Lo spaccio di droga nelle scuole

05/mar/2020 12:29:23 Celebrity Centre Firenze Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

A Mornago (Varese) sono stati arrestati 5 giovani, di cui due minorenni, che portavano nella loro scuola dosi di marijuana e hashish che rivendevano ai loro compagni. Uno dei due minorenni ha 14 anni e spacciava nella scuola media inferiore del paese. A tirare le fila della banda era un 21enne di Besnate, nel cui appartamento sono stati trovati tutti gli attrezzi del mestiere dello spacciatore: bilancino, bustine e dosi di hashish e marijuana. Sarà processato per direttissima.

Chi arriva all’età di 20-25 anni senza aver mai fatto uso di droghe, molto difficilmente ne farà uso nella sua vita adulta futura. Sembra insomma che l’età più favorevole sia l’adolescenza e la prima età adulta. Gli spacciatori sono ben consapevoli di questo, e vanno a cercare nuovi clienti nei luoghi sono sicuri di trovare dei giovani che hanno l’età giusta: nelle scuole medie e superiori.

Hashish e marijuana sono sostanze dalla pericolosità largamente sottovalutata. Innanzitutto al giorno d’oggi sono di potenza assai superiore a quella che avevano negli anni ’60 e ’70: il THC (l’allucinogeno contenuto nella cannabis) è presente in concentrazione molto più alta, e gli effetti dannosi sul cervello e sulla salute mentale non sono affatto trascurabili. Questo fenomeno è chiaramente osservabile dalle statistiche di ricovero per psicosi tra chi abusa di cannabis: il 24% dei ricoverati per psicosi è riconducibile all’abuso di marijuana, dati del King’s College di Londra.

“Un Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga non costituisce più una piaga sociale. Le attività di “Un Mondo Libero dalla Droga” consistono nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Un ragazzo informato, che pensa con la sua testa, pretenderà che gli sia dato un aiuto sincero, reale e naturale, senza ricorrere a droghe e farmaci dannosi. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali.

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione. L’associazione organizza eventi pubblici e lezioni nelle scuole, per informare sugli effetti dannosi degli stupefacenti e degli psicofarmaci. A partire dal 2015 i volontari della campagna hanno tenuto lezioni a migliaia di ragazzi toscani delle scuole medie inferiori e superiori.

“L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.” L. Ron Hubbard

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl