Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Calcio Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Calcio Sun, 25 Jun 2017 17:27:47 +0200 Zend_Feed_Writer 1.11.10 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/1 Champions League - Il Real Madrid centra il doblete, Juve ancora k.o Wed, 07 Jun 2017 14:12:14 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/435831.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/435831.html Oddschecker Oddschecker Per la prima volta, da quando la competizione ha mutato il nome in Champions League, una squadra – il Real Madrid – è riuscita ad alzare la coppa dalle grandi orecchie per due stagioni consecutive.

 

 

Il 4-1 rifilato alla Juventus lo scorso 3 giugno al Millennium Stadium di Cardiff è valso al Real Madrid la conquista de ‘la Duodécima’, la dodicesima coppa dei campioni della storia dei Blancos.

Eppure la Vecchia Signora ha dato filo da torcere alla compagine allenata da Zidane, almeno nella prima parte del match, con la replica di Mario Mandzukic al primo gol di Cristiano Ronaldo. Nella seconda metà della partita, il risultato ed il successo del Real è maturato poi sotto i colpi di Casemiro, di Ronaldo (doppietta per lui) e di Marco Asensio nei minuti finali del match.

 

STATISTICHE OPPOSTE

 

I numeri del Real Madrid sono semplicemente travolgenti. I Blancos hanno vinto 12 volte su 15 finali di Coppa Campioni disputate (6 volte nelle ultime sei finali raggiunte). L’ultima finale in campo internazionale persa dalle “meringhe” risale al 2000 (1-2 contro il Boca Juniors) quando il Mondiale per Club era ancora l’indimenticata Coppa Intercontinentale.

Al contrario, invece, la Juventus – con la sconfitta di Cardiff – continua ad allungare la sua striscia negativa che l’ha vista perdere 7 volte su 9 finali di Coppa Campioni disputate. Con quella del 3 giugno sono ben 5 le finali di Coppa perse consecutivamente (l’ultima vittoria risale al 1996 quando i bianconeri superarono l’Ajax a Roma soltanto ai rigori).I bianconeri ci riproveranno il prossimo anno, di questo ne siamo certi.(Juventus vince la Champions League 2017-18 miglior quota 11.0)

 

A Cardiff la formazione di Allegri, pur essendo la difesa meno battuta del torneo, si è ritrovata di fronte una vera e propria macchina da gol capace di rifilare ben 4 reti alla Juventus che in 12 gare stagionali di Champions League aveva incassato soltanto tre gol.

Zidane, uno dei grandi ex dell’ultima finale di Champions, oggi allenatore del Real Madrid, in sole 20 partite da tecnico dei Blancos disputate in Europa, ha già vinto due titoli. Un record che sarà difficilmente battuto in futuro.

 

Cristiano Ronaldo, artefice della vittoria del Real a Cardiff, con la sua doppietta (12 gol stagionali) conquista per la sesta volta la palma di top scorer della competizione superando Leo Messi (fermo a 5), unendosi al prestigioso club dei calciatori che hanno giocato e vinto quattro finali (con Andrés Iniesta e Clarence Seedorf).

Tra i più delusi in casa Juventus, c’è sicuramente il capitano e bandiera bianconera Gigi Buffon. Il numero uno della Juve ha fallito l’ennesima finale di Champions, la terza in 16 stagioni con la maglia bianconera (finali perse nel 2003, 2015, 2017).

 

SCONFITTA MENTALE

 

Zdenek Zeman ha parlato della sconfitta della Juventus a Cardiff motivando il crollo dei bianconeri nella ripresa con una errata gestione mentale del match. Se è vero che la Juventus ha pensato troppo alla finale di Champions, come ha suggerito il tecnico boemo, allora è anche vero che il discorso negli spogliatoi durante l’intervallo della finale pronunciato dal tecnico del Real Madrid, Zidane, è valso ai suoi la vittoria finale. “Siete arrivati fin qui, lo sapete perché? Siete voi i migliori e dovete vincere!". A volte basta davvero una singola parola per mutare il destino dell’uomo.

 

DOMINIO SPAGNOLO

 

Va senza dire che per il quarto anno consecutivo una squadra spagnola ha conquistato la coppa più ambita dai club europei. Il Real Madrid l’ha vinta nel 2014, 2016 e 2017 mentre è toccato al Barcellona vincere la Champions nel 2015.(la vittoria di una squadra di nazionalità spagnola nella prossima edizione della Champions League 2017-18 viene data a quota 2.35).

 

 

 

INFO E CONTATTI:

 

Sul mercato dal 1999, Oddschecker é il sito leader di comparazione quote (UK, Italia, Spagna, Germania, Australia), oltre ad un punto di riferimento per tutti gli scommettitori del mondo. Collaboriamo soltanto con le migliori e le più affidabili aziende del settore offrendo il nostro supporto nell’aggiornamento delle quote in tempo reale, sui bonus di benvenuto, promozioni ma anche pronostci e news.

http://www.oddschecker.it

www.facebook.com/OddscheckerItalia  

 

www.twitter.com/OddscheckerIT

]]>
Elezioni UK:Con il voto si Potrebbero Decidere anche le sorti della Premier League Tue, 06 Jun 2017 17:53:49 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/435702.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/435702.html Oddschecker Oddschecker Britannici al voto ad un anno dal famoso referendum.  

Conservatori in netto vantaggio ma una vittoria del Tories potrebbe cambiare le sorti della Premier League.

Opinioni, pronostici e curiosità raccolte da Oddschecker a qualche giorno dal voto decisivo.

 

Dopo la Brexit e con l’approssimarsi della sfida elettorale tra Conservatori e Laburisti dell’8 giugno, ci si interroga su quali possano essere le conseguenze nel caso in cui a prevalere sarà la linea della Hard Brexit voluta dalla leader dei Tories, Theresa May, o quella Soft promossa dal laburista Jeremy Corbyn.

 

GLI EFFETTI DELLA BREXIT SUL CALCIO INGLESE - Una Hard Brexit e l'incertezza su come il Regno Unito dovrà rinegoziare gli accordi commerciali influirà anche sulla Premier League, visto che una svalutazione ulteriore della sterlina potrebbe favorire le cessioni all’estero dei giocatori di Premier e, viceversa, complicare la campagna acquisti dei club inglesi.

 

COME CAMBIERA’ LA PREMIER LEAGUE - Oggi i calciatori “stranieri” in Premier League rappresentano circa 70% del totale. Ben 14 club del massimo campionato inglese sono di proprietà totale o sostanziale di imprenditori esteri. Il Chelsea campione in carica potrebbe essere il team più penalizzato da una Hard Brexit (il 76% dei gol realizzati quest’anno dai Blues di Conte sono di marca europea).

 

Stesso discorso per gli allenatori. Tra le prime dieci classificate in questa stagione, solo il Bournemouth e il West Brom hanno in panchina un manager del Regno Unito (e negli ultimi sette campionati solo lo scozzese Sir Alex Ferguson ha spezzato lo strapotere dei manager “non britannici” vincendo la Premier nel 2011 e 2013).

 

PRO E CONTRO - Arsène Wenger, manager (francese) dell’Arsenal, si è detto “preoccupato” rispetto all’applicazione della Brexit sulla Premier League: “Oggi – ha spiegato – la Premier è vista come il campionato più attrattivo sia sul piano tecnico che sul piano degli investimenti. Purtroppo questa immagine potrebbe ben presto svanire”. Ma tra gli addetti ai lavori c’è anche chi sostiene che la Brexit gioverà ai giovani prospetti inglesi.

 

IL VOTO NEL REGNO UNITO - Tutto (o quasi) però dipenderà da cosa accadrà dopo le consultazioni elettorali del prossimo 8 giugno. Gli ultimi report di Oddschecker, portale web leader nella comparazione delle quote, vedono il Partito Conservatore come il chiaro favorito per la vittoria finale (a 1/20 che, tradotto nelle “quote italiane”, diventa 1,07). Il divario tra le due formazioni è ancora ampio anche se la vittoria finale dei laburisti è quotata oggi a 10/1 (ovvero a 11,0) rispetto a 30/1 dello scorso 8 maggio.

 

Quasi il 60% delle puntate (piazzate attraverso il portale inglese di Oddschecker) è stato indirizzato sinora sulla vittoria dei laburisti mentre un anonimo scommettitore di Londra ha piazzato in più riprese 350mila sterline (circa 407mila euro) sulla vittoria del partito guidato dalla May, utilizzando il portale di Oddschecker per trovare le probabilità di tutte le migliori agenzie scommesse inglesi.

 

 

 

 

INFO E CONTATTI:

 

Sul mercato dal 1999, Oddschecker é il sito leader di comparazione quote (UK, Italia, Spagna, Germania, Australia), oltre ad un punto di riferimento per tutti gli scommettitori del mondo. Collaboriamo soltanto con le migliori e le più affidabili aziende del settore offrendo il nostro supporto nell’aggiornamento delle quote in tempo reale, sui bonus di benvenuto, promozioni ma anche pronostci e news.

 

http://www.oddschecker.it

www.facebook.com/OddscheckerItalia  

www.twitter.com/OddscheckerIT

]]>
Ci lascia il grande arbitro Stefano Farina Thu, 25 May 2017 11:48:20 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/434164.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/434164.html Prenota Ora Prenota Ora Ci lascia il grande arbitro Stefano Farina

Ricordando Stefano Farina

Tutto il calcio piange la scomparsa del grandissimo Stefano Farina, uno degli arbitri d'Italia più apprezzati e noti a livello mondiale. Se ne è andato dopo una lunghissima… Continua a leggere la storia di Stefano Farina

]]>
La partita Juve Stabia-Catania verrà trasmessa in diretta TV su canale Fri, 12 May 2017 17:56:59 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/432568.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/432568.html notiziecatania notiziecatania JUVE STABIA-CATANIA

La partita Juve Stabia-Catania sarà diretta dal signore Fabio Piscopo, della sezione A.I.A. di Imperia, l’arbitro della gara ufficiale. Questa è la Partita valida per la 1° gara dei playoff. La Lega Italiana Calcio ha definito in questi giorni il programma completo della Primissima Fase dei Play-Off del Campionato Lega Pro dell'anno 2016-2017. L'incontro verrà giocato il 14 Maggio alle 15:00, allo stadio Romeo Menti. Juve Stabia e Catania verrà trasmessa in diretta TV su canale... Continua

]]>
Paolo Rongoni: il percorso professionale Fri, 05 May 2017 11:38:19 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/431444.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/431444.html articolinews articolinews Paolo Rongoni è il nuovo Responsabile della Performance dell'Olympique Marsiglia. Dopo una lunga carriera trascorsa presso i più prestigiosi club europei, il preparatore atletico italiano ritorna in Francia dove aveva già collaborato con il Le Mans.

Paolo Rongoni, Responsabile della Performance dell'Olympique Marsiglia

Principali tappe della crescita professionale di Paolo Rongoni

Paolo Rongoni, originario di Fermo, è l'attuale Responsabile della Performance dell'Olympique Marsiglia, squadra che milita nella Ligue 1, la massima serie calcistica francese. Una volta conseguita la maturità magistrale, nel 1995 ottiene il diploma ISEF presso l'Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo". A seguito delle esperienze accumulate nelle leghe minori con Fossombronese e Urbania, nel 1997 viene reclutato dall'A.C. Perugia e inizia così a ricoprire il ruolo di preparatore atletico per una squadra di Serie A. Durante il 1998 consegue, presso il Centro Tecnico Sportivo Federale di Coverciano della FIGC, il Diploma tecnico di preparatore atletico professionista del calcio. Conclusa l'esperienza in Umbria, nel 1999 decide di spostarsi in Svizzera per rivestire la posizione di Preparatore Atletico della prima squadra dell'F.C. Sion, nel 2000 è Responsabile della Preparazione Atletica dell'F.C. Lugano mentre dal 2002 al 2005 è Preparatore Atletico del Servette F.C., squadra in grado di partecipare a due edizioni consecutive della Coppa UEFA. Nel 2005 il Le Mans Union Club (Ligue 1) si assicura le prestazioni di Paolo Rongoni per le sei stagioni successive. In questo periodo passato in Francia si impegna, come responsabile e coordinatore, nel progetto Human Research Performance, riconosciuto come il primo centro di ricerca della performance presente in Francia. Nel 2011 gli viene riconosciuto, dal governo francese, il Credito Imposta e Ricerca per il progetto HRP. Per la stagione 2011/2012 decide di trasferirsi al Samsunspor, squadra appartenente alla Süper Lig, la massima serie turca.

Paolo Rongoni: il ritorno in Italia e le esperienze a Roma

Dopo l'esperienza in Turchia, nel 2012 Paolo Rongoni decide di far ritorno in Italia per dedicarsi alla preparazione atletica della prima squadra della S.S. Lazio. Durante le due stagioni trascorse a Formello, la squadra capitolina ottiene la qualificazione ai quarti di finale di Europa League e raggiunge la finale di Coppa Italia battendo gli storici rivali della A.S. Roma. Nel corso delle due stagioni seguenti (2014-15/2015-16), viene scelto proprio dall' A.S. Roma per svolgere il ruolo di Responsabile e Coordinatore dei preparatori atletici della prima squadra. Il team allenato da Rudi Garcia disputerà per due anni consecutivi la massima competizione europea per club, la UEFA Champions League. Nel gennaio del 2017 sarà il preparatore a seguire l'allenatore francese nella sua nuova avventura all'Olympique Marsiglia. Paolo Rongoni, durante il proprio iter professionale, ha sempre approfondito molto l'aspetto formativo ottenendo nel corso degli anni la Laurea in Scienze e Tecniche dell'Attività Sportiva, il corso UEFA B per allenatori e il Dottorato di Ricerca (PhD) "Metodologia molecolari e morfo-funzionali applicate all'esercizio fisico". Numerose sono le conferenze tenute in materia di preparazione atletica e forme pratiche di programmazione e di lavoro sulle capacità fisiche degli atleti e sulla forza.

]]>
Finalmente online le offerte hotel Juventus Stadium Sat, 29 Apr 2017 22:29:13 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/430833.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/430833.html Dropiluc Dropiluc Accedere allo Juventus Stadium è come entrare in un mondo a parte, fatto di sport, manifestazioni calcistiche, sudore, inni, tifo e partite, ma anche ricco di iniziative in 355.000 metri quadri da esplorare, progettati per la eco compatibilità e senza barriere architettoniche con i massimi criteri tecnologici per offrire la migliore accoglienza agli ospiti. E’ considerato infatti lo stadio tecnologicamente più avanzato a livello mondiale ed è un notevole polo di attrazione per il turismo del luogo.

Sul posto è possibile visitare lo Juventus Museum, che contiene foto storiche dei giocatori, i trofei vinti dalla Juve e diverse aree interattive, segue il "Cammino delle Stelle", una zona dell’impianto dedicata ai più importanti calciatori della Juve ai quali è dedicato un percorso con tante stelle contenenti i loro nomi. Contiene inoltre un centro medico di eccellenza, lo Juventus Medical, un importante centro commerciale denominato Area. Non solo un impianto sportivo, insomma, ma un viaggio da intraprendere nel quale lasciarsi stupire e coinvolgere in un’atmosfera di assoluto comfort e piacere ed in particolare adesso che sono finalmente online le nuove tariffe per i soggiorni disponibili accanto allo Juventus Stadium!

Tutte le strutture alberghiere nelle vicinanze sfruttano la scia del “mondo Juve” promuovendo le migliori offerte.

Hotel Dropiluc pubblica eccezionali promozioni e offerte hotel Juventus Stadium a prezzi unici! Sia a chi vuole fermarsi una notte per vedere la partita, con le speciali tariffe non rimborsabili, che per chi vuole iniziare un viaggio nel mondo bianconero visitando le aree più esclusive dello Juventus Stadium con: “offerta hotel juventus stadium tour”.

Cosa aspetti?! Non resta che affrettarsi per riuscire ad accaparrarsi le migliori agevolazioni e godere il meraviglioso spettacolo della partita e tutte le altre iniziative dello Juventus Stadium al miglior prezzo, per un soggiorno davvero indimenticabile! 

Siamo un hotel vicino allo Juventus Stadium a pochi chilometri da Torino e a pochi passa dalla Reggia di Venaria. La struttura dispone di 29 camere con i più moderni comfort, ristorante interno e ampio parcheggio. Ubicati a Druento in strada Madonna n°15.

Inoltre, per chi non volesse partire con l'automobile, sono disponibili offerte ed agevolazioni dedicate allo Juventus Stadium anche sul sito Frecciarossa. Ad esempio, mostrando la "cartafreccia" è possibile visitare lo Juventus Museum in due al prezzo di uno.

C'è bisogno di ulteriori motivi per preparare la valigia e prenotare immediatamente? DAI PRENOTA ORA!

 

 

]]>
Bonus games Bet365 Sat, 29 Apr 2017 12:46:56 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/430818.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/430818.html dante21 dante21 I Bonus Games del sito Bet365 sono davvero interessanti al pari di tutte le altre promozioni offerte da questo bookmaker che garantisce sicurezza, un gioco sempre divertente con un occhio attento al gambling patologico perché Bet365 ha fatto di quest’ultimo aspetto un suo punto di valore.

I Bonus Games Bet365:

Bet365.it è quella piattaforma in italiano del bookmaker molto noto e prevede per le nuove e prime iscrizioni, molti bonus di benvenuto: Sport, Casinò e Games. Bet365 promuove in ogni sua fase il gioco responsabile e per rendersi promotore attivo di questo concetto, offre ai propri utenti delle opportunità studiate allo scopo tra cui figurano: informazioni mirate su come mantenere il controllo durante la fase di gioco, informazioni sulle problematiche legate al gioco che diventa compulsivo, un filtro famiglia, pone dei limiti sul versamento, si riserva l’opzione della rinuncia e si riserva l’opzione dell’auto-esclusione. L’obiettivo finale di tali misure è ovviamente quello di rendere le scommesse quello che sono effettivamente, ovvero un gioco per rilassarsi e mettere alla prova se stessi nei limiti del gioco stesso e in quel quadro di riferimento specifico, affinché un gioco non possa mai prendere il sopravvento sulla vita di una persona.

Il Bonus di Benvenuto per i Nuovi Giocatori:

Questo Bonus previsto dal portale di bet365.it implica un trasferimento minimo di 10€ al fine di poter ricevere un Bonus per i nuovi giocatori del 100% che può arrivare alla somma massima di 100€. Il valore di questo Bonus per i nuovi giocatori è del 100% e verrà determinato sulla base dell’importo relativo al primo trasferimento di fondi effettuato nella prima sessione di gioco specificatamente relativa alla sezione Games del sito bet365.it. Se un cliente gioca tale importo 20 volte, visitando successivamente l’Area Clienti può selezionare l’opzione Offerte disponibili, a questo punto potrà cliccare sulla dicitura: Ottieni codice offerta e avrà ottenuto il bonus effettivamente prelevabile attraverso una giocata.La modalità è quella di inserire il codice offerta al momento in cui si effettua un versamento o un trasferimento.Il Bonus destinato ai nuovi giocatori viene reso disponibile solo per il primo trasferimento di fondi nella prima sessione di gioco nella sezione Giochi (Games) del sito bet365.

L’Assistenza Clienti di Bet365:

Un altro aspetto importante quando si tratta di gioco online è il servizio di Assistenza che fornisce, Bet365. Esso provvede a fornire un servizio di assistenza clienti molto professionale e sfruttabile direttamente dalla live chat disponibile dopo la registrazione, se si hanno problemi che richiedono una risoluzione immediata questo sistema garantisce velocità e sicurezza della comunicazione. Alternativamente potreste ricorrere alla comunicazione tramite e-mail, tramite posta o al telefono che è attivo 24 ore su 24 per 7 giorni alla settimana.

]]>
“Un calcio alla disabilità”: l’Us Angri di nuovo in campo per il sociale Tue, 25 Apr 2017 19:19:09 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/430216.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/430216.html Us Angri 1927 Us Angri 1927 L’Us Angri 1927 torna in campo per il sociale. Dopo il progetto “Tutti insieme per Giuseppe” e “Io tifo positivo”, il club grigiorosso promuove l’iniziativa “Diamo una calcio alla disabilità”.

La disabilità in questione è la Malattia di Parkinson, che ha colpito ormai 12 anni fa l’addetto stampa della squadra, Francesco D’Antuono. L’input per l’iniziativa è stato da Pasquale Vitter, medico oltre che allenatore dei grigiorossi: «Francesco nelle scorse settimane aveva chiesto di potersi allenare con la squadra e durante allenamenti e partitelle – spiega Vitter – ho notato che non mostrava alcuno dei sintomi caratteristici del Parkinson, come se il pallone fosse la terapia giusta».

Scambio di vedute tra mister e addetto stampa, fino alla proposta del tecnico di concedere a Francesco D’Antuono anche un solo spezzone di partita ufficiale. Tesseramento inviato entro i termini federali, allenamenti e ora le ultime battute del conto alla rovescia per l’esordio ufficiale in grigiorosso.

La squadra ha accolto favorevolmente l’iniziativa, volta a confermare che lo sport, il calcio in particolare, può essere un veicolo di aggregazione e sensibilizzazione. Per Francesco D’Antuono è arrivato anche l’ok dopo le visite mediche e sabato prossimo ci sarà l’esordio ufficiale, nell’ultimo turno di regular season, in trasferta contro la Poseidon.

]]>
Bonus Casinò Bet365 Mon, 24 Apr 2017 12:13:12 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/429952.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/429952.html pietro bisogni pietro bisogni Con l’avvento di Bet365 in Italia, questo bookmaker inglese ha pure aperto la sezione Casinò dove sarà possibile sfruttare 3 codici di benvenuto universali(che non cambiano a seconda delle varie recensioni su internet) che si ottengono, solo ed esclusivamente, effettuando il primo deposito. All'atto della registrazione l’utente sarà invitato ad inserire uno di questi 3 codici oppure a lasciare lo spazio vuoto, se non desidera usufruirne. Analizziamo quindi i 3 codici Bonus Casinò di Bet365. 1)Il Bonus 100, è il codice da utilizzare per ottenere il bonus di benvenuto standard. Per riceverlo è necessario versare almeno 10 euro come primo deposito. Utilizzare questo bonus significa raddoppiare il capitale depositato, fino ad un massimo di 100 euro. Infatti questo consiste in un bonus del 100% fino a 100 euro. 2)Lo Slot 200, è il secondo codice offerto da bet365 ed è proposto principalmente per i clienti che desiderano giocare con le slot. Le caratteristiche sono simili al bonus precedente con la differenza che tale bonus è del 200% (fino ad un massimo di 200 euro) invece che del 100%. Anche qui è richiesto un versamento minimo di 10 euro e si hanno 30 giorni di tempo per giocare il bonus. Tutte le slot (ad eccezione della Bet365 Reels e delle slot con raddoppio) contribuiscono per il 100% al soddisfacimento della soglia minima per il ritiro del bonus, mentre tutti gli altri giochi non sono validi per aumentare il volume di gioco, anzi se si punta parte del proprio bonus in questi giochi non consentiti, il bonus casinò viene azzerato. 3)Il VIP500 è il codice di benvenuto VIP. Ha caratteristiche simili al primo codice standard solo che, essendo VIP, richiede dei requisiti che si avvicinano di più a quei giocatori che puntano forte. Infatti, il versamento minimo per ottenerlo è pari a 200 euro. Si tratta di un bonus del 50% fino ad un massimo di 500 euro. Per esempio se il primo deposito dell’utente sarà di 700 euro, allora otterrà 350 euro di bonus. Se ne depositerà 1000, allora avrà 500 euro di bonus. Oltre 1000 euro il bonus VIP è sempre 500 euro. Anche in questo caso, come per i due bonus precedenti, si hanno 30 giorni a disposizione per giocarlo e non tutti i giochi contribuiscono al raggiungimento del limite per poter effettuare il prelievo. Inoltre, per poter prelevare è necessario scommettere 30 volte il capitale versato e il bonus.

]]>
BET1128 Wed, 05 Apr 2017 12:29:51 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/427796.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/427796.html pietro bisogni pietro bisogni  

Scommettere che passione. Pronti amici scommetitori al più grande tour sul web di siti per le scommesse, poker e giochi online che esista? Questa rubrica è dedicata a tutti quelli che ne vogliono sapere sui principali siti di scommesse del web. Il primo betting che andiamo ad analizzare è quello di Bet1128, uno dei più completi, sia a livello di giocate che a livello di grafica, più completo d’Italia. Il sito di scommesse sportive regala ai propri utenti quattro tipi di sezioni ben definite: sport, casinò, poker e giochi.

Sport. Il sito in questione offre un ampio palinsesto di tutte le partite di giornata in programma e di qualsiasi campionato estero. Offerti sia le massime serie di ogni torneo internazionali, sia le serie minori (tra cui spetto anche i campionati under 21), ma si possono trovare giocabili anche le coppe nazionali e tutte le partite (qualificazioni o amichevoli) delle nazionali di tutto il Mondo. Calcio a parte, sono tanti gli sport a cui Bet1128 dà spazio e giocabilità ai propri utenti. I più visionati sono quelli di Basket, Hockey su ghiaccio e Tennis. Ogni evento è anche trasmesso in diretta streaming in maniera gratuita.

Casinò. Il portale Casinò di Bet1128 è molto ampio. Tantissime sono le slot a disposizione di ogni utente iscritto al betting in questione. Il settore casinò è uno dei migliori offerti dal mercato delle scommesso sul web, dato che una volta che i giocatori si sono iscritti alla piattaforma, avranno modo anche con sostanziosi bonus (di cui parleremo più avanti) di molte giocate interessanti. Inoltre, dato da non sottovalutare, è la streaming live offerte dai vari casinò offerti dal sito, riguardanti il gioco della roulette dove una signorina si trasformerà in una Croupier per voi con la fortuna che può essere dalla vostra parte. Presenti anche molti tavoli di blackjack.

Poker. Gli appassionati del poker, possono godersi tutto quello che di ampio proporne il sito. Uno dei giochi più diffusi su tutto il panorama del gioco, il poker, regala sempre tante soddisfazione. Seduti comodamente alla vostra scrivania potete gustarvi il più bel gioco di carte esistente in vari modi: il Texas Holdem è la conferma internazionale poi ecco le novità sono l’Omaha, l’Omaha Alto/Basso, il Sud a 7 carte e il Draw a 5 carte che potrete trovare sia in modalità cash o torneo, dove sfiderete utenti da tutto il Mondo. Il consiglio che vi diamo è quello, per evitare la coda ad ogni tavolo da gioco o torneo di poker, di collegarvi nelle ore di punta. In piena notte il flusso è notevole e la difficoltà di prendersi un tavolo è notevole. Bet1128 vi offre tutti i tipi di tornei di poker esistenti sulla piattaforma: sit and go, freeroll e multiplayer. Ultima cosa molto importante è quella dove le promozione sul sito saranno settimanali.

Giochi. La sezione più bella ed emozionante è quella dei giochi. I giocatori avranno a disposizione le seguenti possibilità: Rubik’s Riches, Keno e i classici Blackjack, Roulette e Battleships. Tra i tanti giochi del sito anche Gratta e Vinci, Tavoli, Sport, Casinò, Top Trumps e le tante slot machine. Con questo book il divertimento è assicurato.

 

 

 

 

 

 

]]>
Russia e Calcio Italiano Fri, 31 Mar 2017 18:35:50 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/427320.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/427320.html Manuel Superadmin Manuel Superadmin Dalla Russia arrivano sempre belle notizie sull'ottica del nostro paese, infatti dalle ultime analisi emerge sempre maggiore l'interesse del calcio italiano da parte del popolo Russo.

Secondo le nostre indagini infatti la Russia ha un interesse sempre maggiore nel campionato Italiano, dalle squadre con maggior numero di tifosi quali Juventus, Inter, Milan, Roma, Fiorentina ma anche fino alle squadre di serie B, cercando sempre maggiormente informazioni da parte degli utenti del web su formazioni, giocatori e gossip dei giocatori delle squadre Italiane.

Non dimentichiamo in fine che i mondiali nel 2018 verranno proprio fatti in Russia, staremo a vedere durante le partite nei 12 stadi allestiti ad opera d'arte, cosa succederà in caso di una ipotetica sconfitta con l'uscita dalla competizione della squadra di casa, l'Italia potrebbe essere di fatti la seconda squadra piu tifata nel corso dell'intero mondiale.

una dimostrazione di questo... qui sul portale ItalyItaly.ru dove si trova proprio un articolo che parla del calcio Italiano.

Questo dimostra che per il resto del ondo l'Italia non è solo pizza mafia e mandolino ma .... cè anche il Calcio.

]]>
Sampstory.it: il museo virtuale dell’UC Sampdoria Wed, 29 Mar 2017 13:21:00 +0200 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/426927.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/426927.html Pietro Biase Pietro Biase Per gli amanti del calcio in bianco e nero è disponibile online Sampstory.it, un museo virtuale che narra la storia dell'UC Sampdoria, raccontata attraverso oggetti di collezionismo, match program, musica e immagini storiche della squadra e della tifoseria blucerchiata.

Attraverso Sampstory.it, il visitatore può sfogliare la cronaca delle vicende del calcio genovese a partire dall’inizio del '900, con dovizia di particolari sulla nascita e sulla vita sportiva dei calciatori dell’Andrea Doria, della Sampierdarenese, della Dominante e del Liguria.

Il periodo storico preso a riferimento ha inizio dalle squadre progenitrici ed arriva fino alla Sampdoria di oggi, usando come spartiacque l’anno di fondazione dell’Unione Calcio Sampdoria: il 1946.

 

In quell’anno infatti, dopo varie vicissitudini sociali e sportive, le squadre Sampierdarenese  e Andrea Doria diedero vita alla fusione delle due società, facendo nascere la squadra che – ancor oggi – calca i campi dell’attuale campionato di calcio di serie A: l’U.C. Sampdoria.

]]>
I fans club italiani del F.C. Barcellona aspettano la sfida Juventus-Barcellona Tue, 21 Mar 2017 09:14:22 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/425864.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/425864.html Stefano Rizzo Stefano Rizzo

Il Barcellona, a distanza di soli due anni dalla finalissima di Berlino, si trova di nuovo la Juventus sul proprio cammino in Champions. Per questo quarto di finale i tifosi blaugrana italiani si stanno già preparando a vivere due giorni eccezionali sotto la Mole Antonelliana.

I cinque fans clubs ufficiali italiani del FC Barcellona (Torino, Genova, Lombarda, Bergamo e Roma) accoglieranno in maniera calorosa i tifosi catalani e la dirigenza blaugrana.

Nel corso degli anni il fan club è cresciuto molto diventando un punto di riferimento per i tifosi del Barcellona residenti a Torino, in Piemonte e non solo. Infatti il club è in sinergia con altri gruppi di italiani amanti del Barça. L’obiettivo è quello di espandere ulteriormente la rete di sostenitori del Barcellona in tutta Italia.

 

]]>
Il fan club torinese blaugrana accoglie Juventus-Barcellona Tue, 21 Mar 2017 09:13:24 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/425863.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/425863.html Stefano Rizzo Stefano Rizzo

Il Barcellona, a distanza di soli due anni dalla finalissima di Berlino, si trova di nuovo la Juventus sul proprio cammino in Champions. Per questo quarto di finale i tifosi blaugrana di Torino si stanno già preparando a vivere due giorni eccezionali nella loro città.

Il fan club torinese blaugrana si è formato nel maggio del 2010 grazie all'amore che Vittorio Pegone (fondatore e tuttora presidente) nutre per il Barça.

Nel corso degli anni il fan club è cresciuto molto diventando un punto di riferimento per i tifosi del Barcellona residenti a Torino, in Piemonte e non solo. Infatti il club è in sinergia con altri gruppi di italiani amanti del Barça. L’obiettivo è quello di espandere ulteriormente la rete di sostenitori del Barcellona in tutta Italia.

Da ormai quasi cinque anni la penya di Torino ha un proprio sito web (www.torinoblaugrana.eu). Questo portale dedicato al F.C. Barcelona è il più completo tra quelli in lingua italiana.

Ogni anno il club crea per i propri iscritti materiale originale ed esclusivo.

]]>
Presentata la quinta stagione di Football for Friendship: 64 Paesi partecipanti da tutto il mondo. C'è anche l'Italia Sun, 19 Mar 2017 10:15:21 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/425647.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/425647.html riccistampa riccistampa Presentata con una diretta Youtube la quinta stagione di Football for Friendship, torneo internazionale di calcio giovanile organizzato da Gazprom, partner ufficiale della FIFA e della Coppa del Mondo 2018. Football for Friendship si terrà a San Pietroburgo (Russia) dal 26 giugno al 3 luglio prossimi.

Nel 2017, la geografia del progetto si è ampliata notevolmente e il numero dei Paesi partecipanti è raddoppiato, da 32 a 64. Per la prima volta ci saranno anche bambini provenienti da Messico e Stati Uniti. Così, il progetto riunisce giovani giocatori provenienti da quattro continenti: Africa, Eurasia, Nord America e Sud America.

 

La quinta stagione inaugura un nuovo format. Al posto delle squadre in rappresentanza delle società di calcio di diverse nazioni, i giovani giocatori saranno messi insieme in otto squadre internazionali chiamate “Squadre dell'Amicizia”. Il sorteggio aperto durante la diretta Youtube ha determinato la composizione delle squadre in base ai Paesi e i ruoli dei singoli piccoli calciatori.

 

La selezione individuale dei giocatori, ora, avrà luogo con la cosiddetta "Staffetta dell'amicizia". Il Comitato internazionale organizzatore di Football for Friendship, in collaborazione con le federazioni calcistiche nazionali, selezionerà i giovani giocatori che rappresenteranno i loro Paesi nel 2017. Ciascuna squadra di otto persone sarà formata da ragazzi e ragazze, compresi quelli con disabilità, di età compresa tra 12-14 anni.

Il sorteggio si è tenuto con una diretta via internet. Alla cerimonia hanno partecipato i giovani allenatori delle Squadre dell'Amicizia: Mikhail Babich (16 anni, Russia), René Lampert (15 anni, Slovenia), Stefan Maksimovic (15 anni, Serbia), Felipe Soares (17 anni, Portogallo), Charlie Sui (12 anni, Cina), Elvira Herzog (16 anni, Svizzera), Igor Gritsyuk (14 anni, Ucraina) e Brandon Shabani (15 anni, Gran Bretagna), e il rappresentante del Centro stampa internazionale del progetto Lilia Matsumoto (15 anni, Giappone).

 

«Come giocatore sono stato coinvolto nella stagione 2016. Partecipare a questo progetto è un grande successo, apre nuove possibilità per ciascuno dei giovani ambasciatori impegnati. Se avessi 12 anni, farei di tutto per diventare un membro della nuova stagione e giocare in campo con gli altri ragazzi» ha detto René Lampert, il giocatore principale dei giovani del club di calcio "Maribor".

 

Fra le varie attività in programma, quella del 25 aprile prossimo, quando in contemporanea in tutto il mondo i partecipanti al programma si incontreranno in un match di calcio nel quadro della celebrazione della Giornata internazionale del calcio e dell'amicizia. Ad unirli idealmente il "Braccialetto dell'amicizia" che tutti indosseranno. I fili di colore blu e verde ne simboleggiano l'uguaglianza e l'impegno per uno stile di vita sano.

 

Il 1 luglio a San Pietroburgo sarà organizzato il Campionato di Calcio Internazionale dell'Amicizia, nel quadro del quale le squadre composte da giovani giocatori di diverse nazionalità, genere e capacità fisiche scenderanno in campo. Il 2 luglio si svolgerà il Quinto Forum Internazionale Football for Friendship in cui i bambini insieme a calciatori famosi e giornalisti discuteranno di questioni relative alla promozione dei valori del progetto in diversi paesi.

 

A completamento della quinta stagione del progetto Football for Friendship , i partecipanti del Forum potranno assistere alla partita finale della Confederations Cup 2017 allo stadio Arena di San Pietroburgo.

 

Come da tradizione, inoltre, per tutta la durata del torneo i ragazzi avranno a disposizione un loro centro stampa. Qui operano i giovani piccoli giornalisti  che prenderanno parte agli eventi chiave assieme ai corrispondenti adulti.

 

«Gazprom sta attuando progetti globali volti al futuro e Football for Frienship ne è un esempio. In soli quattro anni, il numero dei Paesi partecipanti è aumentato di otto volte. Quest'anno a San Pietroburgo si incontreranno i giovani giocatori di quattro continenti. Ciò significa che i valori del nostro progetto sociale sono chiari e importanti per i bambini e gli adolescenti di tutto il mondo» afferma il presidente del Consiglio Amministrativo di PAO “Gazprom” Alexey Miller.

 

«L'iniziativa di Gazprom prevede la possibilità per i bambini di tutto il mondo di essere ascoltati. Sosteniamo al 100 per cento gli obiettivi e i valori fondamentali di Football for Friendship. Siamo molto lieti di contribuire a tutte le iniziative del comitato organizzatore del programma prima della Coppa del Mondo 2018 FIFA» così il direttore commerciale FIFA Philippe Le Floch.

 

Informazioni sul progetto Football for Friendship

 

Il progetto sociale internazionale dei bambini Football for Friendship è realizzato da PAO Gazprom nel quadro del programma Gazprom ai bambini. Lo scopo del progetto è lo sviluppo del calcio giovanile, la promozione della tolleranza e del rispetto per le diverse culture e nazionalità nei bambini provenienti da diversi Paesi. I valori chiave che sostengono e promuovono i partecipanti sono l'amicizia, l'uguaglianza, la giustizia, la salute, la pace, la devozione, la vittoria, la tradizione e l'onore.

 

Il clou del progetto è il Forum internazionale annuale dei bambini che riunisce giovani giocatori provenienti da tutto il mondo per discutere con rappresentanti dei media e giocatori noti sui valori di compliance in tutto il mondo.

 

Il premio speciale del progetto Football for Friendship è la Nine Values Cup-Coppa dei nove valori. Si tratta di un trofeo unico che viene assegnato ogni anno ad una delle società di calcio professionistiche per l'attuazione di iniziative sociali che incarnano i valori del progetto. I vincitori sono scelti dai giovani ambasciatori del progetto attraverso un voto che si svolge in tutti i Paesi partecipanti.

 

Migliaia di membri in tutto il mondo si stanno unendo al progetto ogni anno. Durante la realizzazione del progetto, la geografia si è ampliata in modo significativo: da 8 paesi nel 2013 a 64 paesi nel 2017. Più di 400 mila persone in tutto il mondo, compresi bambini, adulti, atleti e giornalisti famosi, artisti, politici e presidenti di vari paesi, portano il Braccialetto dell'amicizia, simbolo del progetto.

 

Paesi partecipanti nel 2017: Austria, Azerbaijan, Algeria, Argentina, Armenia, Bangladesh, Bielorussia, Belgio, Bulgaria, Bolivia, Brasile, Gran Bretagna, Ungheria, Venezuela, Vietnam, Ghana, Germania, Grecia, Danimarca, Egitto, India, Iraq, Iran, Islanda, Irlanda, Italia, Kazakistan, Kirghizistan, Cina, Corea, Lettonia, Libia, Lituania, Macedonia, Messico, Mozambico, Paesi Bassi, Norvegia, Pakistan, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, Serbia, Singapore, Slovacchia, Slovenia, Siria, Stati Uniti d'America, Tagikistan, Tanzania, Turkmenistan, Turchia, Ucraina, Uruguay, Uzbekistan, Finlandia, Francia, Croazia, Repubblica Ceca, Svizzera, Estonia, Giappone, Sud Africa.

 

"Gazprom" è una società globale di energia. Le sue attività principali sono esplorazione, produzione, trasporto, stoccaggio, lavorazione e vendita di gas (compreso il carburante per autotrazione), condensato di gas e petrolio, così come produzione e commercializzazione di calore ed energia elettrica. L'azienda opera in Russia, Africa, Medio Oriente, Europa, America Latina, Centro, Sud e Sud-Est asiatico.

 

Gazprom è la più grande azienda al mondo per le sue riserve di gas naturale e per il volume della sua produzione, implementando la fornitura di gas ai consumatori in Russia e in più di 30 paesi. Gazprom è tra i quattro principali produttori russi di petrolio, è al primo posto in Russia, in termini di capacità installata nella produzione di energia termica, ed è leader mondiale nella produzione di energia termica. Insieme al rapido sviluppo delle attività industriali, Gazprom presta molta attenzione ai progetti sociali. L'azienda fornisce il supporto a molte organizzazioni sportive e alle attività su scala nazionale e internazionale.

]]>
Abodi Elezioni FICG, sfida all'ultimo voto con Tavecchio Fri, 03 Mar 2017 17:16:12 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/423826.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/423826.html DailyFocus DailyFocus Secondo un sondaggio informale ‘blind’ effettuato nelle ultime ore tra un panel rappresentativo di delegati in vantaggio sarebbe lo sfidante Andrea Abodi con il 49,8% contro il 48,2% del presidente federale, Carlo Tavecchio.

Elezioni Figc, sfida all'ultimo voto tra Tavecchio e Abodi
Sarà davvero battaglia all’ultimo voto tra Carlo Tavecchio e Andrea Abodi per raggiungere il quorum necessario a garantire l’elezione a Presidente della Figc, nell’Assemblea Elettiva in programma lunedì 6 marzo a Roma. Un sondaggio informale ‘blind’ effettuato nelle ultime ore tra un panel rappresentativo di delegati conferma il trend indicato dalle principali testate media e indica nell’1,6% lo scarto tra i due candidati. La novità è che, stando agli esiti di questa consultazione, in vantaggio sarebbe lo sfidante Andrea Abodi con il 49,8% contro il 48,2% del presidente federale, Carlo Tavecchio.

Fonteadnkronos

]]>
Andrea Abodi in diretta dagli studi di Radio Bocconi Thu, 02 Mar 2017 17:38:34 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/423650.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/423650.html DailyFocus DailyFocus Domani dalle 15 alle 16 Andrea Abodi sarà ospite negli studi di Radio Bocconi, per parlare dei suoi progetti a livello di calcio universitario, data l’imminente elezione cui è candidato per la presidenza della FIGC.

Ternana - Padova

Venerdì 3 marzo dalle 15:00 alle 16:00, Andrea Abodi, candidato per la presidenza della Federcalcio, sarà in diretta dagli studi di Radio Bocconi www.radiobocconi.it/onair, per approfondire, tra gli altri, i suoi progetti a livello di calcio universitario. Le elezioni per la presidenza FIGC si terranno lunedì 6 marzo.

Tra gli obiettivi del programma di Andrea Abodi, la valorizzazione dei settori giovanili e scolastici è uno dei più importanti per garantire il vero futuro del calcio italiano attraverso la promozione di una buona pratica calcistica.

Le elezioni FIGC rappresenteranno un momento cruciale per il futuro del movimento calcistico italiano, messo di fronte ad una scelta che dovrà garantire profonde riflessioni e sane riforme. Andrea Abodi si presenta con un programma puntuale e serrato che delinea una decisa inversione di tendenza nei rapporti e nelle dinamiche gestionali a livello federale.

L’evento di domani dagli studi di Radio Bocconi www.radiobocconi.it/onair, vedrà la collaborazione di altre web radio universitarie quali PoliRadio e radio Statale per Milano e radio Luiss per Roma, le quali lo trasmetteranno in diretta sui propri siti internet sempre alle 15 o comunque in differita durante il fine settimana.

 

FonteDaily Focus

]]>
Figc Abodi Tavecchio: "Un programma innovativo che ritengo doveroso comunicare" Thu, 02 Mar 2017 15:49:43 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/423618.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/423618.html DailyFocus DailyFocus Andrea Abodi, candidato alla presidenza della Federcalcio, insiste per un confronto con Tavecchio: “Un programma innovativo che ritengo doveroso comunicare, non solo ai delegati che lunedì prossimo esprimeranno la propria preferenza per me o per il mio avversario, ma anche ai milioni di appassionati che tifano per una presidenza che faccia davvero il bene del calcio italiano”.

Abodi Figc presidenza

Così il candidato alla presidenza della federcalcio Andrea Abodi, con una nota, illustra il proprio programma elettorale in vista delle imminenti elezioni. In attesa di sapere se il presidente uscente, Carlo Tavecchio, concederà il richiesto confronto pubblico sui reciproci programmi, Abodi spiega come sarebbe la sua Figc in caso di vittoria. Tra i suoi obiettivi: un nuovo modello di gestione e un impegno condiviso al raggiungimento degli obiettivi di fair play finanziario, la valorizzazione dei settori giovanili e scolastici, l’attenzione al calcio femminile, al calcio a 5 e al beach soccer, il miglioramento delle infrastrutture e l’adeguamento normativo.

Sui modelli di gestione Abodi, forte di un’esperienza di successo alla guida della Lega di serie B, punta sulla collaborazione tra tutte le Leghe per l’applicazione del Financial Fair Play e su una decisa semplificazione del modello di gestione della Federazione, allo scopo di riuscire ad ottimizzare nell’ambito di ogni singola stagione gli sforzi sostenuti dai club. Serve quindi una ‘governance’ responsabile che si avvalga di nuove piattaforme digitali”. C’è poi il punto, che gli sta particolarmente a cuore, della valorizzazione dei giovani. “I risultati sportivi dei prossimi decenni – sottolinea Abodi – dipendono dalla capacità con le quali il calcio di oggi saprà creare le migliori condizioni di crescita e sviluppo del patrimonio giovanile”. Quindi ci si dovrà orientare sul versante del potenziamento delle nazionali del Club Italia e, spiega il candidato “la creazione di un quadro di riferimento certo e coordinato per i club. L’ambizione della federazione deve essere sempre più di dare supporto ai club proponendo un modello di Accademia coordinata dal Club Italia e dal Settore Tecnico, valutando con le Leghe anche le seconde squadre. La Figc dovrà porsi come interlocutore affidabile e propositivo nei confronti di Governo e Parlamento, elaborando un’Agenda Unica che porti ad una nuova visione degli strumenti legislativi – in primis la Legge 91 – in riferimento allo status dei lavoratori sportivi e al riconoscimento di apprendistato e semiprofessionismo. Un lavoro serrato, sottolinea Abodi, dovrà poi essere condotto per valorizzare calcio Femminile, calcio a cinque e Beach Soccer e per per promuovere la pratica calcistica del settore giovanile e scolastico. Bisognerà poi lavorare sulle infrastrutture: “il miglioramento dei ‘luoghi’ del calcio deve rappresentare una priorità – dice Abodi -, nell’ottica di agevolare club e tifosi. Lo spettacolo dovrà essere celebrato in impianti moderni e funzionali, attraverso i quali i club possano essere stimolati a interventi e investimenti remunerativi, e i tifosi possano riscoprire il piacere di una partecipazione comoda e accogliente. “Questo per me significa”, prosegue Abodi, “creare opportunità di crescita per tutto il nostro sistema”.

Nel rapporto col territorio, infine, la Figc dovrà agevolare la soluzione, mediare i conflitti, offrire strumenti di assistenza specialistica. “Poi deve essere avviato un confronto con il Governo – precisa – che consenta un miglioramento nell’efficacia della normativa sull’impiantistica sportiva rappresentata dalla Legge 147/2013″.

 

FonteRepubblica

]]>
Tavecchio Abodi, elezioni della Figc sono gli ultimi giorni, febbrili Wed, 01 Mar 2017 18:02:29 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/423459.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/423459.html DailyFocus DailyFocus Chiunque vinca, lunedì a Fiumicino, vincerà per una manciata di voti. Dimentichiamo il 63% con cui Carlo Tavecchio, due anni e mezzo fa, ebbe la meglio su Demetrio Albertini. Stavolta la contesa con Andrea Abodi sarà all’ultimo voto.

Coverciano, incontro vertici Serie B con i vertici dell'AIA
Sono gli ultimi giorni, febbrili. I programmi contano poco. C’è del buono, ovviamente, in quello di entrambi i rivali ma molto spesso certi propositi sono poi difficili (se non impossibili) da realizzare e allora contano le alleanze, le amicizie, gli spostamenti (o tradimenti) dell’ultimissima ora. Ma vediamo, fra i due schieramenti, che aria tira. Carlo Tavecchio ha appena dichiarato: “Secondo i miei calcoli sono sopra il 50 per cento. Per carità, tutto può succedere ma sarebbe la prima volta che perdo un’elezione”. Nel suo entourage c’è forte ottimismo, “il presidente-assicurano-non è affatto preoccupato”, c’e la convinzione che Tavecchio possa arrivare a prendere intorno al 54-55 per cento. Dove? Pescando ad ampie mani nella Lega Dilettanti, fra gli allenatori di Ulivieri, fra buona parte della serie A ma anche qualche percentuale da Serie B, Lega Pro e sindacato calciatori. Altrettanto ottimismo da parte di Abodi. “C’è equilibrio, la differenza la farà la serie A dove non è affatto vero che ho consensi marginali” ha detto. Secondo la cordata che sostiene Abodi, in serie A infatti potrebbero votare per lui Samp, Juventus, Pescara, Sassuolo, Fiorentina, Roma, Napoli e Crotone. Circa metà delle squadre (intorno al 5%). Abodi può contare sulla Lega di B, anche se non è compattissima, sulla Lega Pro (che vale il 17% e potrebbe perdere forse due punti), sui calciatori ma andrà a cercare voti anche fra i Dilettanti (dove, secondo l’entourage di Abodi potrebbe arrivare il 4 per cento sul 34%) e fra gli allenatori dove pare ci sia un certo fermento nella base (se è davvero così, lo sapremo lunedì). Abodi è convinto che sia una lotta alla pari, voto contro voto. E che la sua scalata, che ha avuto un’impennata negli ultimissimi giorni, possa davvero portare ad un ribaltone in via Allegri. I due rivali si confronteranno, ma separatamente, giovedì 2 marzo al Coni con i 22 presidenti di B che hanno chiesto di sentirli. Manca all’appello dei sondaggi della vigilia, l’Aia, associazione italiana arbitri: Tavecchio auspica che si astenga (nel 2014 votò per Albertini), Abodi fa i conti sul 98%. Ma nel caso di ballottaggio, il 2% degli arbitri potrebbe andare allo sfidante e sarebbe curioso se fossero davvero Marcello Nicchi e i suoi a decidere il futuro della Figc. Lunedì a Fiumicino sarà un bello scontro, non c’è dubbio: ma speriamo lo sia sul filo del fair play.

Secondo round, giovedì 2 marzo, intanto a Milano: la Lega di serie A si riunisce di nuovo, un’altra assemblea dopo quella andata a vuoto la scorsa settimana. Probabile, quasi certo, che anche stavolta, ci sia una fumata nera: l’unica cosa che potrebbero (dovrebbero) fare i presidenti è prorogare la carica di consiglieri federali a Lotito e Pozzo jr., e questo in vista delle elezioni della Figc di lunedì 6 marzo. Per il resto (governance, presidente, organi di Lega, eccetera) se ne parlerà più avanti, chissà quando. Ma la pazienza di Giovanni Malagò è finita da un pezzo: se potesse, ma non può, avrebbe già commissariato la Lega. Aspetta, quindi. “Certo, mi suonerebbe strano se la Lega di Serie A non scegliesse il presidente prima delle elezioni della Federcalcio: non sarebbe un bel segnale, mi auguro si trovi una soluzione anche se non sta a me dare i termini della vicenda” ha detto in occasione dell’inaugurazione del liceo sportivo di Roma. Malagò sa che l’unico che può commissariare la Lega è il presidente della Figc: dopo le elezioni di lunedì, chiunque vinca, si vedrà che succederà. Possibile che come primo passo venga mandato da via Allegri un ultimatum alla Lega. E’ la posizione, questa, di Tavecchio che in un’intervista alla Gazzetta ha detto: “Verrà concesso un tempo molto ristretto per completare le elezioni”. Abodi invece sostiene che “siamo arrivato un po’ lunghi, Tavecchio poteva essere più intraprendente”. Nessuno calca la mano sulla Lega maggiore perché quei voti, il 12%, lunedì potrebbero anche essere decisivi. Intanto, continuano le complesse trattative per modificare la governance della Lega: ci sono resistenze, come al solito, di ha interesse a lasciare le cose come stanno. E anche per la presidenza, tutto è in alto mare. Cade definitivamente l’ipotesi Galliani, che sarebbe piaciuto ad alcuni club (ma non a molti): slitta il closing del Milan, sempre che ci sia davvero il cambio della guardia. Galliani quindi resta dov’è e lunedì voterà (per Tavecchio). Maurizio Beretta aspetta e spera: per lui stanno lavorando soprattutto Preziosi e Lotito, ma senza grande successo. Almeno per ora. Resta in piedi quindi l’ipotesi Veltroni. Anche se mettere d’accordo i venti padri-padroni del pallone è un ‘impresa quasi disperata.

Per i capi degli arbitri non c’era rigore per il Napoli
Si tira fuori Carlo Tavecchio. “Juve-Napoli?Non ho facoltà di giudizio”. Non dice nulla nemmeno Marcello Nicchi, capo degli arbitri: un colloquio col ministro Lotti e il silenzio ufficiale. Ma da ambienti arbitrali, trapela che i massimi responsabili dei fischietti abbiano giudicato “non da rigore” l’intervento di Pjanic su Albiol. Assolto quindi l’arbitro Valeri. Non così il suo collega Calverese che per gli errori evidenti in Sassuolo-Milan, errori a svantaggio del Sassuolo, verrà punito e quindi fermato per un lungo periodo. Certo, il club di Squinzi è davvero sfortunato col Milan: all’andata era stato Guida a fare un macello.

Fonte: Repubblica.it

]]>
PALME IN PIAZZADUOMO Sun, 26 Feb 2017 13:42:55 +0100 http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/422907.html http://comunicati.net/comunicati/sport/calcio/422907.html PALME IN PIAZZA DUOMO PALME IN PIAZZA DUOMO

Palme in piazza Duomo: Da un cittadino bolognese che ama Milano e detesta la mancanza di decoro ed il cattivo gusto.

Mi chiedo cosa possa essere passato per la mente di colui che ha autorizzato questo “Nobel” del cattivo gusto. Immagino con rammarico lo stupore degli milanesi quando, passando per la “Loro Piazza” si sono ritrovati come per incanto a Khartum.

Ora, le palme di per se sono bellissime piante ma, culturalmente, non hanno nulla, assolutamente nulla a che vedere con una città mittle europe come Milano. Un giardino tropicale collocato nella piazza simbolo della città. Ma chi ha preso questa sciagurata decisione ? La giunta comunale ? il Sindaco ? Starbuks ? Chiunque sia stato è giusto che si renda conto che ora ha il 70% dei cittadini contro. Quindi, che si tratti di voti persi o di  disaffezione al famoso brand americano di caffè, mi viene da pensare che non sia stata una buona idea.

Ma ora veniamo all’auspicata soluzione.  Cosa faranno i cittadini milanesi di buon senso ? Quelle palme ovviamente devono sparire, senza gesti dissennati, senza gesti sconsiderati, senza vandalismi inutili come appiccare il fuoco durante la notte ma devono sparire. In maniera ragionevole e civile, i cittadini milanesi devono trovare il modo di far tornare quelle palme da dove sono arrivate. 

E giusto per chiarire, è Il tiglio l’albero adeguato alla latitudine di una città mittle europea come Milano.

Un abbraccio a tutti i milanesi.

Massimo V.

 

 

 

 

 

 

 


]]>