Le droghe sintetiche non fanno notizia, ma continuano a causare overdose

26/ott/2021 01:11:02 Celebrity Centre Firenze Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’attenzione dei media sembra essere lontana dal soggetto delle droghe sintetiche, forse a causa di tutto il clamore che riguarda la marijuana. Ma l'industria criminale che le produce ha continuato a funzionare a tutto vapore.

Recentemente si è avuto notizia di una ondata di overdose nell'area di Dallas: in sole 48 ore, due ospedali della zona hanno accolto 30 persone che erano in overdose da "marijuana sintetica", chiamata anche K2 o Spice.

Il K2 in realtà non ha nulla a che fare con la marijuana, se non che colpisce le stesse parti del cervello. Il nome suggerisce che qualcuno abbia ricreato artificialmente in laboratorio la marijuana, ma questo è completamente fuorviante. Le sostanze chimiche definite "marijuana sintetica" provengono da una classe di farmaci chiamati catinoni, che non hanno nulla a che vedere con la cannabis.

Le persone che arrivavano al pronto soccorso sono spesso psicotiche, fortemente agitate e a rischio di ferire se stesse o altri. Molti hanno dovuto essere sedati o contenuti fisicamente. La causa probabile dell’ondata di overdose è un lotto di K2 molto forte spacciato sul mercato di Dallas.

“Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga, l’alcool e l’abuso di farmaci non costituiscano più una piaga sociale. I volontari dell’associazione credono che un giovane informato sui pericoli degli stupefacenti possa decidere, pensando con la propria testa, di stare alla larga da qualsiasi ambiente dove si faccia uso di droga, si abusi di alcool o di farmaci.

Le attività di Mondo Libero dalla Droga consistono nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali.

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione: la lotta all’abuso di sostanze stupefacenti è una delle principali campagne sociali della Chiesa. Il fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.”

Giovanni Trambusti

 

“Mondo Libero dalla Droga” Toscana

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl