Alcool e incidenti stradali, un tragico tema sempre di attualità

09/gen/2020 01:08:08 Celebrity Centre Firenze Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il recente omicidio stradale delle due ragazze a Roma in Corso Francia è stato commesso da un giovane che guidava sotto l’effetto di alcool, marjuana e cocaina. La recentissima strage di Lutago in Alto Adige, è stata commessa da un giovane che guidava sotto l’effetto di alcool.

Si calcola che in Europa ogni anno muoiano oltre 10.000 persone coinvolte in incidenti stradali causati dall’abuso di alcool. E, per quanto riguarda i giovani tra 18 e 24 anni, il 25% degli incidenti è attribuibile all’alcool.

Questi numeri sono impressionanti, eppure ancora troppi sottovalutano il problema e si mettono alla guida dopo aver bevuto, convinti che “tanto io l’alcool lo reggo”. Il fatto è che è veramente difficile valutare quanto si è ubriachi, soprattutto se si è davvero ubriachi…

In Italia e in molti paesi europei occidentali il tasso di alcol massimo consentito è di 0.5 grammi/litro, mentre in molti stati dell’Europa dell’est vige la “tolleranza zero”. Indipendentemente da cosa dice la legge, il senso di responsabilità personale dovrebbe portare ognuno a evitare l’abuso di alcool in ogni situazione, non solo quando già si sa che si dovrà guidare un veicolo. L’alcool è una droga sotto ogni punto di vista, la più pericolosa e mortale di ogni droga.

Sebbene non avrebbe molto senso vietare l’alcool, bisogna riconoscere che la facilità con cui chiunque può procurarselo, fa sì che moltissimi giovani cadano nella cattiva abitudine di abusarne fin dall’adolescenza.

“Un Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la l’alcol e la droga non costituiscono più una piaga sociale. E la chiave per liberare la società dal problema della dipendenza dall’alcool e dall’abuso di alcool è l’informazione e la prevenzione.

Formare delle nuove generazioni che comprendano la verità sulla droga e l’alcool, farà in modo che possano decidere con la loro testa di non farne uso. La maggior parte degli ex alcolisti e tossicodipendenti afferma che “se avessero saputo le conseguenze” non avrebbero iniziato ad assumere stupefacenti o ad abusare di alcool.

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione. L’associazione organizza eventi pubblici e lezioni nelle scuole, per informare sugli effetti dannosi degli stupefacenti. A partire dal 2015 i volontari della campagna hanno tenuto lezioni a migliaia di ragazzi toscani delle scuole medie inferiori e superiori.

 

“L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.” L. Ron Hubbard

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl