In Colorado aumentano l'uso di droghe pesanti e le overdose fatali

09/lug/2020 11:43:53 Celebrity Centre Firenze Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

“La marijuana non porta alle droghe pesanti”, questo è il mantra ripetuto da chi si batte per la legalizzazione della cannabis. Tale affermazione è facilmente smentita dai fatti: in Colorado, dove la marijuana è legale dal 2014, l’uso di droghe pesanti è in costante aumento.

Per 10 anni Hunter Hobbs è stato un tossicodipendente di eroina. Quindi si trasferì in Colorado, e passò ad usare il “Crystal Meth”, una sostanza di sintesi simile alle amfetamine. "Era ovunque ed è stato molto facile da ottenere", dice Hobbs. Il Meth è economico, solo 20 dollari al grammo, e un grammo basta per un giorno.

Oggi si può osservare che il problema di Denver sta peggiorando semplicemente camminando per il centro: è facile individuare la camminata o il modo di muoversi di chi abusa di Crystal Meth. "Posso vederlo da un miglio di distanza", dice Hobbs. La polizia di Denver ha riportato 1.468 arresti per possesso di Meth nel 2018, un picco del 217 per cento dal 2014, anno in cui è stata legalizzata la marijuana.

Alcuni drogati che abitualmente assumevano eroina stanno effettivamente passando al Meth, grazie all’idea, falsissima, che di Meth non si possa fare overdose. Ecco che le morti per overdose di Crystal Meth, in Colorado, hanno ormai superato quelle di eroina.

Denver è una città devastata dal problema della droga. Non che la città non avesse tossicodipendenti prima del 2014: la legalizzazione ha semplicemente amplificato il problema e ha attirato tossicodipendenti da tutti gli Stati Uniti.

La campagna “La Verità sulla Droga” per le scuole è nata per informare i giovani prima vengano “informati” dagli spacciatori, dagli “amici” più grandi o da innumerevoli siti internet che magnificano le proprietà curative della marijuana e danno “consigli” su come sballarsi al meglio.

La campagna è portata avanti dall’associazione “Un Mondo Libero dalla Droga”. Si tratta di un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga non costituisce più una piaga sociale. Le attività di “Un Mondo Libero dalla Droga” consistono nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Un ragazzo informato, che pensa con la sua testa, pretenderà che gli sia dato un aiuto sincero, reale e naturale, senza ricorrere a droghe e farmaci dannosi. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali.

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione. L’associazione organizza eventi pubblici e lezioni nelle scuole, per informare sugli effetti dannosi degli stupefacenti e degli psicofarmaci. A partire dal 2015 i volontari della campagna hanno tenuto lezioni a migliaia e migliaia di ragazzi delle scuole medie inferiori e superiori.

“L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.” L. Ron Hubbard

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl