c.s. Spese militari, Italia verso il 2% del PIL? C'è chi dice no ...

04/ott/2017 14.55.57 Movimento Nonviolento Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Comunicato stampa, con preghiera di pubblicazione

Valpiana (Movimento Nonviolento) vs D'Arienzo (PD, Commissione Difesa)

Marted? 26 settembre 2017, la Commissione Difesa della Camera dei
Deputati ha votato un provvedimento legislativo (Rendiconto generale
dell'Amministrazione dello Stato 2016 e assestamento 2017) che prevede
la necessit? che l'Italia rispetti l'impegno assunto a livello
internazionale in sede NATO: vale a dire quello di aumentare la spesa
militare fino a raggiungere un importo pari al 2% del PIL nazionale.
(
http://documenti.camera.it/leg17/resoconti/commissioni/bollettini/pdf/2017/09/26/leg.17.bol0881.data20170926.com04.pdf
)
Il relatore, deputato veronese del PD on. Vincenzo D'Arienzo, dice che ?
necessario aumentare le spese militari. Valpiana, presidente del
Movimento Nonviolento, gli risponde che ci? ? insostenibile, e che ?
tempo di ridurre tali spese e investire in direzione diversa.

Vedi comunicato allegato.
--

_____________________
Movimento Nonviolento
via Spagna, 8
37123 Verona

Tel/Fax 045 8009803
www.nonviolenti.org
www.azionenonviolenta.it

per sostegno e donazioni
Iban IT35 U 07601 11700 0000 18745455
5x1000 codice fiscale 93100500235


War is over (John Lennon)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl