rom, intitolare ponte testaccio a bimba morta

24/feb/2013 17:15:01 Giovanni Barbera Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


COMUNICATO STAMPA

ROM, BARBERA (PRC-RC):

“INTITOLARE PONTE TESTACCIO  A BIMBA MORTA "


"Esprimiamo il nostro cordoglio per la morte della piccola bimba rom, appena 14 mesi, caduta nel Tevere giovedì scorso. E' triste dover pensare che in una città come Roma, una delle principali capitali del mondo,  ci siano persone, e in particolare bambini,  costretti a vivere in baracche, ai margini della città, come fossero animali, senza assistenza da parte delle istituzioni pubbliche". E' quanto dichiara in una nota Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Rivoluzione Civile e presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII. "Questa tragedia - continua Barbera -  non può essere imputata al caso, perchè è stata determinata proprio dalle condizioni in cui quella famiglia è stata costretta a vivere. Adesso saranno contenti coloro che continuano a "sparare" contro i rom, chiedendone l'allontanamento dalla città o l'espulsione dal Paese.  La nostra è una città che spreca ingenti risorse per consulenze, uffici di staff e quant'altro, ma permette che una bambina di 14 mesi possa vivere la sua esistenza in una baracca e giocare sotto un ponte.  Chi amministra questa città dovrebbe sentire questa tragedia come la propria. Colpisce, invece, l'indifferenza con cui è stata accolta tale notizia in Campidoglio.  Al posto del sindaco avremmo chiesto subito che quel Ponte, a Testaccio, fosse intitolato a quella povera bambina di appena 14 mesi. Chissà quante altre situazioni simili abbiamo a Roma!" .  


Info: tel. 380 7119234






 




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl