Domenica 29 aprile le “INVASIONI DIGITALI” sbarc ano in Vallassina - A BARNI (CO) grande festa per la prima invasione di un borgo comasco

21/apr/2018 15:32:12 psicomedia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Domenica 29 aprile le “INVASIONI DIGITALI” sbarcano in Vallassina

BARNI: GRANDE FESTA IN OCCASIONE DELLA PRIMA INVASIONE DIGITALE DI UN BORGO COMASCO

Visite guidate al percorso fotografico, giochi di un tempo e piatti tipici per una domenica all’insegna della cultura da condividere anche sui social

Saranno tante le attività che animeranno il borgo di Barni il prossimo 29 aprile. Una domenica all’insegna della scoperta, della cultura, della condivisione - spiegano dall’associazione Culturabarni,  organizzatori di questa giornata.

Barni sarà il primo paese della provincia di Como ad aderire all’iniziativa “Invasioni Digitali” che da 6 anni opera a livello nazionale e internazionale per la promozione della cultura, la scoperta del territorio e l’uso positivo degli strumenti digitali come mezzo per condividere le bellezze del nostro paese.

Che cos'è un'invasione digitale? E' un'occasione per trovarsi tutti insieme in un luogo ricco di cultura, storia, tradizioni per scoprirlo, coglierne la bellezza, viverlo ma anche per immortalarlo con macchine fotografiche, smartphone e tablet e poi condividere questa esperienza sui social. E’ un progetto nato per valorizzare il bello che c'è in Italia e per condividerlo con l'uso della tecnologia. “Noi di Culturabarni abbiamo aderito per promuove e far condividere Barni, il nostro luogo del cuore. Facciamo raccontare alla gente com’è il nostro paese attraverso i loro occhi” spiega Giulia Caminada a nome degli organizzatori.

Per l’occasione tante attività previste per rendere la giornata ancora più interessante, in collaborazione con la Pro Loco, il gruppo Alpini e le attività commerciali locali e tutti i volontari e i ragazzi della scuola media Segantini che saranno “ciceroni per un giorno” in diversi punti di interesse del paese.

Barni, decorato a festa, ospiterà delle postazioni dove sperimentare giochiantichi e nuovi e magari ritornare un po’ bambini.  Dalla postazione informativa in Piazza Pio XI partiranno le visite guidate (ore 11 e ore 15, a richiesta altri orari) al museo a cielo aperto dove scoprire i 40 oggetti della tradizione contadina mostrati da altrettanti abitanti del paese. Durante la giornata una caccia al tesoro a premi(adesione singola con il contributo di 1€, partenza libera) renderà il tour fotografico ancora più intrigante. Tra le vie potrete scoprire tra gli scorci più interessanti anche alcune dimostrazioni di mestieri di un tempo, laboratori, tavoli creativi, e tante sorprese… Non mancheranno interessanti proposte culinarie tradizionali lombarde dalla trippa alla cassoela alla polenta in tante versioni tutte gustose che potrete trovare nei ristoranti o nei punti di ristoro in paese.

Per l’occasione anche la Chiesa Romanica di San Pietro e Paolo sarà straordinariamente aperta dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18. La chiesa sarà presto oggetto di restauro conservativo.

Un’occasione unica per una domenica all’insegna del relax in un paese a misura d’uomo che sa accogliere e stupire con la forza della sua semplicità.

Il 29 aprile, tutti a Barni per vivere il borgo e condividerne le emozioni.

A proposito di invasioni digitali…

Oltre 200 eventi in tutta Italia per più di 30.000 partecipanti nella scorsa edizione di questa manifestazione che piace soprattutto ai più giovani.

In questa edizione 2018 di Invasioni digitali (www.invasionidigitali.it) che si svolgerà tra il 20 aprile e il 6 maggio si inserisce l’evento del 29 aprile di Barni legato alla scoperta del piccolo borgo comasco grazie al traino del percorso fotografico “Un paese in posa” ideato da Giulia Caminada, inaugurato lo scorso ottobre, ora meta da non perdere nel Triangolo Lariano.

A proposito del percorso “Un paese in posa”

 “Un paese in posa” è il progetto fotografico realizzato da Giulia Caminada per sottolineare il sentimento di appartenenza e di identità della comunità di Barni.

Grazie a CulturaBarni, alla Regione Lombardia per l’anno della Cultura 2017/2018, al Comune di Barni, alla Comunità Montana del Triangolo Lariano, alla Pro Loco e al Gruppo Alpini di Barni dal 30 settembre “Un paese in Posa” è diventata una galleria fotografica negli scorci più significativi del borgo antico di Barni per raccontare a cielo aperto la comunità e la sua storia, i suoi oggetti di un tempo, senza fare code, 24 ore su 24.

Una retrospettiva che dà modo ai visitatori di entrare nelle radici di una comunità eletta a simbolo dell’Italia più genuina in uno scenario ambientale naturale e rilassante. Antichi mestieri, oggetti d’altri tempi, dialetto lombardo, tornano nelle strade di Barni da protagonisti in linea con l’obiettivo della Regione Lombardia di riscoperta e tutela della lingua, delle tradizioni locali, della promozione del territorio e della sua conoscenza.

In occasione delle invasioni digitali verrà presentata la piantina ufficiale del percorso disegnata da Mario Camerini, illustratore milanese che ha appena lanciato con successo la food directory Milano Tips di Zona Tortona presentata alla recente Design Week con molto successo.

In allegato le locandine dell'evento.

Per informazioni

Ufficio Stampa Culturabarni

Francesca Gilardoni 3880625682

psicomedia@gmail.com

www.culturabarni.it  - www.invasionidigitali.it

--
"Un giorno senza sorriso è un giorno perso" Charlie Chaplin
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl