Il comitato dei Cittadini per i Diritti Umani in piazza a Pordenone Legge

26/set/2019 12:27:32 Chiesa di Scientology della città di Pordenone Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Domenica 22 settembre il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani Onlus ha presenziato con il proprio stand alla nota manifestazione Pordenone Legge.

 

I volontari durante la giornata hanno distribuito opuscoli sugli effetti degli psicofarmaci e volantini dal titolo “Bibbiano è solo la punta dell’iceberg!” che trattano il caso del sistema di allontanamento dei minori dalle famiglie, venuto alla luce da qualche mese e che ha messo l’attenzione su una situazione purtoppo sempre più frequente.

 

Sono state moltissime le persone interessate (tra cui genitori, professori, scrittori) che si sono recate allo stand per porre domande ai volontari o per richiedere ulteriore materiale informativo ed oltre 50 persone si sono avvicinate allo stand per firmare una petizione, con lo scopo di aiutare una mamma a riavere il suo bambino.

 

Il CCDU Onlus è un’organizzazione di volontariato non a scopo di lucro, finalizzata ad investigare e denunciare le violazioni psichiatriche dei Diritti Umani; è stata fondata nel 1979 ed è collegata ideologicamente al CCHR (Citizen Commision on Human Rights) che è stato fondato nel 1969 dalla Chiesa di Scientology e dal Professore Thomas Szasz (professore emerito di psichiatria all’Università di Syracuse, Stato di New York ed autore di fama internazionale).

 

@page { margin: 2cm } p { margin-bottom: 0.25cm; line-height: 120% }

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “Un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl