Sofia, l'Italia ha l'erede di Deborah e Cortina supera il test Mondiale

30/gen/2017 00.48.10 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

CORTINA D’AMPEZZO – Il segreto? Forse nelle mutande. “Stesso modello, ma colore diverso per tipo di gara: discesa, super G, slalom”. Questo, naturalmente, quanto a scaramanzia. O forse l’arma misteriosa sta nelle abitudini pre-gara. “Una doccia fredda, gelida, per attivarmi”. O forse ancora nell’estrema sicurezza di sé. Non lascia nulla al caso, la 24 enne bergamasca Sofia Goggia, la ragazza di città esplosa in montagna, quella che da piccola guardava ammirata in tv Debora Compagnoni e Isolde Kostner. Non misura le parole, e sembra nata per ricevere gli onori che il pubblico ha iniziato a tributarle. Questo ieri sera, verso le 17,30, in piazza a Cortina. Un freddo penetrante. Già è calata l’oscurità, dopo l’ultimo riflesso rossastro sulle Dolomiti, e dopo che la luce ha terminato di rischiarare un paesaggio che sa di tundra, perché la neve è assente. Cortina, invece, è piena. Luci, colore, gente. 

CONTINUA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl