Lettera di una madre al figlio sull'educazione sentimentale

10/gen/2018 21.42.24 diffondimaria Contatta l'autore

Caro Figlio,

mi sono posta la domanda: “Come devo educarti sentimentalmente?”.  “E’ un arduo compito il mio, viviamo un tempo in cui il valore della purezza dei sentimenti è mistificato e viene confuso spesso con i piaceri sessuali; si parla di nuove figure ‘amorose’ a me incomprensibili: “Il trombamico”, “la trombamica”. Come se fosse plausibile che in natura  lo spirito  e il corpo sappiano scindersi. Lo spirito quindi andrebbe a farsi una passeggiata in solitudine mentre il corpo è lasciato solo a fornicare? Ascolto in silenzio le conversazioni dei giovani, a volte leggo le loro confidenze e confessioni che sfilano nei forum, blog e siti internet e mi rattristo. Come potrebbero accoglierti in società visto che sei stato educato all’amore, al rispetto?. Dovrei prepararti a tutto questo e renderti disincantato? Dovrei toglierti la purezza che Dio ti ha donato alla nascita?. Non ho una vera risposta, ma da questi interrogativi nasce questa lunga lettera che è lo snocciolare del mio vissuto. Soppesa ogni riga poiché in esse vi è la sperimentazione della gioia e del dolore di una vita vissuta a metà del viaggio. La mia vita. Ah se potessi ripercorrere a ritroso il tempo con la consapevolezza che ho oggi!.

“ Rispetta le donne, tutte le donne, anche quelle con le quali non prenderesti neppure un caffè. Sii presente a te stesso quando ti relazionerai con le compagne, le amiche, le colleghe, le conoscenti, cosicché tu non corra il rischio di trovarti legato alla donna sbagliata, scegliendola non con sagacia bensì offuscato dal solo fascino femminile. Potrebbero trascorrere mesi o anni prima che tu faccia la giusta conoscenza, non lasciare che lo sconforto, la solitudine fagocitino la tua anima, non cedere mai alle lusinghe del sesso fine a se stesso, non confondere e non disorientare il tuo spirito. Ho conosciuto persone che dedicandosi per anni solo al sesso, oggi sono incapaci di costruire relazioni stabili e durature, poiché sono narcotizzate dai ricordi del sesso fugace e non riescono a sentire la dolce e lunga melodia dell’amore vero. Immagino che il sesso senza amore sia un frastuono mentre sono certa che l’amore è un cantico alla vita. Il primo sovrasta il secondo, non per bellezza bensì perché per natura è breve ed irruento. Le persone che si sono abituate al solo sesso cercano continuamente questa brevità per sentirsi vive e proprio come accade per gli eroinomani entrano in un vortice di bisogno, disperazione ed infelicità assoluta. Affidati alla Madonna, non temere di chiederLe ciò di cui senti di avere bisogno per essere felice. Lei ti aiuterà là dove io non posso.

Riempi amore mio, le tue giornate coltivando le tue passioni, impegnati ad essere un uomo brillante, non rincorrere obiettivi per la pura ambizione, fai che l’ambizione sia il mezzo e non il fine. Ascoltati, scopri cosa ti rende felice. Non devi diventare un top manager per sentirti un uomo di valore. Ti accorgerai che ci saranno cose che mentre le farai ti faranno sentire in perfetta armonia con te stesso,  fai in modo che quelle cose diventino la tua professione; le tue giornate sfileranno l’una dopo l’altra in leggerezza come le lancette dell’orologio e ben presto raccoglierai i frutti del tuo impegno. E’ davvero importante che tu riesca a trovare la giusta strada professionale, renderai felice te stesso e renderai un buon servizio alla comunità. Alcuni di noi nascono avendo chiaro quali sono i loro talenti, altri faticano un pochino di più a scoprirlo, altri muoiono senza averlo mai scoperto poiché si sono lasciati confondere da false chimere. Prega Maria affinché ti faccia scoprire i tuoi talenti. Io farò altrettanto.

Vivendo ti potrebbe capitare di sentirti mutato, non smarrire le tue certezze, non sentirti volubile o inaffidabile, sappi che fa parte della crescita; plasma te stesso restando fedele a te stesso. Vivi allegramente e sentiti libero di cambiare idee purché questo cambiamento sia l’ovvio esito dell’avere interiorizzato nuove cose di te e/o del mondo. Non mutare te stesso per corruzione dei tuoi valori o per compiacimento. Non lo fare mai!.

Esprimi giudizi di valore, di merito, di approvazione o di biasimo sulle donne e gli uomini che incontrerai omettendo intenzionalmente di informati sul loro stato sociale, onde scansare il pericolo di restare abbagliato da luce riflessa: è la luce della persona con cui ti stai rapportando che devi riuscire a vedere, sono i suoi doni. Ciascuno di noi ha il diritto di essere giudicato per come è, non sulla base di pregiudizi. Percorri strade inesplorate è la che potrai fare scoperte non note a chi ti ha preceduto. Sii realista e in ogni caso sempre prudente. Rifletti : l’oro non lo trovi necessariamente già plasmato in gioielli esposti nelle vetrine luccicanti delle gioiellerie, vi è dell’oro in natura e lo trovi in forma di pepite o pagliuzze incastonato nelle rocce o nei depositi alluvionali. Non puoi sapere finché lo avrai trovato dove si celava il tuo oro.

Nella scelta della tua compagna di vita affidati  al raziocinio, consegnati al tuo bellissimo cuore e gioisci del tuo istinto; fallo proprio nell’ordine che ho inteso scrivere. Pensa ad una benedizione che arriva da Dio, dove arriva? Dal basso? No, dall’ alto,  arriva dal Cielo amore mio. Questo è l’ordine delle cose.

Sii socievole, intraprendente, non perdere l’occasione di conversare con le donne che incontrerai nella tua vita; conoscile con garbo, sii galantuomo ma non dare loro l’impressione di corteggiarle, se non sei certo di volerlo fare, chiedi come la pensano sui più svariati argomenti, scopri se condividono i tuoi gusti, attitudini e cerca soprattutto di capire se sono donne genuine senza inutili sovrastrutture ed hanno le due qualità imprescindibili per ogni essere umano: la bontà e la gentilezza d’animo. Allontana da te le persone che sono cattive, invidiose, gelose, machiavelliche, incapaci di sani giudizi. Non portano nulla di buono. Sii deciso; qualora dovesse capitarti per errore di valutazione di avere fatto entrare nella tua vita una persona con queste caratteristiche, affidati e affidala a Maria, ma in ogni caso allontanala e fallo senza indugio,  non sentirti duro. Non puoi fare nulla contro la cattiveria poiché è un fuoco maligno e ne resteresti scottato o peggio incenerito.

Diffida da chi si descrive come una persona perfetta e non è disposta ad ammettere di avere anche difetti, diffida dalle donne e in genere dalle persone che si sforzano di piacerti, o ti adulano riempiendoti di complimenti svenevoli sconfinando nel parossismo. L’equilibrio è un valore umano davvero importante e ben pensando lo è anche per la meravigliosa Madre Terra. L’equilibrio è il termometro con la quale possiamo misurare lo stato di salute psicologica di un essere umano. Non è possibile vivere serenamente con persone che non possono o non sanno stare in equilibrio.

Quando conoscerai le donne e le persone in genere, disinteressati del loro stato economico, ma sii intransigente :tieni caramente al tuo fianco una donna intelligente e bene educata. Una stolta con i danari propri o da ereditare è come paglia con un cerino acceso; l’intelligenza è seme, è vita che genera vita e da nutrimento. Bada che non sto dicendoti di affiancarti alla piccola fiammiferaia, bensì di non dare valore al denaro nelle scelte di cuore. Esistono molte forme di intelligenza, devi saperle riconoscere e hanno tutte un notevole valore; distingui bene poiché ho conosciuto persone colte e laureate ma disdicevoli soprattutto perché prive di intelligenza intrapersonale ed interpersonale. Ho conosciuto un avvocato cocainomane e diabolico , un ingegnere disonesto, un architetto anaffettivo e falso, così come ho conosciuto un falegname generoso, vitale e dotato di intelligenze visivo/spaziale, cinestesica, interpersonale e intrapersonale. La curiosità, la sete di conoscenza, il desiderio di esplorare e conoscere il mondo, l’arte, la musica, del sapere insomma, sono cibo che nutre e accresce il valore della vita umana. Privilegia dunque donne che comprendi hanno un approccio vitale con la vita, ricche di idee, propositive, volenterose, travolgenti, disporrai di una fonte inesauribile di allegria e insieme scoprirete nuove gioie facendo nuove esperienze. Tralascia quelle donne che sono ambiziose e puntano ad obiettivi per i quali sono disposte a tutto. Non approfittarti della loro disgraziata natura.

Non vergognarti di ammettere che ami la bellezza e la grazia nelle donne, sei fatto anche di carne e la donna della tua vita a letto dovrà farti vibrare ed inebriare. Non accontentarti dunque, la tua compagna di vita dovrà piacerti anche esteticamente ed inoltre nessuna donna o uomo merita di essere il premio di consolazione di nessuno. Non scordare tuttavia che per il resto del tempo che trascorrerai fuori dalle lenzuola la stessa donna dovrà appagare la tua intelligenza e la tua anima.

Non permettere ad alcuno di importi ordini o propinarti idee che non sei disposto a fare tue; sii in ogni caso benevolente e sempre accogliente, ascolta i consigli e ringrazia. L’ascolto è un dono importante nella vita. Ascolta sempre e prendi in considerazione gli stati d’animo degli altri. Meritano attenzione e rispetto anche se al momento potresti sentirti disorientato e non comprenderli. Quando la tua compagna o un amico ti dovessero esternare  il loro disappunto e accusarti di essere responsabile delle loro amarezze, potresti sentirti sopraffatto e dunque tu non reagire subito e non rispondere, rifletti e fallo fintanto non porterai in cima ai tuoi pensieri il più importante tra tutti: “Quella persona sta soffrendo. Io devo capire”.

Le persone convivono con la paura,  e la paura fa più danni dei terremoti. La paura è un sentimento da curare e non castigare. Davanti alla paura dovrai rispondere con pazienza e aggiungere la volontà di dipanarla. Dovesse perciò capitare che la tua compagna ti intralciasse o non si dovesse dimostrare entusiasta di un progetto per te importante, chiediti e chiedile se ha semplicemente paura, magari di perderti. Rassicurala e comprendi che sicuramente, pur amandoti, è solo irrazionale per paura. La PAURA, questo sentimento tienilo fuori dalla tua famiglia, e puoi riuscirci solo con il dialogo. Dialoga con lei, dialoga con i tuoi eventuali figli, confrontati su tutto perché solo così saprai come stanno le persone che ami. Il dialogo creerà un flusso, un onda di fiducia che vi unirà tutti in modo spontaneo. Non illuderti che il solo pranzare o cenare o condividere del tempo insieme possa essere sufficiente per sapere cosa accade nella vita di chi ti vive accanto; sarebbe come vedere un film muto dall’inizio alla fine ed avere la presunzione di conoscere la trama per il solo fatto di averla dedotta dallo scorrere delle immagini. Le immagini non comunicano tutto a dovere e prima o poi cadresti in errore.

Arriveranno anche giorni durante i quali ti sentirai davvero arrabbiato con lei. Non cedere mai all’ira, non proferire parole di cui potresti pentirtene, sappi che le parole sono frecce velenose che una volta tirate lasciano il segno e lo lasciano per sempre. Mostrati al contrario sempre pacato, fermo e non trascendere alle buone maniere. Difficile? Sì ovviamente ma non è impossibile e tu lo farai. Lo farai perché in questo modo di agire c’è il valore del rispetto e lo farai anche per te stesso, poiché ti darai il tempo di comprendere se hai sbagliato. Il giorno che ti dovessi rendere conto di avere sbagliato, e credimi tutti sbagliano, anche la tua mamma ha sbagliato, devi assolutamente sapere chiedere scusa ed implorare il perdono di chi hai ferito. Fallo con il cuore e magari aggiungi anche l’impegno con te stesso di non commettere nuovamente errori, soprattutto di non commettere una seconda volta l’errore in cui sei già incappato.

Le donne hanno bisogno di sentirsi protette dai loro uomini. Fallo sempre, se la amerai sarà una naturale premura che si trasformerà in un tuo bisogno. Non soffocarla, proteggila. Non puoi pretendere di essere totalizzante per lei come lei non può pretendere di esserlo per te; conservate le vostre individualità integre. La vita in due è decisamente più bella, ma nasciamo soli e soli moriremo.

Ora che sai di avere al tuo fianco la donna giusta per te, è giunto il momento di affidarti al tuo bellissimo cuore. Ama questa donna, dimostrale i tuoi sentimenti senza remore, riempila di attenzioni , sii generoso.  Aspettati anche di essere contraccambiato. L’amore è un sentimento di reciprocità, non univoco. Immaginalo come una dolce parola stornellata in giusto luogo a cui dovrebbe seguire un eco. Amala e tra una dimostrazione e l’altra resta in attesa di appagarti con l’eco che hai dato origine. Non dovrai mai scordare di amare e rispettare prima te stesso. Nessuno può amare a lungo chi non ama per primo se stesso.

Non mentire mai alla tua donna, non ci sono bugie bianche ci sono bugie e basta e servono soltanto ad affettare la fiducia. Non tradirla mai. Insieme sarete una forza potente in grado di tenere fuori dalla vostra ‘casa’ il male, le brutture di questa società distorta frutto di una cultura votata all’apparire e non all’essere.

Se avrete figli, e io lo consiglio, dovrete essere disposti a fare loro da guida, ad aiutarli nella loro evoluzione di Esseri Unici rievocando tutto ciò che avrete appreso con le vostre esperienze di vita.

La vita forse, ti porterà a conoscere un’altra o più donne speciali. Non puoi averle. Hai già colto il tuo fiore ed è là che ti attende nella tua dimora. Quel fiore è lì per un altro uomo. Immagino che potresti essere tentato di annusarlo. Non lo fare. Accendi nella tua testa questa semplice domanda: “ Potrei lasciare morire il mio fiore per fare spazio a quest’altro irresistibile e nuovo fiore?”. Se la risposta è affermativa, sono rattristata poiché significa che nonostante i miei consigli hai affiancato alla tua vita la donna sbagliata; ma se la risposta è negativa, come credo, ti è bene chiaro che dovrai stare alla larga dalle note profumate di quel petaloso fiore così inebriante perché ti rovinerebbe la vita che faticosamente hai costruito, la rovineresti al tuo bel fiore, e avresti ottenuto solo un’alternanza di eventi odiosi per tutti.   Resta saldo ai tuoi principi, e rammenta che non v’è storia d’amore senza prova. Ricordati che è con te stesso che devi essere leale per primo, dunque il motto “occhio non vede, cuore non duole”, lascialo alle infime persone. Il tuo premio starà là in fondo, alla fine del pellegrinaggio di una vita vissuta insieme, un giorno vi volterete e sul lungo tracciato che si perderà a vista d’occhio, potrete rivedere le vostre quattro e solo quattro orme,  e in ognuna di quelle orme c’è un ricordo condiviso. Questo è l’amore.

Avrai notato che non ti ho scritto una sola parola su come dovrebbe essere la donna della tua vita dal punto di vista estetico. Alta, bassa, mora, rossa, formosa, occhi chiari, scuri, pelle ambrata o bianca? Non ha nessuna importanza. Deve piacere a te e solamente a te. Posso solo consigliarti dicendoti che l’abito non fa il monaco ma chi veste da monaco non può stupirsi se chi incontrandolo per strada lo credesse come tale. Non mi aspetterei dunque se fossi in te,  di fantasticare o sperare che dietro ad una donna che veste succinta, si celi una donna che è in equilibrio con la sua parte spirituale; così come una donna che fuma non la potrai scoprire attenta alla sua salute.  Una donna che sperpera i soldi che tu o insieme avete guadagnato,  non è una donna che dimostra saggezza e neppure amore e rispetto per te e verso se stessa  . Le espressioni , le gestualità e le azioni sono molto spesso l’esteriorizzazione delle ricorrenti propensioni dell’individuo. Osservale, puoi capire molto anche se non tutto.

Qualunque cosa ti accadrà, non rinunciare mai all’amore; nasciamo per un atto d’amore, viviamo per amare ed essere riamati.

Amati, ama e sii felice”.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl