comunicato stampa

05/feb/2018 21:53:11 PD Massafra Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Comunicato stampa dei Giovani democratici sul Carnevale, se ne chiede la pubblicazione

grazie

AN


Dopo un anno, finalmente la verità sui premi della 64esima edizione del Carnevale svolta a marzo 2017, la classifica era sbagliata e l’amministrazione li ha attribuiti infischiandosene del regolamento e della matematica. Testimonianza del grande imbroglio andato in scena nella scorsa edizione è che, per l’edizione di febbraio 2018, il disciplinare per i gruppi allegorici, i gruppi mascherati e le maschere di carattere è stato cambiato. L’amministrazione, con delibera di giunta N. 19 del 26/01/2018, ha strappato il vecchio regolamento e ne ha approvato uno nuovo. Grazie alle nostre segnalazioni si era scoperto l’inganno, pertanto quest’anno sono stati costretti a ristabilire la regolarità cambiando il metodo di voto. Noi GD con il capogruppo Ida Cardillo abbiamo tenacemente sollecitato la correzione delle classifiche, secondo quanto prescritto dal regolamento. Così non è stato e quindi abbiamo fatto un’interpellanza giunta in consiglio comunale il 9 giugno 2017. L’assessore Bommino (oggi in Centristi per l’Europa), ha pensato bene quel giorno di disertare la massima assise cittadina, per cui la risposta è stata data dal sindaco. Quarto ha letto una lettera dei gruppisti in cui questi ultimi accettavano la classifica sbagliata. I consiglieri comunali di maggioranza e il sindaco hanno asserito che la classifica è sbagliata ma poiché ai gruppisti andava bene, questa classifica magicamente è corretta. L’attuazione del regolamento è stata definita come “un motivo non valido”. Siamo caduti nel paradosso in cui il risultato che scaturisce dal regolamento è falso, e il risultato sbagliato è vero! Nel 2018 l’amministrazione, con la delibera n.19 , ha di fatto ammesso il suo errore e ora dovrebbe chiedere scusa alla Città.

 Ma non è tutto, anche sul nuovo disciplinare va fatta un’osservazione importante. All’articolo 9 comma 1 si legge scritto, per giunta in grassetto, che “I Gruppi Allegorici devono essere completamente montati e allestiti, anche negli impianti di illuminazione, musica e amplificazione, pronti alla parata, nella specifica area prossima al circuito entro le ore 24.00 del giorno precedente la prima sfilata”. Come è noto, tutti i gruppi allegorici da sempre sono realizzati da ragazzi e sono la fucina di tanti futuri talenti della cartapesta. Questa regola va solo a danneggiare quei ragazzi che si impegnano con passione per il Carnevale massafrese. Questo perché l’articolo 9 obbliga i gruppisti a pagare almeno un giorno in più il service per gli impianti di illuminazione, musica e amplificazione e mettere qualcuno di guardia la notte. Spese inutili e non previste. L’amministrazione forse introduce questa norma per evitare la figuraccia di quest’estate. La prima sfilata del carnevale estivo fu un flop perché i carri allegorici non erano tutti completamente montati. Allora l’errore provocò l’ira dei cittadini e dei tanti forestieri che avevano anche pagato per assistere alla manifestazione. La responsabilità era dell’amministrazione Quarto che aveva messo a servizio dei carristi una sola gru per il montaggio dei mastodontici carri. Oggi i loro errori e le loro responsabilità le vogliono scaricare sui ragazzi. E’ auspicabile che l’amministrazione modifichi il regolamento venendo incontro a i ragazzi che realizzano i gruppi allegorici. Anche questa è l’ennesima stortura che si fa sul Carnevale dovuta all'essere amministrati da gente incapace.

Giovani Democratici di  Massafra


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl