Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Sport Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Sport Thu, 23 Mar 2017 09:17:32 +0100 Zend_Feed_Writer 1.11.10 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/sport/1 ANDREA CASAROTTO [RALLY]: CASAROTTO APRE IL 2017 AL GRIFO Wed, 22 Mar 2017 18:26:05 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/426169.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/426169.html Andrea Casarotto - Ufficio Stampa Andrea Casarotto - Ufficio Stampa
Salve, con la presente siamo ad inviare comunicato stampa pre evento della partecipazione di Andrea Casarotto al Rally del Grifo in programma per i prossimi 25 e 26 Marzo 2017.
 
Alleghiamo inoltre immagine, di repertorio, di Casarotto in azione nel Rally Internazionale Valli Cuneesi 2015 (immagine a cura di Mario Leonelli, si prega di citare la fonte).
 
Cordiali saluti.

Fabrizio Handel

-----------------------------------------------------------------------
ANDREA CASAROTTO - Ufficio Stampa
@ contact: ufficiostampa@andreacasarotto.com
Web: www.andreacasarotto.com
Facebook: facebook.com/casarottoandrea
Twitter: twitter.com/casarottoandrea
YouTube: youtube.com/casarottoandrea

CASAROTTO APRE IL 2017 AL GRIFO

 

Il pilota vicentino, in attesa di ufficializzare il programma per la nuova stagione, sarà ai nastri di partenza dell'appuntamento casalingo con una Peugeot 106 Maxi.

 

Villaverla (Vi), 22 Marzo 2017 �“ Apre il sipario sulla stagione agonistica di Andrea Casarotto che, in attesa di svelare nel prossimo mese il programma che lo vedrà impegnato a tempo pieno, ha scelto l'ottava edizione del Rally del Grifo come contesto migliore per togliersi dalle spalle la classica ruggine, accumulata nella pausa invernale.

Rally e non più ronde infatti il Grifo, targato 2017, si presenta al mondo rallystico in una veste profondamente rinnovata ed ancor più interessante, densa di spunti tecnici e sportivi.

Non più un'unica prova speciale da ripetere ma bensì sette tratti cronometrati, dei quali il primo nella notte di Sabato 25 Marzo, sono pronti ad attendere i tanti concorrenti che, anno dopo anno, scendono in terra vicentina per affinare le armi in vista della nuova stagione.

 

“Siamo molto contenti di essere al via di questo evento” �“ racconta Casarotto �“ “che, dopo anni di successi nella forma di ronde, vivrà in questa edizione un profondo rinnovamento. Le speciali che si articolano tra Valdagno e Chiampo sono davvero molto belle e la chicca della speciale in notturna aggiunge quel fascino che solo i rally possono trasmettere. Questa prova è molto tosta, specialmente nella parte centrale e nel finale molto veloce. È una gara completa, tecnicamente molto impegnativa, nella quale cercheremo di toglierci un po' di polvere perchè nel corso della stagione affronteremo un campionato, con una vettura di primo piano, e vogliamo essere pronti sin dal primo appuntamento. Sarà quindi fondamentale lavorare bene qui al Grifo.”

 

Seppur nel calderone di Casarotto, che anche quest'anno vestirà i colori della scuderia Movisport, stia bollendo un programma molto gustoso, al Grifo il vicentino partirà con l'unico intento di allenarsi e riprendere quegli automatismi che gli han permesso di chiudere il 2016 con la seconda piazza di classe, sfiorando la vittoria per meno di tre secondi, nella Ronde Città del Palladio.

Si riparte quindi da dove tutto si era concluso con la provincia di Vicenza, e quindi il pubblico amico, pronta a sostenere il pilota di Villaverla, alla guida della Peugeot 106 Maxi Kit Car che il team Galiazzo gli metterà a disposizione questo weekend.

L'abitacolo della grintosa trazione anteriore d'oltralpe sarà condiviso con Luca Guglielmetti, con il quale Casarotto ha già affrontato l'Appennino Reggiano nel 2016, che, forte della propria esperienza su questa vettura, potrà sicuramente dare valore aggiunto all'equipaggio.

 

“Le strade del Grifo ci sono sempre state favorevoli” �“ aggiunge Casarotto �“ “e tornare a gareggiare qui al volante della Peugeot 106 Maxi dei fratelli Galiazzo, usata qualche anno fa nell'International Rally Cup, con al fianco Luca Guglielmetti mi fa ben sperare per il risultato finale. Le previsioni meteo, ad oggi, sono abbastanza incerte e quindi sarà fondamentale lavorare nella massima serenità per prendere le scelte migliori. Con Luca abbiamo già corso all'Appennino Reggiano, lo scorso anno, e ci siamo trovati molto bene sin dalle prime battute di gara. Inoltre ha una notevole esperienza sulla 106 Maxi, avendo corso parecchio con Castagnoli, rispetto a me che ho potuto usarla solo una volta. I presupposti per fare bene ci sono tutti e starà soltanto a noi far fruttare al meglio il pacchetto tecnico e umano a nostra disposizione. Grazie di cuore a tutti, in primis ai partners, che ci consentono di essere al via.”

 
-----------------------------------------------------------------------
 
RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@andreacasarotto.com, grazie.

]]>
Immersioni a San Vito lo Capo: tutti i siti più interessanti. Wed, 22 Mar 2017 17:38:07 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/426157.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/426157.html marketing-seo.it marketing-seo.it San Vito lo Capo è un luogo dove i subacquei hanno la vasta scelta di fare varie immersioni, sia per i più esperti che per i principianti, infatti vi sono tantissimi siti per praticare diving.

Vi elenco alcuni tra i siti d'immersione a San Vito lo Capo, suddivise tra Pareti, Secche, Grotte e relitti, di questa zona davvero ricca di possibilità di scelta, ognuna con piccole informazione:

Pareti

  • Parete della Tonnara (perfetta per fotosub, visto la bella luminosità anche in profondità; ideale per esperti e neofiti)

  • Torre Solante (destinata a principianti e non si incontrano pesci pelagici e nella zona sono stati spesso avvistati Capodogli)

  • Parete Calapiso (immersione che va con gradualità che si presta molto bene a tutti i gradi di esperienza, dove possiamo vedere flora e fauna locale)

  • Parete Firriato (luogo che presta molti itinerari secondo interesse, scelto molto in notturna per esperienze uniche ed emozionanti).

  • Parete di Punte Negra (sopratutto per esperti, scende fino ad oltre 50 metri e regala incontri con pesce stanziale e colonie di gorgonie; vi sono diversi itinerari possibili).

  • Monte Cofano (perfetta per foto e video suggestivi visto la bella presenza di flora e fauna marina).

Secche

  • Secca della Cataratta (Offre notevoli spunti per foto e riprese subacquee ricche di colori).

  • Secca del Faro (habitat di pesci pelagici e stanziali, con rocce ricoperte da gorgonie).

  • Secca di Calarossa (regala spesso incontri con branchi di ricciole e altri pesci in brachi, ideale per fotosub).

  • Scoglio dello Scialandro (secca dove possiamo vedere molti frammenti di anfore e altri reperti archeologici).

Grotte

  • Grotte dell'acqua dolce (solo per esperti e con uso di torcia, offre una visita molto interessante).

  • Grotte dell'arco (si incontrano aragoste, scorfani e moltissimi gamberetti, ideale per esperti).

  • Grotta delle Colonne ( interessante per flora e fauna presente e per le belle “colonne”).

  • Grotta Perciata (“perciata” in dialetto “bucata”, proprio per la conformazione della roccia con molte fessure, che offrono suggestivi squarci di luce)

  • Grotta dei Gamberi (solo per i più esperti visto la prodondità, vi si incontra aragoste, astici e gamberetti).

Relitti

  • Nave di Kent (per subacquei esperti interessante per la possibilità della visita interna del relitto).

  • Nave Capua (offre la possibilità di vedere oltre il relitto, anche fauna che abita nel suo interno).

]]>
I Giovani incontrano i Campioni. A Cori arriva Stefano Pantano Tue, 21 Mar 2017 11:30:15 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/scherma/425899.html http://comunicati.net/comunicati/sport/scherma/425899.html comune di cori comune di cori Giovedì 23 Marzo, alle ore 10:30, il pluricampione di scherma incontrerà gli studenti delle classi medie dell’I.C. ‘Cesare Chiominto’ che hanno partecipato al progetto del CONI. Narrazione diretta e condivisione, filmati, domande e risposte su vita e sport, valori sportivi e corretti stili di vita, al centro del seminario organizzato al Palazzetto dello Sport di Stoza.

Giovedì 23 Marzo, alle ore 10:30, al Palasport di Stoza farà tappa il progetto del CONI ‘I Giovani incontrano i Campioni - Sport - Valori - corretti stili di vita. Gli studenti delle classi medie dell’I.C. ‘Cesare Chiominto’ aderenti interagiranno con il pluricampione italiano, europeo, mondiale e olimpionico di scherma Stefano Pantano. Vivranno e condivideranno il racconto delle sue imprese sportive e di altre esperienze vissute. Visioneranno un filmato e porranno domande.

Gli esempi virtuosi di agonismo e personalità etica rappresentano un’utile bussola di orientamento comportamentale per i ragazzi. Evidenziare come si raggiungono obiettivi importanti e l’orgoglio di esserci riusciti contribuisce a riaffermare i valori dello sport e l’attività fisica come ben-essere. Lealtà, rispetto delle regole, sana competitività e fair play, sono le fondamenta dello sport, che a sua volta esige corretti stili di vita e consente di integrare e aggregare le persone.

Dalla pratica sportiva si trae giovamento non solo fisico e psicologico, ma nel modo stesso di affrontare e risolvere i problemi della vita. Tutti i campioni ad un certo punto hanno dovuto scegliere un percorso diverso dai loro coetanei, più difficile ma appagante. Nell’incontro verrà utilizzata la tecnica della narrazione diretta, che ha il pregio di trasmettere emozioni associate ad un bagaglio informativo a cui fare riferimento in qualunque momento. 

L’iniziativa, avviata nel 2005/06 nella provincia di Roma e poi estesa a livello regionale dal 2013/14, giunge a Cori per il secondo anno consecutivo, per volontà del CONI Latina e dei referenti CONI dei Comuni di Cori e Rocca Massima. Gli alunni arrivano all’appuntamento dopo una fase di preparazione durante la quale, insieme agli insegnanti, e sulla base dei materiali informativi del CONI Lazio, hanno iniziato a conoscere l’atleta e l’uomo Pantano e la sua disciplina.

Marco Castaldi

 

Addetto Stampa & OLMR

]]>
I fans club italiani del F.C. Barcellona aspettano la sfida Juventus-Barcellona Tue, 21 Mar 2017 09:14:22 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/425864.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/425864.html Stefano Rizzo Stefano Rizzo

Il Barcellona, a distanza di soli due anni dalla finalissima di Berlino, si trova di nuovo la Juventus sul proprio cammino in Champions. Per questo quarto di finale i tifosi blaugrana italiani si stanno già preparando a vivere due giorni eccezionali sotto la Mole Antonelliana.

I cinque fans clubs ufficiali italiani del FC Barcellona (Torino, Genova, Lombarda, Bergamo e Roma) accoglieranno in maniera calorosa i tifosi catalani e la dirigenza blaugrana.

Nel corso degli anni il fan club è cresciuto molto diventando un punto di riferimento per i tifosi del Barcellona residenti a Torino, in Piemonte e non solo. Infatti il club è in sinergia con altri gruppi di italiani amanti del Barça. L’obiettivo è quello di espandere ulteriormente la rete di sostenitori del Barcellona in tutta Italia.

 

]]>
Il fan club torinese blaugrana accoglie Juventus-Barcellona Tue, 21 Mar 2017 09:13:24 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/425863.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/425863.html Stefano Rizzo Stefano Rizzo

Il Barcellona, a distanza di soli due anni dalla finalissima di Berlino, si trova di nuovo la Juventus sul proprio cammino in Champions. Per questo quarto di finale i tifosi blaugrana di Torino si stanno già preparando a vivere due giorni eccezionali nella loro città.

Il fan club torinese blaugrana si è formato nel maggio del 2010 grazie all'amore che Vittorio Pegone (fondatore e tuttora presidente) nutre per il Barça.

Nel corso degli anni il fan club è cresciuto molto diventando un punto di riferimento per i tifosi del Barcellona residenti a Torino, in Piemonte e non solo. Infatti il club è in sinergia con altri gruppi di italiani amanti del Barça. L’obiettivo è quello di espandere ulteriormente la rete di sostenitori del Barcellona in tutta Italia.

Da ormai quasi cinque anni la penya di Torino ha un proprio sito web (www.torinoblaugrana.eu). Questo portale dedicato al F.C. Barcelona è il più completo tra quelli in lingua italiana.

Ogni anno il club crea per i propri iscritti materiale originale ed esclusivo.

]]>
Pavan Free Bike - Prima vittoria per Cristian Boffelli, subito leader di Brescia Cup Mon, 20 Mar 2017 17:34:21 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/ciclismo/425803.html http://comunicati.net/comunicati/sport/ciclismo/425803.html Pavan Free Bike Pavan Free Bike
COMUNICATO STAMPA
 

Prima vittoria per Cristian Boffelli, subito leader di Brescia Cup
Con la prima vittoria stagionale, Cristian Boffelli si porta in testa alla classifica generale di Brescia Cup.  Podio per Stefano Moretti.
 

Sovico, 13 marzo 2017  - Dalle parole ai fatti.  Cristian Boffelli ha centrato la prima vittoria del 2017 nella prova di apertura del circuito Brescia Cup che per il via alla nuova stagione ha dato vita ad un evento straordinario fuori provincia, a Rivoli Veronese (VR), con oltre 800 bikers al via.

 

La giornata de La Mesa Bike si è aperta con una Gara 1 affollatissima in cui Michele Bonacina ha chiuso all’undicesimo posto (6° Master 3) e la sorella Paola al quarto posto tra le Master Women 2.   Una buona apertura della biker bergamasca che è andata a mettere il primo tassello alla sua terza stagione con Pavan Free Bike.

 

Gara 2 si è chiusa nel segno del tricolore con il Campione Italiano Elite Sport primo sul traguardo ed un Cristian Boffelli estremamente competitivo nella prima metà della corsa e capace comunque di cogliere la sua prima vittoria del 2017.   “Ho provato subito dall’inizio a forzare per stare con i primi, ma verso metà gara ho dovuto mollare e mi hanno raggiunto i miei compagni Mirko e Stefano con cui ho trovato un’ottima intesa e mantenuto un buon ritmo fino alla fine.  Sono contento perché dalla prossima gara vestirò la maglia di leader di categoria di Brescia Cup e questo sarà uno stimolo in più per fare bene”, ha detto Boffelli.

 

Soddisfatti anche Stefano Moretti, sul podio di giornata e Mirko Gritti, quarto.   “Abbiamo collaborato e poi ci siamo giocati ognuno la sua gara” �“ racconta Moretti �“ “Non posso che dirmi soddisfatto, sto pedalando bene, però fatico ancora ad essere brillante nei primi chilometri di gara dove perdo molto.  Spero che il cambio dell'ora mi consenta di allenarmi meglio e essere ancora più competitivo nei prossimi appuntamenti”


“Anche oggi torniamo a casa con un bel risultato di squadra” �“ aggiunge Gritti �“ “I risultati più importanti li hanno ottenuti Cristian e Stefano, ma per quanto mi riguarda anche il mio quarto posto non è da buttare via, ho fatto tutta gara con loro e il risultato mi soddisfa parecchio, visto il livello degli avversari”

 

Hanno partecipato alla cross country di Rivoli Veronese anche Riccardo Capiaghi (25°), Andrea Paleari (26°), Giuseppe Conca (6° tra i Master 1) e Maurizio Brambilla (23° tra i Master 4).  In questa importante vetrina per la squadra brianzola si sono messi in evidenza anche due giovani promettenti come Stefano Bianchi che ha concluso al decimo posto tra gli Allievi 1 e Alessandro Bassi, 13° tra gli Esordienti 2.

 

Pavan Free Bike
Ufficio Stampa - Giovanni Perego   �-�  www.pavanfreebike.net
]]>
Presentata la quinta stagione di Football for Friendship: 64 Paesi partecipanti da tutto il mondo. C'è anche l'Italia Sun, 19 Mar 2017 10:15:21 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/425647.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/425647.html riccistampa riccistampa Presentata con una diretta Youtube la quinta stagione di Football for Friendship, torneo internazionale di calcio giovanile organizzato da Gazprom, partner ufficiale della FIFA e della Coppa del Mondo 2018. Football for Friendship si terrà a San Pietroburgo (Russia) dal 26 giugno al 3 luglio prossimi.

Nel 2017, la geografia del progetto si è ampliata notevolmente e il numero dei Paesi partecipanti è raddoppiato, da 32 a 64. Per la prima volta ci saranno anche bambini provenienti da Messico e Stati Uniti. Così, il progetto riunisce giovani giocatori provenienti da quattro continenti: Africa, Eurasia, Nord America e Sud America.

 

La quinta stagione inaugura un nuovo format. Al posto delle squadre in rappresentanza delle società di calcio di diverse nazioni, i giovani giocatori saranno messi insieme in otto squadre internazionali chiamate “Squadre dell'Amicizia”. Il sorteggio aperto durante la diretta Youtube ha determinato la composizione delle squadre in base ai Paesi e i ruoli dei singoli piccoli calciatori.

 

La selezione individuale dei giocatori, ora, avrà luogo con la cosiddetta "Staffetta dell'amicizia". Il Comitato internazionale organizzatore di Football for Friendship, in collaborazione con le federazioni calcistiche nazionali, selezionerà i giovani giocatori che rappresenteranno i loro Paesi nel 2017. Ciascuna squadra di otto persone sarà formata da ragazzi e ragazze, compresi quelli con disabilità, di età compresa tra 12-14 anni.

Il sorteggio si è tenuto con una diretta via internet. Alla cerimonia hanno partecipato i giovani allenatori delle Squadre dell'Amicizia: Mikhail Babich (16 anni, Russia), René Lampert (15 anni, Slovenia), Stefan Maksimovic (15 anni, Serbia), Felipe Soares (17 anni, Portogallo), Charlie Sui (12 anni, Cina), Elvira Herzog (16 anni, Svizzera), Igor Gritsyuk (14 anni, Ucraina) e Brandon Shabani (15 anni, Gran Bretagna), e il rappresentante del Centro stampa internazionale del progetto Lilia Matsumoto (15 anni, Giappone).

 

«Come giocatore sono stato coinvolto nella stagione 2016. Partecipare a questo progetto è un grande successo, apre nuove possibilità per ciascuno dei giovani ambasciatori impegnati. Se avessi 12 anni, farei di tutto per diventare un membro della nuova stagione e giocare in campo con gli altri ragazzi» ha detto René Lampert, il giocatore principale dei giovani del club di calcio "Maribor".

 

Fra le varie attività in programma, quella del 25 aprile prossimo, quando in contemporanea in tutto il mondo i partecipanti al programma si incontreranno in un match di calcio nel quadro della celebrazione della Giornata internazionale del calcio e dell'amicizia. Ad unirli idealmente il "Braccialetto dell'amicizia" che tutti indosseranno. I fili di colore blu e verde ne simboleggiano l'uguaglianza e l'impegno per uno stile di vita sano.

 

Il 1 luglio a San Pietroburgo sarà organizzato il Campionato di Calcio Internazionale dell'Amicizia, nel quadro del quale le squadre composte da giovani giocatori di diverse nazionalità, genere e capacità fisiche scenderanno in campo. Il 2 luglio si svolgerà il Quinto Forum Internazionale Football for Friendship in cui i bambini insieme a calciatori famosi e giornalisti discuteranno di questioni relative alla promozione dei valori del progetto in diversi paesi.

 

A completamento della quinta stagione del progetto Football for Friendship , i partecipanti del Forum potranno assistere alla partita finale della Confederations Cup 2017 allo stadio Arena di San Pietroburgo.

 

Come da tradizione, inoltre, per tutta la durata del torneo i ragazzi avranno a disposizione un loro centro stampa. Qui operano i giovani piccoli giornalisti  che prenderanno parte agli eventi chiave assieme ai corrispondenti adulti.

 

«Gazprom sta attuando progetti globali volti al futuro e Football for Frienship ne è un esempio. In soli quattro anni, il numero dei Paesi partecipanti è aumentato di otto volte. Quest'anno a San Pietroburgo si incontreranno i giovani giocatori di quattro continenti. Ciò significa che i valori del nostro progetto sociale sono chiari e importanti per i bambini e gli adolescenti di tutto il mondo» afferma il presidente del Consiglio Amministrativo di PAO “Gazprom” Alexey Miller.

 

«L'iniziativa di Gazprom prevede la possibilità per i bambini di tutto il mondo di essere ascoltati. Sosteniamo al 100 per cento gli obiettivi e i valori fondamentali di Football for Friendship. Siamo molto lieti di contribuire a tutte le iniziative del comitato organizzatore del programma prima della Coppa del Mondo 2018 FIFA» così il direttore commerciale FIFA Philippe Le Floch.

 

Informazioni sul progetto Football for Friendship

 

Il progetto sociale internazionale dei bambini Football for Friendship è realizzato da PAO Gazprom nel quadro del programma Gazprom ai bambini. Lo scopo del progetto è lo sviluppo del calcio giovanile, la promozione della tolleranza e del rispetto per le diverse culture e nazionalità nei bambini provenienti da diversi Paesi. I valori chiave che sostengono e promuovono i partecipanti sono l'amicizia, l'uguaglianza, la giustizia, la salute, la pace, la devozione, la vittoria, la tradizione e l'onore.

 

Il clou del progetto è il Forum internazionale annuale dei bambini che riunisce giovani giocatori provenienti da tutto il mondo per discutere con rappresentanti dei media e giocatori noti sui valori di compliance in tutto il mondo.

 

Il premio speciale del progetto Football for Friendship è la Nine Values Cup-Coppa dei nove valori. Si tratta di un trofeo unico che viene assegnato ogni anno ad una delle società di calcio professionistiche per l'attuazione di iniziative sociali che incarnano i valori del progetto. I vincitori sono scelti dai giovani ambasciatori del progetto attraverso un voto che si svolge in tutti i Paesi partecipanti.

 

Migliaia di membri in tutto il mondo si stanno unendo al progetto ogni anno. Durante la realizzazione del progetto, la geografia si è ampliata in modo significativo: da 8 paesi nel 2013 a 64 paesi nel 2017. Più di 400 mila persone in tutto il mondo, compresi bambini, adulti, atleti e giornalisti famosi, artisti, politici e presidenti di vari paesi, portano il Braccialetto dell'amicizia, simbolo del progetto.

 

Paesi partecipanti nel 2017: Austria, Azerbaijan, Algeria, Argentina, Armenia, Bangladesh, Bielorussia, Belgio, Bulgaria, Bolivia, Brasile, Gran Bretagna, Ungheria, Venezuela, Vietnam, Ghana, Germania, Grecia, Danimarca, Egitto, India, Iraq, Iran, Islanda, Irlanda, Italia, Kazakistan, Kirghizistan, Cina, Corea, Lettonia, Libia, Lituania, Macedonia, Messico, Mozambico, Paesi Bassi, Norvegia, Pakistan, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, Serbia, Singapore, Slovacchia, Slovenia, Siria, Stati Uniti d'America, Tagikistan, Tanzania, Turkmenistan, Turchia, Ucraina, Uruguay, Uzbekistan, Finlandia, Francia, Croazia, Repubblica Ceca, Svizzera, Estonia, Giappone, Sud Africa.

 

"Gazprom" è una società globale di energia. Le sue attività principali sono esplorazione, produzione, trasporto, stoccaggio, lavorazione e vendita di gas (compreso il carburante per autotrazione), condensato di gas e petrolio, così come produzione e commercializzazione di calore ed energia elettrica. L'azienda opera in Russia, Africa, Medio Oriente, Europa, America Latina, Centro, Sud e Sud-Est asiatico.

 

Gazprom è la più grande azienda al mondo per le sue riserve di gas naturale e per il volume della sua produzione, implementando la fornitura di gas ai consumatori in Russia e in più di 30 paesi. Gazprom è tra i quattro principali produttori russi di petrolio, è al primo posto in Russia, in termini di capacità installata nella produzione di energia termica, ed è leader mondiale nella produzione di energia termica. Insieme al rapido sviluppo delle attività industriali, Gazprom presta molta attenzione ai progetti sociali. L'azienda fornisce il supporto a molte organizzazioni sportive e alle attività su scala nazionale e internazionale.

]]>
comunicato petrarca rugby Fri, 17 Mar 2017 18:15:01 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/rugby/425590.html http://comunicati.net/comunicati/sport/rugby/425590.html carrera petrarca rugby carrera petrarca rugby PETRARCA RUGBY


COMUNICATO STAMPA


Padova, 17 marzo 2017


DOMENICA IL PETRARCA A ROMA, IN CAMPO CON LE FIAMME ORO


Quattordicesima giornata del campionato di Eccellenza (quinta di ritorno) e Petrarca impegnato DOMENICA 19 MARZO in trasferta a Roma, con le Fiamme Oro (ore 15, arbitro Blessano di Treviso, assistenti Angelucci di Livorno e Belvedere di Roma).

“Anche questa settimana siamo felici di comunicare che abbiamo tre rientri importanti: la seconda linea Vittorio Flammini, e i trequarti Simone Ragusi e Andrea Bettin”, fa il punto della situazione il tecnico del Petrarca, Andrea Cavinato. “Siamo consapevoli che sarà una delle partite più dure del campionato perché le Fiamme Oro hanno tutti giocatori di altissimo livello ed ex Nazionali, molti dei quali con un lungo percorso anche in Celtic League e professionisti. Tecnicamente sono squadra fisica e veloce, contro la quale non è facile difendere, specie nel loro campo, unico nel suo genere perché sintetico ma poco elastico, con rimbalzi della palla anomali e spesso il vento da gestire. Per tutti questi motivi, per la fame di punti che hanno le Fiamme Oro e per la storica rivalità di queste due società che hanno condiviso per anni la stessa città, ci aspettiamo una partita di alto livello, nella quale il minimo errore può decretare il vincitore. Da parte nostra sappiamo che dovremo essere estremamente disciplinati e performanti in conquista e in difesa, fase nella quale nell'ultima partita contro Piacenza abbiamo avuto una percentuale di placcaggi sbagliati troppo alta. Avremo poche occasioni per segnare, perciò dobbiamo essere cinici nella gestione dei nostri palloni. Ci aspetta insomma un'altra intensissima partita”. 

La formazione annunciata del Petrarca: Menniti-Ippolito; Fadalti, Favaro, Bacchin, Rossi; Nikora, Su’a; Afualo, Conforti (cap.), Nostran; Flammini, Salvetti; Rossetto, Ferraro, Acosta. A disp.: Zago, Makelara, Vannozzi, Saccardo, Targa, Francescato, Bettin, Ragusi

]]>
what a beautiful surprise Fri, 17 Mar 2017 10:13:21 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/atletica_leggera/425508.html http://comunicati.net/comunicati/sport/atletica_leggera/425508.html fsg Ufficio Stampa fsg Ufficio Stampa

Hey!

 

I've been looking through latest news when I've just come across that beautiful thing, it was a real surprise for me, check it out message

 

 

Speak to you later, fsg.ufficiostampa@tiscali.it

]]>
Bench Press Contest: al Palasport di Cori la prima gara del Campionato Italiano di Panca Piana Weightlifting NBBUI Italia Thu, 16 Mar 2017 19:53:20 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/425449.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/425449.html comune di cori comune di cori  

Appuntamento domenica 19 Marzo dalle ore 08:30. La competizione, consiste in un’alzata di potenza massimale sulla panca piana, L’evento, patrocinato dal Comune di Cori, è organizzato dall’ASD Fight Club Team Frasca.

Domenica 19 Marzo il Palazzetto comunale dello Sport di Cori ospiterà un altro importante appuntamento sportivo, il Bench Press Contest, per la prima volta nel paese lepino. La tappa corese inaugura il circuito nazionale del Campionato Italiano di Panca Piana Weightlifting della Federazione NBBUI Italia - Natural Body Builder’s Union International - che inizierà proprio dal Palasport di Stoza nel fine settimana.

La competizione, consiste in un’alzata di potenza massimale sulla panca piana, ed è aperta a tutte le categorie di peso, alle donne e agli uomini, ai junior e ai master. Nello specifico, gli atleti, con un carico sul bilanciere pari al 60% del proprio peso per gli uomini e al 50% per le donne, dovranno effettuare il maggior numero di ripetizioni nell’arco di un minuto di tempo a loro disposizione.

Il partecipante nei 60 secondi potrà riposare mantenendo il bilanciere sollevato, ma non potrà posarlo. Si dovrà utilizzare una sola tecnica di esecuzione: piedi a terra o su uno step e schiena poggiata per intero sulla panca. L’istruttore, munito di cronometro, prenderà il tempo di gara e terrà il conto, a voce alta, di tutte le ripetizioni effettuate.

La gara avrà inizio alle ore 08:30, subito dopo le registrazioni e le varie operazioni preliminari. Ai vincitori verranno consegnate anche delle statuette e varie premi messi in palio dagli sponsor locali. L’evento, patrocinato dal Comune di Cori, è organizzato dall’ASD Fight Club Team Frasca, con la collaborazione del settore Weightlifting della NBBUI.

Marco Castaldi

 

Addetto Stampa & OLMR

]]>
Raduno dei virtuosi della Forcella Rossa il 25 marzo Thu, 16 Mar 2017 15:33:26 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/sport_invernali/425413.html http://comunicati.net/comunicati/sport/sport_invernali/425413.html IP Report IP Report Si incontreranno sabato 25 marzo in Marmolada, dove trascorreranno una giornata di sci e cultura, divertendosi sulle piste e visitando il suggestivo museo della Grande Guerra a Serauta. Sono gli appartenenti al Club “All black – virtuosi della Forcella Rossa”, che riunisce gli appassionati che riescono a percorrere almeno 100 volte la pista numero 151 nella stessa stagione. Alla fine di ogni inverno, i nomi dei primi due uomini e delle prime due donne che hanno percorso più volte la Forcella Rossa vengono incisi su una targa celebrativa ben visibile a tutti all’interno del rifugio Col Drusciè. Attualmente i record da battere sono le 714 discese di Paolo Beltrame e le 343 discese di Paola Apollonio. L’albo d’oro vede inoltre primeggiare Giorgio Rinaldi, vincitore di ben 4 edizioni su 8 già disputate, e Renzo Gareggio classificatosi ogni anno sempre al primo o secondo posto.

 CONTINUA

]]>
MICHELE MANCIN [RALLY]: MANCIN CAMBIA ROTTA: SCOCCA L'ORA DEI RALLY Wed, 15 Mar 2017 14:37:16 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/425231.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/425231.html Michele Mancin - Ufficio Stampa Michele Mancin - Ufficio Stampa
Salve, in allegato, ed in calce, siamo ad inviare il comunicato stampa della presentazione della stagione agonistica 2017 di Michele Mancin che lo vedrà impegnato nella Coppa Italia Rally, seconda zona.
 
Alleghiamo inoltre immagine di repertorio di Mancin in azione nel Dolomiti Rally Day 2016 (immagine a cura di Fotosport - si prega di citare la fonte).
 
Cordiali saluti.

Fabrizio Handel
 
------------------------------------------------------------------
MICHELE MANCIN - Ufficio Stampa
@ contact: ufficiostampa@michelemancin.it
Facebook: facebook.com/mancinmichele
Twitter: twitter.com/mancinmichele
Google+: plus.google.com/+MichelemancinIt
YouTube: youtube.com/michelemancin
 
 

MANCIN CAMBIA ROTTA: SCOCCA L'ORA DEI RALLY

Il pilota di Rivà, per la stagione 2017, abbandona il naturale habitat delle cronoscalate per lanciarsi, assieme a Mach 3 Sport, nella Coppa Italia Rally Seconda Zona.

 

Rivà (Ro), 15 Marzo 2017 �“ Le prime avvisaglie si erano già notate al culmine del 3° Rally Storico Città di Adria, disputato qualche settimana fa in Polesine, ma ora i tempi sono maturi: Michele Mancin ha deciso e per la stagione agonistica 2017 abbandonerà le salite per un programma nei rally moderni.

Fattore determinante in questo cambio di pagina, per il portacolori della scuderia Mach 3 Sport, è stato l'affiatamento creato con Michele Barison, navigatore polesano, che si è dimostrato particolarmente motivato nell'affiancare il pilota di Rivà, forte della sua consolidata esperienza in ambito rallystico, in questa nuova avventura.

Sarà la Coppa Italia Rally, seconda zona, il programma che vedrà impegnato Mancin alla guida della, due volte campionessa italiana nel CIVM, Citroen Saxo gruppo A.

 

“È deciso” �“ racconta Mancin �“ “ed abbiamo circa una ventina di giorni per organizzare al meglio questa stagione, del tutto inedita per me. Una sfida che ho deciso di affrontare assieme a Michele Barison, il quale è molto stimolato da questa idea. In tutta onestà, fino all'ultimo, ero quasi deciso a ripetere l'esperienza nel CIVM, per tentare di conquistare il terzo titolo italiano, ma poi il Rally di Adria mi ha folgorato. Si sa, amo le sfide e questa in particolare mi sta dando nuova energia e stimoli. Voglio usare la mia esperienza, di tanti anni di guida in salita, all'interno di un ambiente relativamente nuovo, come i rally, e vedere come va.”

 

Il calendario della stagione targata 2017 si aprirà con la trasferta più lunga, per Mancin, con il Rally dei Laghi, a Caravate in provincia di Varese, nei giorni 25 e 26 Marzo.

Si farà rientro in Veneto il mese successivo, più precisamente il 21 e 22 Aprile, per affrontare il Benacus Rally.

Una pausa di oltre due mesi decreterà il giro di boa con il Rally Valli della Carnia, in programma per i giorni 8 e 9 Luglio, ad aprire la seconda metà di stagione.

Gran finale sarà il “Mundialito Triveneto” con l'equipaggio polesano chiamato ad un importante banco di prova con il Rally Città di Bassano, a calendario per il 29 e 30 di Settembre.

Si preannuncia quindi una stagione molto significativa per Mancin, Barison e per tutto il team Mach 3 Sport in una sorta di anno zero, specialmente per il driver rivarese, condito da tanta voglia di mettersi in gioco e di vincere una sfida che, sulla carta, risulta molto ardua.

 

“Affronteremo alcune tra le gare più dure di tutto il nord Italia” �“ aggiunge Mancin �“ “a partire dal Rally dei Laghi che, in Lombardia, è considerata una delle gare più blasonate. Le strade del Benacus non sono nuove per me, avendo affrontato in passato altri eventi in queste zone, al contrario di eventi come il Carnia e, specialmente, il Bassano. Sarà tutto nuovo, soprattutto per me, perchè i tracciati delle salite sono molto più scorrevoli rispetto alle prove speciali dei rally previsti dal calendario 2017 della Coppa Italia Rally, seconda zona. Siamo consapevoli che non avremo un avvio facile ma stiamo lavorando duro assieme al team per presentarci al meglio.”


------------------------------------------------------------------
 
RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@michelemancin.it, grazie.

]]>
1° Rally di Cefalù dolce e amaro per Passione Motori ASD Tue, 14 Mar 2017 21:26:59 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/425130.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/425130.html Giuseppe Di Gesù Giuseppe Di Gesù
I rally su strada iniziano alla grande per la famiglia Gianfilippo. Al primo Rally di Cefalù , l’equipaggio della Passione Motori ASD, composto da Quintino Gianfilippo, navigato dalla figlia Monia, ha fatto incetta di premi. Si sono aggiudicati il secondo posto assoluto tra le storiche ed hanno conquistano un meritatissimo primo posto sia di gruppo, che di classe. Nonostante qualche piccolo problema alla loro Alfa Romeo Alfetta GT, i Gianfilippo hanno dimostrato sin dalla prima prova speciale di avere tutte le carte in regola per lottare per l’assoluto, tenendo sempre saldo il secondo posto assoluto, ed aumentando prova dopo prova, il distacco dal loro inseguitore. Un rally non facile quello di Cefalù, per le condizioni dell’asfalto molto sconnesso, che ha messo a dura prova la potente Alfa Romeo Alfetta GT di Gianfilippo, che però ha dimostrato di avere ottime prestazione ed affidabilità.

“Ogni volta è un’emozione assolutamente indescrivibile – ha commentato la giovane navigatrice Monia Gianfilippo-. È stata una giornata molto intensa. Siamo felici di aver concluso questa prima edizione del rally di Cefalù nella seconda posizione assoluta. Purtroppo abbiamo avuto diversi problemi alla meccanica che non ci hanno permesso di spingere ancor di più, ma – a concluso Monia – siamo soddisfatti del risultato.”

“Sicuramente c’è ancora del lavoro da fare – ha commentato il pilota Quintino Gianfilippo – e per migliorare bisogna lavorare ancor di più. Noi siamo fiduciosi e ci crediamo. C’è un buon feeling tra me e mia figlia Monia – ha aggiunto Quintino- ed io credo nelle nostre potenzialità. Adesso abbiamo in calendario altri rally. Vedremo se saremo presenti al Rally di Mussomeli o se proseguiremo la nostra stagione rallistica direttamente con la Targa Florio.”

Gara sfortunata per gli altri due equipaggi in gara della Passione Motori ASD.

Il velocissimo Filippo Monteleone, su Renault Clio RS, navigato da Leonardo Fusco, dopo essersi aggiudicato con il miglior tempo la prova speciale Campella 1 in classe N3, ha accusato dei problemi al supporto del cambio nella prima speciale Ferla 1. In assistenza è stato fatto il possibile per sistemare il guasto, ma purtroppo per l’equipaggio Monteleone-Fusco è stato necessario il ritiro. “Sono dispiaciuto per il nostro ritiro –ha dichiarato Filippo Monteleone-. Già nella prima prova ero riuscito a trovare un ottimo feeling con la macchina e con il navigatore, ed il tempo di fine prova mi aveva dato ragione. Purtroppo a metà della seconda prova – ha concluso Filippo Monteleone- abbiamo danneggiato il supporto del cambio e le marce hanno iniziato a dare i problemi”.

Gara da dimenticare anche per Giuseppe Di Gesù, navigato da Francesco Riili su Peugeot 106 N2 ha avuto un susseguirsi di problemi, che l’hanno costretto al ritiro dopo il secondo parco assistenza. Già nella cerimonia del Parco partenze, la sua 106 N2 aveva avuto un problema di surriscaldamento. Successivamente a dare problemi era stata la pompa della benzina, prontamente sostituita in assistenza dal Team dei Fratelli Campione. Risolti apparentemente i problemi, a conclusione del secondo settore, uscito dal parco assistenza con la vettura ok, dopo il refuel la vettura non ne ha voluto sapere di procedere per la Campella 3. Un problema forse agli iniettori, ha costretto al ritiro l’equipaggio della Passione Motori ASD.
“È iniziato male il nostro rally, ed è finito peggio – ha dichiarato Giuseppe Di Gesù – purtroppo fa parte dei rally anche il ritiro. Non puntavo al podio in questa gara, perché volevo che fosse una gara test in vista della Targa Florio. Avevamo deciso infatti di partire con gomme usate, e nonostante tutto nella prima Ferla siamo riusciti a staccare il quarto tempo. Abbiamo avuto una serie di problemi che non ci hanno permesso di entrare mai nel vivo della gara, ma quello che più mi rammarica, di non essermi divertito. Ringrazio il mio Main Sponsor ARD Discount, che mi ha permesso di partecipare a questo rally, i Fratelli Campione, che hanno provato in tutti i modi a sistemare la mia Peugeot 106 N2 ed i tanti amici che mi hanno seguito nelle prove”.

“Purtroppo è arrivato il primo ritiro dovuto ai vari problemi avuti sin dall’inizio della gara – ha dichiarato Francesco Riili- dopo alcune peripezie siamo riusciti a disputare 4 ps di cui una in trasferimento, ma dopo “Melita” non ne ha voluto più sapere e ci ha abbandonati. Dispiace perché poteva essere una bella giornata e potevamo divertirci tanto, ma anche questi sono i rally e continuiamo a fare esperienza, perché in questo sport non si finisce mai di imparare. Grazie agli amici presenti in gara a supportarci – ha concluso Riili – e sono certo che andrà meglio nelle prossime gare”.

Tra le storiche, da segnalare il primo posto assoluto del nostro Socio navigatore Sergio Raccuia, che a bordo della X-1/9 guidata da “Red Devil” si sono aggiudicati tutte le prove speciali. Per Sergio, una gara preparata come sempre in modo minuzioso e preciso ed un ennesimo successo da incorniciare.

 

“Sapevamo che contro la Porsche sarebbe stata dura – ha commentato Sergio Raccuia – purtroppo i nostri avversari hanno abbandonato  già sulla prima prova speciale e a quel punto abbiamo creato il gap dagli inseguitori, che ci ha permesso di fare un ultimo loop più tranquilli e senza pressioni. Abbiamo quindi raccolto il massimo risultato possibile. Siamo contenti – ha concluso Sergio Raccuia – e speriamo di andare sempre bene. Grazie a Red Devil per questa fantastica avventura”.

]]>
International Ski Travel Market, apertura col salto (di Ghedina) Tue, 14 Mar 2017 16:16:30 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/sport_invernali/425105.html http://comunicati.net/comunicati/sport/sport_invernali/425105.html IP Report IP Report Da tutto il mondo per conoscere Cortina d’Ampezzo. L’apertura dell’International Ski Travel Market, ieri al Grand Hotel Savoia, ha riunito 65 buyer provenienti da oltre 20 Paesi, tra cui Regno Unito, Russia, Cina, Emirati Arabi Uniti, Svizzera, Stati Uniti, Danimarca Ucraina, Repubblica Ceca, Svezia, Slovacchia, Spagna, Francia, Austria, Israele e Germania; e altrettanti seller, ampezzani ma anche internazionali. Protagonista, la Regina delle Dolomiti, con la sua storia e le sue tante bellezze naturali. Testimonial, la Fondazione Cortina 2021 e l’ex discesista Kristian Ghedina, che peraltro ieri, dopo essere intervenuto al Coffee break per uno scambio di battute, ha stupito il pubblico internazionale con un salto con spaccata sulla terrazza dell’hotel. L’International Ski Travel Market (ISTM), uno dei principali appuntamenti B2B dedicati agli sport invernali è stato assegnato per il 2017 a Cortina d’Ampezzo. Dopo Kitzbuhel, Davos e Sölden, ISTM è sbarcato per la prima volta in Italia.

 CONTINUA

]]>
Ars Et Robur: Serena Medri protagonista alla Granfondo dei Laghi Tue, 14 Mar 2017 10:58:11 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/ciclismo/425052.html http://comunicati.net/comunicati/sport/ciclismo/425052.html ARS ET ROBUR ARS ET ROBUR Il fine settimana appena passato, ha visto molti atleti dell’Ars Et Robur impegnati in diverse manifestazioni con buoni risultati individuali.

 

Su tutti spicca il risultato di Serena Medri, che ha gareggiato nel percorso medio della Granfondo dei Laghi, svoltasi sui colli romani nei pressi del lago di Bracciano. Grazie ad una gara affrontata a ritmo sostenuto con il valido appoggio di Davide Cecchi, è riuscita ad aggiudicarsi il terzo posto nella classifica assoluta fra le donne, nonché il secondo posto di categoria. Un altro ottimo risultato in ottica Campionato Italiano ACSI mediofondo, obbiettivo principale di Serena per quest’anno di competizioni.

 

Alla Granfondo Città di Ancona, invece erano presenti tre atleti dell’Ars Et Robur. Fabio Scortegagna in primis, che si è cimentato nel percorso corto con l’obbiettivo prendere familiarità con la nuova bici che utilizzerà nel campionato Italiano ACSI. Manuel Mizzi e Flavio Rondini, invece, hanno affrontato il percorso lungo, giungendo al termine soddisfatti per aver fatto un buon allenamento in vista delle prossime gare.

 

Nota positiva anche dal nuovo tesserato Giorgio Zanotti, che si è messo alla prova nel “Memorial Andrea Schiaroli” prima evento del “Trofeo Conad 2017”, gara a circuito tenutasi a Gattolino. Alla prima competizione con la “nuova” maglia ha colto un incoraggiante sesto posto di categoria.

 

Sul fronte locale, invece, Ars Et Robur ancora presente in massa al “24° Trofeo Isoltema”, manifestazione valida come 2° prova del Campionato ACSI, organizzato dalla ASD Bici Budio. Con 55 atleti presenti, è stata la terza società classifica. Da annoverare la presenza di Sandra Pelliconi, nel folto gruppetto guidato dagli esperti Primo “Roby” Alvisi e Luca Zaccariello, ormai in piena forma dopo un anno di lontananza dalla bicicletta.

 

 

Appuntamento a domenica prossima 19 marzo, al primo “importante” appuntamento agonistico, ovvero alla Granfondo Davide Cassani a Faenza. In questa importante manifestazione, gli atleti potranno indossare per la prima volta la nuova divisa per la stagione 2017.

]]>
Pavan Free Bike conquista due vittorie nel Gran Prix Valli Varesine Mon, 13 Mar 2017 16:44:06 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/ciclismo/424953.html http://comunicati.net/comunicati/sport/ciclismo/424953.html Pavan Free Bike Pavan Free Bike
COMUNICATO STAMPA
 

Pavan Free Bike conquista due vittorie nel Gran Prix Valli Varesine
Stefano Moretti e Giaime Origgi siglano il bis nella prima prova del Gran Prix Valli Varesine.  Sul podio dei Master 3 anche Michele Bonacina.
 

Sovico, 13 marzo 2017  - Il primo dei sei appuntamenti del Gran Prix Valli Varesine si è concluso indubbiamente con un bilancio positivo per Pavan Free Bike.  Nela gara di Cuvio, la squadra brianzola ha messo a segno due vittorie e un podio in un altro week end ricco di soddisfazioni, dove Stefano Moretti dopo un duello appassionante ha concluso la gara secondo assoluto, Giaime Origgi ha vinto per la prima volta una gara in circuito e Michele Bonacina ha calcato il primo podio della stagione.

Percorso vario, tecnico e duro quello di Cuvio con Stefano Moretti al comando insieme al vincitore della gara, Riccardo Panizza che ha lasciato a metà gara il portacolori di Pavan Free Bike a difendersi dagli attacchi dal rientrante Lorenzo De Carlo, fino alla volata finale che ha visto prevalere Moretti, tornato alla vittoria nella propria categoria tre settimane dopo quella di Dolzago.

Ottavo assoluto Giaime Origgi, atleta della nazionale di mountain bike orienteering, che ha ottenuto la sua prima vittoria nelle gare in circuito: “Sono contento di questa vittoria, arrivare a braccia alzate fa sempre piacere.  In questa occasione ho deciso di gareggiare per fare un pò di ritmo gara, senza allontanarmi troppo dalla mia casa in Svizzera, dove mi sono trasferito da una settimana.  Senza avere idea di quello che avrei trovato sia in termini di avversari che di percorso, ho fatto gara di testa fin dall’inizio.  Un atteggiamento che ha dato i suoi frutti, all’ultimo giro ho attaccato nella parte in salita e sono riuscito a precedere gli avversari con cui avevo fatto tutta la gara.  Per la mia stagione non ho programmi, mi piacerebbe fare più gare possibili, ma fatico a trovare il tempo per fare tutto, magari per l’orienteering vorrei riuscire a fare vorrei riuscire a fare il round di Coppa del Mondo in Austria”, ha detto Origgi che anche nel 2017 si cimenterà sia nell’mtb orienteering che in alcune gare cross country.

 

Primo podio della stagione per il bergamasco Michele Bonacina, autore della 17ª posizione assoluta che gli ha consentito di chiudere la sua seconda gara del 2017 alla posizione d’onore nella categoria Master 3.

 

Prosegue il percorso di crescita per i ragazzi di Pavan Free Bike, Alessandro Bassi, Stefano Bianchi e Riccardo Bassi, che dopo Verona, hanno partecipato domenica mattina alla seconda prova degli Internazionali d’Italia, disputati a Milano sul Monte Stella.  Esperienza utile per migliorare le capacità e il gap con gli avversari più esperti, un divario ancora discreto, ma l’obiettivo del team e dei ragazzi è proprio quello nei prossimi mesi di ridurre le distanze.

 

Pavan Free Bike
Ufficio Stampa - Giovanni Perego   �-�  www.pavanfreebike.net
]]>
THOMAS DEGASPERI VINCE I MOOMBA MASTER 2017 Mon, 13 Mar 2017 12:00:46 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/424912.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/424912.html FEDERAZIONE ITALIANA SCI NAUTICO E WAKEBOARD FEDERAZIONE ITALIANA SCI NAUTICO E WAKEBOARD

FANTASTICO RISULTATO PER THOMAS DEGASPERI

CAMPIONE MOOMBA 2017

 

Thomas Degasperi, slalomista mondiale di Povo di Trento, si è laureato campione Moomba 2017, davanti al fenomeno Nate Smith (USA) e allo svizzero Benjamin Stadlbaur.

La statura dello sciatore trentino 2 volte campione del mondo è tanto elevata che è veramente difficile misurarla con le sole parole, Thomas ha battuto Nate Smith, il giovanissimo  campione del mondo, mettendo a segno un 3/58/10,25 che gli è valso il titolo  di Campione Moomba 2017. Smith in finale si è fermato a 1,5/10,25, stessa misura del terzo classificato. Medaglia di legno per William Asher, campione Moomba 2016 e  grande amico di Degasperi.

 

L’atleta piemontese Carlo Allais ha disputato la  semifinale, raggiungendo il 14° posto  (5,50/58/11,25), un piazzamento ottimo, considerando il livello dei 35 slalomisti in gara.

 

Lo statunitense Franck Desboyaux la spunta sul francese Pierre Ballon e vince la gara di Figure con 10630 punti;  il salto resta nelle “mani” possenti di Freddy Krueger che raggiunge la misura di 72,3 metri e non lascia dubbi sul suo dominio nella specialità.

 

Il Canada governa le classifiche femminili con Withney Mc Clintock, 1/55/10,75,  vincitrice riconfermata nello slalom e Neilly Ross, prima nelle  Figure con 9920 punti, il Salto femminile riconferma la superiorità di Jacinta Carrol, autraliana, che vince con 56,7 metri.

 

Il pubblico che affollava le sponde dello Yarra River ha apprezzato anche un’intensa finale  di Wakeboard femminile (vinta dall’australiana Zahra Kell)  in cui la nostra Giorgia Gregorio si è piazzata 4^:  un’ottima partenza  per la nostra campionessa europea e campionessa mondiali WWA,  che ha iniziato questa sua stagione agonistica disputando la finale dei Moomba riservata alle top rider  mondiali,

“Sono soddisfatto per quanto hanno conquistato le atlete e gli atleti italiani impegnati nei difficili Moomba Master” commenta Luciano Serafica, Presidente della Federazione Sci Nautico e Wakeboard, “la vittoria di Thomas Degasperi nello slalom significa un inizio di stagione superlativo, Thomas è un grande campione che anno dopo anno cresce in esperienza restando sul podio delle gare più complesse. Meglio di così non potevamo cominciare!”

 

Sito web della gara:

https://www.moombamasters.com.au/

Risultati

http://www.iwwfed-ea.org/competition.php?cc=T-17AUS318&page=TimeTable

 

Foto di Des Burke Kennedy

 

 

Cordiali saluti

Alessandro Vanoi

Segretario Generale

 

--

Chiara Casalini

 

FISW Marchio ScrittaLATERALE rgb 300dpi_5cm  

 

Marketing e Ufficio Stampa

Via G. B. Piranesi  46 – Pal. A- Piano 3° - 20137 Milano – Italia

Tel. (0039) 02 75291822 – fax (0039) 02 76110012

e-mail: chiara.casalini@scinautico.com; sito web: www.scinautico.com

Partita IVA e Codice Fiscale: 06369340150

 

 

 

]]>
comunicato petrarca rugby Fri, 10 Mar 2017 18:15:02 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/rugby/424768.html http://comunicati.net/comunicati/sport/rugby/424768.html carrera petrarca rugby carrera petrarca rugby PETRARCA RUGBY


COMUNICATO STAMPA


Padova, 10 marzo 2017


DOMENICA AL “CENTRO GEREMIA” ARRIVA IL PIACENZA

Dopo cinque mesi di infortunio il debutto di Morona



 Dodicesima giornata del campionato di Eccellenza, e gara casalinga per il Petrarca, che domenica 12 marzo ospita al “Centro Geremia” il Sitav Lyons Piacenza (ore 15, arbitro Vedovelli di Sondrio).

“Siamo molto felici di riavere finalmente con noi la giovanissima e promettente seconda linea Jacopo Morona”, spiega il tecnico del Petrarca Andrea Cavinato, “che a cinque mesi di distanza dall'infortunio alla spalla giocherà la sua prima partita con la prima squadra dopo essere stato utilizzato per due turni dai Cadetti. Ringrazio il chirurgo Ferdinando Cendon dell'ospedale di Montebelluna, senza dimenticare i nostri insostituibili medici, Carlo Andreoli, responsabile della società,  e Andrea salar, e il responsabile della fisioterapia Lorenzo Sandi e tutto il suo staff. La partita di domenica sarà molto importante per verificare la solidità mentale della nostra squadra. Dopo una partita intensa e dispendiosa come è stato il derby è facile rilassarsi, ma questo non possiamo permettercelo. Dobbiamo essere estremamente performanti perché Piacenza all'andata ci ha messo in grossa difficoltà, e se avesse vinto la partita non avrebbe rubato nulla.

Inoltre dobbiamo ritornare ad essere superiori in mischia ordinata e a ridurre i calci di punizione contro, soprattutto in mischia e quando siamo in attacco.

Per noi sarà fondamentale domenica avere grande qualità nel possesso, sia nel passaggio che nelle prese al volo, situazioni in cui proprio a Piacenza abbiamo registrato la peggiore statistica con ben 38 palle perse”.

Questa la formazione annunciata del Petrarca: Menniti Ippolito; Rigo, Belluco, Bacchin, Pavan; Benettin, Francescato; Afualo, Targa (cap.), Nostran; Bernini, Trotta; Rossetto, Makelara, Acosta. A disp.: Zago, Marchetto, Irving, Morona, Conforti, Su’a/Fadalti, Nikora, Favaro/Coppo

]]>
SURFING-MIRCO BABINI NOMINATO DIRETTORE SPORTIVO Thu, 09 Mar 2017 11:48:42 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/424528.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/424528.html FEDERAZIONE ITALIANA SCI NAUTICO E WAKEBOARD FEDERAZIONE ITALIANA SCI NAUTICO E WAKEBOARD

SURFING: MIRCO BABINI NOMINATO DIRETTORE SPORTIVO

 

Il Presidente della Federazione Sci Nautico e Wakeboard Luciano Serafica,  ha nominato il Direttore sportivo per il Settore Surfing  e  relative  specialità:  sarà  Mirco Babini, un professionista molto preparato, un  uomo formato negli  sport nautici.

 

Babini, romagnolo di nascita sardo d’adozione,  ha alle spalle una carriera agonistica lunga 35 anni.  Negli anni ’80 e ‘90, ha  conquistato titoli italiani e internazionali con il windsurf partecipando   nelle classi Olimpiche di Windsurf, monotipo e Funboard come  professionista.

 

Babini è stato uno dei precursori del Kiteboard  in Italia, ha trascorso gran parte della propria vita navigando nei mari del mondo e dopo aver acquisito una vasta esperienza nell’organizzazione di eventi sportivi, regate di ogni tipo e classe, gestioni logistiche e management sportivo,  approda nel team di Luna Rossa in vista della 35^ America’s Cup, fino al suo ritiro.

Mirco Babini è  stato uno dei fondatori della CKI la classe Kiteboarding nazionale ed ora ne è  il leader, coordinatore di un grande team di valore assoluto,  per la FIV è formatore di  istruttori e Ufficiale di Regata nazionale.

Attualmente è  Presidente della IKA (Classe Internazionale di Kiteboarding) unica riconosciuta in seno a World Sailing, con l’importante obiettivo del Kiteboard TT:R inserito nel programma Olimpico Giovanile YOG nella prossima edizione di Buenos Aires 2018 ed  in corsa per aver la disciplina del Kite con Hydrofoil inclusa nel programma di Tokyo 2020.

 

“Mirco Babini è  un  esperto conoscitore di sport acquatici, inserito nell’ambiente di Windsurf, Kitesurf, Surf e Sup,” dichiara Luciano Serafica, “è un  ex atleta e possiede una consistente esperienza organizzativa nelle competizioni e manifestazioni di sport nautici, ritengo sia la persona perfetta per  ricoprire un ruolo tecnico di coordinamento e organizzazione nel Settore Surfing della FISW.

Babini  lavorerà da subito  con  l’obiettivo  prestigioso di condurre i rider italiani  di Surfing per la prima volta  alle Olimpiadi nel 2020,  è un impegno enorme e prestigioso!

Avrà il supporto  di  tutti gli organi e i settori della Federazione Sci Nautico e  Wakeboard, potrà contare sulla nostra esperienza  maturata  in più di 70 anni di attività istituzionale, agonistica e promozionale a vantaggio delle nostre cinque discipline e del settore Disabili,  Mirco avrà  tutto il sostegno  necessario  per  inaugurare l’attività  in FISW secondo criteri di  qualità e massima efficienza.” conclude il Presidente Serafica.

 

“Sono felice di accettare un incarico tanto impegnativo quanto prestigioso”, dichiara Babini,

“è mia intenzione innanzitutto  ricucire i contrasti sorti tra alcune componenti del mondo del

Surfing italiano, con l’obiettivo di lavorare in sintonia con chi ha le competenze  e l’entusiasmo per accompagnarci alle Olimpiadi di Tokyo 2020.  Ringrazio  il Comitato Olimpico Italiano e il Presidente della Federazione Sci Nautico e Wakeboard Luciano Serafica per aver apprezzato il mio percorso sportivo e professionale e per avermi scelto per ricoprire un ruolo tanto  delicato”.

 

 

 

 

Cordiali Saluti

Alessandro Vanoi

Segretario Generale

 

--

Chiara Casalini

 

FISW Marchio ScrittaLATERALE rgb 300dpi_5cm  

 

Marketing e Ufficio Stampa

Via G. B. Piranesi  46 – Pal. A- Piano 3° - 20137 Milano – Italia

Tel. (0039) 02 75291822 – fax (0039) 02 76110012

e-mail: chiara.casalini@scinautico.com; sito web: www.scinautico.com

Partita IVA e Codice Fiscale: 06369340150

]]>
MACH 3 SPORT [RALLY - RACEDAY]: IL VALTIBERINA DI ALOISI DURA SOLO UNA SPECIALE Wed, 08 Mar 2017 15:03:49 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/424383.html http://comunicati.net/comunicati/sport/varie/424383.html Mach 3 Sport - Ufficio Stampa Mach 3 Sport - Ufficio Stampa
Salve, in allegato ed in calce siamo ad inviare il comunicato stampa post evento degli appuntamenti in cui Mach 3 Sport è stata presente con i propri piloti nei giorni 4 e 5 Marzo 2017.

Alleghiamo inoltre immagine di Giovanni Aloisi in azione (immagine a cura di Erik Corsini - si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel

------------------------------------------------------------
MACH 3 SPORT - Ufficio Stampa
@ contact: stampa@mach3sport.it
Web: mach3sport.it
Facebook: facebook.com/mach3sport
Twitter: twitter.com/mach3sport
Google+: plus.google.com/+Mach3sportIt
YouTube: youtube.com/mach3sport

IL VALTIBERINA DI ALOISI DURA SOLO UNA SPECIALE

 

Il pilota di Mach 3 Sport, in un penultimo atto del Raceday pesantemente condizionato dal maltempo, decide per il ritiro causa conseguenze di una toccata sul finale di prova.

 

Monselice (Pd), 08 Marzo 2017 �“ L'undicesima edizione del Ronde Valtiberina, Città di Arezzo, di certo non entrerà negli annali per le condizioni meteo favorevoli: pioggia e nebbia hanno reso ancor più insidiosa, come se ce ne fosse bisogno, la prova speciale di “Alpe di Poti”, monumento del rallysmo mondiale.

Un fondo, reso particolarmente scivoloso dal maltempo, che a messo a dura prova il nutrito plotone di concorrenti, al via del classico appuntamento della serie Raceday Rally Terra, tra i quali la scuderia Mach 3 Sport schierava il pilota di Castelfranco Veneto, Giovanni Aloisi, alla guida della Mitsubishi Lancer Evo IX di gruppo N.

Sarà già la prima tornata ad essere fatale al driver trevigiano, affiancato da Luca Silvi alle note, con la trazione integrale nipponica che va ad impattare a pochi chilometri dal fine prova.

Nonostante il fuori programma Aloisi riesce comunque a raggiungere la prima service area ma, purtroppo, l'impossibilità di riparare i danni in tempo utile lo costringeranno ad alzare bandiera bianca.

 

“La speciale dell'Alpe di Poti è particolarmente tecnica e difficile, specie la parte in discesa, sull'asciutto” �“ racconta Aloisi �“ “figuriamoci nelle condizioni che abbiamo affrontato in questo weekend dove la pioggia ha reso il fondo molto, ma molto, scivoloso. Siamo partiti con un assetto che si è rivelato troppo duro ma, visto i tempi, nel complesso non stavamo andando poi così male. Il posteriore non voleva saperne di stare al suo posto e così, in una destra due in discesa, a circa quattro chilometri dal fine prova abbiamo toccato. Da quel momento abbiamo cercato di uscire dalla speciale e, dopo aver constatato i danni, ci siamo resi conto di avere una ruota aperta di convergenza. Purtroppo non siamo riusciti a rimettere il tutto a posto in assistenza e non ce la siamo sentiti di continuare così. Peccato perchè avremmo potuto maturare molta esperienza in condizioni così difficili.”

 

Alla delusione di Aloisi fa eco il presidente del sodalizio patavino: Manuel Bonfadini.

 

“La delusione per il ritiro di Giovanni è davvero alta” �“ racconta Bonfadini �“ “perchè, seppur vero che le condizioni meteo non erano quelle ideali per correre in un contesto così tecnico come è l'Alpe di Poti, è altrettanto vero che l'esperienza che avrebbe potuto incamerare qui gli sarebbe tornata molto utile nel percorso di crescita che sta affrontando sui fondi sterrati. Purtroppo al termine della prima speciale si è danneggiato un particolare della sospensione posteriore e, nonostante tutti gli sforzi dei nostri ragazzi, non siamo riusciti a rimettere la vettura in condizioni di sicurezza per poter ripartire.”

 

Al termine della serie Raceday Rally Terra 2017 manca un solo appuntamento, il Liburna Terra ai primi di Aprile, dove Aloisi cercherà di chiudere in bellezza una stagione comunque positiva.


-------------------------------------------------------
 
RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'email sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo stampa@mach3sport.it, grazie.


]]>