Dalla patria del Buddha l’ottava cittadinanza onoraria a L. Ron Hubbard, filosofo ed educatore statunitense

04/apr/2017 22:35:13 Renato Ongania Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Milano – 4 aprile 2017. Alle chiavi simboliche ricevute dalla città di Kathmandu, si aggiunge un altro importante riconoscimento per L. Ron Hubbard: una cittadinanza onoraria ufficiale dalla municipalità di Narayani, regione a 150 km dal luogo di nascita del Buddha in Nepal.

Il sindaco, dott. Ramesh Subedi, a capo della municipalità di Narayani (Nepal), ha recentemente consegnato il certificato della cittadinanza onoraria per L. Ron Hubbard al dott. Krishna Prased Chapagain, preside della scuola di Devisthan, un villaggio con circa 2000 abitanti, nel distretto di Chitwan – il certificato una volta protocollato è stato spedito via posta alla Fondazione Internazionale degli Amici di L. Ron Hubbard a Los Angeles passando per l’ufficio di rappresentanza italiano.

La scuola diretta da Krishna Prased Chapagain, si trova 150 chilometri a nord di Lumbini, luogo di nascita di Gautama Siddharta (Buddha). Il preside ha conosciuto le opere letterarie ed educative di L. Ron Hubbard nel 2013 quando dall’Italia è partita una delegazione con destinazione Nepal de “La Via della Felicità” guidata da Rocco Lanatà con il preciso scopo di “portare un aiuto e un messaggio di pace e prosperità agli amici nepalesi”, anticipando di soli due anni l’aiuto della comunità internazionale conseguente al tragico terremoto del 25 aprile 2015 (magnitudo locale 7,8) che causò più di 8000 morti e gravissimi danni.

“Si tratta dell’ottava cittadinanza onoraria per Ron - afferma Renato Ongania, direttore dell’ufficio delle relazioni pubbliche personali di L. Ron Hubbard per l’Italia – Lafayette Ronald Hubbard è nato a Tilden, nello stato del Nebraska. Ha condotto una vita estremamente intensa (1911-1986), sua l'attività di ricerca filosofica alla base di Scientology e sue molte delle opere letteraria dell'Età d'Oro della narrativa popolare americana. Parliamo dell'autore con il maggior numero di opere pubblicate (1,084) e l'autore con all'attivo 19 best-seller. Tutto ciò lo hanno portato ad essere un vero e proprio cittadino del mondo ed anche esempio di virtù per molti. Ad oggi i riconoscimenti e gli omaggi sono migliaia. Solo per citare le città che gli hanno conferito la massima onorificenza: Galveston nel Texas, Santa Fe nel New Mexico, Gretna e New Orleans in Louisiana, Riverside in California, Phoenix in Arizona (dove è nata Scientology) e Ketchikan in Alaska, a cui si aggiunge questa località della giovane Repubblica del Nepal”.

L. Ron Hubbard nella seconda metà degli anni Sessanta del secolo scorso visitò le coste italiane di Sardegna, Sicilia e Calabria. Da una registrazione su nastro è appurato che transitò all’aeroporto di Ciampino (Roma) almeno in una occasione. Amante della natura, al paesaggio alpino italiano dedicò una menzione nel libro più venduto sulla mente umana: Dianetics, la forza del pensiero sul corpo, dato alle stampe il 9 maggio del 1950 - divenuto best-seller della classifica del New York Times, oltre 20 milioni di copie vendute, e tradotto per la prima volta in italiano nel 1951 da Gherardo Casini Editore, Roma

 

“Il piacere è gioia di lavorare, contemplazione delle opere ben fatte; è un buon libro o un buon amico; è sbucciarsi le ginocchia per scalare il Cervino…” – L. Ron Hubbard

 

Per un elenco sommario dei premi e degli omaggi o per conoscere altri dettagli della sua vita: http://www.lronhubbard.it/

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl