Volontari e informazione: cos’è l’eroina?

08/ago/2019 01:51:48 Celebrity Centre Firenze Contatta l'autore

I volontari fiorentini dell’associazione Un Mondo Libero dalla Droga, continuano ad informare la popolazione sulle droghe più conosciute, da strada e legali, attraverso la campagna sociale “La Verità sulla Droga”.

Gli opuscoli che loro distribuiscono gratuitamente a Firenze, come in ogni altra parte della Toscana, vengono prodotti allo scopo di dare delle informazioni corrette, informazioni che sono molto diverse da quelle che si sentono per strada, a scuola, dalla bocca degli amici, e ovviamente da quelle che raccontano gli spacciatori.

In effetti molte di queste notizie, vengono messe in giro proprio dagli stessi spacciatori, al solo scopo di vendere la roba.

Per non farsi ingannare, le persone, specialmente i giovani, hanno bisogno informazioni corrette a riguardo. Gli opuscoli che la Fondazione per Un Mondo Libero dalla Droga ha creato per ogni tipo di droga più conosciuta, tredici in tutto, hanno proprio lo scopo di fornire le giuste informazioni: chiunque, consapevolmente, può fare la scelta che ritiene più opportuna riguardo al drogarsi oppure no.

L’eroina è una droga illegale che crea una forte dipendenza. Viene usata da milioni di tossicomani in tutto il mondo che non riescono a superare il devastante impulso di continuare a prenderla ogni giorno. L'eroina (come l'oppio e la morfina) e ricavata dalla resina del papavero. Latteo, simile a sapone, l'oppio è la prima cosa che viene rimossa dal baccello del papavero. Questo oppio viene rifinito per dare luogo alla morfina, poi ulteriormente rifinita in altre forme di eroina.

Ma quali sono le origini dell'eroina? Prodotta per la prima volta nel 1898 dalla Bayer, venne messa sul mercato come trattamento per la tubercolosi oltre che come rimedio per la dipendenza dalla morfina che a sua volta era stata prodotta per contrastare la dipendenza dall'oppio, diventando di fatto un problema ancora maggiore. Oggi, il metadone, creato nel 1937 da scienziati tedeschi come antidolorifico, è la sostanza che dovrebbe contrastare l'eroina, ma che, come gli altri tentativi ha dato prova di creare una dipendenza maggiore della stessa eroina.

Bianca, impalpabile, questa polvere assume diversi colori a seconda degli additivi usati per diluirla, che possono essere zucchero, caffeina e altre sostanze. L'eroina da strada a volte viene tagliata con stricnina e altri veleni, per cui il consumatore che la compra in strada, non è a conoscenza della reale potenza della droga in quello specifico involucro. L'eroina può essere fumata, iniettata sniffata; dopo il primo sballo si viene a creare una dipendenza molto forte, mentre le difese immunitarie diminuiscono e la persona inizia ad avere una salute sempre più malferma.

Gli effetti distruttivi dell'eroina possono riassumersi in danni immediati con effetti a breve termine quali funzioni mentali annebbiate, nausea e vomito, sonnolenza come sotto effetto di sedativi, ipotermia fino al coma e alla morte. Tra gli effetti a a lungo termine si hanno disturbi quali prurito, indebolimento del sistema immunitario, malattie respiratorie, ridotta capacità sessuale e impotenza per l'uomo e disturbi mestruali nella donna, incapacità di raggiungere l'orgasmo sia per uomini che per donne, perdita della memoria e delle prestazioni intellettive, introversione, depressione; si aggiunga poi il rischio altissimo di malattie infettive che portano all'epatite C e all'HIV per la condivisione di siringhe usate dai tossici.

Queste ed altre sono le informazioni che, attraverso la distribuzione di opuscoli, i volontari portano in tutto il mondo perché, come afferma il filoso ed umanista L. Ron Hubbard, “L'educazione è l'arma più efficace nella guerra contro la droga”.

Per info www.drugfreeworld.org

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl