Incontra uno Scientologo.

09/ago/2017 22.50.17 Scientology Brescia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il canale vide che ti fa incontrare uno scientologo

E' disponibile sull'ampio sito Web di Scientology una sezione dal titolo "Incontra uno Scientologo". Sono disponibili numerose testimonianze video di diverse persone.

Loro hanno in comune l'aver utilizzato Scientology nelle loro vite.

Le interviste sono raggruppate sia per area geografica che per professione. In questo modo ognuno può ascoltare le interviste di persone che, grazie ad una comune appartenenza geografica e professionale, possono meglio essere comprese.

Scientology è utile nella vita pratica, perché è studio della saggezza e come tale è concreta, pratica ed utilizzabile da chiunque.

Le ricerche e le avventure

L. Ron Hubbard scrisse: “Ho condotto ricerche sui principi fondamentali dell’esistenza, sull’universo materiale e sul comportamento umano”. Se anche avevano “vagato lungo questo sentiero che non è segnato su nessuna mappa” aggiunse, di certo non hanno lasciato indicazioni. All’inizio della primavera del 1952, nel corso di una conferenza chiave tenuta a Phoenix, in Arizona, fu però annunciato il risultato di questa ricerca: Scientology.

Molti sono i viaggi e le esperienze intraprese da L. Ron Hubbard con l'intento di conoscere in modo sempre più approfondito e vasto la vita e l'uomo. Il suo era un punto di vista di un occidentale, non poteva accontentarsi di una speculazione filosofica che non potesse aiutare le persone.

Nel sito a lui dedicato possiamo trovare la sezione "Esploratore e uomo d’avventura" dove troviamo illustrate le sue esperienze come aviatore, ed a capo di una spedizione cinematografica nei Caraibi, una spedizione minearologica a Portorico ed una spedizione sperimentale radio in Alaska.

Mentre come altro aspetto da una vita decisamente avventurosa, L. Ron Hubbard ottenne la rara licenza di "Mastro Marinaio" che gli conferiva il diritto di pilotare navi a vela in qualsiasi oceano.
Il punto maggiore della sua ricerca divenne quella relativa all'uomo. Come spiegò lui stesso: “Solo un essere col più elevato senso di avventura e dedizione possibile tenterebbe mai di risolvere l’enigma dell’esistenza dell’Uomo e del suo destino.”

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl