memoria: ricordare teresa gullace, simbolo della resistenza romana

02/mar/2013 19:15:02 Giovanni Barbera Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

MEMORIA, BARBERA (PRC):

“RICORDARE TERESA GULLACE,

SIMBOLO RESISTENZA ROMANA"


"Domani, domenica 3 marzo, alle ore 10.00, saremo in Via Giulio Cesare (angolo Via Carlo Alberto Dalla Chiesa), sotto la lapide che ricorda Teresa Gullace, la coraggiosa donna morta proprio in quel luogo, il 3 marzo del 1944, mentre tentava di dare un pezzo di pane al marito rastrellato dai tedeschi". Lo dichiara Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc e Presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII.


"La sua morte - continua Barbera - ebbe una notevole eco nella città, e la sua figura divenne ben presto un simbolo della resistenza romana. La sua vicenda venne ripresa e resa celebre dal regista Roberto Rossellini, che prenderà spunto proprio da Teresa Gullace per il personaggio della Sora Pina, interpretata da Anna Magnani nel celebre film "Roma città aperta". Nata a Cittanova, in Calabria, ma trasferitasi a Roma in gioventù, Teresa Gullace all'epoca dei fatti era casalinga, aveva 37 anni, cinque figli ed era incinta del sesto. Suo marito, Girolamo Gullace, venne arrestato dai nazisti il 26 febbraio 1944 nel corso di un rastrellamento e portato nella caserma dell'81º di fanteria in Viale Giulio Cesare. Proprio davanti a tale caserma, la mattina del 3 marzo del 1944, Teresa Gullace insieme alle donne di altri prigionieri andarono a reclamare la liberazione dei propri uomini. Ricordiamo che quel giorno, tra le manifestanti, erano presenti numerose militanti della Resistenza romana".


Info: tel. 380 7119234






 






blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl