Whitney Houston, Bobbi Kristina e Nick Gordon, vittime della droga

13/feb/2020 02:53:23 Celebrity Centre Firenze Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nel 2012 il mondo intero pianse la morte di Whitney Houston, trovò la morte nella vasca da bagno della Suite 434 del Beverly Hilton Hotel, a Hollywood. Accanto alla vasca una bottiglia di Champagne, e un cucchiaio con una sostanza bianca, probabilmente cocaina. Il referto dell’autopsia parla di morte a causa di overdose di droghe, farmaci e alcool. Era noto che la cantante abusava di cocaina e marijuana, nel suo corpo sono stati trovate le sostanze difenidramina, alprazolam, cannabis e quelle di vari altri farmaci antidepressivi.

Un destino tragicamente simile quello della figlia, Bobbi Kristina Brown: nel 2015 anche fu trovata ancora viva ma in stato comatoso in una vasca da bagno. Morì dopo 6 mesi di coma in ospedale. Le analisi rivelarono come causa del coma che porto alla morte “immersione associata a intossicazione da droga”.

Come se non bastasse, Nick Gordon (adottato non ufficialmente da Whitney e poi fidanzato di Bobbi Christina), nel gennaio 2020 è pure morto a 30 anni per overdose di eroina.

 “Un Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale nessuno debba mettere a rischio la propria dignità o la propria salute a causa della droga.

Le attività di “Un Mondo Libero dalla Droga” consistono nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Un ragazzo informato, che pensa con la sua testa, consapevole dei rischi che corre, non accetterà di provare droghe per quanto siano falsamente etichettate come “leggere” o “light”.

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione. L’associazione organizza eventi pubblici e lezioni nelle scuole, per informare sugli effetti dannosi degli stupefacenti. A partire dal 2015 i volontari della campagna hanno tenuto lezioni a migliaia di ragazzi toscani delle scuole medie inferiori e superiori.

“L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.” L. Ron Hubbard

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl