In tempi di lockdown le crisi di astinenza spingono a violare le norme

17/dic/2020 01:07:35 Celebrity Centre Firenze Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Chi è schiavo della droga ha la necessità di reperire le sostanze di cui è dipendente, pena drammatiche e inevitabili crisi di astinenza. Le restrizioni al movimento in tempi di coronavirus non aiutano gli incontri con gli spacciatori, e i tossicodipendenti devono necessariamente correre dei rischi.

A Firenze, dopo un inseguimento notturno, un 53enne è stato denunciato perché era fuori con il suo scooter durante il coprifuoco. Quando la polizia gli si è avvicinata, ha cercato di fuggire; una volta fermato, ha candidamente dichiarato sull’autocertificazione che era uscito per comprare la droga di cui non poteva fare a meno.

Le attività di contrasto della polizia sono indispensabili, ma con la sola repressione non si riuscirà mai a impedire che le nuove generazioni comincino a drogarsi. È indispensabile informarli sui pericoli degli stupefacenti prima che lo facciano gli spacciatori, gli amici che la sanno lunga, alcuni siti internet o alcuni media.

“Un Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga non costituisce più una piaga sociale. Le attività di “Un Mondo Libero dalla Droga” consistono nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Un ragazzo informato, che pensa con la sua testa, pretenderà che gli sia dato un aiuto sincero, reale e naturale, senza ricorrere a droghe e farmaci dannosi. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali.

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione: la lotta all’abuso di sostanze stupefacenti è una delle principali campagne sociali della Chiesa. Il fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.”

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl