, la malattia legata all’ansia e allo stress tecnologico. Il benessere dei dipendenti è un fattore decisivo per l’aumento della produttività: purtroppo ad oggi non tutte le aziende ne sono consapevoli!

Il turismo del viaggio bleisure sa unire l’utile al dilettevole e cambia non solo alcune abitudini, ma anche i criteri di scelta delle destinazioni dei viaggiatori, che stanno prediligendo sempre di più quelle destinazioni che sono in grado di offrire tante opportunità di business quanto di svago. I turisti, oltre a dedicarsi ad attività di totale piacere, approfittano dei loro viaggi per accrescere la propria cultura nei loro ambiti lavorativi.

Che siano arte, tendenze culinarie, moda, ogni vacanza può trasformarsi in un’ottima opportunità per studiare e formarsi nel proprio settore di lavoro!


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl