Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Tue, 09 Mar 2021 02:41:47 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/1 Conclusi gli interventi di pulizia nell'area di via Volt De Querini Thu, 04 Mar 2021 12:36:47 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/693393.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/693393.html Chiesa di Scientology della città di Pordenone Chiesa di Scientology della città di Pordenone Pordenone. Oggi, giovedì 04 marzo, i Ministri Volontari della Chiesa di Scientology della città di Pordenone hanno concluso i loro interventi di pulizia dell'area di via Volt De Querini.


Qualche signora questa mattina, prima di entrare nel supermercato adicente a quest'area, si è fermata a chiedere informazioni ai volontari e a complimentarsi per l'intervento.


Le prossime attività dei Ministri Volontari sono programmate per domenica, lunedì e mercoledì sempre nel territorio della bella cittadina friulana.

I Ministri Volontari di Scientology operano in base al motto: “Qualcosa si può fare“.

Il programma dei Ministri Volontari stato lanciato più di trent’anni fa, in risposta ad un appello fatto da L. Ron Hubbard, fondatore di Scientology.
Avendo notato un tremendo calo del livello di etica e moralità nella società ed un conseguente aumento di droga e criminalità, L. Ron Hubbard ha scritto: “Se a qualcuno non piacciono il crimine, la crudeltà, l’ingiustizia e la violenza di questa società, può fare qualcosa per porvi rimedio. Può diventare un MINISTRO VOLONTARIO ed aiutare a civilizzarla, portando conoscenza, gentilezza, amore, libertà delle sofferenze, instillandovi fiducia, decenza, onestà e tolleranza”.

]]>
Mischiare droghe diverse amplifica i rischi di danni permanenti e di morte Thu, 04 Mar 2021 12:33:51 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/693391.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/693391.html Celebrity Centre Firenze Celebrity Centre Firenze Se coloro che usano droghe capissero che mescolare altre sostanze tossiche con l’eroina e altri oppiacei potrebbe ucciderli, ci penserebbero due volte prima di farlo. Se anche le loro famiglie lo comprendessero, farebbero del loro meglio per impedirlo. La cruda verità è che l'abuso di più sostanze allo stesso momento amplifica il rischio di morte.

Uno studio del novembre 2020, pubblicato sulla rivista JAMA Pediatrics, ha analizzato i tassi di mortalità correlata agli oppiacei negli adolescenti e nei giovani adulti. Quando i ricercatori hanno esaminato le registrazioni dei decessi dal 1999 al 2016, hanno concluso che i giovani avevano maggiori probabilità di morire per l'uso di oppiacei insieme ad altri farmaci rispetto a quelle che avrebbero avuto usando solo oppiacei.

In altre parole, la miscelazione di altre droghe con gli oppiacei aumenta la possibilità di morte.

Gli stessi oppiacei creano una forte dipendenza e possono essere mortali: secondo il National Institute on Drug Abuse, gli oppiacei causano più morti per overdose all'anno rispetto a tutte le altre droghe messe insieme.

I ricercatori hanno scoperto che gli stimolanti (come la cocaina e la metanfetamina cristallina) sono la classe di droghe che si trova più spesso nelle overdose da oppiacei. Nel 2018 negli USA più di 4.600 giovani sono morti per overdose da oppiacei, con più della metà dei decessi che coinvolgono altre droghe (come la metanfetamina o la cocaina).

Le droghe provocano danni immediati al corpo umano, fin dal primo utilizzo. Logicamente, quando un tossicodipendente aggiunge una seconda o anche una terza droga alla miscela, sottopone il proprio corpo al lungo elenco di effetti avversi dei diversi tipi di droga (ogni sostanza ha il proprio elenco unico di effetti collaterali). Inoltre, c'è l’interazione tra le diverse sostanze chimiche.

Ad esempio, gli oppiacei deprimono e gli stimolanti stimolano. Gli oppiacei deprimono o rallentano il flusso sanguigno, la respirazione e la funzione cerebrale. Gli stimolanti accelerano queste aree del corpo. Quando questi farmaci vengono introdotti nel corpo contemporaneamente, il cervello riceve messaggi contrastanti. Ciò può portare a effetti collaterali e risultati imprevedibili.

Oltre al rischio di morte, esiste il rischio di eventi dannosi come incidenti, lesioni, scarsa capacità di giudizio, perdita della funzione motoria e diventare disabile a lungo termine.

“Un Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga e l’alcool non costituiscano più una piaga sociale. I volontari dell’associazione credono che un giovane informato sui pericoli degli stupefacenti possa decidere, pensando con la propria testa, di stare alla larga da qualsiasi ambiente dove si faccia uso di droga o se ne promuova l’uso. Un giovane informato si rifiuterà anche di assumere gli psicofarmaci, in quanto sarà al corrente che si tratta di droghe, altrettanto dannose come quelle spacciate in strada.

Le attività di “Un Mondo Libero dalla Droga” consistono nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali.

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione: la lotta all’abuso di sostanze stupefacenti è una delle principali campagne sociali della Chiesa. Il fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.”

Giovanni Trambusti

“Un Mondo Libero dalla Droga” Toscana

]]>
L’epidemia di oppiacei è ormai una tragica realtà anche in Canada Thu, 04 Mar 2021 12:26:42 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/693388.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/693388.html Celebrity Centre Firenze Celebrity Centre Firenze L'entità dell'epidemia di oppiacei in Canada è paragonabile a quella degli Stati Uniti, sebbene non sia menzionata molto sui media.

Analizziamo le origini del fenomeno. Il Canada ha registrato un'impennata nella prescrizione di oppiacei, in circostanze simili a quelle degli Stati Uniti. Questa ondata è avvenuta grazie ai suggerimenti delle case farmaceutiche che cercavano di incrementare le vendite dei loro prodotti (sostanze che creano dipendenza) attraverso la pubblicità. Proprio come negli Stati Uniti, il problema si è lentamente ma rapidamente diretto verso proporzioni epidemiche. Quando ormai gli effetti devastanti dell'ondata di uso di droghe era in piena vista, i medici canadesi hanno iniziato a ridurre il numero di prescrizioni. Ciò ha portato a un grande problema in Canada, poiché la riduzione delle prescrizioni significava meno oppiacei per i tossicodipendenti, ma anche meno prescrizioni legittime per i pazienti che avevano forti dolori da gestire.

Citando i ricercatori del Canadian Family Physician Journal, “La prescrizione eccessiva di oppiacei, risultato di pratiche di marketing disoneste, ha svolto un ruolo nella nostra attuale crisi degli oppiacei”.

La crisi della dipendenza da oppiacei ha colpito ogni regione e ogni territorio del Canada. Le province occidentali della Columbia Britannica, dell'Alberta, dei Territori del Nordovest e dello Yukon sono state più colpite di altre, ma tutte sono state colpite in qualche modo. In effetti, la crisi degli oppiacei del 21 ° secolo in Canada potrebbe essere la peggiore crisi di dipendenza nella storia del paese. Il dipartimento della sanità del governo canadese ha registrato oltre 9.000 overdose mortali da oppiacei dal 2016.

Nel 2017, circa 11 canadesi sono morti ogni giorno per overdose da oppiacei. Quel tasso di mortalità è paragonabile al tasso di mortalità per overdose da oppiacei negli Stati Uniti, che si ritiene sia uno dei peggiori tassi di overdose al mondo.

In alcune regioni canadesi, le morti di oppiacei sono leggermente diminuite, ma non nella Columbia Britannica: non c'è stato alcun cambiamento nella mortalità da oppiacei in questa regione, nonostante i tentativi come la tecnica di “riduzione del danno” (i centri pubblici dove è possibile iniettarsi droga in forma anonima sotto controllo medico).

Gli sforzi per la riduzione del danno in Canada potrebbero aver contribuito a frenare le morti per overdose in alcuni casi. Tuttavia, ciò non ha prodotto una riduzione del numero totale di persone che sono dipendenti da droghe. La riduzione del danno ha, di fatto, consentito ai canadesi di rimanere dipendenti dagli oppiacei.

“Un Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga e l’alcool non costituiscano più una piaga sociale. I volontari dell’associazione credono che un giovane informato sui pericoli degli stupefacenti possa decidere, pensando con la propria testa, di stare alla larga da qualsiasi ambiente dove si faccia uso di droga o se ne promuova l’uso. Un giovane informato si rifiuterà anche di assumere gli psicofarmaci, in quanto sarà al corrente che si tratta di droghe, altrettanto dannose come quelle spacciate in strada.

Le attività di “Un Mondo Libero dalla Droga” consistono nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali.

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione: la lotta all’abuso di sostanze stupefacenti è una delle principali campagne sociali della Chiesa. Il fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.”

Giovanni Trambusti

“Un Mondo Libero dalla Droga” Toscana

]]>
I terribili effetti della marijuana sintetica Thu, 04 Mar 2021 11:59:41 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/693384.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/693384.html Celebrity Centre Firenze Celebrity Centre Firenze La marijuana sintetica è una sostanza che ha poco a che vedere con la cannabis, e i suoi effetti sono assai più pericolosi.

La marijuana sintetica, comunemente nota come Spice o K2, è una miscela di erbe e spezie che vengono spruzzate con una sostanza chimica simile al THC, l'ingrediente che altera la mente che si trova nella marijuana.

Le droghe sintetiche come Spice e K2 sono spesso falsamente pubblicizzate come droghe "sicure", "naturali" e "legali". La verità è che non sono legali, e neppure sono naturali o sicure.

Le analisi chimiche hanno dimostrato che, in tutti i casi, i principi attivi di queste droghe sono sostanze chimiche di sintesi con pericolosi effetti tossici. Oltre a ciò, poiché la composizione chimica dei prodotti venduti come Spice o K2 è sconosciuta, chi le assume non può sapere quali sostanze chimiche sta immettendo nel proprio corpo o quali saranno gli effetti. E poiché le erbe e le spezie possono essere spruzzate in modo non uniforme, la potenza può variare notevolmente.

La marijuana sintetica ha l'aspetto di foglie essiccate e viene spesso venduta in piccoli sacchetti di plastica argentati come "incenso alle erbe" o "pot-pourri". È anche pubblicizzato in forma liquida per l'uso nei vaporizzatori.

Viene spesso fumato in canne arrotolate, pipe o sigarette elettroniche e alcuni utenti lo trasformano in un tè o lo usano per confezionare torte e altri dolci. Viene anche assunto in forma vaporizzata attraverso il naso o in forma liquida.

Effetti sulla mente: insensibilità, perdita di conoscenza, confusione, senso del tempo alterato, grave ansia, attacco di panico, grave paranoia, deliri, allucinazioni, psicosi, pensieri suicidi.

Alcuni consumatori sotto l'influenza della marijuana sintetica sono stati coinvolti in omicidi.

 

Effetti sul corpo: nausea e vomito, sudorazione abbondante, movimenti / spasmi del corpo incontrollati, lesione renale acuta, aumento della frequenza cardiaca, ipertensione, ridotto afflusso di sangue al cuore, infarti, convulsioni, tremori.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In che modo queste droghe sono simili alla marijuana? Gli effetti collaterali di questi farmaci sono simili, ma più potenti di quelli della marijuana. Uno degli effetti più caratteristici del fumo di marijuana è un aumento della frequenza cardiaca, fenomeno che è amplificato nel consumo di cannabinoidi sintetici. Questo è il motivo per cui si sono verificati attacchi di cuore anche tra persone di età inferiore ai 20 anni.

Anche gli effetti dopo l’assunzione sono fonte di preoccupazione: dopo aver usato i cannabinoidi, le persone tendono ad avere sonnolenza, ma quando si tratta del prodotto sintetico, la sonnolenza è molto pronunciata. Si manifesta anche molta più violenza e aggressività con queste droghe rispetto a quella che normalmente si verifica con la marijuana. Alcuni di questi cannabinoidi causano gravi danni ai reni. È qualcosa che non capita di frequente tra gli altri consumatori di cannabis.

“Un Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga e l’alcool non costituiscano più una piaga sociale. I volontari dell’associazione credono che un giovane informato sui pericoli degli stupefacenti possa decidere, pensando con la propria testa, di stare alla larga da qualsiasi ambiente dove si faccia uso di droga o se ne promuova l’uso. Un giovane informato si rifiuterà anche di assumere gli psicofarmaci, in quanto sarà al corrente che si tratta di droghe, altrettanto dannose come quelle spacciate in strada.

Le attività di “Un Mondo Libero dalla Droga” consistono nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali.

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione: la lotta all’abuso di sostanze stupefacenti è una delle principali campagne sociali della Chiesa. Il fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.”

Giovanni Trambusti

“Un Mondo Libero dalla Droga” Toscana

]]>
RELAZIONE TRA DIANETICS E SCIENTOLOGY Wed, 03 Mar 2021 17:01:21 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/693189.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/693189.html Chiesa di Scientology di Milano Chiesa di Scientology di Milano

Fondatore della religione di Scientology è L. Ron Hubbard, un uomo che ha dedicato la propria vita alla ricerca di una risposta alle domande più comuni, che per millenni hanno assillato l'Uomo. La sua forza intellettuale, la sua curiosità e il suo sconfinato spirito di avventura, ne hanno ispirato la ricerca.

 

I primi risultati (ampiamente diffusi) della sua ricerca, non risiedono in Scientology, bensì in un altro campo di attività chiamato “Dianetics”. La parola Dianetics deriva dalle parole greche dia, che significa “attraverso” e nous, che significa “mente o anima”, ed è definita come “cosa la mente (o anima) fa al corpo”. Dianetics è stata la prima conquista di L. Ron Hubbard e furono proprio le sue prime scoperte in quest’area che portarono a un approfondimento dell’indagine e all'esatta individuazione dell’origine della vita stessa: l’uomo non ha uno spirito, è uno spirito ed ha una mente ed un corpo. Dianetics si occupa degli effetti prodotti dallo spirito sul corpo,  aiuta l’individuo ad alleviare la sofferenza che ne deriva.

La parola Scientology deriva dal latino scio che significa “conoscere nel senso più completo del termine” e dal vocabolo greco logos ovvero “studio di”. Perciò il significato letterale di Scientology è “sapere come conoscere”. La definizione di “Scientology” stessa è: “lo studio e il modo di occuparsi dello spirito in relazione a se stesso, agli universi e ad altre forme di vita”.

Scientology
si rivolge direttamente all'essere in quanto spirito. Aumenta direttamente la sua consapevolezza e le sue capacità.
]]>
SCIENTOLOGY E LA PANDEMIA 2020 - In un libro la risposta delle chiese di Scientology al contagio da coronavirus Tue, 02 Mar 2021 11:35:50 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/692709.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/692709.html Chiesa di Scientology di Milano Chiesa di Scientology di Milano In un libro la risposta delle chiese di Scientology al contagio da coronavirus

Rosita Šoryt?, autrice di numerosi articoli e capitoli sulla libertà di religione e sulle iniziative umanitarie ispirate da fedi religiose, dedica un libro alle attività degli scientologists per contrastare la diffusione del Covid-19.

È raro che ai gruppi religiosi minoritari sia dato credito per la loro opera umanitaria e alcuni oppositori hanno perfino approfittato della situazione per diffondere dicerie secondo le quali non sarebbero allineati alla visione mainstream relativa a ciò che si deve fare per fermare il contagio.

In realtà, tutte le chiese di Scientology hanno rapidamente adottato precauzioni all’avanguardia per scongiurare il pericolo e, come seconda risposta collettiva,  gli scientologist hanno distribuito in tutto il mondo milioni di opuscoli che spiegano come  attuare protocolli efficaci per aumentare l’igiene, usare mascherine, guanti e anche per sapere cosa fare in caso di contagio.

In Italia, alla fine del 2020, più di 500 Ministri Volontari di Scientology hanno distribuito oltre 230.000 opuscoli a supermercati, bar, aziende, gruppi religiosi e istituzioni pubbliche nel tentativo di arginare la diffusione del Covid-19.

In linea con il pensiero di L. Ron Hubbard, fondatore di Scientology, secondo il quale “Pochi grammi di prevenzione valgono una tonnellata di cure”, la Chiesa di Scientology Internazionale ha messo on line il “Centro Risorse per la Prevenzione” col fine di fornire informazioni basilari su ciò che ognuno può e dovrebbe fare per contribuire a mantenere se stesso e gli altri in buona salute. [https://www.scientology.it/staywell/]

Il libro di Rosita Šoryt?, “Scientology e la Pandemia 2020”, edito da Forb-Press, è disponibile su Amazon.

Sull’autrice:

Rosita Šoryt? è entrata a far parte del Ministero degli Affari Esteri della Lituania nel 1992 e ha lavorato per 25 anni come diplomatica, tra l'altro presso l'UNESCO a Parigi e le Nazioni Unite a New York.  Nel 2011 è stata rappresentante della presidenza lituana dell'OSCE presso l'Ufficio per le Istituzioni Democratiche e i Diritti Umani (Varsavia). Nel 2013 ha presieduto il Gruppo di Lavoro dell'Unione Europea sugli Aiuti Umanitari per conto della presidenza pro-tempore lituana dell'Unione Europea.  È presidente dell'Osservatorio Internazionale della Libertà Religiosa dei Rifugiati (ORLIR) e  membro del Comitato Scientifico della European Federation for Freedom of Belief (FOB).

]]>
Continua la pulizia di via Volt De Querini Mon, 01 Mar 2021 16:16:42 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/692511.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/692511.html Chiesa di Scientology della città di Pordenone Chiesa di Scientology della città di Pordenone Pordenone. Anche oggi, lunedi 01 marzo, i Ministri Volontari della Chiesa di Scientology della città di Pordenone hanno dedicato un paio d'ore alla pulizia di via Volt De Querini e più precisamente all'area del parcheggio.

Le pulizie di questa via sono iniziate domenica 28 febbraio e si concluderanno nella mattinata di mercoledì 03 marzo.

Le prossime attività dei Ministri Volontari si svolgeranno lunedì e mercoledì sempre in via Volt De Querini per completare la pulizia dell'area.

I Ministri Volontari di Scientology operano in base al motto: “Qualcosa si può fare“.

Il programma dei Ministri Volontari stato lanciato più di trent’anni fa, in risposta ad un appello fatto da L. Ron Hubbard, fondatore di Scientology.
Avendo notato un tremendo calo del livello di etica e moralità nella società ed un conseguente aumento di droga e criminalità, L. Ron Hubbard ha scritto: “Se a qualcuno non piacciono il crimine, la crudeltà, l’ingiustizia e la violenza di questa società, può fare qualcosa per porvi rimedio. Può diventare un MINISTRO VOLONTARIO ed aiutare a civilizzarla, portando conoscenza, gentilezza, amore, libertà delle sofferenze, instillandovi fiducia, decenza, onestà e tolleranza”.

]]>
1 MARZO: GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA DISCRIMINAZIONE Mon, 01 Mar 2021 11:34:33 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/692382.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/692382.html Chiesa di Scientology della città di Pordenone Chiesa di Scientology della città di Pordenone  

 

 

Il 1 marzo ricorre la giornata internazionale contro la discriminazione. Questo evento fu lanciato nel 2014 dal programma della Nazioni Unite per l’Aids/Hiv, per contrastare ogni forma di discriminazione, sia nell’ambito della disabilità, che di lingua, orientamento sessuale, colore della pelle o altro.


Per celebrare questa importante giornata, i volontari dell’associazione Gioventù per i Diritti Umani che risiedono nel pordenonese distribuiranno nelle cassette delle lettere della zona gli opuscoli “Che cosa sono i Diritti Umani?”.

Questi opuscoli contengono la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani scritta con un linguaggio

semplice, comprensibile da chiunque.

 

L’articolo 1 della Dichiarazione Universale dice: "Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”.

 

Per ulteriori informazioni: www.it.youthforhumanrights.org

 

Tutte queste iniziative sono rese possibili grazie al contributo della Chiesa di Scientology che fornisce i materiali ed il cui obbiettivo è racchiuso nelle parole del suo fondatore L. Ron Hubbard: “I Diritti Umani devono diventare una realtà, non un sogno idealistico”.

 

]]>
L'area di via Volt De Querini ancora danneggiata dall'inciviltà Sun, 28 Feb 2021 17:50:30 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/692269.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/692269.html Chiesa di Scientology della città di Pordenone Chiesa di Scientology della città di Pordenone Pordenone. Oggi, domenica 28 febbraio, i Ministri Volontari della Chiesa di Scientology della città di Pordenone hanno dedicato un paio d'ore alla pulizia di via Volt De Querini e più precisamente vicino all'area verde dedicata ai cani.

I volontari durante queste poche ore di attività e in uno spazio di soli 40 mq circa hanno raccolto davvero moltissimi rifiuti, tra cui 32 bottiglie di vetro, centinaia di guanti, mozziconi di sigaretta e scontrini.

Un abitante del quartiere si è avvicinato ai volontari e li ha ringraziati molto del loro aiuto nel ripristinare il decoro, ricordandosi anche dei loro precedenti interventi nella stessa area.

Le prossime attività dei Ministri Volontari si svolgeranno lunedì e mercoledì sempre in via Volt De Querini per completare la pulizia dell'area.

I Ministri Volontari di Scientology operano in base al motto: “Qualcosa si può fare“.

Il programma dei Ministri Volontari stato lanciato più di trent’anni fa, in risposta ad un appello fatto da L. Ron Hubbard, fondatore di Scientology.
Avendo notato un tremendo calo del livello di etica e moralità nella società ed un conseguente aumento di droga e criminalità, L. Ron Hubbard ha scritto: “Se a qualcuno non piacciono il crimine, la crudeltà, l’ingiustizia e la violenza di questa società, può fare qualcosa per porvi rimedio. Può diventare un MINISTRO VOLONTARIO ed aiutare a civilizzarla, portando conoscenza, gentilezza, amore, libertà delle sofferenze, instillandovi fiducia, decenza, onestà e tolleranza”.

]]>
Universali i principi di buon senso di “La Via della Felicità” Sun, 28 Feb 2021 14:03:33 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/692268.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/692268.html Riforme Sociali Riforme Sociali Roma : 20 Febbraio 2021,  donate ai commercianti  romani le copie del film in dvd di “ La Via della Felicità” per ripristinare quei principi universali di buon senso che infondono coraggio e guidano ad una vita sana.

La Via della Felicità è il primo codice morale basato interamente sul buon senso. La sua prima pubblicazione risale al 1981 e il suo scopo è quello di arrestare il declino morale nella società e ripristinare integrità e fiducia nell’uomo. La Via della Felicità inoltre detiene un record del Guinness dei Primati come il testo secolare più tradotto nel mondo.

Scritto da L. Ron Hubbard, riempie il vuoto morale in una società sempre più materialista, e contiene 21 principi fondamentali basati sul buon senso.

Interamente non religioso, può essere seguito da persone di ogni razza, colore o credo per ripristinare i legami che uniscono l’umanità.

Il vero potere de La Via della Felicità si realizza quando viene distribuita di mano in mano. Visto che le persone che ti stanno vicino possono influenzare profondamente la tua vita, tu stai migliorando la tua stessa sopravvivenza quando dai delle copie del libro o del film La Via della felicità ad amici, colleghi, impiegati e clienti. In questo modo, aiuti altri a sopravvivere meglio e a condurre vite più felici.

A loro volta, loro distribuiscono copie del libro ad altri con cui sono in contatto, guidandoli a trattare i propri simili con gentilezza, umanità e rispetto.

E così via, da persona a persona, aiutando altri a vivere vite migliori.

Per illustrare questi precetti, la Chiesa di Scientology ha patrocinato la produzione e la messa in onda di una serie corrispondente di video informativi. Sono presentati nello spirito dell’opuscolo stesso: un percorso verso una vita più felice attraverso i valori della comprensione e della sollecitudine che stanno a cuore ad ogni membro di una società civile.

La versione video del libro, della durata di due ore, prodotta dalla Chiesa di Scientology presso Golden Era Productions (il suo studio cinematografico che ha sede nella California del Sud) è disponibile su DVD in inglese e in altre 15 lingue. 

Insegnanti, genitori, leader di comunità e religiosi, ufficiali delle forze dell’ordine e molte altre persone usano nei loro programmi il film della Via della Felicità.

https://www.laviadellafelicita.org/

 

 

 

 

]]>
Anche le autoscuole fanno prevenzione a droga e alcol Sun, 28 Feb 2021 13:58:32 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/692267.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/692267.html Riforme Sociali Riforme Sociali Roma 20 Febbraio 2021 i volontari romani della Drug Free World Foundation continuano ad ottenere sempre più accordi con le autoscuola capitoline alle quali sono stati forniti gratuitamente i materiali didattici per la prevenzione all’uso di droghe e alcol.

 

 

Attività che sta riscontrando un particolare successo perché titolari ed istruttori delle autoscuola osservano e lamentano da tempo che tra i giovani che intendono ottenere la patente di guida è in aumento il consumo ed abuso di alcol e droghe.

Le due cose non possono, stavolta, trovare un punto di incontro.

 

L’obiettivo anche in questo caso è di mettere in guardia i ragazzi su come alcool e droghe riducono o addirittura annullano le capacità percettive di una persona. Gli opuscoli gratuiti “La verità sulla droga” danno loro tutte le informazioni necessarie volte a far sapere come stanno realmente le cose.

Anche in questo ambito i materiali della campagna  realizzati  dalla Fondazione Un Mondo Libero dalla Droga possono rivelarsi utili. Sono contemporanei, completi e facili da capire.  Si basano su studi e sondaggi autorevoli, vengono presentati in modo interessante e avvincente. I giovani riferiscono che, studiandoli, non solo si rendono conto che è meglio evitare del tutto l’uso della droga, ma sanno perché lo dovrebbero fare.

A nessuno, e in particolare ad un adolescente, piace che gli vengano fatte paternali su ciò che può o non può fare. Perciò vengono fatti conoscere i fatti che permettono a una persona di prendere da sé, con cognizione di causa, la decisione di rimanere libero dalla droga.

Si erge come prova che l’arma più efficace nella lotta contro l’abuso di droga sta nell’educare.

Sia l’esperienza sia i sondaggi mostrano che gli adolescenti e i giovani prestano molto più ascolto ai propri coetanei.  

Per cui il messaggio centrale del nostro programma viene fornito da giovani che hanno provato sulla propria pelle la tossicodipendenza e che sono sopravvissuti per raccontarci la loro storia.

Dalle parole del filosofo L. Ron Hubbard: “L’istruzione è l’arma più efficace nella guerra alla droga“, traggono la spinta i volontari convinti che persistere nella distribuzione dei libretti informativi possa rendere consapevoli i nostri ragazzi e che possano fare stavolta la scelta di vivere liberi dalla droga.

La Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga è un programma internazionale di prevenzione alla droga no-profit, patrocinato con orgoglio dalla Chiesa di Scientology e dagli Scientologist di tutto il mondo.

www.noalladroga.it

 

 

]]>
Liberare il mondo dalla droga è possibile Sun, 28 Feb 2021 13:42:41 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/692266.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/692266.html Riforme Sociali Riforme Sociali Ostia : Mercoledì 20 Febbraio 2021 si ripete l’azione di informazione  sui rischi delle droghe attraverso la distribuzione gratuita degli opuscoli “La Verità sulla Droga”. Far sapere ai giovani come stanno realmente le cose è così importante che può determinarne il corso della loro vita.

È qui che i materiali della campagna  realizzati  dalla Fondazione Un Mondo Libero dalla Droga possono rivelarsi utili. Sono contemporanei, completi e facili da capire.  Si basano su studi e sondaggi autorevoli, vengono presentati in modo interessante e avvincente per i giovani. I giovani riferiscono che, studiandoli, non solo si rendono conto che è meglio evitare del tutto l’uso della droga, ma sanno perché lo dovrebbero fare.

A nessuno, e in particolare ad un adolescente, piace che gli vengano fatte paternali su ciò che può o non può fare. Perciò vengono fatti conoscere i fatti che permettono a una persona di prendere da sé, con cognizione di causa, la decisione di rimanere libero dalla droga.

Si erge come prova che l’arma più efficace nella lotta contro l’abuso di droga sta nell’educare.

Sia l’esperienza sia i sondaggi mostrano che gli adolescenti e i giovani prestano molto più ascolto ai propri coetanei.   Per cui il messaggio centrale del nostro programma viene fornito da giovani che hanno provato sulla propria pelle la tossicodipendenza e che sono sopravvissuti per raccontarci la loro storia.

Dalle parole del filosofo L. Ron Hubbard: “L’istruzione è l’arma più efficace nella guerra alla droga“, traggono la spinta i volontari convinti che persistere nella distribuzione dei libretti informativi possa rendere consapevoli i nostri ragazzi e che possano fare stavolta la scelta di vivere liberi dalla droga.

La Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga è un programma internazionale di prevenzione alla droga no-profit, patrocinato con orgoglio dalla Chiesa di Scientology e dagli Scientologist di tutto il mondo.

www.noalladroga.it

 

 

 

]]>
La sicurezza deriva dalla conoscenza. Sun, 28 Feb 2021 13:34:18 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/692264.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/692264.html Riforme Sociali Riforme Sociali Roma 20 Febbraio 2021,  nei giorni scorsi si è ripetuta l’azione di informazione ad opera dei volontari romani del CCDU.

Stavolta nella zona Eur sono state raggiunte centinaia di  persone  informandole  sugli effetti collaterali degli psicofarmaci donando i preziosi opuscoli che ne denunciano i rischi.

 

Il costante ed importantissimo lavoro che il CCDU ed i suoi volontari stanno facendo trova approvazione  perché  finalizzato alla difesa dei Diritti Umani nel campo della Salute Mentale, il cui rapporto annuale  pubblicato dal Ministero della Salute, conferma la tendenza allarmante degli ultimi anni. Il consumo di antidepressivi e antipsicotici, in particolare, desta preoccupazione, per via del lungo elenco di gravi effetti collaterali che comportano. 

Le droghe illegali, la violenza e il crimine che ne risultano sono riconosciute come la maggiore minaccia per i bambini e la società. Tuttavia, pochissime persone riconoscono che le droghe illegali rappresentano solo una parte dell’attuale problema relativo alla droga. Oggi vediamo un legame con un altro tipo di droga: gli psicofarmaci prescritti.

Un tempo riservati ai malati mentali, oggi è difficile trovare qualcuno (un familiare, un amico o un vicino di casa) che non ha mai preso qualche tipo di psicofarmaco. Infatti, per molte persone sono diventati così profondamente parte della vita, che “vivere senza farmaci” è per loro semplicemente inconcepibile.

Prescritti per qualsiasi cosa, dai problemi di apprendimento e del comportamento a bagnare il letto, all’aggressione, alla delinquenza giovanile, alla criminalità, alla tossicodipendenza e al fumo, per risolvere paure e problemi degli anziani; dalla culla alla bara siamo bombardati di informazioni che ci spingono verso questo tipo di “rimedio” chimico.

Non sorprende perciò che le statistiche internazionali mostrino che una percentuale in rapido aumento di persone appartenenti ad ogni fascia di età, dai bambini agli anziani, faccia pesantemente e regolarmente affidamento su questi farmaci nella vita quotidiana. La vendita globale di antidepressivi e stimolanti, farmaci per lo stress e antipsicotici, ha raggiunto oltre 76 miliardi di dollari all’anno, più del doppio del budget speso annualmente dal governo degli Stati Uniti per combattere la droga.

Gli autori Richard Hughes e Robert Brewin, nel loro libro Tranquillizzare l’America avvisano che benché possa sembrare che gli psicofarmaci calmino l’ansia, il dolore e lo stress, “calmano” anche la vita stessa... Queste pillole non solo attenuano il dolore, ma attenuano anche la mente. In effetti, studi precisi rivelano che nessuno di essi può curare, ognuno di essi ha orribili effetti collaterali e, a causa delle loro proprietà che alterano la mente e creano dipendenza, possono rovinare la vita di una persona.

Considera anche il fatto che i terroristi hanno utilizzato psicofarmaci per fare il lavaggio del cervello a giovani uomini in modo che diventassero kamikaze suicidi. Almeno 250.000 bambini in tutto il mondo, alcuni addirittura di sette anni, sono stati utilizzati per attività terroristiche e rivoluzionarie, somministrando loro anfetamine e tranquillanti per causare uno “sballo omicida” per giorni. Si tratta delle stesse droghe che vengono prescritte ai bambini per problemi di “apprendimento” o del “comportamento”.

La comprensione del fatto che l’uso di psicofarmaci nella società sta andando alle stelle, è ora anche più critico che mai. A livello internazionale, 54 milioni di persone prendono antidepressivi che causano notoriamente dipendenza e comportamento violento e omicida.

Perché milioni di persone dipendono da farmaci così distruttivi? Bisogna guardare al momento precedente all’uso del farmaco.

Prima di cadere nella trappola, ogni individuo è stato convinto che questi farmaci lo avrebbero aiutato ad occuparsi della sua vita. Il principale strumento utilizzato per la vendita è un criterio “diagnostico” inventato: il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali IV (DSM) dell’Associazione Psichiatrica Americana e la sezione dei disturbi mentali della Classificazione Internazionale dei Disturbi (ICD) Europea. Una volta compilate la diagnosi e la prescrizione, le dannose proprietà dei farmaci stessi prendono il sopravvento.

Forzando la diffusione di questa falsa diagnosi sempre più persone con leggeri problemi mentali, o addirittura senza alcun problema, vengono portati a pensare che la miglior risposta alle consuete difficoltà e sfide della vita si trovi negli “ultimi e più diffusi” psicofarmaci.

 

 

]]>
Sermone domenicale della Chiesa di Scientology della città di Pordenone Sat, 27 Feb 2021 22:09:55 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/692228.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/692228.html Chiesa di Scientology della città di Pordenone Chiesa di Scientology della città di Pordenone Pordenone. Domenica 28 Febbraio 2021 alle ore 14:30 il Rev. Filippo Teggia, Ministro di culto della Chiesa di Scientology della città di Pordenone, terrà il Sermone dal titolo: “Siamo la speranza! Quanto spazio dobbiamo conquistare?"

 

Scientology è una religione, fondata dal filosofo ed umanitario L. Ron Hubbard, che offre un preciso sentiero che conduce a una completa e sicura comprensione della vera natura spirituale dell’individuo e della sua relazione con se stesso, con la famiglia, con i gruppi, con l’umanità, con tutte le forme di vita, con l’universo materiale, con l’universo spirituale e con l’Essere Supremo.

L. Ron Hubbard non ci ha lasciato solamente filosofia, al contrario, cha fornito una vera e propria tecnologia per migliorare le nostre condizioni e quelle di chiunque altro, con il fine di portare un futuro più felice e prospero per tutta l’umanità.



L’incontro si terrà sulla piattaforma web Zoom e sarà aperto sia ai parrocchiani della Chiesa di Scientology che a tutte le altre persone interessate.



Per ricevere il link di accesso al webinar contattare il numero 3296013736



Per maggiori informazioni sulla Religione di Scientology e le sue pratiche visitare: www.scientology-pordenone.it oppure visitare la TV di Scientology al sito www.scientology.tv

]]>
I Ministri Volontari chiamati a dar servizio all’elezioni del nuovo Presidente dell’Ecuador Fri, 26 Feb 2021 17:42:56 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/692125.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/692125.html Riforme Sociali Riforme Sociali Roma : il 7 Febbraio appena passato è stato denso di attività per i Ministri Volontari di Scientology, chiamati a presenziare in qualita' di servizio d'ordine, assieme ad altri operatori, alle elezioni del nuovo presidente dell' Ecuador, avvenute nelle principali città italiane tra le quali anche la capitale. Le migliaia di votanti sono stati ben gestiti facendo rispettare i protocolli per tutelare la sicurezza e la salute dei numerosi partecipanti. Il Consolato dell'Ecuador si è complimentato ed ha ringraziato i nostri volontari per il tranquillo e veloce svolgimento delle votazioni. 

 

 

 



E' stata una giornata molto coinvolgente e piena di spirito di squadra; unita dallo scopo comune di amicizia e fratellanza dei Ministri Volontari della Chiesa di Scientology che come cita il fondatore L. Ron Hubbard è “una persona che aiuta il prossimo come opera di volontariato, ripristinando lo scopo, la verità e i valori spirituali nella vita degli altri”.

]]>
SCIENTOLOGY E LA PANDEMIA 2020 Fri, 26 Feb 2021 07:29:28 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/691859.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/691859.html Chiesa di Scientology della città di Pordenone Chiesa di Scientology della città di Pordenone SCIENTOLOGY E LA PANDEMIA 2020

In un libro la risposta delle chiese di Scientology al contagio da coronavirus

Rosita Šorytė, autrice di numerosi articoli e capitoli sulla libertà di religione e sulle iniziative umanitarie ispirate da fedi religiose, dedica un libro alle attività degli scientologist per contrastare la diffusione del Covid-19.

 

È raro che gruppi religiosi minoritari sia dato credito per la loro opera umanitaria e alcuni oppositori hanno perfino approfittato della situazione per diffondere dicerie secondo le quali non sarebbero allineati alla visione mainstream relativa a ciò che si deve fare per fermare il contagio.

 

In realtà, tutte le chiese di Scientology hanno rapidamente adottato precauzioni all’avanguardia per scongiurare il pericolo e, come seconda risposta collettiva, gli scientologist hanno distribuito in tutto il mondo milioni di opuscoli che spiegano come attuare protocolli efficaci per aumentare l’igiene, usare mascherine, guanti e anche per sapere cosa fare in caso di contagio.

 

In Italia, alla fine del 2020, più di 500 Ministri Volontari di Scientology hanno distribuito oltre 230.000 opuscoli a più di 3400 negozi, supermercati, bar, aziende, gruppi religiosi e istituzioni pubbliche nel tentativo di arginare la diffusione del Covid-19.

 

In linea con il pensiero di L. Ron Hubbard, fondatore di Scientology, secondo il quale “Pochi grammi di prevenzione valgono una tonnellata di cure”, la Chiesa di Scientology Internazionale ha messo on line il “Centro Risorse per la Prevenzione” col fine di fornire informazioni basilari su ciò che ognuno può e dovrebbe fare per contribuire a mantenere se stesso e gli altri in buona salute. [https://www.scientology.it/staywell/]

Il libro di Rosita Šorytė, “Scientology e la Pandemia 2020”, edito da Forb-Press, è disponibile su Amazon.

 

Sull’autrice

 

Rosita Šorytė è entrata a far parte del Ministero degli Affari Esteri della Lituania nel 1992 e ha lavorato per 25 anni come diplomatica, tra l'altro presso l'UNESCO a Parigi e le Nazioni Unite a New York.

 

Nel 2011 è stata rappresentante della presidenza lituana dell'OSCE presso l'Ufficio per le Istituzioni Democratiche e i Diritti Umani (Varsavia). Nel 2013 ha presieduto il Gruppo di Lavoro dell'Unione Europea sugli Aiuti Umanitari per conto della presidenza pro-tempore lituana dell'Unione Europea.

 

È presidente dell'Osservatorio Internazionale della Libertà Religiosa dei Rifugiati (ORLIR) e membro del Comitato Scientifico della European Federation for Freedom of Belief (FOB).



 



]]>
L'effetto dell'alcool sul sonno Thu, 25 Feb 2021 11:35:35 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/691572.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/691572.html Celebrity Centre Firenze Celebrity Centre Firenze Un nuovo studio rivela che chi abusa di alcol potrebbe perdere il sonno a causa del bere, ma per motivi diversi da quelli che si potrebbe pensare. Il rigirarsi di notte potrebbe essere dovuto non solo alla preoccupazione per i problemi della vita creati dall'eccesso di alcol: ci sono prove che l'alcol può avere un effetto biologico diretto sul sonno.

In che modo l'alcol influisce sul sonno? E quali sono gli effetti dannosi di un disturbo del sonno causato dall'alcol?

Circa 7 americani su 10, che bevono in eccesso e lo fanno poco tempo prima di coricarsi, hanno riferito di aver avuto problemi a dormire la notte stessa. Un americano su cinque che beve troppo riferisce di disturbi del sonno frequenti e costanti.

La spiegazione biologica di questo è facile da capire: bere alcolici un'ora prima di coricarsi riduce la produzione di melatonina. E questo può disturbare l'orologio interno che aiuta il corpo a regolare il ciclo del sonno. Il risultato? Sonno insufficiente.

Oltre a ridurre la produzione di melatonina, bere alcolici può causare disturbi del sonno o peggiorare i disturbi del sonno esistenti (come l'apnea notturna e l'insonnia). Bere troppo può anche causare un eccessivo rilassamento della testa, del collo e della gola, che può interferire con i normali schemi di respirazione durante il sonno. Inoltre, bere troppo rende frequenti viaggi notturni in bagno, stanchezza del giorno successivo, sonnambulismo e alimentazione notturna.

Secondo il presidente dell'American Academy of Sleep Medicine Dr. Kannan Ramar, “Sebbene tu possa pensare che l'alcol ti aiuti a dormire, ci sono effetti negativi nell'avere un drink prima di andare a dormire. Il consumo di alcol può frammentare il tuo sonno, portando a risvegli più frequenti durante la seconda metà della notte ".

I ricercatori hanno concluso che mentre il consumo di alcol inizialmente promuove il sonno, un consumo eccessivo e cronico di alcol porta a disturbi del sonno, riposo insufficiente e disturbi del sonno. Anche il bere moderatamente può causare problemi di sonno in alcune persone. Citando gli autori dello studio Stein e Friedmann, “Studi comportamentali suggeriscono che fino a 2 o 3 drink prima di coricarsi, inizialmente favoriscono il sonno, ma questi effetti diminuiscono in appena 3 giorni di uso continuato. A dosi basse o moderate, l'alcol inizialmente favorisce il sonno. Tuttavia, il consenso scientifico sostiene che l'uso cronico alla fine interrompe la fisiologia correlata al sonno, anche tra coloro che non soddisfano i criteri diagnostici per la dipendenza da alcol".

“Un Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga e l’alcool non costituiscano più una piaga sociale. I volontari dell’associazione credono che un giovane informato sui pericoli degli stupefacenti possa decidere, pensando con la propria testa, di stare alla larga da qualsiasi ambiente dove si faccia uso di droga o se ne promuova l’uso. Un giovane informato si rifiuterà anche di assumere gli psicofarmaci, in quanto sarà al corrente che si tratta di droghe, altrettanto dannose come quelle spacciate in strada.

Le attività di “Un Mondo Libero dalla Droga” consistono nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali.

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione: la lotta all’abuso di sostanze stupefacenti è una delle principali campagne sociali della Chiesa. Il fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.”

]]>
L'importanza di prendersi cura della propria area Thu, 25 Feb 2021 11:26:54 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/691568.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/691568.html Chiesa di Scientology della città di Pordenone Chiesa di Scientology della città di Pordenone Pordenone. Mercoledì 24 febbraio, i Ministri Volontari hanno dedicato un paio d’ore alla pulizia delle vie attorno alla sede della Chiesa di Scientology della città di Pordenone.

 

Infatti partendo dalla Chiesa sita in via Dogana, hanno percorso varie vie all’interno del quartiere di San Gregorio, raccogliendo da terra rifiuti come guanti, tappi di bottiglie, mascherine, mozziconi di sigaretta e scontrini.

I Ministri Volontari hanno organizzato questa attività traendo ispirazione da “La Via della Felicità” guida laica scritta da L. Ron Hubbard fondatore della religione di Scientology, e più precisamente dal precetto numero 12 “PROTEGGI E MIGLIORA IL TUO AMBIENTE” al cui interno dice: “La cura del pianeta comincia con il cortile di casa tua. Si estende alla zona che si percorre per andare a scuola o al lavoro. Comprende anche i posti dove si va a fare un picnic o dove si va in vacanza. Non è necessario aumentare la sporcizia che inquina la terra e le falde acquifere, né aumentare i pericoli d’incendio nelle boscaglie, anzi, nel tempo libero si può fare qualcosa di costruttivo. Piantare un albero può sembrare poco, ma è già qualcosa.”

 

]]>
La marijuana di oggi è più potente e i rischi sono più alti Thu, 25 Feb 2021 11:25:48 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/691567.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/691567.html Celebrity Centre Firenze Celebrity Centre Firenze Sebbene la cannabis sia stata usata in una forma o nell'altra per secoli, la sostanza consumata oggi è molto diversa da quella di un tempo. In effetti, i prodotti a base di cannabis oggi sono incredibilmente più potenti di quanto lo fossero quelli consumati solo pochi decenni fa.

Alcuni credono che la maggiore potenza abbia un effetto diretto sull'aumento del rischio nell'utilizzo. Ma è essenziale esaminare i dati per vedere se ciò è effettivamente vero.

Quando la potenza di altre droghe è aumentata (si pensi agli oppiacei, alla metanfetamina, alla cocaina, all'alcol, ecc.), il rischio è sempre aumentato. Più potente è il farmaco, più grave è l'effetto sulla salute dell'individuo.

Ma questo principio è vero anche con la cannabis, una droga che di solito è stata vista come molto diversa dalle droghe pesanti?

Secondo Tom Freeman, direttore del gruppo sulla dipendenza e la salute mentale presso l'Università di Bath in Inghilterra, si è verificato un picco negli ingressi ai centri di recupero per la dipendenza da marijuana, in corrispondenza dell'aumento della potenza della marijuana. Questo indica che un aumento della potenza è direttamente correlato all'aumento del rischio, del danno e dei fattori che portano alla dipendenza. Citando Freeman: “Con l'aumento della forza della cannabis, è cresciuto anche il numero di persone che si sottopongono a cure per problemi legati al suo consumo. In Europa, il numero delle persone che si sottopongono a cure per la cannabis ha superato quelle che vanno in trattamento per eroina o cocaina. Con l'aumentare della forza della cannabis, i consumatori dispongono di poche informazioni che li aiutino a tenere sotto controllo quello che assumono, e a prendere decisioni relativamente ai benefici e ai rischi.”

Freeman ei suoi ricercatori hanno analizzato come le concentrazioni di THC (la sostanza tossica della cannabis che dà lo “sballo”) sono cambiate nel tempo. I ricercatori hanno studiato i dati dei test condotti su oltre 80.000 campioni di cannabis raccolti negli ultimi 50 anni negli Stati Uniti, nel Regno Unito, nei Paesi Bassi, in Italia, Francia, Nuova Zelanda e Danimarca.

Le concentrazioni di THC per la cannabis vegetale sono aumentate in media di circa il 14% dal 1970 al 2017. Le concentrazioni di THC nella resina di cannabis sono aumentate di circa il 24% dal 1975 al 2017. Secondo il coautore dello studio Sam Craft: "La resina di cannabis, o 'hash', è spesso vista come un tipo di cannabis più sicuro, ma i nostri risultati mostrano che ora è più forte della cannabis a base di erbe. Tradizionalmente, la resina di cannabis conteneva quantità molto inferiori di THC con uguali quantità di CBD (cannabidiolo). Tuttavia, le concentrazioni di CBD sono rimaste stabili mentre il THC è aumentato notevolmente, il che significa che ora è molto più dannoso di quanto non fosse molti anni fa."

Infine, dallo stesso documento di ricerca di Freeman e Craft: "Gli effetti acuti del THC dipendono dalla dose, e l'esposizione a dosi crescenti di THC nel tempo potrebbe aumentare i rischi per la salute a lungo termine come il rischio di sviluppare psicosi, e le ricadute nelle persone con psicosi".

Un altro documento di ricerca ipotizza che una maggiore potenza della cannabis comporterà un rischio maggiore di utilizzo, in particolare tra i giovani. E questo ha senso da un punto di vista logico. Sappiamo già che la cannabis ha un forte impatto sui giovani, poiché il loro cervello e i loro percorsi neurologici sono ancora in via di sviluppo. Se i giovani sono esposti a una forma di cannabis che è molto più potente dei ceppi del passato, questa versione del farmaco avrà un effetto ancora più sostanziale su di loro, potenzialmente spingendoli a cercare di nuovo la sostanza in futuro.

La dottoressa Nora Volkow, direttrice del National Institute on Drug Abuse, ha messo insieme un documento di ricerca sugli effetti negativi dell'uso di marijuana. Anche lei ha riconosciuto l'aumento del rischio che potrebbe derivare da un aumento della potenza. Citando i suoi scritti: "Il contenuto di THC, o potenza, della marijuana, come rilevato nei campioni confiscati, è aumentato costantemente da circa il 3% negli anni '80 al 12% nel 2012. Questo aumento del contenuto di THC solleva la preoccupazione che le conseguenze dell’uso di marijuana potrebbero essere peggiori ora che in passato, e che ciò potrebbe spiegare il significativo aumento delle visite al pronto soccorso da parte di persone che riportano l'uso di marijuana, oltre all'aumento degli incidenti mortali automobilistici".

“Un Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga e l’alcool non costituiscano più una piaga sociale. I volontari dell’associazione credono che un giovane informato sui pericoli degli stupefacenti possa decidere, pensando con la propria testa, di stare alla larga da qualsiasi ambiente dove si faccia uso di droga o se ne promuova l’uso. Un giovane informato si rifiuterà anche di assumere gli psicofarmaci, in quanto sarà al corrente che si tratta di droghe, altrettanto dannose come quelle spacciate in strada.

Le attività di “Un Mondo Libero dalla Droga” consistono nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali.

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione: la lotta all’abuso di sostanze stupefacenti è una delle principali campagne sociali della Chiesa. Il fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.”

]]>
Scientology e la pandemia 2020 Thu, 25 Feb 2021 11:18:06 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/691565.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/691565.html Celebrity Centre Firenze Celebrity Centre Firenze Rosita Šorytė, autrice di numerosi articoli e capitoli sulla libertà di religione e sulle iniziative umanitarie ispirate da fedi religiose, dedica un libro alle attività degli scientologist per contrastare la diffusione del Covid-19.

È raro che gruppi religiosi minoritari sia dato credito per la loro opera umanitaria e alcuni oppositori hanno perfino approfittato della situazione per diffondere dicerie secondo le quali non sarebbero allineati alla visione mainstream relativa a ciò che si deve fare per fermare il contagio.

In realtà, tutte le chiese di Scientology hanno rapidamente adottato precauzioni all’avanguardia per scongiurare il pericolo e, come seconda risposta collettiva, gli scientologist hanno distribuito in tutto il mondo milioni di opuscoli che spiegano come attuare protocolli efficaci per aumentare l’igiene, usare mascherine, guanti e anche per sapere cosa fare in caso di contagio.

In Italia, alla fine del 2020, più di 500 Ministri Volontari di Scientology hanno distribuito oltre 230.000 opuscoli a più di 3400 negozi, supermercati, bar, aziende, gruppi religiosi e istituzioni pubbliche nel tentativo di arginare la diffusione del Covid-19.

In linea con il pensiero di L. Ron Hubbard, fondatore di Scientology, secondo il quale “Pochi grammi di prevenzione valgono una tonnellata di cure”, la Chiesa di Scientology Internazionale ha messo on line il “Centro Risorse per la Prevenzione” col fine di fornire informazioni basilari su ciò che ognuno può e dovrebbe fare per contribuire a mantenere se stesso e gli altri in buona salute. https://www.scientology.it/staywell/

Il libro di Rosita Šorytė, “Scientology e la Pandemia 2020”, edito da Forb-Press, è disponibile su Amazon.

Sull’autrice

Rosita Šorytė è entrata a far parte del Ministero degli Affari Esteri della Lituania nel 1992 e ha lavorato per 25 anni come diplomatica, tra l'altro presso l'UNESCO a Parigi e le Nazioni Unite a New York.

Nel 2011 è stata rappresentante della presidenza lituana dell'OSCE presso l'Ufficio per le Istituzioni Democratiche e i Diritti Umani (Varsavia). Nel 2013 ha presieduto il Gruppo di Lavoro dell'Unione Europea sugli Aiuti Umanitari per conto della presidenza pro-tempore lituana dell'Unione Europea.

È presidente dell'Osservatorio Internazionale della Libertà Religiosa dei Rifugiati (ORLIR) e membro del Comitato Scientifico della European Federation for Freedom of Belief (FOB).

]]>